Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Pensione di reversibilità.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 7:42 am

Testualmente da Orizzontescuola news riporto:
"la pensione di reversibilità, che già viene erogata al 60% dell’importo percepito dal defunto, potrebbe subire notevoli tagli."
Che fare, dopo la "non proprio entusiasmante" riforma Fornero e la "buona sola" di Renzi?
Possibile che lo stato debba far cassa sempre sui più deboli e su quelli che non possono evadere le tasse?
Mi auguro, per me e per tutti, che questo non passi, col silenzio "assordante" dei sindacati che non ci rappresentano più, a mio modesto parere.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 1:48 pm

Mah...sarò impopolare ma per me è giusto.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 3:26 pm

carla75 ha scritto:
Mah...sarò impopolare ma per me è giusto.

L'idea della pensione di reversibilità discende da una visione alta della famiglia: un coniuge (tradizionalmente la moglie) sostiene l'altro nella propria attività produttiva, liberandolo dalle incombenze domestiche ne consente l'impegno lavorativo al 100 % e quindi ne migliora la produttività; i due coniugi si presentano alla società come famiglia e non come singoli, di conseguenza alla morte di uno (tradizionalmente del marito) la famiglia non è completamente estinta e necessita, ha diritto, al proseguimento del trattamento di pensione.

A questa visione, alta dal punto di vista sociale, fanno da contraltare alcune storture del sistema: matrimoni che durano pochi anni, vedovanze che si generano in età precoce.

Se una coppia di giovani passa insieme la vita e dopo 40 anni di reciproco sostegno il marito muore, la vedova si è guadagnato il suo 60 % (almeno in teoria); se un vecchio porco si sposa una giovane troia di 20 anni quando è già in pensione forse non è lo stesso; se una donna rimane vedova a 50 anni e la sua sorella gemella nubile rimane disoccupata alla stessa età, perchè la prima può evitare di cercarsi un lavoro e la seconda no ?

Qualche modifica all'attuale sistema "oves et boves" ci vuole.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 5:45 pm

avidodinformazioni ha scritto:
carla75 ha scritto:
Mah...sarò impopolare ma per me è giusto.

L'idea della pensione di reversibilità discende da una visione alta della famiglia: un coniuge (tradizionalmente la moglie) sostiene l'altro nella propria attività produttiva, liberandolo dalle incombenze domestiche ne consente l'impegno lavorativo al 100 % e quindi ne migliora la produttività; i due coniugi si presentano alla società come famiglia e non come singoli, di conseguenza alla morte di uno (tradizionalmente del marito) la famiglia non è completamente estinta e necessita, ha diritto, al proseguimento del trattamento di pensione.
quindi secondo lo Stato il single lavora meno... sicuro? non e' questo il motivo. e' solidarieta' sociale, in uno Stato dove l'unica famiglia riconosciuta e' quella formata da marito e moglie. poiché la paura e' che con la legalizzazione di nuove forme familiari i conti non tornino allora si pensa di riconsiderare le cifre.

A questa visione, alta dal punto di vista sociale, fanno da contraltare alcune storture del sistema: matrimoni che durano pochi anni, vedovanze che si generano in età precoce.

Se una coppia di giovani passa insieme la vita e dopo 40 anni di reciproco sostegno il marito muore, la vedova si è guadagnato il suo 60 % (almeno in teoria); se un vecchio porco si sposa una giovane troia di 20 anni quando è già in pensione forse non è lo stesso; se una donna rimane vedova a 50 anni e la sua sorella gemella nubile rimane disoccupata alla stessa età, perchè la prima può evitare di cercarsi un lavoro e la seconda no ?

Qualche modifica all'attuale sistema "oves et boves" ci vuole.
ma le storture mica finiscono qui? io single convinta mi sono messa gia' d'accordo con un mio amico single convinto. a 70 ci sposiamo. in caso di premorienza dell'uno l'altro gode la pensione. sai che lo fanno in tanti. e fanno bene. conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto, magari con il convivente in casa. eddai....
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 9:42 pm

Vorrei solo fare sommessamente osservare che si tratta di soldi già versati dal coniuge defunto nelle casse dell'ente previdenziale, che poi fa salti di gioia quando può ridurre al 60% la pensione del caro defunto e corrisponderla al coniuge superstite.
P.S.: e che dire della figlia di quell'onorevole siciliano che non ha mai lavorato (la figlia, of course, non il padre) e percepisce la reversibilità del genitore né intende minimamente rinunciarci?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Ven Feb 19, 2016 11:15 pm

Il single che muore il giorno dopo l'ultimo giorno di lavoro regala allo stato 40 anni di contributi. Perché lui si allora? La figlia dell'onorevole e' deprecabile come la vedova che convive con un altro e il primo del mese va alle poste a ritirare la pensione del marito morto.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 12:12 pm

carla75 ha scritto:
Il single che muore il giorno dopo l'ultimo giorno di lavoro regala allo stato 40 anni di contributi. Perché lui si allora? La figlia dell'onorevole e' deprecabile come la vedova che convive con un altro e il primo del mese va alle poste a ritirare la pensione del marito morto.
Quoto e straquoto: so di gente (entrambi vedovi) che convive per non perdere la reversibilità. Sono queste le storture che andrebbero corrette, dando qui soldi a chi non ha lavoro a mio parere, fermo restando che il coniuge defunto ha comunque pagato sino all'ultimo centesimo di contribuzione e non è giusto che lo Stato o chi per esso se ne approprino.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 3:33 pm

carla75 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
carla75 ha scritto:
Mah...sarò impopolare ma per me è giusto.

L'idea della pensione di reversibilità discende da una visione alta della famiglia: un coniuge (tradizionalmente la moglie) sostiene l'altro nella propria attività produttiva, liberandolo dalle incombenze domestiche ne consente l'impegno lavorativo al 100 % e quindi ne migliora la produttività; i due coniugi si presentano alla società come famiglia e non come singoli, di conseguenza alla morte di uno (tradizionalmente del marito) la famiglia non è completamente estinta e necessita, ha diritto, al proseguimento del trattamento di pensione.
quindi secondo lo Stato il single lavora meno... sicuro? non e' questo il motivo. e' solidarieta' sociale, in uno Stato dove l'unica famiglia riconosciuta e' quella formata da marito e moglie. poiché la paura e' che con la legalizzazione di nuove forme familiari i conti non tornino allora si pensa di riconsiderare le cifre.

A questa visione, alta dal punto di vista sociale, fanno da contraltare alcune storture del sistema: matrimoni che durano pochi anni, vedovanze che si generano in età precoce.

Se una coppia di giovani passa insieme la vita e dopo 40 anni di reciproco sostegno il marito muore, la vedova si è guadagnato il suo 60 % (almeno in teoria); se un vecchio porco si sposa una giovane troia di 20 anni quando è già in pensione forse non è lo stesso; se una donna rimane vedova a 50 anni e la sua sorella gemella nubile rimane disoccupata alla stessa età, perchè la prima può evitare di cercarsi un lavoro e la seconda no ?

Qualche modifica all'attuale sistema "oves et boves" ci vuole.
ma le storture mica finiscono qui? io single convinta mi sono messa gia' d'accordo con un mio amico single convinto. a 70 ci sposiamo. in caso di premorienza dell'uno l'altro gode la pensione. sai che lo fanno in tanti. e fanno bene. conosco giovani signore che si godono tranquillamente la
bella pensione del marito morto, magari con il conv
ivente in casa. eddai....

se tutti fossero single convinti tu saresti disoccupata.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 4:25 pm

io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 4:55 pm

avidodinformazioni ha scritto:
... se un vecchio porco si sposa una giovane troia di 20 anni quando è già in pensione forse non è lo stesso;...

Qui il correttivo, almeno parziale, già c'è :-)
5. Con effetto sulle pensioni decorrenti dal 1° gennaio 2012 l'aliquota percentuale della pensione a favore dei superstiti di assicurato e pensionato .... e' ridotta, nei casi in cui il matrimonio con il dante causa sia stato contratto ad eta' del medesimo superiori a settanta anni e la differenza di eta' tra i coniugi sia superiore a venti anni, del 10 per cento in ragione di ogni anno di matrimonio con il dante causa mancante rispetto al numero di 10. ...... Le disposizioni di cui al presente comma non si applicano nei casi di presenza di figli di minore eta', studenti, ovvero inabili.....
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 5:03 pm

Procopio ha scritto:

P.S.: e che dire della figlia di quell'onorevole siciliano che non ha mai lavorato (la figlia, of course, non il padre) e percepisce la reversibilità del genitore né intende minimamente rinunciarci?

Che sia la figlia di un onorevole o di un artigiano, la reversibilità del genitore viene meno al compimento di un'età fissata dalla norma, al massimo 26 anni se si è ancora studenti universitari; permane a qualunque età solo se si è inabili (che non significa disoccupati o svogliati) e si era a carico del genitore defunto.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 8:28 pm

carla75 ha scritto:
io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.

La mia è una constatazione non un giudizio.

questo è un giudizio « conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto......eddai »

Essendo un paese democratico credo di averne diritto così come tu hai avuto il diritto di esprimere i tuoi pareri che guarda caso vanno tutti a svantaggio della famiglia.

Se fossi in te sarei più cauta prima di esprimermi contro chi ha fatto o fa le scelte diverse dalle tue ma che sono indispensabili per la tua vita.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 8:30 pm

[quote="sconcertato_1"]
carla75 ha scritto:
io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.

La mia è una constatazione non un giudizio.

questo è un giudizio da te espresso: « conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto......eddai »

Essendo un paese democratico credo di averne diritto così come tu hai avuto il diritto di esprimere i tuoi pareri che guarda caso vanno tutti a svantaggio della famiglia.

Se fossi in te sarei più cauta prima di esprimermi contro chi ha fatto o fa le scelte diverse dalle tue ma che sono indispensabili per la tua vita
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 8:47 pm

sconcertato_1 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
carla75 ha scritto:
io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.

La mia è una constatazione non un giudizio.

questo è un giudizio da te espresso: « conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto......eddai »

Essendo un paese democratico credo di averne diritto così come tu hai avuto il diritto di esprimere i tuoi pareri che guarda caso vanno tutti a svantaggio della famiglia.

Se fossi in te sarei più cauta prima di esprimermi contro chi ha fatto o fa le scelte diverse dalle tue ma che sono indispensabili per la tua vita
ed infatti soprattutto io, single, pago la revesibilita' alle vedove e ai vedovi. quindi la mia scelta e' utile a chi ha una vita diversa dalla mia.
a mio parere sono stata fin troppo cauta.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 8:53 pm

carla75 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
carla75 ha scritto:
io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.

La mia è una constatazione non un giudizio.

questo è un giudizio da te espresso: « conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto......eddai »

Essendo un paese democratico credo di averne diritto così come tu hai avuto il diritto di esprimere i tuoi pareri che guarda caso vanno tutti a svantaggio della famiglia.

Se fossi in te sarei più cauta prima di esprimermi contro chi ha fatto o fa le scelte diverse dalle tue ma che sono indispensabili per la tua vita
ed infatti soprattutto io, single, pago la revesibilita' alle vedove e ai vedovi. quindi la mia scelta e' utile a chi ha una vita diversa dalla mia.
a mio parere sono stata fin troppo cauta.

se è per questo c'è tanta gente che contribuisce a pagare il tuo stipendio senza avere figli.

Chissà se anche loro sono troppi cauti a non lamentarsi.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Sab Feb 20, 2016 11:29 pm

sconcertato_1 ha scritto:
carla75 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
carla75 ha scritto:
io non giudico le scelte degli altri. vedi di farlo pure tu.

La mia è una constatazione non un giudizio.

questo è un giudizio da te espresso: « conosco giovani signore che si godono tranquillamente la bella pensione del marito morto......eddai »

Essendo un paese democratico credo di averne diritto così come tu hai avuto il diritto di esprimere i tuoi pareri che guarda caso vanno tutti a svantaggio della famiglia.

Se fossi in te sarei più cauta prima di esprimermi contro chi ha fatto o fa le scelte diverse dalle tue ma che sono indispensabili per la tua vita
ed infatti soprattutto io, single, pago la revesibilita' alle vedove e ai vedovi. quindi la mia scelta e' utile a chi ha una vita diversa dalla mia.
a mio parere sono stata fin troppo cauta.

se è per questo c'è tanta gente che contribuisce a pagare il tuo stipendio senza avere figli.

Chissà se anche loro sono troppi cauti a non lamentarsi.

puo' essere.
a dire il vero, se tu leggessi senza pregiudizio, io non detto che la reversibilita' sia un diritto da eliminare, ma certamente da rivedere. se la vedova si fa una nuova famiglia, di fatto o legale che sia, e' da quella nuova che deve attingere il suo sostentamento. perché ha creato una nuova comunita' e si e' slegata volontariamente da quella vecchia. se ritieni che il coniuge debba cmq beneficiare di un diritto acquisito grazie ai pregressi versamenti, allora anche un mio congiunto deve beneficiare della mia pensione, per il semplice fatto che anche io ho versato i miei contributi.
tu dici che io faccio interventi sempre contro la famiglia. bisogna vedere cosa intendi tu per famiglia. Io ho un padre e una madre, una sorella sposata e dei nipoti. pensi che la tua sia una famiglia e la mia no?

Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Dom Feb 21, 2016 9:14 am

fradacla ha scritto:
Procopio ha scritto:

P.S.: e che dire della figlia di quell'onorevole siciliano che non ha mai lavorato (la figlia, of course, non il padre) e percepisce la reversibilità del genitore né intende minimamente rinunciarci?

Che sia la figlia di un onorevole o di un artigiano, la reversibilità del genitore viene meno al compimento di un'età fissata dalla norma, al massimo 26 anni se si è ancora studenti universitari; permane a qualunque età solo se si è inabili (che non significa disoccupati o svogliati) e si era a carico del genitore defunto.
Purtroppo non ricordo dove ho appreso la notizia, se sulla stampa o nel corso di una trasmissione televisiva domenicale molto seguita: fatto sta che la persona in questione, se non ricordo male, era adulta e per lei (che si rifiutava di dare risposte a chi cercava di intervistarla) parlava la sorella. Potrei sbagliarmi ed il mio ricordo non essere preciso, ma pensando a quello che accade in quella regione dove l'episodio è collocato, non mi meraviglierei più di tanto.
P.S.: voglio anche chiarire che il topic che ho qui avviato serve anche a richiamare l'attenzione su una categoria, quella degli insegnanti, che ha subito senza proferire verbo la riforma di "beata ignoranza", la riforma pensionistica di "salice piangente" e last but not least la riforma di "sua arroganza"
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Dom Feb 21, 2016 3:22 pm

Quello a cui ti riferisci non è una pensione, ma il vitalizio degli ex deputati dell'Assemblea regionale siciliana.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Pensione di reversibilità.   Dom Feb 28, 2016 5:58 pm

fradacla ha scritto:
Quello a cui ti riferisci non è una pensione, ma il vitalizio degli ex deputati dell'Assemblea regionale siciliana.
Fa rabbia lo stesso che alcuni conservino privilegi ed altri vi debbano rinunciare, ammesso e non concesso che la normativa pre-Fornero possa considerarsi un privilegio per chi è entrato nei ruoli come me con regolare concorso a cattedra nell'ormai lontano 1984, o no?
Tornare in alto Andare in basso
 
Pensione di reversibilità.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La capo infermiera andrà in pensione e...
» Ermanna Cossio, in pensione a 29 anni

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: