Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 TFA SOSTEGNO: un dubbio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
leamito



Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 22.03.11

MessaggioOggetto: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 10:44 am

Secondo voi sarà necessario possedere già l'abilitazione per la propria classe di concorso per poter accedere al TFA Sostegno? Come è stato per le SSIS?
Visti i numeri risicati del fabbisogno nuovi docenti, accederebbero al SOSTEGNO coloro che già sono abilitati e che, quindi, sono già inseriti in GaE, avrebbe una logica tutto ciò?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 11:12 am

Il sostegno non è una classe di insegnamento a sé stante, bensì una specializzazione. Tutti noi infatti siamo assunti, vuoi a tempo determinato vuoi a tempo indeterminato, sulla nostra classe curricolare (A043, A059, A061, A019, ecc. ecc. ecc.) con INCARICO SUL SOSTEGNO.

Infatti se io faccio un anno di insegnamento su AD00 (classe di origine A043) carico il punteggio su A043 (aggiorno cioè la mia classe curricolare) ed è questo il punteggio che ho su A043 e di consguenza su AD00.

Si è discusso di trasformare le classi di sotegno (ADAA, ADEE, AD00, AD01, AD02, AD03, AD04) in vere e proprie classi di insegnamento separate, ma non pare ci sia questa intenzione.

In ogni caso il sostegno ad oggi è e resta una specializzazione all'insegnamento, e infatti il tipo di settore di sostegno in cui si può accedere dipende dalle classi curricolari in cui si è abilitati.

Ad esempio io sono abilitato in A043 e A050. Tramite la A043 (Italiano, storia e geografia scuola media) accedo all'elenco AD00, tramite la A050 (Lettere scuole superiori) all'elenco AD02. Se mi fossi abilitato anche nella A039 (Geografia scuole superiori) avrei avuto accesso anche alla AD01.

Del resto è pur sempre didattica, quindi la specializzazione al sostegno in alcuni casi non dava nemmeno un voto finale, ma solo un titolo di idoneità (il punteggio appunto è quello della classe curricolare di aggancio).
Tornare in alto Andare in basso
forseungiorno



Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 08.10.09

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 11:15 am

ma quest'anno partirà il tfa per il sostegno secondo voi?
Tornare in alto Andare in basso
leamito



Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 22.03.11

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 11:29 am

Grazie, la tua risposta è stata davvero esaustiva, ma resta comunque il dubbio sulle attivazioni TFA previste per il prossimo triennio.
Premetto che ho sempre pensato che la soluzione del precariato nella scuola sarebbe stata quella di stabilire (come per tutti i concorsi pubblici) un numero di posti disponibili, correlato perciò alle reali possibilità di "assorbimento" del personale da parte dell'Amministrazione.
Prendiamo il caso di una delle tue classi di insegnamento, la A043, ma ce ne sono moltissime altre che non verranno attivate; invece pare che sul sostegno ci siano molti più posti a disposizione. Il risultato quale sarà? Quello semplicemente di "specializzare" docenti che come te già lavorano sul sostegno, quindi che di fatto già coprono posti in organico di diritto (correggimi se sbaglio, non sono ancora molto ferrata...)?
Dunque quelle previsioni triennali, quei "posti" da chi verranno ricoperti? se non sarà possibile formare dei docenti specializzati nel sostegno tout court?
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 11:34 am

http://www.orizzontescuola.it/node/16940

Da queste tabelle si evince che il TFA non partirà per tutte le cdc, ma anzi per pochissime. La domanda è: gli altri cosa faranno? Potranno almeno abilitarsi al sostegno? Non si può eliminare dal gioco tutta questa gente con un "grazie, ma non c'è posto per voi" perché c'è qualcuno che ha inizato il suo percorso di studi quando c'era la ssis e quindi contava di frequentarla e poi puff chiusa, eliminata... che amarezza
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 11:53 am

kamille ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/node/16940

Da queste tabelle si evince che il TFA non partirà per tutte le cdc, ma anzi per pochissime. La domanda è: gli altri cosa faranno? Potranno almeno abilitarsi al sostegno? Non si può eliminare dal gioco tutta questa gente con un "grazie, ma non c'è posto per voi" perché c'è qualcuno che ha inizato il suo percorso di studi quando c'era la ssis e quindi contava di frequentarla e poi puff chiusa, eliminata... che amarezza

Purtroppo l'Italia non ha mai brillato in grandi capacità organizzativa per il collocamento al lavoro di nessuna categoria (vedasi la funzionalità dei centri per l'impiego, ex collocamenti appunto).

Il criterio è sempre stato un po' aleatorio: pensa a chi ha atteso dal 1990 il concorso del 1999. Poi stop. Poi le SSIS per nove cicli. Poi stop. Adesso in attesa dei TFA, che ancora non si sa per quante e quali cdc. Corsi abilitanti speciali a quando partono. Per non parlare delle cesure nette se entro una certa data hai o non hai certi requisiti: dopo il nulla!!!

Per chi aveva iniziato la SSIS e poi ha lasciato, avrà avuto i suoi buoni motivi, così come chi ha congelato (questi ultimi poi pagando pure la tassa di congelamento). Però in Italia non è cosa saggia dire "Ok, ora non lo faccio, poi si vedrà", perché già Lorenzo il Magnifico ricordava "Del doman non c'è certezza".
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 12:07 pm

Albith ha scritto:
kamille ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/node/16940

Da queste tabelle si evince che il TFA non partirà per tutte le cdc, ma anzi per pochissime. La domanda è: gli altri cosa faranno? Potranno almeno abilitarsi al sostegno? Non si può eliminare dal gioco tutta questa gente con un "grazie, ma non c'è posto per voi" perché c'è qualcuno che ha inizato il suo percorso di studi quando c'era la ssis e quindi contava di frequentarla e poi puff chiusa, eliminata... che amarezza

Purtroppo l'Italia non ha mai brillato in grandi capacità organizzativa per il collocamento al lavoro di nessuna categoria (vedasi la funzionalità dei centri per l'impiego, ex collocamenti appunto).

Il criterio è sempre stato un po' aleatorio: pensa a chi ha atteso dal 1990 il concorso del 1999. Poi stop. Poi le SSIS per nove cicli. Poi stop. Adesso in attesa dei TFA, che ancora non si sa per quante e quali cdc. Corsi abilitanti speciali a quando partono. Per non parlare delle cesure nette se entro una certa data hai o non hai certi requisiti: dopo il nulla!!!



Per chi aveva iniziato la SSIS e poi ha lasciato, avrà avuto i suoi buoni motivi, così come chi ha congelato (questi ultimi poi pagando pure la tassa di congelamento). Però in Italia non è cosa saggia dire "Ok, ora non lo faccio, poi si vedrà", perché già Lorenzo il Magnifico ricordava "Del doman non c'è certezza".


Chissà cosa penserebbe di questa misera situazione Lorenzo Il Magnifico! Ad ogni modo, in questi casi cosa si fa? Si cambia prospettiva? Mi piacerebbe sapere da coloro i quali hanno aspettato tanti anni per abilitarsi cosa hanno fatto nel frattempo... probabilmente io imparerò a fare l'uncinetto, non si sa mai...

Tornare in alto Andare in basso
forseungiorno



Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 08.10.09

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 12:09 pm

se ti può consolare io ho l'abilitazione per 3 classi di concorso, ma all'ultima non mi è stato permesso entrare in GE (ABILITATA)... quindi con tutto il cuore, se potete investite il vostro titolo di studio in qualcos'altro, fatelo, io dopo 4 anni di precariato ne ho viste già di tutti i colori...
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 12:16 pm

leamito ha scritto:
Grazie, la tua risposta è stata davvero esaustiva, ma resta comunque il dubbio sulle attivazioni TFA previste per il prossimo triennio.
Premetto che ho sempre pensato che la soluzione del precariato nella scuola sarebbe stata quella di stabilire (come per tutti i concorsi pubblici) un numero di posti disponibili, correlato perciò alle reali possibilità di "assorbimento" del personale da parte dell'Amministrazione.
Prendiamo il caso di una delle tue classi di insegnamento, la A043, ma ce ne sono moltissime altre che non verranno attivate; invece pare che sul sostegno ci siano molti più posti a disposizione. Il risultato quale sarà? Quello semplicemente di "specializzare" docenti che come te già lavorano sul sostegno, quindi che di fatto già coprono posti in organico di diritto (correggimi se sbaglio, non sono ancora molto ferrata...)?
Dunque quelle previsioni triennali, quei "posti" da chi verranno ricoperti? se non sarà possibile formare dei docenti specializzati nel sostegno tout court?
Ciao

Non sono di ruolo ma ancora precario, e lo sarò ancora parecchi anni :-)

Il punto è che si possono specializzare sul sostegno solo docenti già abilitati, di ruolo e non di ruolo, quindi docenti che per almeno una classe curricolare hanno conseguito il titolo di abilitazione (vuoi con i concorsi ordinari, vuoi con i corsi speciali abilitanti, vuoi con le SSIS, vuoi con i futuri TFA).

Quindi se partono i corsi per il sostegno, allora potranno accedervi solo docenti già abilitati, quale che sia il canale usato per farlo.

So che è dura sentirsi dire che la classe per cui si ha accesso è satura e quindi non si prevedono TFA per essa. Questo è però valso per molte cdc (classi di concorso) anche nel periodo SSIS. E' vero che le cdc di maggiore richiesta, come la mia, hanno sempre avuto un discreto numero di posti nelle SSIS di tutta Italia, ma ora la logica è di abilitare solo per classi in mancanza di docenti.

Tuttavia non sono ancora partiti i TFA e dei cambi di rotta potrebbero avvenire, e sulla scuola, si sa, tenere fermo un punto è cosa difficilissima da parte del MIUR, quale che sia il ministro di turno :-)
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 12:19 pm

Se riesci ad insegnare anche senza abilitazione, vai avanti così. Se non ci riesci, cerchi altro, anche perchè non è detto che ce la faresti nemmeno se avessi l'abilitazione. Non conosco la tua classe di concorso e la tua provincia, ma non è che l'abilitazione di per sè faccia miracoli; certo ti fa scalare qualche posizione, ma se i posti non ci sono non ci sono lo stesso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: TFA SOSTEGNO: un dubbio   Mer Lug 06, 2011 12:33 pm

Grazie per il sostegno... proverò a pensare ad un'altra strada
Tornare in alto Andare in basso
 
TFA SOSTEGNO: un dubbio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» un dubbio mi assale
» Dubbio amniocentesi...intanto abbiamo fatto la tn
» Quando il dubbio ti assale...
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» Dubbio..tampone pre transfert

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: