Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 CHIAMATA DIRETTA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
iride



Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 25.03.11

MessaggioOggetto: CHIAMATA DIRETTA   Ven Apr 22, 2016 5:05 am

Promemoria primo messaggio :

Mi spiegate meglio i vantaggi e gli svantaggi della chiamata diretta??Grazie a chi vorra' rispondere
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tizio caio



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 23.06.15

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Mar Mag 03, 2016 12:49 pm

I fattori che contribuiscono a fare si che una determinata scuola sia ottima sono tanti: la qualità dei docenti, il tipo di management, le risorse economiche disponibili, l'ambiente socio culturale in cui gli studenti sono immersi, la motivazione degli studenti, la motivazione dei docenti, lo scambio sinergico fra il personale della scuola, la qualità dell'ambiente-scuola (laboratorio di scienze, di progettazione, l'esistenza delle cucine, la biblioteca, l'esistenza della mensa, il laboratorio di informatica, laboratorio linguistico, la palestra, il parco giochi, ecc. ecc),  la promozione di attività socio culturali di un certo rilievo ecc ecc.
Vi è un istituto alberghiero senza cucine e gli spiegano le ricette alla lavagna e basta.
Se vi spiegassi a guidare la macchina solo con le parole imparereste a guidare?
E poi l'ho scritto in un altro post: i licei sono luoghi dei ricchi, borghesi e benestanti; loro si fanno le leggi e fanno si che la scuola per i loro pargoli gli stia a pennello. In una scuola così strutturata Gromiko non avrebbe mai fatto la carriera che ha fatto. Gavino Ledda ha dovuto lottare con tutte le sue forze per farsi strada in una società a lui nemica culturalmente e socialmente.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Mer Mag 04, 2016 11:54 am

avidodinformazioni ha scritto:
giobbe ha scritto:
Invece, secondo Renzie, senza la Buona S(cu)ola ci sarebbero state tutte scuole mediocri. Invece grazie alla sua legge ci saranno anche scuole mediocri ma la maggioranza saranno buone scuole.
Solo uno sprovveduto o uno in mala fede più fare una simile affermazione. Le buone scuole le fanno i DS capaci affiancati da collaboratori seri e capaci. La buona scuola non la fa una legge che la qualifica per definizione.
Le buone scuole le fanno gli studenti; non esiste un professionale migliore di un liceo, non certo perchè i DS dei professionali siano degli inetti.
Tutti concorrono a fare una buona scuola. Ma quando il pesce puzza dalla testa...
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Gio Mag 05, 2016 6:19 pm

giovanna onnis ha scritto:
Si, in assenza di proposte d'incarico da parte del DS, questo verrà assegnato dall'USR in una delle scuole dell'ambito di titolarità

Mancano ancora tutti i decreti attuativi.
L'idea è che il Superpreside attingerà liberamente chi vuole dagli albi di docenti abilitati dando loro incarichi triennali, chi non riceverà l'incarico verrà piazzato d'ufficio in una scuola dell'ambito territoriale.
Dovrebbe chiudersi la stagione delle graduatorie di istituto insomma.
I posti vacanti li sistemano con i vincitori di concorso e chi è "idoneo" a concorso.

Questo è nelle loro intenzioni..poi tra il dire e il fare vedremo che succederà.

In Italia fanno un pò le cose a cazzo diciamo..è operativo il nuovo codice degli appalti (che va applicato anche dalle stazioni appaltanti delle scuole) e nella scuola una roba simile di fatto è inapplicabile, perchè non c'è personale che puoi adibire "solo" agli acquisti e agli adempimenti che la legge richiede.

Il male imho è che i nostri politici spingono sempre più verso l'autonomia scolastica, senza però dare gli strumenti (spesso non funzionanti) per operare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Gio Mag 05, 2016 7:31 pm

mordekayn ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Si, in assenza di proposte d'incarico da parte del DS, questo verrà assegnato dall'USR in una delle scuole dell'ambito di titolarità

Mancano ancora tutti i decreti attuativi.
L'idea è che il Superpreside attingerà liberamente chi vuole dagli albi di docenti abilitati dando loro incarichi triennali, chi non riceverà l'incarico verrà piazzato d'ufficio in una scuola dell'ambito territoriale.
Dovrebbe chiudersi la stagione delle graduatorie di istituto insomma.
I posti vacanti li sistemano con i vincitori di concorso e chi è "idoneo" a concorso.

Questo è nelle loro intenzioni..poi tra il dire e il fare vedremo che succederà.

In Italia fanno un pò le cose a cazzo diciamo..è operativo il nuovo codice degli appalti (che va applicato anche dalle stazioni appaltanti delle scuole) e nella scuola una roba simile di fatto è inapplicabile, perchè non c'è personale che puoi adibire "solo" agli acquisti e agli adempimenti che la legge richiede.

Il male imho è che i nostri politici spingono sempre più verso l'autonomia scolastica, senza però dare gli strumenti (spesso non funzionanti) per operare.
Non so se ne hai sentito parlare, ma di questa storia che vorrebbero esternalizzare parte dei servizi amministrativi ricorrendo ai cococo, quanto c'è di vero?
Tornare in alto Andare in basso
mkfat



Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 25.05.12

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Gio Mag 05, 2016 10:44 pm

Oggi all'uscita dal concorso, il preside della scuola dove si teneva la prova chiedeva a tutti i candidati se erano interessati al suo ambito territoriale, poi chiedeva chi aveva la CLIL. Insomma, per sua stessa ammissione stava già facendo campagna acquisti per la chiamata diretta
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Gio Mag 05, 2016 11:35 pm

mkfat ha scritto:
Oggi all'uscita dal concorso, il preside della scuola dove si teneva la prova chiedeva a tutti i candidati se erano interessati al suo ambito territoriale, poi chiedeva chi aveva la CLIL. Insomma, per sua stessa ammissione stava già facendo campagna acquisti per la chiamata diretta

Fossi Superpreside sarei interessato a capire la questione dei  riservisti  e la gestione degli "scarti" che non sceglie nessuna scuola e che verranno piazzati d'ufficio dagli AT. Cercare quindi di fare campagna acquisti prendendo i migliori e scansando le ciofeche (un docente disastroso è in grado di distruggerti una classe) è comprensibile.
Vedremo nel dettaglio come avverrà concretamente la fase di selezione.
Di fatto si va verso un sistema in cui il DS potrà scegliere una parte del personale docente con tutte le incognite del caso.
Attualmente l'attuale fase di reclutamento è parecchio farraginosa (specie per il problema ricorrente del riscorrimento delle graduatorie ad anno inoltrato), quest'anno poi ci sono state oggettive difficoltà a trovare personale supplente , almeno a Milano.
Ci sono poi dei profili su cui c'è un gravissima carenza di candidati, penso ad es. ai classici AD00 e A059.
Quest'anno abbiamo già visto la supercazzola del potenziamento..l'anno prossimo vedremo il resto..quello che han combinato quest'anno a me personalmente è già bastato (un casino e un bordello mai visto prima, "provveditorati" in pallone, ragionerie alla canna del gas, segreterie in modalità si salvi chi può).
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Gio Mag 05, 2016 11:58 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
mordekayn ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Si, in assenza di proposte d'incarico da parte del DS, questo verrà assegnato dall'USR in una delle scuole dell'ambito di titolarità

Mancano ancora tutti i decreti attuativi.
L'idea è che il Superpreside attingerà liberamente chi vuole dagli albi di docenti abilitati dando loro incarichi triennali, chi non riceverà l'incarico verrà piazzato d'ufficio in una scuola dell'ambito territoriale.
Dovrebbe chiudersi la stagione delle graduatorie di istituto insomma.
I posti vacanti li sistemano con i vincitori di concorso e chi è "idoneo" a concorso.

Questo è nelle loro intenzioni..poi tra il dire e il fare vedremo che succederà.

In Italia fanno un pò le cose a cazzo diciamo..è operativo il nuovo codice degli appalti (che va applicato anche dalle stazioni appaltanti delle scuole) e nella scuola una roba simile di fatto è inapplicabile, perchè non c'è personale che puoi adibire "solo" agli acquisti e agli adempimenti che la legge richiede.

Il male imho è che i nostri politici spingono sempre più verso l'autonomia scolastica, senza però dare gli strumenti (spesso non funzionanti) per operare.
Non so se ne hai sentito parlare, ma di questa storia che vorrebbero esternalizzare parte dei servizi amministrativi ricorrendo ai cococo, quanto c'è di vero?

Ho letto nel merito quest'articolo http://www.tecnicadellascuola.it/item/20216-segreterie-scolastiche-arriva-il-personale-co-co-co.html
Nella buona scuola specificano che con la digitalizzazione ridurranno progressivamente il numero degli assistenti amministrativi (l'attuale pianta organica nazionale è intorno alle 45000 unità).
Nel frattempo si sono premuniti con la scusa della mobilità intercompartimentale dei provinciali di non fare per ben due anni di fila nessuna assunzione (impedendo in forza di legge persino le supplenze degli AA) in nessun profilo ata, oltre a tagliare di ulteriori 1300 posti gli AA e di circa 700 unità i collaboratori scolastici.

Le principali criticità di chi lavora in segreteria le puoi trovare qui
http://www.fnada.org/fnada%20web/Archivio/2012-13/ASSISTENTI%20AMMINISTRATIVI_ANALISI%20E%20PROPOSTE.pdf

Qui le stesse "criticità" relative alle segreterie ma dal punto di vista  della  dirigenza scolastica (dopo il 2000)
http://www.forumpa.it/scuola-istruzione-e-ricerca/perche-il-sistema-scuola-deve-invertire-la-rotta

Poi di base è difficile organizzare una segreteria che funzioni in modo efficiente per via del turn over esasperato oltre al fatto che con le esigue risorse di organico è di fatto impossibile creare degli uffici settorializzati che si specializzano in determinati adempimenti in perenne divenire e in continuo mutamento.
L'altroieri si discuteva (argomento principale il nuovo codice degli appalti) del fatto che dovremmo fare una commissione di collaudo per i prodotti che acquistiamo su mepa.
Chissà se dovremmo farlo anche sulla cartigienica lol..peccato che nelle scuole spesso chi fa gli acquisti/forniture/servizi lo fa su incarico specifico (quindi nei "ritagli di tempo" tra un adempimento e un altro) e non c'è un ufficio acquisti come in una media azienda privata o in una grande stazione appaltante come un comune o una asl.
Idem per stipendi, pensioni, ricostruzioni di carriera e tutto quanto ci hanno scaricato con la fregatura dell'autonomia. Il rischio concreto è quindi di fare un pò tutto, ma di farlo male.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Ven Mag 06, 2016 9:28 am

mordekayn ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
mordekayn ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Si, in assenza di proposte d'incarico da parte del DS, questo verrà assegnato dall'USR in una delle scuole dell'ambito di titolarità

Mancano ancora tutti i decreti attuativi.
L'idea è che il Superpreside attingerà liberamente chi vuole dagli albi di docenti abilitati dando loro incarichi triennali, chi non riceverà l'incarico verrà piazzato d'ufficio in una scuola dell'ambito territoriale.
Dovrebbe chiudersi la stagione delle graduatorie di istituto insomma.
I posti vacanti li sistemano con i vincitori di concorso e chi è "idoneo" a concorso.

Questo è nelle loro intenzioni..poi tra il dire e il fare vedremo che succederà.

In Italia fanno un pò le cose a cazzo diciamo..è operativo il nuovo codice degli appalti (che va applicato anche dalle stazioni appaltanti delle scuole) e nella scuola una roba simile di fatto è inapplicabile, perchè non c'è personale che puoi adibire "solo" agli acquisti e agli adempimenti che la legge richiede.

Il male imho è che i nostri politici spingono sempre più verso l'autonomia scolastica, senza però dare gli strumenti (spesso non funzionanti) per operare.
Non so se ne hai sentito parlare, ma di questa storia che vorrebbero esternalizzare parte dei servizi amministrativi ricorrendo ai cococo, quanto c'è di vero?

Ho letto nel merito quest'articolo http://www.tecnicadellascuola.it/item/20216-segreterie-scolastiche-arriva-il-personale-co-co-co.html
Nella buona scuola specificano che con la digitalizzazione ridurranno progressivamente il numero degli assistenti amministrativi (l'attuale pianta organica nazionale è intorno alle 45000 unità).
Nel frattempo si sono premuniti con la scusa della mobilità intercompartimentale dei provinciali di non fare per ben due anni di fila nessuna assunzione (impedendo in forza di legge persino le supplenze degli AA) in nessun profilo ata, oltre a tagliare di ulteriori 1300 posti gli AA e di circa 700 unità i collaboratori scolastici.

Le principali criticità di chi lavora in segreteria le puoi trovare qui
http://www.fnada.org/fnada%20web/Archivio/2012-13/ASSISTENTI%20AMMINISTRATIVI_ANALISI%20E%20PROPOSTE.pdf

Qui le stesse "criticità" relative alle segreterie ma dal punto di vista  della  dirigenza scolastica (dopo il 2000)
http://www.forumpa.it/scuola-istruzione-e-ricerca/perche-il-sistema-scuola-deve-invertire-la-rotta

Poi di base è difficile organizzare una segreteria che funzioni in modo efficiente per via del turn over esasperato oltre al fatto che con le esigue risorse di organico è di fatto impossibile creare degli uffici settorializzati che si specializzano in determinati adempimenti in perenne divenire e in continuo mutamento.
L'altroieri si discuteva (argomento principale il nuovo codice degli appalti) del fatto che dovremmo fare una commissione di collaudo per i prodotti che acquistiamo su mepa.
Chissà se dovremmo farlo anche sulla cartigienica lol..peccato che nelle scuole spesso chi fa gli acquisti/forniture/servizi lo fa su incarico specifico (quindi nei "ritagli di tempo" tra un adempimento e un altro) e non c'è un ufficio acquisti come in una media azienda privata o in una grande stazione appaltante come un comune o una asl.

Idem per stipendi, pensioni, ricostruzioni di carriera e tutto quanto ci hanno scaricato con la fregatura dell'autonomia. Il rischio concreto è quindi di fare un pò tutto, ma di farlo male.
Se ti può consolare, è molto più facile di quanto sembri.
Conosco il vecchio codice in ogni dettaglio, il nuovo ancora non l'ho affrontato (ho il concorso), ma qualche convegno sulla nuova direttiva europea a cui si sarebbe dovuto attenere l'anno scorso me lo sono sorbito (però più sui lavori che sui servizi/beni).
Inoltre gli acquisti sul mercato eletronico sono praticamente il lavoro di mio marito (ogni tanto gli dò una mano ;-)), si tratta solo di capire un po' il meccanismo e diventa abbastanza automatico. Certo, il difficile è organizzare un gruppo che abbia il tempo e le competenze per occuparsene. La cosa comunque più inquietante sono le responsabilità. Se sbagli qualcosa, nel tenere la contabilità, ne rispondi, anche economicamente: è una bella responsabilità (ma per le scuole immagino che il problema sia molto semplificato: siete fondamentalmente acquirenti, non "vendete" alcun servizio).
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Ven Mag 06, 2016 4:40 pm

I problema è che non posso permettermi di stare tutta la giornata a far ordini e le pratiche correlate..ho altro da fare..ho il personale di ruolo e gli ata e poi ogni tanto c'è roba da fare sui supplenti (convocazioni/contratti/etc) perchè altrimenti la collega scoppia.
Il mepa da quest'anno lo sto usando anch'io, visto che ho ereditato per continuità l'incarico specifico sugli acquisti.
Le scuole sono stazioni appaltanti particolari con un settore amministrativo senza uffici settoriali e con organici ridotti all'osso, non puoi romperci le palle con gli adempimenti pari a quelli di una asl o di un comune con pratiche inutili come l'indice di tempestività pagamenti, il file da mettere su amministrazione trasparente, il cig anche per 3 matite e vattelapesca...
Non ho grossi problemi di responsabilità essendo su carta un esecutivo.
La difficoltà (specie quando il fornitore inserisce tutto il catalogo su mepa..no perchè alcuni fornitori mettono una parte del catalogo dicendo che non possono mettere tutto perchè mancano i metaprodotti) non è tanto negli ordini diretti, ma nel comparare davvero i fornitori e le loro offerte.
Se il mercato elettronico telematico fosse fatto tipo amazon con le varie aziende che vendono i loro prodotti...sarebbe un bel passo in avanti.

Tornando in topic alla chiamata diretta..riusciranno i nostri eroi a incasinare le procedure di chiamata o troveranno un sistema semplice e snello per reperire il personale docente?
Tornare in alto Andare in basso
madame077



Messaggi : 536
Data d'iscrizione : 28.11.12

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Dom Mag 15, 2016 9:39 am

Io dico solo che se uno da precario ha lavorato in 20 scuole e se tra quei 20 dirigenti,una volta che sei di ruolo,nessuno ti vuole, dico....facciamci una domanda sul nostro lavoro e diamoci una risposta. Non ho paura della chiamata diretta. Ci potranno essere dei clientelisi,ma gli stakanovisi sono accolti a braccia aperte ovunque e da chiunque,tanto più che le scuole stesse sono soggette a valutazione. E contino a ripetere che la scuola buona la fanno gli insegnanti buoni e motivati e che bisogna ammettere che per anni l insegnamento è stata una scappatoia per molti. Certo non oggi che siamo tutti pluriabilitati e plurimasterizzati.
Ed è una legge del mercato che dove la domanda è maggiore dell offerta il prezzo sale. Lo dice u s che non ha fattdomanda di assunzioe straordinara pur potendola presentare.
Tornare in alto Andare in basso
demarin



Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 16.07.15

MessaggioOggetto: Re: CHIAMATA DIRETTA   Dom Mag 15, 2016 9:57 am

madame077 ha scritto:
Io dico solo che se uno da precario ha lavorato in 20 scuole e se tra quei 20 dirigenti,una volta che sei di ruolo,nessuno ti vuole, dico....facciamci una domanda sul nostro lavoro e diamoci una risposta. Non ho paura della chiamata diretta. Ci potranno essere dei clientelisi,ma gli stakanovisi sono accolti a braccia aperte ovunque e da chiunque,tanto più che le scuole stesse sono soggette a valutazione. E contino a ripetere che la scuola buona la fanno gli insegnanti buoni e motivati e che bisogna ammettere che per anni l insegnamento è stata una scappatoia per molti. Certo non oggi che siamo tutti pluriabilitati e plurimasterizzati.
Ed è una legge del mercato che dove la domanda è maggiore dell offerta il prezzo sale. Lo dice u s che non ha fattdomanda di assunzioe straordinara pur potendola presentare.

nemmeno io ne avrei... se solo restassi nell'ambito territoriale nel quale ho lavorato tanti anni da precaria e nel quale i presidi mi conoscono. non è un'incognita da sottovalutare.
Tornare in alto Andare in basso
 
CHIAMATA DIRETTA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» albo docenti e "chiamata diretta"
» La vita in diretta
» chi e' in attesa della chiamata come me??
» ... E venne chiamata due cuori - Marlo Morgan
» intervista per La vita in diretta

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: