Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Dom Lug 10, 2016 8:07 pm

E' notizia recente che l'ISIS ha iniziato a coniare moneta propria (il dinaro) nei territori ad essa direttamente sottomessi, cioè l'Iraq occidentale e parte della Siria; questo è uno dei tanti eventi che mi lasciano perplesso di fronte a questi avvenimenti... nonostante tutto quello che ho trovato sull'argomento infatti molti punti della questione mi restano oscuri:
1) Come può l'ISIS ambire a fare concorrenza economicamente al colosso americano avendo dotto controllo due zone sotto costante attacco?
2) A cosa mai potrà servire finanziare attacchi terroristici in tutto il mondo? Questi possono portare occasionalmente disordine e distruzione, ma non sono certo risolutivi da un punto di vista militare, non servono assolutamente a nulla se non a suscitare la reazione di tutte le superpotenze.
3) Come fanno gli Stati Uniti d'America con il loro potente esercito a non riuscire facilmente ad annientare l'ISIS nei territori direttamente controllati? Ricordo che contro Saddam Hussein (che aveva sotto il suo controllo l'Iraq intero e una solida struttura statale) l'attacco si tradusse in una passeggiata militare con pochissime perdite per gli Usa e l'annichilimento totale di tutte le divisioni di Saddam, anche le sue decantate divisioni d'elite...

Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Dom Lug 10, 2016 8:31 pm

Dallolio ha scritto:

Cosa ne pensate?

Che non ha nulla a che fare con la didattica.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Dom Lug 10, 2016 8:32 pm

Notizia di 2 anni fa, di fonte incerta e creata ad hoc.
In realtà viene pagata in dollari per la vendita del petrolio sul mercato nero, così l'opec può calmierare i prezzi.
l'ISIS non esiste, è una creatura di americani e francesi che gli si è rivoltata contro (as usual)

Come 20 anni dopo abbiamo avuto conferma di quel che si sapeva già ( le armi chimiche di saddam non esistevano), tra 20 anni sapremo che l'ISIS è una creatura americana (in realtà la clinton in audizione al parlamento lo ha già dichiarato.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Dom Lug 10, 2016 8:34 pm

Che sia davvero "una creatura americana", non lo so.

Che gli Stati Uniti, e l'occidente in generale, abbiano venduto le armi fino all'altro ieri a quelli che poi sarebbero confluiti nell'ISIS, mi sembra abbastanza assodato.

Comunque, con la didattica non c'entra un tubo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Dom Lug 10, 2016 8:43 pm

Solite frottole da telegiornale
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 1:18 am

Dallolio ha scritto:
E' notizia recente che l'ISIS ha iniziato a coniare moneta propria (il dinaro) nei territori ad essa direttamente sottomessi, cioè l'Iraq occidentale e parte della Siria; questo è uno dei tanti eventi che mi lasciano perplesso di fronte a questi avvenimenti... nonostante tutto quello che ho trovato sull'argomento infatti molti punti della questione mi restano oscuri:
1) Come può l'ISIS ambire a fare concorrenza economicamente al colosso americano avendo dotto controllo due zone sotto costante attacco?
2) A cosa mai potrà servire finanziare attacchi terroristici in tutto il mondo? Questi possono portare occasionalmente disordine e distruzione, ma non sono certo risolutivi da un punto di vista militare, non servono assolutamente a nulla se non a suscitare la reazione di tutte le superpotenze.
3) Come fanno gli Stati Uniti d'America con il loro potente esercito a non riuscire facilmente ad annientare l'ISIS nei territori direttamente controllati? Ricordo che contro Saddam Hussein (che aveva sotto il suo controllo l'Iraq intero e una solida struttura statale) l'attacco si tradusse in una passeggiata militare con pochissime perdite per gli Usa e l'annichilimento totale di tutte le divisioni di Saddam, anche le sue decantate divisioni d'elite...

Cosa ne pensate?
1) avere una moneta propria non significa volere fare concorrenza; una moneta ci vuole, o adotti la moneta di un altro o te ne fai una tua, scegliendo la prima strada implicitamente ammetti di essere suddito dell'altro e questo uno stato come l'ISIS non lo accetterebbe mai.
2) infatti in ogni guerra c'è sempre un cretino che credeva di essere più forte ed alla fine si riscopre più debole; in questo equivoco ci sono cascati in molti, uno degli ultimi si chiamava Adolfo.
3) gli Stati Uniti hanno un problema insormontabile: devono rendere conto del proprio operato all'opinione pubblica interna ed esterna; se così non fosse risolverebbero il problema in uno dei seguenti modi:
a) in 5 minuti nuclearizzando tutto il medio oriente ed uccidendo un miliarduzzo scarso di persone.
b) in un anno bombardando convenzionalmente ogni città e villaggio del medio oriente ed uccidendo il miliarduzzo di persone di cui sopra con il piombo invece che con le radiazioni.
c) in dieci anni rispondendo al terrore con il terrore e bombardando una grande città (centinaia di migliaia di morti) ogni volta che uno di loro si fa esplodere (centinaia di morti).

L'onestà non rende forti, rende deboli, perchè gli onesti possono usare solo metodi onesti mentre i disonesti possono usare gli stessi metodi onesti se lo desiderano, ma possono anche usare i metodi disonesti; hanno quindi più opportunità.

Comunque non c'è pericolo, vinceremo noi, perchè un uomo con la palla al piede corre comunque più veloce di una tartaruga senza palla al piede.

Noi siamo più forti perchè meglio armati; chi pensa che le armi non servano è un fesso, chi pensa che le guerre siano sempre inutili è un fesso.
Il terrore è un'illusione, nessuno rinuncia ad andare a mangiare una pizza perchè da qualche parte in Europa nei prossimi 6 mesi una pizzeria salterà in aria; nessuno rinuncia ad andare in automobile solo perchè ogni anno muoiono migliaia di persone a causa degli incidenti.

Semmai c'è da chiedersi se il capo dell'ISIS sia realmente speranzoso di sottomettere l'occidente o se semplicemente si accontenti di essere il capo di un gruppo di fessi che lo crede.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 5:39 am

Condivido totalmente l'ultimo dubbio finale...
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 8:34 am

Per ora la lotta al terrore non.la fanno gli Stati Uniti di quel Nulla di Obama,ma la Russia del grande Putin...
L "etica" della guerra mi ricorda il conflitto tra palestinesi e Israele..
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 9:31 am

avidodinformazioni ha scritto:

1) avere una moneta propria non significa volere fare concorrenza; una moneta ci vuole, o adotti la moneta di un altro o te ne fai una tua, scegliendo la prima strada implicitamente ammetti di essere suddito dell'altro e questo uno stato come l'ISIS non lo accetterebbe mai.
2) infatti in ogni guerra c'è sempre un cretino che credeva di essere più forte ed alla fine si riscopre più debole; in questo equivoco ci sono cascati in molti, uno degli ultimi si chiamava Adolfo.
3) gli Stati Uniti hanno un problema insormontabile: devono rendere conto del proprio operato all'opinione pubblica interna ed esterna; se così non fosse risolverebbero il problema in uno dei seguenti modi:
a) in 5 minuti nuclearizzando tutto il medio oriente ed uccidendo un miliarduzzo scarso di persone.
b) in un anno bombardando convenzionalmente ogni città e villaggio del medio oriente ed uccidendo il miliarduzzo di persone di cui sopra con il piombo invece che con le radiazioni.
c) in dieci anni rispondendo al terrore con il terrore e bombardando una grande città (centinaia di migliaia di morti) ogni volta che uno di loro si fa esplodere (centinaia di morti).

L'onestà non rende forti, rende deboli, perchè gli onesti possono usare solo metodi onesti mentre i disonesti possono usare gli stessi metodi onesti se lo desiderano, ma possono anche usare i metodi disonesti; hanno quindi più opportunità.

Comunque non c'è pericolo, vinceremo noi, perchè un uomo con la palla al piede corre comunque più veloce di una tartaruga senza palla al piede.

Noi siamo più forti perchè meglio armati; chi pensa che le armi non servano è un fesso, chi pensa che le guerre siano sempre inutili è un fesso.
Il terrore è un'illusione, nessuno rinuncia ad andare a mangiare una pizza perchè da qualche parte in Europa nei prossimi 6 mesi una pizzeria salterà in aria; nessuno rinuncia ad andare in automobile solo perchè ogni anno muoiono migliaia di persone a causa degli incidenti.

Semmai c'è da chiedersi se il capo dell'ISIS sia realmente speranzoso di sottomettere l'occidente o se semplicemente si accontenti di essere il capo di un gruppo di fessi che lo crede.

i punti a) e b) da te citati sono irrealizzabili, il MO è la più grossa riserva di petrolio, si fermerebbe il mondo dopo un attacco del genere.
gli americani e tutto il mondo occidentale lo sa bene o pensi che davvero gli interessava liberare il kuwait?
Per questo motivo hanno creato l'isis, per non andare sul campo ufficialmente ma fare una guerra basata sulla religione, in particolare sullo scontro tra sunniti e sciiti che implicitamente significa fare la guerra tra Arabia Saudita e Iran e relativi alleati.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 1:53 pm

C080 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

a) in 5 minuti nuclearizzando tutto il medio oriente ed uccidendo un miliarduzzo scarso di persone.
b) in un anno bombardando convenzionalmente ogni città e villaggio del medio oriente ed uccidendo il miliarduzzo di persone di cui sopra con il piombo invece che con le radiazioni.
c) in dieci anni rispondendo al terrore con il terrore e bombardando una grande città (centinaia di migliaia di morti) ogni volta che uno di loro si fa esplodere (centinaia di morti).

i punti a) e b) da te citati sono irrealizzabili, il MO è la più grossa riserva di petrolio, si fermerebbe il mondo dopo un attacco del genere.
perchè il punto c è realizzabile ?

Sono convinto che la nostra cultura sia infinitamente superiore a quella dei terroristi e che segni della superiorità li troviamo nel non prendere in considerazione neanche la strategia c.

Alla fine vinceremo senza fare troppe porcate, ne pagheremo lo scotto, ma potremo camminare a testa alta e non vergognarci delle nostre azioni.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 2:19 pm

avidodinformazioni ha scritto:

perchè il punto c è realizzabile ?

Sono convinto che la nostra cultura sia infinitamente superiore a quella dei terroristi e che segni della superiorità li troviamo nel non prendere in considerazione neanche la strategia c.

Alla fine vinceremo senza fare troppe porcate, ne pagheremo lo scotto, ma potremo camminare a testa alta e non vergognarci delle nostre azioni.

la c) la stanno già svolgendo ed è la causa dei loro attacchi. Parigi bombarda da almeno un anno ogni notte la siria e vuoi che non si facciano saltare per aria? E' normale e c'era da aspettarselo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 2:50 pm

Magari bombarda obiettivi militari ? Il punto "c" è rappresaglia, il punto "c" sono le fosse ardeatine tanto per capirci.

Non confondiamo le vittime civili dei raid contro gli obiettivi militari con le vittime civili degli attacchi contro i civili.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere   Lun Lug 11, 2016 3:28 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Magari bombarda obiettivi militari ? Il punto "c" è rappresaglia, il punto "c" sono le fosse ardeatine tanto per capirci.

Non confondiamo le vittime civili dei raid contro gli obiettivi militari con le vittime civili degli attacchi contro i civili.

non esistono obiettivi militari contro dei cittadini. In siria c'è una guerra civile tra il governo legittimo e i suoi oppositori. In tutto questo si è inserito il conflitto tra usa/UE e isis, che paradossalmente combattono sullo stesso fronte, cioò eliminare Assad, nonostante sia legittimamente in carica.

Tutto questo rientra nella guerra fra sunniti e sciiti di cui parlavo sopra.
In realtà la rappresaglia la stanno subendo i francesi ed i belgi. Hollande non può dire (lo ha fatto) da domani iniziamo la guerra in Siria e non aspettarsi che gli mettono le bombe sotto al c@@o.
Tra l'altro non essendo una guerra ortodossa non si capisce perhè si dovrebbe fare la differenza tra obiettivi civili e militari.
Tornare in alto Andare in basso
 
Qual è la strategia dell'ISIS? Vostro parere
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CLINICA TAMBRE DI MADRID: IUI a 37 anni, il vostro parere
» Mi date il vostro parere e esperienza con questi centri..
» Esito tamponi: vostro parere
» Mi serve il vostro parere....
» Qual'è il vostro attore preferito?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: