Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Assegni al nucleo familiare arretrati.
Oggi alle 4:23 pm Da Lalla030313

» verdolino giugno visibile
Oggi alle 4:15 pm Da Eldorado80

» sostituzione commissario esterno
Oggi alle 4:11 pm Da mike1

» Aumenti nel cedolino
Oggi alle 4:05 pm Da charman

» Docenti di ruolo e nuovi concorsi.
Oggi alle 3:43 pm Da Dillo

» Concorso Lazio
Oggi alle 3:33 pm Da Chiara46

» Informazioni per prima esperienza da commissario esterno
Oggi alle 3:24 pm Da salvatore975

» sono vice presidente
Oggi alle 2:42 pm Da angie

» sostituzione commissario esterno
Oggi alle 2:31 pm Da mike1

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Un governo di ultracazzari, cvd.

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... , 11, 12, 13  Seguente
AutoreMessaggio
Interventizio



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 08.07.15

MessaggioTitolo: Un governo di ultracazzari, cvd.   Lun Lug 18, 2016 4:18 pm

Promemoria primo messaggio :

Dunque, in molte cdc il numero di promossi è inferiore a quello dei posti disponibili, a volte anche molto inferiore. Quindi i casi sono 2, e in ogni caso il governo del Salsicciaio ha preso in giro il mondo della scuola:

1) c'è un minor numero di posti di quelli annunciati;
2) il numero di posti è corretto, e la differenza fra promossi e posti disponibili è coperta dai soliti precari------> quindi il governo ha mentito quando promise che avrebbe eliminato la precarietà nella scuola.

Un governo di ultracazzari, nel caso qualcuno avesse avuto dei dubbi.
Mi è sfuggito qualcosa?
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Ven Lug 22, 2016 11:11 pm

enricat ha scritto:
@Dulceamara ma l'hai letto il trattato della tolleranza? O conosci Voltaire solo attraverso quel motto farlocco che gli attribuite? L'avrebbe odiato, primo perchè senza senso, sencondo perchè Voltaire non era tollerante proprio per niente.

No. Non posso conoscere tutto, conosco Voltaire da ricordi dei manuali... Comunque visto il nome dell'opera una pensa che sia tollerante. Grazie delle informazioni.
Torna in alto Andare in basso
mofuzzz



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 14.06.16

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Ven Lug 22, 2016 11:12 pm

ah ha ah quante cose ridicole nemmeno si riescono a leggere tutte... le musulmane che non devono scoprire il loro corpo e non semmai solo non mostrare in pubblico... mentre le cattoliche sì ah ha ah sì sì è proprio vero infatti le battaglie le donne le hanno fatte col bikini ah ha ah...
e poi dove sta scritto che il comunismo è essere tutti uguali e poveri... solo perché non si è realizzato finora e nel mentre il fascismo che non è mai morto insieme al capitalismo è apertura di mente e distribuzione di ricchezza certo lo vediamo ogni giorno... che schifezza la destra troglodita... ah ha ah ti avevo beccato culoaspillo...
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Ven Lug 22, 2016 11:19 pm

Dulcamara ha scritto:
Mi par di capire ora che tu sia socialista.

Rispetto più un fascista dichiarato di uno non dichiarato, almeno ha il pregio di una posizione manifesta. Ora, come da copione, dirai che per il fatto che ci rispettiamo come persone siamo la stessa cosa: aggiungiti pure al coretto che si è formato sul forum. Un coretto esistente e verificabile, non quelli presunti cui mi associ.

Il nero purtroppo va di moda, hai ragione, nel panorama politico del momento infatti i gruppi politici di massa sono tutti di destra, variante fra il popolare e il populista. Al limite c'è qualche socialdemocratico di maniera, che verrà presto assorbito dal flusso dell'ideologia dominante, come capita sempre ai socialdemocratici. Io me ne sto ben lontana, ho torto?



Ma non ero terzomondista?
Non ce la fai a concepire qualcuno che non si definisca ( ma anche che non aderisca più) con una categoria otto-novecentesca?
Ribadisco che la cosa che trovo più sconcertante è l'eurocentrismo che fa da sfondo a queste simpatiche chiacchiere: solo categorie di pensiero note, e solo occidentali, come quell'altro fascio autarchico che consiglia l'inglese e il pacchetto office a tutti: todos caballeros!

Rispetto al fascismo, ribadisco la mia assoluta, insanabile e radicale contrarietà a chiunque si professi tale, sia esso dichiarato o no, biondo o bruno, uomo o donna, uno e trino, bicefalo, carpiato...

Visto che mi solleciti, mi permetto però maggiore disprezzo verso i dichiarati, che nemmeno si vergognano di esserlo e di esporlo in società, colpa non loro ma di atteggiamenti permissivi, tolleranti, del volemose bene che contraddistingue questi nostri tristi anni, e che stai dimostrando perfino tu che invece dici di collocarti chiaramente, con l'apologo edificante (un'altra puntata del marxismo catechizzato) del compagno destrorso che distribuisce i giornaletti comunisti.
Cose così stucchevoli speravo le avessimo lasciate all'italietta di Peppone e Don Camillo... ma non c'è mai limite al degrado.

Se trovi punti di raccordo con i fascisti, non vedo ragione per cui un proletario debba invece ubriacarsi di spirito di classe e partire lancia in resta contro il borghese (ammesso che gli uni e gli altri si riconoscano): e se ne distribuisse i giornaletti pure lui?
Perché tu devi convergere col fascista e il proletario non può col borghese? Perché glielo dice l'intellettuale organico che ammicca al fascio?
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Ven Lug 22, 2016 11:23 pm

Dulcamara ha scritto:
enricat ha scritto:
Ho visto che è stato citato Voltaire, così per sicurezza, vorrei ricordare che quella frase senza senso che gli viene attributia non è vera.
" non son d'accordo con la tua opinione, ma darei la vita per fartela esprimere". Voltaire persona intelligente una cagata, scusate, di queste proporzioni non l'avrebbe mai detta. La lascia dire a fascisti e rossobrune su questo forum. Leggetevi ciritca della tolleranza di Marcuse, lasciate in pace il povero Voltaire, e a chi dice che parlare di fascismo è cosa vecchia, i fascisti non ci son più, rispondo, magari, ci sono, è pieno zeppo

Va bene, ma ha scritto un certo "Trattato sulla tolleranza". Ci sono tanti fascisti, si chiamino o meno così, ma non c'è il fascismo. Io critico l'ideologia, non me la prendo con le persone.



però la classe operaia esiste e la rivoluzione del proletariato è da venire... mah... statuti di esistenza diversi su che base?

La frasetta in clausola è senza senso. Vorrà dire che finché non becco il signor fascismo orienterò il mio malanimo verso i fascisti che tanto sono antipatici (o neanche quello?)
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1079
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Ven Lug 22, 2016 11:51 pm

enricat ha scritto:
@Us3R quando non sono nè rossi nè neri ma liberi pensieri, di solito son di destra. Il movimento 5stelle conferma questo.
A me non interessano le etichette destra/sinistra,comunque quelli che si proclamano di sinistra li considero i peggio di tutti,se fosse come tu dici,tanto meglio.
Però vorrei capire perchè su UE ed immigrazione non sono così risoluti.
A me pare che dentro il M5S ci siano ancora tanti,troppi "compagni delusi" che vadano a piangere da Perdemos in Spagna
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1079
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 12:01 am

C080 ha scritto:
Us3R ha scritto:


Il M5S nasce superando le distinzioni destra-sinistra che sono obsolete,purtroppo però è caratterizzato da una contraddizione e cioè mentre la base elettorale è sostanzialmente oltre queste cazzate tardosessantottine,gli eletti  e ancora di più gli iscritti(che sono quelli che votano alle primarie) sono in gran parte sinistri delusi da qui certe scelte ambigue sull'Europa ,l'immigrazione(che è conseguenza perchè se stai in Europa devi accettare che i tedeschi hanno deciso di fare dell'Italia un enorme campo profughi,poco importa se poi i profughi stessi qua neanche ci vorrebbero  stare ma è solo il primo approdo geografico).
Il mio auspicio è quello che si allarghi la base degli iscritti per avere eletti e scelte politiche diverse,visto che nulla,ma proprio nulla potrà essere fatto se prima non si riprende il controllo del paese,ad oggi il premier italiano è solo un passacarte di decisioni prese a Bruxelles ed il suo compito è quello di indorare la pillola al popolino con prese in giro tipo vi dò 80€ (e poi vi aumento l'IVA),vi tolgo l'IMU(e vi taglio le spese sanitarie) ecc..
La scuola non è esente da tutto questo,fumo negli occhi assumendo docenti,pure se spediti a migliaia di km quando magari l posto vicino casa c'era,esclusione di altri considerati abilitati di serieB e privatizzazione di fatto della scuola con poteri ai DS che agiranni come  capi azienda.

io preferisco la lega, almeno ha le idee chiare e non le cambia ogni 2 e 3. Poi sta cosa di non voler essere nè di destra nè di sinistra mi sa tanto di cerchiobottismo...alla fine una posizione la devi prendere quando governi; per questo i 5s non sono pronti a farlo perchè non hanno una linea precisa. Se chiedi a un dimaio: ma tu sei pro o contro la ue, senza se e senza ma. Sai come ti risponde? che non lo sa neanche lui e se esprime una opinione, il giorno dopo uscirà qualche pincopallo su internet a sconfessarlo. Ma dove volete andare...
EH?
La Lega non cambia idee?
ahahahh
Sono partiti che quelli da Firenze in giù erano africani e ora fanno i nazionalisti.
Criticano la UE ma quando stavano al governo con ministri importanti tutto questo anti-europeismo non me lo ricordo,anzi mi pare ci stessero benissimo lì dentro.
Criticano l'immigrazione ma hanno votato il Trattato di Dublino(vabbè per quello potrebbe esserci l'attenuante che essendo leghisti non sanno leggere).
Poi sono sempre dietro a Berlusconi che,per interessi suoi personali legati alle sue aziende,non potrà mai uscire dalla UE.
Fanno sceneggiate in tv contro Alfano e ci si alleano ad ogni elezione amministrativa.
Criticano(giustamente) la legge Fornero e si alleano con chi quella legge l'ha votata.
Infine last but not least,i leghisti rubano come gli altri partiti,anche in un modo da tamarri,tipo le mutande verdi pagate coi soldi pubblici o i diamanti in Tanzania...
Te li raccomando i leghisti,il M5S ha i suoi limiti che ancora possono essere migliorati,la Lega è definitivamente persa,una banda di pagliacci al servizio di Berlusconi e pure corrotti.
Piuttosto che votare Lega o tutto il cosidetto centrodestra meglio prendere la tessera elettorale e buttarla nel cesso tirando l'acqua.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 12:07 am

Ma è vera la storia secondo cui i bordighisti avevano deliberatamente studiato e copiato in massa le tecniche di comunicazione dei testimoni di Geova, riguardo al proselitismo porta a porta e alla distribuzione di volantini e riviste?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 12:24 am

Us3R ha scritto:
C080 ha scritto:

io preferisco la lega, almeno ha le idee chiare e non le cambia ogni 2 e 3.
EH?
La Lega non cambia idee?
ahahahh
Sono partiti che quelli da Firenze in giù erano africani e ora fanno i nazionalisti.
Criticano la UE ma quando stavano al governo con ministri importanti tutto questo anti-europeismo non me lo ricordo,anzi mi pare ci stessero benissimo lì dentro.

Te li raccomando i leghisti,il M5S ha i suoi limiti che ancora possono essere migliorati,la Lega è definitivamente persa,una banda di pagliacci al servizio di Berlusconi e pure corrotti.

Ah, ecco, va bene che non sono più una ragazzina nemmeno io, ma mi pareva parecchio strana la possibilità di essere l'UNICA tanto vecchia da ricordarmi i mirabolanti salti acrobatici con levitazione paranormale in cui la Lega si è prodotta negli anni novanta e nei primi del duemila!...

Quelli che nel 1993 strillavano "MAI COI FASCISTI!!!!!" e che poi nel 1994 ci hanno deliziati con il primo governo Berlusconi-Bossi-Fini?????

Quelli che fino al 1990 dicevano che il male assoluto fosse il terrone meridionale in Padania, e che poi nel giro di due o tre anni hanno sostituito l'odio per i terroni con l'odio per gli stranieri, con la massima naturalezza, contando sul fatto che del precedente razzismo contro i meridionali non se ne si ricordasse nessuno?

Quelli che fino agli anni novanta si compiacevano di ostentare anticlericalismo bestemmiatore e si sperticavano di pittoresche dichiarazioni di fede pagana verso il divino fiume Po e altre improbabili divinità celtiche (si fa per dire)... e che non appena è cambiato secolo sono diventati dei paladini fanatici dell' "identità cristiana", dei crocifissi, delle preghiere e dei simboli cattolici?

Quelli che fino al 1999 stracciavano le bandiere italiane e che dal 2000 in poi hanno cominciato a esaltare qualsiasi azione militare delle forze armate italiane?

Ma su quale pianeta ha vissuto, chi pensa davvero che "la lega non abbia cambiato idee"?????
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:54 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma è vera la storia secondo cui i bordighisti avevano deliberatamente studiato e copiato in massa le tecniche di comunicazione dei testimoni di Geova, riguardo al proselitismo porta a porta e alla distribuzione di volantini e riviste?

I bordighisti originali non saprei, si parla degli anni '20... Noi usiamo qualunque tecnica ci faccia diffondere il più possibile, anche se non me ne intendo più, non diffondo da anni...
Torna in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3647
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 10:51 am

@us3r
@paniscus_2.0

ho scritto che non le cambia ogni 2 e 3, che significa ogni momento o convenienza.
voi avete fatto esempi della lega di oltre 20 anni fa. In 20 anni mi sembra fisiologico cambiare visione delle cose e adattarla alla contemporaneità. Cambiano le persone, non esiste più Bossi, Maroni si limita a fare politica in Lombardia, Calderoli & c. non si vedono più.

Se mi chiedevi 20 anni fa Fini era un mito, oggi gli sputerei in faccia.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1079
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 1:21 pm

C080 ha scritto:
@us3r
@paniscus_2.0

ho scritto che non le cambia ogni 2 e 3, che significa ogni momento o convenienza.
voi avete fatto esempi della lega di oltre 20 anni fa. In 20 anni mi sembra fisiologico cambiare visione delle cose e adattarla alla contemporaneità. Cambiano le persone, non esiste più Bossi, Maroni si limita a fare politica in Lombardia, Calderoli & c. non si vedono più.

Se mi chiedevi 20 anni fa Fini era un mito, oggi gli sputerei in faccia.
La legge Fornero non è di 20 anni fà.
Il trattato di Dublino non è di 20 anni fà.
La presenza al goveno non è di 20 anni fà
Le liti con Alfano e successive alleanze non sono di 20 anni fà.
I latrocini non sono di 20 anni fà.
Se ti piacciono votali,ma non dire cose che non sono.
Buon trolleggio.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 1:31 pm

C080 ha scritto:
@us3r
@paniscus_2.0

ho scritto che non le cambia ogni 2 e 3, che significa ogni momento o convenienza.
voi avete fatto esempi della lega di oltre 20 anni fa. In 20 anni mi sembra fisiologico cambiare visione delle cose e adattarla alla contemporaneità. Cambiano le persone, non esiste più Bossi, Maroni si limita a fare politica in Lombardia, Calderoli & c. non si vedono più.

Se mi chiedevi 20 anni fa Fini era un mito, oggi gli sputerei in faccia.



Cioè ti piaceva il Fini di Fiuggi? Quello che i fascisti vorrebbero impiccare? Povera stella, che confusione, peggio della lega dei magnoni (secoli fa! Ora il Trota avrà più o meno 200 anni, Salvini invece non era nemmeno nato e soprattutto non era mai stato leghista!)...

ahahahahahahahahaha
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:38 pm

lucetta10 ha scritto:

Ma non ero terzomondista?
Non ce la fai a concepire qualcuno che non si definisca ( ma anche che non aderisca più) con una categoria otto-novecentesca? Ribadisco che la cosa che trovo più sconcertante è l'eurocentrismo che fa da sfondo a queste simpatiche chiacchiere: solo categorie di pensiero note, e solo occidentali, come quell'altro fascio autarchico che consiglia l'inglese e il pacchetto office a tutti: todos caballeros! Rispetto al fascismo, ribadisco la mia assoluta, insanabile e radicale contrarietà a chiunque si professi tale, sia esso dichiarato o no, biondo o bruno, uomo o donna, uno e trino, bicefalo, carpiato... Visto che mi solleciti, mi permetto però maggiore disprezzo verso i dichiarati, che nemmeno si vergognano di esserlo e di esporlo in società, colpa non loro ma di atteggiamenti permissivi, tolleranti, del volemose bene che contraddistingue questi nostri tristi anni, e che stai dimostrando perfino tu che invece dici di collocarti chiaramente, con l'apologo edificante (un'altra puntata del marxismo catechizzato) del compagno destrorso che distribuisce i giornaletti comunisti. Cose così stucchevoli speravo le avessimo lasciate all'italietta di Peppone e Don Camillo... ma non c'è mai limite al degrado. Se trovi punti di raccordo con i fascisti, non vedo ragione per cui un proletario debba invece ubriacarsi di spirito di classe e partire lancia in resta contro il borghese (ammesso che gli uni e gli altri si riconoscano): e se ne distribuisse i giornaletti pure lui?
Perché tu devi convergere col fascista e il proletario non può col borghese? Perché glielo dice l'intellettuale organico che ammicca al fascio?

Perdona se ti ho chiesto e tento di capirti. Forse uso categorie datate, ma le uso come strumenti. Non si capisce che categorie tu usi, ma non le usi, le subisci categorizzando in modo automatico a prescindere dall'interlocuzione.

Ti risponderò in modo ancor più irritante, per quanto ti concerne. La cultura è universale. Non è che una teoria nata in Giappone o nello Zaire non possa essere studiata e condivisa da chiunque, purché sia valida, la provenienza non ha alcuna importanza. Non vedo quindi come una teoria sviluppata in Europa non possa essere valida solo perché si è sviluppata lì. Io non convergo politicamente con nessun fascista, ma posso rispettarlo come persona: se non sai distinguere i due livelli sei tu ad applicare categorie in maniera ingenua, moralismi stupidi e catechismi vari.

Ho cercato un dialogo costruttivo con te anche in ragione anche di alcune opinioni comuni, rispondi solo con disprezzo e slogan. Peggio per te, ti definiscono.

Un proletario può convergere con chi gli pare, anche contro gli interessi della sua classe, accade, è accaduto e accadrà (mai sentito parlare di aristocrazie operaie e corporativismo). Certo non mi pare una strategia positiva.


Ultima modifica di Dulcamara il Sab Lug 23, 2016 2:47 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:46 pm

lucetta10 ha scritto:

però la classe operaia esiste e la rivoluzione del proletariato è da venire... mah... statuti di esistenza diversi su che base? La frasetta in clausola è senza senso. Vorrà dire che finché non becco il signor fascismo orienterò il mio malanimo verso i fascisti che tanto sono antipatici (o neanche quello?)

Ma cosa stai dicendo? Le classi sono definizioni di scienza economica per analizzare la società e i suoi sviluppi, non usate tra l'altro esclusivamente dalle teorie marxiste, il materialismo dialettico lo studiano anche i teorici borghesi. Un proletario non deve essere comunista, a mio parere gli conviene esserlo. Fai un po' di confusione...
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:48 pm

Dulcamara ha scritto:

Un proletario può convergere con chi gli pare, anche contro gli interessi della sua classe, accade, è accaduto e accadrà (mai sentito parlare di aristocrazie operaie e corporativismo). Certo non mi pare una strategia positiva.


E infatti di gesti contrari agli interessi della propria classe si parla, anche (e forse di più visto che l'illuminazione della coscienza di classe lì c'è stata) nel caso di un comunista/marxista (possiamo dire antifascista?) che converge con un fascista, ma in quel caso dipende dalla strategia, è lì non mi pare assolutamente positiva e potremmo parlare di... cosa?
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:53 pm

Dulcamara ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

però la classe operaia esiste e la rivoluzione del proletariato è da venire... mah... statuti di esistenza diversi su che base? La frasetta in clausola è senza senso. Vorrà dire che finché non becco il signor fascismo orienterò il mio malanimo verso i fascisti che tanto sono antipatici (o neanche quello?)

Ma cosa stai dicendo? Le classi sono definizioni di scienza economica per analizzare la società e i suoi sviluppi, non usate tra l'altro esclusivamente dalle teorie marxiste, il materialismo dialettico lo studiano anche i teorici borghesi. Un proletario non deve essere comunista, a mio parere gli conviene esserlo. Fai un po' di confusione...



La scienza economica non usa più le classi da svariati decenni veramente, è di questo che si parla, dell'attualità o meno di categorie/strumenti (e certo che sono strumenti... mi pare una banalità), non del fatto che siano esistite storicamente.
E certo che le usa(va)no anche i teorici borghesi! Quando esistevano anche loro...
Al proletario cinese "conviene" sicuramente essere comunista... dimostrazione di quanto "universali" siano le categorie coniate in certi contesti e "esportate" altrove, ne abbiamo avuto qualche esempio molto dopo Lenin, no?
Non c'è cosa meno universale della cultura, per definizione espressione di un contesto storico-sociale. L'unica cultura che si vuole universale è la religione... e lì torniamo
Torna in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2057
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 2:58 pm

C080 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:



Un ultimo punto che proprio mi disturba riguarda la condiscendenza verso i fascisti: mi fa proprio cadere le braccia.
Apprendo con stupore che chi aderisce a lotta comunista non disprezza più (senza troppi sofismi) nemmeno i fascisti.
Bene e male esistono eccome, il fatto he siano determinati dal momento storico non ne sminuisce per nulla la portata. Le società si danno dei paletti e visto che l'essere umano vive in branco, scaccia gli elementi repellenti. Continuare con tutti si distinguo del c....o non toglie che il fascismo è il male assoluto e che posso/devo prenderne sempre e comunque le distanze. Non è democratico? Si che lo è: è anzi nella logica della vita democratica, in cui certe posizioni vengono banalmente espulse, ghettizzate, derise, coglionate. L'infantilismo bambocciate di dire che tutti hanno diritto di esprimere la propria posizione lasciamolo a altri.

Guardarvi pomiciare a ogni scambio mi sta dando il vomito, forse qualcuno dovrebbe difendere la reputazione dei marxisti dal sospetto di connivenza coi fascisti

quindi anche tu sei intollerante, in cosa siamo diversi io e te? Io sono intollerante ai ricchioni, tu ai fascisti; sempre intolleranza è.
In ultimo, commetti un errore, le società si danno dei paletti, ma non tra bene  emale, ma tra lecito e illecito. Una legge non è detto che sia sempre bene.
il bene e male è soggettivo e riguarda la sfera dell'io spirituale.
Ad esempio per gli ebrei, se uno ti da un pugno tu ne dai 2, per i cattolici porgi l'altra guancia.
Come vedi per un cattolico quel che per un ebreo è buono e giusto, è male.
Per i musulmani è bene che la donna non scopra il suo corpo, per un cattolico non è un problema.

quindi il fascismo, per TE è male assoluto, per me è la migliore forma politica del mondo. Non per questo ti insulto, come fai tu. Tu sei intollerante. Io no.

Io contro Dulcamara non ho nulla; lei ha una visione diversa dalla mia, ma non significa che sia contrapposta. Non avrei problemi a uscire e farmi una bella discussione, al amassimo si grida un po, ci si manda a quel paese, ma è il bello della diversità.
Tu vuoi un mondo dove siamo tutti uguali...non funziona così.
Faccio notare che è l'ennesima volta che questo essere fastidioso che circola per il forum scrive offese omofobe.
Quelli della tolleranza e della libbbertà di espressione e delle citazioni farlocche di Voltaire immagino giustifichino anche questo in nome della libera opinione. Sono veramente così stupidi/ da confondere libera opinione con la becera discriminazione? In un forum di insegnanti?
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 3:02 pm

lucetta10 ha scritto:

E infatti di gesti contrari agli interessi della propria classe si parla, anche (e forse di più visto che l'illuminazione della coscienza di classe lì c'è stata) nel caso di un comunista/marxista (possiamo dire antifascista?) che converge con un fascista, ma in quel caso dipende dalla strategia, è lì non mi pare assolutamente positiva e potremmo parlare di... cosa?

Ma se criticavi i pentastellati proprio perché sapevano definirsi solo in quanto antipiddini... Un comunista non si definisce in quanto antifascista. Lo ripeto per l'ennesima volta, non condivido le teorie politiche di C80, saremmo ambedue critici nei confronti della democrazia, ma da piani e con prospettive completamente diverse, per non dire antitetiche nelle basi filosofiche. Certo l'esistenza e l'espressione di ambedue è mutuale alla critica del pensiero unico dell'ideologia dominante, in tal senso ci sfruttiamo a vicenda. Ciò non toglie che non debba rispettarlo in quanto persona, o se ci piacciono le fragole siccome piacciono anche a lui siamo fasciste?
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 3:15 pm

lucetta10 ha scritto:

Non c'è cosa meno universale della cultura, per definizione espressione di un contesto storico-sociale. L'unica cultura che si vuole universale è la religione... e lì torniamo

Qui si evidenziano le nostre divergenze. La cultura è un prodotto sociale, in ultima analisi materiale, se mi trovo d'accordo con un pensiero sviluppato in sudamerica o nel vicino oriente l'essere nata e vivere in europa non mi limita necessariamente dall'apprezzarlo ed usarlo, proprio grazie ad una teoria che mi emancipa da nazionalismi e campanilismi vari.

Verissimo, la cultura che si VUOLE e tenta di imporsi come universale è quella religiosa.  

La cultura scientifica è universale senza imporsi poiché propone solo verità relative intellegibili la cui conferma non richiede necessariamente particolari assunzioni tranne il materialismo.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 3:21 pm

Dulcamara ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

E infatti di gesti contrari agli interessi della propria classe si parla, anche (e forse di più visto che l'illuminazione della coscienza di classe lì c'è stata) nel caso di un comunista/marxista (possiamo dire antifascista?) che converge con un fascista, ma in quel caso dipende dalla strategia, è lì non mi pare assolutamente positiva e potremmo parlare di... cosa?



Ma se criticavi i pentastellati proprio perché sapevano definirsi solo in quanto antipiddini... Un comunista non si definisce in quanto antifascista. Lo ripeto per l'ennesima volta, non condivido le teorie politiche di C80, saremmo ambedue critici nei confronti della democrazia, ma da piani e con prospettive completamente diverse, per non dire antitetiche nelle basi filosofiche. Certo l'esistenza e l'espressione di ambedue è mutuale alla critica del pensiero unico dell'ideologia dominante, in tal senso ci sfruttiamo a vicenda. Ciò non toglie che non debba rispettarlo in quanto persona, o se ci piacciono le fragole siccome piacciono anche a lui siamo fasciste?


Ma si! Mettiamo anche sullo stesso piano l'essere antifascista o antirenziano, effettivamente hanno lo stesso valore identitario...

Parli come se tu e lui vi stesse andando a prendere un caffè insieme e noi assistessimo stupiti alla scena del capellone e del cranio rasato che ridacchiano e si danno grandi pacche (che già mi fa orrore! ma si sa che sono rigida).

Questo è un forum e né tu né lui, né io siamo "persone" con sfaccettature e sfumature, ma opinioni, che alcuni come VOI DUE vogliono connotare politicamente, lasciamo perdere questa baggianate del ciufolo del rispetto per l'uomo.
Semplifico perché sottilizzare è assolutamente fuori contesto.

Quello che contesto è dunque la vetrina pubblica, ribadisco che NON STATE CONFRONTANDOVI IN PRIVATO, la penosa scenetta cui date luogo, anzi cui dai luogo tu che sei dalla parte con più responsabilità, come noterai io con i fascisti non discuto perché non ho aspettative: li derido tutt'al più, non ammetto nessun confronto.
Se andate a cena insieme o se siete la stessa persona, se a te dispiacciono le idee ma piacciono i fascisti, non interessa a nessuno.

Trovo disdicevole che un comunista coccoli pubblicamente un fascista mentre questo non sta salvando un cane dal bordo della strada o abbracciando suo figlio neonato, ma sta esprimendo opinioni assolutamente ortodosse alla fantomatica idea che ti dispiace (a parte la confusione, anche quella ben fascista). Non vedo in questo nessuna distinzione tra il derogare sulle idee e sulle persone.

Ma cosa volete sfruttare, tra l'altro! Guardiamoci in faccia, nessuno dei due governerà il mondo nei prossimi decenni.
Ciò che i comunisti dovrebbero difendere, e da che ne so io lo difendono anche con scelte impopolari, autolesioniste ma coraggiose, mai compromissorie (mai sentito dire da un comunista che dovrebbe far fronte con un fascista contro il potere costituito!!! Ma valle a dire in sezione queste cose e vedi quanti ti seguono!), è la difesa dei propri paletti, uno dei quali è l'antifascismo


Ultima modifica di lucetta10 il Sab Lug 23, 2016 3:34 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 3:22 pm

Dulcamara ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

Non c'è cosa meno universale della cultura, per definizione espressione di un contesto storico-sociale. L'unica cultura che si vuole universale è la religione... e lì torniamo

Qui si evidenziano le nostre divergenze. La cultura è un prodotto sociale, in ultima analisi materiale, se mi trovo d'accordo con un pensiero sviluppato in sudamerica o nel vicino oriente l'essere nata e vivere in europa non mi limita necessariamente dall'apprezzarlo ed usarlo, proprio grazie ad una teoria che mi emancipa da nazionalismi e campanilismi vari.

Verissimo, la cultura che si VUOLE e tenta di imporsi come universale è quella religiosa.  

La cultura scientifica è universale senza imporsi poiché propone solo verità relative intellegibili la cui conferma non richiede necessariamente particolari assunzioni tranne il materialismo.


George Bush benedice: esportiamo la libertà!

Io sono sempre per la "biodiversità", non mi piace l'omologazione culturale (che è sempre della cultura degli stessi, tra l'altro) che si maschera da presunto "universale". Qui non direi che si parla di sono d'accordo/non sono d'accordo, ma di proletari di tutto il mondo unitevi, di lotta tra classi, non è anche questa cultura che "si VUOLE" imporre? Parliamo di militanza o di speculazione?

Aridaje con la cultura scientifica! Avevamo detto che non c'entra, non torniamo indietro.
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 3:43 pm

enricat ha scritto:

Faccio notare che è l'ennesima volta che questo essere fastidioso che circola per il forum scrive offese omofobe.
Quelli della tolleranza e della libbbertà di espressione e delle citazioni farlocche di Voltaire immagino giustifichino anche questo in nome della libera opinione. Sono veramente così stupidi/ da confondere libera opinione con la becera discriminazione? In un forum di insegnanti?

Uff, perché mi costringete a difenderlo sempre, e qui mi ci vuole davvero un gran pelo sullo stomaco... Anche qui, a parte l'epiteto, non fa affermazioni omofobiche, semplicemente esprime un suo limite. Poveraccio, secondo me neppure lo è, ma deve dichiararlo per coerenza ideologica, o meglio per aderire ai simboli. Fa un po' il machofascio ma non credo abbia mai fatto male ad un omosessuale in vita sua. Se lo pesco a dire qualcosa contro l'omosessualità gliene dico quattro anche io, non preoccuparti!
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

avatar

Messaggi : 1763
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 4:00 pm

lucetta10 ha scritto:

George Bush benedice: esportiamo la libertà!

Io sono sempre per la "biodiversità", non mi piace l'omologazione culturale (che è sempre della cultura degli stessi, tra l'altro) che si maschera da presunto "universale". Qui non direi che si parla di sono d'accordo/non sono d'accordo, ma di proletari di tutto il mondo unitevi, di lotta tra classi, non è anche questa cultura che "si VUOLE" imporre? Parliamo di militanza o di speculazione?

Aridaje con la cultura scientifica! Avevamo detto che non c'entra, non torniamo indietro.

Non ci siamo capite. Per me tutte le culture sono universali, la provenienza è un dettaglio importante, ma secondario.

Il comunismo si propone sperando si imponga. Tant'è che in una fase controrivoluzionaria risulta controproducente nella prassi fare azioni rivoluzionarie. La rivoluzione scatterà nelle opportune fasi storiche e politiche, come è già accaduto, se accadrà nella mia vita tanto meglio, per ora faccio analisi e battaglia ideologica.

Citavo la cultura scientifica perché va al di fuori della tua definizione di esclusività, non ha riferimenti territoriali ne politici.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6505
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 4:21 pm

Dulcamara ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

George Bush benedice: esportiamo la libertà!

Io sono sempre per la "biodiversità", non mi piace l'omologazione culturale (che è sempre della cultura degli stessi, tra l'altro) che si maschera da presunto "universale". Qui non direi che si parla di sono d'accordo/non sono d'accordo, ma di proletari di tutto il mondo unitevi, di lotta tra classi, non è anche questa cultura che "si VUOLE" imporre? Parliamo di militanza o di speculazione?

Aridaje con la cultura scientifica! Avevamo detto che non c'entra, non torniamo indietro.

Non ci siamo capite. Per me tutte le culture sono universali, la provenienza è un dettaglio importante, ma secondario.

Il comunismo si propone sperando si imponga. Tant'è che in una fase controrivoluzionaria risulta controproducente nella prassi fare azioni rivoluzionarie. La rivoluzione scatterà nelle opportune fasi storiche e politiche, come è già accaduto, se accadrà nella mia vita tanto meglio, per ora faccio analisi e battaglia ideologica.

Citavo la cultura scientifica perché va al di fuori della tua definizione di esclusività, non ha riferimenti territoriali ne politici.


Tutte le culture sono universali è una frase semplicemente senza senso, come dire tutte le culture sono blu.
Di nuovo nominalismi ruffiani.

Le rivoluzioni comuniste già accadute sono accadute in fasi storiche e politiche assolutamente inopportune e in paesi inopportuni proprio perché le culture NON sono universali e pretendere di fare la rivoluzione comunista in Cina, diciamocelo francamente, era una cazzata, proprio come la pretesa di esportare la democrazia in Afghanistan.

Mi danno fastidio quelli che fanno gli etnici banalizzando le culture altrui, e trovo che tu pretenda che lo stesso facciano i non occidentali con il marxismo, un'adesione fideistica dal momento che non si può basare su nessun elemento identitario (e la cultura è IDENTITA', non lo sono i mezzi di produzione, che ormai tendono alla spersonalizzazione e all'omologazione).

Quanto alla battaglia ideologica, starei più attento a mantenere l'ideologia ben salda. Non nego assolutamente valore anche attuale al pensiero marxista e al comunismo, quello che mi secca  anzi è vederlo relegato nella riserva indiana del massimalismo, addirittura tentato da immondi fronti con TUTTI gli oppositori in nome della spallata all'assetto attuale
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Un governo di ultracazzari, cvd.   Sab Lug 23, 2016 11:57 pm

per Lucetta:

ma senza stare a farsi troppi ragionamenti complessi sul significato dell'adesione politica o dell'ideologia socioeconomica, la vogliamo accettare o no l'evidenza che in Italia ci sia un sacco di gente che (ISTINTIVAMENTE, senza nessuna motivazione teorica di principio), pur di mandare a casa questa banda di buffoni, profittatori e trafficanti senza ritegno, voterebbe anche uno scimpanzé?????

Io non ho mai votato per il M5S, e non ho nessuna aspirazione a sostenerlo come parte politica in sé, ma ammetto tranquillamente che se fossi stata a Roma, avrei sinceramente preso in considerazione di votare la candidata di tale gruppo al ballottaggio. Al primo turno no, avrei probabilmente votato qualche altro partito minore (che non aveva nessuna possibilità di arrivare al ballottaggio ma che almeno avrebbe potuto piazzare qualche singolo consigliere comunale valido), ma al ballottaggio probabilmente l'avrei votata. Se fossi stata a Torino, NO, perché l'alternativa era una persona seria che in passato aveva già lavorato bene, ma a Roma ci avrei sinceramente pensato.

Se domani si votasse a Firenze, dove vivo davvero, ammetto tranquillamente che sarei capace di votare anche lo scimpanzé di cui sopra (un bonobo sarebbe meglio, come dice il mio nick stesso, ma sono più rari) pur di cacciare via a calci nel sedere l'allucinante banda di incompetenti e di corrotti che ci amministra adesso.

Tanto per avere un'idea, tale banda consiste più o meno per tre quarti in raccomandati personali di Renzi, e per un quarto in vassalli di Verdini...

...per cui non esiste nemmeno più differenza tra finto centrodestra e finto centrosinistra, ma solo la lista d'attesa per la prenotazione del Ponte Vecchio e di piazza della Signoria per eventi di lusso privati, e gli appalti per la privatizzazione delle scuole materne comunali offerti alla cooperativa vicina a CL gestita dalla moglie del sindaco!

Ma davvero ci si stupisce se esistono situazioni (almeno, LOCALI) in cui un sacco di gente, sinceramente, NON NE PUO' PIU', e realmente voterebbe anche lo scimpanzé, il bonobo, o il gatto?

tipo questo:   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

In un comune relativamente piccolo alle porte di Firenze (che pure aveva una fortissima tradizione di case del popolo, di volontari alla festa dell'Unità, e di identificazione automatica con il centrosinistra "mainstream"), i renziani li hanno sbattuti fuori con percentuali uguali a quelle del ballottaggio di Roma!
Torna in alto Andare in basso
 
Un governo di ultracazzari, cvd.
Torna in alto 
Pagina 12 di 13Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... , 11, 12, 13  Seguente
 Argomenti simili
-
» Governo Monti
» I veri obiettivi del Governo Renzi
» Democrazia, valida o no?
» 3 d dedicato al governo...
» Trattato di Riconoscimento del Regno delle Due Sicilie

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Concorso docenti-
Andare verso: