Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Gio Mag 26, 2016 7:24 pm

Promemoria primo messaggio :

Premessa: conoscendo i miei polli ho suggerito al mio dipartimento di fare la certificazione delle competenze sulla base di prove orali, onde fare falso in atto pubblico impunemente (verba volant); proposta bocciata perchè noi siamo fighi.
Si decide di fare una prova di fine anno comune, valida anche come prova parallela, e la coordinatrice di dipartimento ne prepara una con 10 quesiti del tenore "Nell'insieme dei numeri reali la disequazione X2>0 è verificata per x ......"; la coordinatrice di dipartimento evidentemente non sa cosa siano le competenze ed io non ho voglia di spiegarglielo.

Un esercizio è il seguente:
"Claudia, Andrea, Chiara e Luca (non era meglio un italiano un tedesco ed un francese ? Almeno ci facevamo due risate !) devono tradurre delle pagine; il primo ci mette 6 ore a tradurle tutte, i secondi due 8 ore e l'ultimo 4 ore soltanto; se avessero unito le forze e si fossero divisi il compito quanto ci avrebbero messo tutti insieme ? Proposte: a)2 ore, b)6 ore e mezza, c)5 h d)un'ora e mezza"

Con un po' di ragionamento (avendo il cervello e volendolo usare), se il più veloce da solo ci mette 4 ore quando gli altri lo aiutano ci metterà di meno ? Questo basta ed escludere b e c; con un fine ragionamento che implica il fare 8/2 due volte si esclude anche la a, ma non pretendo tanto, del resto a matematica bisognerebbe saper fare di conto e qualche calcolo più complesso che porti a trovare "un'ora e mezza" come risultato (la d) non ci sta male !

Indovinate un po'...... 16 teste di cazzo su 18 hanno risposto che in 4 ci mettono 6 ore e mezza !

E adesso io come faccio a fare falso in atto pubblico ?

PS liceo scientifico opzione scienze applicate, non alberghiero.
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Ven Mag 27, 2016 10:41 pm

franco71 ha scritto:
Ad essere un pò sofisti (o rompibaXXe), la soluzione 1/2h vale se la difficoltà di traduzione delle singole pagine è "oggettivamente" identica per il singolo traduttore e per i quattro assieme, altrimenti bisognerebbe specificare che la soluzione è un valore medio: su N prove, la traduzione simultanea dei quattro, tende a 1/2 h.Che ne pensate? Comunque il problema è un bel esempio per gli studenti di come funziona un calcolatore parallelo.
Alunno peggiore della mia peggiore classe: "non sapevo che ci fosse il compito oggi (maggio)", "c'è anche scritto sul registro elettronico", "si ma io non posso consultarlo", "come, mai ?", "non mi funziona la password", "ricordami un po' che tipo di scuola è questa ?", "periti informatici !", "e tu che sei un futuro brillante perito informatico a maggio non sei riuscito a procurarti una password funzionante ?".

Calcolatori paralleli ? Se gli chiedi cosa sono ti rispondono che sono quelli che non si incontrano mai.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Ven Mag 27, 2016 11:28 pm

:-))))))
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4693
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Dom Mag 29, 2016 9:29 am

avidodinformazioni ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Mi pare però, caro avido, che tu stesso sei caduto vittima di questa trappola quando scrivi che la tua collega non sa cosa siano le competenze.
Non lo sapevano nemmeno i nostri insegnanti, eppure ......
Il punto è che IO sono contrario alla certificazione delle competenze (chi le ha si diploma e sul curriculum mette "diplomato in  ... con voto .../100" chi si ferma in seconda non le ha) e penso che se devo certificarle lo faccio ma senza impegnarmi, soprattutto senza vincolarmi ad una correzione di verifica scritta; LORO invece vogliono fare le cose fatte bene, salvo poi non presentare una verifica "autentica" ma basata su sole conoscenze ed abilità.

La solita scuola che invece di volare basso, prova a volare alto e sbatte il grugno per terra.


Per fare le cose per bene, durante l'anno, a ogni prova, si dovrebbe dare una valutazione delle competenze mostrate, invece di affidarsi a una singola prova.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Dom Mag 29, 2016 12:54 pm

avidodinformazioni ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Mi pare però, caro avido, che tu stesso sei caduto vittima di questa trappola quando scrivi che la tua collega non sa cosa siano le competenze.
Non lo sapevano nemmeno i nostri insegnanti, eppure ......
Il punto è che IO sono contrario alla certificazione delle competenze (chi le ha si diploma e sul curriculum mette "diplomato in  ... con voto .../100" chi si ferma in seconda non le ha) e penso che se devo certificarle lo faccio ma senza impegnarmi, soprattutto senza vincolarmi ad una correzione di verifica scritta; LORO invece vogliono fare le cose fatte bene, salvo poi non presentare una verifica "autentica" ma basata su sole conoscenze ed abilità.

La solita scuola che invece di volare basso, prova a volare alto e sbatte il grugno per terra.


Il problema non è solo quello di essere contrari a simili certificazioni.
È il concetto di "competenza" ad essere privo di senso.
Non esiste una definizione condivisa di "competenza" e se anche ci si accordasse per una delle tante proposte, essa sarebbe assai fumosa.
Con questo concetto si separa ciò che per sua natura deve restare unito e si perviene ad un impoverimento culturale perché si va a inseguire i deliri di sedicenti esperti che sappiamo bene essere degli emeriti cialtroni.
Ed è molto pericoloso dire che porre un quesito del tipo "quali sono le soluzioni della disequazione x^2>0" non va bene, mentre quello dei quattro traduttori che uniscono le forze invece si perché per risolverlo occorre avere delle competenze.
Se vogliamo dirla tutta, uno studente che risponde correttamente al quesito della tua collega potrebbe aver imparato a memoria un algoritmo senza capirlo oppure potrebbe aver ragionato in maniera corretta - con un test a risposta multipla non lo sapremo mai. Ma lo stesso vale per il quesito da te proposto, che è anch'esso abbastanza trito e ritrito (se ben ricordo compariva, in diverse varianti, nella batteria di test per la prova preselettiva del concorso 2012) - per cui non credo che sia possibile dedurre troppe informazioni da un'eventuale risposta corretta (come si fa ad essere certi che uno studente non si è già cimentato con un problema identico di cui ha imparato a memoria la strategia risolutiva, senza però averla realmente capita).
Quale è la differenza? Che il primo è un quesito teorico e il secondo un quesito contestualizzato? Che la modellistica sia superiore alla teoria è però una stupidaggine proferita dai soliti noti, a cui in scienza e coscienza non mi sento di dare corda.
Quanto alla valutazione, è evidente che essa è un fatto culturale, non certo la misura di una grandezza come pretenderebbero certi geni falliti.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Dom Mag 29, 2016 1:05 pm

Senza password? Ma i nativi digitali, come diceva l articolo Dell altro post, non sono forse dei geni in grado di crackkare le password?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Dom Mag 29, 2016 6:04 pm

Felipeto ha scritto:
Senza password? Ma i nativi digitali, come diceva l articolo Dell altro post, non sono forse dei geni in grado di crackkare le password?
Sono dei geni-tali da carpire la password al docente e da cambiare massivamente dei 3 in 10; della serie "mantenere un basso profilo".
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Dom Mag 29, 2016 10:32 pm

Avido fai il bravo!!
;-)
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza   Gio Giu 02, 2016 1:04 am

I nativi digitali, se li intendiamo in termini "tecnici" sono dei grandi ignoranti!
Molti cazzeggiano su facebook ma se gli chiedi un indirizzo email per mandargli dei materiali ti dicono "non ho un'email"....poi quando gli ricordi che per registrarsi su facebook serve l'email ti dicono "ah si...l'ho fatta anni fa e non l'ho mai usata e non mi ricordo più nemmeno la password"....
Non oso pensare cosa succederebbe se si parlasse di cloud o roba simile.
Sul fatto che invece la loro mente sia davvero cambiata (una mente molto più visiva/concreta/immediata e meno simbolca/linguistica/astratta/mediata) non ci piove.
Ma questa cosa, prendetemi per pazzo, la osservo già con i miei nipoti di 3-4 anni, un paio a cui i genitori hanno pensato bene di ficcare subito in mano cellulare e palmare per vedere cartoni/video youtube e cazzate varie hanno un certo "sviluppo", altri ai quali le madri hanno preferito vietarli anche a costo di sorbirseli, intrattenerli, giocarci e dialogarci insieme hanno uno "sviluppo" diverso.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
L'unione fa la debolezza; storie di ordinaria incompetenza
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Storie di fratelli famosi
» INDENNITA' DI DISOCCUPAZIONE ORDINARIA ED INTERDIZIONE ANTICIPATA DI MATERNITA'
» storie di PMA da Cristina Parodi
» interruzione della disoccupazione ordinaria
» sos azoospermia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: