Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Aridaje col DS "sheriff"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Aridaje col DS "sheriff"   Dom Mag 15, 2016 8:56 am

Dalle "news" del 14 maggio 2016 ore 08:14 (a firma "Redazione" e raggiungibile al link http://www.orizzontescuola.it/node/64912) riporto testualmente, dunque "relata refero", uno stralcio di una ignota circolare emanata dal DS di una ignota scuola superiore ma del noto meridione d'Italia (così si riferisce nell'articolo in questione):
< Tutto ciò premesso si comunica che in caso di assenza di massa o di rifiuto di compilazione delle prove, agli alunni verrà comminata la sanzione disciplinare di tre giorni di sospensione con l'attribuzione nello scrutinio finale del 6 in condotta e la sospensione degli “aiuti” durante gli scrutini finali >.
Oggetto del contendere? Le prove INVALSI, of course!
Ogni commento è superfluo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Aridaje col DS "sheriff"   Dom Mag 15, 2016 10:01 pm

Quel DS commette un abuso perché quella circolare viola tre commi dell'articolo 4 dello Statuto degli Studenti e delle Studentesse

1) lo sbruffone si arroga la facoltà di decidere singolarmente sull'esito di un voto di consiglio, che è espressione di una delibera collegiale e non di un singolo membro (nel senso fallico del termine). Che lo chiami aiuto o meno, è sempre un voto deliberato dal consiglio di classe in sede di scrutinio e l'infrazione non può e non deve influire sulla valutazione del profitto (comma 3). Sorvoliamo anche sulla preannunciata formulazione del voto di condotta, che comunque deve essere espressione di una delibera collegiale.

2) la sanzione deve rispettare il principio di gradualità (comma 5). In altri termini, l'organo collegiale deve valutare la gravità dell'infrazione e deliberare una sanzione proporzionata. Un provvedimento di sospensione potrebbe essere eccessivo nei confronti di uno studente che ha magari tenuto un comportamento esemplare in tutto l'anno scolastico e per la prima volta si è avvalso della facoltà (sia pure arbitraria) di esprimere una forma di protesta.

3) i provvedimenti di sospensione dall'attività didattica sono deliberati in sede collegiale dal consiglio di classe e non dal dirigente scolastico (comma 6). Il dirigente scolastico deve limitarsi a proporre eventualmente la sanzione in sede di riunione dell'organo collegiale e eseguire il provvedimento.

Qui non si tratta di fare gli sceriffi, siamo in un caso esemplare di cazzonismo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15840
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Aridaje col DS "sheriff"   Dom Mag 15, 2016 10:27 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Quel DS commette un abuso perché quella circolare viola tre commi dell'articolo 4 dello Statuto degli Studenti e delle Studentesse
1)
2)
3)
Quello che evidenzi non è nulla confronto a questo
"la sospensione degli “aiuti” durante gli scrutini finali".

Gli aiuti durante gli scrutini finali o sono leciti o sono illeciti, nel primo caso sono doverosi.

Se si rifiuta di adempiere al proprio dovere (per ripicca) commette reato di omissione d'atti d'ufficio, se sono illeciti si è auto denunciato per i precedenti reati di falso in atto pubblico.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Aridaje col DS "sheriff"   Dom Mag 15, 2016 10:39 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Quel DS commette un abuso perché quella circolare viola tre commi dell'articolo 4 dello Statuto degli Studenti e delle Studentesse
1)
2)
3)
Quello che evidenzi non è nulla confronto a questo
"la sospensione degli “aiuti” durante gli scrutini finali".

Gli aiuti durante gli scrutini finali o sono leciti o sono illeciti, nel primo caso sono doverosi.

Se si rifiuta di adempiere al proprio dovere (per ripicca) commette reato di omissione d'atti d'ufficio, se sono illeciti si è auto denunciato per i precedenti reati di falso in atto pubblico.
pienamente d'accordo. Ho anche cercato di esprimere il concetto (senza riuscirci) quando ho scritto che l'aiuto è comune una valutazione collegiale positiva.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4265
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Aridaje col DS "sheriff"   Lun Mag 16, 2016 7:11 am

Dalle mie parti è il DS che insiste per dare "aiuti" agli scrutini, non i docenti.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Aridaje col DS "sheriff"   Lun Mag 16, 2016 10:18 pm

royalstefano ha scritto:
Dalle mie parti è il DS che insiste per dare "aiuti" agli scrutini, non i docenti.
Anche dalle mie: per fortuna c'è vita in questo mondo!
Quanti alunni entrano in scrutinio con cinque ed a volte sei "debiti" e ne escono con al massimo tre e sempre su iniziativa del DS!
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Aridaje col DS "sheriff"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: