Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Tempo di bilanci. Storia di un anno.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:23 pm

E' tempo di bilanci. Io sono al secondo anno di insegnamento della materia e confermo ciò che ho sempre pensato e cioè che il rapporto umano e professionale con una classe è infinitamente più ricco e fecondo rispetto a quello del docente di sostegno, anche nelle migliori condizioni del sostegno.
Quest'anno mi è stato peraltro in buona parte guastato dal pensiero del mio futuro sul potenziamento e quindi da un definitivo (forse?) distacco dalle classi; tra i lati positivi c'è stato anche quello di svolgere il ruolo di coordinatore.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:33 pm

spero tu possa lavorare in futuro nelle condizioni a te più gradite.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:36 pm

Grazie, ma penso che sia più probabile un ritorno di Cristo...
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:37 pm

Spero molto in presidi illuminati, che non confinino docenti nel potenziamento, ma che lascino alcune ore di potenziamento a più docenti.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:39 pm

@melia ha scritto:
Spero molto in presidi illuminati, che non confinino docenti nel potenziamento, ma che lascino alcune ore di potenziamento a più docenti.
E' nell'interesse di tutti, DS, potenziatori e curricolari.
Purtroppo si potrà fare solo per alcune materie.
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 8:41 pm

Io ne conosco uno che su questo tema è molto preparato e intende applicare rigorosamente questa possibilità, ma è uno solo e gli altri che conosco sono fermissimamente convinti di lasciare il mondo com'è.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 9:17 pm

Leggevo tempo fa che l'ambiente dei docenti è sempre stato sano e sereno sopratutto perchè sono tutti pari, e il "capo" non aveva il potere di licenziare o rimansionare i suoi sottoposti.
Da quest'anno non è più così, il capo ora ha il potere di "licenziare" ovvero trasferire e sopratutto di rimansionare, cioè di mettere su potenziamento chi gli pare. Può quindi punire chi gli è sgradito, o non è sufficientemente compiacente col capo.
Questo renderà l'ambiente di lavoro non più sereno.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 9:28 pm

Bilancio: arrivo a fine anno sempre più in affanno e stanco.

E ancora non ho sperimentato l'alternanza scuola lavoro. A quel punto, credo che la frittata sarà completa.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 9:42 pm

Io ci arrivo sempre più incazzata: altro che ambiente sano e sereno!
In genere lo scrutinio finale e gli esami mi lasciano un travaso di bile che compromette almeno tutta la prima settimana di ferie.

Oggi il mio alunno più brillante (una perla!) nel tracciare il bilancio dei tre anni, ha menzionato tra gli insegnanti il solo professore di scienze motorie, plateale fancazzista, che tra l'altro gli dà della "pippa" mentre noi ne tessiamo le lodi!
Ma chi me lo fa fare? Moriammazzato!
Tornare in alto Andare in basso
precario.acciaio



Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 29.08.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 9:53 pm

Piano: l'ambiente era già una jungla per chi era sul sostegno... non accetto l'immagine idilliaca della classe docente, che semmai era ed è composta in una parte consistente di prevaricatori... certo che questa riforma potrà solo peggiorare le cose.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 10:09 pm

lucetta10 ha scritto:
Oggi il mio alunno più brillante (una perla!) nel tracciare il bilancio dei tre anni, ha menzionato tra gli insegnanti il solo professore di scienze motorie, plateale fancazzista, che tra l'altro gli dà della "pippa" mentre noi ne tessiamo le lodi!
Ma chi me lo fa fare? Moriammazzato!
Brillante è il risultato, l' indole è molto più difficile da valutare, specie in un ragazzino di 12 anni, verso il quale si tende a provare tenerezza ed amore filiale.

E se fosse solo uno stronzetto troppo impaurito dei genitori per decidere di non studiare ?

La vera perla non è quello che studia, è quello che studia perchè lo ritiene giusto ed utile.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Gio Mag 26, 2016 11:08 pm

Anno composto da tre mesi e mezzo in un tecnico chimico e sanitario con ragazzi motivati ma a tre anni luce da casa mia, più il resto quasi sotto casa sul potenziamento, che temevo essere una lunga serie di ore a imputridire in sala insegnanti e qualche supplenza..
A consuntivo, devo dire che mi sento invece di aver lavorato molto,in parallelo sul recupero delle insufficienze,positivo al 40%circa,più approfondimenti per le eccellenze. Alcune supplenze,ovviamente, che per me sono sempre ore di lezione, ed alcune ore dedicate alla preparazione di materiale didattico ed esercizi svolti da caricare in FAD. Il restante,sportello individuale..
Come ho già avuto modo di dire, questo terrore di finire in potenziamento io l ho superato.chi si da da fare ed ha volontà, ha molto da lavorare anche se non "ha le classi"..,
Bilancio finale:
-Lavorativo 7/8( alcuni insegnanti hanno rifiutato di utilizzare il potenziamento, quasi vedendo una sorta di rivale che ti fotte il lavoro sulla classe,molti altri invece l hanno richiesto con continuità)
-Costi di trasporto casa-scuola:10
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 12:26 am

bilancio:
E un altro anno è andato, la sua musica ha finito,
quanto tempo è ormai passato e passerà?

Per il resto spero di trovarmi ancora le stesse classi l'anno prossimo (cosa alquanto difficile) perché mi è sempre piaciuto accompagnarle fino all'uscita
e le classi sperano di ritrovarmi ancora l'anno prossimo perché una volta che mi conoscono sanno che sono meno burbero di quanto appaia.

Li avrei presi a calci in culo diverse volte, ma in fondo so' ragazzi e, tutto sommato, quest'anno mi hanno anche dato parecchie soddisfazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 6:29 am

Anno lunghissimo, probabilmente il più lungo e difficile della mia vita.
Nuova esperienza, di vita e professionale.
Tralasciando l'immane sacrificio umano (ed economico:))posso dire che professionalmente mi ha lasciato tantissimo. È stata la mia prima esperienza di docente di matematica in una scuola serale, e ho dovuto imparare a trasmettere l'essenziale, sfrondando la materia dagli orpelli "irrilevanti", e ad individuare gli "attrezzi" giusti.
Insomma, come trasmettere il minimo per ottenere il massimo, e direi che in alcuni casi è stata una vera missione:):)
Peró sono soddisfatta: sono riuscita nell'intento, e ho avuto tante soddisfazioni dai miei alunni.
Questa esperienza ha sicuramente affinato il mio identikit professionale, rendendomi più "performante".
Bilancio positivo.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 7:38 am

Bilancio negativo.Stress per me e per loro, classi di demotivati che non seguono convinti di essere comunque promossi e si oppongono all'insegnante per sentirsi superiori, casi di bullismo piccolo e più grave, certificazioni troppo facili con la convinzione del soggetto di essere sempre aiutato e imbeccato comunque,DS favorevole a promuovere cani e porci per accaparrarsi i clienti e pensa di risolvere tutto facendo intervenire in classe la psicologa, (ma di che?....), difficoltà a motivare alle regole e allo studio, strategie spesso vane e con risultati troppo effimeri. Ma tanto so' ragazzi........
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 9:09 am

Per me è stato un anno importante.
Il diciassettesimo...e quello dell'entrata in ruolo...ma soprattutto il primo dove porterò agli esami di terza media alunni che ho dalla prima.
Parrà folle ma non mi era mai capitato di potermi fermare più anni di fila nella stessa scuola.
Anno quindi rilassante...colleghi molto piacevoli e ormai ben conosciuti e alunni magari non sempre perfetti ma sostanzialmente nella media (una sola classe incubo dove, ho scoperto solo recentemente, ero stata "accettata" dai più scalmanati e quindi ho ricevuto un trattamento di favore -non oso pensare al loro comportamento con i miei colleghi a questo punto! Argh-).
Lavorare in ambiente con dinamiche conosciute, tra persone (alunni e colleghi) con le quali si sono instaurati rapporti anche di mutuo soccorso oltre che di piacevole convivenza civile...è davvero un valore aggiunto.
Veder crescere bambini che in prima media eran davvero piccoli, vedere il formarsi delle loro personalità e l'affinarsi delle loro potenzialità...intravedere le persone che saranno...a tratti è stato quasi emozionante.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 4:32 pm

Quest'anno il team dei docenti "storici" si è rivelato una squadra collaudata e ha un po' trascinato gli insegnanti "nuovi" o "di passaggio" che hanno condiviso l'esperienza di questo anno scolastico.

Ho avuto quattro classi: prima (italiano); seconda (storia); terza (italiano e storia); quarta (italiano e storia).

- La prima si è rivelata nel complesso una classe con un buon potenziale. Un alunno - non certificato - è stato impossibile e destabilizzante; un altro - certificato, un "caso perso", a giudicare dal fascicolo, che all'inizio dormiva in classe e da sveglio non riusciva a stare fermo più di un quarto d'ora - si è dimostrato invece intuitivo, ha partecipato alle lezioni e ci ha dato grandi soddisfazioni sia dal punto di vista del comportamento che sotto il profilo didattico. La classe prima da noi è sempre un porto di mare: alunni che vanno e che vengono, che si accorgono di aver sbagliato indirizzo di studi a metà anno scolastico e vengono da noi o che, raggiunti i sedici anni, abbandonano la scuola. Anche quest'anno è stato così.

- La seconda ha iniziato malissimo. Ragazzi tremendi, indisciplinati, con poca voglia di studiare, a rischio di cadere nelle maglie della malavita. Bastone e carota per loro, fin dal primo giorno! L'unità del Cdc ha fatto la differenza ed alla fine in qualche modo li abbiamo domati. Nel secondo quadrimestre hanno tirato fuori il loro potenziale; i pochi "bravi" hanno fatto da traino, aiutando gli altri. I risultati sono stati abbastanza sorprendenti: i ragazzi sono davvero cresciuti rispetto all'inizio dell'anno. Alla fine ne perderemo forse solo un paio... E' un grande successo!

- La terza è la mia classe preferita. Vivacissima, da far vedere i sorci verdi... Ci sono stati giorni in cui, uscendo dall'aula, mi rendevo conto di aver fatto una minima parte di quel che avevo in mente. Però alle interrogazioni, che soddisfazione! Sembravano disattenti ed invece recepivano tutto! Sono svegli... e pure simpatici. Con loro non mi sono annoiata mai, pure se a volte li avrei sbattuti al muro. Anche quando mi sono arrabbiata e ho fatto la faccia feroce, qualcuno di loro poi mi diceva: "Professorè, è inutile che fa così, tanto lo sappiamo che ci vuole bbene!". Al che mi scappava il sorriso - e pure a loro. Sono tutti veramente appassionati di motori, il che, per degli aspiranti meccanici, non è poco. Lunedì cominceranno gli esami di qualifica e negli ultimi giorni hanno preparato le tesine aiutandosi l'un l'altro, senza alcuna rivalità o competizione: uno spettacolo bellissimo!

- La quarta è stata una grande delusione. L'anno scorso era una bella classe; quest'anno alcuni ragazzi hanno lasciato la scuola e sono arrivati tre nuovi soggetti, ognuno a suo modo particolare. La classe ha cambiato fisionomia, regredendo ad uno stadio infantile: scherzi stupidi, coretti da stadio alla minima occasione, scarso impegno, assenze strategiche... Non si aiutano fra loro, non sono amici, stanno sempre a guardare se il compagno ha preso mezzo voto in più. Mi spaventa un po' l'idea che l'anno prossimo avranno la maturità. Spero che in estate maturino.

I problemi dei "miei" ragazzi sono tanti, lavorare con loro è una fatica, ma conoscerli, scoprirne le qualità, cercare di guidarli e vederli crescere è un privilegio, ne sono convinta. Ogni giorno mi ripeto che il nostro è il mestiere più bello del mondo.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 4:36 pm

Anno terrificante (troppi immessi in ruolo, troppe convocazioni, troppo lavoro, caos senza precedenti), per fortuna mi sono trovato benissimo con le due nuove colleghe precarie e la nuova dsga.

Ottimo anche il peperone ripieno con pane spugnoso (credo eritreo) che ci siamo appena sgraffignati in due dal banchetto di fine anno...ah,ah,ah..lol.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 4:42 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
bilancio:
E un altro anno è andato, la sua musica ha finito,
quanto tempo è ormai passato e passerà?
OT
L'originale parlava di "giorno" non di "anno", ma forse Guccini si riferiva ad altro :-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 5:38 pm

ludmilla72 ha scritto:
- La seconda ha iniziato malissimo. Ragazzi tremendi, indisciplinati, con poca voglia di studiare, a rischio di cadere nelle maglie della malavita. Bastone e carota per loro, fin dal primo giorno! L'unità del Cdc ha fatto la differenza ed alla fine in qualche modo li abbiamo domati. Nel secondo quadrimestre hanno tirato fuori il loro potenziale; i pochi "bravi" hanno fatto da traino, aiutando gli altri. I risultati sono stati abbastanza sorprendenti: i ragazzi sono davvero cresciuti rispetto all'inizio dell'anno. Alla fine ne perderemo forse solo un paio... E' un grande successo!

- La quarta è stata una grande delusione. L'anno scorso era una bella classe; quest'anno alcuni ragazzi hanno lasciato la scuola e sono arrivati tre nuovi soggetti, ognuno a suo modo particolare. La classe ha cambiato fisionomia, regredendo ad uno stadio infantile: scherzi stupidi, coretti da stadio alla minima occasione, scarso impegno, assenze strategiche... Non si aiutano fra loro, non sono amici, stanno sempre a guardare se il compagno ha preso mezzo voto in più. Mi spaventa un po' l'idea che l'anno prossimo avranno la maturità. Spero che in estate maturino.

Ti invito a guardare le cose dall'alto (o da fuori): la seconda non ha iniziato ad andare a scuola lo scorso settembre, hanno già 9 anni (minimo) sul groppone, com'è possibile che fossero a scolarizzazione zero e che ora siano scolarizzati ? Fate i miracoli ? I vostri predecessori sono delle nullità ?

La quarta vi era sembrata scolarizzata, ed invece ora non sembra esserlo, andasse in mano ad altri docenti questi inizierebbero a descriverli con le tue parole iniziali sulla seconda.

Forse il percorso di crescita non è così lineare, non è così legato ai vostri interventi (nè nel bene nè nel male) forse non abbiamo strumenti per giudicare gruppi estesi ed eterogenei di persone mediante la semplice osservazione in contesti particolari e per solo 3 o 4 ore a settimana.

Forse sopravvaluti il mestiere più bello del mondo, forse tenerli lontano dalla strada alla mattina non equivale a tenerli lontano dalla strada.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 6:18 pm

Questo post è un.po la fiera delle vanità...
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 6:43 pm

Non so, avido, ad alcuni penso che la scuola serva davvero: magari bisognerebbe guardare i risultati fra cinque o sei anni.

I nostri predecessori non sono sicuramente delle "nullità", ma noi godiamo di una situazione "privilegiata": non abbiamo molti alunni per classe e le nostre classi sono omogenee, nel senso che sono livellate verso il basso. Questo è importante, perché ci consente di mettere in atto una didattica molto semplificata che arriva a tutti (BES, DSA, ADHD e H compresi); i ragazzi neanche lo sanno chi è certificato e chi no, perché davvero non si nota molto la differenza e l'insegnante di sostegno lavora sulla classe.

I "9 anni di scolarizzazione" di alcuni di questi ragazzi sono stati 9 anni passati in corridoio perché "cacciati fuori" dai docenti, ai quali davano fastidio (è il caso del ragazzo di prima che ci era stato descritto come un mostro!). Nessuno ha mai parlato con loro e loro non si sono mai confidati con nessuno. Non è colpa dei colleghi delle altre scuole: purtroppo nelle classi eterogenee e numerose non si riesce a star dietro a tutti e si finisce col trascurare proprio i più deboli, perché sono obiettivamente rompiscatole, maleducati ed apparentemente menefreghisti, non sono motivati allo studio, arrivano sistematicamente in ritardo, sono indisciplinati, perdono il controllo con estrema facilità.

La nostra seconda è diventata migliore, non perfetta. All'inizio dell'anno avrei candidato almeno dieci persone alla bocciatura: ora molti hanno fatto progressi e bisogna riconoscerlo. Occorre sempre misurare il punto di arrivo col punto di partenza. Sono sicura che in un'altra scuola i nostri alunni continuerebbero ad essere bocciati fino ad essere espulsi dal sistema educativo, perché nessuno avrebbe il tempo e la pazienza di occuparsi singolarmente di loro.

Ho notato che nelle varie classi ci sono degli elementi che "dettano la linea", "danno il tono". Nella terza dell'anno scorso c'era un gruppo di rumeni molto motivato e desideroso di riscatto. Dopo il terzo anno quasi tutti sono andati a lavorare (qualcuno, appena potrà, continuerà al serale) e sono rimasti gli italiani ignavi, presuntuosi e suscettibili: non c'è più il desiderio di emergere o almeno di non fare brutta figura. Quelli che "dettano la linea" sono i più polemici e presuntuosi. Ecco perché la classe è cambiata.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 6:45 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Oggi il mio alunno più brillante (una perla!) nel tracciare il bilancio dei tre anni, ha menzionato tra gli insegnanti il solo professore di scienze motorie, plateale fancazzista, che tra l'altro gli dà della "pippa" mentre noi ne tessiamo le lodi!
Ma chi me lo fa fare? Moriammazzato!
Brillante è il risultato, l' indole è molto più difficile da valutare, specie in un ragazzino di 12 anni, verso il quale si tende a provare tenerezza ed amore filiale.

E se fosse solo uno stronzetto troppo impaurito dei genitori per decidere di non studiare ?

La vera perla non è quello che studia, è quello che studia perchè lo ritiene giusto ed utile.


Lascia perdere, non sono tipo da investimenti emotivi. Questo è una perla veramente: motivato perché lo ritiene giusto, sveglio, perfino ironico, famiglia collaborativa e intelligente, e di anni ne ha 14, tra pochi mesi arriverà alle superiori.
Per tre anni ho raccomandato a tutti di garantire a lui e altri un percorso di potenziamento per le eccellenze, non solo il recupero per le pippe, ogni volta a colleghi nuovi che giravano mentre io rimanevo. La perla è sbocciata, ha vinto perfino selezioni (non sportive) e si è distinto, addirittura senza tirarsela.
Il tutto, pare, grazie a quello splendido educatore del collega di educazione fisica, che si esprime molto peggio di lui... e qui mi fermo...
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 9:31 pm

Ma oltre alla tenera amicizia, al rapporto umano ed all empatia con cui interagite con questi angeli,alla fine della fiera hanno imparato qualcosa?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Tempo di bilanci. Storia di un anno.   Ven Mag 27, 2016 9:41 pm

I miei magari non imparano storia dell'arte...ma imparano ad amare l'arte, a rispettarla...e imparano a diventare persone migliori di tanti adulti che vedo in giro...
Tornare in alto Andare in basso
 
Tempo di bilanci. Storia di un anno.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Storia della Terra in un anno: l'insignificanza dell'uomo
» neoimmesso con part-time può tornare a tempo pieno prossimo a.s.?
» Qualcuna è andata sul Mar Rosso a dicembre?
» Il tempo
» tanti auguri di buon anno a tutte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: