Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Utilizzazione
Ieri alle 11:40 pm Da psicopompo

» Aumenti nel cedolino
Ieri alle 11:37 pm Da arrubiu

» UTILIZZAZIONE da sostegno a materia /sostegno stesso comune
Ieri alle 11:31 pm Da arrubiu

» L'impossibilità di bocciare
Ieri alle 10:48 pm Da giobbe

» membro interno e permessi
Ieri alle 10:42 pm Da charman

» Attribuzione della lode
Ieri alle 10:21 pm Da gugu

» USR Campania: novità?
Ieri alle 10:02 pm Da Luis_sal

» domanda di ottimizzazione COE
Ieri alle 9:54 pm Da emy83

» Come avverrà la scelta dell'istituto in cui accedere al terzo anno di FIT?
Ieri alle 9:50 pm Da *Gian*

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Prova orale: un handicap per chi viene da lontano

Andare in basso 
AutoreMessaggio
genni_ac

avatar

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 03.07.14
Località : sudde

MessaggioTitolo: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Gio Lug 28, 2016 10:27 am

Sto leggendo qua e la che per l'orale, l’estrazione della traccia/candidato avviene quasi sempre un giorno prima della prova. Ora per chi deve sostenere la prova molto lontano da casa, magari dovendo prendere un aereo e giungere a destinazione almeno un giorno prima dell’esame (molti esami iniziano la mattina alle 8.00), è una notevole penalizzazione. Infatti, non potendosi portare con se tutta la propria biblioteca personale e molto altro materiale importantissimo (computer, appunti, disegni e schemi per le slides, ecc.) non si avrebbe la possibilità di predisporre a dovere la propria prova (vedi ad es. la preparazione delle slides), cosa invece molto più fattibile per chi risiede o è vicino alla sede di esame. Fornire più tempo (almeno una settimana) tra l’estrazione della traccia e il giorno stabilito per la prova sarebbe una procedura meno discriminatoria. Questo penosissimo bando ha voluto regalare un’ altra arma in più alle commissioni locali.
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Gio Lug 28, 2016 12:08 pm

Sono d'accordo. Già far spostare le gente per lo scritto, quando si organizza un concorso computer-based non ha alcun senso; perché far spostare la gente in un'altra regione quando si poteva benissimo far fare il compito nella regione di residenza e inviare i dati alla commissione.
Per l'orale si poteva evitare l'estrazione, far assegnare le tracce a caso dal pc, o far estrarre al presidente, ma insomma evitarci lo strapazzo; darci magari qualche giorno; oppure darci un programma prima, in modo da raccogliere almeno il materiale (penso al "fortunato" che ha estratto, per inglese, la traccia sulle navi...).
Volendo dirla tutta... Ma che cavolo, abbiamo fatto la stessa cosa esattamente un anno fa! oppure qualche anno fa!
Che senso ha?
Torna in alto Andare in basso
Disillusa



Messaggi : 8395
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Gio Lug 28, 2016 12:17 pm

farai come hanno fatto tutti coloro che ti hanno preceduta nel concorso 2012.
Molti colleghi hanno scelto la regione (chi poteva farlo ovviamente) tenendo conto di questo aspetto che era chiaro nel bando
Torna in alto Andare in basso
arcipippo



Messaggi : 749
Data d'iscrizione : 08.08.15

MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Gio Lug 28, 2016 1:29 pm

genni_ac ha scritto:
Sto leggendo qua e la che per l'orale, l’estrazione della traccia/candidato avviene quasi sempre un giorno prima della prova. Ora per chi deve sostenere la prova molto lontano da casa, magari dovendo prendere un aereo e giungere a destinazione almeno un giorno prima dell’esame (molti esami iniziano la mattina alle 8.00), è una notevole penalizzazione. Infatti, non potendosi portare con se tutta la propria biblioteca personale e molto altro materiale importantissimo (computer, appunti, disegni e schemi per le slides, ecc.) non si avrebbe la possibilità di predisporre a dovere la propria prova (vedi ad es. la preparazione delle slides), cosa invece molto più fattibile per chi risiede o è vicino alla sede di esame. Fornire più tempo (almeno una settimana) tra l’estrazione della traccia e il giorno stabilito per la prova sarebbe una procedura meno discriminatoria. Questo penosissimo bando ha voluto regalare un’ altra arma in più alle commissioni locali.


Quoto in pieno!!! Oltretutto, potrebbe capitare quello che è successo a me per la prova pratica: aereo cancellato e nessuna possibilità di ottenere un altro volo prima di 3 giorni!!! Risultato: impossibilitata a trovarmi in sede di esame in tempo utile per svolgere la prova!!!!
Torna in alto Andare in basso
Swallow



Messaggi : 722
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Gio Lug 28, 2016 3:13 pm

Disillusa ha scritto:
farai come hanno fatto tutti coloro che ti hanno preceduta nel concorso 2012.
Molti colleghi hanno scelto la regione (chi poteva farlo ovviamente) tenendo conto di questo aspetto che era chiaro nel bando

Se è per questo già l'anno scorso abbiamo dovuto farlo (parlo del TFA)! Parlo con cognizione di causa. Comunque distanze difficili si possono avere anche all'interno della stessa regione.
Comunque per certe persone vale la regola che siccome si è sempre fatto in un certo modo, e tante persone hanno subito un certo trattamento, allora tutti devono subire quel certo modo o trattamento. Io non sono d'accordo. Se una cosa è migliorabile, non vedo perché non migliorarla, soprattutto quando si sbandiera modernità e innovazione.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Ven Lug 29, 2016 3:51 pm

Mi trovo nella situazione "difficile"... ovvero, se dovessi andare a estrarre, tornare a casa, ripartire per l'orale, perderei almeno 4-5 ore delle preziose 24! Naturalmente per qualcuno è anche più difficile (io concorro nella regione in cui abito).
Andrò prima, ho prenotato un hotel con wifi, porterò quanto più posso in formato digitale e... speriamo bene, che vi devo dire!
Comunque c'è la possibilità di delegare l'estrazione. Se conoscete qualcuno, o anche se potete contattare qualcuno che è già lì per estrarre.. provate!
Torna in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 536
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioTitolo: Re: Prova orale: un handicap per chi viene da lontano   Ven Lug 29, 2016 4:24 pm

Più che altro direi che è il lasciare solo 24 ore di tempo per prepararsi che è opinabile...anche se forse lo scopo è proprio quello di vedere cosa si è capaci di fare ''al volo'', non so...

Riguardo la scomodità di portarsi i libri in aereo per chi viene da fuori non credo francamente che ci abbiano pensato, a me non sarebbe mai venuto in mente....

Comunque se si rinuncia ai vestiti, il PC e un bel po' di appunti e di libri direi che ci entrano...del resto in 24 ore non è che si possono consultare migliaia di pagine, tocca comunque fare una certa cernita già a monte...
Torna in alto Andare in basso
 
Prova orale: un handicap per chi viene da lontano
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sostegno prova orale
» Prova orale per abilitati, Lingua Spagnola
» impossibilità di presentarsi alla prova orale per improvvisa malattia
» Prova orale: chi l'ha già sostenuta???
» Prova orale Fase Transitoria (per abilitati)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Concorso docenti-
Andare verso: