Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 chi esamina i componenti delle commissioni?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
ingridk



Messaggi : 864
Data d'iscrizione : 12.08.13

MessaggioTitolo: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 10:39 am

Promemoria primo messaggio :

...da chi saremo esaminati? i nostri esaminatori ne hanno veramente le competenze? chissà se gli USR prima di nominare i componenti delle commissioni abbiano almeno esaminato i loro curricula. Controllate i nominativi dei commissari e dei presidenti delle vostre commissioni.... Vi assicuro che conosco alcuni insegnanti in ruolo da più di 5 anni che non hanno le competenze per insegnare!...e allora mi domando chi abbia esaminato i nostri esaminatori. Non è detto che un insegnante di ruolo sia più competente di un collega abilitato non di ruolo. Alcuni colleghi di ruolo abilitati tramite le siss non hanno mai sostenuto un concorso pubblico: hanno avuto semplicemente la "fortuna" di abilitarsi prima di noi. Il Governo, per sua negligenza e testardaggine, creerà un enorme danno morale, ed economico a tutti coloro i quali non supereranno questo concorso e che sono stati al suo servizio per anni. Inoltre sta già iniziando a scavare una profonda fossa comune: fra tre anni non potranno nemmeno lavorare come supplenti. Questo il "premio" per aver reso servizio allo Stato con tanta serietà.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ingridk



Messaggi : 864
Data d'iscrizione : 12.08.13

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:12 pm

C080 ha scritto:
ingridk ha scritto:

Certo! Per quale motivo secondo te si prevede di pubblicare sui siti delle scuole i curricula di tutti i docenti?

da quando? mai sentita sta cosa....

...e magari sei anche di ruolo :))
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:20 pm

ingridk ha scritto:

...e magari sei anche di ruolo :))

e nei curricula che secondo te sono pubblicati online (mi mandi qualche link di scuole che lo hanno fatto?) ci osno i voti delle materie universitarie e i voti delle superiori?
Puoi dirmi quale norma impone tale pubblicazione?
magari sono quello che ti giudicherà.
Torna in alto Andare in basso
ingridk



Messaggi : 864
Data d'iscrizione : 12.08.13

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:27 pm

...e comunque, per dirla tutta, non sarebbe una cattiva idea proporre a Renzi di riesaminare i colleghi in ruolo da 10-15 anni con la stessa metodologia di questo concorso. Sarebbe sicuramente un buon metodo per eliminare qualche mela marcia e ringiovanire la classe docente.
Torna in alto Andare in basso
antonio.delbene.1



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 21.08.12

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:29 pm

Solar ha scritto:
antonio.delbene.1 ha scritto:
Solar ha scritto:
beh, chi ha fatto la siss ha giocato secondo quelle che erano le regole, poi le regole sono cambiate e chi vuole giocare deve seguire le nuove (concorso). c'è tanta gente che aveva fatto il concorso (1999... ma tu devi essere molto giovane :-;) e si è "sciroppata" pure la siss per avere una chance in più! così come chi con la siss non è (ANCORA) di ruolo e partecipa (ANCHE) all'attuale concorso.

ps: ricordiamo che siss=tfa solo per le modalità di accesso... per il resto siss=tfax2!

pps: queste diatribe sono inutili e vecchie come il cucco e l'unico risultato è quello di  dividere ulteriormente (se ce ne fosse bisogno) una categoria di per sé poco compatta e massacrata.

la questione ,se ho ben interpretato le richieste della collega, non è tanto l'equipollenza dei due percorsi,su quello siamo d'accordo ,  quanto l'effettiva consistenza di una  specializzazione aggiornata per una scuola che è profondamente cambiata e che oramai ha reso obsoleta quella di una decina d'anni fa ottenuta col percorso Siss.
La titolarità di un insegnante non è certo garanzia e non basta certamente la buona volontà del singolo esaminatore ma un percorso certificato.
Per assurdo i ruoli si sono capovolti.

quali ruoli? ma parli sul serio? secondo te chi si è formato (e certificato) prima non è in grado di aggiornarsi sulle innovative e (purtroppo) spesso teoriche  metodologie didattiche?  solo voi siete al corrente di uda e scuola 2.0? ma andiamo... eviterei simili generalizzazioni


spero proprio che sia come tu dici , sono cambiate ben più cose strutturalmente non certamente sanabili con un aggiornamento che verte sulle singole metodologie, ma con un ripensamento radicale.
Ad ogni modo ,nella realtà, col tuo discorso le speranze sono riposte  sulla mera autocertificazione .
Torna in alto Andare in basso
antonio.delbene.1



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 21.08.12

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:31 pm

Solar ha scritto:
antonio.delbene.1 ha scritto:
Solar ha scritto:
beh, chi ha fatto la siss ha giocato secondo quelle che erano le regole, poi le regole sono cambiate e chi vuole giocare deve seguire le nuove (concorso). c'è tanta gente che aveva fatto il concorso (1999... ma tu devi essere molto giovane :-;) e si è "sciroppata" pure la siss per avere una chance in più! così come chi con la siss non è (ANCORA) di ruolo e partecipa (ANCHE) all'attuale concorso.

ps: ricordiamo che siss=tfa solo per le modalità di accesso... per il resto siss=tfax2!

pps: queste diatribe sono inutili e vecchie come il cucco e l'unico risultato è quello di  dividere ulteriormente (se ce ne fosse bisogno) una categoria di per sé poco compatta e massacrata.

la questione ,se ho ben interpretato le richieste della collega, non è tanto l'equipollenza dei due percorsi,su quello siamo d'accordo ,  quanto l'effettiva consistenza di una  specializzazione aggiornata per una scuola che è profondamente cambiata e che oramai ha reso obsoleta quella di una decina d'anni fa ottenuta col percorso Siss.
La titolarità di un insegnante non è certo garanzia e non basta certamente la buona volontà del singolo esaminatore ma un percorso certificato.
Per assurdo i ruoli si sono capovolti.

quali ruoli? ma parli sul serio? secondo te chi si è formato (e certificato) prima non è in grado di aggiornarsi sulle innovative e (purtroppo) spesso teoriche  metodologie didattiche?  solo voi siete al corrente di uda e scuola 2.0? ma andiamo... eviterei simili generalizzazioni


spero proprio che sia come tu dici , sono cambiate ben più cose strutturalmente non certamente sanabili con un aggiornamento che verte sulle singole metodologie, ma con un ripensamento radicale.
Ad ogni modo ,nella realtà, col tuo discorso le speranze sono riposte  sulla mera autocertificazione .


Ultima modifica di antonio.delbene.1 il Sab Mag 28, 2016 5:32 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:31 pm

ingridk ha scritto:
...e comunque, per dirla tutta, non sarebbe una cattiva idea proporre a Renzi di riesaminare i colleghi in ruolo da 10-15 anni con la stessa metodologia di questo concorso. Sarebbe sicuramente un buon metodo per eliminare qualche mela marcia e ringiovanire la classe docente.

puoi rispondere alle mie domande?
mai sentito parlare di corsi di aggiornamento?
Torna in alto Andare in basso
ingridk



Messaggi : 864
Data d'iscrizione : 12.08.13

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:32 pm

C080 ha scritto:
ingridk ha scritto:

...e magari sei anche di ruolo :))

e nei curricula che secondo te sono pubblicati online (mi mandi qualche link di scuole che lo hanno fatto?) ci osno i voti delle materie universitarie e i voti delle superiori?
Puoi dirmi quale norma impone tale pubblicazione?
magari sono quello che ti giudicherà.
Se sei quello che mi giudicherà, a maggior ragione ti dico di aggiornarti e di andare a cercarti la normativa. Ora devo studiare per superare il concorso :)))
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 5:38 pm

ingridk ha scritto:

Se sei quello che mi giudicherà, a maggior ragione ti dico di aggiornarti e di andare a cercarti la normativa. Ora devo studiare per superare il concorso :)))

ok, hai detto una cazzata!
Anche con i tuoi alunni fai così? complimenti...
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 7:25 pm

antonio.delbene.1 ha scritto:
Solar ha scritto:
antonio.delbene.1 ha scritto:
Solar ha scritto:
beh, chi ha fatto la siss ha giocato secondo quelle che erano le regole, poi le regole sono cambiate e chi vuole giocare deve seguire le nuove (concorso). c'è tanta gente che aveva fatto il concorso (1999... ma tu devi essere molto giovane :-;) e si è "sciroppata" pure la siss per avere una chance in più! così come chi con la siss non è (ANCORA) di ruolo e partecipa (ANCHE) all'attuale concorso.

ps: ricordiamo che siss=tfa solo per le modalità di accesso... per il resto siss=tfax2!

pps: queste diatribe sono inutili e vecchie come il cucco e l'unico risultato è quello di  dividere ulteriormente (se ce ne fosse bisogno) una categoria di per sé poco compatta e massacrata.

la questione ,se ho ben interpretato le richieste della collega, non è tanto l'equipollenza dei due percorsi,su quello siamo d'accordo ,  quanto l'effettiva consistenza di una  specializzazione aggiornata per una scuola che è profondamente cambiata e che oramai ha reso obsoleta quella di una decina d'anni fa ottenuta col percorso Siss.
La titolarità di un insegnante non è certo garanzia e non basta certamente la buona volontà del singolo esaminatore ma un percorso certificato.
Per assurdo i ruoli si sono capovolti.

quali ruoli? ma parli sul serio? secondo te chi si è formato (e certificato) prima non è in grado di aggiornarsi sulle innovative e (purtroppo) spesso teoriche  metodologie didattiche?  solo voi siete al corrente di uda e scuola 2.0? ma andiamo... eviterei simili generalizzazioni


spero proprio che sia come tu dici , sono cambiate ben più cose strutturalmente non certamente sanabili con un aggiornamento che verte sulle singole metodologie, ma con un ripensamento radicale.
Ad ogni modo ,nella realtà, col tuo discorso le speranze sono riposte  sulla mera autocertificazione .

con il massimo dell'onestà intellettuale permettimi un paio di considerazioni.
ogni ambito lavorativo, e questo in particolare, necessita un ripensamento e una riflessione sul proprio modo di agire e sull'adeguatezza delle proprie prassi. ognuno di noi è tenuto a farlo, non per questo però si manda al macero la gente, liquidandola come "mela marcia" (qui mi riferisco ad un altro intervento che preferisco non commentare). i lavativi ci sono dappertutto, ma non si inveisce per partito preso, sminuendo il lavoro e gli sforzi degli altri, dall'alto di un puerile senso di superiorità.  
ne riparliamo tra qualche anno, quando toccherà a chi oggi si spertica e si lagna essere sbrigativamente liquidati dalle nuove leve! :-)

i cambiamenti strutturali, il ripensamento radicale... ma pensate davvero di possedere una qualche verità superiore? se sì, condividetela con gli altri.
da questa fase ci siamo passati tutti, l'entusiasmo iniziale, il desiderio di cambiare il mondo... poi entri a scuola e ti si apre un altro mondo, non quello vagheggiato nei percorsi abilitianti (tutti ugualmente validi, che in un dato momento hanno certificato competenze e consegnato un titolo a chi quelle competenze possedeva) - che sia siss vecchi concorsi, nuovi, tfa, pas...- spesso fai il domatore più che l'educatore (ma questa è un'altra storia) e cerchi un confronto, una collaborazione con colleghi (ma alcuni, non tutti, esattamente come accade in altri ambiti) che invece sono stanchi, depressi, demotivati, frustrati (e il perché è un'altra storia ancora). allora comincia una fase di riflessione, di ripensamento, c'è chi se sente inadeguato, chi se ne sbatte e fa le sue ore e si imbosca se c'è da faticare e chi fa il suo lavoro seriamente, con scrupolo e coscienza, talvolta con passione anche, e sempre con competenza.

mera autocertificazione...  ma che significa?  sembra una gara a chi è più bravo, a chi ha il titolo "migliore"... ma la professionalità, docente e non, è fatta di tanto altro anche, mica solo di titoli (che comunque abbiamo eh!)

vedo che inizio a parlare di "noi" e "voi" e questo non mi piace, non sono su questo forum da tanto e ancora mi stupisco del livore, del manicheismo che pervade certe affermazioni, della chiusura mentale, del tono offensivo che caratterizzano gli interventi dei cosiddetti "tieffini", toni comprensibili  solo pensando alla fatica, agli sforzi che il miraggio del ruolo hanno comportato (altra vicenda che molti hanno vissuto prima di voi) anche qui non mi riferisco a te che, sebbene in disaccordo, mantieni un  tono civile e cordiale.
Torna in alto Andare in basso
laurapalt



Messaggi : 501
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 8:11 pm

dubitoergosum ha scritto:
ingridk ha scritto:
...da chi saremo esaminati? i nostri esaminatori ne hanno veramente le competenze? chissà se gli USR prima di nominare i componenti delle commissioni abbiano almeno esaminato i loro curricula. Controllate i nominativi dei commissari e dei presidenti delle vostre commissioni.... Vi assicuro che conosco alcuni insegnanti in ruolo da più di 5 anni che non hanno le competenze per insegnare!...e allora mi domando chi abbia esaminato i nostri esaminatori. Non è detto che un insegnante di ruolo sia più competente di un collega abilitato non di ruolo.Alcuni colleghi di ruolo abilitati tramite le siss non hanno mai sostenuto un concorso pubblico: hanno avuto semplicemente la "fortuna" di abilitarsi prima di noi. Il Governo, per sua negligenza e testardaggine, creerà un enorme danno morale, ed economico a tutti coloro i quali non supereranno questo concorso e che sono stati al suo servizio per anni. Inoltre sta già iniziando a scavare una profonda fossa comune: fra tre anni non potranno nemmeno lavorare come supplenti. Questo il "premio" per aver reso servizio allo Stato con tanta serietà.
I due commissari di materia della mia cdc.
Considerato che in ingresso alla SSIS non sono mai stati sottoposti ad alcuna selezione, perché bastava fare la domanda, non c'era voto minimo per il superamento delle prove, e i candidati non superavano mai i posti disponibili, beh, sono stati certamente fortunati.
Che ti devo dire, appena l'ho scoperto un po' mi sono alterata. A me chiedono l'abilitazione e poi il superamento di un concorso, chi ha fatto il TFA ha dovuto pure sostenere una severa selezione in ingresso (in molte regioni, nonostante la carenza di docenti, arrivarono in fondo meno andidati dei posti TFA). E poi decide delle nostre teste chi ha avuto la strada spianata. Pazienza, la vita è così, non posso che fidarmi. Spero che abbiano giudizio, e che con gli altri commissari e il presidente riesano a creare un clima sereno e regionevole.
Certo, se iniziassero a bocciare allegramente, sarebbe un bel paradosso.

Era ironico vero? O ne sei davvero convinta?  Alla Siss la selezione c'era, altro che "bastava fare la domanda", il numero era chiuso e i posti erano comunque inferiori ai partecipanti. Era come il Tfa, e in più durava due anni anziché uno
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 8:16 pm

laurapalt ha scritto:


Era ironico vero? O ne sei davvero convinta?  Alla Siss la selezione c'era, altro che "bastava fare la domanda", il numero era chiuso e i posti erano comunque inferiori ai partecipanti. Era come il Tfa, e in più durava due anni anziché uno

no no, qui sono seri, i docenti una volta prendevano l'abilitazione con i punti Miralanza....ahaha
Non sanno cosa inventarsi pur di giustificare la loro incapacità a superare un concorso; uguale uguale agli alunni...se non imparano è colpa tua che non sai spiegare, se gli metti 2 è perchè ce l'hai con loro...d'altronde da qualcuno dovranno prendere sti ragazzi.
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Sab Mag 28, 2016 9:06 pm

C080 ha scritto:
laurapalt ha scritto:


Era ironico vero? O ne sei davvero convinta?  Alla Siss la selezione c'era, altro che "bastava fare la domanda", il numero era chiuso e i posti erano comunque inferiori ai partecipanti. Era come il Tfa, e in più durava due anni anziché uno

no no, qui sono seri, i docenti una volta prendevano l'abilitazione con i punti Miralanza....ahaha
Non sanno cosa inventarsi pur di giustificare la loro incapacità a superare un concorso; uguale uguale agli alunni...se non imparano è colpa tua che non sai spiegare, se gli metti 2 è perchè ce l'hai con loro...d'altronde da qualcuno dovranno prendere sti ragazzi.

qualcuno (molti) parla della siss per sentito dire, probabilmente nessuno ha spiegato che il tfa altro non è che la siss col trucco rifatto e dimezzata.
vogliamo parlare degli esami universitari? meglio di no che altrimenti scoppia un putiferio!

l'autoreferenzialità e la supponenza annebbiano la vista
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 12:54 am

Solar ha scritto:


qualcuno (molti) parla della siss per sentito dire, probabilmente nessuno ha spiegato che il tfa altro non è che la siss col trucco rifatto e dimezzata.

Appunto, perché non concedere lo stesso ingresso in Gae allora!?
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 10:23 am

Hoffnung2 ha scritto:
Solar ha scritto:


qualcuno (molti) parla della siss per sentito dire, probabilmente nessuno ha spiegato che il tfa altro non è che la siss col trucco rifatto e dimezzata.

Appunto, perché non concedere lo stesso ingresso in Gae allora!?

e mo che c'entra? :-D
le gae sono chiuse, blindare, da 7ANNI! o c'è qualcuno che ancora consiglia di fare il tfa "che tanto le riapriranno"? :-/
sul perché si potrebbe scrivere un'encliclopedia, del resto anche all'interno delle stesse gae c'erano fino a ieri (e forse per qualche cdc ci sono ancora) una prima e seconda fascia a loro volta blindate.

io me ne fare una ragione e guarderei avanti... ;-)
Torna in alto Andare in basso
Eca



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 13.02.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 12:49 pm

Certe discussioni lasciano il tempo che trovano. Ci sono docenti di ruolo bravissimi o pessimi (con tutte le sfumature tra i due estremi) come abilitati (tfa e pas) bravissimi o pessimi. E allora? Ci saranno sempre.
Se siete così bravi non preoccupatevi, anche il commissario peggiore non potrà fare altro che inchinarsi alla vostra superiorità e comunque se dovesse andare male adesso prima o poi il vostro innegabile valore verrà riconosciuto. Vale la pena aspettare per realizzare i propri sogni (credo).
Non sono abilitata e neanche di ruolo però senza aver fatto tfa o pas o siss so cosa sono uda, ud, competenze, abilità e altro. Ho fatto la tutor per l'alternanza scuola lavoro progettando attività e griglie di valutazione. E come me lo sanno e lo fanno anche da molto più tempo anche tanti colleghi di ruolo, persone da ammirare che superati i 50 anni si sono messi in gioco abilitandosi per il clil, si aggiornano continuamente e si impegnano con passione nel loro lavoro tutti i giorni.
Ci sarà sempre qualcuno non meritevole più in alto di noi ma con il rancore e il risentimento si vive solo male e non si arriva da nessuna parte.
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 2:46 pm

C080 ha scritto:
ingridk ha scritto:

Se sei quello che mi giudicherà, a maggior ragione ti dico di aggiornarti e di andare a cercarti la normativa. Ora devo studiare per superare il concorso :)))

ok, hai detto una cazzata!
Anche con i tuoi alunni fai così? complimenti...

Credo che Ingrid si riferisca a questa norma (LEGGE 13 luglio 2015, n. 107 ):
80. Il dirigente scolastico formula la proposta di incarico in
coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa. L'incarico ha
durata triennale ed e' rinnovato purche' in coerenza con il piano
dell'offerta formativa. Sono valorizzati il curriculum, le esperienze
e le competenze professionali e possono essere svolti colloqui. La
trasparenza e la pubblicita' dei criteri adottati, degli incarichi
conferiti e dei curricula dei docenti sono assicurate attraverso la
pubblicazione nel sito internet dell'istituzione scolastica.
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 3:08 pm

Swallow ha scritto:
[

Credo che Ingrid si riferisca a questa norma (LEGGE 13 luglio 2015, n. 107 ):
80. Il dirigente scolastico formula  la  proposta  di  incarico  in
coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa. L'incarico ha
durata triennale ed e' rinnovato purche' in  coerenza  con  il  piano
dell'offerta formativa. Sono valorizzati il curriculum, le esperienze
e le competenze professionali e possono essere  svolti  colloqui.  La
trasparenza e la pubblicita' dei criteri  adottati,  degli  incarichi
conferiti e dei curricula dei docenti sono assicurate  attraverso  la
pubblicazione nel sito internet dell'istituzione scolastica.

Intanto non riguarderà tutti i docenti.
mica ci sono le cose che ingrid dice di voler sapere? ci si limiterà a dire: maturità scientifica x/y; laurea in filosofia xx/yy
ingrid, invece, vuole sapere addirittura che competenze hanno i docenti che la giudicheranno, su ogni singola materia...ma siamo al ridicolo.
Continuo a dire che è meglio studiare per superare il concorso, queste sono cose che lasciano il tempo che trovano.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 3:19 pm

Swallow ha scritto:

"... La trasparenza e la pubblicita' dei criteri  adottati,  degli  incarichi
conferiti e dei curricula dei docenti sono assicurate  attraverso  la
pubblicazione nel sito internet dell'istituzione scolastica."

Giusto, ma Ingridk voleva mettere sul sito delle scuole anche i VOTI degli esami universitari e forse anche dell'esame di maturità dei docenti :-)
Non so sinceramente perché. Forse per giustificare il fatto che non si fida delle competenze professionali dei commissari al concorso e vorrebbe vedere online i loro curricula, i loro voti di abilitazione, il loro stato di servizio?
Esigiamo la trasparenza massima nel nostro concorso democratico!!1!! I candidati si autovalutano e - se avanza tempo -  valutano anche i commissari.
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 3:59 pm

Solar ha scritto:

con il massimo dell'onestà intellettuale permettimi un paio di considerazioni.
ogni ambito lavorativo, e questo in particolare, necessita un ripensamento e una riflessione sul proprio modo di agire e sull'adeguatezza delle proprie prassi. ognuno di noi è tenuto a farlo, non per questo però si manda al macero la gente, liquidandola come "mela marcia" (qui mi riferisco ad un altro intervento che preferisco non commentare). i lavativi ci sono dappertutto, ma non si inveisce per partito preso, sminuendo il lavoro e gli sforzi degli altri, dall'alto di un puerile senso di superiorità.  
ne riparliamo tra qualche anno, quando toccherà a chi oggi si spertica e si lagna essere sbrigativamente liquidati dalle nuove leve! :-)

Credo che diversi docenti di ruolo abbiano interpretato le parole di Ingrid come una condanna totale del personale di ruolo. Io non credo lei intendesse questo. Personalmente ritengo ci siano docenti di ruolo preparati e aggiornati e docenti di ruolo che non dovrebbero nemmeno entrare in classe. E l'onestà intellettuale di tutti dovrebbe riconoscere questa realtà, altrimenti mi domando se viviamo nello stesso pianeta o no.
Non dimentichiamo inoltre che quelle che sono viste oggi come "nuove leve" hanno spesso diversi anni di insegnamento ed esperienza sulle spalle. Io ad esempio ho avuto colleghe la cui prima esperienza in classe è stato il tirocinio del TFA. E sottolineo una cosa: la poca esperienza non li/le rendeva di certo docenti peggiori. Semplicemente come tutti, e in tutti i mestieri, bisogna prender mano e fare esperienza, ma se la preparazione di base c'è, se l'atteggiamento giusto c'è, non mi sento di criticare queste persone, piuttosto se posso cerco di dar loro qualche consiglio.


i cambiamenti strutturali, il ripensamento radicale... ma pensate davvero di possedere una qualche verità superiore? se sì, condividetela con gli altri.

Nessuno crede di avere in mano la verità: quanto osservato dalla collega rispecchia la realtà. Una realtà che richiederebbe una riorganizzazione del sistema, che di certo non sarà mai realizzata per mille motivi, ma mi pare inutile liquidare la questione come se fosse una cosa di poco conto. Ormai in molte classi di mia conoscenza, già alla scuola media la maggior parte degli alunni si affida all'insegnante privato pomeridiano. Non bastano la scuola, i corsi di recupero, il sostegno e quant'altro... Spesso il carico di compiti per casa è assolutamente sproporzionato all'età dei ragazzi. Spesso la distanza fra le loro vite e ciò che si insegna a scuola pare incolmabile, e col tempo bisognerà dare nuove risposte, a meno che non si sia già deciso di chiudere gli occhi... E spesso le mancanze della scuola ricadono sulle famiglie.

da questa fase ci siamo passati tutti, l'entusiasmo iniziale, il desiderio di cambiare il mondo... poi entri a scuola e ti si apre un altro mondo, non quello vagheggiato nei percorsi abilitianti (tutti ugualmente validi, che in un dato momento hanno certificato competenze e consegnato un titolo a chi quelle competenze possedeva) - che sia siss vecchi concorsi, nuovi, tfa, pas...- spesso fai il domatore più che l'educatore (ma questa è un'altra storia) e cerchi un confronto, una collaborazione con colleghi (ma alcuni, non tutti, esattamente come accade in altri ambiti) che invece sono stanchi, depressi, demotivati, frustrati (e il perché è un'altra storia ancora). allora comincia una fase di riflessione, di ripensamento, c'è chi se sente inadeguato, chi se ne sbatte e fa le sue ore e si imbosca se c'è da faticare e chi fa il suo lavoro seriamente, con scrupolo e coscienza, talvolta con passione anche, e sempre con competenza.

Mmm... penso che per molti tieffini e passini l'entusiasmo "iniziale" si sia già consumato tempo fa... Il desiderio di cambiare il mondo è più cosa da ventenni ;-)

mera autocertificazione...  ma che significa?  sembra una gara a chi è più bravo, a chi ha il titolo "migliore"... ma la professionalità, docente e non, è fatta di tanto altro anche, mica solo di titoli (che comunque abbiamo eh!)

vedo che inizio a parlare di "noi" e "voi" e questo non mi piace, non sono su questo forum da tanto e ancora mi stupisco del livore, del manicheismo che pervade certe affermazioni, della chiusura mentale, del tono offensivo che caratterizzano gli interventi dei cosiddetti "tieffini", toni comprensibili  solo pensando alla fatica, agli sforzi che il miraggio del ruolo hanno comportato (altra vicenda che molti hanno vissuto prima di voi) anche qui non mi riferisco a te che, sebbene in disaccordo, mantieni un  tono civile e cordiale.

Permettimi di dirti che più volte ho dovuto sottolineare in questo forum il livore espresso nei confronti di tutti i tieffini da parte di alcuni utenti, come se tutti quelli che hanno frequentato il TFA fossero uguali (proprio come non sono uguali i docenti di ruolo o i sissini). Io non mi sono mai permessa di criticare nessuno per partito preso e mi infastidisce molto che tutti i tieffini vengano indistintamente dipinti in un certo modo.
Detto questo, personalmente credo che una delle cose che ha caratterizzato il percorso dei tieffini siano state le modalità assurde del corso abilitante. Diverse mie amiche avevano frequentato i due anni di SSIS con impegno e fatica, certo, ma proseguendo la loro vita chi solo studiando, chi studiando e lavorando, trovando il tempo per staccare ogni tanto, facendo certo sacrifici ma senza rimetterci in salute.
Il TFA che ho personalmente vissuto è stato una sorta di prova di forza fisica e mentale, difficile da spiegare. Oltre all'atteggiamento francamente inspiegabile delle tutor e alla spesso totale disorganizzazione, che comportava stravolgimenti totali nella vita delle persone (so di gente che ha lasciato i figli dai nonni per mesi, gente che ha avuto conseguenze pesanti in famiglia, gente che si è ammalata, una persona ha abbandonato il corso perdendo anche metà delle tasse perché aveva figli e con due tirocini al mattino e i corsi ogni pomeriggio senza contare qualche sabato oltre alle ore di studio non ce la faceva, e via di seguito); considerate che il fatto di comprimere in alcuni mesi un sacco di corsi e i tirocini sia alle medie sia alle superiori ha fatto sì che il TFA diventasse un'esperienza di vita totalizzante. Non so come si siano svolti i tirocini delle siss, so che noi dovevamo farne due, uno alle medie e uno alle superiori, con ore di lezione e ore "funzionali", quindi spesso al pomeriggio (ma ogni pomeriggio dovevi pure essere nell'altra città a seguire i corsi, ci siamo fatti un sacco di corse in autostrada sfidando i minuti contati), i tirocini sono partiti tardi, e mi pare (ma chiedo conferma) non valessero le ore di lezione di chi già stava insegnando, abbiamo pagato per corsi di pedagogia e didattica che dovevamo vedere di notte on-line (in pochi sono riusciti a vederli, per naturale crollo fisico...), insomma le parole rendono poco la situazione. Quasi 3000 euro solo in tasse, oltre a benzina autostrada ecc.
Questo non vuole essere un "noi abbiamo avuto di peggio", ma solo un tentativo di comprendere la posizione di tanti tieffini. La vita personale di ognuno rendeva naturalmente del tutto personale l'esperienza alla siss o al tfa.

Naturalmente immagino che molti sissini abbiano vissuto due anni di inferno per conciliare la propria vita e i corsi abilitanti, questo io non lo metto in dubbio, assolutamente; personalmente ho potuto, nel mio piccolo, notare come questa esperienza così negativa abbia creato davvero in molti tieffini una specie di "rifiuto" verso il sistema. Considerate anche che molti hanno aspettato anni per poter abilitarsi perché i corsi non c'erano, perdendo moltissimo tempo, restando a lungo in III fascia.
Insomma, alla fine tutti sappiamo cosa voglia dire far sacrifici, tutti, credo, sappiamo che il sistema così non funziona e siamo messi gli uni contro gli altri in una logica di tagli su tagli e di finta modernizzazione del sistema.

X Geo&geo
Trasparenza massima nel concorso? Abbiamo svolto la prova senza conoscere criteri e griglia di valutazione, senza sapere cosa aspettarci (prova computer-based che per molti aspetti ha fatto rimpiangere la "vecchia" modalità...). Sì mi piacerebbe sapere qualcosa di più su chi mi valuta, non lo nascondo e penso che sia normale.
Insomma qui siamo sempre a farci la guerra...


Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1822
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 4:06 pm

Nel mio gruppo SSIS c'è chi si è separato, chi si è ammalato, chi ha smesso di lavorare perché non voleva morire di fatica, chi ha subito per mesi dopo la fine del corso le conseguenza della fatica e dello stress. C'è anche chi ha fatto il minimo sindacale e si è abilitato pur avendo una preparazione mediocre. C'è chi è diventato un docente migliore di tanti in ruolo da anni.
Appunto, evitiamo le generalizzazioni.
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 4:13 pm

Giusto Jane Eyre, come confermi, ogni persona poi ha la sua personale esperienza, si tratti di siss o tfa. Tutti, chi più chi meno, abbiamo i nostri motivi per essere arrabbiati (o per ritenere giusto questo sistema...). Solo che troppo spesso ho sentito denigrare i tieffini per il fatto di non aver fatto i due anni, e via di seguito. Questo non lo ritengo giusto. Io rispetto i sacrifici di tutti, credo dovremmo essere uniti nella richiesta di determinati diritti e di una scuola realmente al servizio degli studenti e rispettosa dei docenti.

Non lo so, forse si è diffusa un'idea del tfa diversa da quello che è stato nella realtà.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1822
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 4:29 pm

Guarda, io ne ho fatti 4 di anni di SSIS e comunque non ho nulla contro il TFA, l'unica cosa che dico sempre è che un anno è più breve di due. Io vorrei che qualcuno mi restituisse quei 4 anni perché avrei voluto viverli diversamente e perché questi titoli non mi danno alcun vantaggio professionale.
Detto questo, chi correggerà il mio scritto avrà una preparazione molto diversa dalla mia e sicuramente meno centrata sulla didattica, ma l'alternativa era selezionare esclusivamente docenti universitari. Spero almeno che i colleghi selezionati siano corretti e professionali al momento delle correzioni degli scritti e degli orali.
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 4:38 pm

Proprio perché l'abilitazione alla fine vale troppo poco per quello che richiede penso che dovremmo rispettarci tutti e chiedere per tutti il giusto riconoscimento. Poi sai JaneEyre, con te è sempre piacevole parlare e confrontarsi, altre volte invece c'è solo la volontà di offendere e questo spiace molto.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1822
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Dom Mag 29, 2016 5:13 pm

Io ho iniziato a insegnare che ero giovanissima e molti colleghi mi facevano capire che dovevo stare al mio posto perché non valevo niente. Questo succede ancora anche se, per assurdo, alcuni colleghi di ruolo più grandi di età sono entrati dopo nella scuola e insegnano da meno anni di me. Credo di aver imparato a non generalizzare. Ho avuto colleghi di ogni tipo.
Bisogna soltanto augurarsi che prima o poi arrivi un governo che voglia davvero migliorare il mondo della scuola. I componenti delle commissioni mi sembrano il problema minore.
Torna in alto Andare in basso
teodosio.orlando



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioTitolo: Re: chi esamina i componenti delle commissioni?   Gio Giu 16, 2016 5:21 pm

Nel Lazio se ne sono totalmente infischiati dei titoli di precedenza dei commissari, per privilegiare criteri meramente "geografici". Ad esempio, per filosofia e storia e per latino e greco molti eccellenti docenti che avevano presentato domanda non sono stati neppure interpellati, semplicemente perché residenti nelle province di Roma o di Frosinone. Infatti, dato che il concorso si svolgeva in provincia di Latina, hanno semplicemente preso i primi docenti disponibili di quella provincia, senza valutare minimamente i titoli. Nel mio caso, pur avendo tre titoli di precedenza (ingresso in ruolo per concorso, dottorato di ricerca, supervisione SSIS) e molti altri titoli (abilitazione CLIL, docenza corsi abilitanti, commissario Olimpiadi di filosofia, docenza alla Scuola europea di Monaco, ecc.) se ne sono bellamente fregati, perché - parole testuali di un'impiegata dell'USR - hanno preferito semplicemente assegnare l'incarico a docenti che abitassero vicino al luogo degli esami, nel timore che quelli di Roma si dimettessero. Del resto, il direttore generale dell'USR Lazio, Gildo De Angelis, nel ringraziare i soggetti coinvolti nel concorso, attribuisce I Malavoglia a un fantomatico "Giuseppe Verga", anziché Giovanni...
Cfr. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

«Ormai, Amministrazione e Istituzioni scolastiche, hanno oserei dire "metabolizzato", con Giuseppe Verga dei "Malavoglia" che: "I vicini devono fare come Ie tegole del tetto, a darsi l'acqua l'un l'altro".»
Torna in alto Andare in basso
 
chi esamina i componenti delle commissioni?
Torna in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Genesi delle leggi e influenze culturali
» la repubblica delle banane
» ciao stesteeeee!!!!!passa delle belle vacanze!!!!
» 03 - Codice Penale del Regno delle Due Sicilie

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Concorso docenti-
Andare verso: