Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Riflessioni sull'anno di formazione.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 11:16 am

Promemoria primo messaggio :

Da un paio di settimane sono un docente abile e arruolato, proteso verso l'abisso della fase C... vorrei aprire un topic sull'utilità delle attività svolte durante l'anno di formazione; inizio con alcune considerazioni personali:
1) La piattaforma Indire avrebbe avuto il suo senso come riflessione sul percorso svolto, tuttavia doveva essere a mio avviso strutturata senza ripetizioni e in modo più libero e snello.
2) Le ore laboratoriali in presenza avevano a mio avviso gli stessi difetti delle lezioni svolte alla ssis: pochi contenuti tecnici e molto allungamento... tutto sommato ho imparato cosa utili ma sintetizzabili in un quarto del tempo.
3) Le ore del peer to peer sono importanti per confrontare la propria didattica con quella di colleghi più esperti, ma è anche vero che chi aveva svolto la ssis le aveva già abbondantemente fatte.

Dite la vostra
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 8:32 pm

Ma per quale motivo un laureato aspirante docente che perde il lavoro a 25-30 anni finirebbe, come dice avido a friggere hamburger? Ma parliamo di laureati, possibile che vi sentiate così inetti?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7520
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 8:34 pm

Io ho a casa un laureato ing cinquantenne...ma manco gli hamburger gli offrono...
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 8:50 pm

Felipeto ha scritto:
Ma per quale motivo un laureato aspirante docente che perde il lavoro a 25-30 anni finirebbe, come dice avido a friggere hamburger? Ma parliamo di laureati, possibile che vi sentiate così inetti?

C'è di peggio, qualcuno finisce pure a scuola a insegnare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 8:54 pm

Felipeto ha scritto:
Ma per quale motivo un laureato aspirante docente che perde il lavoro a 25-30 anni finirebbe, come dice avido a friggere hamburger? Ma parliamo di laureati, possibile che vi sentiate così inetti?
un terzo dei docenti è maestra elementare, quindi ha fatto SFP che fuori dalla scuola non vale nulla.

Un'altra bella fetta sono lettere, filosofia, storia, ginnastica, arte; tutte discipline votate alla docenza e con sbocchi alternativi prossimi allo zero.

Aggiungi anche che chi viene ritenuto inadeguato ad insegnare probabilmente non è sto gran capoccione.

Completa il quadro anche con gli ingegneri: se si sono dedicati alla scuola è perchè qualche difficoltà nel privato l'hanno (abbiamo) avuta, no ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 8:57 pm

raganella ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Salendo prima sul Sinai.
Eh, ma tu sei molto ambizioso! Si può sempre scendere a valle e produrre comunque un lavoro decoroso: queste sono le mie copie
Il faraone sta piantando un chiodo nella testa dello schiavo ?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 9:01 pm

Io vedrei il bicchiere mezzo pieno..
Molti insegnanti sono anche architetti,ingegneri e soprattutto dottori commercialisti. Il giornalismo è uno sbocco plausibile per il settore umanistico. Alcuni altri sono anche avvocati. Insegnanti di ginnastica gestiscono palestre. Al di là di motivazioni personali ho sempre lavorato.
Mai pensato all insegnamento come unica ed estrema ancora lavorativa.
Ho le patenti c /e con abilitazione. Potrei fare il camionista? Chi può dirlo? Mai avuto pregiudizi..
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mar Lug 05, 2016 9:10 pm

avidodinformazioni ha scritto:
raganella ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Salendo prima sul Sinai.
Eh, ma tu sei molto ambizioso! Si può sempre scendere a valle e produrre comunque un lavoro decoroso: queste sono le mie copie
Il faraone sta piantando un chiodo nella testa dello schiavo ?

No, in realtà sta usando la mazza cerimoniale per spaccare la testa ai prigionieri di guerra, ma potrebbe anche trattarsi della rappresentazione dei sogni ad occhi aperti di un qualunque professore dell'IPSIA.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Mer Lug 06, 2016 12:47 am

"Inoltre non mancava l' approccio filantropico al mondo dell' insegnamento"

Cioe'?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Gio Lug 07, 2016 9:23 am

balanzoneXXI ha scritto:
"Inoltre non mancava l' approccio filantropico al mondo dell' insegnamento"

Cioe'?

Amore per il prossimo e per l'umanità intera!
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Gio Lug 07, 2016 12:20 pm

Ah

Davvero edificante.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Gio Lug 07, 2016 1:27 pm

In classe,porgi l altra guancia.
E come disse qualcuno LIGGIO al dovere," e quante guance dovrei avere?"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Riflessioni sull'anno di formazione.   Gio Lug 07, 2016 1:58 pm

Felipeto ha scritto:
In classe,porgi l altra guancia.
E come disse qualcuno LIGGIO al dovere," e quante guance dovrei avere?"
Puoi porgere una guancia non tua; ce n'è un sacco.
Tornare in alto Andare in basso
 
Riflessioni sull'anno di formazione.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» riflessione sull'adozione
» Formazione obbligatoria docenti????
» Riflessioni Esistenzialiste
» tanti auguri di buon anno a tutte
» Il primo dell anno in ps....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: