Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ci saranno 1000 esuberi di diritto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Lun Lug 04, 2016 5:16 pm

Promemoria primo messaggio :



Domande diritto in fase C 4.297

Posti disponibili per fase C dopo 0-A 3.223



Quindi ci saranno più di 1000 docenti fase C che non troveranno nessun posto (si può sperare che qualcuno si sia dimesso, che qualcuno usi il SOS per spostarsi ma riassorbire 1000 persone non sarà semplice).

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 3:02 pm

Mi dispiace per l'amarezza che suscita in tanti il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento, e ricordo sommessamente che semplicemente abbiamo aspettato il nostro turno restando per oltre un decennio in gae e consapevoli di avere titolarità del diritto di immissione in ruolo: dura lex sed lex! Le alternative erano due : o smantellare lo stato di diritto e cancellare le gae per sempre riconoscendo congrui risarcimenti a coloro che vi erano iscritti, oppure usare quelle stesse risorse per pagare gli stipendi a docenti che potenziassero l'offerta formativa.
Non vi era una terza strada!
Non ho alcuna difficoltà a definire la mia professione, ma la malafede di certi commenti è davvero fuori luogo! Ho parlato di attività di potenziamento della legalità dentro e fuori la scuola: naturalmente ho seguito le indicazioni della legge 107 oltre a quelle nazionali ed al POF della scuola per quel che concerne l'attività svolta in classe.
Comunque non intendo entrare nel merito della mia attività didattica, invitando i detrattori del potenziamento a prendere visione della normativa vigente.
Quanto alla giornata della legalità è stato un momento di grande comunanza di intenti tra il comune e la scuola, che è tenuta in grande considerazione dall'autorità locale ed è ben inserita nel contesto sociale e culturale della realtà locale grazie all'opera di costante collegamento che i miei fantastici colleghi hanno realizzato con tutti gli enti territoriali preposti, comprese le associazioni di volontariato.
Si parla tanto di inserire la scuola nel contesto sociale, culturale e territoriale in cui opera, ebbene la mia scuola e tutti coloro che vi lavorano si adoperano per farlo, anche ottenendo lo stanziamento di fondi che contribuiscano a migliorarne il funzionamento da parte delle autorità territoriali preposte al compito.
La collaborazione tra istituzioni è la chiave di volta per il buon funzionamento del Paese, e senza di essa si finisce per restare chiusi nell'isolamento gretto e meschino a discapito di chi invece voglia aprirsi alle opportunità che la realtà territoriale può riservare in termini di miglioramento del servizio scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 3:35 pm

udl ha scritto:
Io spero, come insegnante e come contribuente, che finalmente i potenziatori (almeno molti di loro) facciano il mestiere per cui sono pagati, cioè insegnare, interrogare, correggere le verifiche, intrattenere piacevolissimi rapporti con i genitori degli studenti ecc.

Continuare a pagarli per non fare niente o fare, al più, qualche bella lezioncina sul niente oppure un po' di giardinaggio con le autorità, è un'offesa verso chi si guadagna lo stipendio in classe.

A mio avviso, comunque, da quello che ho visto nella mia scuola, i potenziatori non hanno problemi nel "definire la propria professione": facevano tutt'altro e continuano a farlo, hanno vinto al lotto con una legge che li ha assunti a far niente, passano quelle 18 ore con la massima serenità, facendo qualche supplenza o poco più e sperano che questa pacchia duri ancora per molti anni


Sono tutti punti non previsti dalla 107 per il potenziamento.
Se fossi come dici tu sarebbero posti dell'organico di diritto e non di potenziamento dell'offerta formativa.
Visto che ora l'organico è unico e invidi la posizione del potenziamento puoi chiedere al DS di essere spostato su quelle ore se disponibili nella tua scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 7:06 pm

Francesca4 ha scritto:
Mi dispiace per l'amarezza che suscita in tanti il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento, e ricordo sommessamente che [...]
L'amarezza non è per il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento. L'amarezza è per tutte le storture e inefficienze che il modo con cui è stato fatto ha generato. Al punto da ridurre l'istituto del potenziamento da una potenziale risorsa della Scuola ad una gigantesca e palese pagliacciata.
Dici che era necessario salvaguardare i diritti, ma con questa legge di diritti ne hanno piallato moltissimi e se ne continuano a piallare.
Poi, ciascuno la presenti come vuole, ma abbiamo avuto tutti la possibilità di vedere cosa è successo e l'intelligenza per valutare cosa è successo.

Aggiungo infine che a me, personalmente, l'applicazione di questa legge ha portato dei benefici di breve periodo. Senza le reazioni causa-effetto di questa legge avrei dovuto continuare a fare il pendolare su lunga distanza per chissà quanti anni, invece ho beneficiato del rocambolesco giro di trasferimenti che confluiscono sui posti di potenziamento creati per trovare un posto in una scuola in cui non avrei trovato posto. Ma ho il buon senso e l'onestà di non giudicare la bontà di una legge dal vantaggio personale che ne traggo.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 7:17 pm

Vi ricordo che non son mica stati salvaguardati i diritti di tutti...
Ad esempio alcune vecchie gm non sostituite da recenti concorsi...semplicemente son state cancellate.
E vogliam parlare dei diritti degli alunni? Che avrebbero diritto ad avere insegnanti per le cdc coerenti con il percorso di studi scelti...e non di ritrovarsi con potenziatori distribuiti a caso e a pioggia così...tanto perché "stazionavano con pazienza da decenni in gae" (mica si pagava per rimaner lì e non eran stati richiesti sforzi o impegni particolari!)
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 7:41 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Mi dispiace per l'amarezza che suscita in tanti il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento, e ricordo sommessamente che [...]
L'amarezza non è per il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento. L'amarezza è per tutte le storture e inefficienze che il modo con cui è stato fatto ha generato. Al punto da ridurre l'istituto del potenziamento da una potenziale risorsa della Scuola ad una gigantesca e palese pagliacciata.
Dici che era necessario salvaguardare i diritti, ma con questa legge di diritti ne hanno piallato moltissimi e se ne continuano a piallare.
Poi, ciascuno la presenti come vuole, ma abbiamo avuto tutti la possibilità di vedere cosa è successo e l'intelligenza per valutare cosa è successo.

Aggiungo infine che a me, personalmente, l'applicazione di questa legge ha portato dei benefici di breve periodo. Senza le reazioni causa-effetto di questa legge avrei dovuto continuare a fare il pendolare su lunga distanza per chissà quanti anni, invece ho beneficiato del rocambolesco giro di trasferimenti che confluiscono sui posti di potenziamento creati per trovare un posto in una scuola in cui non avrei trovato posto. Ma ho il buon senso e l'onestà di non giudicare la bontà di una legge dal vantaggio personale che ne traggo.
So che ti piovono complimenti ad ogni 3x2, ma non posso evitare di porgerti anche i miei, per la tua immancabile onestà e chiarezza nel valutare la situazione.
Così come vorrei che il mio in bocca al lupo a Romado, a Crotone, e ai tanti altri docenti che pagano di persona le storture di questa legge (e della sua applicazione), avesse qualche effetto positivo sulle loro sorti.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 8:05 pm

Grazie per il pensiero, dubitoergosum:):)
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3880
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 8:17 pm

Francesca forse una terza strada c'era. Un piano di immissioni triennale o quadri/quinquennale avrebbe permesso al precario con 200 punti di entrare in ruolo nel 2015  e a quello con 12 punti di essere immesso nel 2018. In tre anni il turn ove avrebbe certamente impedito molti degli spostamenti di centinaia di km. Che molti dovranno affrontare. Ci sarebbe stato il tempo anche per ragionare su una riforma più sensata compreso il potenziamento che salvo in rari casi non esiste. L'assumificio non ha reso più buona la scuola. Il diritto acquisito della gae non può giustificare tutto.
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 8:41 pm

Grazie dubitoergosum ;-)

michetta concordo totalmente. Una vera vergogna è stata la scelta di assumere tutti quelli che hanno fatto domanda pur non essendoci posti in determinate cdc, e per soddisfarle creare posti di potenziamento ad arte, a casaccio, senza alcuna logica.
Spostando docenti con tanti punti a 1.300 km da casa, nonostante fossero richiesti, e mantenendo a 200 metri di casa, a volte anche meno, docenti che non hanno mai insegnato e che le scuole non sanno come impiegare.
VERGOGNA
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3880
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 10:02 pm

crotone, hai super ragione
non si tratta di essere detrattori del potenziamento, ma di questo potenziamento
non si tratta di vantare diritti inventati, ma diritti autentici quali sono quelli sanciti da un punteggio vero derivato dal lavoro dell'insegnamento
e voi di fase B siete quelli che più di tutti li avete visti lesi e calpestati
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 10:14 pm

Assolutamente niente contro il potenziamento, anzi, può essere una grande risorsa.
E ci sta benissimo la a019, ma alle superiori, e dove serve. Non a pioggia, ed imposto per soddisfare tutti
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Gio Lug 07, 2016 10:45 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Mi dispiace per l'amarezza che suscita in tanti il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento, e ricordo sommessamente che [...]
L'amarezza non è per il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento. L'amarezza è per tutte le storture e inefficienze che il modo con cui è stato fatto ha generato. Al punto da ridurre l'istituto del potenziamento da una potenziale risorsa della Scuola ad una gigantesca e palese pagliacciata.
Dici che era necessario salvaguardare i diritti, ma con questa legge di diritti ne hanno piallato moltissimi e se ne continuano a piallare.
Poi, ciascuno la presenti come vuole, ma abbiamo avuto tutti la possibilità di vedere cosa è successo e l'intelligenza per valutare cosa è successo.

Aggiungo infine che a me, personalmente, l'applicazione di questa legge ha portato dei benefici di breve periodo. Senza le reazioni causa-effetto di questa legge avrei dovuto continuare a fare il pendolare su lunga distanza per chissà quanti anni, invece ho beneficiato del rocambolesco giro di trasferimenti che confluiscono sui posti di potenziamento creati per trovare un posto in una scuola in cui non avrei trovato posto. Ma ho il buon senso e l'onestà di non giudicare la bontà di una legge dal vantaggio personale che ne traggo.

Giancarlo, la scuola aveva, ed ha, necessità di essere riformata. Le storture del sistema ci sono ed obiettivamente andrebbero superate. Certo questa riforma avrebbe dovuto garantire l'immissione in ruolo di tanti altri ed in questo senso si sarebbero dovute convogliare tutte le proteste e gli sforzi: forse qualche responsabilità l'abbiamo anche noi per non essere stati coesi a combattere la guerra più importante che valeva la pena fare.
Ti sono grata per aver finalmente e con estrema chiarezza espresso la tua posizione nei miei confronti, anche se mi dispiace non poter concordare con te sul fatto di essere poco intelligente, opportunista e disonesta. Non mi riconosco in questa descrizione, pur ammettendo di essere piena di difetti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 1:24 am

Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Mi dispiace per l'amarezza che suscita in tanti il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento, e ricordo sommessamente che [...]
L'amarezza non è per il fatto che nelle scuole siano entrati i docenti di potenziamento. L'amarezza è per tutte le storture e inefficienze che il modo con cui è stato fatto ha generato. Al punto da ridurre l'istituto del potenziamento da una potenziale risorsa della Scuola ad una gigantesca e palese pagliacciata.
Dici che era necessario salvaguardare i diritti, ma con questa legge di diritti ne hanno piallato moltissimi e se ne continuano a piallare.
Poi, ciascuno la presenti come vuole, ma abbiamo avuto tutti la possibilità di vedere cosa è successo e l'intelligenza per valutare cosa è successo.

Aggiungo infine che a me, personalmente, l'applicazione di questa legge ha portato dei benefici di breve periodo. Senza le reazioni causa-effetto di questa legge avrei dovuto continuare a fare il pendolare su lunga distanza per chissà quanti anni, invece ho beneficiato del rocambolesco giro di trasferimenti che confluiscono sui posti di potenziamento creati per trovare un posto in una scuola in cui non avrei trovato posto. Ma ho il buon senso e l'onestà di non giudicare la bontà di una legge dal vantaggio personale che ne traggo.

Giancarlo, la scuola aveva, ed ha, necessità di essere riformata. Le storture del sistema ci sono ed obiettivamente andrebbero superate. Certo questa riforma avrebbe dovuto garantire l'immissione in ruolo di tanti altri ed in questo senso si sarebbero dovute convogliare tutte le proteste e gli sforzi: forse qualche responsabilità l'abbiamo anche noi per non essere stati coesi a combattere la guerra più importante che valeva la pena fare.
Ti sono grata per aver finalmente e con estrema chiarezza espresso la tua posizione nei miei confronti, anche se mi dispiace non poter concordare con te sul fatto di essere poco intelligente, opportunista e disonesta. Non mi riconosco in questa descrizione, pur ammettendo di essere piena di difetti.

Che ci fosse (anzi, ci sia) la necessità di riformare la Scuola non ci sono obiezioni. Ma cambiare non significa necessariamente riformare. E qualsiasi cambiamento può essere in meglio o in peggio.

Conosci la storiella dell'uccellino caduto dal nido?
C'era un uccellino, caduto, appunto, dal nido. Infreddolito. Una persona lo prese e lo mise in una cagata fresca di vacca, in modo che stesse al caldo. Dopo un po' di tempo passò un cane, lo prese e se lo mangiò in un solo boccone.
Morale: non sempre chi ti mette nella merda vuole il tuo male, non sempre chi ti toglie dalla merda vuole il tuo bene.

Chi ha voluto questa riforma non ha voluto migliorare la Scuola, ha voluto solo affossarla. E se queste non erano le sue intenzioni, è ancora peggio, perché sarebbe un incapace che andrebbe sbattuto fuori a calci in culo dall'Italia, perché fa solo danno.

Se non l'hai capito, mi riferisco al tuo emerito campione di riformismo, quel buffone che risponde al nome di Matteo Renzi, con galoppini sbavanti e saccenti al seguito. Perché solo un buffone demagogo o un incapace può identificare o far identificare l'essenza di una riforma di un sistema nazionale di istruzione con un piano di assunzioni.

Assumere insegnanti alla rinfusa e "a straccu barattu" non è una riforma della Scuola

È solo fumo demagogico negli occhi dei miopi. Mi spiace che non l'abbia ancora capito.

PS: non ho mai avuto intenzione di offendere la tua intelligenza e non mi permetto, ma permettimi di difendere fino allo stremo la mia intelligenza ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 9:28 am

Giancarlo Dessì ha scritto:

Chi ha voluto questa riforma non ha voluto migliorare la Scuola, ha voluto solo affossarla. E se queste non erano le sue intenzioni, è ancora peggio, perché sarebbe un incapace che andrebbe sbattuto fuori a calci in culo dall'Italia, perché fa solo danno.

Se non l'hai capito, mi riferisco al tuo emerito campione di riformismo, quel buffone che risponde al nome di Matteo Renzi, con galoppini sbavanti e saccenti al seguito. Perché solo un buffone demagogo o un incapace può identificare o far identificare l'essenza di una riforma di un sistema nazionale di istruzione con un piano di assunzioni.

Assumere insegnanti alla rinfusa e "a straccu barattu" non è una riforma della Scuola

È solo fumo demagogico negli occhi dei miopi. Mi spiace che non l'abbia ancora capito.

PS: non ho mai avuto intenzione di offendere la tua intelligenza e non mi permetto, ma permettimi di difendere fino allo stremo la mia intelligenza ;-)

Assumere insegnanti non è stato l'unico obiettivo della L.107, ma per rimanere sul tema  posso dirti che si è cercato di superare, certo, non nel migliore dei modi, un sistema fatto di palesi e legittime ingiustizie riportando il meccanismo delle assunzioni al sacrosanto sistema di reclutamento da concorso, così come avviene in tutti i sistemi trasparenti e democratici.
Poi possiamo convenire con Michetta sul fatto che sarebbe stato più opportuno un piano d'immissione in ruolo quinquennale per tutti coloro che avessero già insegnato, ma il rispetto delle regole e del diritto dell'immissione in ruolo da parte dei docenti delle GAE non può essere messo in discussione, a meno che, e lo ripeto, non si voglia mettere in discussione lo Stato di diritto.
Ormai la procedura d'infrazione dell'Europa sulle modalità con le quali era stato gestito il personale della scuola era al nastro di partenza: docenti inseriti in decine di graduatorie che si intrecciavano le une con le altre, in un disordine che certamente non favoriva la trasparenza della sua gestione e con la previsione di strumenti, tutti legittimi ahimè, a scavalcare chi si affannava a rispettare il suo turno.
No, non poteva durare a lungo, a meno che l'Italia non si fosse rassegnata a pagare le sanzioni che certamente la UE le avrebbe inflitto, condannandola anche ad assumere comunque i docenti in GAE. Se non si comprende questo è difficile poter aprire un confronto serio e produttivo sulla questione; quello che occorre è liberare la mente da pregiudizi e domandarsi chi abbia la responsabilità politica di aver portato il nostro sistema di reclutamento fino a questo punto. Ma alla domanda si preferisce non rispondere, e gettare la croce sull'ultimo arrivato, che non è certamente un campione di riformismo, ma almeno ci sta provando a cambiare le regole del gioco.
Naturalmente non ho avuto timore ad assumermi le mie responsabilità rispetto alle mie convinzioni anche davanti al comitato di valutazione quando, dichiarando esplicitamente che quella fosse la mia prima esperienza d'insegnamento, ho affermato che la L.107 conteneva una riforma piena di luci ed ombre, ed il fatto che fossi lì davanti a loro era per me una opportunità che quella legge mi aveva dato.
Sono ancora in grado di capire che per quelli nella mia situazione questa legge sia stata una occasone che comunque avrei avuto anche se l'Italia avesse scelto l'altra strada, e l'ho ribadito anche davanti a coloro sapevo avessero partecipato in massa allo sciopero contro la sua approvazione. Almeno concordiamo sul fatto che la dignità e la difesa delle proprie posizioni non abbia prezzo ;-)


Ultima modifica di Francesca4 il Ven Lug 08, 2016 10:23 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3880
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 10:22 am

Ognuno di noi ha il proprio punto di vista riguardo alla bontà della riforma della scuola. Personalmente chiamarla Buona mi fa rabbrividire. Riconoscere a Renzi il merito di essere uscito dallimmobilismo generato da chi c'era prima di lui francamente mi sembra inopportuno se visto alla luce dell'aspetto riformista
 Una riforma per essere positiva deve portare qualcosa di buono rispetto al vecchio altrimenti che riforma è?  La riforma fornero insegna.  Renzi ha fatto tutto da solo all'interno del suo entourage, ci ha consegnato quel misero format on line per far finta di consentirci di dire la nostra, ha annunciato il censimento che ovviamente ci ha poi negato. Ha assunto. Solo questo. Lo avrebbe dovuto fare comunque per gran parte di noi. Ottimista chi vede luci e ombre. Io vedo solo ombre e sono una di quelle che ha titolarità di scuola a tre km da casa . Non riesco però a far finta di non vedere
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 10:47 am

Assumere insegnanti che non servono alla scuola e che nessuno ha chiesto è solo sperpero di risorse pubbliche, altro che "riforma".

Il paradosso più grande consiste poi nel negare alle scuole gli insegnanti di cui avevano bisogno.

La corte europea si riferiva infatti a persone che lavoravano da anni nella scuola, cioè a chi veniva reiterato il contratto per più di tre anni. Non certo a chi era "parcheggiato" pazientemente in graduatorie di dubbia utilità.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 10:47 am

Assumere insegnanti che non servono alla scuola e che nessuno ha chiesto è solo sperpero di risorse pubbliche, altro che "riforma".

Il paradosso più grande consiste poi nel negare alle scuole gli insegnanti di cui avevano bisogno.

La corte europea si riferiva infatti a persone che lavoravano da anni nella scuola, cioè a chi veniva reiterato il contratto per più di tre anni. Non certo a chi era "parcheggiato" pazientemente in graduatorie di dubbia utilità.
Tornare in alto Andare in basso
Tah-Dah!



Messaggi : 899
Data d'iscrizione : 02.01.12

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 10:49 am

le graduatorie di dubbia utilità sono quelle in cui sei parcheggiato tu?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 11:08 am

No. Io sono di ruolo da anni.

Hho detto questo non per sminuire il valore delle persone ma perché sono state inserite per anni persone su cdc stracolme, solo per opportunismi delle università e non per vera necessità delle scuole. Abbiamo poi visto i risultati e le strane pretese che ne sono derivate.


Ultima modifica di sconcertato_1 il Ven Lug 08, 2016 11:11 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 11:10 am

sconcertato_1 ha scritto:
No. Io sono di ruolo da anni.

Hho detto questo non per sminuire il valore delle persone ma perché sono state inserite per anni persone su cdc stracolme, per soli opportunismi delle università e non per vera necessità delle scuole. Abbiamo poi visto i risultati e le strane pretese che ne sono derivate.
su questo non ci sono dubbi.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 11:13 am

Concorso Filosofia e Storia Liguria: 46 partecipanti, 20 posti nel triennio, 7 candidati han passato lo scritto. Ecco come il Miur assorbirà gli esuberi, eliminando i candidati al ruolo nei prossimi anni. Così anche in futuro il 100% dei posti andrà a mobilità e esuberi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Ven Lug 08, 2016 2:30 pm

Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:

Chi ha voluto questa riforma non ha voluto migliorare la Scuola, ha voluto solo affossarla. E se queste non erano le sue intenzioni, è ancora peggio, perché sarebbe un incapace che andrebbe sbattuto fuori a calci in culo dall'Italia, perché fa solo danno.

Se non l'hai capito, mi riferisco al tuo emerito campione di riformismo, quel buffone che risponde al nome di Matteo Renzi, con galoppini sbavanti e saccenti al seguito. Perché solo un buffone demagogo o un incapace può identificare o far identificare l'essenza di una riforma di un sistema nazionale di istruzione con un piano di assunzioni.

Assumere insegnanti alla rinfusa e "a straccu barattu" non è una riforma della Scuola

È solo fumo demagogico negli occhi dei miopi. Mi spiace che non l'abbia ancora capito.

PS: non ho mai avuto intenzione di offendere la tua intelligenza e non mi permetto, ma permettimi di difendere fino allo stremo la mia intelligenza ;-)

Assumere insegnanti non è stato l'unico obiettivo della L.107, ma per rimanere sul tema  posso dirti che si è cercato di superare, certo, non nel migliore dei modi, un sistema fatto di palesi e legittime ingiustizie riportando il meccanismo delle assunzioni al sacrosanto sistema di reclutamento da concorso, così come avviene in tutti i sistemi trasparenti e democratici.
Poi possiamo convenire con Michetta sul fatto che sarebbe stato più opportuno un piano d'immissione in ruolo quinquennale per tutti coloro che avessero già insegnato, ma il rispetto delle regole e del diritto dell'immissione in ruolo da parte dei docenti delle GAE non può essere messo in discussione, a meno che, e lo ripeto, non si voglia mettere in discussione lo Stato di diritto.
Ormai la procedura d'infrazione dell'Europa sulle modalità con le quali era stato gestito il personale della scuola era al nastro di partenza: docenti inseriti in decine di graduatorie che si intrecciavano le une con le altre, in un disordine che certamente non favoriva la trasparenza della sua gestione e con la previsione di strumenti, tutti legittimi ahimè, a scavalcare chi si affannava a rispettare il suo turno.
No, non poteva durare a lungo, a meno che l'Italia non si fosse rassegnata a pagare le sanzioni che certamente la UE le avrebbe inflitto, condannandola anche ad assumere comunque i docenti in GAE. Se non si comprende questo è difficile poter aprire un confronto serio e produttivo sulla questione; quello che occorre è liberare la mente da pregiudizi e domandarsi chi abbia la responsabilità politica di aver portato il nostro sistema di reclutamento fino a questo punto. Ma alla domanda si preferisce non rispondere, e gettare la croce sull'ultimo arrivato, che non è certamente un campione di riformismo, ma almeno ci sta provando a cambiare le regole del gioco.
Naturalmente non ho avuto timore ad assumermi le mie responsabilità rispetto alle mie convinzioni anche davanti al comitato di valutazione quando, dichiarando esplicitamente che quella fosse la mia prima esperienza d'insegnamento, ho affermato che la L.107 conteneva una riforma piena di luci ed ombre, ed il fatto che fossi lì davanti a loro era per me una opportunità che quella legge mi aveva dato.
Sono ancora in grado di capire che per quelli nella mia situazione questa legge sia stata una occasone che comunque avrei avuto anche se l'Italia avesse scelto l'altra strada, e l'ho ribadito anche davanti a coloro sapevo avessero partecipato in massa allo sciopero contro la sua approvazione. Almeno concordiamo sul fatto che la dignità e la difesa delle proprie posizioni non abbia prezzo ;-)

OK, io ti ho chiarito le idee, tu mi hai chiarito le idee, possiamo chiuderla qui.
Buone vacanze :-)
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Sab Lug 09, 2016 12:09 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:

OK, io ti ho chiarito le idee, tu mi hai chiarito le idee, possiamo chiuderla qui.
Buone vacanze :-)

Buone vacanze anche a te...nella meravigliosa terra di Sardegna! :-)
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Sab Lug 09, 2016 1:01 pm

royalstefano ha scritto:
Concorso Filosofia e Storia Liguria: 46 partecipanti, 20 posti nel triennio, 7 candidati han passato lo scritto. Ecco come il Miur assorbirà gli esuberi, eliminando i candidati al ruolo nei prossimi anni. Così anche in futuro il 100% dei posti andrà a mobilità e esuberi.



Le percentuali di promozione sono simili al 2012 in alcune regioni (circa il 10%); bisogna attendere tutte le regioni per capire la reale portata delle promozioni.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Sab Lug 09, 2016 1:12 pm

1 su 27 non si era mai visto prima, se non erro A036 Puglia o Liguria. 15 posti.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ci saranno 1000 esuberi di diritto   Sab Lug 09, 2016 1:26 pm

royalstefano ha scritto:
1 su 27 non  si era mai visto prima, se non erro A036 Puglia o Liguria. 15 posti.
1 su 27 è a036 in liguria. La a037 in ligua 7 non ricordo i partecipanti. Puglia a037 34 su più o meno 110, questo ultimo dato però mi sembra in linea con le altre cdc.
Sicuramente sulla a037 dovranno riassorbire gli esuberi e non si assumerà per un po', questo si sapeva, ne ero consapevole.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ci saranno 1000 esuberi di diritto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Il diritto a non nascere
» La libertà di religione è un diritto umano?
» Quando ci saranno le immissioni in ruolo in Campania??
» Diritto di seguito, la tassa truffa dimenticata dagli artisti e dagli eredi.
» Organico di diritto e di fatto

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: