Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Scuola primaria 74



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 28.04.16

MessaggioOggetto: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Sab Apr 30, 2016 2:34 pm

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno.
mia figlia è nata a maggio per cui so che non potrebbe teoricamente essere un'antiicipataria nella prima classe primaria poiché non è nata entro il 30 aprile. Alla scuola d'infanzia alcune mamme insistono che potrebbe avere accesso ugualmente alla prima dopo aver effettuato un esame o test di ingresso...ovviamente in accordo col dirigente...sapete qualcosa al riguardo ? magari qualcuno di voi si è trovato nella mia stessa situazione e potrebbe darmi indicazioni utili a tal proposito.. grazie a chi risponderà
Psicologia. Spero di non aver sbagliato sezione in cui scrivere. ..
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 8:00 am

Non capisco poi come si possa sostenere contemporaneamente la validità delle classi disomogenee per età (anche di 2 anni!) e la non validità perfino la sciagura di classi con bambini di massimo 3 mesi e mezzo (questo è il massimo concesso di anticipo con il sistema attuale!!!!) più piccoli
Tornare in alto Andare in basso
Felicitas



Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 03.07.13

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 8:24 am

Credo si tratti di una questione di maturità del bambino, certamente non sono cognitiva, da valutare attentamente.
Ma nel caso specifico che mi riguarda le alunne non hanno mostrato difficoltà ad inserirsi nel gruppo classe in quanto bambine dotate di ottime capacità relazionali....
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 10:24 am

lucetta10 ha scritto:
Non capisco poi come si possa sostenere contemporaneamente la validità delle classi disomogenee per età (anche di 2 anni!) e la non validità perfino la sciagura di classi con bambini di massimo 3 mesi e mezzo (questo è il massimo concesso di anticipo con il sistema attuale!!!!) più piccoli

La differenza è evidente, anche dal punto di vista educativo ed organizzativo: non facciamo dei sofismi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15858
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 11:58 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Felicitas ha scritto:
Sono d'accordo con Lucetta.
Insegno in una scuola primaria e quest'anno ho una prima con due bambine anticipatarie tra le prime della classe!

Anch'io sono stata anticipataria, e considerata per anni "tra le prime della classe".

Quello che ho dovuto pagare in termini di insicurezza e di inadeguatezza emotiva qualche anno dopo, durante l'adolescenza, non lo auguro a nessuno.

E d'altra parte nessuno se n'è mai accorto, perché l'unica cosa che era considerata importante era che prendessi voti buoni... di quello che passavo dal punto di vista relazionale e sociale non è mai fregato niente a nessuno, né alla famiglia né agli insegnanti. Si pensava semplicemente che una volta superato il gap iniziale del primissimo anno di inserimento, poi le differenze di maturità personale non sarebbero esistite mai più.

MAI avrei imposto una cosa del genere a mia figlia, per nessun motivo.

Paniscus, tu sei scontrosetta e non omologata anche ora (anch'io); sicura che i tuoi problemi relazionali durante l'adolescenza fossero dovuti a quello ?

Io ero il secchione della classe (il lecchino dicevano loro) ed è per quello che non mi integravo, non perchè avessi un anno in meno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 1:30 pm

ushikawa ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Non capisco poi come si possa sostenere contemporaneamente la validità delle classi disomogenee per età (anche di 2 anni!) e la non validità perfino la sciagura di classi con bambini di massimo 3 mesi e mezzo (questo è il massimo concesso di anticipo con il sistema attuale!!!!) più piccoli

La differenza è evidente, anche dal punto di vista educativo ed organizzativo: non facciamo dei sofismi.


Non mi pare un sofismo.
Invito tutti a attenersi all'analisi dei dati. Non si può anticipare di un anno, non esistono bambini più piccoli di un anno alla scuola primaria, ma nemmeno più grandi di 6 mesi perché il massimo consentito è di 3 mesi e mezzo!
Ragioniamo in base a questo, non a quello che era vent'anni fa. La legge ha accolto il fatto che anticipare di un anno (ma anche sei mesi) è da irresponsabili, ha avuto ragione chi dice che è una soluzione sbagliata. Possiamo dire che avere tre mesi in meno compromette il percorso scolastico? Di questo dovremmo parlare.
Concordo perfettamente sul fatto che anticipare di un anno sia rischioso e insensato, non posso dire lo stesso di un anticipo di tre mesi, che può avere ottime ragioni. E non mi pare un sofismo stabilire quanti anni ha il bambino che diciamo non avere l'età
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 1:33 pm

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Felicitas ha scritto:
Sono d'accordo con Lucetta.
Insegno in una scuola primaria e quest'anno ho una prima con due bambine anticipatarie tra le prime della classe!

Anch'io sono stata anticipataria, e considerata per anni "tra le prime della classe".

Quello che ho dovuto pagare in termini di insicurezza e di inadeguatezza emotiva qualche anno dopo, durante l'adolescenza, non lo auguro a nessuno.

E d'altra parte nessuno se n'è mai accorto, perché l'unica cosa che era considerata importante era che prendessi voti buoni... di quello che passavo dal punto di vista relazionale e sociale non è mai fregato niente a nessuno, né alla famiglia né agli insegnanti. Si pensava semplicemente che una volta superato il gap iniziale del primissimo anno di inserimento, poi le differenze di maturità personale non sarebbero esistite mai più.

MAI avrei imposto una cosa del genere a mia figlia, per nessun motivo.

Paniscus, tu sei scontrosetta e non omologata anche ora (anch'io); sicura che i tuoi problemi relazionali durante l'adolescenza fossero dovuti a quello ?

Io ero il secchione della classe (il lecchino dicevano loro) ed è per quello che non mi integravo, non perchè avessi un anno in meno.


Ribadisco che l'anticipo di una persona che ora ha superato i 30 anni (40?) non può essere paragonato a quello di mia figlia nata a febbraio 2010, vuoi per l'età, vuoi perché quello che impropriamente chiamate "anticipo" è inserito in un sistema diverso, per cui non si ha l'anticipataria come eccezione, ma un sistema che accoglie i nati da x a y e tra x e y ora ci sono 15 mesi e mezzo e non 12.
Forse (sicuramente) alle scuole superiori questi "nuovi anticipatari" non sono ancora arrivati
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 3:20 pm

A parte il fatto che sapevo benissimo come funzionasse l'anticipo attuale, e che non c'era bisogno della lezioncina, ma come si fa a dire che "non siano ancora arrivati alle superiori"? La normativa attuale risale al ministero della Moratti, ossia a circa 15 anni fa. Non ricordo se il primo anno in cui è diventato operativo fosse il 2003 o il 2004, ma i primi che l'hanno fatto alle elementari, se avevano cinque anni all'epoca, adesso ne hanno circa 17, quindi le superiori le stanno finendo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 3:26 pm

lucetta10 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Non capisco poi come si possa sostenere contemporaneamente la validità delle classi disomogenee per età (anche di 2 anni!) e la non validità perfino la sciagura di classi con bambini di massimo 3 mesi e mezzo (questo è il massimo concesso di anticipo con il sistema attuale!!!!) più piccoli

La differenza è evidente, anche dal punto di vista educativo ed organizzativo: non facciamo dei sofismi.


Non mi pare un sofismo.
Invito tutti a attenersi all'analisi dei dati. Non si può anticipare di un anno, non esistono bambini più piccoli di un anno alla scuola primaria, ma nemmeno più grandi di 6 mesi perché il massimo consentito è di 3 mesi e mezzo!
Ragioniamo in base a questo, non a quello che era vent'anni fa. La legge ha accolto il fatto che anticipare di un anno (ma anche sei mesi) è da irresponsabili, ha avuto ragione chi dice che è una soluzione sbagliata. Possiamo dire che avere tre mesi in meno compromette il percorso scolastico? Di questo dovremmo parlare.
Concordo perfettamente sul fatto che anticipare di un anno sia rischioso e insensato, non posso dire lo stesso di un anticipo di tre mesi, che può avere ottime ragioni. E non mi pare un sofismo stabilire quanti anni ha il bambino che diciamo non avere l'età

Con l'attuale norma vengono "normalmente" iscritti in prima elementare i bambini che hanno il primo giorno di scuola un'età compresa tra i 5 anni e 9 mesi e i 6 anni e 9 mesi; tra il più grande e il più piccolo c'è un anno di differenza e l'età media di questo intervallo è di 6 anni e 3 mesi. La stessa norma prevede anche la possibilità di iscrivere bambini più piccoli, di età compresa tra i 5 anni e quattro mesi e i cinque anni e 9 mesi, aumentando l'intervallo verso il basso di 4 mesi.

Il bambino nato il 30 aprile ed inserito a 5 anni e quattro mesi non è "tre mesi più piccolo" dei suoi compagni, ma statisticamente è 10-11 mesi più piccolo della media dei suoi compagni e rischia di essere più piccolo anche di un anno e cinque mesi rispetto al compagno più grande: sono differenze importanti a quella età.

Il bambino nato il primo maggio non ha perso la possibilità di essere immesso in prima anticipatamente per un giorno, bensì, da un punto di vista più matematico, perché è 11 mesi più piccolo del suo compagno medio teorico. La norma è fatta in modo che, per il nato del primo maggio, si ritenga superata una ragionevole soglia di differenza di età rispetto ai suoi compagni. E' superfluo ricordare quali problematiche possono nascere ad avere nella stessa classe due bambini che hanno età differenti di 17-18 mesi.

E' come quando si dice (per esempio quando si calcola la media di ammissione all'esame di terza media): ma come, non ammettiamo con 8 questo alunno che ha 7,49 di media, per un solo centesimo? Non si tratta di un solo centesimo, ma di ben 51 che lo distanziano dal voto migliore.

La scuola materna organizzata per sezioni verticali ha, tra gli altri vantaggi organizzativi ed educativi, quello di disincentivare un automatismo un po' fesso per cui dopo tre anni il bambino va alla primaria e di promuovere un ragionamento che va fatto insieme tra genitori e maestre, tenendo conto non solo della precocità scolastica del bambino che magari sa leggere, ma anche della sua autonomia e del suo sviluppo fisico e mentale.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 3:37 pm

ghirettina ha scritto:
Da insegnante non sono minimamente d'accordo. Vero che esistono eccezioni, ma tali sono. L'insegnamento formale dovrebbe iniziare a sette anni per le caratteristiche neuropsicologiche del cervello che, appunto, a tale età, ristruttura tutto l'apparato inerente la memoria.

Però permettimi di osservare che questa teoria secondo la quale prima dei sette anni non si possa iniziare l'insegnamento formale non è suffragata da sufficienti evidenze scientifiche ed è contraddetta dalla prassi delle scuole elementari di tutto il mondo; al massimo può essere presa in considerazione, se vera, come statistica.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 3:40 pm

E comunque tutto il discorso era partito dalla richiesta di come fare ad aggirare il limite dei 3 o 4 mesi di margine, e a mandare in anticipo lo stesso una bambina nata a maggio. In un altro thread di pochi giorni fa, qualcuno ha spiegato, con abbondanza di dettagli, come ha fatto personalmente ad aggirare la legge per mandare in anticipo figli nati a giugno, ad agosto o a settembre, e qualcun altro ha dichiarato che in certe scuole questo fenomeno è ancora piuttosto comune.

Quindi non è vero che sia impossibile anticipare di un anno intero, o che "alla scuola primaria non esistano bambini più piccoli degli altri di più di un anno": esistono eccome, magari non esistono nelle prime, ma nelle classi successive esistono, perché c'è una normativa ipocrita che permette di usare trucchetti carpiati per aggirare anche l'anticipo "normale".

Se si fosse veramente voluto evitare questo andazzo, sarebbe bastato mantenere il limite di "sforamento" dell'anno solare (ossia, il mese di nascita entro aprile) ANCHE per le iscrizioni alle classi successive, e non solo alla prima.

Invece la legge attuale vieta di iscrivere in prima un bambino che ha compiuto cinque anni a maggio, ma consente tranquillamente di iscriverne in seconda uno che ne ha compiuti sei a maggio, ad agosto, a settembre, o addirittura che li deve ancora compiere perché è nato alla fine dell'anno. Basta che abbia fatto la "primina" in una scuola privata (dove figurava formalmente come iscritto alla materna ma veniva infilato di straforo in una prima elementare) o che sia stato istruito personalmente a casa dalla nonna maestra in pensione, e che dimostri di saper leggere e scrivere in un esamino-farsa, e poi può andare direttamente in seconda anche se è nato a dicembre e si troverà in una classe in cui quasi tutti hanno un anno e mezzo più di lui.

Se ti sembra una soluzione coerente ed equilibrata...


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Mag 09, 2016 4:59 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 3:54 pm

Ah, aggiungo: non vedo cosa c'entri con le sezioni di età miste alla materna, visto che gli obiettivi educativi e i metodi didattici per le materne e per le elementari sono nettamente diversi. Non mi risulta che alla scuola dell'infanzia esistano linee guida tanto dettagliate per il "programma di prima", il "programma di seconda" e il "programma di terza", con conseguenti richieste didattiche e valutazione delle verifiche.

E comunque in una sezione di età mista sono appunto mescolati in maniera equilibrata, magari in una classe ci sono otto bambini che hanno tre anni, sette che ne hanno quattro e sette che ne hanno cinque, ci saranno alcune attività che fanno tutti insieme e altre che sono suddivise per gruppi, ma l'interazione è alla pari. Non è la stessa cosa di una prima elementare in cui quasi tutti hanno sei anni e due o tre ne hanno cinque, ma devono tutti imparare le stesse cose ed essere valutati in maniera formale (oppure, tantomeno, la stessa classe a scorrimento dopo cinque anni, in una prima media in cui quasi tutti hanno 11 anni, e due o tre ne hanno 10).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Lun Mag 09, 2016 11:33 pm

lucetta10 ha scritto:
Oggi l'anticipo non esiste più ...
Si può andare in prima elementare a partire dal 1 gennaio dell'anno 20XX fino al 16 aprile dell'anno 20XX+1, senza anticipare niente ma con la possibilità di SCEGLIERE, dal momento che si chiede alla famiglia del bambino di febbraio se intende mandare il proprio figlio in prima o lasciarlo alla materna.
La scelta quindi c'è eccome dal momento che non esistono un anticipo e una iscrizione regolare, ma una doppia possibilità per i bambini nati nella prima parte dell'anno.
Non lo sapevo. Pensavo che quelli nati entro dicembre venissero iscritti automaticamente e che per gli altri servisse una specifica richiesta dei genitori. Insomma, ho sempre pensato a questa possibilità di 'iscrizione anticipata' come ad un'eccezione alla regola, non come ad una prassi.

Comunque, il quesito iniziale riguarda un bambino che è nato dopo il 30 aprile: in quel caso si parla di un vero e proprio anticipatario?

lucetta10 ha scritto:
Perché le ho fatto questo? Banalmente: la scuola materna che frequentava non mi piaceva
Infatti, la scelta è fatta dai genitori in base ai propri gusti, banalmente.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 12:25 am

Valerie ha scritto:

La scelta quindi c'è eccome dal momento che non esistono un anticipo e una iscrizione regolare, ma una doppia possibilità per i bambini nati nella prima parte dell'anno.
Non lo sapevo. Pensavo che quelli nati entro dicembre venissero iscritti automaticamente e che per gli altri servisse una specifica richiesta dei genitori. Insomma, ho sempre pensato a questa possibilità di 'iscrizione anticipata' come ad un'eccezione alla regola, non come ad una prassi.[/quote]

Ma infatti è così.

Almeno, a me risulta questo... poi se ho dei ricordi annebbiati perché tanto la cosa non mi interessava, può pure essere, non posso metterci la mano sul fuoco al 100%, ma a me pare che sia andata così.

Per chi ha il bambino che compie cinque anni nell'anno solare in corso, e che è GIA' iscritto alla materna, e NON presenta nessuna richiesta esplicita di anticipo, viene attivato automaticamente il rinnovo dell'iscrizione alla materna anche per l'anno dopo.... non è mica vero che venga "richiesto di scegliere", e che si blocchi l'iscrizione fino a che il genitore non "sceglie".

Io non ho mai dovuto fare nulla, per confermare che i miei figli dovessero RIMANERE alla materna nell'anno che andava dai 5 ai 6... sono stati semplicemente iscritti di default.

Semmai è una forma di silenzio-assenso, in cui se non dici niente si attua la procedura ordinaria, mentre se vuoi l'anticipo lo devi richiedere tu. Davvero, non mi pare che le due scelte siano considerate così assolutamente alla pari.

Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 6:11 am

Io ho diversi alunni e alunne precoci in prima media.

Nessuno di loro ha la maturità emotiva, intellettiva o scolastica per frequentare la classe; indipendentemente dal voto nella mia disciplina, in caso di lacune in altre materie proporrò la ripetizione dell'anno in sede di consiglio di classe.

Anche in seconda o terza ho alunni precoci: dopo uno o due anni di assestamento hanno un rendimento meno disastroso, una maturità forse maggiore, ma comunque manifestano qualche problema relazionale.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 8:24 am

facendo finta che questo post sia subito successivo alla prima richiesta, quindi lasciando da parte tutte le considerazioni fatte ma rispondendo solo alla domanda, quello che mi è venuto in mente da subito è:

che senso ha che ci sia la possibilità di sofrare il termine del 30 aprile?

va bene, solo qualche giorno dopo per chi è nato ad inzio maggio ma poi?

E quelli nati intorno al 20 maggio, perchè non possono? In fin dei conti è solo qualche giorno dopo quelli che hanno sforato il termine del 30 aprile!

E quelli nati a fine maggio? in fin dei conti solo qualche giorno dopo................


Allora, se fosse possibile farlo, tanto varrebbe non mettere termini.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 8:47 pm

Infatti Ire. E questo è il motivo per cui, secondo me, non dovrebbe esserci proprio la possibilità di iscrivere alle elementari i bambini nati dopo il 31 dicembre.
Mi pare che l'anno solare cioè 12 mesi, sia un periodo di tempo abbastanza lungo. Inoltre esso garantisce una differenza massima teorica di 12 mesi tra il bambino più grande e quello più piccolo. Di più mi sembra proprio una forzatura.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 9:49 pm

E si vuole ammettere, appunto, che la normativa attuale è assolutamente IPOCRITA? Cioè, da una parte regolamenta l'anticipo con limiti rigorosi, e dall'altra poi consente allegramente di sforarli senza nessuno sbarramento, tramite il trucchetto delle "primine", degli "esamini" e dei "salti".

Ripeto, se si fosse voluto DAVVERO tutelare il diritto a un margine limitato di elasticità, sarebbe bastato fissare il limite massimo di "anticipo" non solo per il primo anno, ma anche per tutti gli altri anni successivi. E credo che in origine l'intento fosse proprio quello, poi si sono accorti che questo avrebbe fatto perdere troppi clienti alle scuole private che campano in buona parte sul business delle "primine", e allora è stato prontamente ritirato.

Ma una legge che consente di iscrivere in prima un bambino di cinque anni solo se li ha compiuti entro aprile, ma contemporaneamente consente di iscriverne in seconda uno di sei senza alcun limite, anche se li ha compiuti a settembre o se deve ancora compierli a dicembre, non è una presa in giro bella e buona? Come se il problema dell'immaturità o della troppa differenza di età esistesse solo in prima, e dalla seconda in poi scomparisse...

E allora cosa sarebbe cambiato rispetto a come si faceva negli anni settanta?
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 10:03 pm

ushikawa ha scritto:
ghirettina ha scritto:
Da insegnante non sono minimamente d'accordo. Vero che esistono eccezioni, ma tali sono. L'insegnamento formale dovrebbe iniziare a sette anni per le caratteristiche neuropsicologiche del cervello che, appunto, a tale età, ristruttura tutto l'apparato inerente la memoria.

Però permettimi di osservare che questa teoria secondo la quale prima dei sette anni non si possa iniziare l'insegnamento formale non è suffragata da sufficienti evidenze scientifiche ed è contraddetta dalla prassi delle scuole elementari di tutto il mondo; al massimo può essere presa in considerazione, se vera, come statistica.

Questo credo che, nel migliore dei casi, sia un altro dei falsi miti sulla presunta scuola mirabolante di alcuni paesi stranieri, e in particolare della sopravvalutatissima Finlandia: siccome qualcuno ha sparso la voce che in Finlandia si inizia a sette anni, allora "dovremmo farlo tutti". Nel caso peggiore, invece, arriva dalla mitizzazione vaghissima delle scuole steineriane, che fissano l'inizio a sette anni NON CERTO per evidenze neuropsicologiche (che all'epoca di Steiner non esistevano), ma solo ed esclusivamente per una venerazione esoterica del numero 7 e per una dottrina simbolica di suddivisione della vita umana in cicli di 7 anni (e tanto poi tali scuole non insegnano NULLA al malcapitato ragazzino, indipendentemente che inizi a 6 anni o a 7)
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 10:22 pm

Ah, altra cosa: quando fu introdotta la possibilità di anticipo per i nati da gennaio ad aprile, fu introdotta, contemporaneamente, con la stessa norma, anche la possibilità del posticipo per qualli nati alla fine dell'anno, che arrivavano a settembre senza aver ancora compiuto sei anni.

Nel giro di pochissimi anni, questa possibilità fu nuovamente abolita, ed è rimasta solo come deroga eccezionale per i disabili, per i bambini con problemi di salute, o per i figli adottivi appena arrivati dall'estero.  

E perché fu abolita?

Perché ci si era resi conto che non ne usufruiva nessuno, tranne qualche caso sporadico di mamme chiocce estreme, di quelle che sono sempre convinte che il figlio "non sia ancora pronto" per fare nulla di nuovo (quando invece solo LORO a non essere pronte per la sia pur minima forma di distacco), e alle quali non pare il vero di tenerselo attaccato alle caviglie 24 ore su 24 e di proteggerlo da qualunque manifestazione di crescita e di autonomia per un anno in più.

Tutti gli altri, anche i genitori del bambino minutissimo e sperdutissimo nato alla fine di dicembre, o di quello palesemente indietro con la crescita sia fisica che intellettuale, ignoravano alla grande questa possibilità, perché la vedevano come una "bocciatura" o come l'ammissione di avere il figlio "ritardato". Invece di gente convinta che il proprio figlio sia tanto precoce, se ne trova a legioni, anche quando non è affatto vero...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mar Mag 10, 2016 10:24 pm

;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mer Mag 11, 2016 8:04 am

Valerie ha scritto:
Infatti Ire. E questo è il motivo per cui, secondo me, non dovrebbe esserci proprio la possibilità di iscrivere alle elementari i bambini nati dopo il 31 dicembre.
Mi pare che l'anno solare cioè 12 mesi, sia un periodo di tempo abbastanza lungo. Inoltre esso garantisce una differenza massima teorica di 12 mesi tra il bambino più grande e quello più piccolo. Di più mi sembra proprio una forzatura.


Ma poi, tutta sta corsa a far che? a dimostrare sei mesi prima che il bimbo è intelligente?

Sono molto in sintonia con il tuo pensiero sulle mamme orgogliose......


(ma la mia potrebbe essere anche invidia perchè i miei non hanno mai manifestato queste caratteristiche geniali?

: - D non credo proprio)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mer Mag 11, 2016 10:21 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ah, altra cosa: quando fu introdotta la possibilità di anticipo per i nati da gennaio ad aprile, fu introdotta, contemporaneamente, con la stessa norma, anche la possibilità del posticipo per qualli nati alla fine dell'anno, che arrivavano a settembre senza aver ancora compiuto sei anni.

Nel giro di pochissimi anni, questa possibilità fu nuovamente abolita, ed è rimasta solo come deroga eccezionale per i disabili, per i bambini con problemi di salute, o per i figli adottivi appena arrivati dall'estero.  

E perché fu abolita?

Perché ci si era resi conto che non ne usufruiva nessuno, tranne qualche caso sporadico di mamme chiocce estreme, di quelle che sono sempre convinte che il figlio "non sia ancora pronto" per fare nulla di nuovo (quando invece solo LORO a non essere pronte per la sia pur minima forma di distacco), e alle quali non pare il vero di tenerselo attaccato alle caviglie 24 ore su 24 e di proteggerlo da qualunque manifestazione di crescita e di autonomia per un anno in più.

Tutti gli altri, anche i genitori del bambino minutissimo e sperdutissimo nato alla fine di dicembre, o di quello palesemente indietro con la crescita sia fisica che intellettuale, ignoravano alla grande questa possibilità, perché la vedevano come una "bocciatura" o come l'ammissione di avere il figlio "ritardato". Invece di gente convinta che il proprio figlio sia tanto precoce, se ne trova a legioni, anche quando non è affatto vero...

Paventi scenari al limite del cospiratorio e sicuramente non verificabili, su cui sorvolo.

I punti fermi rimangono altri: il range per l'iscrizione al ciclo successivo è di 16 mesi e non 12, e (almeno) questo non mi pare un dramma pedagogico che comprometterà fragili equilibri, anche se si vuole, come ho letto, immaginare una inesistente classe con bambini che hanno una differenza di 12 mesi (come se la scelta sia accolta solo da quello nati a febbraio 2010 e non da quelli di gennaio 2009)... e qui andrei a sputare negli occhi della commissione classi più che prendermela con gli anticipatari e i loro genitori arrivisti.
Più verosimilmente avremo, come si ha in classe di mia figlia, pochi(ssimi)/nessuno nati prima di marzo, la stragrande maggioranza tra aprile e dicembre, qualche bambino (nella classe di mia figlia sono in 3) nato nei primi 3 (pochissimi di aprile) dell'anno successivo.
In un quadro del genere è il bambino di gennaio dell'anno "regolare" che risulta troppo grande (salvo immaturità accertata), e possiamo discutere allora del fatto che in modo strisciante si stia abbassando in modo generalizzato l'età media di accesso a scuola, questo è un tema reale, tutto il resto sono chiacchiere sulle presunte intenzioni insondabili delle famiglie e la loro vanità di ritenere il figlio precoce di ben 3 mesi!

Se la smettiamo di guardare alle sciocchezze e di pasticciare con i numeri, faccio notare che il tema dell'anticipo riguarda ancora di più la scuola materna dove l'iscrizione anticipata comporta il passaggio dal nido in cui si paga una retta anche molto sostanziosa a una scuola senza oneri per le famiglie, con un ovvio aumento dei bambini sotto i 3 anni alla scuola materna.
Questi bambini rimarranno secondo voi quattro anni alla materna (non so nemmeno se si possa fare) per riallinearsi oppure sceglieranno, dopo 3 sufficienti anni, di "cambiare aria"? Sarebbe questa una scelta da genitori che considerano il figlio superdotato?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mer Mag 11, 2016 3:18 pm

lucetta10 ha scritto:

Questi bambini rimarranno secondo voi quattro anni alla materna (non so nemmeno se si possa fare) per riallinearsi oppure sceglieranno, dopo 3 sufficienti anni, di "cambiare aria"?


E certo che si può fare.

Cosa pensavi, che fosse obbligatorio anticipare alle elementari solo perché si è anticipato alla materna?

Specialmente in quei casi (che costituiscono la MAGGIOR PARTE degli anticipi alla materna) in cui la motivazione dell'anticipo non c'entra assolutamente niente con una valutazione educativa della precoce maturità del bambino, ma è solo quella di risparmio economico o di comodità pratica per i genitori.

Ai primi tempi della "rivoluzionaria" e "provvidenziale" introduzione dell'anticipo morattiano, le materne si riempirono di colpo di bambini che avevano ancora il pannolino, che avevano ancora il ciuccio e che non sapevano nemmeno parlare (e oltretutto, ammetterai che qualche mese di differenza pesi molto di più tra i due e i tre anni, che tra i cinque e i sei)...

...e che erano stati mandati in anticipo NON CERTO perché considerati "pronti" in base a evidenze di maturità precoce, ma solo ed esclusivamente perché i genitori non ne potevano più di pagare la retta del nido, o perché la nonna ultrasettantenne non ce la faceva più a tenerli tutto il giorno.

Ci mancherebbe pure che questa dovesse essere una ragione sufficiente per obbligarli a fare l'anticipo anche alle elementari tre anni dopo...

Comunque, potresti rispondere all'altra mia osservazione?

Ossia, concordi o no che NON SIA VERO che "non possano esistere" differenze di età di un anno intero o superiori all'anno, visto che la normativa sull'anticipo può essere allegramente aggirata da chiunque, col trucchetto della "primina" e del "salto", senza rischiare nessuna conseguenza e senza vedersi opporre alcun vincolo?

E' verissimo che nelle attuali prime elementari non ci siano bambini nati oltre il 30 aprile del 2010, ma è altrettanto vero che nelle attuali seconde elementari possono starci (e di fatto ci sono davvero, in tutta Italia) dei bambini nati a maggio, a settembre o addirittura a dicembre del 2009. A te sembra una cosa ragionevole?
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mer Mag 11, 2016 8:18 pm

No, non concordo. Non esiste nessuna primina, non esistono i salti.
Dalle mie parti non ne vedo né sento parlare da tanto, continui a parlare di una cosa che non esiste, e quel che è peggio la usi per contestare presunte dinamiche familiari che non conosci, per "psicologizzare" su presunti sensi di inadeguatezza e altre amenità.
Se c'è chi aggira la normativa, il problema non sta nella normativa, che, se lo avesse permesso, non andrebbe aggirata, e non si può certo valutare una regola da chi trasgredisce la regola, e comunque chi trasgredisce la regola non ha un'incidenza statistica tale da prospettare la crisi che stai improvvidamente paventando da due pagine.

Riguardo alla materna, mi pare evidente che una diffusione dell'anticipo porterà ragionevolmente a un sempre maggiore anticipo in prima, anche se (e non interessa) si potesse rimanere alla materna per sette anni. Il che significa che sempre minore sarà il numero di bambini di gennaio febbraio e marzo (altalenerà ancora un po' aprile) dell'anno "regolare" nelle prime. Se quello che temi è il divario di 16 mesi, stiamo sereni, si marcia verso un ritorno di fatto ai 12, ma da aprile a aprile
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile   Mer Mag 11, 2016 10:01 pm

lucetta10 ha scritto:
No, non concordo. Non esiste nessuna primina, non esistono i salti.
Dalle mie parti non ne vedo né sento parlare da tanto, continui a parlare di una cosa che non esiste,

Ma l'hai letto questo thread?

http://www.orizzontescuolaforum.net/t124101-atto-di-bullismo-femminile-non-sanzionato

Ci sono testimonianze chiarissime su come si faccia a mandare a scuola in anticipo bambini nati a giugno, a luglio o ad agosto, o ipoteticamente anche nati a dicembre, con dichiarazioni esplicite SIA di genitori che ammettono di averlo fatto, SIA di insegnanti che dicono di esserseli trovati in classe.

Io stessa conosco personalmente qualcuno che si vanta di aver mandato "un anno avanti" la figlia nata a settembre, facendola passare attraverso una scuola privata, e non 40 anni fa, ma adesso, o comunque 4 o 5 anni fa (e infatti 'sta povera creatura, fisicamente minutissima e dimessa, adesso è in prima media, e non solo ha 10 anni, ma ne dimostra 8, in una classe in cui tutti ne hanno 11 e circa la metà ne hanno già compiuti 12, e non riesce nemmeno a portarsi lo zaino da sola).

E vero che rispetto al totale non sono tanti, ma CI SONO, e la legge glielo permette, mentre tu insisti a dire che il fenomeno non esiste, e che comunque anche se esistesse non sarebbe "colpa" della normativa sull'anticipo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
anticipataria nella scuola primaria nata pochi gg. dopo limite del 30 aprile
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» ESEMPI di power point scuola primaria
» Domande pervenute a Taranto SCUOLA PRIMARIA SOSTEGNO
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» Tutor si può iscrivere...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: