Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Religione nelle superiori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
ilpirata79



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 20.02.16

MessaggioOggetto: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:10 pm

Ho finalmente trovato la vera motivazione che mi permetterà di licenziarmi dalla scuola superiore, a partire dal primo aprile, senza rimpianti o ripensamenti:

oggi in una classe tenevo la quarta ora, matematica (a proposito, ho sperimentato un nuovo metodo di insegnamento e di controllo dei ragazzi che ha fatto veramente faville... ma questo in un altro post).

Nel aggiornare il diario ho letto che la materia della seconda ora era "Religione cattolica" e l'argomento: "Il padre nostro in diverse lingue".

Ora, onestamente, non riesco a pensare a qualcuna di più inutile, anzi dannoso, dello studio del "padre nostro in diverse lingue".

Povera Itaglia,
Saluti,
ilpirata79
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:22 pm

È dal 20 febbraio, giorno in cui ti sei iscritto in questo forum, che annunci le tue imminenti dimissioni dall'insegnamento, ogni volta per un motivo differente.
A quanto pare però sei ancora lì...
Tornare in alto Andare in basso
ilpirata79



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 20.02.16

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:28 pm

So what?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:30 pm

Ah, perché adesso fanno il CLIL pure in religione? : - )

In ogni caso, il fatto che esista qualche insegnante di religione (e per di più delle superiori) che durante la sua ora parla effettivamente di argomenti religiosi, è già una notizia epocale.

Normalmente non fanno altro che:

a) far vedere film (quasi mai di argomento religioso, ma solo genericamente buonista ed edificante, tipo storie strappalacrime contro il bullismo, contro il razzismo, contro la droga, o contro l'inquinamento e la deforestazione),

b) far chiacchierare i ragazzi del più e del meno, sulle notizie di attualità e sui probblemideiggiovani, sperando di strappare agli alunni qualche confidenza personale sui loro tormenti d'amore o problemi di famiglia, da spifferare poi al resto del consiglio di classe.

Dato che l'iscrizione al corso di religione è facoltativa... se si mettessero davvero a parlare di religione, l'anno dopo non ci si iscriverebbe più nessuno (e in parecchie scuole superiori è comunque GIA' così, a seguire l'ora di religione sono quattro gatti lo stesso, anche se l'insegnante ce la mette tutta per presentargliela come un'ora di q*zzeggio libero e senza impegno, invece che una materia di studio).
Tornare in alto Andare in basso
ilpirata79



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 20.02.16

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:33 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ah, perché adesso fanno il CLIL pure in religione?  : - )

In ogni caso, il fatto che esista qualche insegnante di religione (e per di più delle superiori) che durante la sua ora parla effettivamente di argomenti religiosi, è già una notizia epocale.

Normalmente non fanno altro che:

a) far vedere film (quasi mai di argomento religioso, ma solo genericamente buonista ed edificante, tipo storie strappalacrime contro il bullismo, contro il razzismo, contro la droga, o contro l'inquinamento e la deforestazione),

b) far chiacchierare i ragazzi del più e del meno, sulle notizie di attualità e sui probblemideiggiovani, sperando di strappare agli alunni qualche confidenza personale sui loro tormenti d'amore o problemi di famiglia, da spifferare poi al resto del consiglio di classe.

Dato che l'iscrizione al corso di religione è facoltativa... se si mettessero davvero a parlare di religione, l'anno dopo non ci si iscriverebbe più nessuno (e in parecchie scuole superiori è comunque GIA' così, a seguire l'ora di religione sono quattro gatti lo stesso, anche se l'insegnante ce la mette tutta per presentargliela come un'ora di q*zzeggio libero e senza impegno, invece che una materia di studio).

Bene, quello che hai scritto mi consola e mi rallegra in maniera non trascurabile (a parte forse la b che comunque è meglio del padre nostri in diverse lingue, per me).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:36 pm

ilpirata79 ha scritto:
Ho finalmente trovato la vera motivazione che mi permetterà di licenziarmi dalla scuola superiore, a partire dal primo aprile, senza rimpianti o ripensamenti:

oggi in una classe tenevo la quarta ora, matematica (a proposito, ho sperimentato un nuovo metodo di insegnamento e di controllo dei ragazzi che ha fatto veramente faville... ma questo in un altro post).

Nel aggiornare il diario ho letto che la materia della seconda ora era "Religione cattolica" e l'argomento: "Il padre nostro in diverse lingue".

Ora, onestamente, non riesco a pensare a qualcuna di più inutile, anzi dannoso, dello studio del "padre nostro in diverse lingue".

Povera Itaglia,
Saluti,
ilpirata79
Da ateo:

1) hanno finalmente trovato un modo per indurti a licenziarti dal primo aprile.

2) Il "Padre nostro" in Swahili è una bellissima canzone usata nel gioco "Civilization IV"

https://www.youtube.com/watch?v=IJiHDmyhE1A
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:46 pm

Citazione :
quello che hai scritto mi consola e mi rallegra in maniera non trascurabile

No, a me invece dà ANCORA più fastidio, perché questi soggetti (oltre a tutto il resto dell'inaccettabilità di principio dell'IRC in sé), non fanno nemmeno il lavoro per cui sono assunti e pagati.

Io sono contrarissima all'esistenza stessa dell'insegnamento confessionale nelle scuole, e vedrei bene se fosse abolito del tutto... ma fintanto che c'è, e che questi sono assunti per insegnare religione, che almeno muovessero le chiappe per insegnare contenuti culturali relativi alla religione.

Il fatto che siano pagati per fare puro e semplice intrattenimento sociale libero, o per improvvisare delle pseudo-sedute di autocoscienza di gruppo da strapazzo, lo trovo ancora più vergognoso.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:48 pm

Io li vedo solo in Lim a vedere film
Tornare in alto Andare in basso
ilpirata79



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 20.02.16

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ilpirata79 ha scritto:
Ho finalmente trovato la vera motivazione che mi permetterà di licenziarmi dalla scuola superiore, a partire dal primo aprile, senza rimpianti o ripensamenti:

oggi in una classe tenevo la quarta ora, matematica (a proposito, ho sperimentato un nuovo metodo di insegnamento e di controllo dei ragazzi che ha fatto veramente faville... ma questo in un altro post).

Nel aggiornare il diario ho letto che la materia della seconda ora era "Religione cattolica" e l'argomento: "Il padre nostro in diverse lingue".

Ora, onestamente, non riesco a pensare a qualcuna di più inutile, anzi dannoso, dello studio del "padre nostro in diverse lingue".

Povera Itaglia,
Saluti,
ilpirata79
Da ateo:

1) hanno finalmente trovato un modo per indurti a licenziarti dal primo aprile.

2) Il "Padre nostro" in Swahili è una bellissima canzone usata nel gioco "Civilization IV"

https://www.youtube.com/watch?v=IJiHDmyhE1A

1) come dicevo mi sarei già licenziato e questo è stato solo un motivo in più; certo, come si dice di solito, stiamo sotto il cielo, quindi se magari una delle famose colleghe cedesse allora mi rivredrebbero in quella scuola fino alla notte dei tempi... purtroppo però ultimamente mi mandano in classe 18 ore piene, quindi non ho più tempo di scorazzare libero in sala professori.

2) il padre nostro in Swahili, se è una bella canzone (de gustibus), si potrebbe far ascoltare nell'ora di musica, dove è prevista, piuttosto che nell'ora di religione!

Saluti,
ilpirata79


Ultima modifica di ilpirata79 il Gio Mar 17, 2016 3:52 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:51 pm

Felipeto: ma guardano film di argomento religioso?

O film generici, di attualità, con qualche vago contenuto edificante e polioticamente corretto, come dicevo io?
Tornare in alto Andare in basso
ilpirata79



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 20.02.16

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 3:57 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Citazione :
quello che hai scritto mi consola e mi rallegra in maniera non trascurabile

No, a me invece dà ANCORA più fastidio, perché questi soggetti (oltre a tutto il resto dell'inaccettabilità di principio dell'IRC in sé), non fanno nemmeno il lavoro per cui sono assunti e pagati.

Io sono contrarissima all'esistenza stessa dell'insegnamento confessionale nelle scuole, e vedrei bene se fosse abolito del tutto... ma fintanto che c'è, e che questi sono assunti per insegnare religione, che almeno muovessero le chiappe per insegnare contenuti culturali relativi alla religione.

Il fatto che siano pagati per fare puro e semplice intrattenimento sociale libero, o per improvvisare delle pseudo-sedute di autocoscienza di gruppo da strapazzo, lo trovo ancora più vergognoso.

Il tuo punto di vista è corretto ed apprezzabile.
Il mio si basa sul fatto che considero la religione così come la considera il mitico Richard Dawkins: una sorta di male assoluto (the root of all evil).

Credo, cmq, che queste famose chiacchiere nell'ora di religione potrebbero pure essere utili o, quantomeno, non dannose, se il docente si limitasse a guidare la discussione senza imporre i suoi personali pregiudizi da uomo e uomo di chiesa.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 4:04 pm

Non saprei che tipo di film, so solo che quando hanno religione o docenti potenziatori depotenziati vanno direttamente in Lim. Magari guardano "Barabba" o "I dieci Comandamenti".
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 7:53 pm

Io non trovo affatto inutile far studiare il Padre Nostro durante l'ora di religione. Da insegnante di Lettere, so che, quando si arriva a "O Padre nostro che nei cieli stai..." (Purgatorio, Canto XI), i ragazzi non hanno idea di che cosa si stia parlando. Questo è molto triste, non per motivi religiosi, ma per ragioni culturali.

Poi non è affatto vero che gli argomenti religiosi siano noiosi: i ragazzi, in base alla mia esperienza, sono in realtà molto interessati e coinvolti. Una volta il canto di Farinata, arrivati alla terzina " Suo cimitero da questa parte hanno/Con Epicuro tutti i suoi seguaci/che l'anima col corpo morta fanno", ha scatenato una discussione di un'ora e mezzo, alla quale ha partecipato tutta la classe.

Le riforme protestanti poi sono un argomento che incuriosisce sempre. Gli adolescenti si pongono domande metafisiche sulla vita e sulla morte e mettono in discussione le "certezze" che li hanno accompagnati durante l'infanzia.
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 8:07 pm

Ho conosciuto docenti di religione che svolgono molto professionalmente il loro lavoro, l'ultimo dei quali osservato in compresenza mentre ero su sostegno. Non generalizziamo. Anche di altre materie esistono docenti che lavorano seriamente e altri che leggono il giornale!
Credo potrebbe essere utile invece un modulo obbligatorio per tutti sulla storia delle religioni, con contenuti esclusivamente nozionistico.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 9:07 pm

ludmilla72 ha scritto:
Io non trovo affatto inutile far studiare il Padre Nostro durante l'ora di religione. Da insegnante di Lettere, so che, quando si arriva a "O Padre nostro che nei cieli stai..." (Purgatorio, Canto XI), i ragazzi non hanno idea di che cosa si stia parlando. Questo è molto triste, non per motivi religiosi, ma per ragioni culturali.

E se è vero che questi ragazzi arrivano in terza o in quarta superiore senza avere l'idea di cosa sia il Padre Nostro, nonostante la maggior parte di loro si sia sciroppata più di 10 anni di "insegnamento della religione cattolica" a scuola, allora doppiamente ho ragione io: ovvero, l'IRC, così come è organizzato attualmente, è una totale mistificazione, visto che non sorte assolutamente nessun effetto dal punto di vista della trasmissione di conoscenze culturali sulla religione cattolica, e che si riduce solo a una patetica pantomima simbolica di intrattenimento sociale e di paternalismo buonista.

Quindi, non avrebbe alcuna ragione di esistere NEMMENO se fosse direttamente gestito dallo stato... ma il fatto che sia gestito dalle curie (ma pagato dallo stato) rende la situazione veramente scandalosa.

L'IRC così come sta adesso consiste solo ed esclusivamente nel mantenimento ingiustificato, da parte dello stato, di una categoria parassitaria e feudale, che non offre il minimo contributo all'istruzione pubblica. Si parla tanto di esigenze di "produttività" e di "efficacia" degli insegnanti... e poi si consente che sopravviva una nicchia del genere, che non insegna nulla, non valuta nulla e non contribuisce con nulla?

Citazione :
Le riforme protestanti poi sono un argomento che incuriosisce sempre. Gli adolescenti si pongono domande metafisiche sulla vita e sulla morte e mettono in discussione le "certezze" che li hanno accompagnati durante l'infanzia.

Anche questo non mi torna per niente.

Se si sta parlando di ragazzi che durante l'infanzia sono stati davvero "accompagnati da quelle certezze"... vuol dire che hanno ricevuto un'educazione cattolica e che, oltre all'IRC a scuola, si sono anche beccati il percorso tradizionale di catechismo e sacramenti in chiesa (altrimenti non sarebbe vero che hanno tali certezze, e sarebbero già abituati al dubbio, alla discussione e al pluralismo fin dall'inizio).

Se si sta effettivamente parlando di quella categoria di ragazzi, ossia di quelli che sono stati educati con impostazione cattolica, che hanno fatto comunione e cresima, e che per farle si sono centellinati 4 o 5 anni di catechismo, con tanto di messe, confessioni, benedizioni e rituali vari... come è possibile che arrivino a 16 anni senza sapere cosa sia il Padre Nostro?

Alllora vuol dire che anche i percorsi dottrinali ufficiali all'interno della Chiesa sono bufale, mica solo l'IRC a scuola!

boh...
L.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1118
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 10:30 pm

Hoffnung2 ha scritto:
credo potrebbe essere utile invece un modulo obbligatorio per tutti sulla storia delle religioni
sono d'accordo e rilancio: si dovrebbe studiare o religione seriamente con voti veri o in alternativa obbligata storia delle religioni e delle sette con voti veri (docente di storia) ... altro che girare per i corridoi a studiare per la laurea in Scienza delle Merendine all'Universita' di Gardaland
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 10:37 pm

Bello sto post

Da un.lato don Camillo dall altro Peppone.


Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 10:57 pm

Paniscus, dimentichi che nei Paesi di tradizione cattolica (Italia e Spagna in particolare) vige una tradizione orale dei testi religiosi. I ragazzi che hanno seguito il catechismo conoscono magari gli episodi del Vangelo perché li hanno sentiti raccontare, non certo perché si siano presi la briga di leggerli.

All'Università avevo una docente di Storia della Chiesa antica che affermava - giustamente - che la maggior parte dei cattolici ha le idee piuttosto confuse sulla propria fede.

A parte questo, il discorso mi pare estremizzato e manicheo. Personalmente, sono agnostica (e mi tocca sempre spiegare la differenza fra "agnostico" ed "ateo"...), ma credo che un'infarinatura di religione sia necessaria come supporto ad altre discipline (Storia, Letteratura, Storia dell'Arte...)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:13 pm

ludmilla72 ha scritto:
Personalmente, sono agnostica (e mi tocca sempre spiegare la differenza fra "agnostico" ed "ateo"...)

Anche a me.

Non ti credere di essere l'unica a trovarti in una situazione tanto rara e tanto originale.

Di raro non c'è nulla nella nostra situazione.

Supponiamo di essere "politicamente laici e personalmente agnostici, senza particolari fissazioni estremiste (e magari anche possibilisti sull'esistenza di una dimensione trascendente, ma comunque non aderenti a nessuna chiesa, e contrari al clericalismo di Stato) ".

Bene, direi che siamo in tanti, ma veramente tanti.

Per cui, non mi spiego proprio perché dovremmo sentirci imbarazzati a giustificare di essere "una minoranza fragilissima e incompresa", e far finta di attribuire un'importanza estrema alle fissazioni degli altri.

saluti
L.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:17 pm

Non mi sto giustificando e non penso di essere in minoranza. Certo, i ragazzi, essendo giovani, tendono ad estremizzare: o bianco o nero. Qualche volta mi sono sentita chiedere: "Prof, lei è comunista o fascista?" Ma una via di mezzo, no???
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:18 pm

ludmilla72 ha scritto:
All'Università avevo una docente di Storia della Chiesa antica che affermava - giustamente - che la maggior parte dei cattolici ha le idee piuttosto confuse sulla propria fede.

Eccecredo!
A me sta storia della trinità, quella società segreta composta da un occhio incastrato in un triangolo, un fricchettone barbuto con gli occhi azzurri e un piccione mi ha sempre fatto andare in tilt il cervello...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:20 pm

ludmilla72 ha scritto:
"Prof, lei è comunista o fascista?" Ma una via di mezzo, no???  

Quoto, per lo meno la domanda dovrebbe essere aggiornata nella forma "prof, lei è comunista, renziana o fascista?"
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:22 pm

ludmilla72 ha scritto:
Paniscus, dimentichi che nei Paesi di tradizione cattolica (Italia e Spagna in particolare) vige una tradizione orale dei testi religiosi. I ragazzi che hanno seguito il catechismo conoscono magari gli episodi del Vangelo perché li hanno sentiti raccontare, non certo perché si siano presi la briga di leggerli.

Ah, quindi è esattamente come per i teoremi di trigonometria, o le leggi di Newton, o la classificazione delle rocce, o la cronologia delle guerre di indipendenza: li conoscono superficialmente solo perché ricordano vagamente di averle sentite raccontare in classe da qualche insegnante mentre loro sbadigliavano, scarabocchiavano o allungavano le mani fameliche verso il cellulare... mica perché si siano sognati di aprire il libro a casa e di riguardarseli!

In questo contesto, cosa avrebbero i testi religiosi di tanto diverso dai testi scolastici, o dai testi "di studio" di qualunque tipo????

L.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:29 pm

ludmilla72 ha scritto:
All'Università avevo una docente di Storia della Chiesa antica che affermava - giustamente - che la maggior parte dei cattolici ha le idee piuttosto confuse sulla propria fede.

Perché in realtà non sono cattolici.

Magari credono sinceramente nell'esistenza di Dio, magari hanno un genuino sentimento di fede (che va rispettato), ma non hanno la più pallida idea di cosa voglia dire specificamente "essere cattolici", rispetto ad essere credenti di un'altra fede, o ad essere credenti in una forma di realtà superiore che però non rispecchia nessuna religione organizzata.

Si dichiarano cattolici solo perché nel loro ambiente sociale la forma religiosa esteriore più diffusa è quella... ma dei fondamenti ideali del cattolicesimo non ci hanno capito niente.

L.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Religione nelle superiori   Gio Mar 17, 2016 11:29 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
All'Università avevo una docente di Storia della Chiesa antica che affermava - giustamente - che la maggior parte dei cattolici ha le idee piuttosto confuse sulla propria fede.

Eccecredo!
A me sta storia della trinità, quella società segreta composta da un occhio incastrato in un triangolo, un fricchettone barbuto con gli occhi azzurri e un piccione mi ha sempre fatto andare in tilt il cervello...

Un caso tipico sono i cosiddetti "cattolici non praticanti", che affermano: "Io credo nel messaggio del Vangelo, ma non ho fiducia nella Chiesa". Beh, caro mio, ti informo che il cattolicesimo si fonda sulla Scrittura (la Bibbia) e sulla tradizione, cioè anche su quello che la gerarchia ha affermato in secoli di Storia. Se ti discosti da quelle idee, se non credi che il papa sia il successore di Pietro e che, quando parla ex cathedra, espone concetti ispirati da Dio, semplicemente non sei cattolico, il che non è un dramma, ma bisognerebbe ammetterlo.

Tornare in alto Andare in basso
 
Religione nelle superiori
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» la religione nelle scuole italiane
» Siti satira religione e chiesa
» La religione, strumento politico ed economico
» I Cattolici conoscono la religione peggio degli atei
» religione ed elezioni americane

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: