Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Chi vorreste come ministro dell'istruzione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Dom Lug 24, 2016 9:14 pm

Promemoria primo messaggio :

Se dovessi scegliere io la classifica sarebbe:
1- Tullio De Mauro.
2- Corrado Augias
3 - Diego Fusaro
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 1:31 pm

lucetta10 ha scritto:
Ciccio.8 ha scritto:
Mi sto sforzando ma per tutti quelli che mi sovvengono ricordo anche cosette inconciliabili...

Forse Salvatore Settis, ma credo che saggiamente accetterebbe solo la sovrintendenza nazionale nel settore che gli è più congeniale.


Settis avrà tra i 300 e i 320 anni... qualcuno che sia nato in questo secolo ci sarà! Perché non vengono in mente?

Meglio di me che ho proposto due defunti, o forse no
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 3:39 pm

Sì, potresti anche in parte aver ragione sull'edonismo, ma nella tua stessa argomentazione ci sono in fondo alcuni spunti che richiamano la mia obiezione: i ragazzi proprio a causa degli stimoli a cui sono sottoposti finiscono per essere soggetti a "sovraccarico mentale" e quindi non è detto che imparino di più, semplicemente possono riempirsi di nozioni che poi la mente rifiuta, e quindi il metodo potrebbe essere anche inefficace. Dico "potrebbe", attenzione, perché per saperlo davvero bisognerebbe sottoporli anche a dei test specifici alla fine del percorso didattico digitale.
In linea di massima, però, ritengo che sia meglio focalizzare la mente dell'alunno su poche informazioni alla volta, mentre con la tecnologia la carne al fuoco è tanta sin dall'inizio e quindi il sovraccarico è presente fin da subito.
Tornare in alto Andare in basso
abak



Messaggi : 699
Data d'iscrizione : 05.03.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 3:49 pm

Gino Strada.
unico Ministero: Sanità e Istruzione.
Identica importanza, identica necessità di etica da parte di chi li guida.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 4:23 pm

abak ha scritto:
Gino Strada.
unico Ministero: Sanità e Istruzione.
Identica importanza, identica necessità di etica da parte di chi li guida.


Ha esperienza di istruzione? Vogliamo un bandiera?
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 4:32 pm

abak ha scritto:
Gino Strada.
unico Ministero: Sanità e Istruzione.
Identica importanza, identica necessità di etica da parte di chi li guida.

Massì, perché non il dalai lama, papa francesco e teresa di calcutta riesumata. Lascio il forum per un po', ho i conati.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 7:31 pm

Io proporrei un ministero 'suddiviso', composto da alcuni degli insegnanti che intervengono in questo forum e che ho avuto modo di apprezzare in questi anni di frequentazione 'virtuale'.
Forse è l'unico modo per non ripetere la solita storia.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2396
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 8:19 pm

Valerie ha scritto:
Io proporrei un ministero 'suddiviso', composto da alcuni degli insegnanti che intervengono in questo forum e che ho avuto modo di apprezzare in questi anni di frequentazione 'virtuale'.
Forse è l'unico modo per non ripetere la solita storia.

Come occasionale portavoce del dipartimento cazzari del forum... approvo!

Saprei anche chi votare, tra quelli davvero seri e molto competenti, e te sei nella rosa a pieno titolo, mon cher.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 9:19 pm

A proposito di Fusaro...

http://www.minimaetmoralia.it/wp/che-cosa-abbiamo-fatto-per-meritarci-diego-fusaro/
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 9:22 pm

ushikawa ha scritto:
A proposito di Fusaro...

http://www.minimaetmoralia.it/wp/che-cosa-abbiamo-fatto-per-meritarci-diego-fusaro/

Ma per favore... che analisi superficiale
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 9:52 pm

Ammetto di aver appreso solo adesso dell'esistenza di Diego Fusaro, e di esserne rimasta quanto meno sconcertata.

Soprattutto per lo sciacallaggio post mortem degli scritti di Costanzo Preve, ma anche per tutto il resto...
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2396
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 10:22 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ammetto di aver appreso solo adesso dell'esistenza di Diego Fusaro, e di esserne rimasta quanto meno sconcertata.

Soprattutto per lo sciacallaggio post mortem degli scritti di Costanzo Preve, ma anche per tutto il resto...

Stavo guardando ora i video.
Avevo visto il tizio durante uno dei miei rapidi zapping notturni, senza mai soffermarmi per ovvie ragioni, non ne conoscevo il nome. Ora, dopo aver ascoltato attentamente alcune delle sue frasi, potrei dire con una battuta facile e scontata: poche idee ma confuse.
In realtà, trovo la sua figura perfettamente calata nel mondo che egli stesso tenta di analizzare "criticamente", dove le tante citazioni sparse e le idee apparentemente controcorrente, a dimostrare la cosiddetta libertà di pensiero, cozzano una con l'altra, con la stessa dinamica assurda condivisa e accettata nei social. In certi casi l'ho visto esporsi pericolosamente su questioni delicatissime del contemporaneo, senza nemmeno porsi il problema di fare affidamento a fonti e teorie strampalate. Vien da pensare davvero che, terminate le cosette prese a prestito dai maestri, dalle premesse più o meno sensate scivoli con facilità in conclusioni confuse, quando non del tutto ridicole.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 11:19 pm

ushikawa ha scritto:
A proposito di Fusaro...

http://www.minimaetmoralia.it/wp/che-cosa-abbiamo-fatto-per-meritarci-diego-fusaro/

Il selfie con Adinolfi me l'ero perso
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mar Lug 26, 2016 11:20 pm

Dallolio ha scritto:
ushikawa ha scritto:
A proposito di Fusaro...

http://www.minimaetmoralia.it/wp/che-cosa-abbiamo-fatto-per-meritarci-diego-fusaro/

Ma per favore... che analisi superficiale


non che Fusaro lo sia meno...
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 12:30 am

Siamo il paese dove ai bambini di seconda elementare vengono fatti fare i temi sulla bellezza dell'Europa unita.

Siamo il paese dove il 99% degli intellettuali afferma, senza fornirne una dimostrazione convincente, che se uscissimo dall'euro andremmo incontro al baratro.

Siamo il paese in cui Mario Monti passa per grande economista e per questi presunti meriti scientifici un presidente della repubblica ha ritenuto opportuno nominarlo senatore a vita.

Siamo il paese in cui gran parte della popolazione è convinta che la Bocconi sia il non plus ultra dell'istruzione universitaria.

Siamo il paese che ha consegnato la propria scuola pubblica a ben individuabili ideologie politiche e pedagogiche  e che ha previsto forti ritorsioni per gli insegnanti che non si allineano (vedasi legge 107 e trattamento riservabile ai docenti "contrastivi" grazie alla "chiamata diretta").

Siamo il paese in cui il presidente del consiglio ci mostra quotidianamente una dialettica fatta di slogan, frasi fatte, salti logici e sofismi di bassa lega, riuscendo persino a farsi etichettare come politico colto e fine intellettuale.

E allora, cari colleghi, in questo contesto è davvero opportuno fare le pulci a Fusaro?
Sia chiaro, non voglio certo sostenere che costui sia esente da difetti o che il suo pensiero debba per forza essere condiviso - cerchiamo però di essere equilibrati.
Voglio dire che non riscontro un'analoga vena polemica fra i docenti quando nei collegi si discute di "didattica per competenze", di "valutazione oggettiva degli apprendimenti" e di altri simili nonsense.
Il fatto è che, come professionisti e come cittadini siamo costretti, nostro malgrado, a sentire quotidianamente una marea di cazzate che non abbiamo il coraggio di bollare come tali in quanto  oramai istituzionalizzate o perché ci siamo assuefatti ad esse. Con che coraggio possiamo allora criticare la superficialità di Fusaro?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 1:01 am

comp_xt ha scritto:
Siamo il paese dove ai bambini di seconda elementare vengono fatti fare i temi sulla bellezza dell'Europa unita.

Siamo il paese dove il 99% degli intellettuali afferma, senza fornirne una dimostrazione convincente, che se uscissimo dall'euro andremmo incontro al baratro.

Siamo il paese in cui Mario Monti passa per grande economista e per questi presunti meriti scientifici un presidente della repubblica ha ritenuto opportuno nominarlo senatore a vita.

Siamo il paese in cui gran parte della popolazione è convinta che la Bocconi sia il non plus ultra dell'istruzione universitaria.

Siamo il paese che ha consegnato la propria scuola pubblica a ben individuabili ideologie politiche e pedagogiche  e che ha previsto forti ritorsioni per gli insegnanti che non si allineano (vedasi legge 107 e trattamento riservabile ai docenti "contrastivi" grazie alla "chiamata diretta").

Siamo il paese in cui il presidente del consiglio ci mostra quotidianamente una dialettica fatta di slogan, frasi fatte, salti logici e sofismi di bassa lega, riuscendo persino a farsi etichettare come politico colto e fine intellettuale.

E allora, cari colleghi, in questo contesto è davvero opportuno fare le pulci a Fusaro?
Sia chiaro, non voglio certo sostenere che costui sia esente da difetti o che il suo pensiero debba per forza essere condiviso - cerchiamo però di essere equilibrati.
Voglio dire che non riscontro un'analoga vena polemica fra i docenti quando nei collegi si discute di "didattica per competenze", di "valutazione oggettiva degli apprendimenti" e di altri simili nonsense.
Il fatto è che, come professionisti e come cittadini siamo costretti, nostro malgrado, a sentire quotidianamente una marea di cazzate che non abbiamo il coraggio di bollare come tali in quanto  oramai istituzionalizzate o perché ci siamo assuefatti ad esse. Con che coraggio possiamo allora criticare la superficialità di Fusaro?



E cotanta retorica sdegnata invece non meriterebbe miglior causa?

Ma mi sono ricordata che siamo il paese in cui la gran parte della popolazione pensa e dice che "con tutti i politici ladri, se la prendono con Corona"!
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 1:12 am

lucetta10 ha scritto:

E cotanta retorica sdegnata invece non meriterebbe miglior causa?

Ma mi sono ricordata che siamo il paese in cui la gran parte della popolazione pensa e dice che "con tutti i politici ladri, se la prendono con Corona"!


Mi accontenterei di non vedere i colleghi affannarsi a iscriversi a improbabili corsi con certificazione finale in vista della "chiamata diretta".
Ma immagino che anche questo sia visto come retorico.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 1:13 am

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

E cotanta retorica sdegnata invece non meriterebbe miglior causa?

Ma mi sono ricordata che siamo il paese in cui la gran parte della popolazione pensa e dice che "con tutti i politici ladri, se la prendono con Corona"!


Mi accontenterei di non vedere i colleghi affannarsi a iscriversi a improbabili corsi con certificazione finale in vista della "chiamata diretta".
Ma immagino che anche questo sia visto come retorico.


ma figurati! io vorrei la pace nel mondo domani
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 7:34 am

comp_xt ha scritto:

Il fatto è che, come professionisti e come cittadini siamo costretti, nostro malgrado, a sentire quotidianamente una marea di cazzate che non abbiamo il coraggio di bollare come tali in quanto  oramai istituzionalizzate o perché ci siamo assuefatti ad esse. Con che coraggio possiamo allora criticare la superficialità di Fusaro?

La critica era rivolta al fatto che pretenda di atteggiarsi a pensatore intellettuale.
Se facesse il calciatore, il fotomodello o il presentatore televisivo, non ci sarebbe nulla di male.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 9:23 am

Gino Strada?etica? Il grande capo di emergency, ETICA????? Ahahahahahahahajah... Ingenui..
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 9:26 am

paniscus_2.0 ha scritto:
comp_xt ha scritto:

Il fatto è che, come professionisti e come cittadini siamo costretti, nostro malgrado, a sentire quotidianamente una marea di cazzate che non abbiamo il coraggio di bollare come tali in quanto  oramai istituzionalizzate o perché ci siamo assuefatti ad esse. Con che coraggio possiamo allora criticare la superficialità di Fusaro?

La critica era rivolta al fatto che pretenda di atteggiarsi a pensatore intellettuale.
Se facesse il calciatore, il fotomodello o il presentatore televisivo, non ci sarebbe nulla di male.

E' chiaro, è giovane e bello per cui non può essere perdonato; consiglio la lettura di Bentornato Marx! Rinascita di un pensiero rivoluzionario per farsi idee più precise rispetto al blog segnalato prima.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 9:28 am

comp_xt ha scritto:

Mi accontenterei di non vedere i colleghi affannarsi a iscriversi a improbabili corsi con certificazione finale in vista della "chiamata diretta".
Ma immagino che anche questo sia visto come retorico.

Se i colleghi si affannano a iscriversi a quei corsi, non è perché ci credono, ma per via del meccanismo dei punteggi e delle graduatorie. Se il sistema costringe a certi comportamenti, non me la sento di prendermela con chi cerca di trovare lavoro e stabilità.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 9:52 am

paniscus_2.0 ha scritto:
comp_xt ha scritto:

Il fatto è che, come professionisti e come cittadini siamo costretti, nostro malgrado, a sentire quotidianamente una marea di cazzate che non abbiamo il coraggio di bollare come tali in quanto  oramai istituzionalizzate o perché ci siamo assuefatti ad esse. Con che coraggio possiamo allora criticare la superficialità di Fusaro?

La critica era rivolta al fatto che pretenda di atteggiarsi a pensatore intellettuale.
Se facesse il calciatore, il fotomodello o il presentatore televisivo, non ci sarebbe nulla di male.

Appunto, non si critica il suo pensiero ma il fatto che si atteggi a pensatore intellettuale.
Lo trovo un modo di porsi presuntuoso, iniquo e persino irritante.

Avviene un qualcosa di simile in politica col M5S la cui linea, dal mio punto di vista, è criticabile in diversi punti sostanziali (penso all'idea balorda di introdurre il "vincolo di mandato" per i parlamentari o alle posizioni ondivaghe su UE e euro che si traducono nella massima "cambiare l'UE dall'interno", quasi che la cosa sia davvero possibile).
E invece quale è la principale critica che gli viene rivolta?
Sono inesperti e ingenui, non sanno come si amministra un comune o come si manda avanti la macchina dello stato, se dovessero andare al governo rischierebbero di non essere presi sul serio dai nostri partner.
In altre parole, si ammettono delle criticità nel PD (o in partiti ad esso assimilabili) ma si ritiene che esso sia l'unico partito votabile perché Padoan ha esperienza e perché Renzi sa con chi trattare, mentre ovviamente gli ingenui dilettanti non verrebbero presi sul serio dai partner internazionali.

Mi dispiace ma non ci sto.

Non siamo di fronte a esperti che si contrappongono a dilettanti allo sbaraglio - il M5S è una forza politica criticabile quanto si vuole, ma che ha a disposizione uomini che non sono certo inferiori ai vari Davide Faraone che pullulano nel PD.

Fusaro non è un ragazzino che si dà arie da intellettuale, ma un pensatore che ispirandosi a idee altrui o partendo da esse (come fanno tutti i pensatori)  esprime una sua linea.
Si è anche liberi di criticare quello che scrive e il modo in cui lo divulga, ma per favore evitiamo questo paternalismo irritante, soprattutto quando nel contempo si riconosce autorità intellettuale a dei grandi cialtroni che ogni giorno si dilettano a fare previsioni che vengono prontamente smentite dalla realtà dei fatti.


Ultima modifica di comp_xt il Mer Lug 27, 2016 10:02 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 10:01 am

Dallolio ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:

La critica era rivolta al fatto che pretenda di atteggiarsi a pensatore intellettuale.
Se facesse il calciatore, il fotomodello o il presentatore televisivo, non ci sarebbe nulla di male.

E' chiaro, è giovane e bello per cui non può essere perdonato

Ah, capisco, è invidia : - )
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 11:40 am

Forse vado fuori tema, ma invece io penso che se uscissimo dall'euro non andremmo assolutamente incontro al baratro, e vi spiego io il motivo. Gli intellettuali  pensano che con l'uscita dall'euro saremmo travolti da un'inflazione record dovuta alla svalutazione della nuova lira, ma in realtà dimenticano di farci notare che il rapporto tra svalutazione e inflazione non è mai uguale. Anche durante la crisi economica dei primi anni Novanta (1991-1993) ci fu una svalutazione anche piuttosto forte della lira (20% circa), a cui però corrispose un'inflazione moderata (5% circa). Di conseguenza in caso di uscita dall'euro inizialmente ci sarà inflazione, ma questa non sarà direttamente proporzionale alla svalutazione e l'aspetto positivo sarà dato dal fatto che le nostre merci senza l'euro diventerebbero molto competitive sul mercato, proprio a causa della svalutazione della moneta e la competizione, poi, favorirebbe anche il mercato dando ricchezza all'Italia. Queste cose non vengono dette dagli intellettuali perché essi sono affiliati, per lo più, con i poteri forti che governano il mondo (massoneria in primis) e che vedono nella globalizzazione economica un modo per condizionare le scelte degli Stati, privandoli di fatto della loro piena sovranità.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Chi vorreste come ministro dell'istruzione?   Mer Lug 27, 2016 11:48 am

Scuola70 ha scritto:
Forse vado fuori tema, ma invece io penso che se uscissimo dall'euro non andremmo assolutamente incontro al baratro, e vi spiego io il motivo. Gli intellettuali  pensano che con l'uscita dall'euro saremmo travolti da un'inflazione record dovuta alla svalutazione della nuova lira, ma in realtà dimenticano di farci notare che il rapporto tra svalutazione e inflazione non è mai uguale. Anche durante la crisi economica dei primi anni Novanta (1991-1993) ci fu una svalutazione anche piuttosto forte della lira (20% circa), a cui però corrispose un'inflazione moderata (5% circa). Di conseguenza in caso di uscita dall'euro inizialmente ci sarà inflazione, ma questa non sarà direttamente proporzionale alla svalutazione e l'aspetto positivo sarà dato dal fatto che le nostre merci senza l'euro diventerebbero molto competitive sul mercato, proprio a causa della svalutazione della moneta e la competizione, poi, favorirebbe anche il mercato dando ricchezza all'Italia. Queste cose non vengono dette dagli intellettuali perché essi sono affiliati, per lo più, con i poteri forti che governano il mondo, il mondo è in mano ai MASSONI.

E i rettiliani fra cui, come sanno tutti per la prova inoppugnabile di un video su u-tube, Obama? E gli andromedani, le cui fattezze sono l'apoteosi degli ariani quindi neonazisti!

Così, tanto per logica, a parte l'inflazione, una fuga massiva dei capitali (fra cui i miei, con tutta probabilità), l'inevitabile imposizione di dazi e il fatto che anche gli altri paesi concorrenti possano a loro volta svalutare in risposta sono cose che non vi sono mai passate per quella cosa indefinibile che avete in mezzo alle orecchie? BASTA SLOGAN, e qui si parlava di possibili ministri dell'istruzione!
Tornare in alto Andare in basso
 
Chi vorreste come ministro dell'istruzione?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» la web community dei professionisti dell'estetica
» La legge dell'attrazione...
» monnalisa e il magico mondo dell'andrologia....
» I passi dell'amore
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: