Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Notizia gravissima  - Pagina 11 Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 Notizia gravissima

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 7 ... 10, 11, 12 ... 16  Seguente
AutoreMessaggio
Fantaman



Messaggi : 1333
Data d'iscrizione : 30.08.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 19, 2016 2:16 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/chiamata-diretta-dirigente-chiede-prova-concorsuale-lettera-referenze-e-costituisce-commissione

Ecco i magnifici effetti della 107 e della chiamata diretta, vero nucleo fondante della scellerata legge.

Per un caso eclatante che verrà segnalato e forse sanzionato, ve ne saranno migliaia analoghi che passeranno in sordina... umiliando docenti che magari sono finiti a 800km da casa.
Qua si sta legittimando un vero e proprio "feudalesimo" delle istituzione scolastiche dove il DS diventa il "raiss" insieme ai suoi giannizzeri...

Mi vergogno di vivere in Italia e spero che la classe politica che ha voluto tutto questo venga presto spazzata via da un sussulto di libertà e giustizia.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyMer Ago 24, 2016 1:42 pm

[quote:645d="bourbaki"]Va bene confrontare i diversi punti di vista, ma la propaganda no, per favore, le immissioni in ruolo non sono un merito della 107, ma conseguenza delle sentenze della corte di giustizia europea prima e della corte costituzionale dopo, la 107 ha solamente cercato di ridurre i danni a livello di erario, cogliendo l'occasione per attuare in un sol colpo tutte le intenzioni dei precedenti ministeri, dalla Moratti a Profumo.[/quote]

A parte che no, la sentenza europea non c'entra una beata fava, come ti ha dimostrato l'utente mordekayn (la propaganda la stai facendo tu, se tiri fuori questa bufala a sostegno della tua tesi). Detto ciò: tu parli di privatizzazione, bene, alla luce della 107 e del significato del termine "privatizzare", che si può tranquillamente applicare ad esempio alle autostrade e al trasporto ferroviario, perché usi questo concetto per riferirti alla scuola? E' forse stato delegato a enti o aziende private il sistema pubblico di istruzione?


Ultima modifica di silver76 il Mer Ago 24, 2016 1:53 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyMer Ago 24, 2016 1:47 pm

[quote:6314="paniscus_2.0"][quote:6314="silver76"]@paniscus_2.0
Concordo.
C'è stato un appiattimento generale nelle richieste di requisiti, che non so se imputare alla tempistica ristretta con cui questi bandi sono stati richiesti alle scuole e quindi scritti, a precise indicazioni interne da parte del MIUR che abbiano invitato le scuole a [b]"restare sul vago" in modo da non precludere a un numero eccessivo di docenti una possibile autocandidatura[/b], oppure al fatto che i DS vivono con particolare apprensione il trattamento di DSA, BES et similia.[/quote]

Ma è mai possibile che tali prescrzioni siano considerate "sul vago", ossia abbordabili a quasi tutti senza precludere l'accesso a troppa gente, mentre i titoli relativi a espreienze specifiche di insegnamento o a specializzazioni sulla materia, siano considerati rarissimi?

Cioè, considerando che la normativa sui bes esiste solo da tre o quattro anni, e che la maggior parte delle altre amenità sulla flipped classroom o sulla prevenzione del cyberbullismo sono altrettanto recenti (e oggettivamente parecchio marginali)... come è possibile che si pensi VERAMENTE di trovare più gente che abbia fior di certificazioni in questi ambiti, piuttosto che titoli culturali più "tradizionali"?????[/quote]

me lo sono chiesto anche io e mi sono risposto leggendo qua e là i bandi pubblicati dalle scuole, che richiedono certificazioni sui BES e sui DSA O IN ALTERNATIVA concrete esperienze di insegnamento in questi contesti. Credo che un buon numero di insegnanti di qualsiasi ordine e grado possa attestare senza problemi di avere lavorato in una classe in cui era presente uno o più studenti con DSA e di avere quindi collaborato alla stesura del PDP. Lo stesso dicasi per le cosiddette "didattiche innovative": io vedo richieste di "esperienze concrete" più che di certificazioni.
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyMer Ago 24, 2016 2:00 pm

[quote:c16b="silver76"][quote:c16b="bourbaki"]
Mi associo all'utente che ha risposto prima di me, nel l'affermare che in realtà la 107, e la chiamata diretta in particolare lungi dall'essere il compimento di una vera autonomia, sono esattamente l'opposto, ovvero un mezzo per uniformare e massificare la classe docente. [/quote]

Davvero?
Massifica più la chiamata diretta che il sistema delle GAE, cioè un sistema che attribuisce a chiunque lavori per un anno nella scuola gli stessi 12 punti, a prescindere dalla qualità della sua azione di insegnamento? un sistema che a parità di punteggio dà precedenza a chi ha un numero maggiore di figli? un sistema che attribuisce a chi ha una seconda laurea gli stessi 3 punti di chi acquista comodamente da casa un titolo di master di II livello?

Massifica di più la chiamata diretta che il sistema precedente di mobilità, quello per cui ancora una volta il punteggio era determinato praticamente solo dall'anzianità di servizio e dalla figliolanza?

non mi hai convinto.

[quote:c16b="bourbaki"]In merito al resto, invidio la tua esperienza idilliaca con l'autonomia applicata all'istruzione, con gli spazi di ricerca, gli obiettivi, e tutte le altre belle cose che hai descritto, temo che nella maggioranza dei casi la realtà sia più vicina alla mia percezione da gufo come direbbe qualcuno che conosciamo. [/quote]

Devo essermi espresso male. Io non ho nessuna "esperienza idilliaca con l'autonomia applicata all'istruzione" da vantare; anzi sono il primo a dire che tutta la legislazione sull'autonomia fin qui è praticamente rimasta lettera morta, come dimostra una veloce analisi dei POF prodotti dalle scuole in questi anni, che dell'autonomia di sperimentazione e ricerca avrebbero dovuto essere la carta d'identità. D'altra parte come agire diversamente, quando una scuola deve supinamente accettare che il suo organico sia determinato esclusivamente dalla mobilità volontaria degli insegnanti, cioè un sistema per cui accedere a una cattedra di greco al liceo classico per un insegnante è più facile se quest'ultimo ha insegnato 10 anni alla primaria come docente di ruolo piuttosto che appunto al classico come precario? Di quali risultati può davvero essere responsabilizzato un DS di un liceo scientifico nel quale convergono per domanda volontaria e scorrimento di graduatorie (di mobilità o GAE) basate su tutto tranne che sulla qualità degli insegnanti, i peggiori docenti di matematica della provincia?

[quote:c16b="bourbaki"]Inoltre io voglio essere valutato, e voglio essere valutato non solo per dei titoli che si comprano in tanto al chilo, ma voglio essere valutato costantemente nella mia azione didattica e nella mia preparazione, ovviamente da chi ha titoli e competenze per farlo, e non è certo il ds, la cui preparazione, se va bene si limita a conoscere la legislazione scolastica e magari la materia che insegnava prima; si abbia il coraggio di formare un corpo ispettivo adeguato e sono pronto a confontarmi h24 con un ispettore, che mi valuti, ma deve essere una persona con cui possa confontarmi realmente su problematiche e questioni didattiche, di contenuti e metodi.[/quote]

Guarda io voglio crederti, davvero, voglio credere che tu desideri ardentemente che il tuo lavoro venga valutato eccetera eccetera. E' quello che diciamo tutti. Poi però appena all'orizzonte si intravede una  possibilità che qualcuno da fuori metta bocca su quello che combiniamo in classe e sui risultati che otteniamo oppure - peggio ancora - sulle nostre competenze disciplinari, apriti cielo! Piovono i distinguo, i se, i ma e soprattutto le urla contro lo stato fascista che vuole distruggere la scuola pubblica. La verità è che la grande maggioranza di noi, appena mette in tasca il pezzo di carta con sopra scritto "abilitazione" insieme alla copia del contratto a tempo indeterminato, si sente intoccabile per tutta la vita. Anzi, la spocchia da Lord col seggio a vita in parlamento comincia anche prima: quando si è trattato di sostenere l'esame per entrare alle SSIS e poi per accedere ai TFA, quando esce il bando di un concorso ordinario, è tutto un gridare alla luna che noi siamo già straselezionati dall'università e da anni di onorato servizio precario a scuola.[/quote]

La chiamata diretta massifica perché i titoli richiesti sono nel 90% dei casi gli stessi per ogni tipo di scuola, perché in ogni caso non garantisce una selezione maggiore di quanto non facessero le tabelle di valutazione titoli precedenti, perché non entra in alcun modo nell'accertamento delle reali capacità del docente, in definitiva una ecdl conseguita di riffa o di raffa vent'anni fa non è un titolo più significativo di avere due figli. Vogliamo porre l'accento sulla qualità dell'insegnamento? Ci sto, sarebbe bastato prendere le vecchie tabelle di valutazione e diminuire il peso del servizio e delle esigenze familiari ed aumentare quello dei titoli culturali, si sarebbe ottenuto lo stesso identico risultato, ovvero i docenti migliori nelle scuole d'élite ed i peggiori nelle scuole sfigate, con il vantaggio però di avere criteri oggettivi e non affidarsi alla sorte di confrontarsi con dirigenti più o meno stabilì mentalmente. Per quanto riguarda la valutazione io ho scritto il mio pensiero, e di quello rispondo, ovviamente logica vorrebbe che un docente di greco venga valutato da chi sa distinguere un delta da un theta, ma se è troppo mi scuso per lo spirito corporativistico.
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyMer Ago 24, 2016 2:04 pm

[quote:5cef="silver76"][quote:5cef="bourbaki"]Va bene confrontare i diversi punti di vista, ma la propaganda no, per favore, le immissioni in ruolo non sono un merito della 107, ma conseguenza delle sentenze della corte di giustizia europea prima e della corte costituzionale dopo, la 107 ha solamente cercato di ridurre i danni a livello di erario, cogliendo l'occasione per attuare in un sol colpo tutte le intenzioni dei precedenti ministeri, dalla Moratti a Profumo.[/quote]

A parte che no, la sentenza europea non c'entra una beata fava, come ti ha dimostrato l'utente mordekayn (la propaganda la stai facendo tu, se tiri fuori questa bufala a sostegno della tua tesi). Detto ciò: tu parli di privatizzazione, bene, alla luce della 107 e del significato del termine "privatizzare", che si può tranquillamente applicare ad esempio alle autostrade e al trasporto ferroviario, perché usi questo concetto per riferirti alla scuola? E' forse stato delegato a enti o aziende private il sistema pubblico di istruzione?[/quote]

La sentenza europea c'entra eccome, se non si fosse provveduto a svuotare le gae il problema si sarebbe riproposto ogni anno, e quindi si è scelto per convenienza di svuotarle e di tagliare la testa al toro.
Torna in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyMer Ago 24, 2016 8:46 pm

[quote:6aa7="bourbaki"][quote:6aa7="silver76"][quote:6aa7="bourbaki"]Va bene confrontare i diversi punti di vista, ma la propaganda no, per favore, le immissioni in ruolo non sono un merito della 107, ma conseguenza delle sentenze della corte di giustizia europea prima e della corte costituzionale dopo, la 107 ha solamente cercato di ridurre i danni a livello di erario, cogliendo l'occasione per attuare in un sol colpo tutte le intenzioni dei precedenti ministeri, dalla Moratti a Profumo.[/quote]

A parte che no, la sentenza europea non c'entra una beata fava, come ti ha dimostrato l'utente mordekayn (la propaganda la stai facendo tu, se tiri fuori questa bufala a sostegno della tua tesi). Detto ciò: tu parli di privatizzazione, bene, alla luce della 107 e del significato del termine "privatizzare", che si può tranquillamente applicare ad esempio alle autostrade e al trasporto ferroviario, perché usi questo concetto per riferirti alla scuola? E' forse stato delegato a enti o aziende private il sistema pubblico di istruzione?[/quote]

La sentenza europea c'entra eccome, se non si fosse provveduto a svuotare le gae il problema si sarebbe riproposto ogni anno, e quindi si è scelto per convenienza di svuotarle e di tagliare la testa al toro.[/quote]

non è così: la sentenza della corte di giustizia europea riguardava un numero limitato e una particolare tipologia di supplenti (bisognava avere prestato servizio ininterrottamente per 36 mesi su cattedre vacanti e disponibili, in altre parole quelle che si pagavano fino al 31 agosto); sarebbe bastato indennizzare quelli - nemmeno per forza assumerli e bandire un nuovo concorso per quei posti, perché questo era quallo che chiedeva l'Europa, al netto delle chiacchiere da forum, e nel frattempo stabilire il divieto per legge di superare i 36 mesi di supplenza, e l'erario ne avrebbe senza dubbio tratto giovamento.

ma torniamo in topic, please: perchè a proposito della 107 parli di privatizzazione? la scuola è stata forse affidata a enti/soggetti privati?
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyGio Ago 25, 2016 1:12 am

Ho parlato di privatizzazione rispondendo ad un altro utente che riteneva il modello privato un modello alternativo a quello, ritenuto fallimentare, dell'istruzione pubblica come è stata concepita sinora. Poi che la chiamata diretta cerchi di scimmiottare il modello anglosassone del contratto di lavoro diretto fra Docenti e scuole private mi pare anche troppo ovvio. Per quanto riguarda le assunzioni, è lapalissiano che se le gae non fossero state svuotate, avrebbero continuato a sfornare supplenti che avrebbero continuato a raggiungere i 36 mesi fatidici e l'amministrazione avrebbe continuato a trovarsi in torto, plain and simple.
Torna in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyGio Ago 25, 2016 9:30 am

[quote:b52e="bourbaki"]H Poi che la chiamata diretta cerchi di scimmiottare il modello anglosassone del contratto di lavoro diretto fra Docenti e scuole private mi pare anche troppo ovvio.[/quote]

A parte che in Inghilterra e nei sistemi derivati la chiamata diretta è praticata da tutte le scuole, pubbliche e private, a me invece pare fin troppo ovvio che la chiamata diretta della buona scuola scimmiotta i nostri stessi sistemi di reclutamento negli enti statali autonomi (come abbiamo dimostrato poco sopra). Ma appunto scimmiotta: da nessuna parte al mondo e in nessun settore della pubblica amministrazione lo stato si considera in obbligo di assumere in ruolo tutti - anche gli insegnanti che nessuna scuola ha voluto - per il solo fatto che hanno il titolo di abilitazione.

[quote:b52e="bourbaki"]Per quanto riguarda le assunzioni, è lapalissiano che se le gae non fossero state svuotate, avrebbero continuato a sfornare supplenti che avrebbero continuato a raggiungere i 36 mesi fatidici e l'amministrazione avrebbe continuato a trovarsi in torto, plain and simple.[/quote]

No, mi spiace, non è lapalissiano per nulla. la sentenza della corte di giustizia europea sul lavoro precario è uno dei testi più commentati e meno letti del mondo. Ancora un po' e fa la fine della Bibbia. Ti ripeto che in base a quella sentenza lo stato era semplicemente chiamato a bandire concorsi per il posti vacanti e disponibili (quelli in organico di diritto) e proprio sulla lettera di quel testo il governo sarebbe stato autorizzato a introdurre leggi volte a vietare la proroga delle supplenze oltre i 36 mesi. Altro che 90mila assunzioni e organico potenziato.

Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyGio Ago 25, 2016 10:58 am

Guarda che gli insegnanti che nessuna scuola ha voluto, prima di non essere voluti da nessuna scuola erano e saranno già di ruolo, e magari saranno quelli che nei concorsi, passati presenti e futuri, si saranno piazzati meglio di quelli che vengono invece presi dalle scuole, questo perché la chiamata diretta non garantisce proprio nulla per quanto riguarda la qualità e/o la preparazione del singolo docente, ma, a voler essere buoni, solamente l'aderenza del tal docente ad un profilo molto poco distinto ricercato da tal scuola o da tal dirigente in un tal momento, quindi trovo molto poco onesto intellettualmente il voler marchiare col marchio dell'infamia i docenti che non saranno scelti da alcuna scuola, perché questo non significa, dati alla mano, assolutamente nulla. Per quanto riguarda poi la questione della sentenza, lo stato è stato condannato per aver rinnovato oltre il tempo consentito contratti a td, quindi già erano previsti risarcimenti per coloro che erano stati penalizzati in passato, senza assumere i 90mila e senza l'organico potenziato la situazione si sarebbe senz'altro riproposta, perché le procedure concorsuali di cui alla sentenza possono essere interpretate anche come le stesse gae, che altro non sono che concorso per soli titoli. Vorrei poi sapere in che modo lo stato può impedire la proroga delle supplenze oltre i 36 mesi agli aventi diritto, se non assumendoli a ti, a meno di non pensare a soluzioni finali per i precari. Onestamente credo che la tua, e di altri, passione e costanza nel difendere questa buona scuola, meritino cause migliori, anche perché si rischia di diventare più realisti del re.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 4985
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 30

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 11:40 am

La chiamata diretta a parte far perdere tempo non garantisce nulla.

Allora..

Apprendo che l'USP ha dato l'incarico triennale ad un docente siciliano che OVVIAMENTE a Milano avrà qualche difficoltà a lavorare in quanto consigliere di circoscrizione...dovrò vedere un attimo la normativa e capire cosa viene concesso in questi casi.
Nelle more di vedere se gli danno l'assegnazione provvisoria già ci ha fatto capire che marcherà visita, presumibilmente tutto l'anno, frazionando le assenze nei modi più fantasiosi.

Chi dobbiamo ringraziare per questo?
Io qualche idea già ce l'avrei..a partire dal suo compaesano Faraone.


Anche queste sono "chiamate dirette" ah,ah,ah.

Dall'anno prossimo vedo di spostarmi in didattica o in contabilità perché non se ne può più.
Si inizia a delineare il prossimo anno scolastico..già solo metà anno lo dovrò occupare a  far  decreti e a far centinaia di pezzetti di contratto a cadenza settimanale per i supplenti.

Bah
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 4985
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 30

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 12:07 pm

[quote:a6b1="bourbaki"]Guarda che gli insegnanti che nessuna scuola ha voluto, prima di non essere voluti da nessuna scuola erano e saranno già di ruolo, e magari saranno quelli che nei concorsi, passati presenti e futuri, si saranno piazzati meglio di quelli che vengono invece presi dalle scuole, questo perché la chiamata diretta non garantisce proprio nulla per quanto riguarda la qualità e/o la preparazione del singolo docente, ma, a voler essere buoni, solamente l'aderenza del tal docente ad un profilo molto poco distinto ricercato da tal scuola o da tal dirigente in un tal momento, quindi trovo molto poco onesto intellettualmente il voler marchiare col marchio dell'infamia i docenti che non saranno scelti da alcuna scuola, perché questo non significa, dati alla mano, assolutamente nulla. Per quanto riguarda poi la questione della sentenza, lo stato è stato condannato per aver rinnovato oltre il tempo consentito contratti a td, quindi già erano previsti risarcimenti per coloro che erano stati penalizzati in passato, senza assumere i 90mila e senza l'organico potenziato la situazione si sarebbe senz'altro riproposta, perché le procedure concorsuali di cui alla sentenza possono essere interpretate anche come le stesse gae, che altro non sono che concorso per soli titoli. Vorrei poi sapere in che modo lo stato può impedire la proroga delle supplenze oltre i 36 mesi agli aventi diritto, se non assumendoli a ti, a meno di non pensare a soluzioni finali per i precari. Onestamente credo che la tua, e di altri, passione e costanza nel difendere questa buona scuola, meritino cause migliori, anche perché si rischia di diventare più realisti del re.[/quote]

Le riforme vanno fatte con criterio, cercando di garantire le esigenze delle istituzioni scolastiche, del servizio scuola e tutelando i diritti dei lavoratori, nei casi in cui oggettivamente c'è stato abuso nella reiterazione dei contratti a tempo determinato (su posto vacante e disponibile)
Fare le cose a pene di segugio, non è mai una buona idea.
Nelle gae sono stati assunti TI lavoratori anche senza aver maturato 36 mesi su posto vacante e disponibile con un piano faraonico i cui benefici sono molto dubbi.
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 12:28 pm

Da che mi ricordo io ogni riforma della scuola è stata fatta alla carlona, di solito con l'obiettivo principale di tagliare le spese, camuffato sotto gli slogan più fantastici, ed il top lo abbiamo raggiunto da ogni punto di vista con la buona scuola. Sono convinto che senza la famosa sentenza europea non sarebbe successo proprio nulla, Renzi è al governo dal febbraio 2014, e sta riforma guarda caso è stata concepita in fretta e furia solo dopo la sentenza di Strasburgo (nov 2014), senza che se ne fosse MAI parlato nei programmi elettorali del PD.
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

Dulcamara

Messaggi : 1767
Data d'iscrizione : 20.03.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 2:59 pm

[quote:b9b9="bourbaki"][quote:b9b9="Dulcamara"]bourbaki, la questione è semplice, a molti e a me piacerebbe che le scuole si regolassero come le asl e l'università, che sono enti pubblici e indicono concorsi pubblici. La vostra critica in merito al fatto che così la scuola si privatizza o si distrugga la scuola pubblica etc etc è semplicemente ridicola. E' semplicemente un modello alternativo a quello attuale o del recente passato e sarebbe ora di provarne altri, visti gli splendidi risultati ottenuti finora...[/quote]

Infatti si sono visti i magnifici risultati ottenuti dalla sanità e dalle università italiane con questi metodi, inoltre, ed è un fatto ormai assodato le privatizzazioni in tutti gli ambiti hanno portato diminuzione della qualità dei servizi e disagi per l'utenza, e gli esempi si sprecano. Le storture che negli anni sono intervenute sono dovute ad interventi scriteriati, quanto estemporanei dei governanti di turno, i cambiamenti effettuati con la collaborazione dei docenti e con un'adeguata fase di sperimentazione e ricerca, come quello intervenuto nella scuola primaria nel passaggio dal maestro unico al team di insegnanti hanno prodotto ottimi risultati, tanto è vero che qualche governante ha cercato recentemente di sabotarlo. La scuola e l'istruzione sono cose serie, molto serie, e la logica del cambiare tanto per, onestamente non lo è per nulla.
[/quote]

Ma cosa c'entrano le privatizzazioni? Il decentrare alle scuole l'assunzione con concorsi locali non è privatizzarle. Forse non saranno magnifici i risultati di Università e ASL, ma sempre meglio di quelli della scuola... Riguardo alle scuole elementari davvero magnifico l'aver seguito i dogmi della peggior pedagogia per precipitare nei dati ocse pisa in cui la scuola elementare prima eccelleva... Visto che sono cose serie bisognerebbe guardare alla realtà degli ultimi vent'anni, non a mantra ripetuti ad nauseam di luoghi comuni da sala docenti nel più perfetto corporativismo fascista.


Ultima modifica di Dulcamara il Ven Ago 26, 2016 4:09 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 3:20 pm

Ehm, i dati ocse, questo moloch a cui inchinarsi e sacrificare i nostri giovani, come ai tempi dei fenici, ma che vengono contestati nella forma e nella sostanza da parecchi ed esimi cattedratici di varie nazionalità, dicono proprio il contrario, ovvero che l'istruzione primaria italiana è quella più vicina, in alcuni indicatori persino superiore, alla media europea, il tallone d'Achille dell'istruzione italiana è proprio l'università, questi sono i dati, i mantra li ripeti tu e altri che, come ho già detto ad un altro utente, è bene che troviate cause migliori su cui spendere tempo ed energie.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 70702
Data d'iscrizione : 23.08.10

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 3:47 pm

E tra l'altro la chiamata "per competenze" mi sembra perfettamente coerente con i dogmi pedagogici, ben più di quanto non fossero i precedenti sistemi di reclutamento.
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

Dulcamara

Messaggi : 1767
Data d'iscrizione : 20.03.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 3:50 pm

[quote:6010="bourbaki"]Ehm, i dati ocse, questo moloch a cui inchinarsi e sacrificare i nostri giovani, come ai tempi dei fenici, ma che vengono contestati nella forma e nella sostanza da parecchi ed esimi cattedratici di varie nazionalità, dicono proprio il contrario, ovvero che l'istruzione primaria italiana è quella più vicina, in alcuni indicatori persino superiore, alla media europea, il tallone d'Achille dell'istruzione italiana è proprio l'università, questi sono i dati, i mantra li ripeti tu e altri che, come ho già detto ad un altro utente, è bene che troviate cause migliori su cui spendere tempo ed energie.[/quote]

Peccato che prima della meglio pedagogia della "fantasia al potere" fosse, se ben ricordo, fra le migliori del mondo...


Ultima modifica di Dulcamara il Ven Ago 26, 2016 3:54 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

Dulcamara

Messaggi : 1767
Data d'iscrizione : 20.03.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 3:53 pm

[quote:9835="Dec"]E tra l'altro la chiamata "per competenze" mi sembra perfettamente coerente con i dogmi pedagogici, ben più di quanto non fossero i precedenti sistemi di reclutamento.[/quote]

Certamente, io infatti farei i concorsi scuola per scuola, concorso diretto, non chiamata diretta, a me questa riforma non basta assolutamente. Almeno però questo sistema ha sanato la situazione delle GAE e non le riproporrà.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 70702
Data d'iscrizione : 23.08.10

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 4:02 pm

E naturalmente tu sei convinta che i concorsi scuola per scuola non si baserebbero sempre sulla pedagogia che tu critichi.
A me sembra che siano due problemi diversi che tu leghi arbitrariamente: quello del paradigma culturale dominante (posso chiamarlo così?) e quello del sistema di reclutamento.
Io ho già scritto molte volte che ritengo e ritenevo il sistema delle Gae come il sistema migliore, ma ne abbiamo parlato molte volte e non siamo d'accordo: pazienza. Non posso però fare a meno di chiedermi quale situazione delle Gae avrebbe sanato la legge 107, visto che le Gae esistono ancora e che presumibilmente continueranno ad esistere ancora per decenni, almeno nella scuola primaria e dell'infanzia e per le classi di concorso con più iscritti della secondaria.
Torna in alto Andare in basso
Filosofo80

Filosofo80

Messaggi : 1167
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 5:18 pm

Dec hai pienamente ragione, è proprio quello che sostengo anch'io: le GAE con i dovuti aggiustamenti (lavoro nelle paritarie e maggior controllo su certificazioni varie) sono il miglior sistema possibile
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 5:33 pm

[quote:398a="Dulcamara"][quote:398a="bourbaki"]Ehm, i dati ocse, questo moloch a cui inchinarsi e sacrificare i nostri giovani, come ai tempi dei fenici, ma che vengono contestati nella forma e nella sostanza da parecchi ed esimi cattedratici di varie nazionalità, dicono proprio il contrario, ovvero che l'istruzione primaria italiana è quella più vicina, in alcuni indicatori persino superiore, alla media europea, il tallone d'Achille dell'istruzione italiana è proprio l'università, questi sono i dati, i mantra li ripeti tu e altri che, come ho già detto ad un altro utente, è bene che troviate cause migliori su cui spendere tempo ed energie.[/quote]

Peccato che prima della meglio pedagogia della "fantasia al potere" fosse, se ben ricordo, fra le migliori del mondo...[/quote]

Guarda, te lo dico con sincerità, anche a me piaceva molto di più, sotto molti punti di vista, la scuola italiana per com'era organizzata sino alla metà degli anni 90, e anch'io ritengo che troppa gente che non avrebbe dovuto, fra pedagogisti, sociologi, psicologi, etc., ha influenzato in maniera negativa la vita e lo sviluppo del sistema scolastico in Italia. Bisogna dire però due cose, la prima è che personalmente ho portato l'esempio della scuola primaria come cambiamento condiviso fra istituzioni, e corpo docente alla luce di risultati sperimentati durante anni di prova, per sottolineare il metodo che andrebbe seguito nell'implementate ogni intervento riformatore; la seconda l'ha già introdotta l'utente che mi ha preceduto, ovvero che l'impianto di questa riforma e di quelle che l'hanno proceduta sono figli del pedagogismo, e di quella che viene chiamata, con termine che personalmente odio, genericamente scuola dell'inclusione.
Torna in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 6:05 pm

[quote:41d4="bourbaki"]Da che mi ricordo io ogni riforma della scuola è stata fatta alla carlona, di solito con l'obiettivo principale di tagliare le spese, camuffato sotto gli slogan più fantastici, ed il top lo abbiamo raggiunto da ogni punto di vista con la buona scuola. Sono convinto che senza la famosa sentenza europea non sarebbe successo proprio nulla, Renzi è al governo dal febbraio 2014, e sta riforma guarda caso è stata concepita in fretta e furia solo dopo la sentenza di Strasburgo (nov 2014), senza che se ne fosse MAI parlato nei programmi elettorali del PD.[/quote]

Non concordo sul nesso che stabilisci fra legge 107 e sentenza della corte di giustizia europea.
Se il governo avesse semplicemente inteso correre ai ripari per adeguarvisi sarebbe bastato che agisse così:
1. Immissione in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili alla data della sentenza (si trattava solo dei posti in OD, riconoscibili dal fatto che venivano coperti con supplenze fino al 31 di agosto anziché fino al 30 giugno).
2. Indizione di concorsi ogni 36 mesi per la copertura del turnover, in alternativa immissione in ruolo sempre e solo su quei posti (ma tutti quei posti, non su un numero limitato basato su un'aliquota percentuale come era sempre stato fatto) attingendo dalle GAE.
3. Disposizione del divieto di procrastinare supplenze su quel tipo di posto oltre i famosi 36 mesi (il che è in effetti stato disposto, come da comma 131 della legge 107).

Non c'era necessità alcuna di darsi come obiettivo l'esaurimento delle GAE, né di creare dotazioni organiche di potenziamento a quello scopo, né di bandire un concorso proprio per quest'anno, né tanto meno di introdurre la "chiamata diretta" (virgolette indispensabili dato che la chiamata diretta vera è tutt'altra cosa).

Secondo me invece la 107 nasce da una volontà politica di questo governo, basata sulla convinzione che l'immissione in ruolo, cioè la fine del precariato professionale per moltissimi docenti, avrebbe consolidato il consenso di una bella fetta di elettorato, già tradizionalmente orientata a favore del centrosinistra ma potenzialmente "tentata" da altri, più giovani, movimenti, verso l'area politica di governo. Solo che si trattava di una convinzione sbagliata, come si è visto: intanto per cominciare un buon numero di precari ha rinunciato a fare domanda per l'assunzione, rigettando quindi il dettato legislativo della 107 in toto, ma poi anche tra chi ha fatto domanda ha palesemente prevalso l'atteggiamento di scontento verso un provvedimento che veniva vissuto come un obbligatorio supplizio per chi, di fronte al rischio di "deportazioni" varie, avrebbe preferito protrarre la condizione di precariato ancora per molti anni, purché si desse per intesa la certezza di restare stabilmente a casa propria. Poi lo scontento, per tante ragioni, forse qualcuna anche legittima, si è piano piano gonfiato in opposizione nettissima al governo Renzi in generale, come dimostra il fatto che anche su questo forum c'è chi invita persino a votare al referendum sulle riforme costituzionali portando in cabina elettorale il ricordo della buona scuola.

In sostanza la 107 è stata un disastro politico, perché ha prodotto la perdita di consenso proprio da parte di coloro che si credeva di beneficare, e questo è stato evidente praticamente da subito. Se la legge fosse stata "generata" dalla corte di giustizia europea e dalle sue sentenze, Renzi per primo avrebbe senza dubbio fatto presente questo nesso, bastava dire: avete fatto ricorso contro il MIUR, avete vinto, adesso ci tocca fare così, peggio per voi. Se non lo ha fatto è stato proprio perché il "cuore" della legge (cioè l'idea dell'organico dell'autonomia, la ripresa regolare dei concorsi ordinari e la chiamata diretta) non aveva nulla a che fare con quel pronunciamento specifico.
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 26.07.14

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 7:09 pm

Il fatto è fondamentalmente che Renzi, sia dalla nascita del suo governo, è alla ricerca di legittimazione politica e di consenso popolare, perché sa bene che la sua salita a palazzo Chigi ha seguito un percorso quantomeno contorto. Di qui la necessità di porsi come leader forte e decisionista, che gli eventi li domina e non li subisce, anche ricorrendo ad espedienti di tipo propagandistico. Dino alla fine del 2014 nessuno, e tantomeno Renzi aveva mai parlato di una riforma scolastica come priorità del governo, solo la Giannini aveva reiterato la solita storia del piano di assunzioni che sentiamo dai tempi della Moratti. Arriva la sentenza di Strasburgo, e spunta subito l'urgenza di riformare la scuola italiana, e si concepisce un guazzabuglio nel giro di tre mesi. Ovviamente ci sono ragioni di ricerca del consenso dietro, e quale atto governativo ne è esente, ma credo che siano da ricercarsi maggiormente in altri aspetti di questa sciagurata legge, tipo l'alternanza scuola lavoro.
Torna in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 835
Data d'iscrizione : 25.05.13

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptyVen Ago 26, 2016 7:43 pm

[quote:d93c="bourbaki"]Il fatto è fondamentalmente che Renzi, sia dalla nascita del suo governo, è alla ricerca di legittimazione politica e di consenso popolare, perché sa bene che la sua salita a palazzo Chigi ha seguito un percorso quantomeno contorto. Di qui la necessità di porsi come leader forte e decisionista, che gli eventi li domina e non li subisce, anche ricorrendo ad espedienti di tipo propagandistico. [/quote]

Verissimo, concordo in pieno: ti serve consenso a tutti i costi, lo cerchi a destra e a manca, quindi anche dal mondo della scuola. ti chiedi: cosa vogliono più di tutto gli insegnanti più bastonati del mondo, cioè quelli il cui voto rischia di essere spostato verso qualcuno che non sei tu? ti rispondi: essere immessi in ruolo. Se per caso per esserne certo fai un giro sul uebbe, magari chi lo sa dai pure un occhio al forum di orizzontescuola, non fai che leggere di precari che si dicono disposti A TUTTO pur di andare in ruolo (quando cercarono di bloccare i precari nelle GAE di una provincia, per dire, scoppiò il pandemonio: tutti volevano essere liberi di cambiare provincia, per trovare una migliore collocazione in graduatoria). Invece sbagli: in realtà le aspirazioni dei precari stessi erano altre...

Ribadisco: la sentenza europea avrebbe potuto essere un efficace salvagente per il governo, per giustificare la sua riforma, dopo che fu evidente con quale spirito gli insegnanti italiani hanno accolto l'intera legge; non poté essere così perché la 107 con quella sentenza c'entra poco o niente.
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

Dulcamara

Messaggi : 1767
Data d'iscrizione : 20.03.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptySab Ago 27, 2016 1:02 am

[quote:9f7b="Dec"]E naturalmente tu sei convinta che i concorsi scuola per scuola non si baserebbero sempre sulla pedagogia che tu critichi. A me sembra che siano due problemi diversi che tu leghi arbitrariamente: quello del paradigma culturale dominante (posso chiamarlo così?) e quello del sistema di reclutamento.
Io ho già scritto molte volte che ritengo e ritenevo il sistema delle Gae come il sistema migliore, ma ne abbiamo parlato molte volte e non siamo d'accordo: pazienza. Non posso però fare a meno di chiedermi quale situazione delle Gae avrebbe sanato la legge 107, visto che le Gae esistono ancora e che presumibilmente continueranno ad esistere ancora per decenni, almeno nella scuola primaria e dell'infanzia e per le classi di concorso con più iscritti della secondaria.[/quote]

Non è questione di essere d'accordo o meno, le gae oggettivamente si sono rivelate un dramma! E' un dato di fatto storico, non un paragone ideale. Andavano superate. In astratto potranno anche andar bene, forse c'erano dietro buone intenzioni, ma la realtà supera la fantasia. Non esiste un sistema migliore o peggiore, bisogna calare tutto nella pratica e vedere come funziona. Ho già spiegato i motivi secondo i quali per me le gae hanno creato gravissimi problemi, peccato che non li prendiate neppure in considerazione, perché tanto, dogmaticamente, sono il migliore dei sistemi possibili...

Ho anche elencato quali sarebbero i vantaggi degli approcci del tipo chiamata diretta, (ribadisco che quello in essere è un pasticcio, a me piacerebbe il concorso scuola per scuola), ma anche qui, con voi non si può ragionare: dogmaticamente sono il peggiore dei mondi possibili...

E' vero DEC, è possibile che alcune scuole facciano il concorso in salsa pedagogica, orbene saprei che scuole evitare. Non li lego arbitrariamente perché è tutto calato dall'alto, con l'ipocrisia delle autonomie scolastiche fatte con lo stampino... I grandi problemi della scuola di oggi sono dovuti strutturalmente alla crisi economica e conseguente crisi sociale e culturale, sovrastrutturalmente al dominio e alla pervasività della pedagogia di nuovo indirizzo, è semplicemente insulso scagliarsi contro questo o quel governo, un semplice attore degli eventi, non cambia nulla, non si risolve nulla.
Torna in alto Andare in basso
Dulcamara

Dulcamara

Messaggi : 1767
Data d'iscrizione : 20.03.12

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptySab Ago 27, 2016 1:22 am

[quote:b636="bourbaki"]
Guarda, te lo dico con sincerità, anche a me piaceva molto di più, sotto molti punti di vista, la scuola italiana per com'era organizzata sino alla metà degli anni 90, e anch'io ritengo che troppa gente che non avrebbe dovuto, fra pedagogisti, sociologi, psicologi, etc., ha influenzato in maniera negativa la vita e lo sviluppo del sistema scolastico in Italia. Bisogna dire però due cose, la prima è che personalmente ho portato l'esempio della scuola primaria come cambiamento condiviso fra istituzioni, e corpo docente alla luce di risultati sperimentati durante anni di prova, per sottolineare il metodo che andrebbe seguito nell'implementate ogni intervento riformatore; la seconda l'ha già introdotta l'utente che mi ha preceduto, ovvero che l'impianto di questa riforma e di quelle che l'hanno proceduta sono figli del pedagogismo, e di quella che viene chiamata, con termine che personalmente odio, genericamente scuola dell'inclusione.[/quote]

Sì, sarà anche un bel modo di procedere, ma i risultati non sono stati granché se la scuola elementare è peggiorata... E' anche, che io sappia, uno dei pochi casi in cui questo tipo di procedura è giunta a conclusione, il progetto Gonnella è emblematico in merito, tanto per fare un esempio. Sull'inclusione siamo perfettamente d'accordo: la 517 e la 104 erano ottime, un fiore all'occhiello a livello internazionale, bastava qualche intervento per modernizzarle, l'integrazione è un fine forse meno nobile, ma molto più efficace.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 70702
Data d'iscrizione : 23.08.10

Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 EmptySab Ago 27, 2016 2:47 am

[quote:9105="Dulcamara"][quote:9105="Dec"]E naturalmente tu sei convinta che i concorsi scuola per scuola non si baserebbero sempre sulla pedagogia che tu critichi. A me sembra che siano due problemi diversi che tu leghi arbitrariamente: quello del paradigma culturale dominante (posso chiamarlo così?) e quello del sistema di reclutamento.
Io ho già scritto molte volte che ritengo e ritenevo il sistema delle Gae come il sistema migliore, ma ne abbiamo parlato molte volte e non siamo d'accordo: pazienza. Non posso però fare a meno di chiedermi quale situazione delle Gae avrebbe sanato la legge 107, visto che le Gae esistono ancora e che presumibilmente continueranno ad esistere ancora per decenni, almeno nella scuola primaria e dell'infanzia e per le classi di concorso con più iscritti della secondaria.[/quote]

Non è questione di essere d'accordo o meno, le gae oggettivamente si sono rivelate un dramma! E' un dato di fatto storico, non un paragone ideale. Andavano superate. In astratto potranno anche andar bene, forse c'erano dietro buone intenzioni, ma la realtà supera la fantasia. Non esiste un sistema migliore o peggiore, bisogna calare tutto nella pratica e vedere come funziona. Ho già spiegato i motivi secondo i quali per me le gae hanno creato gravissimi problemi, peccato che non li prendiate neppure in considerazione, perché tanto, dogmaticamente, sono il migliore dei sistemi possibili...

Ho anche elencato quali sarebbero i vantaggi degli approcci del tipo chiamata diretta, (ribadisco che quello in essere è un pasticcio, a me piacerebbe il concorso scuola per scuola), ma anche qui, con voi non si può ragionare: dogmaticamente sono il peggiore dei mondi possibili...
[/quote]

Io ho spiegato per anni le ragioni per cui ritengo le Gae preferibili al concorso e soprattutto alla chiamata diretta; probabilmente l'ho fatto prima che tu arrivassi sul forum. Non c'è proprio nulla di dogmatico nella mia posizione. Nella tua invece non vedo grossi argomenti, almeno in quest'ultimo post: le Gae si sono oggettivamente rivelate un dramma (con tanto di punto esclamativo, a segnalare che si tratta di un'argomentazione basata sulla razionalità); è un dato di fatto storico (quale storico ha fatto delle ricerche in merito? E quale sarebbe il dato di fatto?); andavano superate (è così perchè dev'essere così), la realtà supera la fantasia (cosa diavolo significa?)... E poi quello dogmatico sarei io...
Continuare a discuterne ora ha poco senso. Il governo ha scelto di chiudere le Gae (non il governo Renzi, il governo del 2006, se non sbaglio il secondo governo Prodi), di riprendere i concorsi con Monti nel 2012 e con Renzi ora, di introdurre questa fantastica chiamata per competenze: a me sembra che nessuno dei due concorsi sia stato un successo e che la chiamata per competenze per ora sia una cosa ridicola e palesemente inefficace. Scommetto un euro che nel giro di qualche anno si tornerà ad un reclutamento da graduatoria, per la stessa logica per cui da anni si alternano leggi elettorali proporzionali e maggioritarie o forme di stato centraliste o federaliste e, quando si ha l'una, si dice che sia meglio l'altra.
Questo è il momento storico in cui bisogna dire che le Gae sono il male, che vanno svuotate, che hanno creato tanti problemi, quando i problemi sono stati creati da tante cose (i concorsi ordinario e riservato del 1999, i corsi speciali del 2005, la legge sulla parità scolastica, l'autonomia, le varie riforme che si sono succedute), meno che dalle Gae. Prendo atto che i concorsi sono il bene, anzi se fossero a livello di scuola sarebbero ancora meglio: dissento totalmente. Posso? Io sono per un reclutamento oggettivo, basato su una selezione rigorosa, ma svolta da un ente terzo e non certo dai dirigenti scolastici, che non sono tali per diritto divino, ma sono stati nominati anche loro da una graduatoria che nasce da un concorso a sua volta molto discutibile e che ha dato vita in certe regioni a ricorsi che si sono trascinati per anni, al punto che si è dovuto (o voluto) ricorrere a delle sanatorie abbastanza impresentabili. Una selezione che si faccia una volta sola; poi una volta che la si è superata ci si forma per diventare insegnanti, si fa qualche anno di esperienza come supplente e poi si entra in ruolo; insomma le Gae. Un sistema dove non si possa entrare in ruolo solo perché si è superato un concorso che con la scuola vera non ha quasi nulla a che fare, senza nemmeno farsi prima le ossa, o peggio (la tua proposta) perché si conosce qualcuno o si è parente di qualcun altro, come funziona nelle università, con scandali ricorrenti.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty
MessaggioTitolo: Re: Notizia gravissima    Notizia gravissima  - Pagina 11 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Notizia gravissima
Torna in alto 
Pagina 11 di 16Vai alla pagina : Precedente  1 ... 7 ... 10, 11, 12 ... 16  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: