Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 storia della scelta di un libro di testo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
seasparrow



Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: storia della scelta di un libro di testo   Gio Feb 18, 2016 11:37 pm

GA.BRI ha scritto:
ci sono pure quelli che non sanno accendere il computer... per fortuna (solamente loro) sono gia' di ruolo ...
con l'occasione racconto questa ... e' troppo forte :-) ... l'anno scolastico passato ho potuto ammirare in aula insegnanti un collega(di ruolo) scegliere il libro di testo per quest'anno con il pc ... lo ha acceso ... ha aperto google ... ha inserito la traccia di ricerca ... e cosa ha preso??? IL PRIMO RISULTATO ... chi lo sa ... forse nella sua testa il migliore per definizione :-) ... fatto sta che come libro di testo in adozione la classe si e' trovata un libro non piu' in stampa dato che e' stato COMPLETAMENTE SUPERATO DAL NUOVO :-) (con anche l'autore diverso dal precedente) (posso essere preciso: logistica per il nuovo tecnico nautico Hoepli) ... questo l'accensione del PC la sa fare l'apertura di Google la sa fare pero' la ricerca su Google si svolge con il primo risultato :-)
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 6:39 am

Da un lato è sempre meglio di quei professori che si fanno intortare dai rappresentanti delle case editrici e adottano libri fatti con i piedi.

I libri fatti bene sono una minoranza, come lo sono i professori che scelgono i testi dopo un meditato esame di tutte le alternative.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 11:44 am

ushikawa ha scritto:
I libri fatti bene sono una minoranza, come lo sono i professori che scelgono i testi dopo un meditato esame di tutte le alternative.
Ed ancor meno gli studenti che poi studiano quei libri.

La butto lì: e se il docente fosse stato reduce da una lezione avvilente ed avesse pensato che per ragazzi così non valesse neanche la pena spostare l'occhio lungo tutta la pagina di google ?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 12:55 pm

L importante è che il docente studi approfonditamente i vari libri,ponderi, confronti con attenzione

Se poi gli studenti quel libro poi mai lo apriranno è irrilevante
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 2:38 pm

Felipeto ha scritto:
L importante è che il docente studi approfonditamente i vari libri, ponderi, confronti con attenzione

Il che è materialmente impossibile...

- se quei libri ti arrivano solo a fine aprile, quando la riunione per la scelta dei testi è nella prima decina di giorni di maggio, come è successo a me negli ultimi due anni;

- se non si ha la minima certezza di lavorare effettivamente l'anno prossimo proprio in quella classe per cui si sono scelti i libri (il che non è solo un problema dei precari, ma anche di tutti quelli di ruolo).

L.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 4:24 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Felipeto ha scritto:
L importante è che il docente studi approfonditamente i vari libri, ponderi, confronti con attenzione

Il che è materialmente impossibile...

- se quei libri ti arrivano solo a fine aprile, quando la riunione per la scelta dei testi è nella prima decina di giorni di maggio, come è successo a me negli ultimi due anni;

Davvero? A me arrivano con buon anticipo, marzo o inizio aprile al massimo. O non arrivano proprio, nel qual caso si escludono da sè.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 6:25 pm

mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Felipeto ha scritto:
L importante è che il docente studi approfonditamente i vari libri, ponderi, confronti con attenzione

Il che è materialmente impossibile...

- se quei libri ti arrivano solo a fine aprile, quando la riunione per la scelta dei testi è nella prima decina di giorni di maggio, come è successo a me negli ultimi due anni;

Davvero? A me arrivano con buon anticipo, marzo o inizio aprile al massimo. O non arrivano proprio, nel qual caso si escludono da sè.
Se un libro è anche solo decente, perchè bisognerebbe sostituirlo ? Anche quando ci sembra che "l'altro" sia un po' meglio, abbiamo la speranza che gli alunni ne traggano giovamento e la certezza che gli alunni ne abbiano un danno economico (rivendita dell'usato).

Io non sostituirei mai un libro decente e non mi renderei mai complice della sostituzione di un libro con la "versione nuova"; direi a tutti gli alunni che se vogliono possono comprare quello vecchio che tanto è identico.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:05 pm

Concordo avido, con quello che costano poi!
Io saró dell'epoca dei flinstones, ma di tutti questi libri digitali "nuova versione con contenuti digitali" non ho che farmene, nè li uso. Io insegno matematica, e l'ardesia con il gesso ed esercizi a manetta sul quadernone a mio parere rimangono sempre il miglior metodo per far apprendere i contenuti (o almeno ci tento)be per acquisire le metodologie.
Oltre che i libri del liceo li ho ancora "tra i piedi"; il buon vecchio Ferrauto rimane sempre il mio tomone preferito.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:11 pm

purtroppo è bastato uscire per due anni dal liceo dove bazzico annualmente e i libri delle mie discipline sono cambiati in peggio....pieni di errori, troppo sintetici (presi perché tanto i ragazzi non amano leggere paginate di roba...così che ora non studiano manco la paginetta che riassume tutto l'argomento....); sinceramente non cambierò nessun libro cmq .... se la vedessero i docenti di ruolo, io mi sono stufato di fare la parte del saccente professorino dal dito alzato che dice sempre però....se i libri vanno bene a loro facessero pure....tanto a me se va bene l'anno prossimo chissà dove mi manderanno!!!!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Io non sostituirei mai un libro decente e non mi renderei mai complice della sostituzione di un libro con la "versione nuova"; direi a tutti gli alunni che se vogliono possono comprare quello vecchio che tanto è identico.

Quando esce l'edizione nuova (che esce di sicuro), però, non puoi adottare l'edizione vecchia, che finisce fuori commercio. Se si tratta di libri di fisica o di matematica, gli esercizi sono cambiati in buona parte. L'edizione vecchia può andare bene per studiare, ma per gli esercizi la vedo difficile.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:37 pm

Io invece, per il recupero di matematica potenziamento, uso apposta una vecchia edizione.
Primo:è evidente che il cubo di binomio o la derivata del logaritmo sono sempre uguali
Secondo:non sia mai che qualche alunno impari a memoria esercizi o procedure standard e vada nel pallone appena si cambiano un po le carte in tavola...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:39 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Io non sostituirei mai un libro decente e non mi renderei mai complice della sostituzione di un libro con la "versione nuova"; direi a tutti gli alunni che se vogliono possono comprare quello vecchio che tanto è identico.

Quando esce l'edizione nuova (che esce di sicuro), però, non puoi adottare l'edizione vecchia, che finisce fuori commercio. Se si tratta di libri di fisica o di matematica, gli esercizi sono cambiati in buona parte. L'edizione vecchia può andare bene per studiare, ma per gli esercizi la vedo difficile.
Nel senso che non è più il 312 di pag 715 ma il 345 di pag 717 ?

L'altro giorno per errore ho proposto ad una seconda ITIS gli esercizi del libro della seconda Scienze Applicate, riportando sul registro elettronico le pagine ed i numeri del libro sbagliato; quando me ne sono accorto ho preso i due libri, li ho confrontati ed ho scritto i numeri giusti; gli esercizi rispettavano l'esatta sequenza.

Quando si sceglie un libro si può scrivere "da acquistare si/no" e "consigliato si/no"; poi all'inizio dell'anno si può integrare l'ufficialità con qualche commento e consiglio verbale.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 7:54 pm

Nel senso che hai detto, avido. A volte cambia solo la numerazione, l'ho provato anch'io per esperienza personale: avevo un'alunna che aveva l'edizione "vecchia" del fratello maggiore, di qualche anno più grande. Stesso libro: edizione nuova con stessi esercizi sfalsati di qualche numero o di qualche pagina.
In fin dei conti, parlo per matematica, i prodotti notevoli quelli sono, che ci vuoi ricamare sopra? E anche gli esercizi che propongono sono sempre gli stessi.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: storia della scelta di un libro di testo   Ven Feb 19, 2016 8:59 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Nel senso che non è più il 312 di pag 715 ma il 345 di pag 717 ?

Nella migliore delle ipotesi. Ma una buona parte degli esercizi sono proprio nuovi.

avidodinformazioni ha scritto:

L'altro giorno per errore ho proposto ad una seconda ITIS gli esercizi del libro della seconda Scienze Applicate, riportando sul registro elettronico le pagine ed i numeri del libro sbagliato; quando me ne sono accorto ho preso i due libri, li ho confrontati ed ho scritto i numeri giusti; gli esercizi rispettavano l'esatta sequenza.

Quando si sceglie un libro si può scrivere "da acquistare si/no" e "consigliato si/no"; poi all'inizio dell'anno si può integrare l'ufficialità con qualche commento e consiglio verbale.

Poi va a finire che qualcuno compra l'edizione nuova comunque, e a ogni lezione devi cercare su una delle due edizioni gli esercizi corrispondenti o equivalenti. Due palloni ...

Io dico ai miei studenti: i libri di testo sono questi. "Se avete edizioni precedenti, non posso obbligarvi a comprare quella nuova. Io però do i compiti dall'edizione nuova: a voi il compito di trovarli sul vostro, o di copiarvi il testo." Su questo versante, gli smartphone aiutano.
Tornare in alto Andare in basso
 
storia della scelta di un libro di testo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Storia della Terra in un anno: l'insignificanza dell'uomo
» La biblioteca degli Uffizi: Storia della Repubblica Fiorentina
» Storia della forma quadrata o square
» Storia della Forma Edge
» Via Crucis , le 14 stazioni : le origini e le modifiche

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: