Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Esercitazione di evacuazione antincendio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 4:24 pm

Questa è divertente.

Oggi era prevista la prova di evacuazione, con tanto di circolare che la preannunciava. Ma, in analogia con quanto ho fatto negli anni precedenti, volutamente ho evitato di far leggere la circolare in modo che la prova restasse una sorpresa e rendere perciò più realistica l'esercitazione.
Mi sono accordato con la bidella per far suonare l'allarme 10 minuti prima dell'inizio della ricreazione, al fine di evitare eccessive perdite di tempo per un'esercitazione che è un atto formale, dal momento che siamo 4 gatti tutti al piano terra e a 10-15 metri dall'uscita di sicurezza.

Alle 11 il primo squillo di campanella. Tutti a guardarsi, stupiti dell'inizio anticipato della ricreazione. Secondo squillo... "ma... sono le 11.00".
Io: tutti fuori, c'è l'evacuazione. Tizio aprifila, caio chiudi fila. NON PERDETE TEMPO A RECUPERARE I CELLUCOSI!

Tempo 10-15 secondi e tutta la classe era già nel corridoio in prossimità dell'uscita, io ero nel corridoio ma l'istinto mi fa voltare verso l'aula. Ebbene, nonostante la chiudifila fosse già uscita, mi vedo il burlone della classe, il più rompicoglioni, che si attardava ad uscire dall'aula portando una sedia sul groppone, a mo' di zaino, e trascinando un banco con l'altra mano. Mi affaccio per rimproverarlo e vedo che ce n'era un altro (il secondo rompicoglioni di default) intento a recuperare dallo zainetto tabacco, cartine, cellulare e... chiavi di casa!
Dopo aver esclamato un "imbecilli, andate immediatamente fuori" non ho potuto fare a meno di sorridere per la gag del banco e della sedia che il rompi voleva salvare dall'incendio. È un creativo, riesce sempre a farmi sorridere dopo che ho proferito 4 o 5 insulti.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 5:11 pm

Certo che farla ora è un po' ridicolo...eddaiiiii
( ma almeno il banco e sedia erano artisticamente decorati e degni di essere salvati?)
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 5:13 pm

Anche noi fatta oggi senza preavviso. Un collega e' andato nel panico. Tutti fuori nel cortile pieno di rovi e buche. Come sfuggire da un pericolo finto verso uno vero.
Tornare in alto Andare in basso
Online
@melia



Messaggi : 989
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 5:27 pm

Probabilmente anche da me l'hanno fatta oggi: era prevista in settimana, ma io ho il sabato libero. La cosa buffa è che l'allarme delle prove antincendio non c'entra assolutamente con il vero allarme antincendio. A febbraio hanno fatto un errore in laboratorio di chimica, si è alzata una nuvoletta di fumo ed è partito il vero allarme. Un fischio strano, che, ad aula chiusa, si sentiva appena. Se non passava la bidella a battere sulle porte "Allarme! Allarme antincendio!", saremmo rimasti tutti in classe, tranne, forse, le due classi davanti al laboratorio che hanno visto il fumo e sentito la puzza.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 9:28 pm

iaiataf ha scritto:
Anche noi fatta oggi senza preavviso. Un collega e' andato nel panico. Tutti fuori nel cortile pieno di rovi e buche. Come sfuggire da un pericolo finto verso uno vero.

In effetti i pargoli si sono tutti fermati nel marciapiede davanti all'uscita di sicurezza. E dire che proprio oggi gli stavo facendo un modulo di due ore del corso sulla sicurezza e proprio qualche minuto prima stavo parlando dei rischi derivati dall'ingombro dei corridoi e soprattutto delle vie di fuga.
- ma che cavolo ci fate tutti lì!? a ingombrare l'uscita di sicurezza? tutti nello spiazzo, il punto di raccolta è lì
- ma ci sono le zecche!!!
- ma me ne fregasse qualcosa... qui brucia tutto, forza! tutti nello spiazzo
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Sab Mag 28, 2016 11:14 pm

Se davvero succedesse qualcosa, saremmo tutti preparati come era l equipaggio sulla Concordia..
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 1:40 am

È proprio vero! Un mesetto fa, nella mia scuola, c'è stato un corto circuito nella sala mensa. Nessuno di noi si è accorto di nulla, se non fosse stato per il papà di un ragazzo che ha visto uscire del fumo quando è venuto a prendere il figlio in palestra, che nel pomeriggio è occupata da attività sportive. Secondo alcuni colleghi, non c'era da fare inutili allarmismi, visto che la sala mensa è separata dall'istituto da porte ignifughe. Se non fosse che in sala mensa ci sarebbe potuta essere pure qualche bombola a gas, come gli ho fatto notare. Quindi, evacuazione immediata, senza fischi, sirene, aprifila e chiudifila. Altro che simulazioni di eventi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 11:26 am

Romado72 ha scritto:
È proprio vero! Un mesetto fa, nella mia scuola, c'è stato un corto circuito nella sala mensa. Nessuno di noi si è accorto di nulla, se non fosse stato per il papà di un ragazzo che ha visto uscire del fumo quando è venuto a prendere il figlio in palestra, che nel pomeriggio è occupata da attività sportive. Secondo alcuni colleghi, non c'era da fare inutili allarmismi, visto che la sala mensa è separata dall'istituto da porte ignifughe. Se non fosse che in sala mensa ci sarebbe potuta essere pure qualche bombola a gas, come gli ho fatto notare. Quindi, evacuazione immediata, senza fischi, sirene, aprifila e chiudifila. Altro che simulazioni di eventi.

Le condizioni di rischio nella gestione dell'emergenza incendio possono cambiare notevolmente da scuola a scuola. Nella scuola in cui sono siamo quattro gatti, un'evacuazione non è certo un problema: occupiamo solo il piano terra, le uscite di sicurezza sono a pochi metri dalle aule (max una decina), in meno di mezzo minuto siamo tutti fuori.
Se fossimo più numerosi potrebbero esserci invece gravi criticità di tutto l'impianto antincendio: i naspi sono inutilizzabili a causa del gruppo di spinta fuori uso, gli stessi naspi sono fuori norma e non è neppure possibile verificare se funzionano. I rilevatori di fumo fuori uso, ecc. Faccio pro forma i controlli periodici e così pure l'impresa che si occupa delle verifiche per conto dell'amministrazione provinciale, ma non serve assolutamente a nulla perché poi gli interventi di messa in sicurezza non si eseguono.
Non parliamo delle porte REI, ce ne sono solo tre, ma due di queste sono difettose. In effetti le porte REI sono un grosso problema nelle scuole perché soggette ad una rapida usura, andrebbero sostituite periodicamente in quanto hanno una vita limitata in funzione dell'uso. Ma i costi?
Le sole cose che funzionano bene sono gli estintori, regolarmente controllati e revisionati e l'insieme delle uscite di sicurezza. Ne abbiamo tante e tutte funzionali, anche in eccesso rispetto all'ubicazione dei locali. Per gli estintori, sinceramente trovo più ragionevole uscire tutti, compresa la bidella che l'addetta antincendio, e lasciare ai vigili del fuoco il compito di salvare il salvabile. La vita delle persone è molto più importante delle strutture.

Facciamo l'esercitazione di evacuazione per sport e perché dovuta, non serve a nulla nel nostro contesto. Ma in una scuola grande, con una complessità strutturale e con centinaia e centinaia di persone stipate dentro, un piano di emergenza ben collaudato è importante. Non c'è nulla di peggio del panico che si può scatenare in un corridoio stretto in cui si accalcano in modo disordinato 5 o 6 classi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 11:29 am

A margine, proprio ieri leggevo in un sito del problema dell'assenza di uscite antipanico nella maggior parte delle aule delle scuole italiane.
Per fortuna! Non oso immaginare gli incidenti quotidiani di porte antipanico che sbattono in faccia al malcapitato che passa nel corridoio. Farebbero più danno e più infortuni degli incendi.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 11:31 am

Giancarlo Dessì ha scritto:

Le condizioni di rischio nella gestione dell'emergenza incendio possono cambiare notevolmente da scuola a scuola. Nella scuola in cui sono siamo quattro gatti, un'evacuazione non è certo un problema: occupiamo solo il piano terra, le uscite di sicurezza sono a pochi metri dalle aule (max una decina), in meno di mezzo minuto siamo tutti fuori.
Se fossimo più numerosi potrebbero esserci invece gravi criticità di tutto l'impianto antincendio: i naspi sono inutilizzabili a causa del gruppo di spinta fuori uso, gli stessi naspi sono fuori norma e non è neppure possibile verificare se funzionano. I rilevatori di fumo fuori uso, ecc. Faccio pro forma i controlli periodici e così pure l'impresa che si occupa delle verifiche per conto dell'amministrazione provinciale, ma non serve assolutamente a nulla perché poi gli interventi di messa in sicurezza non si eseguono.
Non parliamo delle porte REI, ce ne sono solo tre, ma due di queste sono difettose. In effetti le porte REI sono un grosso problema nelle scuole perché soggette ad una rapida usura, andrebbero sostituite periodicamente in quanto hanno una vita limitata in funzione dell'uso. Ma i costi?
Le sole cose che funzionano bene sono gli estintori, regolarmente controllati e revisionati e l'insieme delle uscite di sicurezza. Ne abbiamo tante e tutte funzionali, anche in eccesso rispetto all'ubicazione dei locali. Per gli estintori, sinceramente trovo più ragionevole uscire tutti, compresa la bidella che l'addetta antincendio, e lasciare ai vigili del fuoco il compito di salvare il salvabile. La vita delle persone è molto più importante delle strutture.

Facciamo l'esercitazione di evacuazione per sport e perché dovuta, non serve a nulla nel nostro contesto. Ma in una scuola grande, con una complessità strutturale e con centinaia e centinaia di persone stipate dentro, un piano di emergenza ben collaudato è importante. Non c'è nulla di peggio del panico che si può scatenare in un corridoio stretto in cui si accalcano in modo disordinato 5 o 6 classi.

Sei responsabile della sicurezza? I difetti che descrivi sembrano una bella rogna. Io al tuo posto non dormirei tranquillo, anche se siete 4 gatti.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 11:34 am

noi non abbiam questo problema.
porte normali nelle aule...sempre aperte, serrature rotte, maniglie mancanti...

come ha giustamente fatto notare invece giancà...lavorando in scuole grandi, a volte immense, con 24, 28 classi da trenta alunni che si accalcano nelle scale durante l'emergenza...
con ragazzini appena arrivati che in prima a volte si perdono anche solo per andare in bagno...
le esercitazioni son serissimi e realmente utili.
purtroppo, va detto, non sempre vengon fatte nei primi giorni di scuola...diventando in pratica quasi inutili comunque.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 12:04 pm

Nel nostro caso il corto circuito si è verificato in serata, gli studenti del serale non sono tantissimi. Ma se si fosse verificato di giorno, visto che l'istituto è enorme, e sede di due scuole, penso ci sarebbe stata qualche complicazione in più, visto che, come ha detto anche Giancarlo, le esercitazioni sono una specie di seconda ricreazione, e sempre, per la mia esperienza, fatte in primavera inoltrata.
Alla fine i vigili del fuoco hanno scoperto che era stata dimenticata una piastra accesa.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 1:35 pm

mac67 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

Le condizioni di rischio nella gestione dell'emergenza incendio possono cambiare notevolmente da scuola a scuola. Nella scuola in cui sono siamo quattro gatti, un'evacuazione non è certo un problema: occupiamo solo il piano terra, le uscite di sicurezza sono a pochi metri dalle aule (max una decina), in meno di mezzo minuto siamo tutti fuori.
Se fossimo più numerosi potrebbero esserci invece gravi criticità di tutto l'impianto antincendio: i naspi sono inutilizzabili a causa del gruppo di spinta fuori uso, gli stessi naspi sono fuori norma e non è neppure possibile verificare se funzionano. I rilevatori di fumo fuori uso, ecc. Faccio pro forma i controlli periodici e così pure l'impresa che si occupa delle verifiche per conto dell'amministrazione provinciale, ma non serve assolutamente a nulla perché poi gli interventi di messa in sicurezza non si eseguono.
Non parliamo delle porte REI, ce ne sono solo tre, ma due di queste sono difettose. In effetti le porte REI sono un grosso problema nelle scuole perché soggette ad una rapida usura, andrebbero sostituite periodicamente in quanto hanno una vita limitata in funzione dell'uso. Ma i costi?
Le sole cose che funzionano bene sono gli estintori, regolarmente controllati e revisionati e l'insieme delle uscite di sicurezza. Ne abbiamo tante e tutte funzionali, anche in eccesso rispetto all'ubicazione dei locali. Per gli estintori, sinceramente trovo più ragionevole uscire tutti, compresa la bidella che l'addetta antincendio, e lasciare ai vigili del fuoco il compito di salvare il salvabile. La vita delle persone è molto più importante delle strutture.

Facciamo l'esercitazione di evacuazione per sport e perché dovuta, non serve a nulla nel nostro contesto. Ma in una scuola grande, con una complessità strutturale e con centinaia e centinaia di persone stipate dentro, un piano di emergenza ben collaudato è importante. Non c'è nulla di peggio del panico che si può scatenare in un corridoio stretto in cui si accalcano in modo disordinato 5 o 6 classi.

Sei responsabile della sicurezza? I difetti che descrivi sembrano una bella rogna. Io al tuo posto non dormirei tranquillo, anche se siete 4 gatti.

ASPP e dirigente (senza potere di spesa).
Dormo tranquillo perché invio le segnalazioni per posta elettronica certificata e non mi limito certo alla prima, ogni tanto reitero. La DS comunica regolarmente alla provincia, la stessa impresa che fa i controlli per conto della provincia compila i verbali e trasmette. Per qualsiasi rogna non prendo mai iniziative personali ma comunico a voce alla DS e al RSPP e appena possibile, in giornata mando una nota formale sempre per PEC. Qualora succedesse qualcosa sono del tutto a posto nell'assolvimento dei miei compiti.
In ogni caso il rischio è veramente minimo, sono io che mi attengo alle formalità previste proprio per non lasciare nulla al caso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 1:41 pm

Romado72 ha scritto:
Nel nostro caso il corto circuito si è verificato in serata, gli studenti del serale non sono tantissimi. Ma se si fosse verificato di giorno, visto che l'istituto è enorme, e sede di due scuole, penso ci sarebbe stata qualche complicazione in più, visto che, come ha detto anche Giancarlo, le esercitazioni sono una specie di seconda ricreazione, e sempre, per la mia esperienza, fatte in primavera inoltrata.
Alla fine i vigili del fuoco hanno scoperto che era stata dimenticata una piastra accesa.
A mio parere non è tanto importante che le esercitazioni si facciano in primavera o in autunno, in un sistema collaudato diventano una formalità da eseguire, come previsto, una volta l'anno.
È invece molto importante che tutti, soprattutto il personale, ricevano al più presto la prevista formazione, cosa che spesso viene trascurata per ragioni organizzative in molte scuole. Ma soprattutto è importante che gli addetti alla gestione delle emergenze siano ben formati sulle procedure da seguire.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 2:00 pm

no no giancà...
alle medie le prove devono esser fatte subito, al più presto possibile.
noi a settembre ci ritroviamo con bambini di prima media che, appena arrivati in nuovbo ambiente, sono completamente sperduti.
il sistema può esser collaudato finchè vuoi...ma se questi piccini al suono della campanella si inchiodano terrorizzati alla sedia e scoppiano in lacrime (successo davvero in occasione di un paio di scosse di terremoto con conseguente fuoriuscita rrrapida dai locali scolastici) non c'è sistema collaudato che tenga...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Esercitazione di evacuazione antincendio   Dom Mag 29, 2016 4:19 pm

tellina ha scritto:
no no giancà...
alle medie le prove devono esser fatte subito, al più presto possibile.
noi a settembre ci ritroviamo con bambini di prima media che, appena arrivati in nuovbo ambiente, sono completamente sperduti.
il sistema può esser collaudato finchè vuoi...ma se questi piccini al suono della campanella si inchiodano terrorizzati alla sedia e scoppiano in lacrime (successo davvero in occasione di un paio di scosse di terremoto con conseguente fuoriuscita rrrapida dai locali scolastici) non c'è sistema collaudato che tenga...
sulla primaria e sulla media inferiore concordo, è molto più sicuro fare al più presto l'esercitazione. E non sarebbe una cattiva idea farne due.
Tornare in alto Andare in basso
 
Esercitazione di evacuazione antincendio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» mano finta con cartina

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: