Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Morire di studio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Morire di studio   Dom Mar 20, 2016 6:14 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/03/20/incidente-bus-erasmus-catalogna14-morti_e7e06d55-cf41-4f31-af4f-b3d6a6cb4727.html

Fermo restando che nessuno di quei ragazzi meritava di morire, fermo restando che la maggior parte di loro era intelligente, volenteroso e meritevole, fermo restando che l'idea dell'Erasmus è di per sè una bella idea e quindi fermo restando che di questa notizia c'è solo da essere tristi,

ma che minchia c'entrano i fuochi artificiali con le esperienze didattiche all'estero ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Lun Mar 21, 2016 6:17 pm

Pare un distributore automatico di fregna.. Da il resto?
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Lun Mar 21, 2016 6:33 pm

Il link che ha dato inizio a queste discussioni parla di 13 ragazze morte e si finisce con il parlare di fregna. È vero che quasi sempre la discussione iniziale vira in altri argomenti, ma stavolta è offensivo per la memoria di chi è morto e per il dolore di chi è andato a piangere su quei corpi. Commenti totalmente inopportuni e fuoriluogo.
E poi si dice qui e lì che i nostri alunni sono vuoti, non hanno valori... Lo leggessero sto post.
A volte bisogna parlare solo x dire qualcosa che valga più del silenzio, e questa è una di quelle volte.
Sono veramente schifata, vergognatevi
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mar Mar 22, 2016 3:55 pm

Sul giornale di oggi è presente una foto di alcuni giorni fa che ritrae le "studentesse" italiane davanti ad una discoteca di Barcellona. Inoltre si legge che.le "studentesse" aveva già visitato Andalusia, girona, figueres..
CERVELLI IN FUGA O CERVELLI IN VACANZA? bel modo di costruirsi il futuro,tra un drink e un viaggetto..da mettere in curriculum
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mar Mar 22, 2016 4:30 pm

Romado72 ha scritto:
Il link che ha dato inizio a queste discussioni parla di 13 ragazze morte e si finisce con il parlare di fregna. È vero che quasi sempre la discussione iniziale vira in altri argomenti, ma stavolta è offensivo per la memoria di chi è morto e per il dolore di chi è andato a piangere su quei corpi. Commenti totalmente inopportuni e fuoriluogo.
E poi si dice qui e lì che i nostri alunni sono vuoti, non hanno valori... Lo leggessero sto post.
A volte bisogna parlare solo x dire qualcosa che valga più del silenzio, e questa è una di quelle volte.
Sono veramente schifata, vergognatevi


Mi unisco alla tua indignazione.

Sarebbe davvero il caso di fare un passo indietro.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mar Mar 22, 2016 7:41 pm

Felipeto ha scritto:
Sul giornale di oggi è presente una foto di alcuni giorni fa che ritrae le "studentesse"  italiane davanti ad una discoteca di Barcellona. Inoltre si legge che.le "studentesse" aveva già visitato Andalusia, girona, figueres..
CERVELLI IN FUGA O CERVELLI IN VACANZA? bel modo di costruirsi il futuro,tra un drink e un viaggetto..da mettere in curriculum

Gli studenti universitari fancazzisti esistono oggi ed esistevano anche 20-30 anni fa - alcuni di loro vanno a cazzeggiare all'estero, altri preferiscono cazzeggiare in Italia.
Se vogliamo criticare la retorica giornalistica secondo cui essere uno studente erasmus equivalga automaticamente ad essere un cervello in fuga, posso essere d'accordo.
Esprimere simili giudizi sulla base di qualche foto mi pare però altrettanto retorico.
Inoltre, se anche così fosse, perché tirare fuori l'argomento solo dopo la tragedia? Se avessi aperto una discussione su cosa sia diventato l'erasmus appena prima dell'incidente nessuno avrebbe avuto nulla da ridire.
Farlo dopo appare pretestuoso e fuori luogo.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 5:49 pm

Non posso farcela a leggere certi interventi senza intervenire, è più forte di me!

Sono in perfetta sintonia con l'intervento di Mac che ha provato nausea dopo la lettura di alcuni post e concordo totalmente anche con Romado.

Sono meravigliata da Avido che pur non conoscendolo ho sempre stimato nei suoi interventi e nella sua ironia, ma questa volta ha creato un topic che forse impostato come ha fatto si poteva evitare.

Trovo, invece vergognosi, gli interventi di Felipeto che forse non si è reso conto che sono morte delle studentesse e che sarebbe doveroso un pochino di rispetto per loro e per le loro famiglie ........perchè virgolettare il termine "studentesse"?
Voglio pensare che questo tuo intervento Felipeto:
Felipeto ha scritto:
Sul giornale di oggi è presente una foto di alcuni giorni fa che ritrae le "studentesse" italiane davanti ad una discoteca di Barcellona. Inoltre si legge che.le "studentesse" aveva già visitato Andalusia, girona, figueres..
CERVELLI IN FUGA O CERVELLI IN VACANZA? bel modo di costruirsi il futuro,tra un drink e un viaggetto..da mettere in curriculum
sia motivato da assenza di connessioni cervello-mano sulla tastiera e che rendendoti conto ora di ciò che hai scritto potresti forse, volendo, rimediare. Se, invece la connessione c'era trovo orribile e vergognoso il tuo pensiero. Un intervento da voltastomaco.

Chiedo scusa, forse è la prima volta che intervengo nel forum in quesrti termini, ma è stato più forte di me.

Tornare in alto Andare in basso
paolo88



Messaggi : 2177
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 5:53 pm

Felipeto ha scritto:
Sul giornale di oggi è presente una foto di alcuni giorni fa che ritrae le "studentesse"  italiane davanti ad una discoteca di Barcellona. Inoltre si legge che.le "studentesse" aveva già visitato Andalusia, girona, figueres..
CERVELLI IN FUGA O CERVELLI IN VACANZA? bel modo di costruirsi il futuro,tra un drink e un viaggetto..da mettere in curriculum

Io invece concordo totalmente con Felipeto. Chiaramente sempre con il massimo rispetto per le ragazze
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: risposta    Mer Mar 23, 2016 6:18 pm

Dubbi sulla sicurezza delle gite low cost La strage delle studentesse solleva anche altri dubbi sulla sicurezza di queste gite 'low cost', 20 euro per andata e ritorno Barcellona-Valencia in 24 ore. Diverse ragazze morte, secondo La Vanguardia, non avevano la cintura di sicurezza allacciata.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Studentesse-morte-in-Spagna-forse-colpo-di-sonno-autista-indagato-per-omicidio-colposo-eac81d5d-47c7-4ebe-ae95-d51336b3ad4a.html

gite-scolastiche-se-studente-non-allaccia-cintura-responsabile-docente

http://www.orizzontescuola.it/news/gite-scolastiche-se-studente-non-allaccia-cintura-responsabile-docente

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 6:44 pm

seasparrow ha scritto:
Dubbi sulla sicurezza delle gite low cost La strage delle studentesse solleva anche altri dubbi sulla sicurezza di queste gite 'low cost', 20 euro per andata e ritorno Barcellona-Valencia in 24 ore. Diverse ragazze morte, secondo La Vanguardia, non avevano la cintura di sicurezza allacciata.

E se, non sbaglio, alla guida c'era un signore di 63 anni che non chiudeva occhio da 24 ore intere, tranne forse qualche pisolino scomodissimo nella cabina del pullman vuoto, mentre aspettava di ripartire...
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 6:56 pm

sono passata qua per caso e leggo tutto questo......

D'accordo su tutta la linea con Giovanna Onnis. Non ho parole...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 7:14 pm

giovanna onnis ha scritto:
Sono meravigliata da Avido che pur non conoscendolo ho sempre stimato nei suoi interventi e nella sua ironia, ma questa volta ha creato un topic che forse impostato come ha fatto si poteva evitare.
Il topic era impostato sulla critica all'organizzazione ERASMUS, e non in senso assoluto (non ho esperienze ma presumo che ERASMUS sia tutto sommato una bella iniziativa) ma solo in relazione a questa gita (di gita si tratta).
Ho manifestato la mia perplessità sull'opportunità di sprecare risorse in un'attività puramente ludica, il sacrosanto svago secondo me dovrebbe essere relegato alla libera iniziativa degli studenti.

Poi ammetto di avere ceduto alla tentazione di rispondere ad una battuta di lucetta, battuta che mi sarei potuto risparmiare, vista la tristezza della vicenda.

Non la rifarei.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 7:26 pm

Ho visto le foto del pullman che trasportava le turiste. Pare si sia solo rovesciato su un fianco.non ha impastato contro ostacoli o veicoli. Se avessero avuto le cinture probabilmente si sarebbero salvate. Tuttavia,anche da noi è obbligatorio l uso delle cinture sui pullman ma quasi nessuno lo osserva. E gli spagnoli sono simili a noi su molte cose. Faccio Mea culpa, sui pullman non le uso nemmeno io..
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Mer Mar 23, 2016 9:26 pm

disorientata71 ha scritto:
sono passata qua per caso e leggo tutto questo......

D'accordo su tutta la linea con Giovanna Onnis.  Non ho parole...



Forse sarebbe il caso di "passarci" tutti meno: sta diventando un becero palcoscenico per i beceri grugniti di chi meriterebbe si chiudesse il sipario... certe teste di cervelli non ne hanno nemmeno per la fuga
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 8:54 am

Invece aiuta passare di qui: aiuta a capire perchè le cose vadano come vanno.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 9:48 am

Ire ha scritto:
Invece aiuta passare di qui:  aiuta a capire perchè le cose vadano come vanno.
Come vanno ? Sogni una scuola perfetta dove tutti i docenti siano irreprensibili ? Anch'io sogno una scuola perfetta dove tutti gli studenti siano collaborativi e dove lo siano tutti i genitori.

Sapresti indicare, senza velleità di precisione, quale percentuale di docenti non irreprensibili infesti la scuola, e quali percentuali di studenti e genitori non collaborativi ?

Tre numeri ire, tre numeri per capire dove iniziare a colpire col machete.
Tornare in alto Andare in basso
Barbés



Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 09.11.13

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 9:53 am

Quando ero in Erasmus a Parigi per preparare la mia tesi, lavorai così bene al mio manoscritto che un mese e mezzo prima della fine della borsa avevo finito quello che dovevo fare. I soldi a casa erano il giusto ma fu mia mamma a dirmi di restare comunque. Approfittai anche io di queste gite low cost, non avevo mai visto niente eccetto Parigi. Andai così in bus a Amsterdam (no, niente canne, le mie amiche non vollero) e a Londra. Mi divertii? Immensamente. Mi fu utile? Sì,perché conobbi altri studenti, vidi musei, posti nuovi, usanze nuove. Bagaglio culturale fatto fuori dai libri, non so se qui alcuni sappiano che intendo. Certo che spiegare certe cose a chi nella vita capisce solo la fregna e la tira fuori di fronte a una tragedia simile è abbastanza inutile. Ricordiamoci di questa conversazione quando in un altro post parleremo della superficialità dei nostri alunni.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 10:27 am

Barbés ha scritto:
Approfittai anche io di queste gite low cost, non avevo mai visto niente eccetto Parigi. Andai così in bus a Amsterdam (no, niente canne, le mie amiche non vollero) e a Londra. Mi divertii? Immensamente. Mi fu utile? Sì,perché conobbi altri studenti, vidi musei, posti nuovi, usanze nuove. Bagaglio culturale fatto fuori dai libri
Sostanzialmente riproponi il concetto espresso da mariposita

mariposita ha scritto:
L'Erasmus è un'esperienza di vita, di crescita e di confronto, non è solo università, lezioni ed esami.

Io non ho esperienze ERASMUS però ho esperienza universitaria, so che all'università  (almeno al Politecnico di Torino) se si vogliono raggiungere buoni risultati bisogna impegnarsi molto; nelle condizioni migliori si seguono le lezioni nella propria lingua di giorno e si studia al pomeriggio, durante un semestre ERASMUS si seguono lezioni in lingua e quindi è tutto più difficile.

Questo non significa che per 6 mesi non si debba alzare la testa dai libri, non sarebbe umanamente possibile anche volendo, ma certamente impostando l'esperienza anche con finalità "culturali" a me sembra evidente che poi la didattica ne risentirà.

A questo punto a me sorge spontanea una domanda: visitare musei e città, frequentare studenti stranieri, conoscere usanze locali, è veramente formativo ? Tanto da accettare di perderci in formazione professionale ?

Sarà che io sono sempre stato monotasking, dedito allo studio d'inverno ed al cazzeggio totale d'estate, ma la mia risposta tenderebbe ad essere "no"

Sono andato anch'io a Parigi ma questo non ha reso me una persona migliore (come potete ben vedere) nè penso che mi ci avrebbe trasformato l'assistere alla corsa dei tori a Pamplona.
Ho fatto "gite" universitarie nelle quali ho chiacchierato amabilmente con gli altri ragazzi (centrali elettriche) ma non mi sento cambiato per questo.

Io insisto che (al di là della tragedia) l'ERASMUS dovrebbe occuparsi di vita universitaria e supporto logistico, al resto possono pensarci gli studenti che, ricordiamolo, hanno 20 - 25 anni.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 12:08 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Barbés ha scritto:
Approfittai anche io di queste gite low cost, non avevo mai visto niente eccetto Parigi. Andai così in bus a Amsterdam (no, niente canne, le mie amiche non vollero) e a Londra. Mi divertii? Immensamente. Mi fu utile? Sì,perché conobbi altri studenti, vidi musei, posti nuovi, usanze nuove. Bagaglio culturale fatto fuori dai libri
Sostanzialmente riproponi il concetto espresso da mariposita

mariposita ha scritto:
L'Erasmus è un'esperienza di vita, di crescita e di confronto, non è solo università, lezioni ed esami.

Io non ho esperienze ERASMUS però ho esperienza universitaria, so che all'università  (almeno al Politecnico di Torino) se si vogliono raggiungere buoni risultati bisogna impegnarsi molto; nelle condizioni migliori si seguono le lezioni nella propria lingua di giorno e si studia al pomeriggio, durante un semestre ERASMUS si seguono lezioni in lingua e quindi è tutto più difficile.

Questo non significa che per 6 mesi non si debba alzare la testa dai libri, non sarebbe umanamente possibile anche volendo, ma certamente impostando l'esperienza anche con finalità "culturali" a me sembra evidente che poi la didattica ne risentirà.

A questo punto a me sorge spontanea una domanda: visitare musei e città, frequentare studenti stranieri, conoscere usanze locali, è veramente formativo ? Tanto da accettare di perderci in formazione professionale ?

Sarà che io sono sempre stato monotasking, dedito allo studio d'inverno ed al cazzeggio totale d'estate, ma la mia risposta tenderebbe ad essere "no"

Sono andato anch'io a Parigi ma questo non ha reso me una persona migliore (come potete ben vedere) nè penso che mi ci avrebbe trasformato l'assistere alla corsa dei tori a Pamplona.
Ho fatto "gite" universitarie nelle quali ho chiacchierato amabilmente con gli altri ragazzi (centrali elettriche) ma non mi sento cambiato per questo.

Io insisto che (al di là della tragedia) l'ERASMUS dovrebbe occuparsi di vita universitaria e supporto logistico, al resto possono pensarci gli studenti che, ricordiamolo, hanno 20 - 25 anni.

Avido, io condivido al 100% il tuo punto di vista - confermato fra l'altro dal fatto che le sedi più richieste per l'Erasmus sono quelle dove corre voce che ci siano maggiori divertimenti.
Quello che non è accettabile però è tirare fuori l'argomento all'indomani della tragedia, quasi a voler dire: "ve la siete cercata".
Insomma, c'erano tanti modi per far saltare l'argomento erasmus e criticare come esso viene concepito da molti studenti. Si è scelto quello più becero.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 12:11 pm

Forse qualcuno ha difficoltà a interpretare il significato delle parole.
"viaggiare,conoscere gente,ampliare i propri orizzonti, visitare musei w feste folcloristiche si chiama TURISMO.
A casa mia.
Lo studio universitario è altro,almeno nelle facoltà serie.
Se i giornali avessero scritto" giovani turiste italiane morte in un incidente in Spagna ",probabilmente questo post.non esisterebbe.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 1:48 pm

comp_xt ha scritto:
Quello che non è accettabile però è tirare fuori l'argomento all'indomani della tragedia, quasi a voler dire: "ve la siete cercata".
Insomma, c'erano tanti modi per far saltare l'argomento erasmus e criticare come esso viene concepito da molti studenti. Si è scelto quello più becero.
Non era quella la mia intenzione, nessuno se l'è cercata; io non leggo tutti i giorni di "gite" ERASMUS, l'ho letto in quell'occasione e l'ho commentato (dopo le dovute premesse).

La gita ERASMUS è pericolosa, la gita scolastica è pericolosa, la gita personale è pericolosa; io eviterei solo la prima (pur rifiutandomi di accompagnare nella seconda) perchè una vita senza gite è una vita a metà.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 2:05 pm

Io dichiaro e sottoscrivo di esser stato invidioso per chi ha fatto l.orgas.. Ehm l Erasmus. I ritmi imposti dal politecnico e le mie finanze non mi hanno permesso di partecipare, quindi rosico di invidia. Quando finalmente riuscii ad andare un mese a Londra capii cosa mi ero perso,ma ero un turista del pilu, non uno studente.sono solo un misero invidioso....
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 4:31 pm

Felipeto ha scritto:
Forse qualcuno ha difficoltà a interpretare il significato delle parole.
"viaggiare,conoscere gente,ampliare i propri orizzonti, visitare musei w feste folcloristiche si chiama TURISMO.
A casa mia.
Lo studio universitario è altro,almeno nelle facoltà serie.
Se i giornali avessero scritto" giovani turiste italiane morte in un incidente in Spagna ",probabilmente questo post.non esisterebbe.
Come se le Studentesse impegnate con l'Erasmus siano obbligate a stare 24 ore su 24 nei libri e non possano anche fare altro. L'altro non è legato all'Erasmus e fare altro non significa non essere delle brave Studentesse.
Lo studio universitario non è turismo e qui mi pare che nessuno abbia mai detto il contrario. Però studio universitario può essere caratterizzato anche da pause giornaliere per un minimo di svago.
Io ho fatto l'università come fuori sede, ho studiato tanto, mi sono laureata che non avevo ancora compiuto 24 anni, quindi non ho perso sicuramente tempo, voto finale 110/110 con lode e pubblicazione della tesi, ma ti dirò che nei miei anni universitari mi sono anche divertita. quindi divertimento non significa non essere brave studentesse ed essere invece delle turiste dedite esclusivamente allo svago.
I giornali non potevano scrivere "giovani turiste" perchè erano "giovani Studentesse" dell'Erasmus.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 4:35 pm

Felipeto ha scritto:
Io dichiaro e sottoscrivo di esser stato invidioso per chi ha fatto l.orgas.. Ehm l Erasmus.
Continui ad avere seri problemi di connessione
Felipeto ha scritto:
I ritmi imposti dal politecnico e le mie finanze non mi hanno permesso di partecipare, quindi rosico di invidia. Quando finalmente riuscii ad andare un mese a Londra capii cosa mi ero perso,ma ero un turista del pilu, non uno studente. sono solo un misero invidioso....
Invidioso di che?? Della morte di giovani studentesse dell'Erasmus?

Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 5:21 pm

giovanna onnis ha scritto:

Come se le Studentesse impegnate con l'Erasmus siano obbligate a stare 24 ore su 24 nei libri e non possano anche fare altro. L'altro non è legato all'Erasmus e fare altro non significa non essere delle brave Studentesse.


cut



oltre al fatto che proprio il progetto Erasmus si propone di inserire gli studenti in un contesto in cui, oltre allo studio, sia possibile conoscere la realtà di vita del paese ospitante.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Morire di studio   Gio Mar 24, 2016 5:39 pm

È noto che nelle discoteche di Barcellona e nelle feste inondate di tequila si impara molto su storia,arte,usi e tradizioni di un paese
Tornare in alto Andare in basso
 
Morire di studio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Clinica svizzera aiuterà una donna sana a morire
» CAMPANIA - GRAGNANO (Na) - Studio A.G.O.I. del Dott. A. M. Irollo
» Puglia - BARI - Studio medico San Luca
» LAZIO-Roma - A.S.I.C. - Associazione per lo Studio dell'Infertilità di Coppia
» MARTINI studio arte; ASTA n° 27 | 22/03/2015 ore 10.00 | Arte Moderna & Contemporanea

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: