Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 parlare di mafia a scuola...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: parlare di mafia a scuola...   Gio Apr 07, 2016 11:53 pm

sono sempre stato contrario a questa profusione di incontri con superesperti ed associazioni sul tema della mafia.
di conseguenza, come capita in italia ogni volta che si dice qualcosa che non sia strettamente condiviso dall'opinione comune che stabilisce il bene e il male, sono stato tacciato da alcuni colleghi come "omertoso" , "ignavo","connivente" ecc ecc.
oggi ho motivato la mia personalissima idea a proposito.
sono nauseato dell'uso che i mass media fanno del termine mafia, riferito ai "soliti noti", che ormai sono diventati comodi capri espiatori ottimi per distorgliere l'attenzione dalla realtà odierna.
trovo ridicola la polemica sul figlio di totò riina. trovo ridicolo sentire definire riina un "mafioso", oggi, nel 2016.
trovo scandaloso non dire chiarmente cosa è OGGI la mafia.
la mafia che continuano a propinarci in tv, e nei soliti incontri delle numerose associazioni, non solo non esiste più, ma è finalizzata a nascondere la mafia attuale.
le bombe, corleone, gli agguati, la guerra di mafia, provenzano, riina, greco ecc sono parte del PASSATO.
un lontano passato, da ricordare , in onore di quelle meravigliose persone che sono morte per difendere la legalità: chinnici, mattarella, la torre, giuliano, basile, don puglisi, dalla chiesa, terranova, scopelliti, falcone, borsellino, impastato e molti altri..
ma questa è storia vecchia ormai di quasi trent anni.
va studiata sui libri di scuola, non analizzata come se rappresentasse la mafia odierna.
per gli studenti delle superiori, che non erano nemmeno nati in quegli anni,si rischia di spettacolizzare quegli avvenimenti facendo loro credere che siano imminenti o recenti.
non lo sono. dal 1993 non ci sono piu state ne bombe, ne assassini di giudici o politici, ne kalashnikov.
(mi riferisco alla sicilia, sempre presa ad esempio in questi incontri..per la camorra il discorso è differente).
riferisco le parole del giudice Ajala, uno dei protagonisti del maxiprocesso di palermo del 1986: "dal 1993 la mafia tace. CHIEDIAMOCI IL PERCHE'".
LE COSE SONO CAMBIATE. continuare a parlare di riina, ultraottantenne in carcere da 23 anni, ormai personaggio folcloristico di un periodo lontano, come di un personaggio ancora pronto a colpire (tonno o non tonno)
è ridicolo, a mio modo di vedere le cose.
per non parlare di provenzano, totalmente incapace di intendere e di volere.
riina sta scontando la sua pena. morirà in carcere. il figlio, penso, ha diritto di togliersi di dosso il peso del suo nome. non gira con la pistola. una sua intervista NON E' PEGGIO DI UNA ALLA FRANZONI, VERO MOSTRO , O A SCHETTINO, O A SOLLECITO.. d'altronde , in italia, il fascino verso il criminale di cui tutti parlano è roba antica, da quando, durante i processi a pacciani nel 1994, in toscana girava gente con la maglietta "i love pacciani"
eppure ogni volta che assisto a questi incontri con le scuole, oltre alla mania di protagonismo di molti individui di queste associazioni, talora mitomani, trovo che vengono proiettate le solite immagini delle bombe, di qui e di la..che per i ragazzi di oggi sono film di epoche lontane,.
per gli attuali adolescenti, è passato remoto anche l attacco alle torri gemelle, figuriamoci l'epoca stragista della mafia....

con questo bisogna dire che la mafia non esiste piu?
assolutamente no.
bisognerebbe parlare della compenetrazione , citata da persone molto piu preparate con me, della stessa con moltissime istituzioni pubbliche, il vero ATTUALE PROBLEMA.
mafia capitale... il business del rame, che ad esempio nel torinese fa si che centinaia di zingari nelle periferie continuino da anni a bruciare guaine di gomma e plastica per estrarre il prezioso rame, nell'indifferenza delle istituzioni..fumi tossici e cancerogeni, intere zone della città al buio..
l'appropriazione di soldi pubblici, destinati una volta alla manutenzione strade, e ora finiti nelle tasche di molti amministratori, ad ogni livello, con il risultato che in Italia abbiamo una situazione
delle strade DISASTROSA..LA PEGGIORE IN EUROPA..buche, voragini, guard rail abbattuti, tombini e caditoie prive di manutenzione da anni,,e tutte le conseguenze del caso come incidenti ed alluvioni..
il business delle rotonde, con giri di affari da centinai a di milioni di euro..
le grandi opere incompiute , gli appalti gonfiati...(questa è roba antica, gioia tauro &c)
la corruzione, che, come disse qualcuno dell'epoca dei processo di mani pulite, è MILLE VOLTE PEGGIORE che nel 1992 quando di pietro tentò di fare pulizia..
corruzione, degrado, connivenza, appropriazione indebita di soldi pubblici, finanziamenti ai partiti finiti nelle mani dei soliti per lussi ..una lista infinita..

QUESTO E' IL PROBLEMA OGGI..QUESTA E', SE VOGLIAMO, LA MAFIA OGGI.

di questo si dovrebbe parlare..formare cittadini pronti a protestare ed essere consapevoli di questo, non appassionati spettatori de "IL PADRINO"..
Corleone è oggi , da anni, un paese sereno, forse molto piu di tantissimi comuni del nord italia..

esame di coscienza, la storia alla storia, la verità alla coscienza del presente.

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1880
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 11:37 am

Felipeto però come al solito banalizzi tutto. La mafia non è quella dei nomadi che rubano il rame... la mafia ha ancora oggi delle caratteristiche ben precise; mafia capitale o le vicende in Lombardia ci dicono che la mafia ha cambiato aspetto, è apparentemente più pulita, non mette più le bombe, ma continua ad essere un cancro sociale, ad usare metodi intimidatori, a dirottare su di sé favori e appalti, a mescolare il denaro sporco con quello formalmente lecito.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 12:33 pm

Il traffico di rame è un fenomeno enorme. Nel torinese sta creando una nuova "terra dei fuochi". Non.parliamo di furtarelli. Sul resto dono d accordo con te. La mafia odierna è nascosta e subdola ma è quella che va scovata. A cosa serve continuare a proiettare la croma di Falcone sommersa dai detriti o parlare di personaggi del passato?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 1:06 pm

Non si parla di Mafia Capitale e non si dice che è "mafia"? Veramente lo dice Pignatone ovunque e sempre (e Pignatone arriva a Roma dopo Palermo). La domanda nasce spontanea: perché mai la chiamerebbero mafia?
Io abito a Roma e ti assicuro che qui la chiamiamo così, non parliamo d'altro e sappiamo che è mafia. E la chiamiamo così non a caso, ma perché applica gli stessi metodi dei bei vecchi tempi: appalti truccati, amministratori conniventi, politici corrotti. Che ora non usi il tritolo (come non lo usava prima di Reina) non esclude che non lo possa riusare tra qualche anno. Non vedo nessuna novità rispetto a Ciancimino e Salvo Lima. Semmai è questo il dato sconcertante: evidentemente la società non ha sviluppato gli anticorpi necessari in tanti anni.

Parlare di mafia senza Falcone, soprattutto a scuola, è come parlare dei neonazisti che festeggiano il compleanno di Hitler senza parlare di Hitler. Conoscere i fenomeni in modo chiaro e secondo le acquisizioni giudiziarie e ormai storiografiche aiuta a sviluppare quegli anticorpi cui dovremmo mirare, confondere tutto insieme aiuta solo a amplificare la percezione di qualcosa di aspecifico, lontano, potenzialmente ovunque e quindi da nessun parte

Non basta che un fenomeno sia "enorme" perché sia "mafioso". Mafia non significa criminalità gigante.
Diluire il fenomeno mafioso che è specifico e peculiare in una qualsiasi percezione di illegalità, tanto per fare la mappatura del malaffare e metterci su un'etichetta "brutta" quale che sia, non ha alcun senso: è un modo poco scientifico, caotico e potenzialmente mistificante, che può venire in mente solo in un'epoca in cui ci stanchiamo di sentire troppo, di analizzare ogni cosa con le sue proprie categorie interpretative e vorremmo arrivare alla soluzione senza bisogno di arrovellarci a distinguere e soprattutto senza dover sapere da dove veniamo, con poche parole chiare che, a furia di applicazioni, diventano vuote e generiche. La scuola dovrebbe invece fare chiarezza e aiutare i giovani a individuare i fenomeni quando li incontrano, con strumenti chiari e saldi, non con le chiacchiere provvisorie e le nostre personali ricostruzioni
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 2:00 pm

Ho aperto il post dopo il secondo incontro sulla mafia in due scuole diverse. Vittime di mafia, elencate e decontestualuzzate addirittura partendo dalla prima guerra di magia e dagli anni 50 di Michele Navarra.per finire alle classiche immagini brutali degli attentati.a corollario l invito ad essere consapevoli ed agire nel nostro piccolo contro l illegalità e bla Bla.gia..ma oggi i grandi fenomeni mafiosi o più in generale di illegalità sono altri.VANNO CONOSCIUTI. Vanno letti in chiave contemporanea e non sulle note del padrino e con la Coppola in testa.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 2:08 pm

"o più in generale di illegalità" non significa "mafiosi".
Sul piano didattico (e non solo) è un modo sbagliato di presentare i fatti. Le vittime che hanno presentato nella tua scuola almeno facevano parte inequivocabilmente del fenomeno.

La lettura in chiave contemporanea dei fatti si ha quando si hanno gli strumenti interpretativi che si forniscono in modo competente, e non in fase di apprendimento.
Pretendere che i ragazzi li abbiano è assurdo, pretendere di inoculargli la nostra "interpretazione contemporanea" è scorretto.
Quando alle immagini degli attentati, a parte il fatto che tutta questa agiografia che ti disturba proprio non la vedo, potranno sembrare classici a te, ma non lo sono per i ragazzi.
Anche Leopardi è classico, non per questo evito di far conoscere ai ragazzi "L'Infinito"
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4697
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 3:50 pm

Si vede che non abiti in Sicilia.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 10:45 pm

La Sicilia di oggi o quella di 30 anni fa?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4697
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Ven Apr 08, 2016 10:55 pm

Felipeto ha scritto:
La Sicilia di oggi o quella di 30 anni fa?

Ho usato il presente non a caso.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 3:37 pm

Come dice Lucetta, credo che per parlare di "mafia" sia necessario parlare delle sue origini, della sua evoluzione, e di come è oggi. Capisco e so, perchè è successo anche nella mia scuola, che a volte non si riesce a fare bene tutto; perchè i tempi sono stretti, perchè può capitare che non ci sia la necessaria collaborazione tra i docenti del CDC, perchè si operano delle scelte, perchè... perchè tutto in una classe non si può fare e allora si fa un percorso in verticale... Però io credo che per conoscere il fenomeno mafioso sia giusto e necessario inserirlo nella sua storicità; e così ha senso parlare delle guerre di mafia degli anni '80, del periodo delle stragi così come è necessario provare a spiegare come questo fenomeno si sia evoluto e, lungi dall'essere un ricordo del passato, è presente ancora oggi sotto forme magari diverse ma non meno invadenti. Poi ripeto, so benissimo che i singoli interventi degli esperti spesso tendono a banalizzare e a semplificare tutto, ma se è per questo, ho visto lo stesso problema ripetersi in occasione di progetti sulle Pari Opportunità, sulla globalizzazione, sull'integralismo religioso e via dicendo... Ma è un problema di tempi e metodi.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 3:56 pm

Scorso anno aula magna arriva sta qua di una nota associazione e ci spiega che si sente minacciata ogni volta che si reca nella sede della sua associazione.. "i fari di ogni auto che. Vedo potrebbero essere quelli di un autobomba" e altre minchiate " constatato che stavamo buttando un.ora a sentire una ridicola mitomane mi sono messo a parlare di altro con gli studenti..
Quest anno l incontro si chiamava "odore di tritolo", peccato che da 23anni non si usi più e abbia trascurato completamente i problemi del mondo contemporaneo..
Cmq il tritolo è il trinitrotoluene ma la mafia usò in passato anche esplosivi al plastico di provenienza Europa orientale come il semtex...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 6:47 pm

Prima di definirla mitomane hai almeno cercato di capire perché si sente minacciata? Avete chiamato a scuola qualcuno che si sente minacciato solo perché psicolabile? non sarà forse stata una testimone?
Detto questo, un docente che si mette a distrarre gli alunni per fare il piacione durante una attività didattica mostra scarsissima professionalità. Per le proteste ci sono luoghi e tempi.
Immagino tu abbia esposto le tue riserve in sede di collegio... giusto?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 7:34 pm

Testimone di cosa? Non devo essere io a valutare i requisiti psichici per tenere un incontro davanti ad una platea di studenti su un argomento delicato..i ragazzi mi hanno detto che sembrava un attrice di teatro drammatico. Era Lì per informare e sensibilizzare non per autocommiserarsi ed autoesaltarsi per il coraggio con cui affronta i suoi fantasmi mentali.ho chiesto il giorno in aula serenamente delle impressioni ai ragazzi di 17-18 anni,e i pareri erano concordi sull inutilità Dell incontro. Cmq si ho espresso le mie impressioni al ds. Su Rai storia trasmettevano mesi fa "storie di mafia" presentato e condotto da Grasso, oggi presidente del senato ma fino a pochi anni fa procuratore nazionale antimafia nonché ex collaboratore di Falcone e giudice a latere al Maxiprocesso di Palermo.le puntate sono visibili su YouTube. Trasmissione fatta benissimo da un vero esperto. Consigliabile ai ragazzi piuttosto che questi teatrini in orario di lezione.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 10:02 pm

Felipeto ha scritto:
Testimone di cosa? Non devo essere io a valutare i requisiti psichici per tenere un incontro davanti ad una platea di studenti su un argomento delicato..i ragazzi mi hanno detto che sembrava un attrice di teatro drammatico. Era Lì per informare e sensibilizzare non per autocommiserarsi ed autoesaltarsi per il coraggio con cui affronta i suoi fantasmi mentali.ho chiesto il giorno in aula serenamente delle impressioni ai ragazzi di 17-18 anni,e i pareri erano concordi sull inutilità Dell incontro. Cmq si ho espresso le mie impressioni al ds. Su Rai storia trasmettevano mesi fa "storie di mafia"  presentato e condotto da Grasso, oggi presidente del senato ma fino a pochi anni fa procuratore nazionale antimafia nonché ex collaboratore di Falcone e giudice a latere al Maxiprocesso di Palermo.le puntate sono visibili su YouTube. Trasmissione fatta benissimo da un vero esperto. Consigliabile ai ragazzi piuttosto che questi teatrini in orario di lezione.


ah beh... se lo hanno detto i ragazzi...
e si sa la stima che tu riponi nelle impressioni dei ragazzi... adusi immagino a pose da teatro

grazie veramente del profiletto di Grasso, immagino nessuno lo conoscesse o ne avesse mai sentito parlare.

"Benissimo" è una categoria interpretativa che apprezzo quasi quanto "fico", che però mi risulta decisamente più articolata.
Desumo dalla vaghezza del report di questa tua preziosa esperienza, si trattasse di una testimone: la testimonianza si dà sui propri fantasmi mentali non sulle altrui aspettative. Pretendere di scegliere come un testimone testimoni la sua personale impressione sui fatti vissuti è ridicolo, quasi come fare lezione di storia con la televisione, su temi che tra l'altro hai appena detto non dovrebbero essere al centro della discussione in merito all'argomento (ci hai anzi aperto una discussione!)
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 10:29 pm

...magari sta ventenne conosceva i segreti d Italia del dopoguerra.. Quanti misteri potrebbe svelare..ad esempio :come mai i capelli piastrati si arricciano quando piove?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 10:49 pm

mi accorgo ora che, prima di consigliare di mettere i ragazzi davanti al televisore, avevi sentenziato:

"sono nauseato dell'uso che i mass media fanno del termine mafia, riferito ai "soliti noti", che ormai sono diventati comodi capri espiatori ottimi per distorgliere l'attenzione dalla realtà odierna".

Non sarebbe il caso di chiarire tu stesso cosa vuoi prima?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 10:55 pm

Intendo come "mass media" giornali,radio e telegiornali,in cui le notizie vengono scelte elaborate,alterate nell interesse dei committenti.
YouTube è un contenitore in cui tu SCEGLI cosa visionare,non ti imboccano un menu già preparato
.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:07 pm

Quindi se metti lo stesso filmato di Rai Storia su Youtube è come se lo facessi tu, mentre se te lo vedi in TV sei imbeccato? Bella teoria...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:27 pm

Rai storia è un canale di nicchia. Non viene certo visto dalla famiglia media italiana come il tg5 a cena..mi pare una cosa talmente banale.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:31 pm

Ah, ecco, la nicchia... a ciascuno la sua...  
Banale, decisamente tutto molto banale: concordo. Come mi pare concordiamo che youtube non c'entra niente.

Quindi siamo partiti dal rifiuto del racconto sulla mafia del passato "classico " palermitano mediato dai mass media, alla proposta di una trasmissione Rai (la tv di stato che però è nicchia) condotta da un giudice palermitano del maxiprocesso (anni '80-'90).
Ma non dovevamo parlare del furto di rame nel torinese?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:38 pm

Lucetta, prima di scrivere a caso,guardati gli episodi della trasmissione
Ascolta le interviste al giudice Ayala. Il quale pone seri interrogativi sulla realtà attuale. Indi fatti una vita.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:49 pm

Devo guardarli su youtube per sentirmi più controcultura e di nicchia o posso andare sul sito della Rai?

Nessuno discute il valore dei filmati di raistoria, che si fanno vedere a scuola da un decennio almeno e che dimostrano proprio quanto ti sbagli, visto che fanno balenare i tuoi strepitosi "interrogativi" partendo dalla ricostruzione di quegli episodi che vorresti cassati a scuola.
Fanno tenerezza queste tue aperture all'ovvio, guardate con l'entusiasmo del neofita, che potrebbero anche piacere se non si coniugassero alla presunzione del tuttologo che crede di sapere cose che tutti ignorano, e invece alterna banalità e confusione
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Dom Apr 10, 2016 11:56 pm

I filmati di raistoria si fanno vedere da dieci anni nelle scuole?su quale satellite di Giove?
Rai storia nasce nel 2009 come programma rivolto esclusivamente alla storia..sono passati dieci anni? Nel 2006 nelle scuole ci si collegava alla TV digitale per vedere Rai storia? Luce' vai a lavare i piatti,domani è un altro giorno..buonanotte riposati
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Lun Apr 11, 2016 7:25 am

che schifo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
@melia



Messaggi : 997
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: parlare di mafia a scuola...   Lun Apr 11, 2016 6:30 pm

Felipeto ha scritto:
I filmati di raistoria si fanno vedere da dieci anni nelle scuole?su quale satellite di Giove?
Rai storia nasce nel 2009 come programma rivolto esclusivamente alla storia..sono passati dieci anni?
Forse il canale Rai Storia è nato nel 2009 (dico forse perché non lo sapevo, però ti credo), ma molti di quei filmati erano stati trasmessi da Rai 3 a orari impossibili. Ricordo che nella mia scuola precedente c'era una piccola raccolta di questi filmati della Rai, e me ne sono andata, ormai, da 5 anni.

Felipeto ha scritto:
Luce' vai a lavare i piatti,domani è un altro giorno..buonanotte riposati
E tu, hai lavato i tuoi piatti? O ci pensa ancora la mamma?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
parlare di mafia a scuola...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Alzheimer, parlare 2 lingue fa bene
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» ma quando iniziano a parlare i bimbi?
» Giudizio sulla scuola...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: