Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato

Andare in basso 
AutoreMessaggio
fiore



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 29.08.10

MessaggioTitolo: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 10:13 am

Buongiorno a tutti, nella mia scuola non esiste una circolare esplicita su questo argomento, ma il vicepreside a voce alla mia richiesta di informazioni ha detto che dovrò essere presente nonostante abiti a 80 km dalla scuola e sappia dagli altri colleghi nella mia stessa situazione, compresi quelli del posto, che la maggior parte non sarà presente. A questo punto vorrei sapere se sono obbligata veramente ad essere presente... grazie per le risposte.
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 10:30 am

fiore ha scritto:
Buongiorno a tutti, nella mia scuola non esiste una circolare esplicita su questo argomento, ma il vicepreside a voce alla mia richiesta di informazioni ha detto che dovrò essere presente nonostante abiti a 80 km dalla scuola e sappia dagli altri colleghi nella mia stessa situazione, compresi quelli del posto, che la maggior parte non sarà presente. A questo punto vorrei sapere se sono obbligata veramente ad essere presente... grazie per le risposte.

se sei docente in una delle materie delle prove, devi andare; in particolare italiano e storia per la prima prova e di seguito per la seconda prova.
Torna in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 825
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 10:35 am

Da noi non e' venuto nessuno.
Torna in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 450
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 10:38 am

I docenti hanno 32 + 4 giorni di ferie, come gli altri lavoratori, quindi sono tenuti a seguire le direttive della scuola.
Torna in alto Andare in basso
fiore



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 29.08.10

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 10:55 am

Certo Miranda, sono d'accordo con te... vorrei soltanto non essere l'unico insegnante presente inutilmente, vista la distanza, mentre gli altri stanno tranquillamente a casa...
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 11:32 am

C080 ha scritto:
fiore ha scritto:
Buongiorno a tutti, nella mia scuola non esiste una circolare esplicita su questo argomento, ma il vicepreside a voce alla mia richiesta di informazioni ha detto che dovrò essere presente nonostante abiti a 80 km dalla scuola e sappia dagli altri colleghi nella mia stessa situazione, compresi quelli del posto, che la maggior parte non sarà presente. A questo punto vorrei sapere se sono obbligata veramente ad essere presente... grazie per le risposte.

se sei docente in una delle materie delle prove, devi andare; in particolare italiano e storia per la prima prova e di seguito per la seconda prova.
Non è esattamente così. È opportuno che gli assistenti alle prove scritte non siano docenti delle discipline interessate perché possono interferire con lo svolgimento delle prove. Per intenderci, facendo un esempio, i docenti di italiano dovrebbero prestare assistenza alla seconda prova, quelli di matematica alla prima prova.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 11:42 am

fiore ha scritto:
Buongiorno a tutti, nella mia scuola non esiste una circolare esplicita su questo argomento, ma il vicepreside a voce alla mia richiesta di informazioni ha detto che dovrò essere presente nonostante abiti a 80 km dalla scuola e sappia dagli altri colleghi nella mia stessa situazione, compresi quelli del posto, che la maggior parte non sarà presente. A questo punto vorrei sapere se sono obbligata veramente ad essere presente... grazie per le risposte.

Non sono sicuro, ma se non ricordo male ci sono comunque disposizioni superiori dall'ufficio scolastico che impongono la presenza a scuola, in occasione delle prove scritte, dei docenti non impegnati nell'esame. Proprio per garantire l'assistenza e la vigilanza.
Le modalità organizzative della convocazione sono demandate autonomamente alle singole istituzioni scolastiche e in assenza di disposizioni esplicite è implicito che chiunque non sia impegnato negli esami è convocato.
In virtù del fatto che sei in servizio, dovrai pertanto presentarti a prescindere dalla distanza che, sai bene, all'amministrazione non interessa. Il fatto che altri non si presentino non giustifica la tua eventuale decisione di non presentarti. Sai benissimo che spesso si approfitta di situazioni di fatto per non adempiere ai propri doveri, ma questa non è una tacita e automatica autorizzazione a non assolvere, a nostra volta, ai nostri doveri.
Se vuoi mantenerti nell'ambito del lecito, pertanto, è opportuno che chieda esplicitamente un permesso al dirigente scolastico.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2053
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 11:45 am

Dipende dalle direttive dell'USP e da quelle della scuola: da me tutti quelli che non hanno esami devono essere presenti nei tre giorni degli scritti, indipendentemente dalla materia insegnata. Nella scuola di mio marito, USP diversa, il preside ha diviso l'elenco degli insegnanti in 3 gruppi, uno per ciascuna prova scritta, mio marito va solo alla terza prova, se non è chiamato prima a sostituire qualcuno.
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 12:27 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:


Non è esattamente così. È opportuno che gli assistenti alle prove scritte non siano docenti delle discipline interessate perché possono interferire con lo svolgimento delle prove. Per intenderci, facendo un esempio, i docenti di italiano dovrebbero prestare assistenza alla seconda prova, quelli di matematica alla prima prova.

io mi riferivo al fatto che bisogna essere li il giorno delle prove in caso di improvvisa assenza del commissario.
La vigilanza non è a cura della commissione stessa?
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 12:29 pm

@melia ha scritto:
Dipende dalle direttive dell'USP e da quelle della scuola: da me tutti quelli che non hanno esami devono essere presenti nei tre giorni degli scritti, indipendentemente dalla materia insegnata. Nella scuola di mio marito, USP diversa, il preside ha diviso l'elenco degli insegnanti in 3 gruppi, uno per ciascuna prova scritta, mio marito va solo alla terza prova, se non è chiamato prima a sostituire qualcuno.

da noi, il ds ha detto chiaro in collegio chi deve presentarsi e chi no, divisi per cdc e per giornata. Esclusi, ovviamente, i colleghi impegnati in esami quali commissari esterni.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2053
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 12:44 pm

C080 ha scritto:

io mi riferivo al fatto che bisogna essere li il giorno delle prove in caso di improvvisa assenza del commissario.
La vigilanza non è a cura della commissione stessa?
Non solo, la commissione, soprattutto se ha gli studenti divisi in spazi diversi, tipo 2 aule anziché uno spazio comune, ha bisogno di qualche assistente che viene individuato tra i docenti che non sono impegnati con gli esami.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 1:02 pm

C080 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:


Non è esattamente così. È opportuno che gli assistenti alle prove scritte non siano docenti delle discipline interessate perché possono interferire con lo svolgimento delle prove. Per intenderci, facendo un esempio, i docenti di italiano dovrebbero prestare assistenza alla seconda prova, quelli di matematica alla prima prova.

io mi riferivo al fatto che bisogna essere li il giorno delle prove in caso di improvvisa assenza del commissario.
La vigilanza non è a cura della commissione stessa?
La disponibilità per le eventuali sostituzioni non richiede necessariamente la presenza a scuola, l'importante è l'immediata reperibilità.
Se ho ben capito (correggimi se sbaglio) tu fai riferimento, ad esempio, all'eventuale assenza del commissario di italiano in occasione della prima prova scritta e ci sarebbe in quel caso il problema di fornire i suggerimenti per l'inizio della prova e chiarire tutti gli eventuali dubbi. Attenzione a questo aspetto: questo intervento è di competenza dei commissari o eventualmente del presidente se ha i titoli. Ma nessun docente estraneo alla commissione può intervenire in merito.
Se manca un commissario può essere surrogato solo da un altro membro della commissione.

Diverso è il discorso sulla vigilanza. Nel locale deve essere presente un congruo numero di commissari o assistenti alla vigilanza. Almeno tre per garantire la copertura per temporanei allontanamenti. Se si effettuano dei turni e le due classi sono in locali diversi o, addirittura, in scuole diverse, i componenti della commissione non sono numericamente in grado di garantire la vigilanza per tutta la durata delle prove. In quel caso ci si avvale del personale docente della scuola, che deve svolgere *esclusivamente* funzione di assistenza alla vigilanza.
È il presidente a stabilire se e quanti docenti devono essere a disposizione per ogni turno di vigilanza. Il dirigente scolastico deve invece garantire, da subito, la disponibilità immediata di un certo numero di docenti per i presidenti che ne facciano richiesta. Da cui deriva la convocazione, scaglionata o meno, degli insegnanti non impegnati negli esami in occasione delle prove scritte.
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 1:46 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:

La disponibilità per le eventuali sostituzioni non richiede necessariamente la presenza a scuola, l'importante è l'immediata reperibilità.
Se ho ben capito (correggimi se sbaglio) tu fai riferimento, ad esempio, all'eventuale assenza del commissario di italiano in occasione della prima prova scritta e ci sarebbe in quel caso il problema di fornire i suggerimenti per l'inizio della prova e chiarire tutti gli eventuali dubbi. Attenzione a questo aspetto: questo intervento è di competenza dei commissari o eventualmente del presidente se ha i titoli. Ma nessun docente estraneo alla commissione può intervenire in merito.
Se manca un commissario può essere surrogato solo da un altro membro della commissione.

Diverso è il discorso sulla vigilanza. Nel locale deve essere presente un congruo numero di commissari o assistenti alla vigilanza. Almeno tre per garantire la copertura per temporanei allontanamenti. Se si effettuano dei turni e le due classi sono in locali diversi o, addirittura, in scuole diverse, i componenti della commissione non sono numericamente in grado di garantire la vigilanza per tutta la durata delle prove. In quel caso ci si avvale del personale docente della scuola, che deve svolgere *esclusivamente* funzione di assistenza alla vigilanza.
È il presidente a stabilire se e quanti docenti devono essere a disposizione per ogni turno di vigilanza. Il dirigente scolastico deve invece garantire, da subito, la disponibilità immediata di un certo numero di docenti per i presidenti che ne facciano richiesta. Da cui deriva la convocazione, scaglionata o meno, degli insegnanti non impegnati negli esami in occasione delle prove scritte.

A noi l'hanno detta così...io non sono coinvolto e me ne guardo bene dal sollecitare un qualcosa...sarò anche fuori città!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 2:39 pm

C080 ha scritto:

A noi l'hanno detta così...io non sono coinvolto e me ne guardo bene dal sollecitare un qualcosa...sarò anche fuori città!

senza dubbio. era solo per precisare :-)
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato   Dom Giu 19, 2016 2:42 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:


senza dubbio. era solo per precisare :-)

hai fatto bene, a scanso di equivoci.
Torna in alto Andare in basso
 
Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Presenza a scuola nei giorni delle prove scritte docenti non impegnati in esami di stato
» Andare in bagno durante le prove scritte: qual è la normativa?
» I Esercitazione per le prove scritte
» assistenza prove scritte terza media
» in malattia per ansia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Esami di stato-
Vai verso: