Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La didattica per competenze non si discute: si ama!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Gio Set 08, 2016 6:13 pm

Promemoria primo messaggio :

Oggi ho vissuto una situazione divertentissima.
Durante una delle mille riunioni di questi giorni ho avuto un rapido scambio di battute con una collega sulla didattica per competenze.
Lei mi offre la sponda per condividere il suo entusiasmo sulla possibilità del nuovo registro elettronico di scandire bene le varie competenze per disciplina.

Io la gelo "alla didattica per competenze io non ci credo!". Ero stanca e credo di essermi fatta sfuggire anche una battuta sullo "spezzatino" delle competenze, ma insomma...
La cosa assurda è che sia letteralmente rimasta senza fiato, come avessi detto di non credere nei vaccini nell'evoluzionismo o nell'olocausto.

Premetto che sono entrata a scuola in piena deriva da competenze, ho fatto la SSIS, dove imperava come modello unico e indiscusso di didattica, che non ho vissuto altro da insegnante, che sono pronta a fare a gara di competenze con chiunque.

Eppure constato che gli entusiasti per le competenze sono più di quei colleghi come la mia che alle competenze ci sono arrivati dopo, che erano qui anche prima ma hanno sposato i facili entusiasmi per il nuovo corso fino a farne un modello addirittura incontestabile, dato una volta per tutte, concluso nella sua perfezione.

Possibile che mi sbagli io?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 3:47 pm

comp_xt ha scritto:
mac67 ha scritto:

Quando ho fatto l'anno di prova ho partecipato a una 2-giorni di formazione con gli altri docenti in prova. Uno degli incontri era con un pedagogista, il quale dopo averci intrattenuto sulla bontà e sulla scientificità del suo lavoro, perché fatto con le classi e riassunto in numeri, concluse più o meno così:

"Il fatto che il metodo X nell'anno Y con la classe Z abbia dato esiti positivi non implica naturalmente nulla sulla bontà del metodo X con la classe A o con la stessa classe Z in un altro anno"

Avevo accanto una mia collega di italiano che dovetti trattenere, altrimenti andava a strangolarlo.

Io rimasi inorridito da un altro di questi sedicenti esperti che, dopo aver sostenuto con vari giri di parole che 'insuccesso scolastico degli studenti è sempre un problema di metodologia didattica, a un certo punto tirò fuori questa perla di saggezza: "Non esiste la matematica, esistono solo le applicazioni della matematica".
La tentazione di rispondergli a tono era forte, decisi però di lasciare perdere perché a lavare la testa all'asino si perde solo tempo, acqua e sapone.
Tra il convincere e il lasciar stare c'è sempre spazio per un vaffanculo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 3:54 pm

MWM ha scritto:
mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:


Il ricercatore psicopedagogista professionista, su quali evidenze di fatto potrebbe lavorare, che NON SIANO basate su un'osservazione razionale degli effettivi risultati di ciò che si fa a scuola? L'alternativa, appunto, è solo la riflessione filosofica astratta su dinamiche che non si conoscono...


Quando ho fatto l'anno di prova ho partecipato a una 2-giorni di formazione con gli altri docenti in prova. Uno degli incontri era con un pedagogista, il quale dopo averci intrattenuto sulla bontà e sulla scientificità del suo lavoro, perché fatto con le classi e riassunto in numeri, concluse più o meno così:

"Il fatto che il metodo X nell'anno Y con la classe Z abbia dato esiti positivi non implica naturalmente nulla sulla bontà del metodo X con la classe A o con la stessa classe Z in un altro anno"

Avevo accanto una mia collega di italiano che dovetti trattenere, altrimenti andava a strangolarlo.

Certo che avete aspettative un po' altine anche per le scienze naturali. Neanche i farmaci garantiscono il risultato nel 100% dei casi e il modulo terrestre di Schiaparelli si è appena schiantato sul suolo marziano.
Io applico sempre per intero la dottrina didattica che mi hanno insegnato, non funziona mai, i miei studenti escono dalle mie lezioni più ignoranti di come sono entrati, ma è solo perchè le cose che ho imparato non si possono applicare a classi diverse da quelle a cui si riferivano i miei docenti di didattica ed ad anni diversi; continuerò ad applicarle ed a sfornare ignoranti se il caso vuole così.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 4:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
MWM ha scritto:
mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:


Il ricercatore psicopedagogista professionista, su quali evidenze di fatto potrebbe lavorare, che NON SIANO basate su un'osservazione razionale degli effettivi risultati di ciò che si fa a scuola? L'alternativa, appunto, è solo la riflessione filosofica astratta su dinamiche che non si conoscono...


Quando ho fatto l'anno di prova ho partecipato a una 2-giorni di formazione con gli altri docenti in prova. Uno degli incontri era con un pedagogista, il quale dopo averci intrattenuto sulla bontà e sulla scientificità del suo lavoro, perché fatto con le classi e riassunto in numeri, concluse più o meno così:

"Il fatto che il metodo X nell'anno Y con la classe Z abbia dato esiti positivi non implica naturalmente nulla sulla bontà del metodo X con la classe A o con la stessa classe Z in un altro anno"

Avevo accanto una mia collega di italiano che dovetti trattenere, altrimenti andava a strangolarlo.

Certo che avete aspettative un po' altine anche per le scienze naturali. Neanche i farmaci garantiscono il risultato nel 100% dei casi e il modulo terrestre di Schiaparelli si è appena schiantato sul suolo marziano.
Io applico sempre per intero la dottrina didattica che mi hanno insegnato, non funziona mai, i miei studenti escono dalle mie lezioni più ignoranti di come sono entrati, ma è solo perchè le cose che ho imparato non si possono applicare a classi diverse da quelle a cui si riferivano i miei docenti di didattica ed ad anni diversi; continuerò ad applicarle ed a sfornare ignoranti se il caso vuole così.

Pressoché ogni "dottrina didattica" prevede nella sua applicazione un'analisi ed un adattamento al contesto (così come li prevedono le leggi fisiche che, per quanto universali, nella loro applicazione non possono prescindere dalle condizioni iniziali del sistema e da elementi al contorno che possono rappresentare una fonte di anomalie o di errori sistematici). Non è colpa del caso se sforni sistematicamente studenti ignoranti. E probabilmente neanche della "dottrina didattica". È un problema tuo e, in particolare, di come applichi quella "dottrina didattica".
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1845
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 4:46 pm

MWM ha scritto:
Ushikawa, mi pare che tu stia confermando che il problema è quello della conoscenza della didattica per competenze, che molti docenti - tu stesso, come tranquillamente ammetti - criticano senza aver ben capito di cosa si stia parlando. La didattica per competenze è un'impostazione della didattica indipendente dal contesto socio-culturale nel quale viene proposta. Nasce da considerazioni che hanno a che fare con la psicologia della cognizione e dell'apprendimento e la psicologia è quanto di più hard tu possa trovare nelle scienze sociali. La questione è dunque quella della formazione dei docenti: quanti sono disposti a formarsi e sperimentare una didattica per competenze piuttosto che continuare con il solito, consolidato, rassicurante, tran-tran?

ma no... so esattamente di cosa sto parlando io, ma non so di cosa parli tu e tutti quelli che cianciano di didattica per competenze. Io, che ritengo di non avere su questo tema eccessivi pregiudizi ideologici, se lo ritengo opportuno pratico una didattica parzialmente per competenze, per quanto è possibile nel contesto: a volte sono gli stessi studenti che rifiutano di andare un po' più in là con la testa e preferiscono, malgrado gli sforzi dei docenti, un non-sapere nozionistico e arido: comunque sempre meglio della didattica laboratoriale basata sul nulla. Il contesto socio-culturale, ma anche organizzativo, nel quale si propone la didattica non è affatto ininfluente sui risultati scolastici, come non lo è sulla stessa elaborazione teorica: dire il contrario vuol dire non capire nulla né di scuola né di epistemologia. La psicologia della cognizione si basa su decine di assunti non dimostrati e che sono stati largamente influenzati dai contesti di studio.

Molti docenti "veri", non quelli visti con il binocolo da una finestra in viale trastevere, hanno già abbandonato il solito, consolidato, rassicurante tran tran e, sfiancati da una serie di appesantimenti del carico burocratico, dalla pensione continuamente allontanata e ossequiosi verso i voleri del ministero hanno smesso di insegnare nozioni, di praticare una didattica trasmissiva: niente lezioni da preparare, il libro fatto leggere a turno agli alunni stessi, una frase per uno perché di più non si può per via dei dsa e così via, programmi dimezzati o peggio e chi si è visto si è visto, con buona pace di conoscenze, abilità, competenze e sapere in generale. Tra mille moduli da compilare, il più dei quali inutili, e indicazioni sempre più pressanti su cosa e come insegnare i docenti si sentono defraudati dalla propria libertà didattica e reagiscono con la demotivazione. La demotivazione è il peggior nemico di qualunque insegnamento e apprendimento, altro che i metodi! Là al ministero qualcuno, insieme a MMM, pretende che bastonandoli ulteriormente i docenti diventino più docili e inizino ad insegnare "come dicono loro", magari con il sorriso sulle labbra, tra una personalizzazione e una flipped classrom, una esperienza ludodidattica e una bella unità di apprendimento organizzata per competenze, come se gli alunni fossero cani di pavlov che reagiscono in modo preordinato alla proposta didattica, ovviamente confermando le pretese dei sedicenti scienziati che in classe non ci sono mai stati, o almeno in una classe della scuola pubblica italiana.

E poi ci si dimentica la competenza delle competenze, cioè quella di sapere usare queste mitiche competenze nei contesti reali: e per quello non ci vuole l'educazione sfiziosa dell'apprendimento cooperativo o della didattica laboratoriale, occorrono capacità di adattamento, autodisciplina, determinazione, capacità di visualizzazione del risultato, capacità di problem solving: tutte cose che vengono trasmesse (o sviluppate) molto meglio dai metodi tradizionali che da questa fuffologia della didattica per competenze. Perché se io faccio fare, ad esempio, un giornalino scolastico, pratico il cosiddetto compito di prestazione autentico, responsabilizzo eccetera non sto affatto insegnando la vera autonomia e le vere competenze, ma sto riproponendo un'altra volta una situazione di apprendimento "artificiosa" che i competentisti vorrebbero evitare.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 5:59 pm

Ma siamo poi sicuri che le competenze siano trasferibili o non è per caso un altro dogma a cui vogliamo credere? Una persona può essere ferratissima nel tradurre versioni dal greco o dal latino, ma non essere in grado ad esempio di comprendere le leggi statistiche e dell'economia o di risolvere altri problemi nella sua vita.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 7:07 pm

MWM ha scritto:
Pressoché ogni "dottrina didattica" prevede nella sua applicazione un'analisi ed un adattamento al contesto

e quasi contemporaneamente
MWM ha scritto:
La didattica per competenze è un'impostazione della didattica indipendente dal contesto socio-culturale nel quale viene proposta.

Mettersi d'accordo col proprio cervello, proprio no?
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 8:18 pm

avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
a mio avviso la competenza è il saper mettere in pratica le proprie conoscenze, le propri abilità e  le proprie attitudini nella vita quotidiana. mi spiego meglio: in una determinata situazione come mi comporto? cosa faccio? se c'è un problema, come lo risolvo? l' insegnante deve mettere a disposizione dello studente tutto ciò che ha a disposizione (strumenti, ecc) affinché lo studente si costruisca le proprie competenze e sappia come agire nelle varie situazioni della realtà quotidiana
A tuo avviso la didattica per competenze non dovrebbe esistere visto che se le deve fare lo studente da solo.

La legge dice il contrario e soprattutto tu dicevi

"la didattica per competenze, a mio parere, è molto utile e 'dovrebbe' essere attuata dappertutto"

"certo e ho notato che la realtà è completamente diversa perché pochi la attuano; l
a maggioranza degli insegnanti non ha capito che è efficace."

Avido, io volevo dire che noi dobbiamo facilitare lo studente ad acquisire le competenze necessarie per sopravvivere; è ovvio che lo studente da solo non può acquisire le competenze; d' altronde noi che staremmo a fare a scuola?
per quanto riguarda il "dovrebbe" , io uso sempre il condizionale anche quando parlo perché per me di certo non c'è niente. è una mia abitudine, giusta o sbagliata che sia. esempio: so che domani andrò al teatro (è certo perché ho anche il biglietto), eppure io dico "dovrei andare al teatro domani" perché metto in conto un imprevisto che mi impedisce di andare al teatro. tutto qui..
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 9:39 pm

rita 76 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
a mio avviso la competenza è il saper mettere in pratica le proprie conoscenze, le propri abilità e  le proprie attitudini nella vita quotidiana. mi spiego meglio: in una determinata situazione come mi comporto? cosa faccio? se c'è un problema, come lo risolvo? l' insegnante deve mettere a disposizione dello studente tutto ciò che ha a disposizione (strumenti, ecc) affinché lo studente si costruisca le proprie competenze e sappia come agire nelle varie situazioni della realtà quotidiana
A tuo avviso la didattica per competenze non dovrebbe esistere visto che se le deve fare lo studente da solo.

La legge dice il contrario e soprattutto tu dicevi

"la didattica per competenze, a mio parere, è molto utile e 'dovrebbe' essere attuata dappertutto"

"certo e ho notato che la realtà è completamente diversa perché pochi la attuano; l
a maggioranza degli insegnanti non ha capito che è efficace."

Avido, io volevo dire che noi dobbiamo facilitare lo studente ad acquisire le competenze necessarie per sopravvivere; è ovvio che lo studente da solo non può acquisire le competenze; d' altronde noi che staremmo a fare a scuola?
per quanto riguarda il "dovrebbe" , io uso sempre il condizionale anche quando parlo perché per me di certo non c'è niente. è una mia abitudine, giusta o sbagliata che sia. esempio: so che domani andrò al teatro (è certo perché ho anche il biglietto), eppure io dico "dovrei andare al teatro domani" perché metto in conto un imprevisto che mi impedisce di andare al teatro. tutto qui..
Tu come le hai acquisite ? Ti hanno fatto didattica per competenze ? A me no.

O sono incompetente o si possono acquisire autonomamente.

Se sono incompetente difficile che possa insegnare le competenze
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 10:05 pm

ai nostri tempi non c' erano! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:12 pm

Rita, scusa, ma non riesco veramente a capire se tu stia scherzando o se ci credi davvero.


"Ai nostri tempi le competenze non c'erano":

- vuol dire che noi NON le abbiamo e non ce le avremo mai (e allora come si spiega che siamo riusciti a diventare insegnanti, e a fare addirittura una vita normale come persone e come cittadini, anche in un mondo che è molto cambiato da quando eravamo studenti noi????)...

- o vuol dire che noi ce le siamo costruite lo stesso senza nessun bisogno di qualcuno che ce le intrippasse con strategie apposite... e che quindi potrebbero riuscirci anche i nostri alunni attuali, se solo la smettessimo di considerarli dei minorati sociali e antropologici incapaci di realizzare qualunque risultato senza essere presi per la manina e "facilitati"?
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:15 pm

voglio dire che i nostri insegnanti non insegnavano utilizzando la didattica per competenze pensando soprattutto alla teoria e facendo lezioni tradizionali anziché pensare alla pratica. hai ragione, mi sono spiegata male. me ne sono accorta subito ma speravo si capisse ugualmente
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:29 pm

Ok, ma non hai risposto alla domanda vera:

siccome i nostri insegnanti non si preoccupavano della didattica per competenze, vuol dire che noi le competenze non le abbiamo, e ormai abbiamo perso irrimediabilmente la possibilità di farcele?

Oppure, al contrario, vuol dire che ce le abbiamo e che quindi è perfettamente possibile costruirsi le competenze lo stesso, anche se nessuno si è sbracciato a propinarci una didattica fatta apposta per quello?
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:44 pm

secondo me noi le abbiamo perché cmq ci hanno insegnato a cavarcela nella vita ma hanno utilizzato metodologie differenti; insomma... c'era un altro modo di insegnare allora...
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:54 pm

una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora. in ogni caso ci insegnavano delle cose che ci sarebbero servite nella vita quotidiana ma ora si mettono in evidenza altri aspetti; intendo dire che adesso si parte dalle situazioni e dai contesti . spero di essermi spiegata perché in effetti non è facile chiarire questo concetto
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Dom Ott 23, 2016 11:58 pm

rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Scusa se insisto, ma ti hanno veramente chiesto di impararti a memoria questi edificanti dogmi? Come facevano al catechismo NON DICO ai tempi nostri, ma a quelli dei nostri genitori negli anni cinquanta o dei nostri nonni negli anni venti e trenta?
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:03 am

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Ok: e allora perchè noi sapevamo cavarcela MEGLIO dei nostri alunni attuali alla stessa età?

perché loro pensano solo ai telefonini, ecc., perché hanno mille altri impegni che li distraggono e li esulano dalla realtà e, quindi, hanno una minore vita sociale , ecc. io la penso così
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:05 am

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Scusa se insisto, ma ti hanno veramente chiesto di impararti a memoria questi edificanti dogmi? Come facevano al catechismo NON DICO ai tempi nostri, ma a quelli dei nostri genitori negli anni cinquanta o dei nostri nonni negli anni venti e trenta?

Sì, e a me non piaceva studiare le poesie a memoria. le studiavo perché ero costretta . cmq questo era solo un esempio
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:16 am

rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora. in ogni caso ci insegnavano delle cose che ci sarebbero servite nella vita quotidiana ma ora si mettono in evidenza altri aspetti; intendo dire che adesso si parte dalle situazioni e dai contesti . spero di essermi spiegata perché in effetti non è facile chiarire questo concetto
Non mi hanno mai fatto imparare una poesia a memoria .... ed infatti non ho una buona memoria, ad esempio per i nomi o per i dati grezzi.

Le poesie a memoria non erano inutili, la vispa Teresa sarà stata mandata a fanculo da milioni di studenti, ma ha comunque fatto il suo sporco lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:19 am

avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora. in ogni caso ci insegnavano delle cose che ci sarebbero servite nella vita quotidiana ma ora si mettono in evidenza altri aspetti; intendo dire che adesso si parte dalle situazioni e dai contesti . spero di essermi spiegata perché in effetti non è facile chiarire questo concetto
Non mi hanno mai fatto imparare una poesia a memoria .... ed infatti non ho una buona memoria, ad esempio per i nomi o per i dati grezzi.

Le poesie a memoria non erano inutili, la vispa Teresa sarà stata mandata a fanculo da milioni di studenti, ma ha comunque fatto il suo sporco lavoro.

sicuramente non erano inutili; tutto contribuisce ad incrementare la cultura di ognuno di noi; semplicemente era un altro tipo di insegnamento e/o di apprendimento magari meno motivante ma, cmq, efficace


Ultima modifica di rita 76 il Lun Ott 24, 2016 6:30 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:22 am

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Scusa se insisto, ma ti hanno veramente chiesto di impararti a memoria questi edificanti dogmi? Come facevano al catechismo NON DICO ai tempi nostri, ma a quelli dei nostri genitori negli anni cinquanta o dei nostri nonni negli anni venti e trenta?

Sì, e a me non piaceva studiare le poesie a memoria. le studiavo perché ero costretta . cmq questo era solo un esempio

Mi sa tanto che non hai capito niente della mia domanda, eh.

Non ti ho chiesto se ti facevano imparare le poesie a memoria da ragazzina (e comunque, il fatto che ti piacesse o no è irrilevante, semmai ci sarebbe da chiedersi se era UTILE o no, e se TI RIUSCIVA lo stesso o no, anche se ti piaceva poco)...

...ti ho chiesto se all'università, o nei corsi di abilitazione all'insegnamento, quando ragazzina non eri più, ti hanno davvero chiesto di impararti a memoria tutti 'sti dogmi edificanti su "quanto sia fondamentale la didattica per competenze" e "quanto sia brutta e triste la didattica tradizionale di una volta", e se veramente ti sei sentita in dovere di impararli a memoria e di riproporli all'infinito come se ci credessi davvero e come se dovessimo crederci tutti.

Perché questo sarebbe molto ma molto più grave delle poesie imparate a memoria alle elementari, di sicuro.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:26 am

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Ok: e allora perchè noi sapevamo cavarcela MEGLIO dei nostri alunni attuali alla stessa età?

perché loro pensano solo ai telefonini, ecc., perché hanno mille altri impegni che li distraggono e li esulano dalla realtà e, quindi, hanno una minore vita sociale , ecc. io la penso così

E che c'entra la vita sociale con la riflessione sullo studio e con la capacità di risoluzione dei problemi?

Trent'anni fa, quelli che avevano una vita sociale più pimpante erano quelli che andavano meglio a scuola?
Ma quando mai?

Citazione :
sicuramente non erano inutili; tutto contribuisce ad incrementare la cultura di ognuno di noi; semplicemente era un altro tipo di didattica e/o di apprendimento magari meno motivante ma, cmq, efficace

E se era efficace, perché mai ci deve essere tutta 'sta pressione ossessiva per abolirlo, superarlo e cambiarlo?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Ott 24, 2016 12:27 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:26 am

no, non me lo hanno chiesto come non lo hanno chiesto a nessuno
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:30 am

rita 76 ha scritto:
no, non me lo hanno chiesto come non lo hanno chiesto a nessuno

Quindi il mantra soporifero della "didattica per competenze 'bbuooonoooooo, didattiica tradizionale cattiiivooooo" lo ripeti perché personalmente ci credi davvero?
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1899
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:30 am

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
una volta si pensava più alla teoria che alla pratica, gli insegnanti volevano poesie a memoria, ecc. e la didattica tradizionale non induceva molto alla riflessione e al ragionamento e alla risoluzione di problemi o, cmq, molto di meno di ora.

Ok: e allora perchè noi sapevamo cavarcela MEGLIO dei nostri alunni attuali alla stessa età?

perché loro pensano solo ai telefonini, ecc., perché hanno mille altri impegni che li distraggono e li esulano dalla realtà e, quindi, hanno una minore vita sociale , ecc. io la penso così

E che c'entra la vita sociale con la riflessione sullo studio e con la capacità di risoluzione dei problemi?

Trent'anni fa, quelli che avevano una vita sociale più pimpante erano quelli che


andavano meglio a scuola?
Ma quando mai?

certo che c' entrano. le competenze si basano sulla realtà e questo dovrebbero

averlo capito tutti. per quanto riguarda i problemi, da dove arrivano? da un altro pianeta? da quanto vedo io e te la pensiamo diversamente, quindi, non ci capiremo mai
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La didattica per competenze non si discute: si ama!   Lun Ott 24, 2016 12:34 am

Ma perché, la risoluzione dei problemi non si faceva anche 30 o 40 anni fa?
Cosa avrebbe di eccezionalmente nuovo?
Tornare in alto Andare in basso
 
La didattica per competenze non si discute: si ama!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» assegnazione provvisoria per continuità didattica
» Gentilissimo Dottore , vorrei un Suo parere sullo spermiogramma di mio marito!
» Corso Americanails Accademy
» Didattica di più religioni
» un preside può interrogare e valutare?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: