Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quante ore studi ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 11:19 am

Oggi è entrata una potenziatrice in classe e si è portata via una ragazza per intervistarla nell'ambito di un progetto; alla mia richiesta di chiarimenti mi ha spiegato che sta intervistando i più pirla e che il progetto è di riorientamento, aggiungendo poi che posso tranquillizzarmi non riorientiamo nessuno.

Io ero tranquillissimo, tanto la mia intenzione è di andarmene, però è stata simpatica la precisazione traducibile con "chi se ne fotte dei ragazzi a noi interessa il posto"; ci stà, ragionerei così anch'io, non la critico.

Uscita la perla e la pirla chiedo alla classe chi fosse stato già intervistato, due alzano la mano, chiedo ad una cosa gli avessero chiesto (disturbandola dalla sua chiacchierata) e lei taglia corto "nulla di importante"; il secondo invece è più loquace e dice "mi ha chiesto quante ore studiamo al giorno".

"E tu gli hai risposto ?"

"zero, è ovvio".

Ma qualcuno ci crede a ste stronzate o si fanno per obbligo di legge ?
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 11:48 am

Questo progetto di riorientamento non merita alcun commento. Una curiosità: lo ha proposto la Prof o le è stato proposto?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 11:54 am

Non so ma credo la seconda
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 11:57 am

Il Riorientamento è importantissimo ed è l'essenza stessa dell'antidispersione; io me ne sono occupato quando insegnavo come sostegno in un professionale, tuttavia non ha nulla a che vedere con quello che ha fatto la tua collega.
Il riorientamento presuppone una conoscenza dell'alunno o dell'alunna, la conoscenza delle loro competenze e delle loro criticità, va fatto inoltre in accordo con genitori e con un preciso obiettivo, e cioè quello del successo formativo per quanto mi riguarda ho rioerientato con esito positivo cinque alunni, che sono passati al percorso triennale regionale e ora lavorano nei rispettivi settori.

Il tuo divertente aneddoto invece mostra quanto fallimentare sia nella maggioranza dei casi la figura del potenziato.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 12:05 pm

Io come potenziatore di matematica faccio solo ed esclusivamente, MATEMATICA.. STRANO EH?
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 12:16 pm

Se è la seconda è ancora più grave... Ma adesso che faranno, una statistica con la tabella: numero medio di ore di studio giornaliere per sesso e fascia di età per definire poi la strategia di attacco? Ma per piacere!!! Oltre che, in base all'alunno, al suo pregresso, alle sue competenze e alle sue capacità intellettive e di apprendimento 2 ore possono bastare e avanzare per uno e servire a una beata minchia per un altro. Prendi ad esempio, appunto, la matematica, che non è fatta a compartimenti stagni ma prevede sempre il travaso delle conoscenze pregresse da un modulo all'altro. Non ha alcun senso logico sta cosa.
Proponi sta tabella all'istat avido:):):)
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 2:48 pm

Romado72 ha scritto:
Se è la seconda è ancora più grave... Ma adesso che faranno, una statistica con la tabella: numero medio di ore di studio giornaliere per sesso e fascia di età per definire poi la strategia di attacco? Ma per piacere!!! Oltre che, in base all'alunno, al suo pregresso, alle sue competenze e alle sue capacità intellettive e di apprendimento 2 ore possono bastare e avanzare per uno e servire a una beata minchia per un altro. Prendi ad esempio, appunto, la matematica, che non è fatta a compartimenti stagni ma prevede sempre il travaso delle conoscenze pregresse da un modulo all'altro. Non ha alcun senso logico sta cosa.
Proponi sta tabella all'istat avido:):):)

Siamo alle solite, qualcuno ha decretato che tutto ciò che accade nella scuola debba essere standardizzato:
certificazione delle competenze, valutazione oggettiva da attuare con prove standardizzate,...
Non poteva mancare quindi la standardizzazione dei tempi di studio, perché questi cialtroni vedono come fumo nell'occhio tutto ciò che appare come vagamente legato all'individualità di ciascuno.
L'idea del resto non è nuova, da ormai 17 anni nelle università è presente il concetto di credito (1 credito = 25 ore di studio necessarie per superare l'esame).
Avido però ha posta una buona domanda: ci crediamo realmente a tutte queste stronzate oppure si fanno perché in qualche modo si è obbligati? La mia opinione è che la maggior parte dei docenti è obbligata a farlo, esiste però un 25-30% che ci crede realmente.
Riguardo ai presidi però le percentuali cambiano: il 75% di loro pensa che tutte queste stronzate abbiano una qualche utilità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 3:20 pm

Comunque, proviamo a concentrarci sulla descrizione del fenomeno IN SE', e non sulle sue ripercussioni generali sulla vita, l'universo e tutto quanto.

Dunque, il presupposto di base è che esista il problema della "dispersione scolastica".

La dispersione scolastica, ossia la decisione di abbandonare la scuola, è causata direttamente dall' "insuccesso scolastico", ossia dal fatto che il ragazzo non riesce a combinare nulla di buono da un punto di vista didattico, e quindi si becca insufficienze e bocciature.

Il fatto di "andare male a scuola", che produce appunto insufficienze e bocciature, può avere molteplici cause:

- alcuni vanno male a scuola perché hanno un disturbo di apprendimento;
- alcuni vanno male a scuola perché hanno un problema di salute fisica o psichica che pregiudica le loro capacità;
- alcuni vanno male a scuola perché vivono in una situazione personale di disagio familiare o di grave svantaggio culturale;
- alcuni vanno male a scuola semplicemente perché non studiano nulla.

In (quasi) tutti i casi elencati per primi, la scuola può tentare di aiutarli predisponendo misure di didattica personalizzata, o affiancandoli con un l'insegnante di sostegno, o offrendo loro corsi di recupero e lezioni di rafforzamento in più... non sempre funziona alla perfezione, ma comunque ci si può provare, perché quelli sono effettivamente interventi che rientrano DAVVERO nei compiti della scuola.

Ma una volta appurato che non siamo in nessuno dei casi precedenti, ma siamo chiaramente nell'ultimo caso, ossia che la motivazione dei risultati gravemente insufficienti è semplicemente IL FATTO CHE IL RAGAZZO NON STUDIA UN TUBO DI NULLA A CASA, ossia quando non è più sotto la sorveglianza della scuola e sotto l'autorità della scuola, allora quale sarebbe il ruolo e il potere pratico della scuola, nel modificare questa situazione?

Inviare qualcuno tutti i pomeriggi a casa sua per costringerlo a studiare? Non si può.

Mandare un'ingiunzione legale ai genitori per costringerli a controllare che studi? Non si può.

Trattenerlo a scuola fuori orario per "farlo studiare a scuola" invece che a casa? Ma in tal caso non studierebbe comunque, si limiterebbe a marcare la presenza non facendo nulla nemmeno in quelle ore, e continuando a non impegnarsi nelle attività supplementari, esattamente come non si impegna in quelle di lezione ordinaria.

Nei casi in cui l'insuccesso scolastico, e la conseguente rischio di dispersione, sono dovuti in maniera molto semplice e automatica a una sola causa, ossia che lo studente non è interessato alla scuola e non ha alcuna intenzione di impegnarsi per riuscire a scuola, COSA PUO' FARE la scuola per convincerlo a cambiare idea? E soprattutto, cosa può fare la scuola per avere la sia pur minima influenza su quello che lui combina nella vita privata al di fuori delle ore di scuola?

boh...
L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 3:29 pm

Nulla si può fare sino a che l eccessivo benessere economico permetterà ai fannulloni di possedere vestiti firmati,cellulari e portafogli pieni senza far nulla.sicuramwnte se è quando finiranno le vasche grasse si tornerà a studiare o lavorare,come negli anno ottanta,per pagarsi il telefonino o motorino e patente. Per.ora genitori e nonni sganciato,io al loro posto farei lo stesso
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 3:50 pm

Ma io non stavo contestando le motivazioni per cui i fannulloni fanno così, quello è abbastanza chiaro anche a me... mi stavo chiedendo cosa potrebbe (o dovrebbe) farci la scuola, e per quale motivo tale dinamica dovrebbe ricadere sotto la responsabilità della scuola.

Voglio dire, sei a rischio di dispersione scolastica perchè, in buona fede, hai delle oggettive difficoltà oppure hai una situazione di svantaggio? Bene, facciamo il possibile per aiutarti.

Sei a a rischio di dispersione scolastica perchè, pur avendo a disposizione tutti gli strumenti per renderti consapevole, non te ne frega nulla dello studio e dell'apprendimento, e hai genitori che approvano questo atteggiamento e se lo fanno andare bene? Beh, allora ciao, disperditi pure, saranno cavoli tuoi e della tua famiglia tra qualche anno...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 4:51 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma io non stavo contestando le motivazioni per cui i fannulloni fanno così, quello è abbastanza chiaro anche a me... mi stavo chiedendo cosa potrebbe (o dovrebbe) farci la scuola, e per quale motivo tale dinamica dovrebbe ricadere sotto la responsabilità della scuola.

Voglio dire, sei a rischio di dispersione scolastica perchè, in buona fede, hai delle oggettive difficoltà oppure hai una situazione di svantaggio? Bene, facciamo il possibile per aiutarti.

Sei a a rischio di dispersione scolastica perchè, pur avendo a disposizione tutti gli strumenti per renderti consapevole, non te ne frega nulla dello studio e dell'apprendimento, e hai genitori che approvano questo atteggiamento e se lo fanno andare bene? Beh, allora ciao, disperditi pure, saranno cavoli tuoi e della tua famiglia tra qualche anno...

Non è detto che i genitori approvino questi atteggiamenti e se lo facciano andare bene. Capita qualche volta, ma immagino che nella maggior parte dei casi ci siano liti e nervosismo in casa nel vedere il non impegno o ci sia una accettazione forzata.

Come dici tu, cosa gli fai a questi ragazzi?

Se siamo nel "non ho problemi a studiare, risucirei almeno come gli altri ma non mi interessa" non è che puoi prendere lo studio e metterglielo in testa.
Stai a vedere che succede, spingi il ragazzo a fare domande di lavoro, lo sopporti seduto sul divano, speri che cresca......


Ci sono alcuni progetti in giro per aiutare i ragazzi a capire se stessi e a vedere se riescono a superare il rifiuto allo studio ma............ qualcuno anche semplicemente non vuole farlo perchè è interessato ad altro.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 7:00 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma io non stavo contestando le motivazioni per cui i fannulloni fanno così, quello è abbastanza chiaro anche a me... mi stavo chiedendo cosa potrebbe (o dovrebbe) farci la scuola, e per quale motivo tale dinamica dovrebbe ricadere sotto la responsabilità della scuola.

Voglio dire, sei a rischio di dispersione scolastica perchè, in buona fede, hai delle oggettive difficoltà oppure hai una situazione di svantaggio? Bene, facciamo il possibile per aiutarti.

Sei a a rischio di dispersione scolastica perchè, pur avendo a disposizione tutti gli strumenti per renderti consapevole, non te ne frega nulla dello studio e dell'apprendimento, e hai genitori che approvano questo atteggiamento e se lo fanno andare bene? Beh, allora ciao, disperditi pure, saranno cavoli tuoi e della tua famiglia tra qualche anno...

Si deve far presente al ragazzo che esiste un'alternativa allo studio tradizionale, e cioè i corsi di formazione regionale, che non portano al diploma ma a buone possibilità di trovare un impiego... studiare non è un obbligo, formarsi sì!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 7:18 pm

Ire ha scritto:
Ci sono alcuni progetti in giro per aiutare i ragazzi a capire se stessi e a vedere se riescono a superare il rifiuto allo studio ma............  qualcuno anche semplicemente non vuole farlo perchè è interessato ad altro.

E spero che in questo non ci sia la solita insinuazione denigratoria secondo cui ad "essere interessati ad altro" ci sarebbe qualcosa di male, o sarebbe una comoda scusa per non fare il proprio dovere, no?

Faccio presente che i "progetti in giro" sono delle attività in più, facoltative, volontarie e che non hanno nulla a che fare con il dovere di un docente e con la valutazione della sua professionalità specifica. Chi vuole interessarsene è il benvenuto, ma chi preferisce fare altro non vedo perchè debba essere guardato dall'alto in basso con il solito ditino imparatore alzato.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 7:55 pm

Guarda che a forza di infiammarti per nulla ti viene il mal di fegato.


No, non è una insinuazione denigratoria.
Essere interessati ad altro è una comoda scusa per fare altro da parte dei ragazzi e dove è il problema?

Hai chiesto cosa può fare la scuola e ho ricordato questi progetti.
Se tu avessi chiesto cosa può fare il singolo docente ti avrei risposto diversamente
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 9:39 pm

E comunque, scusa, ma se si sta parlando di ragazzi che sono già in età da poter essere "spinti a fare domande di lavoro", vuol dire che sono maggiorenni, o che comunque sono almeno al di fuori dell'età dell'obbligo, per cui non è vero che è "dispersione scolastica".

Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Quante ore studi ?   Mar Mar 15, 2016 9:42 pm

È probabilità di lavorare in una classe in cui non c'è più zavorra, e forse puoi mirare a fare il meglio possibile con quelli che vogliono stare seduti nei banchi. La definirei: possibile miglioramento dell'offerta formativa che puoi portare avanti in quella classe.
Tornare in alto Andare in basso
 
Quante ore studi ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Di ritorno dalla dott.ssa Colombo: Humanitas o Santa Rita (Città Studi)?
» Quante ICSI-FIVET per avere una gravidanza a termine?
» Fondo assicurativo per dipendenti studi professionali
» Quante volte tentare...per una seconda gravidanza PMA?
» istituto clinico città studi milano

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: