Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 GIOVANI SENZA LAVORO...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: GIOVANI SENZA LAVORO...    Mer Mar 30, 2016 9:58 pm

Promemoria primo messaggio :

Dopo il mestiere di giardiniere, che pochi giovani vogliono fare, passo oggi in autogrill tangenziale e vedo un cartello in bella mostra alla cassa:CERCASI PERSONALE.
ho un po' di confidenza con il barista, e gli chiedo delucidazioni.
"è da un po' che cerchiamo personale per sostituire una collega in maternità, ma sai.siamo sempre aperti,si fanno i turni.
I giovani non vogliono lavorare nei festivi."
Parliamo di un ruolo mixato tra barista e tabaccaio , niente rischi niente sostanze chimiche,niente altoforni niente macchinari pericolosi.
Eppure, per il solo fatto che può capitare di dover lavorare la notte o di domenica, UM lavoretto discretamente pagato in una stazione di servizio frequentatissima viene snobbato
.
Da chi
?beh,da quelli che con un diplomino preso con calcio nel culo affermano che il lavoro non si trova...(e spero che non mi trovi mai lui...)
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
comp_xt



Messaggi : 925
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Dom Apr 03, 2016 8:03 pm

Romado72 ha scritto:
Non sono d'accordo: è semplice ragionare con la capoccia, la maturità e l'esperienza della nostra età. Quanti di noi erano svogliati, polemici, arroganti all'età dei nostri alunni?
Chi ha la capoccia da far funzionare capisce che ad una certa età, se non abbassi la testa, non cavi un ragno dal buco, e quindi si impegnerà a superare il periodo di prova chicca, perchè se non lavora non porta la pagnotta a casa.
Non si puó essere così estremi: tu non pensi di essere cambiata da quando avevi 17 anni, di aver smussato alcune spigolosità, di aver imparato ad ascoltare per migliorare, ad avere atteggiamenti più diplomatici? Io si.

In tanti sono convinti che la differenza fra gli adolescenti di oggi e quelli del passato sia di tipo genetico.
In realtà ad essere cambiato è solo il modo in cui vengono educati ed istruiti.
Se 20-30 anni fa fossimo stati costretti a frequentare una scuola come quella odierna o avessimo avuto genitori come quelli odierni saremmo stati anche noi una generazione di cazzoni.
Se quando facevamo errori di ortografia o di calcolo ci veniva chiesta una maggiore attenzione e un maggiore esercizio, senza giustificare il tutto con improbabili disturbi di apprendimento, e se quando il maestro o il professore ci rimproverava o ci dava un brutto voto non trovavamo i genitori pronti a prendere le nostre difese, NON È CERTO UN NOSTRO MERITO ma semmai di chi ha curato la nostra educazione e la nostra istruzione.
E allora, se l'attuale generazione di adolescenti ha le sue colpe, la nostra generazione di adulti trentenni, quarantenni e cinquantenni, genitori e/o insegnanti, si faccia l'esame di coscienza.
Come docenti abbiamo sicuramente la parziale giustificazione di dover subire le imposizioni della politica, ma è anche vero che quei politici sono esponenti dei partiti che votiamo (perché non mettiamo il coltello sulla piaga dei non pochi docenti che votano o hanno votato partiti squallidi come il PDL o il PD?).
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3517
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Dom Apr 03, 2016 8:36 pm

Ti ricordo che la scuola la facciamo NOI docenti, e io, come tanti, e penso anche come te, che quando ti leggo mi appari come una persona equilibrata, non penso di contribuire a formare una generazione di cazzoni. Io sono un genitore "odierno", e assolutamente non mi inserisco nel calderone di cui parli, mi faccio l'esame di coscienza, e non ritengo di crescere ed educare mia figlia di 16 anni in maniera cazzona, ma io, come tanti altri come me. E, ti diró di più, ai miei figli trasmetto quello che ritengo giusto, e non quello che ritengo giusto perchè così lo ritenevano i miei genitori. E i miei figli sono educati e si stanno istruendo nel modo giusto, ma come tanti altri, mica sono mosche bianche!!!
È la generalizzazione, e i luoghi comuni generici che legg in alcuni interventi che non sopporto. Da mamma, e da docente.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1603
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Dom Apr 03, 2016 9:28 pm

Romado72 ha scritto:
Non sono d'accordo: è semplice ragionare con la capoccia, la maturità e l'esperienza della nostra età. Quanti di noi erano svogliati, polemici, arroganti all'età dei nostri alunni?
Chi ha la capoccia da far funzionare capisce che ad una certa età, se non abbassi la testa, non cavi un ragno dal buco, e quindi si impegnerà a superare il periodo di prova chicca, perchè se non lavora non porta la pagnotta a casa.
Non si puó essere così estremi: tu non pensi di essere cambiata da quando avevi 17 anni, di aver smussato alcune spigolosità, di aver imparato ad ascoltare per migliorare, ad avere atteggiamenti più diplomatici? Io si.


Certamente ero diversa ma avevo sufficiente intelligenza da capire che non mi conveniva fare polemica perché l'unica a rimetterci ero io. Non occorre un genio per immaginare che, se attacco una persona che può danneggiarmi, quella probabilmente lo farà. Se non lo capisci a 15 anni significa che dovrai sbattere la testa contro il muro per comprendere questo concetto elementare.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 925
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Dom Apr 03, 2016 9:40 pm

Romado72 ha scritto:
Ti ricordo che la scuola la facciamo NOI docenti, e io, come tanti, e penso anche come te, che quando ti leggo mi appari come una persona equilibrata, non penso di contribuire a formare una generazione di cazzoni. Io sono un genitore "odierno", e assolutamente non mi inserisco nel calderone di cui parli, mi faccio l'esame di coscienza, e non ritengo di crescere ed educare mia figlia di 16 anni in maniera cazzona, ma io, come tanti altri come me. E, ti diró di più, ai miei figli trasmetto quello che ritengo giusto, e non quello che ritengo giusto perchè così lo ritenevano i miei genitori. E i miei figli sono educati e si stanno istruendo nel modo giusto, ma come tanti altri, mica sono mosche bianche!!!
È la generalizzazione, e  i luoghi comuni generici che legg in alcuni interventi che non sopporto. Da mamma, e da docente.

Non voglio certo generalizzare, credo comunque che una differenza rispetto al passato esista e che essa non sia dovuta a fattori genetici ma bensì ai differenti approcci educativi.
Esistono ovviamente le differenze, perché né gli studenti, né i genitori e i docenti sono tutti uguali fra loro.
Vi sono però situazioni che oggettivamente non sono modificabili a livello di iniziative dei singoli. La scuola italiana è infatti infatti ostaggio di un'ideologia che ha messo al bando il pensiero astratto e qualsiasi forma di studio disinteressato, a vantaggio di una finta concretezza che nei fatti poi non è nemmeno tale. A ciò si aggiunge una sorta di dittatura degli psicologi in cui qualsiasi difficoltà degli alunni viene fatta passare per disturbo e il mancato apprendimento automaticamente viene percepito come un problema legato alla metodologia didattica adottata dal docente. Cosa può fare il singolo insegnante? Può solo mostrare, in forme più o meno plateali, il suo disappunto, ma non può pensare di agire concretamente. Deve limitarsi ad attendere che il sistema collassi sotto il peso delle sue contraddizioni e che, a quel punto, si rinsavisca a livello centrale.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3517
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Dom Apr 03, 2016 10:08 pm

Ed è quello che, da docente, io personalmente faccio: combatto con le armi che ho a disposizione (e spesso perdo), e attendo il collasso, in attesa del rinsavimento, ma certo non contribuisco ad esso. E non mi arrendo, continueró a combattere.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: GIOVANI SENZA LAVORO...    Lun Apr 04, 2016 8:50 am

Onestamente nemmeno i miei ,per i cui problemi di apprendimento gli psicologi hanno individuato un distrubo, sono cazzoni.

Sono ragazzi educati, vivono serenamente la loro età, rispettano gli altri, studiano, ridono, vivono, sbagliano, crescono, risparimano ogni mese qualcosa sulla misera "paghetta" che posso dare...

e come dice romado non sono mosche bianche hanno amici come loro


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
GIOVANI SENZA LAVORO...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» cerco lavoro come onicotecnoca a Napoli
» Dove acquistare un tavolo da lavoro?
» un mondo senza religioni
» Tanti aggiornamenti ma sono senza internet :(
» vorrei preparare io i biscotti senza uovo e glutine per la bambina..

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: