Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Sull'AP su sostegno ai non specializzati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
arrubiu

avatar

Messaggi : 6260
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioOggetto: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 9:05 am

Promemoria primo messaggio :

Leggo da OS che la Sicilia e la Sardegna, con integrazione regionale del contratto di mobilità, daranno la possibilità ai docenti sprovvisti di titolo per il sostegno di chiedere anche assegnazione provvisoria su sostegno. Tale assegnazione sarà fatta in coda a chi possiede il titolo di sostegno (e meno male).
So che altre regioni danno questa possibilità da diverso tempo (il Piemonte mi pare, magari anche altre).
Sempre dall'articolo di OS leggo che la Sicilia ha inserito una clausola che non sembra presente in quello della Sardegna, ovvero che dai posti a disposizione dei docenti non specializzati saranno tolti (congelati) i posti per i docenti in GAE e in GI provvisti di titolo. Questa clausola mi sembra importante e doverosa, anche perché la legge dice esplicitamente che l'alunno in situazione di disabilità ha diritto all'insegnante specializzato.

L'obiettivo generale lo trovo positivo, ovvero permettere al maggior numero di persone di avere AP verso la propria provincia.
C'è però qualche "ma". Premetto che io sono specializzato anche per il sostegno e quindi nell'immediato questa norma non mi "toglie" niente.
Mi rendo conto che (anche nel forum) il sostegno è visto spesso come un ripiego e sicuramente negli anni scorsi moltissimi docenti dalle GAE (ma non solo) hanno lavorato proprio sul sostegno, senza titolo. Ed era un loro diritto, figuriamoci.

Ritengo che potrebbe essere valutabile l'idea di vincolare in qualche modo l'AP su sostegno senza titolo all'obbligo di formazione, affinché si superi anche l'idea che i posti di sostegno siano visti come una "cassa" da cui attingere per assegnare incarichi.
Come a dire: ok, si può chiedere l'AP su sostegno senza titolo, ma durante l'anno ci si deve formare e magari prendere il titolo di specializzazione.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avvocatodeldiavolo



Messaggi : 1027
Data d'iscrizione : 22.01.12

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 2:50 pm

Quindi, nella domanda di AP va spuntata anche la richiesta su cattedre di sostegno?
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 522
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 2:57 pm

''Anche permettere ai dirigenti di fare il c***o che vogliono, sul concorso poi meglio non pronunciarsi visto come è stato mal gestito.''

La chiamata diretta c'è nei migliori paesi europei, che anzi hanno dirigenti con poteri molto più forti e discrezionali su tutto. Un concorso deve essere selettivo, il 50% che non passa ci sta. Bisogna imparare ad essere più oggettivi, non a guardare solo ai propri interessi.



Tornare in alto Andare in basso
avvocatodeldiavolo



Messaggi : 1027
Data d'iscrizione : 22.01.12

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:00 pm

Evidentemente non hanno gli psicopatici che abbiamo qua, che fanno domande del tipo "hai intenzione di restare incinta"? O vengono vestiti da sceriffi al collegio iniziale.....
Tornare in alto Andare in basso
Giulio11



Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 10.08.16

MessaggioOggetto: Concordo con gli altri   Gio Ago 25, 2016 3:00 pm

Parlo di Catania e Palermo perché i posti sono davvero tanti: 1156 e1800. A Catania sono 377 i docenti in fase C della primaria che dovrebbero rientrare. Io ignoro quanti dei 1156 posti siano della primaria e nemmeno quanti neoassunti abbiano il titolo di sostegno, ma, fatti due calcoli, praticamente tutti i Catanesi torneranno a casa. Un genitore, il cui figlio verrà affidato a un docente non specialista, come la prenderebbe? Ripeto, mio figlio ha fatto tre anni con personale non sempre qualificato e le differenze si sono viste eccome.
Tornare in alto Andare in basso
Stefania Biancani



Messaggi : 2202
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:01 pm

terter ha scritto:
Io, fuori dal vincolo, su sostegno da sempre per scelta precisa, trovo queste soluzioni veramente inqualificabili. L'immagine che ne viene fuori è  sempre la stessa, il sostegno è il ripiego del 99% degl'insegnanti. C'è poco da fare. Con autorizzazione Miur per l'ennesiva volta. Potete criticarmi quanto volete adesso.

Io invece ti ringrazio.
E non poco.

PS con questo è ovvio che capisco chi approfitti di tutto pur di rientrare a casa (molto di più di quelli che hanno sfruttato il sostegno per entrare su materia: non è piacevole sentirsi null'altro che uno strumento, un "trappola" momentanea).
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 987
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:02 pm

Capisco benissimo i genitori che pretenderebbero giustamente insegnanti qualificati. Sono sul sostegno da anni e condivido la loro preoccupazione. Credo però che questa novità non peggiorerà le cose: se in provincia ci sono insegnanti col titolo (di ruolo o no), saranno impiegati prioritariamente loro. Se non ce ne sono più, si chiamerà comunque gente senza titolo e per gli alunni non farà differenza se si tratta di precari o di docenti in AP. Forse, mi viene in mente, si potrebbe evitare la girandola di personale nei primi mesi (l'anno scorso alcuni allievi della mia scuola hanno cambiato tre insegnanti nei primi tre mesi, tutti senza titolo, ça va sans dire).
Tornare in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 4323
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:04 pm

Stefania Biancani ha scritto:
michetta ha scritto:
marine star ha scritto:
allora anche gli insegnanti di sostegno dovrebbero essere messi sulla comune (potenziamento) in coda...noi il titolo sulla comune ce lo abbiamo!

eh, troppo bello.
Per carità, nulla contro chi può sfruttare qualsiasi possibilità venga proposta (e in questo caso lo autorizza il miur, per cui ..)
Il sostegno è un "campo" complicato... Sto aspettando al varco quelli che dicono (o dicevano) che il sostegno è solo una scorciatoia per entrare in ruolo e "rubarlo" agli altri, che chi ha scelto il sostegno si deve arrangiare e stare sul sostegno perchè il ragazzino disabile merita un supporto qualificato, che il sostegno.... (potrei dire mille altre cose) e che ora prendono al volo l'occasione.
Quando è vantaggioso dire che sul sostegno ci devono stare solo gli specializzati, lo si dice (e lo si è detto spudoratamente), quando il sostegno serve ad avvicinarsi a casa, si dice che tanto un sacco di gente lavora da GI senza titolo, per cui...
Mi sta bene tutto. Che il trasferito a Cuneo possa tornare a Catania e che invece di insegnare greco si cimenti nel sostegno lo accetto volentieri, ma non accetterò più ramanzine e critiche sul fatto che, terminato il vincolo, il docente specializzato aspiri a tornare ad insegnare la propria materia.
  

Io invece lo accetto, ma, se permetti, molto ma molto malvolentieri. Specie se oggetto del CIMENTARSI è mio figlio.

hai ragione Stefania
il "volentieri" era ironico, comunque
Non voglio innescare altre polemiche, del resto tu sei con noi da un tempo piuttosto recente. Ti sei persa decine di "ferventi" discussioni sull'argomento sostegno nelle settimane precedenti alla promulgazione della 107
Il mio commento si riferiva a queste situazioni (che non dimentico; purtroppo, di carattere, sono piuttosto rancorosa e sono, diciamo in agguato, aspettando coloro che in passato hanno predicato bene e si stanno accingendo a razzolare male)
Quanto a tuo figlio: merita, meritate competenza e supporto. Tu non conosci la mia storia professionale. Mi sono specializzata sul sostegno (con il primo tfa sostegno - un anno impegnativo con frequenza obbligatoria) in primavera 2015 e a luglio sono entrata in ruolo, fase 0 (per cui, per me, non esiste: grazie matteo!) senza aver mai fatto neppure un giorno di supplenza su sostegno in 10 anni di precariato (sempre svolti su materia). Non mi aspettavo di specializzarmi e di entrare in ruolo, ma così è stato. Su materia sarei stata una fase C (e visti gli esiti di coloro che erano in gae con me, sarei ora fuori provincia). Avrei potuto specializzarmi sul sostegno ai tempi della ssis e lo avrei potuto fare con un terzo in meno di soldi e di ore di impegno. Non lo feci, perché non mi sentivo pronta a lavorare sul sostegno. Due anni fa uscì il bando e vi partecipai anche senza troppa convinzione. Pur avendo zero giorni di servizio sul sostegno (criterio che contribuisce alla formazione della graduatoria), sono entrata in graduatoria grazie ai punteggi della prova scritta e orale.
A settembre ero spaesata. Ce l'avrei fatta? Si, ce l'ho fatta ed è stato un anno di soddisfazioni grandissime. I miei figli, che sono piccoli, tutti i giorni mi chiedono di X e Y i due ragazzini con certificazione che seguo in classe, perché, in casa, racconto sempre di loro.
La fortuna del principiante? Può darsi. Il rapporto che ho instaurato con questi due alunni e le loro famiglie, mi appaga e mi fa sperare di continuare in questo percorso estremamente positivo (ovvio che non mancano anche le difficoltà che abbiamo però sempre superato tutti insieme). Lavoro ad un passo da casa, sto bene nella mia scuola, adoro i miei 2 alunni e sto bene in classe. Magari resterò sul sostegno per sempre. Chi lo sa! Non tollero però che nessuno mi faccia la lezioncina e pretenda che io non abbia (a differenza loro) libertà di scegliere.
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 522
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:04 pm

Anche io vorrei entrare sul sostegno e restarci per sempre, l'ho detto tante volte. Spero che il MIUR aumenti il numero di posti nei corsi di specializzazione. Per ora del III ciclo non c'è neanche l'ombra....
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1139
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:07 pm

bubbylil ha scritto:
''Anche permettere ai dirigenti di fare il c***o che vogliono, sul concorso poi meglio non pronunciarsi visto come è stato mal gestito.''

La chiamata diretta c'è nei migliori paesi europei, che anzi hanno dirigenti con poteri molto più forti e discrezionali su tutto. Un concorso deve essere selettivo, il 50% che non passa ci sta. Bisogna imparare ad essere più oggettivi, non a guardare solo ai propri interessi.




negli altri paesi come sono selezionati i dirigenti? come quì con la tessera del sindacato o partito in tasca? si imita tutto degli altri paesi non quello che fa comodo eh...
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1139
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:09 pm

Giulio11 ha scritto:
Parlo di Catania e Palermo perché i posti sono davvero tanti: 1156 e1800. A Catania sono 377 i docenti in fase C della primaria che dovrebbero rientrare. Io ignoro quanti dei 1156 posti siano della primaria e nemmeno quanti neoassunti abbiano il titolo di sostegno, ma, fatti due calcoli, praticamente tutti i Catanesi torneranno a casa. Un genitore, il cui figlio verrà affidato a un docente non specialista, come la prenderebbe? Ripeto, mio figlio ha fatto tre anni con personale non sempre qualificato e le differenze si sono viste eccome.

poi però ci si lamenta se il disabile non ha il docente di sostegno perchè manca proprio....
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 987
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:15 pm

Si che mi attirerò molte critiche, ma credo che le storie professionali di ognuno di noi siano diverse. In ogni caso la convinzione con cui si sia affrontata la formazione all'insegnamento di sostegno non è assolutamente predittiva della passione profusa sul lavoro. Conosco persone che hanno affrontato il corso di sostegno obtorto collo e che poi sono diventate ottimi insegnanti di sostegno. Del resto accade in tutte le professioni: si svolge spesso un lavoro diverso da quello progettato. E il più delle volte lo si svolge bene e con passione.
E non c'entra col desiderio, a un certo punto della propria carriera, di passare (o tornare) alla particolare: forse i docenti che passano da medie a superiori o da infanzia a primaria sono stati pessimi insegnanti?
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 987
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:16 pm

*curricolare...smartphone semovente;-)
Tornare in alto Andare in basso
pippola

avatar

Messaggi : 428
Data d'iscrizione : 20.10.09

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:16 pm

Per favore mi mettete il link che riporta i posti sos in deroga in Sicilia? Grazie
Tornare in alto Andare in basso
madx

avatar

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.11.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:18 pm

michetta ha scritto:
marine star ha scritto:
allora anche gli insegnanti di sostegno dovrebbero essere messi sulla comune (potenziamento) in coda...noi il titolo sulla comune ce lo abbiamo!

eh, troppo bello.
Per carità, nulla contro chi può sfruttare qualsiasi possibilità venga proposta (e in questo caso lo autorizza il miur, per cui ..)
Il sostegno è un "campo" complicato... Sto aspettando al varco quelli che dicono (o dicevano) che il sostegno è solo una scorciatoia per entrare in ruolo e "rubarlo" agli altri, che chi ha scelto il sostegno si deve arrangiare e stare sul sostegno perchè il ragazzino disabile merita un supporto qualificato, che il sostegno.... (potrei dire mille altre cose) e che ora prendono al volo l'occasione.
Quando è vantaggioso dire che sul sostegno ci devono stare solo gli specializzati, lo si dice (e lo si è detto spudoratamente), quando il sostegno serve ad avvicinarsi a casa, si dice che tanto un sacco di gente lavora da GI senza titolo, per cui...
Mi sta bene tutto. Che il trasferito a Cuneo possa tornare a Catania e che invece di insegnare greco si cimenti nel sostegno lo accetto volentieri, ma non accetterò più ramanzine e critiche sul fatto che, terminato il vincolo, il docente specializzato aspiri a tornare ad insegnare la propria materia.

Concordo in tutto, questa trovata è una buffonata da cialtroni.




 
Tornare in alto Andare in basso
madx

avatar

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.11.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:23 pm

terter ha scritto:
Io, fuori dal vincolo, su sostegno da sempre per scelta precisa, trovo queste soluzioni veramente inqualificabili. L'immagine che ne viene fuori è  sempre la stessa, il sostegno è il ripiego del 99% degl'insegnanti. C'è poco da fare. Con autorizzazione Miur per l'ennesiva volta. Potete criticarmi quanto volete adesso.


Sono in piena sintonia con il tuo pensiero, questa è l'ennesima buffonata.
Non me ne frega nulla con chi criticherà l'intervento.
Tornare in alto Andare in basso
Stefania Biancani



Messaggi : 2202
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:24 pm

@michetta :

scusa se non ho capito l'ironia... su questi temi divento madre belva (la gatta coi gattini) e non sono più lucida

Nel continuo cambio di insegnanti di sostegno ho incontrato bravissimi insegnanti che ci mettevano l'anima, insegnanti che forse del sostegno avrebbero avuto bisogno loro (ma di questi se ne trovano non solo sul sostegno), insegnanti che non facevano nulla per nascondere il fatto che erano lì solo in attesa di passare su materia.
L'argomento è delicato e ha un pregresso che va ben oltre la 107: lo conosco dall'interno di riflesso, come madre di certificato e moglie di insegnante precario su materia "sfortunata" per oltre vent'anni che ne ha viste di tutti i colori; io insegno agli adulti nel mondo dell'associazionismo e lì ci sono altre difficoltà.

Quello che posso dire è che i genitori difficilmente sanno se l'insegnante che accompagna il percorso dei loro figli sia specializzato... a volte ti trovi davanti persone che avranno fatto mille corsi, ma che non capiscono un'acca di psicologia, ma proprio un'acca!

Sono contenta per i tuoi ragazzini ; )
Tornare in alto Andare in basso
elilia77



Messaggi : 759
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:34 pm

Io, invece, ho sempre pensato che il titolo di sostegno dovrebbe essere obbligatorio così come un minimo di esperienza in questo campo: la separazione netta delle due funzioni conduce unicamente alla ghettizzazione dei docenti di sostegno ma soprattutto degli alunni (oltre alle strumentazioni ipocrite per cui il sostegno è vocazione quando devono lavorare gli altri, una cosa che possono fare tutti quando ci serve a non finire in capo al mondo). Tutti sono alunni della classe e tutti sono docenti della classe: un insegnante per me oggi è tale se lo è a 360° e tra le competenze necessarie per un adeguato svolgimento delle sue funzini vi è anche quella relativa al delicato mondo della disabilità. Avere docenti curriculari formati a gestire il complesso mondo della disabilità aiuterebbe in primis gli alunni disabili, non più delegati al solo docente di sostegno, ma davvero compartecipi alle attività della classe. Si vede quando un docente curriculare ha il titolo e quando ha lavorato sul sostegno: ha un'altra sensibilità, un'altra attenzione nei confronti dei disabili e non solo, riesce a comprendere le dinamiche e costruire un lavoro in team con il docente di sostegno, con risultati migliori per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Stefania Biancani



Messaggi : 2202
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:40 pm

lucylucy ha scritto:
Si che mi attirerò molte critiche, ma credo che le storie professionali di ognuno di noi siano diverse. In ogni caso la convinzione con cui si sia affrontata la formazione all'insegnamento di sostegno non è assolutamente predittiva della passione profusa sul lavoro. Conosco persone che hanno affrontato il corso di sostegno obtorto collo e che poi sono diventate ottimi insegnanti di sostegno. Del resto accade in tutte le professioni: si svolge spesso un lavoro diverso da quello progettato. E il più delle volte lo si svolge bene e con passione.
E non c'entra col desiderio, a un certo punto della propria carriera, di passare (o tornare) alla particolare: forse i docenti che passano da medie a superiori o da infanzia a primaria sono stati pessimi insegnanti?

Concordo e, come ho scritto a Michetta, di insegnanti di sostegno ce ne sono di tutti i tipi.

E' il principio che non regge: non hai il titolo ma vuoi tornare a casa? ti do questa possibilità. Ora, a me sembra che qualche falla a livello didattico ci sia, anche se può benissimo succedere che qualcuno dei docenti coinvolti si riveli un ottimo insegnante di sostegno.
Perché succede - eccome! - di incontrare insegnanti di sostegno che sono lì solo per ragioni opportunistiche. Si capisce benissimo, trapela da ogni loro azione, te l'assicuro. E questi magari hanno pure il titolo (conseguito pensando di passare su materia più in fretta), figurati gli altri.
Tornare in alto Andare in basso
madx

avatar

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.11.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:42 pm

Sono da sempre contraria a passaggi di cattedra e rientri da sostegno.
Sono dell'idea che: se ho un assunzione in uno specifico ruolo, quello devo rispettare. Poi se proprio voglio cambiare ruolo, quando sarà indetto un concorso, potrò partecipare come chiunque altro.
Tornare in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 4323
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 3:56 pm

lucylucy ha scritto:
Si che mi attirerò molte critiche, ma credo che le storie professionali di ognuno di noi siano diverse. In ogni caso la convinzione con cui si sia affrontata la formazione all'insegnamento di sostegno non è assolutamente predittiva della passione profusa sul lavoro. Conosco persone che hanno affrontato il corso di sostegno obtorto collo e che poi sono diventate ottimi insegnanti di sostegno. Del resto accade in tutte le professioni: si svolge spesso un lavoro diverso da quello progettato. E il più delle volte lo si svolge bene e con passione.
E non c'entra col desiderio, a un certo punto della propria carriera, di passare (o tornare) alla particolare: forse i docenti che passano da medie a superiori o da infanzia a primaria sono stati pessimi insegnanti?


Le storie professionali sono personali, ovviamente. Quando andavo all'università non consideravo minimamente l'idea di insegnare ed invece..
quanto ai passaggi di ruolo: è uno dei motivi di diatriba delle mie "antiche discussioni" qui sul forum
La maestra di primaria passa alle superiori: ok, legittimo
L'insegnante di sostegno ritorna sulla materia: non ok, scelta opportunista
Giusto per sintetizzare. Mi stanno bene entrambe. Non a tutti però sta bene la seconda situazione. La libertà di scelta è garantita a tutti (seppure per il sostegno collegata ad un vincolo, che non discuto minimamente), eppure, la prima non è criticata; la seconda lo è
Tornare in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 4323
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 4:01 pm

madx ha scritto:
Sono da sempre contraria a passaggi di cattedra e rientri da sostegno.
Sono dell'idea che: se ho un assunzione in uno specifico ruolo, quello devo rispettare. Poi se proprio voglio cambiare ruolo, quando sarà indetto un concorso, potrò partecipare come chiunque altro.

eccolo!!
appunto. Esco dalla discussione, altrimenti ritorniamo a maggio 2015
Giusto per precisare: di nuovo il concorso! Sono abilitata su materia, faccio sostegno, rientro su materia e mi devo abilitare un'altra volta.
Doppia abilitazione, quindi. Anzi una Riabilitazione. E, in termini di punteggio, la doppia abilitazione vale qualcosa?
Buona giornata
Tornare in alto Andare in basso
madx

avatar

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.11.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 4:08 pm

michetta ha scritto:
madx ha scritto:
Sono da sempre contraria a passaggi di cattedra e rientri da sostegno.
Sono dell'idea che: se ho un assunzione in uno specifico ruolo, quello devo rispettare. Poi se proprio voglio cambiare ruolo, quando sarà indetto un concorso, potrò partecipare come chiunque altro.

eccolo!!
appunto. Esco dalla discussione, altrimenti ritorniamo a maggio 2015
Giusto per precisare: di nuovo il concorso! Sono abilitata su materia, faccio sostegno, rientro su materia e mi devo abilitare un'altra volta.
Doppia abilitazione, quindi. Anzi una Riabilitazione. E, in termini di punteggio, la doppia abilitazione vale qualcosa?
Buona giornata

Tu non vuoi comprendere che hai avuto un'assunzione per uno specifico posto......di quello si aveva bisogno, tu avevi le qualifiche ed è giusto che ti sia stato conferito.
Se vuoi un altro ruolo devi concorrere per quel ruolo.
Abilitazione non può significare posto statale a vita, è giusto indire un regolare concorso (non di certo come quelli recenti).
Non ho nulla contro di te, nulla di personale. Desidero solo esprimere un concetto di equità
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1139
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 4:13 pm

madx ha scritto:
michetta ha scritto:
madx ha scritto:
Sono da sempre contraria a passaggi di cattedra e rientri da sostegno.
Sono dell'idea che: se ho un assunzione in uno specifico ruolo, quello devo rispettare. Poi se proprio voglio cambiare ruolo, quando sarà indetto un concorso, potrò partecipare come chiunque altro.

eccolo!!
appunto. Esco dalla discussione, altrimenti ritorniamo a maggio 2015
Giusto per precisare: di nuovo il concorso! Sono abilitata su materia, faccio sostegno, rientro su materia e mi devo abilitare un'altra volta.
Doppia abilitazione, quindi. Anzi una Riabilitazione. E, in termini di punteggio, la doppia abilitazione vale qualcosa?
Buona giornata

Tu non vuoi comprendere che hai avuto un'assunzione per uno specifico posto......di quello si aveva bisogno, tu avevi le qualifiche ed è giusto che ti sia stato conferito.
Se vuoi un altro ruolo devi concorrere per quel ruolo.
Abilitazione non può significare posto statale a vita, è giusto indire un regolare concorso (non di certo come quelli recenti).
Non ho nulla contro di te, nulla di personale. Desidero solo esprimere un concetto di equità

che poi così funziona nel resto della PA, non è che fa la domandina e cambi livello o qualifica, fai un concorso per accedervi, non esiste una cosa del genere che io sappia.
Tornare in alto Andare in basso
madx

avatar

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.11.15

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 4:17 pm

Un laureato in giurisprudenza è un dottore in giurisprudenza, per avere il titolo di avvocato studia e si abilita dopo aver superato una prova scritta ed orale. Superato questo scoglio potrà dirsi avvocato. Non ha diritto per grazia divina al posto statale in un qualunque ufficio, pur se trattasi di ufficio legale. Se lo desidera, dovrà partecipare e vincere un concorso.
Tornare in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 4323
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sull'AP su sostegno ai non specializzati   Gio Ago 25, 2016 4:20 pm

spillo16 ha scritto:
madx ha scritto:
michetta ha scritto:
madx ha scritto:
Sono da sempre contraria a passaggi di cattedra e rientri da sostegno.
Sono dell'idea che: se ho un assunzione in uno specifico ruolo, quello devo rispettare. Poi se proprio voglio cambiare ruolo, quando sarà indetto un concorso, potrò partecipare come chiunque altro.

eccolo!!
appunto. Esco dalla discussione, altrimenti ritorniamo a maggio 2015
Giusto per precisare: di nuovo il concorso! Sono abilitata su materia, faccio sostegno, rientro su materia e mi devo abilitare un'altra volta.
Doppia abilitazione, quindi. Anzi una Riabilitazione. E, in termini di punteggio, la doppia abilitazione vale qualcosa?
Buona giornata

Tu non vuoi comprendere che hai avuto un'assunzione per uno specifico posto......di quello si aveva bisogno, tu avevi le qualifiche ed è giusto che ti sia stato conferito.
Se vuoi un altro ruolo devi concorrere per quel ruolo.
Abilitazione non può significare posto statale a vita, è giusto indire un regolare concorso (non di certo come quelli recenti).
Non ho nulla contro di te, nulla di personale. Desidero solo esprimere un concetto di equità

che poi così funziona nel resto della PA, non è che fa la domandina e cambi livello o qualifica, fai un concorso per accedervi, non esiste una cosa del genere che io sappia.

giuro, poi spengo il pc e non entro più.
Spiegami questo: Mario insegnante di Lettere alle medie - Michetta insegnante di sostegno alle medie
Mi risulta: medesimo livello, medesima qualifica
Se Michetta da sostegno torna a lettere, manterrà lo stesso "livello e qualifica" di quando faceva sostegno e che poi è quello di Mario.
Ti risulta che le nostre buste paghe siano diverse? Cosa c'è scritto nella tua? esattamente quello che c'è scritto nella mia.
L'esempio che hai fatto tu (PA) non ci sta. A meno che, tu consideri superiore il livello di Mario perchè insegna materia ed inferiore quello di Michetta. E forse, mi sa che è così.
Passo e chiudo
Tornare in alto Andare in basso
 
Sull'AP su sostegno ai non specializzati
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Thrive - Gioco sull'evoluzione
» risposta prof alessandra graziottin sull'ovodonazione
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» La verità sull'universo
» Domande sull'alimentazione e sport

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Andare verso: