IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» Novità da Milano?
Oggi a 11:25 pm Da mordekayn

» Sentenza U.E. 26 novembre: quali conseguenze pratiche ?
Oggi a 11:21 pm Da FRANCY2

» tfa pezzo di carta
Oggi a 11:19 pm Da sosia88

» obbligo di dire gli argomenti della verifica
Oggi a 11:18 pm Da Scuola70

» Bando di 3a fascia ATA 2014 - valutazione/punteggi dei titoli/servizi
Oggi a 11:14 pm Da mordekayn

» il 30%dello stipendio
Oggi a 11:12 pm Da FRANCY2

» VIAGGIO d istruzione
Oggi a 11:10 pm Da tellina

» Assenze malattia.
Oggi a 11:10 pm Da giulia boffa

» poesia francese scuola secondaria primo grado
Oggi a 11:08 pm Da cinzia61

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
giulia boffa
 
Dec
 
giovanna onnis
 
gugu
 
avidodinformazioni
 
L'ALTRO POLO
 
gian
 
Ire
 
jeppo16
 
fradacla
 
Condividere | 
 

 Docenza e secondo lavoro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
MariolinaOcchiblu



Messaggi: 56
Data d'iscrizione: 15.07.11

MessaggioOggetto: Docenza e secondo lavoro   Ven Lug 15, 2011 9:26 pm

So che questo tema è stato più volte affrontato, ma mentre sto cercando di chiarire anche con l'aiuto del sindacato chiedo su questo forum da cui ho sempre avuto informazioni molto complete, anche se da semplice consultatrice.

Considerato lo stravolgimento delle GaE sto cominciando a prendere in considerazione l'idea di un secondo lavoro. Tuttvia le norme che regolano le attività compatibili con l'insegnamento sono un pò intricate.

L'attività che mi è stata proposta sarebbe di decoratrice torte (su orario pomeridiano), ma in società con un'altra persona che si occuperebbe della vendita diretta.
Mi è chiaro che l'attività commerciale è preclusa, tuttavia fra le attività compatibili risultano "la partecipazione a società di capitali quali ad esempio le società per azioni o società in accomandita in qualità di socio accomandante". Proprio sulla Sas mi concentro, potrebbe essere una via praticabile?

So inoltre che molti pasticceri risultano come artigiani, l'attività artigianale sarebbe compatibile?

Mi interessa capire come conciliare l'insegnamento con un'altra attività non certo per arricchirmi (mi viene da ridere solo a scriverlo!! :-), ma solo per poter tenere ancora la porta aperta sull'insegnamento in un futuro, che al momento si prospetta piuttosto nero.
Grazie mille a chiunque saprà darmi qualche delucidazione :-)

Tornare in alto Andare in basso
io



Messaggi: 85
Data d'iscrizione: 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 2:56 pm

Ciao Mariolina,
anch'io sono interessata ad approfondire questo argomento.

Che vuol dire che i docenti non possono svolgere un'attività commerciale?
Sono una docente di ruolo, ho voglia di vendere prodotti digitali creati da me in collaborazione
con altri, non lo posso fare?

E se volessi creare un'associazione culturale?
Hai notizie in merito o link da segnalarmi?
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi: 328
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 4:47 pm

Non lo sapevate che un parlamentare (che gia` guadagna uno sbotto!) puo` anche fare l'avvocato o il medico o il dirigente d'impresa??????
Un insegnante NO, non puo` aprire un negozietto e se vuole un contratto a progetto deve prendersi un part time a scuola e chiedere il nulla osta al dirigente!

:-(
Ci sono diversi post aperti su questo argomento... so che le cose stanno cosi` da tempo, ma aspettiamo che qualcuno dei piu` esperti riporti qui la normativa, perche` io non so dove sia.
Tornare in alto Andare in basso
MariolinaOcchiblu



Messaggi: 56
Data d'iscrizione: 15.07.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 7:39 pm

Ciao Io, non sono certa di risponderti correttamente. Ti rimando pertatnto all'articolo con i riferimenti normativi che trovai proprio su orizzontescuola ti metto il link
http://www.orizzontescuola.it/attivita_compatibili_supplenze

Si Titti...in effetti è proprio così. Sono perfettamente consapevole che l'insegnamento richiede un grande investimento di tempo ed energie (che vanno ben oltre l'orario curriculare). Ma quando si lavora un mese si e sei no dopo aver studiato ed essersi sacrificati a lungo, si deve avere la possibilità di autosostenersi nei periodi in cui non si lavora.

Mi risulta però che le libere professioni siano consentite, pongo dunque nuovamente la domanda ai più esperti: può eventualmente l'attività artigianale (laddove effettivamente la decorazione torte possa risultare tale) essere inquadrabile come libera professione?

Tornare in alto Andare in basso
rasselcrou



Messaggi: 114
Data d'iscrizione: 23.04.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 7:47 pm

Come ingegnere da un pò di anni richiedo autorizzazione al D.S. per l'esercizio della libera professione e mi viene autorizzata a patto che non incida minimamente sulla scuola.......ossia, devi essere sempre presente a meno di malattia etc.
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi: 328
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 9:13 pm

rasselcrou ha scritto:
Come ingegnere da un pò di anni richiedo autorizzazione al D.S. per l'esercizio della libera professione e mi viene autorizzata a patto che non incida minimamente sulla scuola.......ossia, devi essere sempre presente a meno di malattia etc.

Pero` devi essere in part time... no?
Io sapevo cosi`:
18 ore -> non puoi fare niente, neanche libera professione
part time > 9ore -> puoi, ma devi chiedere l'autorizzazione al DS
spezzone < 9ore -> puoi fare quello che ti pare senza chiedere autorizzazione


Ovviamente il mio post precedente era IRONICO: nel senso che non trovo giusto questa disparita` di trattamento tra un insegnante ed un parlamentare! Entrambi i lavori sono al servizio del pubblico ed entrambi richiedono (dovrebbero) piu` ore di lavoro effettivo rispetto al curriculare.....
Tornare in alto Andare in basso
MariolinaOcchiblu



Messaggi: 56
Data d'iscrizione: 15.07.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 9:35 pm

Si si Titti :-) Mi era chiarissimo che non ti ponevi a difesa dei "poveri" parlamentari, e mi trovo d'accordissimo con te :-)

Per quanto riguarda la libera professione, non mi risultavano vincoli sull'orario, sapevo (come confermato anche da rasselcrou :-) che era necessario avere l'autorizzazione del D.S.

Invece il discorso mi torna se riferito al lavoro subordinato in generale; personale a tempo determinato o indeterminato con orario pari o inferiore al 50% può svolgere attività subordinata ma sempre su autorizzazione del D.S...... ma magari mi sbaglio. Hai dei riferimenti normativi? Così me li spulcio un pò...grazie!! :-)
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 10559
Data d'iscrizione: 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Lun Lug 18, 2011 11:43 pm

io ha scritto:
Ciao Mariolina,
anch'io sono interessata ad approfondire questo argomento.

Che vuol dire che i docenti non possono svolgere un'attività commerciale?
Sono una docente di ruolo, ho voglia di vendere prodotti digitali creati da me in collaborazione
con altri, non lo posso fare?
Tecnicamente credo che questo non sia commercio (comprare da un produttore e vendere ad un consumatore), ma sfruttamento economico delle opere dell'ingegno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Titti76



Messaggi: 328
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Mar Lug 19, 2011 7:56 pm

MariolinaOcchiblu ha scritto:

Hai dei riferimenti normativi? Così me li spulcio un pò...grazie!! :-)

Purtroppo no, e` per quello che continuo a tenere alto questo post nell'attesa che qualcuno degli esperti (passato il macello delle graduatorie) lo legga e ci dia i riferimenti.
Tornare in alto Andare in basso
vale77



Messaggi: 8
Data d'iscrizione: 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Mer Lug 20, 2011 4:04 pm

Titti76 ha scritto:
rasselcrou ha scritto:
Come ingegnere da un pò di anni richiedo autorizzazione al D.S. per l'esercizio della libera professione e mi viene autorizzata a patto che non incida minimamente sulla scuola.......ossia, devi essere sempre presente a meno di malattia etc.

Pero` devi essere in part time... no?
Io sapevo cosi`:
18 ore -> non puoi fare niente, neanche libera professione
part time > 9ore -> puoi, ma devi chiedere l'autorizzazione al DS
spezzone < 9ore -> puoi fare quello che ti pare senza chiedere autorizzazione


Ovviamente il mio post precedente era IRONICO: nel senso che non trovo giusto questa disparita` di trattamento tra un insegnante ed un parlamentare! Entrambi i lavori sono al servizio del pubblico ed entrambi richiedono (dovrebbero) piu` ore di lavoro effettivo rispetto al curriculare.....

non ci sono vincoli di orario ma è necessaria l'autorizzazione del DS
però avevo trovato una sentenza che tra le libere professioni vietava quella dell'avvocato per i dipendenti pubblici.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 18630
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Mer Lug 20, 2011 8:10 pm

Titti76 ha scritto:
rasselcrou ha scritto:
Come ingegnere da un pò di anni richiedo autorizzazione al D.S. per l'esercizio della libera professione e mi viene autorizzata a patto che non incida minimamente sulla scuola.......ossia, devi essere sempre presente a meno di malattia etc.

Pero` devi essere in part time... no?
Io sapevo cosi`:
18 ore -> non puoi fare niente, neanche libera professione
part time > 9ore -> puoi, ma devi chiedere l'autorizzazione al DS
spezzone < 9ore -> puoi fare quello che ti pare senza chiedere autorizzazione


Ovviamente il mio post precedente era IRONICO: nel senso che non trovo giusto questa disparita` di trattamento tra un insegnante ed un parlamentare! Entrambi i lavori sono al servizio del pubblico ed entrambi richiedono (dovrebbero) piu` ore di lavoro effettivo rispetto al curriculare.....

se fai libera professione, non c'è il problema del part time

non credo però che l'attività artigianale possa configurarsi come libera professione
Tornare in alto Andare in basso
MariolinaOcchiblu



Messaggi: 56
Data d'iscrizione: 15.07.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Gio Lug 21, 2011 2:38 pm

Grazie Lalla,
purtroppo temo che tu abbia ragione in quanto alla possibilità di far coincidere l'attività artigianale con la libera professione.
Per gli interessati, ho trovato un elenco di riferimenti normativi sulle incompatibilità
http://www.info-scuole.it/raccolte/incompatibilita/giurisprudenza.html

Anche in questo caso ho delle perplessità, leggo infatti:
A fianco del fine mutualistico sussiste per le Casse rurali e artigiane anche uno scopo di lucro che non consente l’accettazione di cariche ad esse relative per il personale docente e direttivo della scuola in relazione al disposto di cui all’art. 92, ultimo inciso, del D.P.R. 417/1974 (C.d.S., II, 10 ottobre 1984, n. 1357).

Qua ci si riferisce solo alle cariche inerenti casse artigiane....ma la'ttività artigiana in generale? Come viene inquadrata? Non riesco a trovare proprio alcun riferimento in relazione alla compatibilità/incompatibilità. Ricordo però che una restauratrice che conoscevo presentò al vecchio aggiornamento, domanda per le Gi....se l'avessero chiamata per una supplenza, avrebbe agito nel lecito mantenendo la sua attività di restauratrice (di impresa artigiana pertanto)?

Inoltre nell’art. 92 del D.P.R. 31 maggio 1974, n. 417 si legge:
Il personale, di cui al presente decreto, non può esercitare attività commerciale, industriale e professionale, né può assumere o mantenere impieghi alle dipendenze di privati o accettare cariche in società costituite a fine di lucro, tranne che si tratti di cariche in società od enti per i quali la nomina è riservata allo Stato e sia intervenuta l'autorizzazione del Ministro per la pubblica istruzione.

Il divieto, di cui al precedente comma, non si applica nei casi di società cooperative


Quindi non capisco, una piccola impresa che si configura come società cooperativa o una sas (in questo caso il docente dovrebbe essere socio accomandante) sono consentite?
Forse qua oltre che sentire il sindacato, potrebbe essere terreno da consulente del lavoro...
Tornare in alto Andare in basso
violino79



Messaggi: 51
Data d'iscrizione: 13.07.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Gio Lug 21, 2011 3:11 pm

anche io sono interessata a capirne di più..
Tornare in alto Andare in basso
Heather



Messaggi: 50
Data d'iscrizione: 21.06.11

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Ven Lug 22, 2011 12:10 am

Lalla, i sindacati e una scuola mi han detto che, anche con le 18 ore, chiedendo previa autorizzazione al preside potrei svolgere un paio di ore settimanali presso una scuola di lingue con un co. co. pro., non essendo un contratto come dipendente ed essendo in orari compatibili-serali.
Potresti confermarmi?
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 18630
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Docenza e secondo lavoro   Dom Ago 21, 2011 8:56 am

sì, la prestazione occasionale (fino ad un certo reddito, se non sbaglio entro i 5.000 euro annui) è compatibile
Tornare in alto Andare in basso
 

Docenza e secondo lavoro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

 Argomenti simili

-
» Docenza e secondo lavoro
» secondo lavoro
» attività di docenza e altro lavoro
» casi di incompatibilità secondo lavoro
» Delucidazioni inerenti un secondo lavoro

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -