Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Cloretta



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 23.06.15

MessaggioOggetto: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Ven Ago 19, 2016 7:20 pm

Non avendo ottenuto risposta nell'altro thread, ripropongo la domanda qui.
Mi pare d'aver capito che la differenza tra la casella I.35 e la G2 del modulo di assegnazione provvisoria è la seguente:

- Con la I.35 si richiedono anche COE già costituite dall'AT, anche se comprendenti spezzoni appartenenti a scuole non indicate nelle preferenze.

- Con la G2 si richiede di poter formare la cattedra da 18 ore anche con spezzoni che l'AT non ha riunito in COE.

E fin qui okay.

Domanda: che cosa succede se si barra la casella G2 e NON la I. 35? Si ha comunque la possibilità di ottenere una cattedra formata da spezzoni relativi alle scuole indicate nelle preferenze oppure la possibilità di ottenere cattedra con accorpamento di spezzoni viene in questo modo esclusa?

E se, viceversa, si barra la I.35 e NON la G2?

Grazie a chi vorrà chiarire questo dubbio (per me esiziale).
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 1:56 pm

secondo me le cose stanno così:
se barri la casella I.35 stai dicendoti disponibile a COE già costituite (nota bene: le COE, quando sono attribuite come sede definitiva a personale di ruolo, hanno sempre una "testa" e una "coda", cioè una scuola di titolarità e una di completamento; nel caso dell'ap ti potrà essere assegnata quella cattedra se fra le tue preferenze c'è appunto la "testa", mentre la "coda" può essere qualsiasi scuola, anche una che non hai indicato perché la volevi evitare)

Se barri solo questa casella significa che sei a conoscenza delle COE già formate per la tua cdc dal tuo usp e ti vanno bene tutte (le puoi ricavare dai prospetti che riportano le disponibilità per le chiamate dirette e/o le immissioni in ruolo, perché una COE è sempre comunque parte dell'organico dell'autonomia, proprio come fino all'anno scorso era inclusa nell'organico di diritto.

Se barri la casella G2 invece manifesti la tua disponibilità a essere impiegata su accorpamenti di spezzoni, di solito derivanti dall'organico di fatto, appositamente creati dall'usp per costituire una cattedra di 18 ore. Riguardo questo tipo di posti il mio usp - lo so per esperienza diretta - si comporta esattamente come per le COE, cioè le attribuisce a chi fa domanda di ap qualora almeno una delle due sedi sia compresa fra le preferenze dell'aspirante. La differenza essenziale rispetto alla situazione precedente è che chi fa la domanda in questo caso non conosce preventivamente quali spezzoni l'usp accorperà.

Sostanzialmente la casella G2 è una specie di salvagente per quei casi disperati che, pur di ottenere l'assegnazione provvisoria, non hanno problemi a lavorare su più sedi, né a mettere da parte preferenze o idiosincrasie per questa o quella scuola.
Tornare in alto Andare in basso
giggi



Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 30.09.09

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 3:56 pm

silver76 ha scritto:
secondo me le cose stanno così:
...

Se barri la casella G2 invece manifesti la tua disponibilità a essere impiegata su accorpamenti di spezzoni, di solito derivanti dall'organico di fatto, appositamente creati dall'usp per costituire una cattedra di 18 ore. Riguardo questo tipo di posti il mio usp - lo so per esperienza diretta - si comporta esattamente come per le COE, cioè le attribuisce a chi fa domanda di ap qualora almeno una delle due sedi sia compresa fra le preferenze dell'aspirante. La differenza essenziale rispetto alla situazione precedente è che chi fa la domanda in questo caso non conosce preventivamente quali spezzoni l'usp accorperà.

Grazie silver, praticamente hai risposto anche ad una mia richiesta (formulata nel topic delle AP col matitone) a cui non avevano ancora risposto: io non conosco le coe che formerà l'usp con gli spezzoni orario che non sono stati accorpati per formare cattedre di diritto (infatti non compaiono tra le disponibilità per i traferimenti dell'ultima mobilità B/C/D), quindi, oltre al comune di ricongiungimento, ho indicato solo una scuola di un altro comune perchè so che lì è presente uno spezzone; ora con la casella G2 praticamente ho richiesto all'usp di assegnarmi la cattedra (di fatto) formata da accorpamento tra quella scuola ("testa") e qualunque altra scuola dello stesso comune o di altri comuni (casella G2). Spero sia tutto giusto e incrocio le dita :-)
Tornare in alto Andare in basso
Cloretta



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 23.06.15

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 5:47 pm

silver76 ha scritto:
secondo me le cose stanno così:
se barri la casella I.35 stai dicendoti disponibile a COE già costituite (nota bene: le COE, quando sono attribuite come sede definitiva a personale di ruolo, hanno sempre una "testa" e una "coda", cioè una scuola di titolarità e una di completamento; nel caso dell'ap ti potrà essere assegnata quella cattedra se fra le tue preferenze c'è appunto la "testa", mentre la "coda" può essere qualsiasi scuola, anche una che non hai indicato perché la volevi evitare)

Se barri solo questa casella significa che sei a conoscenza delle COE già formate per la tua cdc dal tuo usp e ti vanno bene tutte (le puoi ricavare dai prospetti che riportano le disponibilità per le chiamate dirette e/o le immissioni in ruolo, perché una COE è sempre comunque parte dell'organico dell'autonomia, proprio come fino all'anno scorso era inclusa nell'organico di diritto.

Se barri la casella G2 invece manifesti la tua disponibilità a essere impiegata su accorpamenti di spezzoni, di solito derivanti dall'organico di fatto, appositamente creati dall'usp per costituire una cattedra di 18 ore. Riguardo questo tipo di posti il mio usp - lo so per esperienza diretta - si comporta esattamente come per le COE, cioè le attribuisce a chi fa domanda di ap qualora almeno una delle due sedi sia compresa fra le preferenze dell'aspirante. La differenza essenziale rispetto alla situazione precedente è che chi fa la domanda in questo caso non conosce preventivamente quali spezzoni l'usp accorperà.

Sostanzialmente la casella G2 è una specie di salvagente per quei casi disperati che, pur di ottenere l'assegnazione provvisoria, non hanno problemi a lavorare su più sedi, né a mettere da parte preferenze o idiosincrasie per questa o quella scuola.

Grazie mille, Silver, sei stato gentilissimo... il tuo discorso vale anche per chi, come la sottoscritta, non ha inserito la preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento, ma solo singole scuole, vero? Anche nel mio caso possono assegnarmi spezzoni di scuole non indicate nelle preferenze?
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 6:07 pm

Cloretta ha scritto:

Grazie mille, Silver, sei stato gentilissimo... il tuo discorso vale anche per chi, come la sottoscritta, non ha inserito la preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento, ma solo singole scuole, vero? Anche nel mio caso possono assegnarmi spezzoni di scuole non indicate nelle preferenze?

Secondo me sì, se barri una delle due caselle in cui ci si dichiara disponibili anche a posti articolati su più scuole. Tieni presente comunque che normalmente gli usp - io ho esperienza di due diversi uffici provinciali, che però in questi casi hanno sempre agito in maniera identica - tendono ad accorpare spezzoni in base al vincolo della viciniorietà fra istituti, anche all'interno dello stesso comune, quindi se per qualche ragione sai che nella scuola X ci sono 10 ore in organico di fatto e nella scuola Y ce ne sono 8, e che questo tipo di posti sono gli unici a cui ragionevolmente puoi aspirare, diciamo che la probabilità di beccare proprio quell'accorpamento si fa consistente.

Purtroppo sono calcoli difficili e pieni di variabili e preciso, a onor del vero, che, quando ho provato a usarli per fare previsioni per me e per altri, ho spesso sbagliato.
Tornare in alto Andare in basso
Cloretta



Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 23.06.15

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 9:33 pm

Grazie ancora, Silver... ho tolto la spunta alle caselle degli spezzoni. O mi danno la cattedra intera dove dico io, oppure resto dove sono (meglio doversi spostare lontano che rischiare di finire in certe "scuole"...).
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.   Sab Ago 20, 2016 10:00 pm

ti avrei consigliato la stessa cosa, per lo stesso motivo!
Tornare in alto Andare in basso
 
Caselle G2 e I.35 del modulo: differenze e implicazioni.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Moduli per ispettorato online??
» invio modulo
» Guida ai diversi tipi di abiti da sposo
» Illuminismo Vs cristianesimo
» Vendetta Giustizia e Perdono

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Andare verso: