Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La didattica per competenze non si discute: si ama!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 4:13 pm

Oggi ho vissuto una situazione divertentissima.
Durante una delle mille riunioni di questi giorni ho avuto un rapido scambio di battute con una collega sulla didattica per competenze.
Lei mi offre la sponda per condividere il suo entusiasmo sulla possibilità del nuovo registro elettronico di scandire bene le varie competenze per disciplina.

Io la gelo "alla didattica per competenze io non ci credo!". Ero stanca e credo di essermi fatta sfuggire anche una battuta sullo "spezzatino" delle competenze, ma insomma...
La cosa assurda è che sia letteralmente rimasta senza fiato, come avessi detto di non credere nei vaccini nell'evoluzionismo o nell'olocausto.

Premetto che sono entrata a scuola in piena deriva da competenze, ho fatto la SSIS, dove imperava come modello unico e indiscusso di didattica, che non ho vissuto altro da insegnante, che sono pronta a fare a gara di competenze con chiunque.

Eppure constato che gli entusiasti per le competenze sono più di quei colleghi come la mia che alle competenze ci sono arrivati dopo, che erano qui anche prima ma hanno sposato i facili entusiasmi per il nuovo corso fino a farne un modello addirittura incontestabile, dato una volta per tutte, concluso nella sua perfezione.

Possibile che mi sbagli io?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 4:59 pm

La didattica per competenze è la scoperta dell'acqua calda. Una volta si chiamava "basta col nozionismo". Poi ci sono quelli che l'hanno deformata in "non devono studiare, basta che siano competenti", che appena viene detta, si frantumano i vetri per il contenuto di fesserie.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 5:25 pm

mi conforta che lo dica una persona saggia come te
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 5:33 pm

Non ho fatto la siss
Per me "didattica per competenze" è frase vaga e confusa...
Tornare in alto Andare in basso
Cato



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 25.12.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 5:38 pm

La didattica per competenze è come "La corazzata Potëmkin", una grande...
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 8:01 pm

http://gisrael.blogspot.it/2009/11/la-scuola-delle-competenze-demenziali.html


Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 8:04 pm

comp_xt ha scritto:
http://gisrael.blogspot.it/2009/11/la-scuola-delle-competenze-demenziali.html




ora lo giro alla collega, così la faccio piangere!
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 8:23 pm

L'aria fritta di certi pedagogisti imperversa da tempo nella scuola.
Fino a non molto tempo fa però si trattava di burocrazia inutile ma che non incideva sostanzialmente nella didattica.
Già negli anni settanta, quando venne introdotto l'obbligo della programmazione didattica, i docenti iniziarono ad avere a che fare con tassonomie di ogni tipo e con griglie di valutazione elaborate dagli esperti docimologi.
Nessun insegnante tuttavia dava un peso eccessivo a questi documenti che normalmente venivano considerati poco più che cartacce inutili, consapevoli come si era del fatto che la buona didattica dipende da ben altri fattori.

Con la didattica delle competenze è avvenuto qualcosa di nuovo: le competenze, a detta degli "scienziati" che hanno elaborato tale concetto, sono misurabili e, in quanto tali, possono essere oggetto di rilevazione standardizzata.
Dire no alla "didattica per competenze" diventa un delitto contro la scienza.
Questi presupposti falsi vengono utilizzati per manganellare chiunque si opponga a questa nuova didattica.
Che possiamo fare? Credete forse che un Galileo Galileo possa far cambiare idea al Simplicio di turno? Bisogna aspettare che si tocchi il fondo, solo allora si comprenderà quanto delirio c'è in certe teorie.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 8:27 pm

comp_xt ha scritto:
http://gisrael.blogspot.it/2009/11/la-scuola-delle-competenze-demenziali.html

La prima parte è esattamente quel che dico anch'io, sulla seconda ho qualche distinguo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 9:24 pm

Ora toccherò il fondo (o forse dovrei dire la vetta) della mia cattiveria nei confronti dei didattofuffologi.

Quegli ex studenti di serie B quando andavano allo psico pedagogico invece che al classico perchè dal classico li avevano cacciati, faticavano a capire ed imparare le quattro cazzate che gli insegnavano e quindi si limitavano ad imparare a memoria il contenuto del libro, senza farlo proprio e senza farlo sedimentare in vero apprendimento.
Sfangavano l'interrogazione rubando un 5 1/2 destinato a diventare 6 per arrotondamento e sostanzialmente si limitavano ad apprendere pure conoscenze

Giovanna (perchè lo psicofuffopedagogico è un gineceo) quando è iniziata la prima guerra mondiale ? Nel 1914 professoressa. E quando è finita ? Nel 1918. E quanto è durata ? Non lo so professoressa nel libro non c'è scritto. Giovanna quanto fa 1918 - 1914 ? Professoressa lo so, sono brava in matematica fa 4. E allora quanto è durata ? Professoressa gliel'ho detto, nel libro non c'è scritto.

Diventando grandi quelle ochette da quattro soldi si sono rese conto che la loro preparazione era molto carente e pensando che le persone normali studiassero tutte come loro hanno suddiviso gli apprendimenti in

1) conoscenze (la prima guerra mondiale è iniziata nel 1914 e finita nel 1918)
2) abilità (la prima guerra mondiale è durata 4 anni)
3) competenze (mio nonno è nato nel 1905 e mi diceva che da giovane vedeva i biplani fare ricognizioni durante la guerra; devo trovare i piani costruttivi di un biplano, in quali raccolte vado a cercare ? Quelle della prima o della seconda guerra mondiale ? Nella prima mio nonno aveva circa 20 anni ed era giovane, nella seconda ne aveva circa 40 e non era più giovane quindi cerco nelle raccolte della prima)

All'università ovvero a scienza (lo so, sto bestemmiando, ma vi prego non bannatemi) dell'educazione quelle stesse ochette hanno condensato queste riflessioni nel seguente mantra:

"Le conoscenze fanno diventare come noi, le abilità sono troppo difficili, quindi l'obiettivo del docente deve essere fornire le competenze, che non sappiamo bene come si possano ottenere, ma non è che possiamo dirvi tutto noi"

Le competenze sono l'unica cosa importante lucetta, questo è vero, ma si basano su conoscenze ed abilità; prima si informa trasmettendo conoscenze, poi si addestra, sviluppando abilità, poi si offrono esempi di uso di quanto appreso e si spera che si autocondensino le competenze.

A volte si riesce nell'intento, ma certamente non al liceo per le scienze umane (fuffopedagogico dei giorni nostri).
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 10:05 pm

quindi se capisco bene, le conoscenze sarebbero speranze vaghe che succeda qualcosa di indefinito ma buono? Interessante teoria... sicuramente difficile da certificare
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 10:37 pm

lucetta10 ha scritto:
quindi se capisco bene, le conoscenze sarebbero speranze vaghe che succeda qualcosa di indefinito ma buono? Interessante teoria... sicuramente difficile da certificare

Le speranze vaghe riguardano il passaggio da un sostenuto insieme di conoscenze ed abilità, correttamente sviluppate, alla condensazione della competenza, che dovrebbe discendere da un ristretto numero di "situazioni problema" che il docente propone ed aiuta a risolvere.

Se le conoscenze ed abilità sono frammentarie la speranza di ottenere competenze si spegne proprio.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 10:47 pm

lucetta10 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
http://gisrael.blogspot.it/2009/11/la-scuola-delle-competenze-demenziali.html
ora lo giro alla collega, così la faccio piangere!

Falla piangere sul serio, il dibattito è molto più antico, l'impostura pedagogica è antica e antiche le prime avvisaglie in merito:

http://www.edscuola.it/archivio/ped/impostura_pedagogica.htm
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 11:28 pm

Lo stesso concetto di competenza è immanente, si esercita e si può osservare solo quando si manifesta, non ha consistenza ontologica ed oggettiva contrariamente ai costrutti culturali, (i contenuti disciplinari), che esistono a prescindere dal soggetto che li impara, li fruisce o li usa, sono tangibili prodotti della storia, sono il nostro habitat in quanto esseri umani per i quali la cultura è una protesi, una condizione necessaria di sopravvivenza ed evoluzione biologica.

Basarsi su questo concetto evanescente come cardine per impostare l'istruzione, dargli uno status oggettivo pretendendo che sia l'alfa e l'omega nell'impostazione dell'apprendimento è semplicemente delirante. Per sua stessa definizione non è ripetibile e dovremmo basare le verifiche che facciamo fare agli studenti, il lavoro che impostiamo con loro su di esso?

Nessuno garantisce che l'uso opportuno di conoscenze ed abilità in contesti nuovi o complessi che si millanta a scuola, un contesto iperprotettivo oggi più che mai nelle società opulente, sia ripetibile fuori dalla scuola.

L'unica competenza che si dava una volta e che più spesso, probabilmente perché era un esperienza prolungata e un processo esistenziale, aveva buone probabilità di tradursi nel futuro della persona era quella di essere un buono scolaro, un figlio ammodo, o anche a volte viceversa, per gli spiriti più rivoluzionari. La scuola era più dura, forse a volte insensata e crudele, bisognava imparare a sopravviverci.

Facciamo un semplice esempio, visto che, da definizione, anche lo stato mentale del soggetto, la sua intenzione e un modo positivo di porsi sono parte della competenza, il saper essere, una persona di malumore, magari eccellente nel suo ambito ma che ha un giorno no e fallisce nei suoi compiti, sarebbe momentaneamente incompetente? Un perfetto imbecille ma che essendo un entusiasta pieno di sé ci prova sempre e una volta su 100 ce la fa, sorte benigna, è momentaneamente competente? E poniamo il caso che il genio di turno della formazione grigli i due soggetti proprio in quel giorno lì... Ed anche capitasse, questa volta la buona sorte irriderebbe al mondo, in un giorno normale, per il formatore o il pedagogista gli stupidi non esistono, sopravvaluterebbe comunque l'idiota, perché sa ben porsi e questo conta più di ogni altra cosa nella sua mente obnubilata dai teoremi farlocchi della non scienza pedagogica.

Su queste cose bisognerebbe mobilitarsi in ogni riunione collegiale, su questo bisognerebbe imbastire proteste, critiche, dibattiti e scioperi!

Chiudo con una delle mie citazioni preferite, tratta dal film "quando tutto cambia" di Helen Hunt, che vi consiglio vivamente:

C’è una piccola storiella ebraica:
Un padre vuole insegnare a suo figlio ad essere coraggioso. A non avere paura.
Salta! Gli dice; ti prendo io. Il bambino si fida di lui e salta; e quando lo prende al volo si sente pieno d’ amore. Ma quando non lo prende, si sente pieno di qualcos’ altro. Qualcosa in più.
Di vita.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 6:59 am

Con me, su questo argomento, si sfonda una porta aperta grossa quanto l'arco di Traiano (o altro arco monumentale a scelta), ma credo di averlo già detto pù volte... : - )
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 7:04 am

lucetta10 ha scritto:

Io la gelo "alla didattica per competenze io non ci credo!". Ero stanca e credo di essermi fatta sfuggire anche una battuta sullo "spezzatino" delle competenze, ma insomma...
La cosa assurda è che sia letteralmente rimasta senza fiato, come avessi detto di non credere nei vaccini nell'evoluzionismo o nell'olocausto.

Non ti illudere che il paragone stia in piedi.

Sull'olocausto non lo so, ma se le avessi detto di non credere nei vaccini magari NON sarebbe rimasta affatto senza fiato, ma sarebbe stata capace di darti ragione, visto che adesso fa figo...
Tornare in alto Andare in basso
Ilariagala



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 11.09.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 7:27 am

Avido sei un mito. Concordo su tutto
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 7:41 am

Il problema è che i seguaci della setta pedagogica non entrano mai in argomento, si trincerano dietro alla "scienza" senza mai fare una dimostrazione scientificamente o anche filosoficamente rigorosa, dietro alla legislazione e alla necessità di criteri comuni e paletti nel lavoro del docente senza neppure immaginare che potrebbero essere altri da quelli da loro vagheggiati.

Per tacere dei lavori di gruppo, necessità improrogabile secondo lor signori. Si vedano i prodotti putrefatti di tale agire, non solo le note positive che pure esistono. I lavori dei congressi di pedagogia , formazione e simili sono sempre più strutturati in attività di gruppo fra i partecipanti: le lecture e i proceeding che ne risultano sono un ammasso di banalità ridondanti, una gioiosa retorica del vicendevolmente darsi ragione, del darsi importanza, dell'ascrivere i fallimenti sempre ad altri da loro.

Fuffa è un termine troppo lieve, prendiamo esempio da Hannah Arendt: "un incredibile guazzabuglio di idee sensate e di assurdità"
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 8:00 am

I fuffo prosperano per l accondiscendenza e l obbedienza della rimanente classe docente,sempre pronta a piegarsi a 90 in ogni situazione collegiale in cui prendano parola pseudo esperti. Non solo, i docenti scambiano indicazioni psicopeda per obblighi alla promozione garantita
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Set 09, 2016 11:38 am

Felipeto ha scritto:
Non solo, i docenti scambiano indicazioni psicopeda per obblighi alla promozione garantita

Il nostro problema è semmai il fatto che riconosciamo autorità scientifica e culturale a degli emeriti cialtroni - ma non si dica che il corpo docente ha frainteso il senso di certe indicazioni.
Questi esperti del nulla ci stanno proprio dicendo, seppur con giri di parole, di promuovere tutti - non siamo noi ad aver capito male.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Ott 21, 2016 1:55 pm

Tiro su questo topic perchè, reduce da un corso d'aggiornamento di istituto sulle famose competenze, mi sorge una domanda che probabilmente è scema (e se lo è offendetemi pure): ora, io questo corso lo frequento e cercherò anche di produrre una qualche UdA, ma vorrei sapere se la didattica delle competenze così come viene oggi diffusa, con tutto il suo apparato modulistico- burocratico oltre che pedagogico, dovrà diventare un obbligo a cui non ci si potrà sottrarre. Cioè, lo so che c'è la libertà di insegnamento, ma secondo voi questa è un'ondata che ci travolgerà senza darci possibilità di scampo? Intendiamoci, che la scuola sia cambiata e che siano intervenuti negli ultimi anni tantissimi cambiamenti, lo so e ci facciamo i conti tutti i giorni sia sul piano della gestione degli alunni, che sul piano burocratico. Quello che intendo io è se secondo voi l'insegnamento attraverso Unità di Apprendimento per Competenze e la realizzazione dei famosi Compiti di realtà diventerà la nostra realtà quotidiana.... :-(
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Ott 21, 2016 3:37 pm

disorientata71 ha scritto:
Tiro su questo topic perchè, reduce da un corso d'aggiornamento di istituto sulle famose competenze, mi sorge una domanda che probabilmente è scema (e se lo è offendetemi pure): ora, io questo corso lo frequento e cercherò anche di produrre una qualche UdA, ma vorrei sapere se la didattica delle competenze così come viene oggi diffusa, con tutto il suo apparato modulistico- burocratico oltre che pedagogico, dovrà diventare un obbligo a cui non ci si potrà sottrarre. Cioè, lo so che c'è la libertà di insegnamento, ma secondo voi questa è un'ondata che ci travolgerà senza darci possibilità di scampo? Intendiamoci, che la scuola sia cambiata e che siano intervenuti negli ultimi anni tantissimi cambiamenti, lo so e ci facciamo i conti tutti i giorni sia sul piano della gestione degli alunni, che sul piano burocratico. Quello che intendo io è se secondo voi l'insegnamento attraverso Unità di Apprendimento per Competenze e la realizzazione dei famosi Compiti di realtà diventerà la nostra realtà quotidiana.... :-(

Possiamo smitizzare 'sta roba?

"Calcola la distanza tra il punto P e la retta r" esempio di nozionismo (tutt'altro che deleterio, ma insufficiente)

"Determina l'equazione della circonferenza di centro P e tangente la retta r": uno dei modi consiste nel calcolare la distanza suddetta e da quella ecc..

Il succo delle competenze è: sapere tante cose senza saperle usare non serve a nulla. Non ci interessa vedere che cosa sa, ma che cosa sa fare con quel che sa (sottinteso: deve sapere). E soprattutto, come lo studente porta a termine la consegna assegnata non deve essere indicato, ma lasciato scegliere a lui.
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1946
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Ott 21, 2016 3:44 pm

ho parlato con tanti colleghi ma, da quello che mi hanno detto, ho intuito che ancora non hanno capito cosa sono le competenze. posso capire chi è prossimo alla pensione, ma gli altri no!
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Ott 21, 2016 4:18 pm

Possiamo dire che la didattica per competenze stenta a decollare anche perchè quello che insegniamo serve a poco e quindi è difficile tirar fuori una competenza che lo usi ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Ven Ott 21, 2016 4:19 pm

disorientata71 ha scritto:
Tiro su questo topic perchè, reduce da un corso d'aggiornamento di istituto sulle famose competenze, mi sorge una domanda che probabilmente è scema (e se lo è offendetemi pure): ora, io questo corso lo frequento e cercherò anche di produrre una qualche UdA, ma vorrei sapere se la didattica delle competenze così come viene oggi diffusa, con tutto il suo apparato modulistico- burocratico oltre che pedagogico, dovrà diventare un obbligo a cui non ci si potrà sottrarre. Cioè, lo so che c'è la libertà di insegnamento, ma secondo voi questa è un'ondata che ci travolgerà senza darci possibilità di scampo? Intendiamoci, che la scuola sia cambiata e che siano intervenuti negli ultimi anni tantissimi cambiamenti, lo so e ci facciamo i conti tutti i giorni sia sul piano della gestione degli alunni, che sul piano burocratico. Quello che intendo io è se secondo voi l'insegnamento attraverso Unità di Apprendimento per Competenze e la realizzazione dei famosi Compiti di realtà diventerà la nostra realtà quotidiana.... :-(
La didattica per competenze è già obbligatoria ed è elusa; confido si continui sempre così.
Tornare in alto Andare in basso
 
La didattica per competenze non si discute: si ama!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 6Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» assegnazione provvisoria per continuità didattica
» Gentilissimo Dottore , vorrei un Suo parere sullo spermiogramma di mio marito!
» Corso Americanails Accademy
» Didattica di più religioni
» un preside può interrogare e valutare?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: