Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 docenti...non è ora di svegliarsi ???

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 6:23 pm

Che la riforma della scuola stia distruggendo quanto di buono nella scuola ci fosse è un dato di fatto, soprattutto per chi la scuola la vive...il concorsone farsa/truffa, le deportazioni di massa di migliaia di colleghi, il rinnovo del contratto bloccato. Il caos nelle scuole regna sovrano. In attesa che i sindacati si sveglino da questo lungo letargo nel quale sono caduti i docenti cosa fanno ? Poichè “amano” troppo il loro lavoro, inde-fessamente si piegano agli ordini del loro padrone. Sono ormai dieci anni che insegno e nei corridoi ogni giorno si respira solo malcontento. Tuttavia, mai una presa di posizione !
Come fate a subire passivamente ogni cosa ? Come fate a trovare ancora l'entusiasmo e le motivazioni per svolgere il vostro lavoro? Come fate a insegnare ai vostri ragazzi il rispetto delle leggi, delle persone, se siete voi stessi delle vittime ?
Basterebbe che ognuno di voi trovasse il coraggio di opporsi a quei carichi di lavoro imposti ogni anno e che svolgete come volontariato.
Ricordo che neanche un ordine di servizio può obbligarci a fare qualcosa che non è previsto dal contratto.
Solo alcuni esempi:
1) Il ruolo di Coordinatore di classe: non è previsto da nessun contratto, non è retribuito, comporta ore ed ore di impegni aggiuntivi.
2) Non c'è alcun obbligo di inserire l'ora di ricevimento nel quadro orario settimanale.
3) Orario settimanale: nel caso di ore buche è bene che in sede di contratto di Istituto sia stabilito un numero massimo di ore buche oltre il quale deve essere riconosciuta una indennità.
4) La durata della riunione del Collegio deve essere fissata nel Piano delle Attività e bisogna resistere laddove i dirigenti minaccino riconvocazioni oltre alle scadenze programmate se non passano le delibere da loro proposte. E’ in ogni caso meglio perdere un altro pomeriggio per bloccare delibere vessatorie contro i docenti che accettare passivamente tutto per poi lamentarsi delle ingiustizie del dirigente.
5) Non deve essere prevista alcuna attività eccedente le 40 + 40 ore nei momenti di chiusura delle attività didattiche. Così, è contro il CCNL imporre la presenza a scuola dei docenti (con obbligo di firma o altro) quando la didattica è sospesa o terminata.
6) La partecipazione a viaggi di istruzione, gite, uscite o altro è atto volontario del docente.
7) Il docente di sostegno, se i suoi alunni sono presenti, non può essere utilizzato in altre classi per supplenze.
Potrei continuare ancora...

Accettare ogni forma di lavoro volontario non pagato significa dare ragione a coloro che continuano a dire che gli insegnanti sono fin troppo pagati per quello che fanno.
Chi fa volontariato nella scuola non fa del bene né alla scuola né all’immagine della categoria. E legittima l’idea che i docenti possono lavorare di più con gli stessi soldi.
Non è giunta l'ora di svegliarsi ????
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 7:58 pm

Io insegno da più tempo. Ammiro questo tuo ottimismo.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 9:52 pm

E sarebbero questi i motivi del malcontento che ci sentiamo di sbandierare? Un'ora di ricevimento in più o una 41esima ora di riunione?
Boh... Non c'è niente della Buona Scuola, e lì si che c'è da discutere.
Svegliamoci, certo...
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 10:46 pm

La riforma ha aggravato una situazione di per sè già pesante...cominciamo OGNUNO di noi a non fare quello che facciamo di solito. Altrimenti non lamentiamoci...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 11:03 pm

ferny7127 ha scritto:
La riforma ha aggravato una situazione di per sè già pesante...cominciamo OGNUNO di noi a non fare quello che facciamo di solito. Altrimenti non lamentiamoci...


Io mi lamento proprio perché faccio quello che faccio di solito. Non vedo come rifiutare di ricevere i genitori possa renderci più virtuosi e più missionari. L'insegnante di sostegno non deve lasciare l'alunno e la maggior parte di quelli che conosco io non lo fanno.
La riforma ha cambiato radicalmente diverse cose, quelle che indichi tu sono cosette di fronte alla chiamata diretta.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 11:29 pm

Non accanitevi contro gli istituti scolastici.
Non colpite di certo gli autori della riforma in questo modo, ma mettete ancora più in difficoltà l'avviamento dell'anno scolastico in quanto a didattica, già parecchio in difficoltà a seguito di questa folle operazione in corso da oramai più di un anno.

Da noi abbiamo più di 10 incaricati triennali assenti a vario titolo, in attesa delle AP, oltre a qualche posto vacante ancora da occupare e tutto l'OF che si vedrà bene di che entità sarà dopo le AP e i posti in deroga su sostegno.
Vi lascio immaginare in che condizioni si ritrova il comprensivo presso cui lavoro.


L'unica cosa imho  è parlarne al pubblico quanto più possibile: già qualcosa sta uscendo sui quotidiani nazionali (persino sul corsera), ancora niente o poco sui tg (oramai controllati strettamente dal governo), ma è necessario che le persone , in primis i genitori capiscano quello che sta succedendo dentro le scuole..anche descrivendo le cose in modo asettico, esponendo i fatti, senza ovviamente far "politica".

Bisogna smontare la marea di cazzate che continuano a ripetere in merito a questa cosidetta riforma.

Non lasciate la narrazione ai pifferai di corte..siete un milione di docenti, i numeri li avete..al contrario della mia categoria oramai ridotta a una platea di  meno di 46k persone in tutta Italia che non ha alcuna speranza di farsi sentire.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 12:07 am

E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 12:55 am

Non è necessario parlare male dell'amministrazione, basta descrivere semplicemente la realtà.

Noi abbiamo  più di 10 incaricati triennali assenti, le assegnazione provvisorie non sono uscite, quindi non ho idea dei posti al 30 06 da dare, non posso fare contratti AD perchè la funzione a sidi è inibita, gli errori dell'algoritmo hanno dato luogo a conciliazioni di massa (altri 2 docenti mancanti) e così via.
Tutti questi inconvenienti pregiudicano gravemente l'avvio dell'anno scolastico nell'istituto presso cui lavoro, idem nelle altre scuole milanesi...parlo di Milano perchè è un'area che un minimo conosco...la criticità è la primaria e specialmente i posti comuni.
I sostegni sono a posto perchè non essendocene dalle GAE sono rimasti vacanti cosa assolutamente positiva visto che non ci sono deportati (ce ne hanno dato solo uno, per fortuna).
Non ho MAI visto un avvio di anno scolastico simile..neanche con la Gelmini.
Con i dovuti distinguo sembra di avere a che fare con l'opera riformatrice di Tamerlano sulle città che resistevano ai suoi assedi (piramidi di teste umane e altre piacevolezze).

Sono stato anche sfiorato dall'idea di mettermi in aspettativa (posso fare a meno dello stipendio per un anno..anzi anche di più) dato che la situazione è al limite dell'ingestibile per chi lavora in segreteria settore personale. Per giunta MEF/MIUR minacciano DS e segreterie (queste ultime citate solo per minacciare sanzioni in caso di inadempienze) di irrogare sanzioni qualora putacaso inserissimo in ritardo i contratti brevi e saltuari(cosa probabilissima stante la massa degli assenti di quest'anno, basta un malfunzionamento del sidi per essere già in difetto)...roba da matti, vogliono scaricare questo casino su soggetti che non hanno responsabilità in ordine a questa assurda riforma.
Quello che è peggio è che quanto sta avvenendo era assolutamente prevedibile...ed è davvero disgustoso sentire a livello ministeriale che a parte qualche aggiustamento le cose stanno andando per il verso giusto..
Vive su Marte la ministra?

Perchè la signora Giannini non va in via Soderini a dire a coloro che lavorano in provveditorato che le cose tutto sommato stanno andando bene, a parte qualche lieve inconveniente?
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 10:00 am

lucetta10 ha scritto:
ferny7127 ha scritto:
La riforma ha aggravato una situazione di per sè già pesante...cominciamo OGNUNO di noi a non fare quello che facciamo di solito. Altrimenti non lamentiamoci...


Io mi lamento proprio perché faccio quello che faccio di solito. Non vedo come rifiutare di ricevere i genitori possa renderci più virtuosi e più missionari. L'insegnante di sostegno non deve lasciare l'alunno e la maggior parte di quelli che conosco io non lo fanno.
La riforma ha cambiato radicalmente diverse cose, quelle che indichi tu sono cosette di fronte alla chiamata diretta.

Bene, la penso come te, la chiamata diretta è una scelleratezza come le tante di questa orrenda riforma. E cosa/come facciamo a manifestare tutto il nostro disagio ? Smetterla di fare i missionari e farsi rispettare sarebbe già una bella cosa...Chiamale pure cosette, ma è proprio per questo che dai oggi, dai domani...ormai non contiamo un piffero ! Bisogna creare disservizio, bisogna creare disagio...solo così, forse, qualche tg sarà costretto a dare voce.
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 10:10 am

Lucetta 10....
tamponare....tamponare...ogni anno tamponare ! E' proprio questo che sto cercando di far comprendere. Più si contribuisce a tamponare più la barca affonda. Un professionista serio certo che sbuffa se deve trattenersi oltre le ore stabilite: non c'è mica solo il lavoro...Dillo a un pendolare che ogni giorno macina Km, se quella oretta oggi, quella oretta domani, non lo danneggia.
Il professionista serio è quello che fa rispettare i propri diritti, altrimenti non fare l'educatore !
Chi dice che non posso parlar male dell'amministrazione ? Va bene allora che l'amministrazione parli male di te ?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 3:02 pm

mordekayn ha scritto:
Non è necessario parlare male dell'amministrazione, basta descrivere semplicemente la realtà.

Noi abbiamo  più di 10 incaricati triennali assenti, le assegnazione provvisorie non sono uscite, quindi non ho idea dei posti al 30 06 da dare, non posso fare contratti AD perchè la funzione a sidi è inibita, gli errori dell'algoritmo hanno dato luogo a conciliazioni di massa (altri 2 docenti mancanti) e così via.
Tutti questi inconvenienti pregiudicano gravemente l'avvio dell'anno scolastico nell'istituto presso cui lavoro, idem nelle altre scuole milanesi...parlo di Milano perchè è un'area che un minimo conosco...la criticità è la primaria e specialmente i posti comuni.
I sostegni sono a posto perchè non essendocene dalle GAE sono rimasti vacanti cosa assolutamente positiva visto che non ci sono deportati (ce ne hanno dato solo uno, per fortuna).
Non ho MAI visto un avvio di anno scolastico simile..neanche con la Gelmini.
Con i dovuti distinguo sembra di avere a che fare con l'opera riformatrice di Tamerlano sulle città che resistevano ai suoi assedi (piramidi di teste umane e altre piacevolezze).

Sono stato anche sfiorato dall'idea di mettermi in aspettativa (posso fare a meno dello stipendio per un anno..anzi anche di più) dato che la situazione è al limite dell'ingestibile per chi lavora in segreteria settore personale. Per giunta MEF/MIUR minacciano DS e segreterie (queste ultime citate solo per minacciare sanzioni in caso di inadempienze) di irrogare sanzioni qualora putacaso inserissimo in ritardo i contratti brevi e saltuari(cosa probabilissima stante la massa degli assenti di quest'anno, basta un malfunzionamento del sidi per essere già in difetto)...roba da matti, vogliono scaricare questo casino su soggetti che non hanno responsabilità in ordine a questa assurda riforma.
Quello che è peggio è che quanto sta avvenendo era assolutamente prevedibile...ed è davvero disgustoso sentire a livello ministeriale che a parte qualche aggiustamento le cose stanno andando per il verso giusto..
Vive su Marte la ministra?

Perchè la signora Giannini non va in via Soderini a dire a coloro che lavorano in provveditorato che le cose tutto sommato stanno andando bene,  a parte qualche lieve inconveniente?


guarda, sfondi una porta aperta. è stata una settimana di inferno
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 3:05 pm

ferny7127 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
ferny7127 ha scritto:
La riforma ha aggravato una situazione di per sè già pesante...cominciamo OGNUNO di noi a non fare quello che facciamo di solito. Altrimenti non lamentiamoci...


Io mi lamento proprio perché faccio quello che faccio di solito. Non vedo come rifiutare di ricevere i genitori possa renderci più virtuosi e più missionari. L'insegnante di sostegno non deve lasciare l'alunno e la maggior parte di quelli che conosco io non lo fanno.
La riforma ha cambiato radicalmente diverse cose, quelle che indichi tu sono cosette di fronte alla chiamata diretta.

Bene, la penso come te, la chiamata diretta è una scelleratezza come le tante di questa orrenda riforma. E cosa/come facciamo a manifestare tutto il nostro disagio ? Smetterla di fare i missionari e farsi rispettare sarebbe già una bella cosa...Chiamale pure cosette, ma è proprio per questo che dai oggi, dai domani...ormai non contiamo un piffero ! Bisogna creare disservizio, bisogna creare disagio...solo così, forse, qualche tg sarà costretto a dare voce.


Non contiamo un piffero perché non ci alziamo allo scattare dell'ora eccedente del Collegio... Ma per favore!
Non contiamo un piffero perché solleviamo solo cretinate mentre ci facciamo passare sotto il naso cose aberranti!
Ci riempiamo la bocca di alti profili di educatori e professionisti e invece ci interessa la mezz'oretta di riunione al pomeriggio come un impiegato del catasto: questo è veramente umiliante per la categoria!
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 3:59 pm

lucetta10 ha scritto:
ferny7127 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
ferny7127 ha scritto:
La riforma ha aggravato una situazione di per sè già pesante...cominciamo OGNUNO di noi a non fare quello che facciamo di solito. Altrimenti non lamentiamoci...


Io mi lamento proprio perché faccio quello che faccio di solito. Non vedo come rifiutare di ricevere i genitori possa renderci più virtuosi e più missionari. L'insegnante di sostegno non deve lasciare l'alunno e la maggior parte di quelli che conosco io non lo fanno.
La riforma ha cambiato radicalmente diverse cose, quelle che indichi tu sono cosette di fronte alla chiamata diretta.

Bene, la penso come te, la chiamata diretta è una scelleratezza come le tante di questa orrenda riforma. E cosa/come facciamo a manifestare tutto il nostro disagio ? Smetterla di fare i missionari e farsi rispettare sarebbe già una bella cosa...Chiamale pure cosette, ma è proprio per questo che dai oggi, dai domani...ormai non contiamo un piffero ! Bisogna creare disservizio, bisogna creare disagio...solo così, forse, qualche tg sarà costretto a dare voce.

Per me è umiliante chi accetta passivamente ogni cosa, assistere a collegi docenti lunghissimi per parlare di aria fritta, vedere i colleghi che senza ascoltare votano a favore di ogni provvedimento del DS, che si piegano ad ogni cosa


Non contiamo un piffero perché non ci alziamo allo scattare dell'ora eccedente del Collegio... Ma per favore!
Non contiamo un piffero perché solleviamo solo cretinate mentre ci facciamo passare sotto il naso cose aberranti!
Ci riempiamo la bocca di alti profili di educatori e professionisti e invece ci interessa la mezz'oretta di riunione al pomeriggio come un impiegato del catasto: questo è veramente umiliante per la categoria!

Per me è umiliante chi accetta passivamente ogni cosa, assistere a collegi docenti lunghissimi per parlare di aria fritta, vedere i colleghi che senza ascoltare votano a favore di ogni provvedimento del DS, che si piegano ad ogni cosa...il rispetto bisogna guadagnarselo ! Non abbiamo altri mezzi per manifestare il nostro disappunto, ma almeno a scuola contiamo qualcosa o no ?
Tornare in alto Andare in basso
DowntonAbbey



Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 29.12.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 4:50 pm

ghirettina ha scritto:
Io insegno da più tempo. Ammiro questo tuo ottimismo.

Mah, direi che non è ottimismo ma voglia (e ormai necessità) di farsi rispettare. Se tutti rifiutassero le imposizioni ingiuste, le cose andrebbero meglio per tutti e nella scuola ci sarebbero meno frustrati e invidiosi. E invece ci si trincera dietro a un cinico e comodo: "tanto non cambierà mai niente...", oppure: "quanto sei ingenua, io insegno da tanto tempo e le cose non sono mai cambiate". Proprio la tipica mentalità da schiavi all'italiana.
Tornare in alto Andare in basso
DowntonAbbey



Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 29.12.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 5:32 pm

lucetta10 ha scritto:
E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 5:58 pm

DowntonAbbey ha scritto:
ghirettina ha scritto:
Io insegno da più tempo. Ammiro questo tuo ottimismo.

Mah, direi che non è ottimismo ma voglia (e ormai necessità) di farsi rispettare. Se tutti rifiutassero le imposizioni ingiuste, le cose andrebbero meglio per tutti e nella scuola ci sarebbero meno frustrati e invidiosi. E invece ci si trincera dietro a un cinico e comodo: "tanto non cambierà mai niente...", oppure: "quanto sei ingenua, io insegno da tanto tempo e le cose non sono mai cambiate". Proprio la tipica mentalità da schiavi all'italiana.

mi spiace che tu abbia interpretato la mia laconica frase come un modo di darti dell'ingenua. Era solo un modo per dire che ammiro chi ha voglia di lottare ancora perchè io, lotto ancora, ma con sempre meno grinta, il più delle volte nel silenzio totale dei colleghi nelle sedi opportune e con la replica del collegio di corridoio dove invece molti si mostrano concordi. Però sono stanca, questo si, molto. Perchè a volte ci sono anni più duri di altri e la vita non è solo dentro il lavoro.

Se non ti spiace schiava anche no, per lo meno non con la mia approvazione.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 6:38 pm

DowntonAbbey ha scritto:


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.

ma chi ha parlato di fare supplenza gratis?
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 7:48 pm

un giorno vi chiamano "sfigati"...un giorno "incompetenti...e voi siete ancora disposti a queste condizioni a piegare la schiena ed accettare tutto in modo acritico ? Ormai non fate gli insegnanti, lavorate in una catena di montaggio, fate gli operai ( con il massimo rispetto degli operai naturalmente..). Essere un docente, un educatore, è altra cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 8:02 pm

ferny7127 ha scritto:
un giorno vi chiamano "sfigati"...un giorno "incompetenti...e voi siete ancora disposti a queste condizioni a piegare la schiena ed accettare tutto in modo acritico ? Ormai non fate gli insegnanti, lavorate in una catena di montaggio, fate gli operai ( con il massimo rispetto degli operai naturalmente..). Essere un docente, un educatore, è altra cosa.

ma chi è che usa questi termini?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 8:35 pm

DowntonAbbey ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.


Descrivere la categoria dei docenti come composta da zelanti missionari che si prestano a sostituzioni gratuite per la causa è una mistificazione pura e semplice, e quindi lo è anche tutto ciò che ne discende.
Negare che in ogni collegio del regno esista una ultima fila di sonnacchiosi con l'orologio in mano in attesa che scatti l'ora X per catapultarsi in macchina, o che ci si batta per la gloriosa causa di eliminare il ricevimento settimanale dei genitori, o che si evitino come la peste qualunque responsabilità, incarico, simulacro di lavoro extra, formazione, mi pare una dabbenaggine.
Sbuffare sarà anche umano, ma farlo durante una riunione in cui si sta discutendo non è quantomeno professionale, e tradisce una certa "distrazione".
Qui non si tratta di lavorare gratis, che non compete a nessuna categoria di lavoratori, ma di capire se il nostro è un lavoro a orario fisso, e allora veramente un orario di 18 ore è platealmente troppo breve, oppure apparteniamo a quella categoria di professioni importanti per le quali la presenza in un ufficio o davanti a una cattedra non esaurisce la funzione.

La buona scuola è un abominio, ma una gran parte dei docenti non ha ancora capito cosa comporti realmente, un'altra parte pensa che non intacchi i suoi diritti acquisiti e quindi se ne frega allegramente, salvo poi stupirsi se il DS di turno ha assegnato a lui, anziano di 20 anni di cattedra, 3 ore di potenziamento. E' questo il vero motivo per cui ci si è potuti spingere fino al punto della chiamata diretta.
Le riforme cadono sulla nostra testa con una frequenza maggiore che per altre categorie, perché la categoria non è per niente zelante e attenta, ma sonnacchiosa e passiva, aspira a fantozzizarsi, a fare il suo orario fisso, possibilmente con poca fatica e sempre allo stesso modo. E se si attacca alla mezz'ora di dipartimento, di contro si presta a vestirsi da elfo, promuovere a richiesta delle famiglie, organizzare settimane bianche "didattiche".

Ci sono, tra gli insegnanti, straordinarie professionalità, ma ci sono anche tanti, tantissimi inadeguati e cialtroni, che non parlano di altro che del giorno libero, del ponte che si potrebbe prendere, del suo inalienabile diritto a ferie e vacanze. Questo atteggiamento ci penalizza realmente perché è sempre più diffuso, hainoi!
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 10:19 pm

ferny7127 ha scritto:
Che la riforma della scuola stia distruggendo quanto di buono nella scuola ci fosse è un dato di fatto, soprattutto per chi la scuola la vive...il concorsone farsa/truffa, le deportazioni di massa di migliaia di colleghi, il rinnovo del contratto bloccato. Il caos nelle scuole regna sovrano. In attesa che i sindacati si sveglino da questo lungo letargo nel quale sono caduti i docenti cosa fanno ? Poichè “amano” troppo il loro lavoro, inde-fessamente si piegano agli ordini del loro padrone. Sono ormai dieci anni che insegno e nei corridoi ogni giorno si respira solo malcontento. Tuttavia, mai una presa di posizione !
Come fate a subire passivamente ogni cosa ? Come fate a trovare ancora l'entusiasmo e le motivazioni per svolgere il vostro lavoro? Come fate a insegnare ai vostri ragazzi il rispetto delle leggi, delle persone, se siete voi stessi  delle vittime ?
Basterebbe che ognuno di voi trovasse il coraggio di opporsi a quei carichi di lavoro imposti ogni anno e che svolgete come volontariato.
Ricordo che neanche un ordine di servizio può obbligarci a fare qualcosa che non è previsto dal contratto.
Solo alcuni esempi:
1) Il ruolo di Coordinatore di classe: non è previsto da nessun contratto, non è retribuito, comporta ore ed ore di impegni aggiuntivi.
2) Non c'è alcun obbligo di inserire l'ora di ricevimento nel quadro orario settimanale.
3) Orario settimanale: nel caso di ore buche è bene che in sede di contratto di Istituto sia stabilito un numero massimo di ore buche oltre il quale deve essere riconosciuta una indennità.
4) La durata della riunione del Collegio deve essere fissata nel Piano delle Attività e bisogna resistere laddove i dirigenti minaccino riconvocazioni oltre alle scadenze programmate se non passano le delibere da loro proposte. E’ in ogni caso meglio perdere un altro pomeriggio per bloccare delibere vessatorie contro i docenti che accettare passivamente tutto per poi lamentarsi delle ingiustizie del dirigente.
5) Non deve essere prevista alcuna attività eccedente le 40 + 40 ore nei momenti di chiusura delle attività didattiche. Così, è contro il CCNL imporre la presenza a scuola dei docenti (con obbligo di firma o altro) quando la didattica è sospesa o terminata.
6) La partecipazione a viaggi di istruzione, gite, uscite o altro è atto volontario del docente.
7) Il docente di sostegno, se i suoi alunni sono presenti, non può essere utilizzato in altre classi per supplenze.
Potrei continuare ancora... Accettare ogni forma di lavoro volontario non pagato significa dare ragione a coloro che continuano a dire che gli insegnanti sono fin troppo pagati per quello che fanno.  Chi fa volontariato nella scuola non fa del bene né alla scuola né all’immagine della categoria. E legittima l’idea che i docenti possono lavorare di più con gli stessi soldi.
Non è giunta l'ora di svegliarsi ????

Post inquietante, proprio la ragione, e giusta, del perché non siamo rispettati. Il nostro vero lavoro, ed è quello più importante, non sono le 18 ore di lezione!

Il ruolo di coordinatore può essere un peso, peraltro spesso non così gravoso come vuoi farlo sembrare, ma è anche un'occasione importante di crescita professionale nel nostro settore, bisognerebbe regolarlo piuttosto, senza retribuzione alcuna, in modo che sia turnato su tutti quanti di anno in anno.

Sul punto due io trovo che sia poco un'ora sola di ricevimento, spesso concedo ai genitori un'ora in più trattenendomi dopo le lezioni.

Sul tre lavorare a casa o lavorare a scuola non mi cambia niente, peraltro è una cosa tendenzialmente rispettata, di solito sono io a chiedere di avere una o più ore buche fra le ore di lezioni e andrò a fare la spesa in quelle ore una o due volte l'anno.

Sul quattro sono perfettamente d'accordo con Lucetta e aggiungo, chi è causa del suo mal pianga sé stesso, ti lamenti delle ore sprecate in gloria alla fuffa pedagogoburocratica quando sono i docenti stessi, in particolare negli istituti comprensivi dove le maestre vengono disgraziatamente dalla malabolgia dei pedagogisti, a proporre entusiasticamente fuffa e a pretendere per dare una parvenza di sostanza alla cosa, l'attenzione dei colleghi. Se si parlasse e discutesse sul serio di cose serie ben vengano tutte le ore in più necessarie.
Il problema tra l'altro è la sacra colleggialità, un'emerita idiozia, bisognerebbe piuttosto fare più incontri di scopo con al massimo una decina di docenti, molti gruppi di lavoro insomma, e i collegi dovrebbero solo votare le varie mozioni, non far finta di discutere in 300 persone. 

Sul cinque idem con patate, lavorare a casa o a scuola non mi cambia molto, certo è più comodo a casa, ma se la scuola ha particolari necessità posso comprenderle ed adeguarmi.

Sul sei sono moderatamente d'accordo, più che altro per la normativa oppressiva e le paranoie sociali sui minori, se vi fosse più tranquillità in merito, anche questo sarebbe un'opzione interessante e di crescita professionale da turnare su tutti i docenti. Sul sette dipende molto da caso a caso.

Se tu hai un modello diverso della nostra professione va benissimo, purché tu lavori bene. Non generalizzarlo però, perché io ad esempio sono tutt'altro che malleabile e collaborativa, quindi non mi piego facilmente al padrone della ferriera se non ne condivido le ragioni, però gran parte di quanto affermi mi vede radicalmente contraria.


Ultima modifica di Dulcamara il Gio Set 15, 2016 10:37 pm, modificato 4 volte
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 10:27 pm

DowntonAbbey ha scritto:

Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora.  

Questo è allucinante, ribadisco, non lavoriamo 18 ore, pensarla in questo modo è realmente squalificare la nostra professione e dare ragione a tutte le critiche che ci vengono poste. Chi la pensa in questo modo è giusto subisca l'ire e i furori dell'opinione pubblica, che purtroppo subiscono allo stesso modo anche i colleghi che lavorano sul serio.


Ultima modifica di Dulcamara il Ven Set 16, 2016 12:25 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Gio Set 15, 2016 10:29 pm

lucetta10 ha scritto:

Descrivere la categoria dei docenti come composta da zelanti missionari che si prestano a sostituzioni gratuite per la causa è una mistificazione pura e semplice, e quindi lo è anche tutto ciò che ne discende.
Negare che in ogni collegio del regno esista una ultima fila di sonnacchiosi con l'orologio in mano in attesa che scatti l'ora X per catapultarsi in macchina, o che ci si batta per la gloriosa causa di eliminare il ricevimento settimanale dei genitori, o che si evitino come la peste qualunque responsabilità, incarico, simulacro di lavoro extra, formazione, mi pare una dabbenaggine.
Sbuffare sarà anche umano, ma farlo durante una riunione in cui si sta discutendo non è quantomeno professionale, e tradisce una certa "distrazione".
Qui non si tratta di lavorare gratis, che non compete a nessuna categoria di lavoratori, ma di capire se il nostro è un lavoro a orario fisso, e allora veramente un orario di 18 ore è platealmente troppo breve, oppure apparteniamo a quella categoria di professioni importanti per le quali la presenza in un ufficio o davanti a una cattedra non esaurisce la funzione.

La buona scuola è un abominio, ma una gran parte dei docenti non ha ancora capito cosa comporti realmente, un'altra parte pensa che non intacchi i suoi diritti acquisiti e quindi se ne frega allegramente, salvo poi stupirsi se il DS di turno ha assegnato a lui, anziano di 20 anni di cattedra, 3 ore di potenziamento. E' questo il vero motivo per cui ci si è potuti spingere fino al punto della chiamata diretta.
Le riforme cadono sulla nostra testa con una frequenza maggiore che per altre categorie, perché la categoria non è per niente zelante e attenta, ma sonnacchiosa e passiva, aspira a fantozzizarsi, a fare il suo orario fisso, possibilmente con poca fatica e sempre allo stesso modo. E se si attacca alla mezz'ora di dipartimento, di contro si presta a vestirsi da elfo, promuovere a richiesta delle famiglie, organizzare settimane bianche "didattiche".

Ci sono, tra gli insegnanti, straordinarie professionalità, ma ci sono anche tanti, tantissimi inadeguati e cialtroni, che non parlano di altro che del giorno libero, del ponte che si potrebbe prendere, del suo inalienabile diritto a ferie e vacanze. Questo atteggiamento ci penalizza realmente perché è sempre più diffuso, hainoi!  

Applausi a scena aperta. BIS, BIS!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 12:05 am

lucetta10 ha scritto:


guarda, sfondi una porta aperta. è stata una settimana di inferno

Io oggi ho staccato con la collega alle 18:30 di sera.
Non c'è niente da fare, ci sono ancora troppi posti comuni da coprire con le supplenze brevi saltuarie.
Sostegno è esaurito e a malapena ho tamponato sui posti in OD.

Siamo alla catastrofe completa.

Come ciliegina sulla torta mi si è sminchiato anche il settore ata (l''unico con le caselle a posto) con una cs a cui dovrò fare pratica art. 59 perchè andrà a far una supplenza in altra scuola in altro profilo.
I triennalisti assenti sono un macigno che manda a puttane tutto il resto..le assenze di massa su decine di posti non sono gestibili...e la situazione non ha precedenti a memoria d'uomo.
Chi ha provocato tutto questo si dovrebbe fare un esame di coscienza..
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 12:30 am

mordekayn ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


guarda, sfondi una porta aperta. è stata una settimana di inferno

Io oggi ho staccato con la collega alle 18:30 di sera.
Non c'è niente da fare, ci sono ancora troppi posti comuni da coprire con le supplenze brevi saltuarie.
Sostegno è esaurito e a malapena ho tamponato sui posti in OD.

Siamo alla catastrofe completa.

Come ciliegina sulla torta mi si è sminchiato anche il settore ata (l''unico con le caselle a posto) con una cs a cui dovrò fare pratica art. 59 perchè andrà a far una supplenza in altra scuola in altro profilo.
I triennalisti assenti sono un macigno che manda a puttane tutto il resto..le assenze di massa su decine di posti non sono gestibili...e la situazione non ha precedenti a memoria d'uomo.
Chi ha provocato tutto questo si dovrebbe fare un esame di coscienza..

Bisogna vedere quanto è diffuso, ad esempio nella scuola dove mi hanno preso per una supplenza fino ad avente diritto, le cose si stanno già normalizzando in questa settimana. Non escludo sia tutto a posto alla fine della settimana prossima, purtroppo ci sarà una nuova fase di convocazioni probabilmente ad Ottobre, perché per ora sto benissimo dove sono, (due classi a orario prolungato, sabato libero, prima e terza, insomma il paradiso!). Forse i maggiori problemi ci sono nelle grandi città. Ma non potete ridurre gli orari?
Tornare in alto Andare in basso
 
docenti...non è ora di svegliarsi ???
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Che bello svegliarsi il sabato mattina.....in tre...
» Ferie e collegio docenti
» Formazione obbligatoria docenti????
» paura.....tumore o qualcosa di meno grave?
» chi manda la visita fiscale?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: