Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Violenze in famiglia ruolo della scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mar Apr 26, 2016 3:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti! Cerco di sintetizzare il fatto. A scuola un'alunna ha raccontato ad alcune docenti, e fra queste ci sono anche io, di subire da parte delle madre delle percosse in conseguenza di svariate azioni: litigate con il fratello, note scolastiche o comunque fatti relativi all'andamento scolastico e, in ultimo da oggi, perché accusata di far fare ritardo alla famiglia che doveva recarsi in un posto. La ragazzina ha parlato di calci, pugni, graffi, una piastra per capelli usata come corpo contundente. Ha anche riferito che nel corso di una di queste occasioni ha sbattuto, per effetto delle percosse, la testa contro il muro riportando un livido. Per completezza aggiungo, non che la cosa voglia dir niente, che non mi sono stati mostrati segni sulla pelle, ma a me ha parlato in due occasioni, una delle quali oggi. La prima collega che ha ricevuto le confidenze ce ne ha parlato durante un consiglio di classe e credo che sia stato verbalizzato qualcosa su questo. In seguito la ragazzina ha parlato anche con me e con un'altra collega. Abbiamo atteso sulle prime, cercando di capire se la cosa si reiterasse e speravamo che la madre venisse ai colloqui per cercare, senza dire niente di diretto, di capire qualcosa di più. Io ne ho parlato con la vicepreside che mi ha detto tutto il male possibile sui servizi sociali e sui rischi di fare una segnalazione e su questo sono anche d'accordo. Siccome non è l'unico caso nel quale mi sembra di capire che, pur di non coinvolgere i servizi sociali, in questa scuola si fa finta di niente di fronte a situazioni che sarebbero palesemente da segnalare, mi chiedo: che dovrei fare? Cosa sarebbe giusto fare? Che fareste? Oggi ho provato a parlarne con una collega anziana la quale in pratica mi ha detto che se la cosa non si compie sotto i miei occhi io posso, come dire, non fare niente. Perché se vado dalla preside dovrei scrivere una relazione e poi sarei chiamata da chi di dovere a rispondere delle cose scritte. Insomma tante grane... Mi ha consigliato di evitare il problema, io credo di non poterlo fare anche perché siamo o non siamo pubblici ufficiali? Io ci tengo innanzitutto a non fare mosse che potrebbero danneggiare la ragazzina sia in caso sia tutto vero sia in caso contrario. Non mi sembra che tacere a priori sia una grande idea. Comoda sì, ma non quella giusta. D'altra parte non vorrei creare un cataclisma a una famiglia attenzionata per niente. È vero che non ci sono step intermedi? La scuola non può fare qualcosa senza attivare procedure così forti come la segnalazione ai servizi sociali?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 11:48 am

sai perchè?

perchè si pensa che comunque sono noie quindi meglio farsi gli affari propri

e perchè si pensa che se succedesse che i nostri figli facessero qualcosa del genere ci romperebbe parecchio essere messi sotto accusa. Meglio alimentare un sistema in cui ognuno si fa i propri sia mai che abbiamo sbagliato qualcosa e tocchi a noi metterci (o essere messi) in discussione
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
essepi



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.03.16

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 11:58 am

Ire ha scritto:
sai perchè?

perchè si pensa che comunque sono noie quindi meglio farsi gli affari propri

e perchè si pensa che se succedesse che i nostri figli facessero qualcosa del genere ci romperebbe parecchio essere messi sotto accusa.  Meglio alimentare un sistema in cui ognuno si fa i propri sia mai che abbiamo sbagliato qualcosa e tocchi a noi metterci (o essere messi) in discussione

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 12:01 pm

Scusa se insisto, ire, ma come si concilierebbero queste tue opinioni con il principio praticamente OPPOSTO che tu da anni ci ripeti come un mantra e come una verità assoluta insindacabile, secondo cui la scuola non può mai e poi mai permettersi di mettere in dubbio la parola di un genitore o di scavalcare le volontà espresse da un genitore?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 12:04 pm

con il fatto che qui non ti ha parlato un genitore al quale tu in questo caso non devi chiedere assolutamente nulla.

Qui ha parlato un minore denunciando di subire atti di violenza in famiglia.

Tu sei a conoscenza di un possibile reato che devi segnalare. Sarà chi di dovere a decidere se quello che dirà il genitore a sua discolpa sarà vero o no.

Stai parlando di cose che non hanno nulla a che vedere le une con le altre.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
essepi



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.03.16

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 12:34 pm

Beh, io tornerei al post iniziale.
Non sono avvocato ma la mia DS quasi sì, avendo alle spalle una famiglia ramificata di avvocati di tutti i generi. Per ogni cosa riceve istantaneamente una consulenza legale, perciò non sbaglia praticamente mai in queste cose.
la sua linea è semplicemente quella già esposta: il ragazzo ti confida che xy, se il fatto è di rilevanza penale si comunica al DS che invia una comunicazione a chi di dovere. Rogne? fa parte del mestiere, tanto quanto correggere un pacco di verifiche. Non è una scelta.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 12:50 pm

perfetto essepi
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 12:54 pm

essepi ha scritto:
Beh, io tornerei al post iniziale.
Non sono avvocato ma la mia DS quasi sì, avendo alle spalle una famiglia ramificata di avvocati di tutti i generi. Per ogni cosa riceve istantaneamente una consulenza legale, perciò non sbaglia praticamente mai in queste cose.
la sua linea è semplicemente quella già esposta: il ragazzo ti confida che xy, se il fatto è di rilevanza penale si comunica al DS che invia una comunicazione a chi di dovere. Rogne? fa parte del mestiere, tanto quanto correggere un pacco di verifiche. Non è una scelta.

Confermo, è quello che sostengo dal primo post, la mia situazione è quella della DS.

Aggiungo, e poi chiudo veramente, che con una casistica che ho di centinaia di casi le segnalazioni dei minori non sono mai a vuoto ma anzi tendono a nascondere o ridimensionare i fatti.

Le uniche segnalazioni fasulle di violenze che mi risultano sono quelle di due mogli che si erano procurate lividi per incolpare i mariti
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 1:37 pm

udl, scusa, ma tu fai l'insegnante?

Oppure fai l'avvocato, il poliziotto, il vigile urbano o l'assistente sociale?

Perché mi pare un po' strano che un insegnante, per quanto possa lavorare in un ambiente sociale difficile, possa aver avuto a che fare personalmente con centinaia di casi di abusi su minori con implicazioni penali...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 1:50 pm

Oltre a avvocati, poliziotti, vigili, assistenti sociali
ci sono altre figure che vengono a contatto anche quotidianamente con casi di questo tipo.

Per dirne una che mi viene in mente così senza doverci pensare troppo:
si può operare come volontari in associazioni che si occupano di tutela dei minori...
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 2:35 pm

E allora si dichiara prima a quale titolo si sta parlando, mi pare semplice.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 2:59 pm

Trovi che quello che ha detto udl sia inesatto o contestabile? in base a cosa?

Gli credi di più o di meno se ti dice di essere un docente che ha una famiglia di avvocati alle spalle con la quale è evidente discute di queste incresciose situazioni o gli credi di più o di meno se ti dice di avere contatto con queste situazioni per la sua opera di volontario in struttura?

Ti dice.

Se dice cose corrette che importanza ha come le sa?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Mer Apr 27, 2016 3:27 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E allora si dichiara prima a quale titolo si sta parlando, mi pare semplice.

Nel mio primo intervento avevo precisato che ho famigliari che lavorano nel settore, confermo che ho dei famigliari avvocati, per cui di queste vicende, inavvertitamente e involontariamente, ne ho sentite parecchie.
Quando, poi, ho iniziato a fare l'insegnante, in certe occasioni consigli legali su come comportarmi li ho ricevuti.

Riconosco, invece, di essere stato impreciso quando ho scritto "casistica che ho di centinaia di casi": avrei dovuto scrivere, più correttamente, "casistica di centinaia di casi che hanno persone a me vicine, e di cui, più o meno inavvertitamente e involontariamente, ne sono venuto a conoscenza".
Dato che anch'io, come insegnante, lavoro a contatto con minori, certe cose preferisco saperle che non saperle
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 12:16 am

Concordo con i colleghi che ritengono che in tali circostanze non possiamo far finta di niente.Son rogne, ma e' nell' interesse dell' alunno e dello stesso insegnante evitare un atteggiamento pilatesco. E se uno studente che mi ha fatto una simile confidenza poi tenta il suicidio o peggio e io ho voltato il capo dall' altra parte, come la mettiamo? Dovrei renderne conto alla mia coscienza e pure alla magistratura, se venisse fuori che io ero stato informato dal ragazzo, ma non sono intervenuto.La caccia alle streghe in questo caso non c' entra nulla: si tratta di segnalare tempestivamente il problema al ds ,senza metterci a fare gli investigatori dilettanti ,che' quelli gia'abbondano nelle nostre nauseabonde tv, altro che "elementi oggettivi di prova".Certo, possono darsi casi limite : per esempio, un alunno potrebbe accusare il padre di essere uno stregone satanista che fa i sacrifici umani oppure potrebbe affermare che la madre e' stata sostituita dagli alieni.E' pero' fin troppo ovvio che anche casi del genere non possono lasciare il prof indifferente , in quanto segnalano un grave disagio psichiatrico che richiede interventi tempestivi.Laonde : lettera protocollata e riservata al dirigente ,che nel caso della sostituzione aliena decidera' se allertare il servizio di igiene mentale o la sicurezza nazionale che a sua volta potra' consultare i M.I.B.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 6:28 am

Ma tanto per sapere, voi avete mai parlato con qualcuno coinvolto in una sindrome da alienazione parentale? Io sì, quindi mi sono fatto un'idea di quale livello di manipolazione dei comportamenti, delle parole, delle opinioni e addirittura dei ricordi gli adulti possono ingenerare nei minori. Altro che stregone satanista o rapimento alieno: si tratta di episodi purtroppo molto più frequenti di quanto non si immagini, quasi banali. E sempre all'ordine del giorno sono i casi di false denunce da parte di minorenni come soluzione divergente a un problema non affrontabile in altro modo (ad esempio, ma non solo, le gravidanze).

Sono quindi d'accordo sulla lettera protocollata e riservata al dirigente, ma non sul credere tout-court a una ragazza che denuncia maltrattamenti, specie se in assenza di segni fisici o psicologici. L'oggetto della missiva non dovrebbero essere le violenze, vere o presunte, ma "l'alunna riferisce che".

Personalmente sono dell'idea che quando si presenta un problema a scuola la cosa migliore sia quella di condividerlo, ad iniziare dalle persone più vicine nello stesso ambiente: vale sia per i comportamenti di un docente che per problemi più seri come questo. Se il problema non è risolvibile nella prima cerchia di colleghi, come in questo caso, è ovvio che ci si debba rivolgere al dirigente; ma non senza un preventivo confronto. Anche l'atteggiamento di chi in fondo pensa che la cosa non lo riguardi può essere uno strumento utile per capire come muoversi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 9:33 am

Io invece sono convinto che non comprendiate di quanta malizia subdola e cattiveria talvolta siano capaci gli adolescenti.
Sono ignorantissimi e pelandroni,ma sanno approfittare del clima di caccia all adulto che da anni esiste.
Nella mia scuola,con una malizia e una perfidia pazzesche, dichiarando minacce o spintoni inesistenti hanno fatto mettere in mutua dalla disperazione una collega di storia, minuta e non giovanissima,la cui unica colpa era di essere severa e.non sbrodolona nei voti
E ingenua. Gli e le stronzette di quella classe l hanno davvero rovinata.
Già il titoli del.post è fuorviante. "presunte violenze" era più corretto.
Tornare in alto Andare in basso
serpina



Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 21.02.13

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 11:54 am

il docente deve segnalare assolutamente! al dirigente, al cdc e soprattutto all'ufficio dell'usp che si occupa di questo. può poi indirizzare lo studente al cic e verso ogni altra opportunità che la scuola e l'extrascuola offrano per gestire queste problematiche.
mi preoccupa un po' la piega che questa discussione ha preso: al docente non tocca giudicare ma intervenire a tutela dello studente, sono due cose molto diverse.
mi sembra pericoloso sottovalutare queste richieste di aiuto: abbiamo davanti ragazzi fragili, i gesti autolesionisti anche estremi sono in enorme aumento.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 12:47 pm

serpina ha scritto:
il docente deve segnalare assolutamente! al dirigente, al cdc e soprattutto all'ufficio dell'usp che si occupa di questo. può poi indirizzare lo studente al cic e verso ogni altra opportunità che la scuola e l'extrascuola offrano per gestire queste problematiche.
mi preoccupa un po' la piega che questa discussione ha preso: al docente non tocca giudicare ma intervenire a tutela dello studente, sono due cose molto diverse.
mi sembra pericoloso sottovalutare queste richieste di aiuto: abbiamo davanti ragazzi fragili, i gesti autolesionisti anche estremi sono in enorme aumento.

Purtroppo, cara collega, alcuni utenti, dotati di molto, molto tempo libero, davanti ad un computer connesso a internet non sanno resistere, e scrivono tutto quanto gli passa per il cervello, senza distinguere fra i thread seri e utili, come ritengo sia questo, e le altre centinaia di discussioni.
Dalla copiosa sequenza di discussioni iniziate per passare il tempo, dal titolo e dal contenuto più o meno strampalato, immagino che tu ti sia fatta un "rating" (per usare una parola di moda) degli utenti.
Ognuno, per carità, è libero di passare il tempo come preferisce, se non offende e se non fa danno: in questo thread, invece, il rischio di fare danno ai colleghi ed agli studenti è molto, molto alto, per cui mi permetto di invitare, senza voler offendere nessuno e senza mancare di rispetto a nessuno, alcuni utenti a scrivere le loro amenità/fantasie in altre discussioni: hanno solo l'imbarazzo della scelta.

Buona giornata a tutti
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 2:47 pm

serpina ha scritto:
al docente non tocca giudicare ma intervenire a tutela dello studente
E siamo sicuri che la cosa che maggiormente tutela lo studente sia sempre e comunque la denuncia?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 5:53 pm

la denuncia è quello che devi fare secondo le previsioni del tuo pubblico ufficio.


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 5:56 pm

No. No lo siamo ma (per fortuna) non spetta a noi stabilirlo mentre ci spetta segnalarlo.
Continuo a non capire perché vuoi prenderti la responsabilità di stabilire da quale "sindrome" sia affetto l'alunno che riferisce violenza e francamente non vedo quale competenza in merito possa avere un insegnante.
Ci sono dubbi di attendibilità? E allora? Come dirimere la questione diversamente? Arrogarci la facoltà di stabilirlo in base a cosa?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 6:07 pm

http://www.provincia.fe.it/download/LINEE%20GUIDA%20INFANZIA.pdf?server=sd2.provincia.fe.it&db=/intranet/internet.nsf&uid=2E7AE21CFA418CFFC125785500335EE1
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 6:43 pm

La piega che ha preso il corpo docente negli ultimi anni è questa.
Scarsa o nulla partecipazione ai post meramente didattici,sbrodolamento di Puttanate da paladini dei minori,leggasi burattini ai comandi degli stessi che accorrono al loro "al lupo al lupo". Sempre meno insegnanti e contenuti sempre più improvvisati psicologi e soccorritori di fantasmi
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 7:12 pm

ricordo male o avevi detto che fai questo lavoro solo perchè non riesci a trovare altro?

Povero Felipeto, devi avere un fegato grosso così!

Come si fa, tutti i santi giorni, ad andare in un posto con nel cuore e nella mente un odio profondo e una disistima viscerale sia verso il materiale di lavoro che verso i colleghi?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 7:45 pm

Il mondo è strapieno di persone che fanno il proprio lavoro NON come missione sacra che hanno perseguito accoratamente per tutta la vita, ma che lo fanno come seconda o terza scelta possibile, eppure riescono a farlo dignitosamente lo stesso.

Evidentemente solo dall'insegnante si pretende che faccia il suo lavoro come unica e sola missione sacrale sublime, e che qualunque altro modo di esserci arrivato sia indice di indegnità...

Certo che lo stesso problema non si pone per chi, per potersi mantenere, non ha mai avuto bisogno di lavorare in vita sua, e ha sempre potuto permettersi di scegliersi volontariamente solo le attività che gli piacevano di più.
Tornare in alto Andare in basso
Online
geo&geo



Messaggi : 675
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Violenze in famiglia ruolo della scuola   Gio Apr 28, 2016 8:09 pm

hai ragione anche tu.
Però solo per una volta potresti spiazzarci tutti con un post tipo "Ire, sono completamente d'accordo con te! Siamo sulla stessa lunghezza d'onda, ti quoto al 100%!!"?
magari l'anno prossimo il 1° di aprile...?
Tornare in alto Andare in basso
 
Violenze in famiglia ruolo della scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Contratti sul sito della scuola
» richiesta 3 giorni di vacanza a discrezione della scuola
» colloqui individuali con i genitori
» nomina coatta alla gestione del sitoweb della scuola
» LA BCE ORDINA LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: