Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
pepe



Messaggi : 1516
Data d'iscrizione : 15.03.11

MessaggioOggetto: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Dom Apr 24, 2016 11:25 am

Promemoria primo messaggio :

L'abbonamento annuale a Office 365 può rientrare nel bonus di 500 euro visto che si tratta di un abbonamento a software?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 6:06 pm

mordekayn ha scritto:
Bisogna stare attenti a sottovalutare alcune cose che a prima vista sembrano di poco conto.
Prendiamo il comune di Milano con il progetto E-campus e i futuri pon  in corso di realizzazione per "digitalizzare" tutti i plessi milanesi  con cablaggio con fibra + wireless lan...una delle poche cose buone nel mare di chiacchere che continuo a sentire specialmente in quest'ultimo anno di tumultuoso processo di (pessime) riforme scolastiche.
Ci hanno "allacciati" ad una 100/10 mega (down/up) ( dovrebbe la classica fibra 100 fastweb) ma dopo meno di una settimana (in cui ammetto di aver avuto orgasmi multipli e ripetuti LOL) siamo stati costretti a ritornare alla vecchia 10 mega telecom  (che vorremmo disdire, visto che il costo è a carico dell'istituto) adsl perchè c'è un problema di "errore di crittografia nelle connessioni" (outlook) che al momento  chi abbiamo contattato non è stato in grado di risolverci.
GLi intenti a volte sono lodevoli..ma se ci forniscono di una connessione in fibra ottica devono poi garantirci anche un servizio di assistenza (ho un problema, vieni dopo massimo un giorno e ci sistemi tutto) per garantirci una totale continuità operativa. (ad outlook non possiamo rinunciare anche solo per mandare i decreti alla ragioneria).
Non basta predisporre il tutto e poi dimenticarsi che senza assistenza al primo problema la meravigliosa fibra 100 (la stessa che peraltro uso a casa mia) diventa inutilizzabile.
Idem la questione open source..va valutato con attenzione il costo dell'open source..magari risparmi con le licenze..ma l'assistenza, il costo per la migrazione e la manutenzione di certo non è affatto gratis (peraltro open source non vuol dire gratuito).
Non che l'open source non vada bene..ma va verificato caso per caso se conviene o no, alle condizione date (personale, etc).

Esempio a caso ^_^
https://www.suse.com/it-it/products/server/how-to-buy/
Mai detto che una migrazione verso una piattaforma Linux sia gratuita e indolore. E mai detto che l'assistenza ad una piattaforma open source sia più economica dell'assistenza ad una piattaforma closed. A parte il fatto che quando entriamo nell'ambito delle scuole parlare di costi dell'assistenza tecnica è come disquisire del sesso degli angeli. Perché il 99% dei costi delle tecnologie nelle scuole si limitano al solo acquisto. Dopo di che si usano le tecnologie finché funzionano.
Ma in 18 anni che mi sono occupato prima di computer poi anche di reti in una scuola mi hanno fatto dannare più le workstation windows delle postazioni client e server Linux. Dopo di che ho deciso di non occuparmi più di computer delle scuole quando mi sono scontrato con l'ottusità di certe persone.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 6:17 pm

mac67 ha scritto:
mordekayn ha scritto:

Se fosse così semplice le aziende non starebbero a pagare le licenze office..

Pochi lo sanno, ma le suite Office open source sono gratuite solo per uso privato, per l'uso commerciale si paga comunque.
Dipende dalla licenza d'uso. Molte piattaforme open source hanno licenze proprie specificamente studiate per discernere tra l'uso commerciale e l'uso non commerciale. Ma le licenze free strettamente dette, come la GPL non prevedono queste limitazioni. Forse non lo è l'OpenOffice distribuito da Apache, ma LibreOffice è gratuito anche per l'uso commerciale. Lo stesso dicasi per molte alte piattaforme free e open source, che hanno spesso un fork commerciale e uno del tutto libero.
Comunque, in generale, quando un software è gratuito paghi l'assistenza, non il software. E mi sembra più che giusto.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4700
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 6:24 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
mac67 ha scritto:
mordekayn ha scritto:

Se fosse così semplice le aziende non starebbero a pagare le licenze office..

Pochi lo sanno, ma le suite Office open source sono gratuite solo per uso privato, per l'uso commerciale si paga comunque.
... LibreOffice è gratuito anche per l'uso commerciale.

Non sapevo, grazie per la precisazione.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 7:09 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
mordekayn ha scritto:
Bisogna stare attenti a sottovalutare alcune cose che a prima vista sembrano di poco conto.
Prendiamo il comune di Milano con il progetto E-campus e i futuri pon  in corso di realizzazione per "digitalizzare" tutti i plessi milanesi  con cablaggio con fibra + wireless lan...una delle poche cose buone nel mare di chiacchere che continuo a sentire specialmente in quest'ultimo anno di tumultuoso processo di (pessime) riforme scolastiche.
Ci hanno "allacciati" ad una 100/10 mega (down/up) ( dovrebbe la classica fibra 100 fastweb) ma dopo meno di una settimana (in cui ammetto di aver avuto orgasmi multipli e ripetuti LOL) siamo stati costretti a ritornare alla vecchia 10 mega telecom  (che vorremmo disdire, visto che il costo è a carico dell'istituto) adsl perchè c'è un problema di "errore di crittografia nelle connessioni" (outlook) che al momento  chi abbiamo contattato non è stato in grado di risolverci.
GLi intenti a volte sono lodevoli..ma se ci forniscono di una connessione in fibra ottica devono poi garantirci anche un servizio di assistenza (ho un problema, vieni dopo massimo un giorno e ci sistemi tutto) per garantirci una totale continuità operativa. (ad outlook non possiamo rinunciare anche solo per mandare i decreti alla ragioneria).
Non basta predisporre il tutto e poi dimenticarsi che senza assistenza al primo problema la meravigliosa fibra 100 (la stessa che peraltro uso a casa mia) diventa inutilizzabile.
Idem la questione open source..va valutato con attenzione il costo dell'open source..magari risparmi con le licenze..ma l'assistenza, il costo per la migrazione e la manutenzione di certo non è affatto gratis (peraltro open source non vuol dire gratuito).
Non che l'open source non vada bene..ma va verificato caso per caso se conviene o no, alle condizione date (personale, etc).

Esempio a caso ^_^
https://www.suse.com/it-it/products/server/how-to-buy/
Mai detto che una migrazione verso una piattaforma Linux sia gratuita e indolore. E mai detto che l'assistenza ad una piattaforma open source sia più economica dell'assistenza ad una piattaforma closed. A parte il fatto che quando entriamo nell'ambito delle scuole parlare di costi dell'assistenza tecnica è come disquisire del sesso degli angeli. Perché il 99% dei costi delle tecnologie nelle scuole si limitano al solo acquisto. Dopo di che si usano le tecnologie finché funzionano.
Ma in 18 anni che mi sono occupato prima di computer poi anche di reti in una scuola mi hanno fatto dannare più le workstation windows delle postazioni client e server Linux. Dopo di che ho deciso di non occuparmi più di computer delle scuole quando mi sono scontrato con l'ottusità di certe persone.

Da noi il tecnico chiede 50 euro netti l'ora (i professionisti si fa pagare, mica come i lavoratori della scuola). Arrivano certe belle fatturone. XD.
Immaginati a mettere roba strana (cioè roba a cui l'utente non è abituato), dovrebbe stare a scuola dalla mattina alla sera ^_^
Per il resto ripeto..finchè il 100% dei documenti office non sono perfettamente compatibili con openoffice (che conosco), libreoffice (che non ho mai usato) trovo azzardato eliminare office...non parliamo poi di sostituire windows, per cui occorrerebbe anche cambiare tutto il software gestionale.
Poi per carità mettere in aula informatica openoffice al posto di office si può anche fare anche solo per sperimentare come vanno le cose (per scrivere un testo più o meno va bene tutto): a me poi basta che non venga su il docente a rompere perchè non gli si apre la macro di word che invia l'invalsi per le correzioni con libreoffice ah,ah,ah..
Possiamo mica chiudere sempre a chiave il nostro ufficietto , lol.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 7:29 pm

mac67 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
mac67 ha scritto:
mordekayn ha scritto:

Se fosse così semplice le aziende non starebbero a pagare le licenze office..

Pochi lo sanno, ma le suite Office open source sono gratuite solo per uso privato, per l'uso commerciale si paga comunque.
... LibreOffice è gratuito anche per l'uso commerciale.

Non sapevo, grazie per la precisazione.
Per la precisione, LibreOffice è distribuito con la licenza Mozilla Public License 2.0.
Il testo della licenza lo trovi qui: http://www.libreoffice.org/about-us/licenses/
Come puoi osservare, non trovi alcuna menzione in merito a limitazioni per l'uso commerciale.

OpenOffice (quello distribuito da Apache) è distribuito sotto licenza Apache License 2.0. Anche questa licenza, che io sappia, non prevede limitazioni per l'uso commerciale.

Al contrario, StarOffice, fino all'ultima versione (la 9) distribuita da Oracle credo fosse a pagamento.

C'è anche un altro fork, NeoOffice, implementato per i sistemi Mac OS X, che credo sia disponibile solo a pagamento, anche per uso non commerciale.

Barcamenarsi con le licenze e condizioni d'uso del software libero non è facile, anche perché spesso di una stessa piattaforma esistono più fork, di cui alcuni gratuiti e altri a pagamento. È il caso ad esempio della Red Hat, una delle più celebri distribuzioni linux, molto usata per i server, che da oltre 10 anni è a pagamento, mentre il suo fork, Fedora Core, è gratuito. Idem per la SuSE, e così via.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4700
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 7:44 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:

OpenOffice (quello distribuito da Apache) è distribuito sotto licenza Apache License 2.0. Anche questa licenza, che io sappia, non prevede limitazioni per l'uso commerciale.


OpenOffica mi risultava non gratuito per uso commerciale qualche anno fa (un amico gestore di un locale se lo vide contestare dalla guardia di finanza), ma non è importante.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 8:55 pm

mac67 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

OpenOffice (quello distribuito da Apache) è distribuito sotto licenza Apache License 2.0. Anche questa licenza, che io sappia, non prevede limitazioni per l'uso commerciale.


OpenOffica mi risultava non gratuito per uso commerciale qualche anno fa (un amico gestore di un locale se lo vide contestare dalla guardia di finanza), ma non è importante.

La cosa mi sembra alquanto strana, non mi risulta che ci fossero limitazioni di impiego nell'uso gratuito sia da parte di Sun Microsystems sia da parte di Oracle. Sun Microsystems era proprietaria di StarOffice, di cui OpenOffice.org era in origine il fork libero e open source, poi lo stesso StarOffice è diventato un fork di OpenOffice a tutti gli effetti. Sun Microsystems e poi Oracle (che l'aveva acquisita per 7 miliardi di dollari) sono state proprietari e distributori di StarOffice fino alla versione 9. Credo che dopo lo sviluppo di OpenOffice, StarOffice sia diventata una suite commerciale e, quindi, a pagamento, anche se non ha mai sfondato nella competizione di MS Office.

Da alcuni anni, credo 4 o 5, OpenOffice è stato acquisito da Apache Foundation, che a differenza di Oracle è una fondazione no profit. OpenOffice è del tutto gratuito e senza limitazioni d'uso. Gli agenti di GdF che hanno contestato l'addebito al tuo amico erano evidentemente incompetenti e, a dire il vero, è inconcepibile e al tempo stesso bizzarro che siano incappati in un simile errore! Perché evidentemente non hanno competenza in materia di licenze "libere", siano esse copyleft o non.
Ma anche il tuo amico deve aver peccato di leggerezza se non era informato dei suoi diritti e doveri.

Comunque, a scanso di equivoci futuri e non, la licenza Apache License 2.0 si trova qui: http://www.openoffice.org/license.html

Se il linguaggio delle licenze software è un po' ostico, per togliersi alcuni dubbi si può comunque ricorrere alle FAQ nel sito di Apache OpenOffice, dove, sia pure con valenza non ufficiale, viene detto pane al pane e vino al vino: http://www.openoffice.org/it/documentazione/faq/utenti/faqgenerali.html#id2812486

Posto alcune FAQ inequivocabili:

Apache OpenOffice ha scritto:

E' utilizzabile liberamente ?

E' effettivamente gratuito e utilizzabile liberamente ?

Sì, a tutti gli effetti.

Posso copiarlo per darlo ai miei amici liberamente ?

Sì.

Posso utilizzarlo liberamente nella mia attività lavorativa ?

Sì.

Com'è possibile che sia completamente gratuito ?

La maggior parte dello sviluppo e parte delle infrastrutture sono fornite o sponsorizzate da Sun Microsystems.
Ci sono anche parecchie altre persone che partecipano al progetto formando una comunità, con attività che comprendono localizzazione, documentazione, supporto, verifiche di funzionalità, domande/risposte e sviluppo.
Se c'è qualcuno che desidera contribuire, il suo aiuto verrà grandemente apprezzato.
Ci sono parecchi prodotti che sono disponibili liberamente sotto forma di software Open Source. Alcuni esempi sono Mozilla (browser Web e posta elettronica), MySQL (un database avanzato) e GIMP (programma di grafica).
Tanti altri gruppi di sviluppatori hanno pubblicato in Internet prodotti di grande qualità, comprendenti anche programmi avanzati di gestione aziendale.

Rimarrà sempre di libero utilizzo anche in futuro ?

Sì: le licenze sotto cui viene sviluppato e distribuito non permettono che il programma possa cambiare questa modalità.

Che succede se la BSA chiede la licenza d'uso ?

Ditegli di leggere qui la licenza d'uso. Esiste anche una traduzione italiana non ufficiale

Nota bene l'ultima domanda: che succede se la BSA chiede la licenza d'uso? "Ditegli di leggere qui ..."

A margine, una curiosità: sapevi che oltre il 60% dei siti Web sono "hostati" su server Apache? Ebbene, sai che Apache è un server Web distribuito gratuitamente? Così come sono gratuiti gli altri tre componenti della piattaforma combinata LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP) che si può dire che egemonizza il Web?
Alla faccia di chi sostiene che il software libero non è adatto per scopi professionali. La piattaforma tecnologica più ampia del pianeta è in parte considerevole basata su software libero.

Naturalmente per configurare e amministrare un server Apache rendendolo sicuro serve un sysadmin con gli attributi. E questo, naturalmente, si paga, se non si vuole che il server sia bucato dal primo cracker che passa.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4700
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 9:25 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:


A margine, una curiosità: sapevi che oltre il 60% dei siti Web sono "hostati" su server Apache? Ebbene, sai che Apache è un server Web distribuito gratuitamente? Così come sono gratuiti gli altri tre componenti della piattaforma combinata LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP) che si può dire che egemonizza il Web?
Alla faccia di chi sostiene che il software libero non è adatto per scopi professionali. La piattaforma tecnologica più ampia del pianeta è in parte considerevole basata su software libero.

Naturalmente per configurare e amministrare un server Apache rendendolo sicuro serve un sysadmin con gli attributi. E questo, naturalmente, si paga, se non si vuole che il server sia bucato dal primo cracker che passa.

Che Linux e open source sono più diffusi di quanto si pensi, soprattutto in certi ambienti, lo so bene. Sono un fisico, ho lavorato in vari posti, anche all'estero, dove Linux nelle sue varie forme (Suse, Red Hat) era l'ambiente naturale di lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro   Ven Mag 06, 2016 10:02 pm

mac67 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:


A margine, una curiosità: sapevi che oltre il 60% dei siti Web sono "hostati" su server Apache? Ebbene, sai che Apache è un server Web distribuito gratuitamente? Così come sono gratuiti gli altri tre componenti della piattaforma combinata LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP) che si può dire che egemonizza il Web?
Alla faccia di chi sostiene che il software libero non è adatto per scopi professionali. La piattaforma tecnologica più ampia del pianeta è in parte considerevole basata su software libero.

Naturalmente per configurare e amministrare un server Apache rendendolo sicuro serve un sysadmin con gli attributi. E questo, naturalmente, si paga, se non si vuole che il server sia bucato dal primo cracker che passa.

Che Linux e open source sono più diffusi di quanto si pensi, soprattutto in certi ambienti, lo so bene. Sono un fisico, ho lavorato in vari posti, anche all'estero, dove Linux nelle sue varie forme (Suse, Red Hat) era l'ambiente naturale di lavoro.

Ah beh, se è per quello basti pensare che la NASA usa sistemi Linux da parecchio tempo, per non parlare di altri ambiti tecnici e scientifici.
Da alcuni anni anche alla Stazione Spaziale Internazionale hanno dato un calcio nel sedere a Microsoft da alcuni anni adottando una Debian in tutti i portatili. Sembra che nel 2008 un russo aveva portato un portatile con Windows XP infettato da un virus che si era propagato in diversi computer della stazione :-D
Tornare in alto Andare in basso
 
Abbonamento a Office 365 e bonus 500 euro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Quegli 80 euro di Renzi
» Bonus bebè
» Sequestrati 23 milioni di euro dello Ior. Indagato il presidente
» Lampedusa. Vendevano le figlie a 3 euro.
» Bonus bebè regione lombardia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: