Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Lun Set 12, 2016 10:50 am

Promemoria primo messaggio :

Si parla tanto di scuola digitale nella Buona Scuola, ma se si volesse fare davvero una cosa buona, perché non "digitalizzare" quasi del tutto alcune discipline nelle scuole superiori? Ovviamente è impossibile digitalizzare del tutto alcune discipline; ad esempio non si può fare educazione fisica online (a parte alcune nozioni teoriche), nè si possono digitalizzare del tutto materie che prevedono attività pratiche. Ma per le discipline essenzialmente teoriche, perché non provare a insegnarle online? E' ovvio che i ragazzi, quando sono in gruppo, spesso si distraggono; se invece un docente facesse lezione online ad ogni singolo studente, si avrebbe una didattica personalizzata e di qualità superiore. Per fare un esempio: invece di fare le solite ore con una didattica uno a molti, si potrebbero organizzare la scuola in modo diverso; per una classe di 20 alunni, il docente di una disciplina teorica dovrebbe fare 5 ore di lavoro mattutino in questo modo: la prima ora una lezione online per lo studente Pinco, la seconda ora una lezione online per lo studente Pallino, la terza ora una lezione online per lo studente Tizio, la quarta online per Caio e la quinta online per Sempronio. 5 x 4 = 20, per cui in 4 giorni tutti gli studenti avranno ricevuto una lezione online (poi si potrebbero fare anche altre ore il pomeriggio).
Questa modalità innovativa di insegnamento presenta due svantaggi: in primis, occorrerebbe stare molto tempo davanti a un pc, e questo potrebbe causare danni alla vista; inoltre il docente dovrebbe ripetere più volte uno stesso argomento a studenti differenti. Però si avrebbero dei vantaggi enormi se tale didattica potesse andare in porto: pensate ai problemi della mobilità, dei trasferimenti, dei docenti che sono costretti a lasciare casa per andare a insegnare in altre regioni: questi docenti potrebbero benissimo restare a casa loro, e fare didattica online a studenti che vivono a migliaia di km di distanza da loro. Internet permette di abbattere le distanze, e purtroppo questa cosa non viene sfruttata abbastanza. Pertanto, perché non iniziare a pensare a una scuola rivoluzionaria, in cui il grosso delle faccende avviene online: consigli di classe online, consigli di istituto online, incontri scuola-famiglia online, didattica online: questa sarebbe la vera SCUOLA DIGITALE, non quella del PNSD della Buona Scuola! Che ne pensate? Si apra il dibattito!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Set 14, 2016 9:40 pm

Ed inoltre se la scuola dell'inclusione riuscisse a far diventare tutti atei allora sarei felicissimo, io sono ateo e sono convinto che sia in assoluto la posizione più vera e più vicina alla ragione.
Meno religione, più pace nel mondo......
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Set 14, 2016 9:50 pm

Beppo Sondi ha scritto:
la domenica uno può uscire, anzi, dovrebbe uscire, se è credente ha l'obbligo di andare a messa. E' uno dei 5 precetti della Chiesa Cattolica: «Parteciperai alla Messa la domenica e alle altre feste comandate» (l'ho preso da Wikipedia alla voce "Cinque precetti generali della Chiesa"). Ho saputo di gente che è finita in purgatorio per non essere andata a messa la domenica!

Immagino che te l'abbiano detto gli ufi, gli stessi che fanno ruotare il sole durante le apparizioni della Madonna... : - )
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Set 14, 2016 9:54 pm

Scuola70 ha scritto:
Ed inoltre se la scuola dell'inclusione riuscisse a far diventare tutti atei allora sarei felicissimo, io sono ateo e sono convinto che sia in assoluto la posizione più vera e più vicina alla ragione.
Meno religione, più pace nel mondo......

Ma come fai ad essere "ateo"? Tra l'ateismo e l'agnosticismo, quale dei due è più vicino alla ragione? Ovviamente l'agnosticismo, quindi se vuoi essere vicino alla ragione, dovresti assumere una posizione agnostica, non atea. Tu non sei in grado di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio, così come non sei in grado di dimostrare la verità di una religione.
Semplicemente non sai, così come non sa un bambino appena nato che non comprende cosa ci fa in questo mondo, perché in questo mondo esiste il male. Il bambino crescendo poi si chiederà forse anche perché esiste il lavoro. In effetti avrebbe ragione. Perché esiste il lavoro? Chi ha deciso che il sistema economico dovesse essere quello attuale? E' pensabile una società gestita in modo diverso dall'attuale, una società senza lavoro, senza guerre e senza malattie?
E comunque la religione non ha portato sempre guerra, come nelle crociate; ci sono casi in cui la religione ha portato anche del bene (vedi i tanti missionari sparsi nel mondo), e in generale è sbagliato giudicare senza sapere. La verità è che non conosciamo a fondo la Verità (e perché poi noi dovremmo conoscerla la Verità, e i bambini piccoli no? Chi ha deciso che un adulto sa e un bambino non sa? Non c'è forse una intelligenza creatrice dietro tutto questo?). I misteri della vita sono tanti, per cui gli "agnostici", coloro che ammettono di "non sapere", sono molto più vicini alla ragione rispetto agli atei che negano l'esistenza di Dio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Set 14, 2016 10:21 pm

Io rivaluterei il messaggio mistico degli ufi (plurale di ufo), l'ho già detto.

In alternativa, c'è sempre la religione di QUELO o la religione dello Spaghettone Volante : - )
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Set 14, 2016 10:24 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Io rivaluterei il messaggio mistico degli ufi (plurale di ufo), l'ho già detto.

In alternativa, c'è sempre la religione di QUELO o la religione dello Spaghettone Volante  : - )

Non mi dire...anche tu una nostalgica fan di Ditore?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 8:01 pm

Perché l'account di Beppo Sondi è stato cancellato?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 8:06 pm

JESUS IS COMING VERY VERY VERY SOON! !!!!!
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 8:12 pm

Felipeto ha scritto:
JESUS IS COMING VERY VERY VERY SOON! !!!!!

???
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 8:30 pm

ma com'è che dopo un po' tutti gli autori di post strampalati come questo diventano "ospiti"? E com'è che si inizia a parlare di videolezioni e si finisce a parlare di teologia?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 9:23 pm

Ospite ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
Ed inoltre se la scuola dell'inclusione riuscisse a far diventare tutti atei allora sarei felicissimo, io sono ateo e sono convinto che sia in assoluto la posizione più vera e più vicina alla ragione.
Meno religione, più pace nel mondo......

Ma come fai ad essere "ateo"? Tra l'ateismo e l'agnosticismo, quale dei due è più vicino alla ragione? Ovviamente l'agnosticismo, quindi se vuoi essere vicino alla ragione, dovresti assumere una posizione agnostica, non atea. Tu non sei in grado di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio, così come non sei in grado di dimostrare la verità di una religione.
Mai sentito parlare di "rasoio di Occam" ? Per diventare atei è sufficiente partire da agnostici (perchè se parti fedele rimani fedele) e considerare più semplice la non esistenza di Dio piuttosto che l'esistenza di un essere ultrapotente che crea tutto e poi se ne sta a guardare.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Set 15, 2016 9:27 pm

ushikawa ha scritto:
ma com'è che dopo un po' tutti gli autori di post strampalati come questo diventano "ospiti"? E com'è che si inizia a parlare di videolezioni e si finisce a parlare di teologia?
Mi chiedo anch'io perchè cancellare un'utenza; basta non usarla più.

Ci deve essere qualcosa di strampalato anche nella mente di chi crea post strampalati.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Set 16, 2016 8:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ospite ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
Ed inoltre se la scuola dell'inclusione riuscisse a far diventare tutti atei allora sarei felicissimo, io sono ateo e sono convinto che sia in assoluto la posizione più vera e più vicina alla ragione.
Meno religione, più pace nel mondo......

Ma come fai ad essere "ateo"? Tra l'ateismo e l'agnosticismo, quale dei due è più vicino alla ragione? Ovviamente l'agnosticismo, quindi se vuoi essere vicino alla ragione, dovresti assumere una posizione agnostica, non atea. Tu non sei in grado di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio, così come non sei in grado di dimostrare la verità di una religione.
Mai sentito parlare di "rasoio di Occam" ? Per diventare atei è sufficiente partire da agnostici (perchè se parti fedele rimani fedele) e considerare più semplice la non esistenza di Dio piuttosto che l'esistenza di un essere ultrapotente che crea tutto e poi se ne sta a guardare.

Questo è un pensiero religioso, non ateo, perché presuppone l'esistenza o là non esistenza di un dio onnipotente.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Set 16, 2016 8:51 pm

ushikawa ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ospite ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
Ed inoltre se la scuola dell'inclusione riuscisse a far diventare tutti atei allora sarei felicissimo, io sono ateo e sono convinto che sia in assoluto la posizione più vera e più vicina alla ragione.
Meno religione, più pace nel mondo......

Ma come fai ad essere "ateo"? Tra l'ateismo e l'agnosticismo, quale dei due è più vicino alla ragione? Ovviamente l'agnosticismo, quindi se vuoi essere vicino alla ragione, dovresti assumere una posizione agnostica, non atea. Tu non sei in grado di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio, così come non sei in grado di dimostrare la verità di una religione.
Mai sentito parlare di "rasoio di Occam" ? Per diventare atei è sufficiente partire da agnostici (perchè se parti fedele rimani fedele) e considerare più semplice la non esistenza di Dio piuttosto che l'esistenza di un essere ultrapotente che crea tutto e poi se ne sta a guardare.

Questo è un pensiero religioso, non ateo, perché presuppone l'esistenza o là non esistenza di un dio onnipotente.
Non ho capito, il problema è l'onnipotenza ? E' l'esistenza ?

Il dio che il rasoio di Occam elimina non è necessariamente onnipotente, è semplicemente potentissimo, del resto serve che lo sia per fargli creare l'universo; accettare la sua inesistenza è ateismo allo stato puro.

Se poi mi dici che anche l'ateismo è una fede allora sono d'accordo; l'ateo è convinto del suo ateismo pur non avendo le prove della sua bontà; fede allo stato puro.
Non avere alcuna fede è essere agnostici.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Set 16, 2016 9:16 pm

Ma qualcuno pensa davvero che il "non credente" medio si sbracci per tutta la vita ad argomentare filosoficamente la sua convinzione scientifica sull'impossibilità dell'esistenza di Dio?

La maggior parte dei non credenti sono sostanzialmente agnostici, e lo sanno benissimo...
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Set 16, 2016 9:56 pm

avidodinformazioni ha scritto:


Se poi mi dici che anche l'ateismo è una fede allora sono d'accordo; l'ateo è convinto del suo ateismo pur non avendo le prove della sua bontà; fede allo stato puro.
Non avere alcuna fede è essere agnostici.

Non sono completamente d'accordo

Per un cattolico la fede religiosa è certezza di salvazione, fede speranzosa e candida speranza nella forza protettiva dell’intervento divino  in ogni circostanza, in tutte le traversie dell’esistere.

L’ateo scettico invece non conosce alcuna certezza di salvazione, e respinge qualsiasi certezza di condanna e perdizione, progettando invece — con animo disincantato e fedele alla terra — una vita umanamente degna, al di qua di cielo e inferno.

L’agnostico invece afferma l’impossibilità di conoscere la verità sull’esistenza di Dio per cui egli sospende il giudizio rispetto al problema dell' esistenza di Dio, poiché non se ne ha o non se ne può avere sufficiente conoscenza. Tuttavia, gli agnostici non sono necessariamente indifferenti al problema della fede e all’attività spirituale o religiosa, infatti molti cercano attivamente di informarsi sulle varie religioni e si adoperano alla ricerca di prove certe che possano rivelare l’esistenza di Dio, ma, nonostante ciò la loro fede è in dubbio.
In questo senso non credo si possa dire che non abbiano alcuna fede, in quanto essi sostengono che l’esistenza di Dio non possa essere né provata né confutata, essendo impossibile sapere se Dio esista e mantenendo un atteggiamento di profondo rispetto sia verso i credenti che verso gli atei..
In questo senso il loro atteggiamento è meno radicale rispetto al mondo dei credenti, diversamente da alcuni atei che invece non perdono occasione per schernire i credenti facendo trasparire, nemmeno tanto larvatamente, la loro manifesta convinzione che chi creda sia ottuso, ingenuo, ignorante e, nella migliore delle ipotesi, un povero scemo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Set 16, 2016 11:06 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


Se poi mi dici che anche l'ateismo è una fede allora sono d'accordo; l'ateo è convinto del suo ateismo pur non avendo le prove della sua bontà; fede allo stato puro.
Non avere alcuna fede è essere agnostici.

Non sono completamente d'accordo

Per un cattolico la fede religiosa è certezza di salvazione, fede speranzosa e candida speranza nella forza protettiva dell’intervento divino  in ogni circostanza, in tutte le traversie dell’esistere.

L’ateo scettico invece non conosce alcuna certezza di salvazione, e  respinge qualsiasi certezza di condanna e perdizione, progettando invece — con animo disincantato e fedele alla terra — una vita umanamente degna, al di qua di cielo e inferno.

L’agnostico invece afferma l’impossibilità di conoscere la verità sull’esistenza di Dio per cui egli sospende il giudizio rispetto al problema dell' esistenza di Dio,  poiché non se ne ha o non se ne può avere sufficiente conoscenza. Tuttavia, gli agnostici non sono necessariamente indifferenti al problema della fede e all’attività spirituale o religiosa, infatti molti cercano attivamente di informarsi sulle varie religioni e si adoperano alla ricerca di prove certe che possano rivelare l’esistenza di Dio, ma, nonostante ciò la loro fede è in dubbio.
In questo senso non credo si possa dire che non abbiano alcuna fede, in quanto essi sostengono che  l’esistenza di Dio non possa essere né provata né confutata, essendo impossibile sapere se Dio esista e mantenendo un atteggiamento di profondo rispetto sia verso i credenti che verso gli atei..
In questo senso il loro atteggiamento è meno radicale rispetto al mondo dei credenti, diversamente da alcuni atei che invece non perdono occasione per schernire i credenti facendo trasparire, nemmeno tanto larvatamente, la loro manifesta convinzione che chi creda sia ottuso, ingenuo, ignorante e, nella migliore delle ipotesi, un povero scemo.
Come affermi tu, l'ateo ed il credente hanno convinzioni profonde seppure non provate; questa è fede.

L'agnostico cerca, su questo siamo d'accordo, e se cerca significa che non ha trovato, ovvero non ha (ancora) fede in nulla.

Il discorso dello schernire, vero o falso, nulla ha a che vedere con quanto sopra.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Ott 05, 2016 6:05 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Io rivaluterei il messaggio mistico degli ufi (plurale di ufo), l'ho già detto.

In alternativa, c'è sempre la religione di QUELO o la religione dello Spaghettone Volante  : - )

Le religioni di QUELO, dello spaghettone pastafariano volante e degli ufo non hanno avuto così tanti luoghi di culto come il cristianesimo. L'Italia è piena di chiese, e tanti uomini hanno dovuto faticare parecchio per costruire questi luoghi culto. Mi sembra un buon motivo per non scherzare sul cristianesimo, se fosse stata una cavolata come la religione dello spaghetto volante non avrebbe visto così la costruzione di così tanti luoghi di culto.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 672
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Ott 05, 2016 6:24 pm

Ospite ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Io rivaluterei il messaggio mistico degli ufi (plurale di ufo), l'ho già detto.

In alternativa, c'è sempre la religione di QUELO o la religione dello Spaghettone Volante  : - )

Le religioni di QUELO, dello spaghettone pastafariano volante e degli ufo non hanno avuto così tanti luoghi di culto come il cristianesimo. L'Italia è piena di chiese, e tanti uomini hanno dovuto faticare parecchio per costruire questi luoghi culto. Mi sembra un buon motivo per non scherzare sul cristianesimo, se fosse stata una cavolata come la religione dello spaghetto volante non avrebbe visto così la costruzione di così tanti luoghi di culto.

Su questo hai sicuramente ragione. D'altra parte, possiamo essere certi che nessun uomo sia mai stato torturato, messo al rogo o 'semplicemente' condannato al carcere, all'esilio, all'abiura, alla vergogna pubblica, per non essersi conformato ai precetti dello spaghettone volante.
Sembra poco, ma io lo apprezzo :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Ott 05, 2016 6:49 pm

E comunque, ogni fornello domestico in cui si cuoce regolarmente la pasta è di per sé un luogo di culto dello Spaghettone Volante : - )
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Mer Ott 05, 2016 8:56 pm

Ospite ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Io rivaluterei il messaggio mistico degli ufi (plurale di ufo), l'ho già detto.

In alternativa, c'è sempre la religione di QUELO o la religione dello Spaghettone Volante  : - )

Le religioni di QUELO, dello spaghettone pastafariano volante e degli ufo non hanno avuto così tanti luoghi di culto come il cristianesimo. L'Italia è piena di chiese, e tanti uomini hanno dovuto faticare parecchio per costruire questi luoghi culto. Mi sembra un buon motivo per non scherzare sul cristianesimo, se fosse stata una cavolata come la religione dello spaghetto volante non avrebbe visto così la costruzione di così tanti luoghi di culto.
Coloro che faticano non sono molto intelligenti; le chiese sono state costruite con fatica ? Hai hai hai !
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Gio Ott 06, 2016 5:39 pm

lucetta10 ha scritto:

Ma dici sul serio? Vanno a ripetizioni per migliorare il rendimento IN CLASSE, lo hai detto tu: uno è il mezzo, l'altro il fine.
Che piazzarli come automi davanti a uno schermo (dove potranno scapolari allegramente senza essere visti) migliori le competenze digitali la prendo come una battuta

Leggiti uno per uno gli interventi di questo thread, dalla prima alla quarta pagina (nella quinta sono andati off-topic).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Ott 07, 2016 11:13 am

Ospite ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Se tu vuoi veramente insegnare a 125 allievi (i miei di quest'anno) per 4 ore settimanali ciascuno, senza falsa retorica io dico che bisognerebbe darti la possibilità di farlo (da casa intendo); guarda, riconoscendo la maggiore efficacia didattica sarei disposto a farti uno sconto del 50 %; con solo 250 ore settimanali assolveresti egregiamente ai tuoi doveri.

Hai scritto "bisognerebbe darti la possibilità di farlo (da casa intendo)". Ma se un docente fosse davvero disponibile a fare lezione online ai tuoi allievi di quest'anno, secondo te il dirigente scolastico della tua scuola lo permetterebbe?

Comunque, come si evince da vari commenti di questo topic, non tutti i docenti sarebbero disposti ad abbandonare la lezione frontale classica, quindi il problema potrebbe risolversi con una divisione dei compiti tra i docenti. Ad esempio, per fare un esempio, metti ad esempio che un docente siciliano venga assunto dalla tua scuola nella tua cdc. Tu potresti fare le 3 ore frontali settimanali in Piemonte, mentre lui, dalla Sicilia, fa la quarta ora online, un'ora ad ogni studente. Se fosse disposto a lavorare circa 15 ore al giorno (fammi fare due conti nel frattempo; usando l'algoritmo euclideo della divisione, avremmo
125= 15 x 8 + 5, quindi il quoziente è 8 e il resto è 5), ci vorrebbero 8 giorni e 5 ore per fare l'ora di lezione mancante. Non so da quanti giorni è costituito l'anno scolastico, però se quel docente siculo fosse disposto a lavorare pure a settembre e luglio, ci sono buone probabilità di riuscire a completare le ore annuali. Ovviamente dipende molto dalla buona volontà del docente, ma se un siculo determinato fosse disposto a farsi le 15 ore di lavoro al giorno dal pc, pur di non abbandonare la sua famiglia e i suoi cari per trasferirsi in Piemonte, le speranze che ce la possa fare ci sono.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Ott 07, 2016 11:24 am

ushikawa ha scritto:
ma com'è che dopo un po' tutti gli autori di post strampalati come questo diventano "ospiti"?

Questo thread non è strampalato, è rivoluzionario. Ero diventato ospite perché avevo deciso di lasciare il forum, adesso sono tornato con il nickname "docente digitale", che mostra con forza la mia idea di docenza, nella speranza che qualcuno qui sul forum sia a favore della mia idea innovativa. La didattica digitale online ha alcuni svantaggi, ma ha anche tantissimi pregi, tra cui l'eliminazione dei problemi di mobilità e di trasferimenti (su internet si può fare lezione a gente che dista migliaia di km di distanza) e la divisione del "branco" nelle classi difficili di violenti e casinisti. Sembra un'idea strampalata, ma in futuro potrebbe prendere piede. Se sono riusciti a far diventare eroi e miliardari dei ragazzi che sanno solo dare calci a un pallone (tenendo presente che agli inizi del XIX secolo il campionato di serie A non esisteva, e c'è da chiedersi come abbiano fatto nel giro di un secolo a diffondere così tanto un semplice "gioco", investendo una quantità enorme di denaro per tale "gioco"), ci sono buone possibilità che riescano anche a trasformare la scuola in "digitale".
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Ven Ott 07, 2016 7:39 pm

Sto thread è quasi da record: nella colonna Viste, c'è scritto un numero maggiore di 10600! Ottimo lavoro, docenti digitali!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!   Sab Ott 08, 2016 11:25 am

Più di 10610 viste! Ottimo lavoro! Docenti digitali, diffondete la vostra idea come un virus, la didattica digitale rivoluzionaria forse potrà realizzarsi! Digitate su google:

"Scuola, è ora di digitale: la rivoluzione parte dal basso"

Leggetevi l'articolo; in esso c'è scritto:

L'offerta consumer del gruppo è stata illustrata da Alessio Derme, Responsabile di Editoria e Giochi, Direzione Consumer Multimedia Entertainment di Telecom Italia: il prodotto si chiama Tim College e unisce tablet, connessione dati e contenuti per studiare a casa. "La scuola diventerà veramente digitale, è solo questione di quando, ma accadrà", ha sottolineato Derme. "Ascoltare le esigenze dei nativi digitali e rispondere con un'offerta ad hoc è il nostro compito"
Tornare in alto Andare in basso
 
RIVOLUZIONE: UNA SCUOLA VERAMENTE DIGITALE!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: