Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016   Gio Giu 23, 2016 10:15 am

Promemoria primo messaggio :

Ho letto sul sito
http://www.movimento5stelle.it/parlamento/2016/06/istruzione-il-convegno-m5s-sulla-didattica-innovativa.html?

che :

"Si svolgerà venerdì 24 giugno a partire dalle ore 15 presso la Sala del Mappamondo della Camera dei Deputati il convegno dal titolo"Nuove frontiere della Didattica Innovativa".

E il M5s vuole proporre questo disegno di legge:

http://parlamento17.openpolis.it/atto/documento/id/105179

Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15858
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016   Dom Giu 26, 2016 2:10 am

lucetta10 ha scritto:
Guarda che tutta sta roba è il contrario del disegno di legge che stai osannando, a meno che tu non invitassi tutti ad andare al convegno in questione a spernacchiare i pentastellati.

Le scuole USA sono un modello? Andiamo bene! Forse sono rimasti gli unici studenti più ignoranti dei nostri
E in vece di prendersi a coltellate come i nostri, si sparano l'un l'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016   Gio Giu 30, 2016 12:27 am

Parlamento e governo dovrebbero occuparsi di legiferare e attuare i provvedimenti legislativi della "meccanica" scolastica dando un indirizzo unitario alla scuola pubblica (il miur è uno dei comparti più caotici della PA, di gran lunga), assicurando finanziamenti adeguati e un minimo di funzionamento organizzativo (banalmente ce la facciamo a pagare i brevi e saltuari in tempo e non con due mesi di ritardo ad esempio? e così discorrendo). Per la didattica c'è  già un milione abbondante di docenti, che se ben selezionati dovrebbero avere quel minimo di mano libera per svolgere al meglio la loro professione.
Stop.

Uno dei mali della scuola italiana è il continuo diluvio e profluvio di prescrizioni, circolari, adempimenti amministrativi (molti dei quali inutili), caos normativo, la propaganda dell' autonomia scolastica senza strumenti, ora il mito del territorio e dell'utenza (genitori etc), condito da portfogli delle competenze (ma chi catz se li legge), rav, pdp, bim, bum, bam, etc,etc,
Alla fine di tutte le chiacchere sulla scuola autonoma aperta al territorio, dei millemila progetti conta una cosa sola: i risultati...stringi stringi è quello che dovrebbe contare.

Lasciateci in pace, smettetela di mettere la sabbia nell'ingranaggio...fateci lavorare in santissima pace, ognuno nel suo ruolo.
Sogno un anno senza rotture di palle...l'ideale è se facessero sparire in via sperimentale i vertici del miur per un anno.
Secondo me le cose andrebbero meglio di come stanno andando..
A stampare tutte le circolari che produce il miur e gli at colleghiamo la Terra con la Luna..
Non sarebbe male che si attuasse una vera semplificazione amministrativa: non è possibile passare metà del tempo a produrre decreti su decreti per gestire persone assenti e che non vengono mai in servizio dovendo perdere tempo a lavorare su piattaforme gravemente malfunzionanti...di questo i politici dovrebbero occuparsi: snellire e semplificare le procedure a favore di una "vera" autonomia scolastica.
Le chiacchere generiche servono a niente.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016   Gio Giu 30, 2016 11:04 pm

mordekayn ha scritto:
Parlamento e governo dovrebbero occuparsi di legiferare e attuare i provvedimenti legislativi della "meccanica" scolastica dando un indirizzo unitario alla scuola pubblica (il miur è uno dei comparti più caotici della PA, di gran lunga), assicurando finanziamenti adeguati e un minimo di funzionamento organizzativo (banalmente ce la facciamo a pagare i brevi e saltuari in tempo e non con due mesi di ritardo ad esempio? e così discorrendo). Per la didattica c'è  già un milione abbondante di docenti, che se ben selezionati dovrebbero avere quel minimo di mano libera per svolgere al meglio la loro professione.
Stop.

Uno dei mali della scuola italiana è il continuo diluvio e profluvio di prescrizioni, circolari, adempimenti amministrativi (molti dei quali inutili), caos normativo, la propaganda dell' autonomia scolastica senza strumenti, ora il mito del territorio e dell'utenza (genitori etc), condito da portfogli delle competenze (ma chi catz se li legge), rav, pdp, bim, bum, bam,  etc,etc,
Alla fine di tutte le chiacchere sulla scuola autonoma aperta al territorio, dei millemila progetti conta una cosa sola: i risultati...stringi stringi è quello che dovrebbe contare.

Lasciateci in pace, smettetela di mettere la sabbia nell'ingranaggio...fateci lavorare in santissima pace, ognuno nel suo ruolo.
Sogno un anno senza rotture di palle...l'ideale è se facessero sparire in via sperimentale i vertici del miur per un anno.
Secondo me le cose andrebbero meglio di come stanno andando..
A stampare tutte le circolari che produce il miur e gli at colleghiamo la Terra con la Luna..
Non sarebbe male che si attuasse una vera semplificazione amministrativa: non è possibile passare metà del tempo a produrre decreti su decreti per gestire persone assenti e che non vengono mai in servizio dovendo perdere tempo a lavorare su piattaforme gravemente malfunzionanti...di questo i politici dovrebbero occuparsi: snellire e semplificare le procedure a favore di una "vera" autonomia scolastica.
Le chiacchere generiche servono a niente.


Mi hai fatto venire le lacrime agli occhi! Quanta lucidità!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016   Ven Lug 01, 2016 12:26 am

Io sono dall'altro lato della barricata, ma condivido e vedo più o meno le stesse vostre cose, solo da un punto di vista differente
oggi (è scaduta la mezzanotte) è il mio ultimo giorno di servizio prima di andarmene in ferie.
Ma prima di andarmene al mare (Malta) non può mancare la quotidiana fiera dall'assurdo: due contratti da fare e inviare di due docenti (quelli che han differito) che vedremo un giorno (il primo luglio) e quasi sicuramente non vedremo più (sede provvisoria, poi essendo in fase C li piazzeranno chissà dove).
Ditemi voi la logica di tutto questo.

Ah, poi dimenticavo il pon delle reti...dobbiamo comprà a'targhetta (dal costo di qualche centinaio di neuri) con su scritto grazie al comune etc,etc ci avete  dato la fibbra..e oVVove degli oVVovi ce ne siamo accorti solo ora..sfiga vuole che l'acquisto della targhetta pubblicitaria tocca a me farla.
Effettivamente se non c'è la targhetta pubblicitaria da apporre fuori dall'istituto per cui butterò mezza giornata (va fatto entro luglio) su mepa a che serve tutto il progetto?
Dite che posso andare dal ferramenta cinese a farmi fare a targhetta col gonfalone di Milano e un cetriolo per ringraziarli?
No, perchè il cinese non mi traccia i flussi e non ha il durc.e poi devi comparare i preventivi o almeno diamine consip, rdo, spiriguda e supercazzola prematurata con scappellamento a destra.


E' tutto così, la scuola lato amministrativo è una poderosa macchina con un guidatore non esattamente sobrio.


Tornando poi a cose più attinenti la realtà  della didattica è evidente che se l'USR pola deve specificare che (provate a non ridere)
" È importante ricordare che il latino e il greco non sono considerate lingue straniere bensì lingue
classiche per le quali non sono previsti né la dispensa dalla lingua scritta né l’esonero
dall’apprendimento scritto e orale delle stesse."  
c'è qualcosina che non va..
Tornare in alto Andare in basso
 
Nuove frontiere della didattica innovativa. Convegno del M5s nella Sala del Mappamondo della Camera dei deputati il 24 giugno 2016
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» STATUTO DEGLI AMBASCIATORI della Repubblica Fiorentina presso la Serenissima Repubblica di Venezia e della Serenissima Repubblica di Venezia presso la Repubblica fiorentina.
» TORINO - OSPEDALE MARIA VITTORIA
» montaggio punte a fresa nded
» che ne dite del GLOSSARIO (nella sezione Piccola guida della fecondazione assistita)?
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: