Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 5:43 pm

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2016/03/17/scuola-per-619-studenti-poca-costituzione-in-classe_ff3d87e7-5685-4934-8978-fdaace46c55f.html

"Otto studenti su 10 ritengono dunque che la scuola dovrebbe occuparsi di più di educazione civica, trattando argomenti come il rispetto dell'ambiente (33,8%), l'uguaglianza tra cittadini (33,1%), i diritti e i doveri dei cittadini (32,3%), i diritti umani (30,1%) e il funzionamento dello Stato (25,5%)."

Giuristi repressi o fancazzisti conclamati ?

Hanno bisogno di leggere la Costituzione per capire se devono o no rispettare l'ambiente ?

Hanno bisogno della Costituzione per capire se è giusto discriminare qualcuno ed eventualmente chi ?

Non sarà, più semplicemente, che lo studio della Costituzione non si trasforma in verifiche
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:05 pm

a dire la verità, avido, non sono argomenti particolarmente conosciuti.

Nemmeno tanti di voi, e lo sai, conoscono i propri diritti.

Non mi sembra un male dire che la scuola dovrebbe occuparsene di più
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:09 pm

Ieri quarte e quinte erano in auditorium per uno spettacolo, tanto x cambiare, sulla violenza sulle donne. L 80% era su whatsup.
Oggi incontro con la Finanza sul tema Dell evasione fiscale. L 80 % era su whatsup. La sala, oscurata,era tutto un luccicare di schermi sui quali scorrevano i loro selfie..poi se vogliamo sempre credere alle palle che raccontano gli studenti italiani facciamo pure. siamo così carini noi educatori quando ci facciamo prendere per il culo da ragazzini...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:09 pm

Ire ha scritto:
a dire la verità, avido,  non sono argomenti particolarmente conosciuti.

Nemmeno tanti di voi, e lo sai, conoscono i propri diritti.

Non mi sembra un male dire che la scuola dovrebbe occuparsene di più
Premesso che io mi concentrerei più sui doveri, ma studiare di più, qualsiasi cosa, mi sembra più un sincero desiderata ministeriale che un sincero desiderata degli studenti.

Solitamente gli studenti chiedono di fare qualcosa quando la considerano meno onerosa dell'attività standard.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:10 pm

Felipeto ha scritto:
Ieri quarte e quinte erano in auditorium per uno spettacolo, tanto x cambiare, sulla violenza sulle donne.
lotta nel fango ?


Ultima modifica di avidodinformazioni il Gio Mar 17, 2016 6:11 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:11 pm

Ire,a me pare che negli ultimi anni sia scomparsa la parola DOVERE..si parla solo di diritti, dei giovani,delle donne, dei cani,dei pettirossi e dei canguri..sai mica se la parola dovere sia stata bandita?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:12 pm

Felipeto ha scritto:
Ire,a me pare che negli ultimi anni sia scomparsa la parola DOVERE..si parla solo di diritti, dei giovani,delle donne, dei cani,dei pettirossi e dei canguri..sai mica se la parola dovere sia stata bandita?
zitto che fra 10 anni gliela mandiamo alla crusca, magari rimaneggiata ........ doveroso.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:17 pm

Ire ha scritto:
a dire la verità, avido,  non sono argomenti particolarmente conosciuti.

Nemmeno tanti di voi, e lo sai, conoscono i propri diritti.

Non mi sembra un male dire che la scuola dovrebbe occuparsene di più

...e quindi, dovrebbe occuparsi delle attivtà didattiche ordinarie ancora di meno di quanto possa occuparsene adesso, che è già una situazione drammatica.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:27 pm

per me, ma avete ragione a non saperlo (anche se è un po' che chiacchieriamo insieme e qualcosa di me qualcuno di voi dobrebbe are capito). Diritto è sempre associato a dovere.

Cosa sarebbe successo, avido, se io avessi scritto qui che molti di voi non conoscono i propri doveri?


Ahia

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:39 pm

Ahia cosa
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 6:59 pm

Felipeto ha scritto:
Ahia cosa

dici che mi preparo senza motivo?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Gio Mar 17, 2016 7:21 pm

Ire ha scritto:

Cosa sarebbe successo, avido, se io avessi scritto qui che molti di voi non conoscono i propri doveri?

Sarebbe successo quello che succede regolarmente tutte le volte che lo dici davvero, il che capita abbastanza spesso.

Certo non lo dici in maniera così cruda, preferisci l'insinuazione più raffinata, però lo dici eccome.

E le nostre repliche "tipiche" le conosci benissimo.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Ven Mar 18, 2016 12:15 pm

La scuola moderna oramai è questa.
Nel nostro comprensivo abbiamo: progetto cinema, progetto danza capoeira, mini-basket, esperto musicale, associazioni varie, sci con centinaia e centinaia di mail inviate da parte di società esterne (che oramai hanno fiutato l'affare) che si sbizzariscono a spammare progetti, software, iniziative, richiesta di utilizzo locali, iscrizioni albo fornitori etc,etc..

Un delirio, che poi va ANCHE ad impattare sul settore amm.vo, oltre che didattico.
Superfluo far presente che con il comitato di valutazione composto anche dai genitori (che in genere sono anche d'accordo con la scuola modello centro sociale) che di concerto con il DS daranno la mancetta ai docenti meritevoli ci saranno ulteriori accellerazioni in questo senso..

Tanto vale NON far didattica obsoleta, infilarsi nei progetti (e per chi lavora in segreteria trascurare il lavoro routinario e mettersi nei PON e nella cura dei progetti del personale esterno) e ravanare incarichi e retribuzioni extra..ah,ah,ah ^_^
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Ven Mar 18, 2016 12:32 pm

Ire ha scritto:
a dire la verità, avido,  non sono argomenti particolarmente conosciuti.

Nemmeno tanti di voi, e lo sai, conoscono i propri diritti.

Non mi sembra un male dire che la scuola dovrebbe occuparsene di più

Molti studenti italiani hanno gravissime carenze nella comprensione di un testo scritto (analfabetismo funzionale), non sono in grado di elaborare un sunto, di risolvere un problema elementare...bisognerebbe concentrarsi su queste criticità..e non sulle "cazzate" dei progetti, in molti casi utili per distribuire fondi ad una pletora più o meno vasta di esperti e società esterne.
Insomma si vuole la ciliegina sulla torta (distribuendo soldi  a casaccio) quando le priorità dovrebbero essere altre (dotare gli studenti di una solida preparazione di base e di un  metodo di approccio allo studio e al lavoro)


Mesi c'è stata la moda di far andare gli alunni all'expo passando per le scuole (in modo da ottenere il biglietto a 10 euro, unaltro bel rompimento quando a inizio anno c'erano ben altre priorità da portare avanti causa riforma renzi..)..mi spieghi quale utilità didattica ha avuto la gita all'expo?
Fossero andati a visitare la Basilica di Sant'Ambrogio..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Ven Mar 18, 2016 1:19 pm

Io, pur essendo contraria in assoluto alla logica stessa dell'expo, e non avendo mai avuto la MINIMA intenzione di andarci (non solo in gita, ma nemmeno in privato), posso anche capire l'utilità didattica di una gita all'expo per classi dell'alberghiero o dell'agrario.

Ma portarci studenti di liceo, o delle medie, o anche delle elementari, e per di più in periodi dell'anno totalmente inopportuni per le gite, l'ho trovata una moda raccapricciante.

Per quale motivo la scuola di stato deve accollarsi il compito di fungere da agenzia pubblicitaria e da procacciatore di clienti per una manifestazione puramente aziendale e a fini di lucro organizzata da multinazionali planetarie?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Ven Mar 18, 2016 1:44 pm

Mordekayn, si scrive accelerazione e non accellerazione...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1913
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Ven Mar 18, 2016 2:14 pm

E' tutto bello e tutto potenzialmente utile, ma tra i progetti e la programmazione iper-analitica tutto il sapere viene sminuzzato in "lacerti privi di senso" (che bella espressione, mi compiaccio da solo) che non creano competenze, ma incompetenze; non creano cittadini, ma sudditi.

Oltre al fatto che viene sottratto tempo (tanto) alla vituperata didattica tradizionale, l'unica che finora ha dimostrato concretamente di riuscire a fornire qualche conoscenza agli alunni, si rischia un "overflow cognitivo" (concedetemi l'espressione di matrice pedagogica) per cui tutto resta sullo stesso piano: dalla giornata della memoria (che ogni anno vedo sostanzialmente fallire rispetto ai suoi ambiziosissimi propositi) allo studio del pigreco, dal corso sulle tradizioni popolari allo studio della tavola periodica, dall'Orlando Furioso alla gara podistica tra più scuole. L'alunno vede tutto come una serie di belle immagini pubblicitarie che si susseguono sullo schermo della scuola 2.0 e delle quali perde ogni consapevolezza di senso.

La cittadinanza non si impara tanto attraverso la lettura della Costituzione in stile AveMaria, ma innanzitutto nella pretesa, da parte della scuola, che gli alunni rispettino le regole nelle relazioni con i compagni, i docenti e nello svolgimento del lavoro didattico; il rispetto dell'ambiente non si impara tanto con l'intervento degli esperti del settore, ma con un serio lavoro fatto all'interno di discipline come le scienze, la fisica, la geografia, la tecnologia; l'uguaglianza tra cittadini si sperimenta attraverso l'uguaglianza tra studenti e l'esempio dato in tal senso dai professori, e lo stesso vale per i diritti umani; il funzionamento dello Stato sarebbe più facile da capire in una scuola che funzioni come si deve e che non chieda ai genitori di tutto, dalla carta igienica alla partecipazione a mille iniziative diverse, spesso prive di reali finalità didattiche.

Allo stesso modo la grammatica non si impara staccando il ramo della grammatica dal tronco della scrittura, non si impara solo attraverso lo studio delle regolette, ma si impara attraverso i temi; i segni cardinali non si imparano con la topologia, ma attraverso lo studio sulla cartina geografica; il corsivo non si impara con una serie di esercizi mirati, ma attraverso una pratica costante della scrittura.

Si parla tanto di competenze, cioè della capacità di applicare le conoscenze in situazione, e poi si frammenta il sapere in una serie infinita di sottorivoli che diventano inutilizzabili e insignificanti.

In tutto ciò il docente, perso in un mare di scartoffie, di curricoli verticali, di pedagogichese, di sigle incomprensibili, di progetti e progettini, sta subendo una evoluzione simile a quella del medico di famiglia, sempre meno "curante" e sempre più burocratico impiegato amministrativo al servizio dello Stato.

Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Dom Mar 20, 2016 11:41 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Io, pur essendo contraria in assoluto alla logica stessa dell'expo, e non avendo mai avuto la MINIMA intenzione di andarci (non solo in gita, ma nemmeno in privato), posso anche capire l'utilità didattica di una gita all'expo per classi dell'alberghiero o dell'agrario.

Ma portarci studenti di liceo, o delle medie, o anche delle elementari, e per di più in periodi dell'anno totalmente inopportuni per le gite, l'ho trovata una moda raccapricciante.

Per quale motivo la scuola di stato deve accollarsi il compito di fungere da agenzia pubblicitaria e da procacciatore di clienti per una manifestazione puramente aziendale e a fini di lucro organizzata da multinazionali planetarie?

Le gitarelle all'expo sono un esempio di quello che è diventata la scuola moderna italiana: una sorta di polo culturale aperto al territorio, alle associazioni e agli esperti esterni, con una marea di attività (tra le più fantasiose) che PURTROPPO al momento sono ostacolate dall'attività didattica tradizionale, ah,ah,ah..
In molte scuole del sud poi c'è un'orgia di PON con cui si distribuiscono soldini un pò a tutti tra amici e par..ehm il territorio e la società civile..ovviamente si spera che con la progressiva meridionalizzazione causa crisi l'Europa pensi un pò anche a noi lumbard, anche solo per integrare un pò lo stipendio ^_^
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: 101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici   Lun Mar 21, 2016 2:38 pm

In realtà gli studenti che studiano bene l'aritmetica, la grammatica e la geografia... durante il loro percorso di studi, diventano ANCHE buoni cittadini.
Chi impara a lavorare seriamente e a raccogliere i frutti del proprio lavoro, quasi automaticamente rispetta anche gli altri. Per chi è stato scolarizzato a dovere, una semplice lettura della costituzione o enunciazione dei principi base è più che sufficiente a una loro piena comprensione, a livello di difficoltà "ovvio".
Tornare in alto Andare in basso
 
101 modi per non fare un biiiiip e vivere felici
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» cosa fare e non fare durante il pt?
» Per tutte le mamme in attesa: video su come fare il bagnetto, cambiare il pannolino...
» sono andata a fare shopping
» vediamo di fare il punto della situazione
» per farvi fare una risata....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: