Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 professori come pacchi: sfogo, disavventura e le lacrime di una collega

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
abak



Messaggi : 736
Data d'iscrizione : 05.03.12

MessaggioOggetto: professori come pacchi: sfogo, disavventura e le lacrime di una collega   Lun Set 05, 2016 5:28 pm

Promemoria primo messaggio :

Riporto il testo della disavventura pazzesca di una collega da lei stessa pubblicato su FB

Ieri alle 15:57 ·

Sono una docente di Educazione Musicale, dopo 17 anni di precariato svolto lavorando in giro per la provincia di Viterbo sono stata assunta in ruolo con la L. 107/2015, la cosiddetta legge della “Buona scuola”. La legge prevedeva un piano straordinario di assunzioni legato ad una mobilità nazionale, alla quale tutti i neoassunti hanno dovuto partecipare. Sia i sindacati che il premier Renzi hanno incoraggiato i precari storici a fare domanda, assicurando che non ci sarebbe stata nessuna deportazione di massa, ma così non è stato. Sono madre di due figli, un giovane adolescente e un bimbo di 9 anni, moglie di un marito anch'egli in mobilità. Non sono più tanto giovane, ho 45 anni e ho già fatto delle scelte di vita che devo portare avanti per non destabilizzare la famiglia. La famiglia...tanto osannata dal premier e anche dal Papa! La mia famiglia ora si sta dividendo, grazie agli errori di un algoritmo che ha deciso le nostre vite! La sera del 3 agosto, dopo giorni di attesa snervante, è arrivato l'esito della mobilità: da Viterbo in Veneto, Cadore! Una doccia fredda, se non fosse che mi sono resa conto di lì a poche ore che tutti i miei colleghi sono rimasti nella provincia. Dei 14 immessi in ambito Viterbo, ben 9 di loro hanno punteggio inferiore al mio! Ma come è possibile? Mi sono rivolta immediatamente al sindacato e insieme abbiamo chiesto delucidazioni all'atp di Viterbo. Risultato: nessuno dei colleghi ha titoli preferenziali, è chiaramente stato un errore dell'algoritmo impazzito! O così almeno vogliono farci credere...Ho fatto immediatamente domanda di conciliazione, spiegando le mie valide motivazioni, ho atteso e atteso, i minuti le ore...Nel frattempo è arrivato il momento di prendere servizio e così sono dovuta partire il 31 agosto per firmare la presa di servizio nella scuola assegnatami di ufficio a Domegge di Cadore. Mentre ero in viaggio mi è arrivata la comunicazione dell'USR del Lazio con la quale venivo avvisata di presentarmi il giorno 1 settembre alle 15 per la conciliazione a Roma. Ma come? Alle 8 presa di servizio in Cadore e alle 15 dello stesso giorno conciliazione a Roma? Non hanno ancora inventato il teletrasporto, scusatemi, ma non ce la farò a presentarmi...Mi viene data una proroga: entro il giorno 2 settembre a Roma! Faccio la presa di servizio e mi rimetto in viaggio direzione Roma. E' arrivato il fatidico giorno della conciliazione. La funzionaria freddamente mi propone Veneto Vicenza al posto di Veneto Cadore. E' stata una presa in giro, ho percorso 1500 km in due giorni per sentirmi dire che mi è stata assegnata una nuova sede di ufficio senza tenere conto del mio punteggio: prendere o lasciare! Sono scoppiata a piangere, non mi sono mai sentita così umiliata in vita mia! Tutto l'amore che avevo nell'insegnamento e la passione con cui l'ho svolto sono stati calpestati! Dovrò fare ricorso per vedere riconosciuti i miei diritti contro gli errori di un algoritmo che ha diviso la mia famiglia. Dovrò attendere i tempi della burocrazia e nel frattempo andare lontana da casa 700 km sostenendo doppie spese di affitto, utenze e forse dovrei pure far mangiare ai miei figli. Grazie Buona Scuola, grazie per aver diviso migliaia di famiglie per un posto di lavoro che era dovuto dopo anni e anni di contratti precari reiterati!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tellina

avatar

Messaggi : 8082
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: professori come pacchi: sfogo, disavventura e le lacrime di una collega   Mar Set 06, 2016 5:29 pm

silvis26 ha scritto:
C080 ha scritto:
Se non vi piace licenziatevi. Non capisco il masochismo di chi sa che dovrà vendere la casa e continua a lavorare.
Licenziati, almeno elimini una fonte di perdite.
quell'altra....17 anni precaria...non sono usciti concorsi in 17 anni? Ma andate a lavorare....
C080 tu, trampola tellina e tutti gli altri filobuonascuola, avete rotto i cabbasisi!!!! Vai tu a lavorare visto che stai dalla mattina alla sera incollato al forum in 5 mesi hai scritto 3000 messaggi. Non ti permettere a dileggiare i colleghi e le colleghe. Ora hai superato la misura. Se continui così mi rivolgero' ai gestori del sito. Se non concordi con quanto scrivono i colleghi astieniti. I tuoi interventi sono velenosi e fuori luogo.
Io veramente son da sempre in prima fila contro la presunta buona scuola.
E lo ero anche mentre qui tutti si esaltavano all'idea di entrare in ruolo prima del previsto... E lo ero ancora anche quando ormai ero abbastanza certa di entrare in fase zero ma del resto lo ero anche prima quando temevo di dover compilare la domanda per gli ambiti e speravo allo stesso tempo di poterlo fare perché avrebbe significato ruolo certo per me dopo diciassette anni di precariato in una trentina di scuole diverse.. . E ho continuato ad esser contraria alla buona scuola quando la gm è entrata in ruolo in blocco prima della gae e sono stata ancor più contraria alla buona scuola quando ho scoperto lo scempio dell'immissione in ruolo da gae da qualsiasi posizione, con qualsiasi punteggio e soprattutto da qualsiasi classe di concorso...
Accusami di poca sensibilità, di cafoneria, di modi poco gradevoli, d'eccesso di rigore o di esasperato senso di serietà e giustizia malriposti.. .
Accusami di qualsiasi reato possa venirti in mente...
Ma bollarmi come favorevole alla buona scuola proprio no.
Eccheccaxxo, a tutto c'è un limite, qui mi offendo.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 49685
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: professori come pacchi: sfogo, disavventura e le lacrime di una collega   Mar Set 06, 2016 5:51 pm

Topic inutile che ripropone le solite fazioni con toni sopra le righe. La testimonianza l'abbiamo letta, ognuno trae le sue conclusioni. Chiudo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
professori come pacchi: sfogo, disavventura e le lacrime di una collega
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» fiocco azzurro ... calde lacrime
» oggi mi sono scese le lacrime
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» quali pannolini prendere?????
» Le lacrime non scendono............

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Andare verso: