Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 A che serve studiare ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: A che serve studiare ?   Sab Ago 13, 2016 10:25 am

Promemoria primo messaggio :

Supponiamo che un vostro alunno venga da voi e vi dica:

"Prof, mio cugino ha conseguito il dottorato di ricerca al politecnico di Torino, vanta diverse pubblicazioni, ma si trova a fare un lavoro che non ha nulla a che vedere con i suoi studi; inoltre mi ha detto che molti suoi amici di scuola laureati sono disoccupati; a che serve allora studiare?"

I ragazzi spesso non studiano perché non hanno motivazioni per farlo, e la colpa spesso non è dei loro docenti, ma di chi aveva il compito di formare tali docenti alla SSIS e non ha fornito loro motivazioni adeguate circa l'utilità di insegnare certi argomenti, che potessero far capire a un ragazzo perché è importante studiare.
Vi siete mai chiesti perché è importante che un ragazzo debba studiare certi argomenti?
Perché si vuole che i ragazzi studino?
Perché i programmi ministeriali sono quelli e non altri?
Chi decide i programmi ministeriali e in base a quale criterio viene scelto un argomento invece che un altro?

Mi rivolgo in particolare ad Avido e a Felipeto, che per via dei loro post scientifici ritengo docenti davvero in gamba e preparati; secondo voi, perché è importante che un ragazzo conosca le discipline che insegnate? Le conoscenze che acquisteranno studiando le vostre materie potranno servire loro nella vita? Ad esempio, visto che i ragazzi di oggi amano tanto pc e smartphone, sapreste fare esempi di applicazione concreta di alcune cose che insegnate senza le quali non sarebbe possibile avere pc e smartphone? Saper risolvere espressioni, equazioni, integrali serve a un ingegnere per costruire un pc o un ponte ? Conoscere meccanica, termodinamica, ottica ed elettromagnetismo serve nella costruzione di una radio, di una televisione, di un palazzo, di un automobile, di un computer? Potreste fare esempi concreti di applicazione?

Grazie

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mar Ago 16, 2016 8:35 am

Da noi ci dicevano:-Se non studi ti compriamo le pecore!
Ai miei tempi, noi figli di contadini guardati dall'alto in basso anche dai parenti emigrati nella grande città vicina(Roma) quando tornavano al paesello ,e anche da alcuni compagni di classe cittadini con il naso dal fine odorato(una preside affermava di sentire odore di stalla)studiavamo per emanciparci, per trovare un lavoro che ci facesse uscire da una condizione economica difficile dove non morivi certo di fame,ma non vedevi denaro. Vivevi in case senza acqua corrente e servizi e ti abbronzavi lavorando nei campi coi tuoi.Ricordo con gioia il primo stipendio da insegnante ,nel 1974.Erano circa 170 mila lire ,ma valevano molto di più per i sogni che le accompagnavano : le incominciai a mettere da parte per la costruzione di una nuova casa. L'amore puro per lo studio e la conoscenza incominciò con  l'Università e continua ancora ora .
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mar Ago 16, 2016 5:50 pm

Un certo Nelson Mandela diceva che  "l'istruzione è l'arma più potente per cambiare il mondo" e qui mi tocca leggere tante affermazioni quanto false quanto viziate dell'attuale pubblicità governativa contro la scuola  e l'istruzione. Studiare non serve a nulla? Per caso è meglio avere le scuole di avviamento professionale per tutti? Oppure ridursi come la manovalanza clandestina cinese? Ma quanto mai!
Certo ai governi succedutosi nel corso di questi venti anni è convenuto abbassare la qualità e ridurre i finanziamenti alla scuola. Certo! Più ignoranti sono gli italiani meglio è e più manipolabili sono da quattro serpenti con la testa d'asino.

Andando al sodo faccio notare che:
1) è necessario al bambino o ragazzo imparare a saper leggere, scrivere e far di conto e tutte le presunte "corbellerie" attuali che si insegnano al fine di...ANDARE A FORMARE L'UOMO E I CITTADINO. (ahi! quanto mi mancano i bei indirizzi della scuola di una volta). Ossia istruzione intesa come educazione interiore della PERSONA e come formazione per la società (ossia prepararsi per il lavoro e anche all'osservanza delle regole per diventare parte ATTIVA nella società come elettore o eletto).

2) la scuola è necessaria a tutti (compreso il più buzzurro calciatore o la più svestita e sempre in vendita velina) , in quanto se non si sa nè leggere, nè scrivere e non si ha quella formazione che ti ha dato la scuola, non si è in grado di comprendere anche il più milionario dei contratti per apporre la firma e si è destinati ad essere sempre presi per il ...retto.

3) Oggi come oggi internet e tutte le diavolerie della comunicazione digitale si avvalgono (anche male) di quello che ci insegna la scuola e pertanto non saremmo in grado di leggere notizie e neanche di ordinare via web nei vari negozi digitali nessun prodotto che ci serve.

4) un altro ambito di lavoro che state in questo forum trascurando è quello che prevede l'utilizzo del web. Non esiste solo il lavoro manuale e quello burocratico, ma anche (oggi e maggiormente nel futuro) quello di compravendita di prodotti artigianali, agricoli e altro ancora e tecnologica per via internet.
Un ragazzo che desidera inventare una app o intraprendere l'ambito informatico come lavoro o che semplicemente vuole usare uno smartphone ha necessità TOTALE di ciò che viene insegnato a scuola.

Per cui...LO STUDIARE SERVE! ECCOME!
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mar Ago 16, 2016 6:22 pm

Occhio Giulia, perche se gli italiani non fossero più ignoranti manovrabli non crederebbero più agli ufo!!
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mer Ago 17, 2016 2:28 am

Felipeto ha scritto:
Occhio Giulia, perche se gli italiani non fossero più ignoranti manovrabli non crederebbero più agli ufo!!

Non essere più manovrabili: CHE BELLO!
Idem il cominciare a dare il vero nome a certi fenomeni e a capire che dietro alle mirabolanti apparizioni di madonne, gesù, dei e santi non c'è nulla di miracoloso e se non c'è la truffa umana c'è dietro quella di altri esseri che rompono le scatole?
E che religioni come il cristianesimo, l'islamismo, l'induismo e compagnia bella sono strumenti di potere per gerarchie ecclesiastiche di vario tipo e pertanto meritevoli di cessare di esistere?
Idem per quanto riguarda la falsa politica che opprime e rende schiavi e ottusi invece che liberi di crearsi un proprio futuro.

Che bello avere degli esseri umani finalmente liberi perchè curiosi e non ottusi e difficili  da ingannare!

L'istruzione quando dà i mezzi per potere discernere invece che giustificare tramite la religione o rimuovere alla maniera dei ciechi aristotelici e finti uomini di scienza, effettivamente rende la persona libera e non più manovrabile.
Comincia a far chiamare le cose con il proprio nome e così rompe il potere di chi  vuole tenere dentro l'ignoranza suoi simili per manovrarli a proprio piacimento dentro questo mondo.
Comincia (come dice un proverbio cinese) a far apprendere come pescare da solo i pesci per sfamarsi per sempre invece (questo lo dico io) di aspettare l'elemosina (che arriva ogni tanto o a prezzo di una dura schiavitù) di altri uomini o di qualche dio o di qualche uomo che si sente inviato da dio e unto del signore!

L'istruzione rende libere le persone.
L'istruzione che  rende liberi dalla falsa politica che vuole tutti ignoranti e rassegnati per perpetuare tutte le nefandezze che conosciamo.
L'istruzione che rende libere le persone di crearsi liberamente un proprio progetto di vita invece che restare schiavi di altri.
L'istruzione che fa rendere conto, attraverso lo studio della storia umana e il discernimento, che le religioni e la falsa politica creano guerre secondo la logica del "dividi et impera".
L'istruzione che rende possibile andare a migliorare la propria storia e quella della nostra comunità imparando dagli errori commessi in passato, riconoscendo quali sono i falsi miti e i burattinai per liberarsene creando un futuro diverso e migliore per noi umani.
L'istruzione che mi rende libero di guadagnarmi il pane perchè qualcuno mi ha insegnato come si fa quel determinato mestiere o quella professione che mi piace tanto.

Come sosteneva Nietzsche occorre che lo spirito attraversi le tre metamorfosi passando dal cammello al leone e infine al bambino.
Ma per passare dal cammello al leone è necessario che lo spirito si accorga delle manipolazioni, le sappia riconoscere nella storia (propria e della comunità) e le combatta per annullarle. Per riconoscerle (dico io) ha necessità dell'istruzione nel senso di memoria e di discernimento Dopo che ha distrutto completamente le falsità (fase del leone) può finalmente costruirsi un futuro come un bambino che finalmente non ha più i carichi vincolanti e schiavisti del passato.

In tal senso la scuola raggiunge i veri obiettivi che sono quelli di FORMARE l'uomo e il cittadino. Attraverso le varie discipline insegna a discernere, a conoscere la propria storia, ad arricchire il proprio sapere sia manuale che nozionistico.

E questo sapere si può insegnare ad un alunno non tramite il grigiore  dell'online, ma soprattutto utilizzando il contatto diretto con altri esseri umani: la presenza di quelli che chiamiamo classe e insegnanti non è affatto annullabile.
Tornare in alto Andare in basso
Alevar8



Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 04.08.16
Località : Veneto, tra la terra e il cielo

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mer Ago 17, 2016 10:47 am

Quindi io che mi sono laureato (più d'una volta), non sarei libero in quanto cattolico e politico...
Tornare in alto Andare in basso
Giuliainvisita



Messaggi : 384
Data d'iscrizione : 05.05.15

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mer Ago 17, 2016 12:26 pm

Alevar8 ha scritto:
Quindi io che mi sono laureato (più d'una volta), non sarei libero in quanto cattolico e politico...

L'istruzione ci dà enormi mezzi per discernimento. Sta poi a noi volerli utilizzare oppure no.
Il brutto e l'ingiusto sta quando ogni uomo o donna della terra non viene messo nelle condizioni di essere istruito e non può utilizzare liberamente le capacità di giudizio e di scelta e si deve subire quello che decidono gli altri.

https://www.youtube.com/watch?v=KPhdkuuz5tU
Tornare in alto Andare in basso
Alevar8



Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 04.08.16
Località : Veneto, tra la terra e il cielo

MessaggioOggetto: Re: A che serve studiare ?   Mer Ago 17, 2016 2:06 pm

Al di là di CL che non rappresenta il Cattolicesimo in senso stretto. Ad ogni modo a mio parere le parole del Tommasi sono da prendere con le pinze, da uomo di sinistra fa discorsi di sinistra che rispetto ma non condivido assolutamente, ma non vorrei mettermi a parlare di politica qui...
Tornare in alto Andare in basso
 
A che serve studiare ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» DECAPTETYL 0,1MG...CHI MI SPIEGA A COSA SERVE???
» Per il deltacortene serve la ricetta?
» Cariotipo normale, perchè non serve fare gli approfondimenti per la poliabortività?
» Quanta acqua serve?
» A cosa serve la IUI?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: