Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Riforma della scuola d’infanzia i sette punti del nuovo progetto integrato 0-6

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Martina 73



Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Riforma della scuola d’infanzia i sette punti del nuovo progetto integrato 0-6   Mar Ago 02, 2016 11:25 am

2 Agosto 2016 - 12:33
Riforma scuola d’infanzia: i 7 punti del nuovo progetto integrato 0-6

Come confermato dal Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, nei prossimi mesi il Governo comincerà ad approvare le leggi delega per la riforma della scuola previste dalla legge 107/2015.

Tra queste ci sarà anche quella relativa alla nascita di sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino ai sei anni. L’obiettivo del Governo è quello di creare un nuovo sistema d’istruzione per quella che probabilmente è la fase più delicata della crescita di un bambino.

A tal proposito il Governo intende creare un nuovo progetto integrato per i bambini nella fascia d’età 0-6 così da garantire pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco.

Ecco quali sono i 7 punti su cui si muoverà la riforma della scuola d’infanzia:

1. Prevista la generalizzazione della scuola dell’infanzia, con l’introduzione dell’obbligo della qualifica universitaria e della formazione continua per il personale dei servizi educativi per l’infanzia e della scuola d’infanzia. Inoltre, verranno ridefiniti gli standard strutturali e organizzativi in base alle diverse tipologie d’età e agli orari di servizio. Ci saranno anche dei tempi in cui sarà prevista la compresenza del personale dei servizi educativi dell’infanzia e dei docenti della scuola d’infanzia.

2. Verranno ridefiniti anche i compiti e le funzioni delle Regioni e degli Enti Locali, in modo da migliorare la ricettività dei servizi educativi;

3. Ci sarà l’esclusione dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole dell’infanzia dai servizi a domanda individuale;

4. Verrà stabilita una quota necessaria per il raggiungimento dei livelli essenziali d’istruzione nel progetto integrato 0-6. Al finanziamento di questo progetto prenderà parte lo Stato con la gestione diretta delle scuole d’infanzia, e le Regioni e gli Enti Locali attraverso la compartecipazione della famiglie che usufruiranno del servizio;

5. Per la copertura dei posti della scuola d’infanzia per il sistema integrato il governo si avvarrà della graduatoria ad esaurimento per il medesimo grado d’istruzione;

6. Per l’istituzione di questo progetto il Governo si occuperà della promozione della costituzione di poli per l’infanzia per bambini di fascia d’età 0-6. Questi poli potrebbero essere aggregati alle scuole primarie o agli istituti comprensivi.

7. Per sostenere questo progetto verrà istituita una nuova commissione con compiti consultivi e propositivi.

Quindi, con l’introduzione della riforma gli istituti per i bambini di età 0-3 non saranno più una misura di welfare, ma saranno integrati in un progetto più ampio. Nel dettaglio, l’asilo nido sarà il primo ingresso nel percorso di educazione ed istruzione che proseguirà per tutta la vita del bambino.

A tal proposito è fondamentale che il personale abbia almeno una laurea triennale in Scienze dell’educazione e, così come avviene anche per gli altri insegnanti, godranno si una formazione continua in servizio.

Riforma scuola d’infanzia: le polemiche

Tuttavia, anche per la riforma della scuola d’infanzia non mancano le polemiche. Queste riguardano principalmente l’introduzione dell’obbligo di laurea triennale per il personale dei poli d’infanzia 0-6.

Secondo alcuni insegnanti, infatti, questa novità non servirà per assumere tutte le maestre inserite nelle Graduatorie ad Esaurimento escluse dal piano straordinario d’assunzioni voluto dalla Buona Scuola.

Non tutti i docenti d’infanzia inseriti al GaE infatti presentano il requisito della Laurea, anzi solamente un numero minoritario presenta i requisiti richiesti dalla riforma. Cosa ne sarà di questi insegnanti? Aspettiamo una risposta del Governo in proposito.

Tornare in alto Andare in basso
 
Riforma della scuola d’infanzia i sette punti del nuovo progetto integrato 0-6
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Contratti sul sito della scuola
» richiesta 3 giorni di vacanza a discrezione della scuola
» colloqui individuali con i genitori
» nomina coatta alla gestione del sitoweb della scuola
» LA BCE ORDINA LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: