Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 PROVA DI ITALIANO_primi bilanci

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 3:12 pm

Alcune evidenze riscontrate (tecnico Afm) durante la prova di italiano alla maturità:
Da anni ormai le tracce risultano al di sopra delle competenze linguistiche e culturali della media dei maturandi..d altronde, dopo anni di voti alzati a fine anno e promozioni regalate,non potrebbe essere altrimenti.
Analisi testo Eco: complessa ed evidentemente rivolta ad indirizzi liceali.
Tema storico su suffragio universale: politicamente corretto ma ho notato molti uscire dal seminato ed avventurarsi nella seconda guerra mondiale.
Tema socio economico sul pil.parte da un discorso di Robert Kennedy, subito confuso con il fratello presidente, tanto che ho suggerito al presidente di chiarire e rammentare la differenza. Discorso molto lontano dalla realtà contemporanea, con le sue allusioni alla Corsa agli armamenti ed al vietnam. Il termine napalm non era presente su molti dizionari. D altronde il fratello del fautore della guerra in Vietnam e rampollo di una delle più potenti famiglie americane che si mette a fare il moralista..è credibile fino ad un certo punto..
Tema scientifico sulle missioni su Marte. Riservato agli appassionati, più adatto agli anni settanta ottanta quando la corsa allo spazio era in pieno svolgimento e i film di fantascienza erano in gran voga. Tuttora una missione umana su Marte è fantascienza, già solo per i problemi propulsivi nel percorrere,con umani a bordo,distanze siderali..
Tema generico salva-maturandi. Dal concetto di confine e frontiera si poteva scrivere un po' di tutto..
A parte numerosi errori grammaticali, ho notato povertà lessicale e sviluppo sintattico piuttosto infantile.
Boiate: " in Asia la ricchezza è nelle mani di poche persone " bah..
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 4:50 pm

da assolutamente profana leggendo le tracce da casa intanto che il figliolo faceva il suo esame ho pensato che fossero tracce difficili da sviluppare senza cadere nel banale.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 5:45 pm

Queste tracce non mi sono piaciute, alcune erano concepite solo per i liceali.
Umberto Eco: eccellente scrittore, intellettuale, a scuola se n'è parlato, ma non più di tanto, c'era altro da sviscerare, cmq analisi del testo interessante, ma difficile.
Tema storico: già il tema di questo tipo è complesso, parlare poi del suffragio universale dal 1946, non è semplice, richiede uno studio capillare, alcuni terminano i programmi pure prima.
Tema sul PIL: l'ha svolto solo un ragazzo nella mia scuola.
Tema sulle missioni spaziali: ma se non mi fa impazzire l'argomento, che ci scrivo???
Saggio sul concetto di confine e frontiera: si poteva scrivere discretamente.
Saggio su Il rapporto padre-figlio: questo poteva funzionare, infatti, molti l'hanno svolto.
Dico io.............ci sono tanti temi da sviluppare, tanti autori che destano l'interesse dei ragazzi,  che rispecchiano i programmi o sono stimolanti, invece, oggi ci si è voluti calare in una profondità che non appartiene a tutti gli studenti, magari fosse il contrario.
Bisogna ricordarsi che i giovani di oggi non riescono a perdersi nei meandri del pensiero quasi di stampo leopardiano, sono ingessati nei problemi che riguardano il futuro incerto, nella crisi che sconvolge la loro vita e quella delle famiglie, in innumerevoli questioni che non sto ad elencare.
Di grazia....facciamo scrivere tutti!!!
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 6:33 pm

Penso sia assolutamente necessario rinnovare i temi.proposti per non perseverare per anni sempre sull.olocausto e sul razzismo,ma è ora di aggiornare i programmi di storia e dedicare TUTTO IL QUINTO ANNO DAL 1939 ALLA CADUTA DELLA JUGOSLAVIA..inutile proporre temi.inmovativi su argomenti non svolti o svolti di fretta..
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 6:47 pm

Questa mattina Matteo Salvini sul suo profilo facebook ha scritto:

In bocca al lupo ai 500.000 ragazzi che fanno la Maturità!
Se avessi dovuto scegliere un tema fra quelli proposti agli studenti, avrei scelto quello che propone una riflessione sui CONFINI.
Senza regole, rispetto, limiti e confini, c'è il caos!
Forse i professori di sinistra non avrebbero apprezzato...


Da buon politico ha sicuramente forzato la mano per imbastire la solita polemica su temi di stretta attualità, nonostante ciò però non me la sento di dargli totalmente torto.
È vero infatti che la questione dei migranti è solo uno dei tanti possibili significati richiamati dal termine "confine" e che la difficoltà del tema era quella di evitare di perdersi in mille rivoli (confini della ragione umana con particolare riferimento a Kant, limiti etici della scienza, il concetto di limite nell'Infinito di Leopardi, il muro di Berlino, il 38° parallelo che separa le due Coree, etc etc) senza dare all'elaborato un carattere organico, tuttavia il rischio  che chi valuta la prova entri nel merito delle opinioni espresse in questo caso purtroppo esiste.
Il problema non è legato, come vorrebbe Salvini, al fatto che i docenti siano di sinistra o di destra, ma semmai al fatto che essi siano o meno in grado di comprendere che la scuola non può e non deve avere fra le sue finalità quello di educare gli studenti ad una morale di stato.
Immagino ora che in tanti insorgeranno contro questa mia affermazione per ribadire che nella correzione delle prove di italiano non si entra nel merito delle idee espresse dallo studente.
Bene, io non giudico i singoli insegnanti - da docente però non posso che constatare che il Miur può permettersi di imporre teorie pedagogiche o concezione didattiche e morali, senza che vi sia un sostanziale dissenso, fatta eccezione per quello dei soliti "contrastivi" che proprio non riescono ad adeguarsi al nuovo che avanza.
Inutile negare l'evidenza, toccare il tema dei migranti con un approccio che, per quanto ben argomentato, è differente da quello politicamente corretto che viene propagandato dal governo italiano e da gran parte del giornalismo nostrano, ha i suoi rischi per lo studente.
La causa di tutto ciò non è, ribadisco, la visione politica degli insegnanti, ma semmai il fatto che molti di essi concepiscano la scuola come un'entità il cui compito primario non è quello di istruire ma bensì di educare lo studente alla condivisione di certi valori.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 8:59 pm

tracce promettenti ma per classi diverse dalle nostre: 1. Eco: al di là dell'apparente gloria che la scuola gli abbia dato resta uno sconosciuto per i nostri studenti e infatti in pochi si sono arrischiati con l'analisi del testo. 2. i saggi brevi/articoli di giornale: temi interessanti ma in molti casi le fonti erano sconosciute ai nostri pargoli (ho passato 6 ore a spiegare che Con gli occhi chiusi è un romanzo e che forse non era il caso di avventurarsi in una tipologia se non si conoscono i documenti: ho dovuto spiegare che le date delle fonti non erano la data di pubblicazione dei libri ma la data dell'adozione del testo presentato!!!!)....Robert Kennedy ex-senatore....un po' morto per essere semplicemente un ex senatore.....ma chi lo conosce???? il paesaggio tema interessante peccato che se ne hanno sentito parlato non è da twitter o roba varia ma forse 4 anni prima a Geografia....il voto alle donne .... difficile che i nostri fanciulli abbiano seguito la retorica ministeriale sull'anniversario del referendum....infine i confini altro argomento su cui si potrebbe scrivere un trattato (altro che 5 colonne....) e che rischia di portare i ragazzi a riflessioni banali improntate o al buonismo imperante o a una xenofoba diffidenza se non supportata da argomentazioni valide e circonstanziate....insomma al solito la Ministra ha toppato....continuando a vedere un mondo giovanile che non c'è....ma tanto alla fine prenderanno tutti almeno 10/12 e vivremo tutti felici e contenti....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 10:04 pm

angie ha scritto:
Queste tracce non mi sono piaciute, alcune erano concepite solo per i liceali.
Umberto Eco: eccellente scrittore, intellettuale, a scuola se n'è parlato, ma non più di tanto, c'era altro da sviscerare, cmq analisi del testo interessante, ma difficile.
Tema storico: già il tema di questo tipo è complesso, parlare poi del suffragio universale dal 1946, non è semplice, richiede uno studio capillare, alcuni terminano i programmi pure prima.
Tema sul PIL: l'ha svolto solo un ragazzo nella mia scuola.
Tema sulle missioni spaziali: ma se non mi fa impazzire l'argomento, che ci scrivo???
Saggio sul concetto di confine e frontiera: si poteva scrivere discretamente.
Saggio su Il rapporto padre-figlio: questo poteva funzionare, infatti, molti l'hanno svolto.
Dico io.............ci sono tanti temi da sviluppare, tanti autori che destano l'interesse dei ragazzi,  che rispecchiano i programmi o sono stimolanti, invece, oggi ci si è voluti calare in una profondità che non appartiene a tutti gli studenti, magari fosse il contrario.
Bisogna ricordarsi che i giovani di oggi non riescono a perdersi nei meandri del pensiero quasi di stampo leopardiano, sono ingessati nei problemi che riguardano il futuro incerto, nella crisi che sconvolge la loro vita e quella delle famiglie, in innumerevoli questioni che non sto ad elencare.
Di grazia....facciamo scrivere tutti!!!
Le tracce erano tante e diversificate; non serve che tutte le tracce siano fattibili da tutti, serve che (quasi) tutti possano lavorare su una traccia.

Se gli studenti diventano sempre meno maturi e sempre più incapaci la scuola deve seguirli ? Una volta gli avremmo chiesto di scegliere uno dei 7 Re di Roma e di illustrarci la sua vita, ora potremmo chiedergli di parlarci dei 7 nani; fra 50 anni dovremo chiedergli quanti erano i 7 nani ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 10:14 pm

intanto non si ricordano però come si chiamano i 7 nani....
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 10:18 pm

controllando se Kennedy era ancora senatore (e non ex senatore...) quando venne ucciso (come ricordavo....) ho notato su Wikipedia che è presente il testo sul PIL citato nella prova ministeriale....mi sorge il dilemma....il testo è stato inserito oggi in Wikipedia o è il MIUR ad aver attinto da Wikipedia????
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 10:33 pm

Robert era braccio destro del fratellone. Belli e furboni, e maneggioni con tante ambizioni di potere. Nel 68 il buonanima non c era più da cinque anni e sto discorso stucchevole l ho trovato piuttosto sgradevole.
PS. L europarlamentare assenteista con le ruspe nell encefalo, fuoricorso da 30 anni pensi a prendersi una laurea invece di ipotizzare di essere un maturando.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 10:52 pm

A proposito di morale di Stato...
Difficile non cedere al politically correct con la speranza di far bella figura con la commissione..
Un alunno, in un attacco di Femminismo Acuto Fulminante, scrive,sul tema del suffragio,che "le donne hanno avuto un ruolo ESSENZIALE nella liberazione dal nazifascismo"..
Dopo.la consegna del tema,chiedo al ragazzo in questione,che già conoscevo,se non riteneva di aver esagerato con quella affermazione..esclusr quelle che lavoravano nelle fabbriche di armi,non coinvolte nei combattimenti, quante donne inglesi hanno combattuto con Montgomery nel nord Africa contro Rommel? Quante donne pilota della Raf bombardavano i convogli tedeschi in Italia? Quante sono sbarcate ad Omaha Beach? Quante russe a Stalingrado? (forse qui qualcuna, i civili russi erano incazzati neri)..il fatto che ci fosse qualche staffetta partigiana donna sull Appennino, o nel cuneese,dubito che avrebbe respinto la Wehrmacht dall Italia..
E lui:"si prof,ma nella commissione per italiano c è una donna, magari faccio bella figura a scrivere ste cose...."
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Mer Giu 22, 2016 11:19 pm

beh il contributo l'hanno dato, e non solo come staffette. Essenziale è troppo? Le letture della storia sono sempre piene di esagerazioni...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6160
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 12:03 am

Che la prosa di Umberto Eco sia facile o difficile, non cambia proprio niente: quella traccia non l'ha scelta quasi nessuno COMUNQUE, per il semplice motivo che la prova di "analisi del testo" viene scelta solo ed esclusivamente da chi conosce già quello specifico testo, e l'ha già studiato nel normale programma scolastico di letteratura.

Se capita una poesia di Carducci o un brano di Pirandello che sono stati già letti dagli studenti durante l'anno, e che fanno parte del fascicolo di testi studiati che è allegato al programma, allora la scelgono in massa.

Ma se capita l'analisi di un testo che NON hanno già visto e già analizzato prima, la saltano in massa.

E' sempre stato così, da quando esiste la tipologia di prova di "analisi del testo".

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 12:52 am

Piu' che una boiata ,scrivere che in Asia la ricchezza e' nelle mani di poche persone mi sembra un' ovvieta', forse neanche tanto ovvia in un itis.Non e' che altrove le cose cambino molto, ma forse il candidato intendeva dire che in Asia le diseguaglianze appaiono piu' stridenti .
La traccia marziana era troppo simpatica;io ai miei tempi avrei scelto proprio questa.
200.000 sovietiche militarono nelle forze armate del loro paese durante la seconda guerra mondiale ( e non erano tutte crocerossine; alcune pilotavano gli aerei da guerra), ma dovremmo ricordare soprattutto che le donne russe hanno tirato la carretta nei campi e nelle officine .Se e' vero che i nazisti hanno perso la guerra sul fronte orientale, allora si' , forse non e' del tutto peregrino affermare che le donne (russe) hanno avuto un ruolo essenziale nella sconfitta nazista. Il nazifascismo voleva le donne a casa a sfornare figli e fare la calza; il socialismo, anche quell' aborto deforme che era il "socialismo" sovietico, aveva concezioni piu' avanzate. Non credo pero' che l' alunno fosse al corrente di queste cose : si e' presumibilmente limitato a fare un' affermazione senza argomentarla.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 1:01 am

Piu' che una boiata ,scrivere che in Asia la ricchezza e' nelle mani di poche persone mi sembra un' ovvieta', forse neanche tanto ovvia in un itis.Non e' che altrove le cose cambino molto, ma forse il candidato intendeva dire che in Asia le diseguaglianze appaiono piu' stridenti .
La traccia marziana era troppo simpatica;io ai miei tempi avrei scelto proprio questa.
200.000 sovietiche militarono nelle forze armate del loro paese durante la seconda guerra mondiale ( e non erano tutte crocerossine; alcune pilotavano gli aerei da guerra), ma dovremmo ricordare soprattutto che le donne russe hanno tirato la carretta nei campi e nelle officine .Se e' vero che i nazisti hanno perso la guerra sul fronte orientale, allora si' , forse non e' del tutto peregrino affermare che le donne (russe) hanno avuto un ruolo essenziale nella sconfitta nazista. Il nazifascismo voleva le donne a casa a sfornare figli e fare la calza; il socialismo, anche quell' aborto deforme che era il "socialismo" sovietico, aveva concezioni piu' avanzate. Non credo pero' che l' alunno fosse al corrente di queste cose : si e' presumibilmente limitato a fare un' affermazione senza argomentarla.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 2:53 am

Sono commissario esterno in un Istituto Alberghiero.

La prima riflessione è che quest'anno il MIUR si è dato una regolata riguardo alla lunghezza dei documenti... e mi sembra giusto! Abbiamo le classi che pullulano di dislessici e noi gli proponiamo un fascicolo di trenta pagine? Ma va'!

Eco era previsto. Qualche giorno fa ho acceso la radio e c'era una trasmissione dedicata a lui. Il brano era breve, ma molto complesso, perché affrontava il problema del testo letterario. ma anche il problema della lingua, e qui la confusione regna sovrana, perché Eco mette insieme il plurilinguismo di Dante con l'unilinguismo di Manzoni, di Svevo e di Moravia. Uso le "categorie" di continiana memoria, ma Eco parla genericamente di "italiano medio". Poi magari bisognerebbe anche distinguere l'italiano scritto da quello parlato, la lingua della prosa da quella della poesia... Insomma, l'argomento era molto complesso ed abbracciava tutta la letteratura italiana e la storia della lingua. Penso che queste siano conoscenze che si apprendono all'università, ma forse nei licei qualche appassionato volenteroso resiste. La domanda è: quale genio al MIUR ha deciso di chiedere il "riassunto" di un testo simile...? Va beh!

Il rapporto tra padri e figli nel Novecento. Bellissimo argomento! Il problema è che i ragazzi conoscono pochissimo gli autori e le opere che lo trattano (quanti avranno letto "L'isola di Arturo" e "Aracoeli" di Elsa Morante? E meno male che nelle antologie di solito figura il brano dell'"ultima sigaretta" da "La coscienza di Zeno"!). Devo dire però che i documenti erano sufficienti ad imbastire un buon tema, perché erano ben trovati.

Il paesaggio. Alcuni documenti erano scritti in un linguaggio non accessibile a tutti. Era una traccia pensata per i Licei Classici ed Artistici. Ai poveri figli dell'Alberghiero ho caldamente consigliato di lasciar perdere, perché, in mancanza di una cultura specifica, avrebbero scritto una serie di banalità.

Il PIL. Secondo me, il tema più attuale e più vicino alle problematiche ed alla sensibilità di ragazzi il cui futuro è probabilmente all'estero (dove contribuiranno ad accrescere il PIL di altri Paesi). La traccia conteneva spunti interessanti e poteva essere sviluppata a tutti i livelli.

La traccia spaziale. L'hanno svolta quelli che hanno preparato una tesina con argomenti simili a quelli suggeriti. Per gli incompetenti, alto rischio di scrivere banalità e imprecisioni.

Tema storico sulle donne. Telefonato e prevedibile. Possibile refugium peccatorum.

Il confine. Molto vago ed aperto a tutte le interpretazioni. Si poteva spaziare dal muro di Berlino a quello di Gaza, dalla guerra nei Balcani ai problemi dell'Unione Europea, dalla generazione Erasmus alla paura del terrorismo. A me è venuto subito in mente un testo di don Milani, la Lettera ai giudici, in cui il priore di Barbiana diceva: "Io spiego ai miei ragazzi che i confini sono concetti superati"... Magnifico! Ma quanti maturandi l'avranno letto? Il rischio era quello di uscire fuori tema, stilando il compitino preconfezionato pro o contro l'immigrazione (di cui francamente ho le scatole piene).
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 7:31 am

avidodinformazioni ha scritto:
angie ha scritto:
Queste tracce non mi sono piaciute, alcune erano concepite solo per i liceali.
Umberto Eco: eccellente scrittore, intellettuale, a scuola se n'è parlato, ma non più di tanto, c'era altro da sviscerare, cmq analisi del testo interessante, ma difficile.
Tema storico: già il tema di questo tipo è complesso, parlare poi del suffragio universale dal 1946, non è semplice, richiede uno studio capillare, alcuni terminano i programmi pure prima.
Tema sul PIL: l'ha svolto solo un ragazzo nella mia scuola.
Tema sulle missioni spaziali: ma se non mi fa impazzire l'argomento, che ci scrivo???
Saggio sul concetto di confine e frontiera: si poteva scrivere discretamente.
Saggio su Il rapporto padre-figlio: questo poteva funzionare, infatti, molti l'hanno svolto.
Dico io.............ci sono tanti temi da sviluppare, tanti autori che destano l'interesse dei ragazzi,  che rispecchiano i programmi o sono stimolanti, invece, oggi ci si è voluti calare in una profondità che non appartiene a tutti gli studenti, magari fosse il contrario.
Bisogna ricordarsi che i giovani di oggi non riescono a perdersi nei meandri del pensiero quasi di stampo leopardiano, sono ingessati nei problemi che riguardano il futuro incerto, nella crisi che sconvolge la loro vita e quella delle famiglie, in innumerevoli questioni che non sto ad elencare.
Di grazia....facciamo scrivere tutti!!!
Le tracce erano tante e diversificate; non serve che tutte le tracce siano fattibili da tutti, serve che (quasi) tutti possano lavorare su una traccia.

Se gli studenti diventano sempre meno maturi e sempre più incapaci la scuola deve seguirli ? Una volta gli avremmo chiesto di scegliere uno dei 7 Re di Roma e di illustrarci la sua vita, ora potremmo chiedergli di parlarci dei 7 nani; fra 50 anni dovremo chiedergli quanti erano i 7 nani ?

attento che stai scivolando nei "tremendi" contenuti e le griglie per la correzione dei temi ne tengono ormai sempre meno conto. Più dei nomi e del numero dei sette nani conta la coerenza con cui si è esposto il nome e il numero dei 7 dei nani
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 9:38 am

Quello sui confini era molto pericoloso, perchè rischiava di tradursi in un tema "brevi cenni sull'universo" in cui tutto poteva essere detto lasciando ben poca possibilità al docente di valutare in modo oggettivo ed equo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 12:44 pm

Dallolio ha scritto:
Quello sui confini era molto pericoloso, perchè rischiava di tradursi in un tema "brevi cenni sull'universo" in cui tutto poteva essere detto lasciando ben poca possibilità al docente di valutare in modo oggettivo ed equo.
Il pericolo maggiore era che qualcuno scrivesse "bisogna costruire un muro sul mediterraneo".
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 1:27 pm

beh qual'è il problema? lo si fa galleggiante...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 5:16 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Che la prosa di Umberto Eco sia facile o difficile, non cambia proprio niente: quella traccia non l'ha scelta quasi nessuno COMUNQUE, per il semplice motivo che la prova di "analisi del testo" viene scelta solo ed esclusivamente da chi conosce già quello specifico testo, e l'ha già studiato nel normale programma scolastico di letteratura.

Se capita una poesia di Carducci o un brano di Pirandello che sono stati già letti dagli studenti durante l'anno, e che fanno parte del fascicolo di testi studiati che è allegato al programma, allora la scelgono in massa.

Ma se capita l'analisi di un testo che NON hanno già visto e già analizzato prima, la saltano in massa.

E' sempre stato così, da quando esiste la tipologia di prova di "analisi del testo".

L.

Il che poi è la perfetta negazione dello spirito della prova, che consiste, appunto, nell'analizzare un brano non conosciuto.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 5:31 pm

Citazione :
Che la prosa di Umberto Eco sia facile o difficile, non cambia proprio niente: quella traccia non l'ha scelta quasi nessuno COMUNQUE, per il semplice motivo che la prova di "analisi del testo" viene scelta solo ed esclusivamente da chi conosce già quello specifico testo, e l'ha già studiato nel normale programma scolastico di letteratura.

a sentire il mio figliolo quel testo non l'aveva mai visto prima.

Sarà particolare lui o ?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 6:56 pm

Io ho provato a sconsigliare certi temi ai poveri pargoli ma i loro commissari interni di latino nonché italiano hanno chiosato che bastava rispettare le regole del saggiobreve peccato che se un argomento non lo conosco scrivere un mare di stronzate è una certezza.....
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 7:03 pm

NON invidio chi correggera' sti temi....
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: PROVA DI ITALIANO_primi bilanci   Gio Giu 23, 2016 8:14 pm

Sarà la Fiera delle ovvietà delle banalità e dei non so ma ci provo
Tornare in alto Andare in basso
 
PROVA DI ITALIANO_primi bilanci
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Prova dell'esistenza di dio
» Prova dell' esistenza di Dio
» L'onere della prova
» transfer di prova
» Prepararsi alla Prima Prova Abito

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: