Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Mer Giu 15, 2016 7:48 pm

E' la prima volta che ricevo la nomina di presidente di commissione degli esami di stato del secondo ciclo e ho dei dubbi che non sono riuscito a risolvere leggendomi l'OM:

1) l'esito delle 3 prove scritte deve essere pubblicato il giorno prima dell'inizio dei colloqui per entrambe le classi oppure si pubblica una sola classe e il giorno dopo si iniziano i colloqui per quella classe, poi l'ultimo giorno dei colloqui della prima classe si pubblicano i risultati della seconda e il giorno dopo si iniziano i colloqui di questa?

2) I candidati appartengono a 2 classi diverse dello stesso indirizzo e stessa sede. Posso effettuare la terza prova in contemporanea per le 2 classi?

3) I candidati appartengono a 2 classi (5^A e 5^B) in cui in ognuna una parte degli studenti ha come 2^lingua francese e una parte ha come 2^lingua tedesco. Come mi devo comportare per i colloqui?
Si esaminano, ad esempio, prima tutti i candidati della 5^A con 2^lingua francese e poi tutti i candidati della 5^A con 2^lingua tedesco e poi si procede alla valutazione finale e chiusura plico della 5^A? Oppure si va rigorosamente in ordine alfabetico (partendo dalla lettera estratta)?


Spero che le mie domande siano abbastanza comprensibili e ringrazio chiunque riesca a risolvere i miei dubbi!!!
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34291
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Mer Giu 15, 2016 8:49 pm

1) 24 ore prima per ogni classe.

2) No, non puoi. Ogni classe deve fare la terza prova in momenti diversi con prove diverse.

3) Mai avuto casi simili da docente; avuti da studente, in quel caso si era proceduto in ordine alfabetico (ma parlo di preistoria).
Torna in alto Andare in basso
perly



Messaggi : 2202
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Mer Giu 15, 2016 8:54 pm

All'esame delle medie li dividiamo per materia, quindi un giorno 10 candidati di spagnolo, un altro giorno 10 di francese. Le medie però...
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Mer Giu 15, 2016 9:33 pm

jesali ha scritto:
E' la prima volta che ricevo la nomina di presidente di commissione degli esami di stato del secondo ciclo e ho dei dubbi che non sono riuscito a risolvere leggendomi l'OM:

1) l'esito delle 3 prove scritte deve essere pubblicato il giorno prima dell'inizio dei colloqui per entrambe le classi oppure si pubblica una sola classe e il giorno dopo si iniziano i colloqui per quella classe, poi l'ultimo giorno dei colloqui della prima classe si pubblicano i risultati della seconda e il giorno dopo si iniziano i colloqui di questa?

2) I candidati appartengono a 2 classi diverse dello stesso indirizzo e stessa sede. Posso effettuare la terza prova in contemporanea per le 2 classi?

3) I candidati appartengono a 2 classi (5^A e 5^B) in cui in ognuna una parte degli studenti ha come 2^lingua francese e una parte ha come 2^lingua tedesco. Come mi devo comportare per i colloqui?
Si esaminano, ad esempio, prima tutti i candidati della 5^A con 2^lingua francese e poi tutti i candidati della 5^A con 2^lingua tedesco e poi si procede alla valutazione finale e chiusura plico della 5^A? Oppure si va rigorosamente in ordine alfabetico (partendo dalla lettera estratta)?


Spero che le mie domande siano abbastanza comprensibili e ringrazio chiunque riesca a risolvere i miei dubbi!!!

1) devono essere separatamente pubblicati un giorno prima dell'inizio dei colloqui per ogni classe
2) la scelta delle prove deve essere collegiale e richiede la composizione perfetta della commissione. Quindi le due riunioni devono essere svolte separatamente. La somministrazione e la vigilanza nel corso delle prove non richiede invece la presenza dell'intera commissione e dal momento che non ci sono disposizioni esplicite, si assume - a mio parere - che le prove si possano svolgere in contemporanea, quando le classi sono nello stesso istituto. Faccio un esempio: dalle 8.00 alle 8.30 riunione della prima commissione-classe con predisposizione delle prove, dalle 8.30 alle 9.00 riunione della seconda commissione-classe con predisposizione delle prove. Alle 9.00 entrambe le classi iniziano le prove. Questa procedura è utile, se non indispensabile, in quei casi in cui la durata della prova è tale da richiedere diverse ore. E' ad esempio il caso dei licei artistici, dove spesso la terza prova consiste nello sviluppo di un progetto e può richiedere ad esempio una durata di 6 ore.
Resta inteso che se la durata della prova è limitata (1-2 ore al massimo) è preferibile differire completamente le due operazioni nell'arco della mattinata. Es. 8-8.30 riunione di preparazione delle prove, 9.30-10.30 svolgimento della terza prova, 10.30-11.00 riunione della seconda commissione, 11.00-13,00 svolgimento della terza prova nella seconda commissione.
Se necessario, si possono anche iniziare le operazioni delle due commissioni-classe con un leggero differimento sovrapponendole. Ad esempio, la prima commissione-classe si riunisce alle 8 e somministra la prova alle 9.00, durata tre ore. Lasciato ai commissari interni il compito della vigilanza, alle 9. si riunisce la seconda commissione-classe e si somministra la prova alla seconda classe alle 10. Resta inteso che questa articolazione si può effettuare solo in quei casi in cui le due commissioni hanno almeno 3 commissari disgiunti (tre commissari interni, oppure un commissario esterno e due commissari interni).
In ogni caso, nell'ordinanza ministeriale, nel DPR 323/1999 e nel DM 429/2000 non è prescritto che le terze prove delle due classi si debbano svolgere disgiuntamente.
Attenzione comunque all'articolazione delle due riunioni di scelta e preparazione delle prove: queste devono avere tempi di svolgimento disgiunti
3) nel caso di classi articolate, trovi l'indicazione della procedura nell'articolo 12 comma 4 dell'ordinanza ministeriale: all'interno di ogni commissione classe va definito in sede preliminare l'ordine di successione tra i differenti gruppi sia per le correzioni, sia per i colloqui, sia per gli scrutini.
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 8:30 am

Vi ringrazio per tutte le vostre risposte, ora la procedura è chiara.
Torna in alto Andare in basso
Disillusa



Messaggi : 8726
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 9:03 am

3. L'anno scorso è capitato a me. Fate i colloqui di una lingua della prima classe, poi l'altra lingua della stessa classe e ripetete la stessa cosa per l'altra classe. È una cortesia nei confronti dei colleghi. La chiusura dei plichi deve avvenire con i docenti di entrambe le lingue coinvolti per ciascuna classe. Attenzione perché per la plenaria se ci sono cose delicate da discutere (es. Studenti con bes), l'insegnante di lingua non coinvolto dovrebbe stare fuori dall'aula.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 2:34 pm

@Disillusa: non è una cortesia, è proprio una procedura prescritta dall'ordinanza
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34291
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 5:36 pm

A me non è mai capitato di svolgere le terze prove in parallelo, si è sempre fatta una classe, poi l'altra.
Probabilmente per prassi; in effetti non è prescritto da nessuna parte.
Proverò a proporlo lunedì al presidente così potremo iniziare a correggere prima lunedì 27.
Torna in alto Andare in basso
@melia

@melia

Messaggi : 2308
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 6:49 pm

Io, invece, sia da commissario che da presidente, ho sempre svolto le prove in parallelo, seguendo l'iter descritto da Giancarlo: alle 8.00 convocati i docenti della prima classe, alle 8.30 quelli della seconda, inizio per tutti gli studenti alle 9.00, probabilmente perché gli studenti sono sempre stati in uno spazio comune (atrio, aula magna, corridoio), quindi non si poteva iniziare sfalsati, ma iniziare alle 11 sarebbe stato massacrante per il caldo.
Regione che vai, usanze che trovi.
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Gio Giu 16, 2016 10:28 pm

Altri dubbi che mi sono venuti da "nuovo" presidente...
Certo che come prima nomina da presidente mi si presentano varie casistiche da risolvere...

Allora le classi che dovremo esaminare sono due e tutte e due sono articolate in quanto come 2^lingua una parte ha francese e una parte ha tedesco:
5A - francese (11 candidati tra cui 1 dsa, 2 candidati che hanno seguito un programma per obiettivi minimi e un candidato con un programma differenziato)
5A - tedesco (4 candidati)

5B - francese (5 candidati)
5B - tedesco (6 candidati tra cui uno ha seguito un programma per obiettivi minimi)

Ora le domande:

1) Nella plenaria dovrò nominare il docente o i docenti di sostegno che se non sbaglio dovranno essere presenti solo per la eventuale predisposizione delle prove e nello svolgimento delle stesse ma non nella correzione e valutazione. Da quel che ho capito leggendo i modelli di verbale, le nomine dovranno essere affisse all'albo dell'Istituto e comunicate direttamente al Direttore Generale dell'USR. Praticamente cosa devo fare? Esiste un facsimile di nomina? In che modo le comunico all'USR?

2) Da quel che ho capito, la commissione deve sempre essere composta da 7 docenti (presidente + 3 esterni + 3 interni) + eventuali docenti di sostegno (presenti come detto sopra solo per la eventuale predisposizione delle prove e nello svolgimento delle stesse).
A questo punto, essendo le classi articolate, dovrei programmare la riunione preliminare, la determinazione della struttura della terza prova, la preparazione della terza prova, la correzione e la valutazione in 2 sessioni per ogni classe (nella prima sessione è presente il docente di francese e nella seconda il docente di tedesco).E' esatto?

Vi ringrazio per l'aiuto che saprà darmi chi ha più esperienza di me in materia.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 8:14 am

@melia ha scritto:
Io, invece, sia da commissario che da presidente, ho sempre svolto le prove in parallelo, seguendo l'iter descritto da Giancarlo: alle 8.00 convocati i docenti della prima classe, alle 8.30 quelli della seconda, inizio per tutti gli studenti alle 9.00, probabilmente perché gli studenti sono sempre stati in uno spazio comune (atrio, aula magna, corridoio), quindi non si poteva iniziare sfalsati, ma iniziare alle 11 sarebbe stato massacrante per il caldo.
Regione che vai, usanze che trovi.
L'aspetto logistico è importante. Se le classi sono in due locali distinti, allora è opportuno separare le fasi, almeno nell'inizio della somministrazione delle prove. Se invece stanno in un unico locale è opportuno procedere in parallelo o separare completamente le operazioni. Il che significa far svolgere la prova ad una classe nelle ore più calde.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 8:16 am

@ jesali:
Ti rispondo nel primo pomeriggio, ora vado di fretta e devo uscire.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 2:33 pm

jesali ha scritto:
Ora le domande:

1) Nella plenaria dovrò nominare il docente o i docenti di sostegno che se non sbaglio dovranno essere presenti solo per la eventuale predisposizione delle prove e nello svolgimento delle stesse ma non nella correzione e valutazione. Da quel che ho capito leggendo i modelli di verbale, le nomine dovranno essere affisse all'albo dell'Istituto e comunicate direttamente al Direttore Generale dell'USR. Praticamente cosa devo fare? Esiste un facsimile di nomina? In che modo le comunico all'USR?
La nomina è di competenza del dirigente scolastico. Il presidente fa invece formale richiesta al DS sulla base di quanto scaturisce dall'esame della documentazione (quindi in sede di riunione preliminare, non di riunione plenaria). Se le nomine vadano affisse all'albo dell'istituto non ricordo, in ogni caso dovrebbe essere competenza del dirigente scolastico: il presidente deve assicurarsi che la nomina sia regolare (ovvero deve esserci un atto scritto).
I docenti di sostegno non sono commissari, perciò devono partecipare alle operazioni d'esame solo nelle fasi in cui è richiesta la loro assistenza nei confronti del candidato disabile: ergo, nel corso delle prove scritte e del colloquio. Il docente incaricato della prestazione di assistenza, invece, non deve e non può partecipare alle riunioni della commissione. Sottolineo questo aspetto perché alcuni anni fa mi è capitato che un'insegnante di sostegno si fosse offesa dopo che l'avevo invitata ad uscire dal locale perché eravamo impegnati in una riunione.
A margine, due suggerimenti:
1) nel caso di candidati che svolgono l'esame con prove differenziate. Si tratta di casi umani in cui è fondamentale non sottoporre il candidato a inutili umiliazioni. Questi candidati riceveranno solo un attestato di partecipazione all'esame, un titolo che nella pratica vale quanto il sesso degli angeli. A mio modesto parere è opportuno che la commissione senta - con procedura del tutto informale e non prevista dalle norme - il parere del docente di sostegno. È la persona più indicata per guidare la commissione nella formulazione della traccia della prova. Dal punto di vista umano ritengo sia fondamentale offrire a questi ragazzi la gratificazione di aver conseguito un successo: ovvero aver svolto una prova d'esame. Al di là di ogni formalità, dal momento che l'esame non offre loro un titolo.
2) nel caso di candidati che svolgono l'esame con prove ordinarie o equipollenti, in conformità ad una programmazione educativa e didattica per obiettivi minimi. In questo caso è fondamentale che il docente di sostegno sia completamente tagliato fuori da tutte le operazioni tecniche connesse all'esame. Cosa prevista dalla normativa dal momento che non fanno parte della commissione sensu stricto. Questi candidati partecipano all'esame a pieno titolo - con le dovute agevolazioni - perciò è opportuno che non si creino situazioni di vantaggio nei confronti dei candidati normodotati. Questi candidati hanno bisogno di un supporto operativo per sostenere l'esame, ma il supporto operativo non deve trasformarsi in un assistenzialismo cieco e discriminante nei confronti dei compagni. Spesso la programmazione per obiettivi minimi è un'arma adottata dalle famiglie, con il tacito benestare della scuola, per convertire formalmente un percorso educativo e didattico differenziato in uno curricolare a tutti gli effetti sotto l'aspetto legale.

I disabili fruiscono di agevolazioni che hanno la finalità di non penalizzarli ed emarginarli dalla società. Ed è giusto che così sia. Ma tali agevolazioni non devono trasformarsi in vantaggi gratuiti nei confronti di chi deve costruirsi la vita con le proprie forze, senza agevolazione alcuna.

jesali ha scritto:

2) Da quel che ho capito, la commissione deve sempre essere composta da 7 docenti (presidente + 3 esterni + 3 interni) + eventuali docenti di sostegno (presenti come detto sopra solo per la eventuale predisposizione delle prove e nello svolgimento delle stesse).
A questo punto, essendo le classi articolate, dovrei programmare la riunione preliminare, la determinazione della struttura della terza prova, la preparazione della terza prova, la correzione e la valutazione in 2 sessioni per ogni classe (nella prima sessione è presente il docente di francese e nella seconda il docente di tedesco).E' esatto?

No, non è esatto. I docenti di sostegno partecipano solo nel ruolo di assistenza al disabile nello svolgimento delle prove. La predisposizione e la correzione delle prove sono di competenza esclusiva della commissione sensu stricto
[/quote]
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 5:02 pm

Ti ringrazio Giancarlo della risposta esaustiva.

Però riporto dall'art.22 comma 1 dell'OM:
"Il docente di sostegno e le eventuali altre figure a supporto dell'alunno con disabilità vengono nominati dal Presidente della Commissione sulla base delle indicazioni del documento del consiglio di classe, acquisito il parere della Commissione."

Altra cosa che chiedevo:
essendo le classi articolate (vedi post sopra), dovrei programmare la riunione preliminare, la determinazione della struttura della terza prova, la preparazione della terza prova, la correzione e la valutazione in 2 sessioni per ogni classe (nella prima sessione è presente il docente di francese e nella seconda il docente di tedesco).E' esatto?

Grazie ancora per i chiarimenti!!!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 5:57 pm

jesali ha scritto:
Ti ringrazio Giancarlo della risposta esaustiva.

Però riporto dall'art.22 comma 1 dell'OM:
"Il docente di sostegno e le eventuali altre figure a supporto dell'alunno con disabilità vengono nominati dal Presidente della Commissione sulla base delle indicazioni del documento del consiglio di classe, acquisito il parere della Commissione."

Altra cosa che chiedevo:
essendo le classi articolate (vedi post sopra), dovrei programmare la riunione preliminare, la determinazione della struttura della terza prova, la preparazione della terza prova, la correzione e la valutazione in 2 sessioni per ogni classe (nella prima sessione è presente il docente di francese e nella seconda il docente di tedesco).E' esatto?

Grazie ancora per i chiarimenti!!!

Sul primo rilievo, hai ragione e a questo punto mi fai venire il dubbio. Nelle due sessioni in cui ho presieduto ho avuto due disabili e non ricordo assolutamente di aver fatto alcuna nomina formale, bensì di aver richiesto l'individuazione del membro aggiunto e di averlo acquisito nella commissione. Della seconda, nel 2013, ho conservato i file della documentazione. Nel verbale della riunione preliminare avevo scritto scritto esattamente così:
Sulla base della documentazione predisposta dal Consiglio di classe e sentiti i pareri dei commissari interni, la Commissione delibera all'unanimità di far svolgere le prove d'esame ordinarie con il supporto del docente di sostegno. A tal fine, il presidente inoltra al dirigente scolastico la richiesta di nomina del docente di sostegno per tutte le prove scritte e per il colloquio orale.

È vero che un verbale non fa norma, ma questa è la procedura che ho effettivamente seguito. Infatti ricordo bene di aver inoltrato la richiesta al dirigente scolastico e, a suo tempo, di aver notificato alla segreteria i giorni in cui il docente di sostegno ha partecipato alle operazioni d'esame. Se la nomina fosse stata di mia competenza presumo che il DS mi avrebbe risposto "sbrigatela tu, non è affar mio". D'altra parte, l'integrazione di un membro aggiunto, come il docente di sostegno, comporta procedure amministrative che esulano dalle competenze del presidente: metti il caso della necessità della proroga di un contratto o dell'individuazione di un docente esterno. Chi si deve occupare di questi atti amministrativi? Chi si deve occupare della notifica all'Ufficio Scolastico Regionale? Io sicuramente non ho fatto nulla di tutto questo e penso che un'eventuale irregolarità procedurale da parte mia sarebbe saltata fuori.

In ogni modo il dubbio che hai posto è decisamente pertinente e a questo punto sarebbe bene sentire qualche altra campana in merito.

Veniamo al secondo punto. Non ho esperienza di classi articolate, né da presidente né da commissario. A mio parere alcune operazioni necessitano della presenza congiunta dei membri delle due classi articolate. Vedi la preliminare, vedi la riunione in cui si definisce la struttura della terza prova. Semplicemente, al momento delle delibere vota il commissario che ha competenza. Sulla preparazione della terza prova, in teoria si potrebbero articolare le operazioni, ma ritengo si tratti di un inutile formalismo, trattandosi di operazioni "tecniche".
Sulla correzione e la valutazione delle prove ritengo invece che si debbano scorporare le due classi articolate procedendo per fasi sequenziali relative a ciascun gruppo. Almeno questo sotto l'aspetto della forma.
Non chiedermi se è il caso di articolare queste fasi per ciascuna prova scritta oppure articolare la sequenza per tutte le prove di ciascun gruppo. Questa è una procedura che mi metterebbe in crisi :-)
Torna in alto Andare in basso
@melia

@melia

Messaggi : 2308
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 8:15 pm

Per la prima domanda
Il sostituto del dirigente ha individuato il docente di sostegno che doveva essere presente alle prove d'Esame, poi la segreteria ha compilato i documenti e mi ha fatto firmare la nomina.
Anche per i docenti al 30 giugno, sempre la segreteria, mi ha consegnato da firmare un documento nel quale ho indicato il giorno di conclusione degli esami di ciascuna classe, per cui hanno provveduto al prolungamento del contratto fino alla data da me certificata.

Per la seconda domanda
In generale concordo con Giancarlo.
Ho articolato la correzione e la valutazione di tutti e tre gli scritti scorporando i gruppi classe. Tra l'altro la collega di lingue era l'unico altro commissario di materie umanistiche, quindi è stato praticamente d'obbligo.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 17, 2016 8:53 pm

@melia ha scritto:
Per la prima domanda
Il sostituto del dirigente ha individuato il docente di sostegno che doveva essere presente alle prove d'Esame, poi la segreteria ha compilato i documenti e mi ha fatto firmare la nomina.

Probabile che anche io abbia dovuto seguire una procedura del genere. In effetti nel corso dell'esame si mettono centinaia di firme su atti di vario tipo, ricordarle tutte a distanza di un paio d'anni è un'impresa impossibile :-D
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Dom Giu 19, 2016 5:35 pm

Vi ringrazio per aver risolto i miei dubbi....

Altro dubbio dell'ultimo momento:

La correzione e la valutazione della 3^prova è collegiale pertanto la griglia di valutazione deve essere unica, vero?

Voi come vi comportate? Utilizzate la stessa griglia per ogni disciplina che compone la terza prova per la valutazione? Ossia, se le materie della terza prova sono 4, alla fine avrete 4 griglie ognuna che riporta la valutazione di ogni singola disciplina? E poi avrete un prospetto riassuntivo con il voto della terza prova, ottenuto dalla media delle 4 prove?

Grazie per l'aiuto.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Dom Giu 19, 2016 6:05 pm

jesali ha scritto:
Vi ringrazio per aver risolto i miei dubbi....

Altro dubbio dell'ultimo momento:

La correzione e la valutazione della 3^prova è collegiale pertanto la griglia di valutazione deve essere unica, vero?

Voi come vi comportate? Utilizzate la stessa griglia per ogni disciplina che compone la terza prova per la valutazione? Ossia, se le materie della terza prova sono 4, alla fine avrete 4 griglie ognuna che riporta la valutazione di ogni singola disciplina? E poi avrete un prospetto riassuntivo con il voto della terza prova, ottenuto dalla media delle 4 prove?

Grazie per l'aiuto.

Assolutamente una griglia unica
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 24, 2016 1:19 pm

Domanda per la terza prova:

Serve predisporre il correttore per la terza prova?

Grazie della risposta!!!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Ven Giu 24, 2016 2:16 pm

jesali ha scritto:
Domanda per la terza prova:

Serve predisporre il correttore per la terza prova?

Grazie della risposta!!!
se correttore intendi la "griglia di valutazione" la risposta è si. Non solo, è un atto dovuto
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Sab Giu 25, 2016 10:48 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
jesali ha scritto:
Domanda per la terza prova:

Serve predisporre il correttore per la terza prova?

Grazie della risposta!!!
se correttore intendi la "griglia di valutazione" la risposta è si. Non solo, è un atto dovuto

No, intendevo la soluzione della terza prova per ciascuna materia che la compone
Torna in alto Andare in basso
@melia

@melia

Messaggi : 2308
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Sab Giu 25, 2016 12:26 pm

Anni fa la chiedevano tutti, adesso invece no. Non so se sia mai stata obbligatoria, ma da quando faccio il presidente non lo è. Qualche presidente la chiede ancora, soprattutto se gli sembra che alcune risposte richiedano più delle 12 righe assegnate.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Sab Giu 25, 2016 1:31 pm

Mai fatta una cosa del genere! Ed è la prima volta che lo sento
Torna in alto Andare in basso
jesali



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.09.10

MessaggioTitolo: Re: Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato   Sab Giu 25, 2016 2:12 pm

Perfetto,
vi ringrazio!!!

Altro dubbio sulle griglie: i commissari di seconda prova mi hanno presentato una griglia in cui sommando il punteggio minimo per ogni indicatore, mi risulta un punteggio di 2.
Non so se sbaglio ma il punteggio minimo che dovrebbe risultare non è 1?

Magari mi faccio problemi che non dovrei farmi, ma vorrei essere sicuro di condurre l'esame nel miglior modo possibile!!!!
Torna in alto Andare in basso
 
Dubbi prima volta presidente commissione esami di stato
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Esami di stato-
Vai verso: