Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 licenziamenti dipendenti pubblici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
sorel1968



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioOggetto: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 11:32 am

Promemoria primo messaggio :

Io non commento, mi limito a riportare "il top secret" del ministro Madia sul nuovo contratto. Secondo me. è l'altro lato della "Buona scuola" che mancava. Perché assumere più docenti per il potenziamento? La scuola se li può permettere? No. Ma chi se ne frega se poi licenziamo quelli in più? Almeno non andiamo contro le direttive europee...

"Il posto fisso

La fine del posto fisso arriva alla pagina 72 del decreto elaborato dai tecnici del governo, la norma attuativa più attesa fra quelle legate alla riforma della pubblica amministrazione approvata un anno fa. Ogni anno, dice il documento, tutte le amministrazioni devono comunicare al ministero le «eccedenze di personale» rispetto alle «esigenze funzionali o alla situazione finanziaria». Detto brutalmente, i dipendenti che non servono o che la situazione di bilancio non consente di tenere in carico. Le «eccedenze» possono essere subito spostate in un altro ufficio, nel raggio di 50 chilometri da quello di provenienza con la mobilità obbligatoria. Altrimenti vengono messe in «disponibilità»: non lavorano e prendono l’80% dello stipendio con relativi contributi per la pensione. Ma se entro due anni non riescono a trovare un altro posto, anche accettando un inquadramento più basso con relativo taglio dello stipendio, il loro «rapporto di lavoro si intende definitivamente risolto». Licenziati. In teoria un meccanismo simile c’è già adesso. Ma agli uffici che non comunicano le eccedenze non succede nulla e infatti tutti si guardano bene dal farlo. Con le nuove regole, invece, ci sarà lo stop alle assunzioni e il procedimento disciplinare per il dirigente. Una differenza non da poco."


Ultima modifica di sorel1968 il Mar Lug 26, 2016 1:44 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 6:39 pm

avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Se blocchi il turn over perché devi licenziare? anche per gli A019/37 ecc, non assumi e assorbi.
Il progetto non riguarda solo la scuola dove gli organici sono sottodimensionati (potenziamenti a parte) ma l'intero pubblico impiego; nei prossimi anni il 40 % dei docenti andrà in pensione, l'applicabilità del licenziamento al nostro settore è assolutamente marginale (ripeto, eccetto potenziamenti che nessuno ha richiesto); che dire degli uffici pubblici del meridione, con organici doppi rispetto agli omologhi settentrionali ?
Infatti. C'è da sforbiciare altrove prima.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 6:44 pm

royalstefano ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Se blocchi il turn over perché devi licenziare? anche per gli A019/37 ecc, non assumi e assorbi.
Il progetto non riguarda solo la scuola dove gli organici sono sottodimensionati (potenziamenti a parte) ma l'intero pubblico impiego; nei prossimi anni il 40 % dei docenti andrà in pensione, l'applicabilità del licenziamento al nostro settore è assolutamente marginale (ripeto, eccetto potenziamenti che nessuno ha richiesto); che dire degli uffici pubblici del meridione, con organici doppi rispetto agli omologhi settentrionali ?
Infatti. C'è da sforbiciare altrove prima.

E se poi passasse il progetto PD/PDL di eliminare l'ultimo anno delle superiori e/o quello di Monti di aumentare l'orario di lavoro a 24 ore di lezione frontale? A quel punto ci sarebbe parecchio da sforbiciare nella scuola...
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 6:51 pm

Babbeus ha scritto:
royalstefano ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Se blocchi il turn over perché devi licenziare? anche per gli A019/37 ecc, non assumi e assorbi.
Il progetto non riguarda solo la scuola dove gli organici sono sottodimensionati (potenziamenti a parte) ma l'intero pubblico impiego; nei prossimi anni il 40 % dei docenti andrà in pensione, l'applicabilità del licenziamento al nostro settore è assolutamente marginale (ripeto, eccetto potenziamenti che nessuno ha richiesto); che dire degli uffici pubblici del meridione, con organici doppi rispetto agli omologhi settentrionali ?
Infatti. C'è da sforbiciare altrove prima.

E se poi passasse il progetto PD/PDL di eliminare l'ultimo anno delle superiori e/o quello di Monti di aumentare l'orario di lavoro a 24 ore di lezione frontale? A quel punto ci sarebbe parecchio da sforbiciare nella scuola...
Mettiamoci anche l'innalzamento dell'età pensionabile, il calo demografico e il global warming, così cambiamo tutti mestiere.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 7:17 pm

Hai azzeccato il calo demografico ma hai dimenticato l'eliminazione dell'istruzione per adulti.

Comunque il 40% è il 40%, solo con la precisa volontà di far male si può arrivare a licenziamenti estesi; senza quella cattiva volontà, a qualsiasi azione di contenimento della spesa pubblica si può applicare una gradualità e quindi consentire i riassorbimenti per pensionamento.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 7:39 pm

royalstefano ha scritto:
Babbeus ha scritto:
royalstefano ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Se blocchi il turn over perché devi licenziare? anche per gli A019/37 ecc, non assumi e assorbi.
Il progetto non riguarda solo la scuola dove gli organici sono sottodimensionati (potenziamenti a parte) ma l'intero pubblico impiego; nei prossimi anni il 40 % dei docenti andrà in pensione, l'applicabilità del licenziamento al nostro settore è assolutamente marginale (ripeto, eccetto potenziamenti che nessuno ha richiesto); che dire degli uffici pubblici del meridione, con organici doppi rispetto agli omologhi settentrionali ?
Infatti. C'è da sforbiciare altrove prima.

E se poi passasse il progetto PD/PDL di eliminare l'ultimo anno delle superiori e/o quello di Monti di aumentare l'orario di lavoro a 24 ore di lezione frontale? A quel punto ci sarebbe parecchio da sforbiciare nella scuola...
Mettiamoci anche l'innalzamento dell'età pensionabile, il calo demografico e il global warming, così cambiamo tutti mestiere.

Liceo di 4 anni. Carrozza e Puglisi: perché no?
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 7:45 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Hai azzeccato il calo demografico ma hai dimenticato l'eliminazione dell'istruzione per adulti.

Comunque il 40% è il 40%, solo con la precisa volontà di far male si può arrivare a licenziamenti estesi; senza quella cattiva volontà, a qualsiasi azione di contenimento della spesa pubblica si può applicare una gradualità e quindi consentire i riassorbimenti per pensionamento.

Certamente, ma allora perché inserire quella norma se non la si vuole utilizzare?
Ricordatevi che non fanno nulla senza ragione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 8:02 pm

Ripeto, è per tutto il settore pubblico, non per la scuola in particolare.

Mi preoccupano di più gli scatti di anzianità, che evidentemente non erano una "provocazione" come aveva vigliaccamente sostenuto la iena ridens.
Tornare in alto Andare in basso
MLucia



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 01.04.14

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 8:32 pm

ditemi che nn è vero.......
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 8:52 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ripeto, è per tutto il settore pubblico, non per la scuola in particolare.

Ovviamente, è per tutto il settore pubblico. Anzi, io credo che la norma non sia stata pensata per la scuola, ma per ben altri settori pubblici. Poi, da lì, potrebbe essere applicata anche in altri comparti. tra cui la scuola.

avidodinformazioni ha scritto:
Mi preoccupano di più gli scatti di anzianità, che evidentemente non erano una "provocazione" come aveva vigliaccamente sostenuto la iena ridens.

Si, altro grosso problema.

L'unica cosa su cui sono d'accordo con la riforma è l'obbligo dell'inglese in tutti i concorsi pubblici.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 8:57 pm

Robert Bruce ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ripeto, è per tutto il settore pubblico, non per la scuola in particolare.

Ovviamente, è per tutto il settore pubblico. Anzi, io credo che la norma non sia stata pensata per la scuola, ma per ben altri settori pubblici. Poi, da lì, potrebbe essere applicata anche in altri comparti. tra cui la scuola.

avidodinformazioni ha scritto:
Mi preoccupano di più gli scatti di anzianità, che evidentemente non erano una "provocazione" come aveva vigliaccamente sostenuto la iena ridens.

Si, altro grosso problema.

L'unica cosa su cui sono d'accordo con la riforma è l'obbligo dell'inglese in tutti i concorsi pubblici.
Ma è una fissa 'sto inglese! Sono fuori dall'UE, introduciamo il croato o il portoghese.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 9:27 pm

Comunque più che essere gialli di paura occorre semplicemente annotarsi il giorno del referendum.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mar Lug 26, 2016 9:32 pm

[quote="laclefdesonges"]Mi sa che hai ragione.
Però leggevo che ciò diventerebbe operativo da febbraio. E in mezzo c'è il referendum. ...
Forse è l'occasione per unirci ad altri lavoratori e mandare a gambe all'aria sto governo sciagurato.[/quote
Parole sante!
Solo il referendum di ottobre e la capacità di "farsi legare al palo" come Odisseo ci può salvare perché pur di farsi rieleggere il signor R., che si sta dimostrando peggiore del suo predecessore signor B. (sempre che ciò sia possibile), sai quanti "canti di sirena" ci farà sentire!
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 1:07 am

sorel1968 ha scritto:
Io non commento, mi limito a riportare "il top secret" del ministro Madia sul nuovo contratto. Secondo me. è l'altro lato della "Buona scuola" che mancava. Perché assumere più docenti per il potenziamento? La scuola se li può permettere? No. Ma chi se ne frega se poi licenziamo quelli in più? Almeno non andiamo contro le direttive europee...

"Il posto fisso

La fine del posto fisso arriva alla pagina 72 del decreto elaborato dai tecnici del governo, la norma attuativa più attesa fra quelle legate alla riforma della pubblica amministrazione approvata un anno fa. Ogni anno, dice il documento, tutte le amministrazioni devono comunicare al ministero le «eccedenze di personale» rispetto alle «esigenze funzionali o alla situazione finanziaria». Detto brutalmente, i dipendenti che non servono o che la situazione di bilancio non consente di tenere in carico. Le «eccedenze» possono essere subito spostate in un altro ufficio, nel raggio di 50 chilometri da quello di provenienza con la mobilità obbligatoria. Altrimenti vengono messe in «disponibilità»: non lavorano e prendono l’80% dello stipendio con relativi contributi per la pensione. Ma se entro due anni non riescono a trovare un altro posto, anche accettando un inquadramento più basso con relativo taglio dello stipendio, il loro «rapporto di lavoro si intende definitivamente risolto». Licenziati. In teoria un meccanismo simile c’è già adesso. Ma agli uffici che non comunicano le eccedenze non succede nulla e infatti tutti si guardano bene dal farlo. Con le nuove regole, invece, ci sarà lo stop alle assunzioni e il procedimento disciplinare per il dirigente. Una differenza non da poco."

Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 1:11 am

Robert Bruce ha scritto:

L'unica cosa su cui sono d'accordo con la riforma è l'obbligo dell'inglese in tutti i concorsi pubblici.



fondamentale
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 8:12 am

Dulcamara ha scritto:
sorel1968 ha scritto:
Io non commento, mi limito a riportare "il top secret" del ministro Madia sul nuovo contratto. Secondo me. è l'altro lato della "Buona scuola" che mancava. Perché assumere più docenti per il potenziamento? La scuola se li può permettere? No. Ma chi se ne frega se poi licenziamo quelli in più? Almeno non andiamo contro le direttive europee...

"Il posto fisso

La fine del posto fisso arriva alla pagina 72 del decreto elaborato dai tecnici del governo, la norma attuativa più attesa fra quelle legate alla riforma della pubblica amministrazione approvata un anno fa. Ogni anno, dice il documento, tutte le amministrazioni devono comunicare al ministero le «eccedenze di personale» rispetto alle «esigenze funzionali o alla situazione finanziaria». Detto brutalmente, i dipendenti che non servono o che la situazione di bilancio non consente di tenere in carico. Le «eccedenze» possono essere subito spostate in un altro ufficio, nel raggio di 50 chilometri da quello di provenienza con la mobilità obbligatoria. Altrimenti vengono messe in «disponibilità»: non lavorano e prendono l’80% dello stipendio con relativi contributi per la pensione. Ma se entro due anni non riescono a trovare un altro posto, anche accettando un inquadramento più basso con relativo taglio dello stipendio, il loro «rapporto di lavoro si intende definitivamente risolto». Licenziati. In teoria un meccanismo simile c’è già adesso. Ma agli uffici che non comunicano le eccedenze non succede nulla e infatti tutti si guardano bene dal farlo. Con le nuove regole, invece, ci sarà lo stop alle assunzioni e il procedimento disciplinare per il dirigente. Una differenza non da poco."

Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!

Però se si tratta di mantenere a 200000 euro dei lavoratori alla Rai per non fare niente, allora la regola non vale! Ma di che parliamo?
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 8:48 am

Dulcamara ha scritto:


Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!

+1
Tornare in alto Andare in basso
megumi



Messaggi : 331
Data d'iscrizione : 12.05.11

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 8:59 am

Dallolio ha scritto:
Comunque più che essere gialli di paura occorre semplicemente annotarsi il giorno del referendum.

Sarà difficile dimenticarlo: vedrai che da fine agosto/settembre inizieranno a martellarci e terrorizzarci sul crollo dei nostri titoli, delle nostre borse, della nostra economia, sull'esplosione dello spread se il governo Renzi perdesse.

In sordina l'opera è già iniziata.

http://www.lastampa.it/2016/06/08/economia/lavviso-di-fitch-sul-referendum-fondamentale-per-capire-se-le-riforme-continuano-JCpx2R1KW97e90M2aN6fuK/pagina.html
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 9:09 am

Dulcamara ha scritto:

Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!

1) Le eccedenze non sono posti che "non servono" sono posti che il decisore politico ha scelto di non voler utilizzare
2) Si possono ricollocare invece di licenziare
3) Con questo sistema "sacrosanto" il decisore politico può a un certo punto dire: non voglio più erogare il servizio pubblico X (che può essere una rete di scuole o di ospedali) o voglio erogarne il 30% in meno in modo da risparmiare su tutti gli stipendi e mandare a casa 10'000 dipendenti (magari anche vicini alla pensione). Immagino che in quel caso tu ti guarderesti bene dal protestare se dovessi rientrare trai 10'000 e prenderesti mestamente atto della tua sopraggiunta inutilità.
Tornare in alto Andare in basso
Rosa.83



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 23.07.15

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 9:33 am

Siccome la pubblica amministrazione, per la stragrande maggioranza dei casi soffre di penuria di dipendenti causata dalla mancanza di fondi per gli stipendi, il che non permette pubblici concorsi per l'assunzione di personale che davvero sarebbe necessario, questa legge sulla "licenziabilità per esubero" non vi sembra fatta ad hoc per noi docenti "assunti in massa" lo scorso anno e che adesso non sanno dove piazzare? Il fatto che sia il dirigente a scegliere " chi non serve più" non vi dice nulla?
Tra poco ci diranno pure cosa insegnare e come.
Tornare in alto Andare in basso
sorel1968



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:11 am

Dulcamara ha scritto:
sorel1968 ha scritto:
Io non commento, mi limito a riportare "il top secret" del ministro Madia sul nuovo contratto. Secondo me. è l'altro lato della "Buona scuola" che mancava. Perché assumere più docenti per il potenziamento? La scuola se li può permettere? No. Ma chi se ne frega se poi licenziamo quelli in più? Almeno non andiamo contro le direttive europee...

"Il posto fisso

La fine del posto fisso arriva alla pagina 72 del decreto elaborato dai tecnici del governo, la norma attuativa più attesa fra quelle legate alla riforma della pubblica amministrazione approvata un anno fa. Ogni anno, dice il documento, tutte le amministrazioni devono comunicare al ministero le «eccedenze di personale» rispetto alle «esigenze funzionali o alla situazione finanziaria». Detto brutalmente, i dipendenti che non servono o che la situazione di bilancio non consente di tenere in carico. Le «eccedenze» possono essere subito spostate in un altro ufficio, nel raggio di 50 chilometri da quello di provenienza con la mobilità obbligatoria. Altrimenti vengono messe in «disponibilità»: non lavorano e prendono l’80% dello stipendio con relativi contributi per la pensione. Ma se entro due anni non riescono a trovare un altro posto, anche accettando un inquadramento più basso con relativo taglio dello stipendio, il loro «rapporto di lavoro si intende definitivamente risolto». Licenziati. In teoria un meccanismo simile c’è già adesso. Ma agli uffici che non comunicano le eccedenze non succede nulla e infatti tutti si guardano bene dal farlo. Con le nuove regole, invece, ci sarà lo stop alle assunzioni e il procedimento disciplinare per il dirigente. Una differenza non da poco."

Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!

Francamente in un momento di crisi mantenere il posto di lavoro è un minimo sindacale. Per quanto riguarda l'offesa molti sopravvivrebbero tranquillamente. Per me non dovrebbe valere nemmeno per il privato (in cui ho lavorato), figuriamoci per il pubblico. Comprendo se un datore di lavoro ragiona così poiché i suoi interessi sono spesso oggettivamente opposti a quelli dei dipendenti. Ma un dipendente, magari che ha come una fonte di reddito il suo stipendio, non può nemmeno contemplare una simile possibilità.

PS: dove sta l'utilità sociale di molti datori di lavoro?
Tornare in alto Andare in basso
sorel1968



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:15 am

lucetta10 ha scritto:
Robert Bruce ha scritto:

L'unica cosa su cui sono d'accordo con la riforma è l'obbligo dell'inglese in tutti i concorsi pubblici.



fondamentale

Secondo me, invece è una follia. A cosa serve ad un professore di Italiano l'inglese se non per pubblicazioni universitarie se e solo se fa dei dottorati. Diciamo invece che è una moda e che sarebbe meglio che tornasse il vecchio modello di preparazione aumentando magari gli esami di storia e filosofia o filologia romanza per esempio, cioè argomenti inerenti le proprie materie.
Tornare in alto Andare in basso
sorel1968



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:16 am

Babbeus ha scritto:
Dulcamara ha scritto:

Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!

1) Le eccedenze non sono posti che "non servono" sono posti che il decisore politico ha scelto di non voler utilizzare
2) Si possono ricollocare invece di licenziare
3) Con questo sistema "sacrosanto" il decisore politico può a un certo punto dire: non voglio più erogare il servizio pubblico X (che può essere una rete di scuole o di ospedali) o voglio erogarne il 30% in meno in modo da risparmiare su tutti gli stipendi e mandare a casa 10'000 dipendenti (magari anche vicini alla pensione). Immagino che in quel caso tu ti guarderesti bene dal protestare se dovessi rientrare trai 10'000 e prenderesti mestamente atto della tua sopraggiunta inutilità.

Quoto tutto
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:20 am

royalstefano ha scritto:
Robert Bruce ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ripeto, è per tutto il settore pubblico, non per la scuola in particolare.

Ovviamente, è per tutto il settore pubblico. Anzi, io credo che la norma non sia stata pensata per la scuola, ma per ben altri settori pubblici. Poi, da lì, potrebbe essere applicata anche in altri comparti. tra cui la scuola.

avidodinformazioni ha scritto:
Mi preoccupano di più gli scatti di anzianità, che evidentemente non erano una "provocazione" come aveva vigliaccamente sostenuto la iena ridens.

Si, altro grosso problema.

L'unica cosa su cui sono d'accordo con la riforma è l'obbligo dell'inglese in tutti i concorsi pubblici.
Ma è una fissa 'sto inglese! Sono fuori dall'UE, introduciamo il croato o il portoghese.
Non si studia l'inglese perchè l'Inghilterra è nell'UE ma perchè gli USA hanno di fatto imposto la loro lingua diventando egemoni economicamente e militarmente; forse non è una cosa elegante e giusta, ma è così, e comunque una lingua franca serviva e l'inglese è una lingua semplice.

Il latino è stata la lingua franca per secoli, eppure i romani sono usciti dall'UE prima del medioevo.

Prega che l'egemonia dell'inglese non venga sostituita dall'egemonia del cinese !
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:23 am

Dulcamara ha scritto:
Francamente lo trovo sacrosanto! Dovevano applicarlo prima. Non per gli scatti ma per le eccedenze di personale eccome! Ma come si può pretendere di mantenere un posto di lavoro che non serve, è semplicemente indegno, in primo luogo da parte del lavoratore. Un insulto al lavoro in sé che deve essere socialmente utile!
Associato ad una sana politica delle assunzioni, ad una sana politica della definizione degli organici (OF che diventa OD) ed ad un perpetuo diritto al reintegro appena se ne creassero nuovamente le condizioni.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: licenziamenti dipendenti pubblici   Mer Lug 27, 2016 11:25 am

E non dimentichiamo i contratti di solidarietà del privato, quando c'è un esubero temporaneo tutti riducono orario e stipendio e nessuno viene licenziato.
Tornare in alto Andare in basso
 
licenziamenti dipendenti pubblici
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Testimoni di Geova - trasferimenti di sangue
» Fondo assicurativo per dipendenti studi professionali
» Chi difende l'intoccabile casta dei farmacisti?
» Età limite centri italiani
» Discorsi dei Testimoni di Geova

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: