Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 docenti...non è ora di svegliarsi ???

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mer Set 14, 2016 6:23 pm

Promemoria primo messaggio :

Che la riforma della scuola stia distruggendo quanto di buono nella scuola ci fosse è un dato di fatto, soprattutto per chi la scuola la vive...il concorsone farsa/truffa, le deportazioni di massa di migliaia di colleghi, il rinnovo del contratto bloccato. Il caos nelle scuole regna sovrano. In attesa che i sindacati si sveglino da questo lungo letargo nel quale sono caduti i docenti cosa fanno ? Poichè “amano” troppo il loro lavoro, inde-fessamente si piegano agli ordini del loro padrone. Sono ormai dieci anni che insegno e nei corridoi ogni giorno si respira solo malcontento. Tuttavia, mai una presa di posizione !
Come fate a subire passivamente ogni cosa ? Come fate a trovare ancora l'entusiasmo e le motivazioni per svolgere il vostro lavoro? Come fate a insegnare ai vostri ragazzi il rispetto delle leggi, delle persone, se siete voi stessi delle vittime ?
Basterebbe che ognuno di voi trovasse il coraggio di opporsi a quei carichi di lavoro imposti ogni anno e che svolgete come volontariato.
Ricordo che neanche un ordine di servizio può obbligarci a fare qualcosa che non è previsto dal contratto.
Solo alcuni esempi:
1) Il ruolo di Coordinatore di classe: non è previsto da nessun contratto, non è retribuito, comporta ore ed ore di impegni aggiuntivi.
2) Non c'è alcun obbligo di inserire l'ora di ricevimento nel quadro orario settimanale.
3) Orario settimanale: nel caso di ore buche è bene che in sede di contratto di Istituto sia stabilito un numero massimo di ore buche oltre il quale deve essere riconosciuta una indennità.
4) La durata della riunione del Collegio deve essere fissata nel Piano delle Attività e bisogna resistere laddove i dirigenti minaccino riconvocazioni oltre alle scadenze programmate se non passano le delibere da loro proposte. E’ in ogni caso meglio perdere un altro pomeriggio per bloccare delibere vessatorie contro i docenti che accettare passivamente tutto per poi lamentarsi delle ingiustizie del dirigente.
5) Non deve essere prevista alcuna attività eccedente le 40 + 40 ore nei momenti di chiusura delle attività didattiche. Così, è contro il CCNL imporre la presenza a scuola dei docenti (con obbligo di firma o altro) quando la didattica è sospesa o terminata.
6) La partecipazione a viaggi di istruzione, gite, uscite o altro è atto volontario del docente.
7) Il docente di sostegno, se i suoi alunni sono presenti, non può essere utilizzato in altre classi per supplenze.
Potrei continuare ancora...

Accettare ogni forma di lavoro volontario non pagato significa dare ragione a coloro che continuano a dire che gli insegnanti sono fin troppo pagati per quello che fanno.
Chi fa volontariato nella scuola non fa del bene né alla scuola né all’immagine della categoria. E legittima l’idea che i docenti possono lavorare di più con gli stessi soldi.
Non è giunta l'ora di svegliarsi ????
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 12:34 am

Io non posso ridurre niente. Ho solo fatto presente che partire dal terzo giorno con il tempo pieno è stata una scelta non esattamente ottimale.

Siamo al disastro. Si stanno coprendo le classi con i doc. di sostegno...ma non basta.

LE ap non sono ancora uscite, idem gli utilizzi..
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 12:44 am

mordekayn ha scritto:
Io non posso ridurre niente. Ho solo fatto presente che partire dal terzo giorno con il tempo pieno è stata una scelta non esattamente ottimale.

Siamo al disastro. Si stanno coprendo le classi con i doc. di sostegno...ma non basta.

LE ap non sono ancora uscite, idem gli utilizzi..

Ma è follia! Da noi hanno sospeso il tempo pieno in questa settimana... I coordinatori di plesso non ti aiutano? Da noi sono loro a coordinare le supplenze fra i presenti con la banca delle ore. Non potete fare convocazioni fino ad avente diritto o non le accettano?
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 1:03 am

L'ho detto che era una follia quello di far partire il tempo pieno così presto..ma così han deciso. Poi chiaramente è saltato tutto tra le proteste dei genitori in particolare di un plesso elementare. Hanno promesso che lunedì ripartirà il tempo pieno e anche lì secondo me han fatto un altro azzardo. Non posso pagare i docenti brevi /saltuari e i doc ad n14 con i voucher chiamando a caso...c'è da fare i contratti e le variazioni stato giuridico sui titolari + i decreti! ..e ci sono le graduatorie da rispettare con tutte le conseguenze del caso (le maternità ad es. ).
Poi ci saranno le AP e le nomine del provveditorato, non ancora concluse.

Stiamo convocando AD, anche se al momento non ho potuto fare neanche un contratto AD tranne che su una cs ai primi di settembre visto che N14 è inibito.
Ho tutte le docenti di sostegno che stanno lavorando senza contratto perchè mi viene impedito di farlo a sidi. L'OD di sostegno è ok.

Su posto comune i posti sono tutti occupati quindi ci sono da fare le supplenze brevi e saltuarie.
Dopo 200 convocazioni (circa largo) abbiamo raccattato 7 supplenti su posto comune , ma ne servono almeno altri 5.


Poi si aprirà la questione dell'OF..guarda non ci voglio neanche pensare.

Sulla media va quasi di lusso, sono riuscito a coprire quasi tutto, ma è stato semplice perchè non sono stato costretto a dover ricorrere a supplenze brevi/saltuarie (la bestia nera da gestire)..da vedere però se arriverà qualcuno dalle gae...dubito su a059 e su ad00...magari si su a030 e a445 tanto è ad tutto, quindi succeda quel che succeda.

Basta così tanto domani è un'altra giornata campale.
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 10:06 am

lucetta10 ha scritto:
DowntonAbbey ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.


Descrivere la categoria dei docenti come composta da zelanti missionari che si prestano a sostituzioni gratuite per la causa è una mistificazione pura e semplice, e quindi lo è anche tutto ciò che ne discende.
Negare che in ogni collegio del regno esista una ultima fila di sonnacchiosi con l'orologio in mano in attesa che scatti l'ora X per catapultarsi in macchina, o che ci si batta per la gloriosa causa di eliminare il ricevimento settimanale dei genitori, o che si evitino come la peste qualunque responsabilità, incarico, simulacro di lavoro extra, formazione, mi pare una dabbenaggine.
Sbuffare sarà anche umano, ma farlo durante una riunione in cui si sta discutendo non è quantomeno professionale, e tradisce una certa "distrazione".
Qui non si tratta di lavorare gratis, che non compete a nessuna categoria di lavoratori, ma di capire se il nostro è un lavoro a orario fisso, e allora veramente un orario di 18 ore è platealmente troppo breve, oppure apparteniamo a quella categoria di professioni importanti per le quali la presenza in un ufficio o davanti a una cattedra non esaurisce la funzione.

La buona scuola è un abominio, ma una gran parte dei docenti non ha ancora capito cosa comporti realmente, un'altra parte pensa che non intacchi i suoi diritti acquisiti e quindi se ne frega allegramente, salvo poi stupirsi se il DS di turno ha assegnato a lui, anziano di 20 anni di cattedra, 3 ore di potenziamento. E' questo il vero motivo per cui ci si è potuti spingere fino al punto della chiamata diretta.
Le riforme cadono sulla nostra testa con una frequenza maggiore che per altre categorie, perché la categoria non è per niente zelante e attenta, ma sonnacchiosa e passiva, aspira a fantozzizarsi, a fare il suo orario fisso, possibilmente con poca fatica e sempre allo stesso modo. E se si attacca alla mezz'ora di dipartimento, di contro si presta a vestirsi da elfo, promuovere a richiesta delle famiglie, organizzare settimane bianche "didattiche".

Ci sono, tra gli insegnanti, straordinarie professionalità, ma ci sono anche tanti, tantissimi inadeguati e cialtroni, che non parlano di altro che del giorno libero, del ponte che si potrebbe prendere, del suo inalienabile diritto a ferie e vacanze. Questo atteggiamento ci penalizza realmente perché è sempre più diffuso, hainoi!  

Che gli insegnanti ormai non abbiano dignità lo dimostrano alcuni commenti in questa discussione ! Peccato che questa gente, colleghi, con i loro comportamenti da “servitori dello Stato” finiscono per danneggiare l'immagine di tutta la categoria. Se siamo caduti in basso c'è un perché !
La fila sonnacchiosa con l'orologio in mano, a dire il vero, non è l'ultima. Direi che si sonnecchia già dalla seconda fila. E perché si sonnecchia ? Forse perché ormai i collegi docenti sono stati depotenziati e hanno perso la loro funzione ? Ormai tutto è deciso dall'alto, a cosa serve star lì tutte quelle ore per decidere una mazza ?
In altri tempi certamente non starei lì a sindacare l'ora in più o in meno, l'ho sempre fatto. Ma, in questi ultimi anni le cose hanno preso una brutta piega, e così avanti non si può più andare. Sono anni che giro scuole, che osservo i colleghi, e ormai un'idea ce l'ho di cosa non va. Essere professionisti seri vuol dire far rispettare il proprio ruolo, il proprio contratto, i propri orari, così come perfettamente accade in altri ambiti lavorativi. Tutto deve essere contrattato e rispettato. Altrimenti, dai oggi ...dai domani…
le ore di supplenza che tu vai a coprire per il tuo spirito francescano fanno sì che non ci sia bisogno che venga chiamato un altro collega. E si va così per giorni…
Quanto al compenso: si, vero, se parliamo di orario fisso sono 18 ore. Ma lo stipendio è ormai diventato anche quello di un facchino, di una donna delle pulizie..conosci altre professioni con una formazione simile alla tua che percepiscono lo stesso stipendio ? E in Europa ? Forse Grecia, Albania…
La flessibilità di cui tu parli deve avere un costo. E' vero che ci sono paesi in Europa in cui si sta anche al pomeriggio a scuola, ma le retribuzioni sono le stesse ? Riflettete gente….

Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 10:35 am

DULCAMARA...il ruolo di coordinatore è UN PESO ! E, direi, molto gravoso, almeno per un docente di italiano o matematica delle medie. Se tutti se ne lamentano un motivo ci sarà..
Dici senza retribuzione ? ! E vai con i francescani...deve essere regolamentato e retribuito come ogni altro incarico ! Ma soprattutto, non imposto in modo vessatorio ma a turno tra TUTTI i colleghi.
Vuoi trattenerti di più con i genitori ? Io al posto tuo li andrei a trovare a casa loro..ci uscirei a cena...ecc.. (!!!)
Le ore in più o in meno ? Per me è importante perchè, visto i compensi da fame, preferisco dedicarli alla mia famiglia (e non ai genitori degli alunni...) o fare qualche lezione "a pagamento" (per mantenere la mia famiglia, non quelle degli alunni...).
Perfettamente d'accordo sulla inutilità di collegi da 300 persone, favorevole sui collegi ridotti. Questo si !
Non sono d'accordo su questa flessibilità e malleabilità con i tempi che corrono e per come si viene trattati e considerati. A queste condizioni, NO !
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 10:38 am

mordekayn ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


guarda, sfondi una porta aperta. è stata una settimana di inferno

Io oggi ho staccato con la collega alle 18:30 di sera.
Non c'è niente da fare, ci sono ancora troppi posti comuni da coprire con le supplenze brevi saltuarie.
Sostegno è esaurito e a malapena ho tamponato sui posti in OD.

Siamo alla catastrofe completa.

Come ciliegina sulla torta mi si è sminchiato anche il settore ata (l''unico con le caselle a posto) con una cs a cui dovrò fare pratica art. 59 perchè andrà a far una supplenza in altra scuola in altro profilo.
I triennalisti assenti sono un macigno che manda a puttane tutto il resto..le assenze di massa su decine di posti non sono gestibili...e la situazione non ha precedenti a memoria d'uomo.
Chi ha provocato tutto questo si dovrebbe fare un esame di coscienza..

Perchè non chiedi a Dulcamara o Lucetta di farti aiutare ? Sono flessibili e malleabili..vedrai che qualche ora te la offriranno..
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Ven Set 16, 2016 10:52 pm

A me non devono offrire niente, visto che non sto nelle classi ^_^-
Al massimo mi becco qualche telefonata di genitori inferociti che passo flemmaticamente ai capi, ah,ah,ah.

La situazione sta migliorando con le precarie di sostegno specializzate che stanno tamponando sulle classi finchè non finirà la telenovela sulle assegnazioni provvisorie e che ci stanno consentendo di prendere tempo per coprire  tutti i buchi con i supplenti, purtroppo con i CTD brevi e saltuari (spezzettati).

Dipendesse dai ruoli che sono stati piazzati da usp per cosidetta "chiamata diretta" sul comprensivo potremmo chiudere direttamente le porte e riaprirle l'anno prossimo

sono anche arrivati d usp un paio di ruoli (turn over da gae) sugli unici due posti vacanti a seguito di conciliazioni e  mi aspettavo che partissero subito  a chiedere quando devono presentare le richieste di assenz/congedo/aspettativa e invece non han chiesto niente..strano lol...

Di questa assurda situazione gli unici responsabili sono Faraone, Giannini, Puglisi e Renzi e un parlamento succube che ha dato la fiducia su questa roba per non far cadere il governo.
Quando fai le riforme devi essere sempre cosciente delle conseguenze anche non volute delle tue azioni.

E sto casino l'hanno creato loro.
Sapevo che finiva così...più facile che prevedere il colore del cavallo bianco di Napoleone.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 2:06 am

ferny7127 ha scritto:

Che gli insegnanti ormai non abbiano dignità  lo dimostrano alcuni commenti in questa discussione !  Peccato che questa gente, colleghi, con i loro comportamenti da “servitori dello Stato” finiscono per danneggiare l'immagine di tutta la categoria. Se siamo caduti in basso c'è un perché !
La fila sonnacchiosa con l'orologio in mano, a dire il vero, non è l'ultima. Direi che si sonnecchia già dalla seconda fila. E perché si sonnecchia ? Forse perché ormai i collegi docenti sono stati depotenziati e hanno perso la loro funzione ? Ormai tutto è deciso dall'alto, a cosa serve star lì tutte quelle ore per decidere una mazza ?
In altri tempi certamente non starei lì a sindacare l'ora in più o in meno, l'ho sempre fatto. Ma, in questi ultimi anni le cose hanno preso una brutta piega, e così avanti non si può più andare. Sono anni che giro scuole, che osservo i colleghi, e ormai un'idea ce l'ho di cosa non va. Essere professionisti seri vuol dire far rispettare il proprio ruolo, il proprio contratto, i propri orari, così come perfettamente accade in altri ambiti lavorativi. Tutto deve essere contrattato e rispettato. Altrimenti, dai oggi ...dai domani…
le ore di supplenza che tu vai a coprire per il tuo spirito francescano fanno sì che non ci sia bisogno che venga chiamato un altro collega. E si va così per giorni…
Quanto al compenso: si, vero, se parliamo di orario fisso sono 18 ore. Ma lo stipendio è ormai diventato anche quello di un facchino, di una donna delle pulizie..conosci altre professioni con una formazione simile alla tua che percepiscono lo stesso stipendio ? E in Europa ? Forse Grecia, Albania…
La flessibilità di cui tu parli deve avere un costo. E' vero che ci sono paesi in Europa in cui si sta anche al pomeriggio a scuola, ma le retribuzioni sono le stesse ? Riflettete gente….

Se tu ti permetti di darmi della serva priva di dignità, allo stesso modo io dico che sei un fannullone incapace. Dici delle amenità inenarrabili, il nostro è uno degli ambiti più protetti dove forse darai dopodomani se mai ti verrà richiesto, altro che dai oggi e dai domani e spesso se osi darti da fare proponendo qualcosa di un minimo più articolato, apriti cielo o fanno gli gnorri...

Non so in quale scuola immaginaria di docenti ridotti in schiavitù tu abbia sognato di lavorare, la nostra scuola è piena di inetti premiati per la loro inettitudine, oserei dire al 30%. Facchini e donne delle pulizie prendono meno lavorando di più e facendo un lavoro forse meno impegnativo, ma faticoso e che probabilmente saremo incapaci di fare, abbi rispetto per i compagni lavoratori.

Da ognuno secondo le sue possibilità a ognuno secondo i propri bisogni: se tu hai poche possibilità non pretendere che sia la legge, o che sia più giusto, o più dignitoso. Io non ho famiglia, se voglio dare di più e occuparmene per più tempo è affar mio, non ti permetto di sindacare se opero bene, come io non sindaco sul come tu voglia operare secondo le tue possibilità, purché tu lo faccia bene.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 2:20 am

ferny7127 ha scritto:
DULCAMARA...il ruolo di coordinatore è UN PESO ! E, direi, molto gravoso, almeno per un docente di italiano o matematica delle medie. Se tutti se ne lamentano un motivo ci sarà..
Dici senza retribuzione ? ! E vai con i francescani...deve essere regolamentato e retribuito come ogni altro incarico ! Ma soprattutto, non imposto in modo vessatorio ma a turno tra TUTTI i colleghi.
Vuoi trattenerti di più con i genitori ? Io al posto tuo li andrei a trovare a casa loro..ci uscirei a cena...ecc.. (!!!)
Le ore in più o in meno ? Per me è importante perchè, visto i compensi da fame, preferisco dedicarli alla mia famiglia (e non ai genitori degli alunni...) o fare qualche lezione "a pagamento" (per mantenere la mia famiglia, non quelle degli alunni...).
Perfettamente d'accordo sulla inutilità di collegi da 300 persone, favorevole sui collegi ridotti. Questo si !
Non sono d'accordo su questa flessibilità e malleabilità con i tempi che corrono e per come si viene trattati e considerati. A queste condizioni, NO !

Ribadisco, non vuoi/puoi adattarti dando più ore? Affari tuoi. Non vuoi agevolare le famiglie dei tuoi alunni? Affari tuoi. Io voglio fare diversamente? Affari miei. Pretendere che io non lo faccia o che non debba essere apprezzato in nome di un'inesistente dignità calpestata è francamente troppo. Il tuo è corporativismo, non coscienza di classe. Comunque caschi proprio male perché insegno matematica e scienze e sono stata coordinatrice di classe ed era un piccolo peso, in compenso facevo un'esperienza interessante ed utile.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 9:34 am

Peraltro all'attuale governo frega ben poco della scuola pubblica, altrimenti non saremmo ridotti come siamo ridotti.
Certo che viene da dire "l'avete voluto voi..ben vi sta"...peccato che a questa gente incompetente non gliene frega nulla...e di mezzo ci va solo il servizio pubblico scuola con inevitabili pesanti ricadute sull'utenza.

La Giannini che parla di  aggiustamento...viene da ridere.

Questo inizio di anno scolastico sta andando faticosamente in carreggiata solo perchè sul sostegno non abbiamo avuto incarichi triennali d'ufficio da parte dell'usp, tranne su un solo posto, consentendoci di chiamare ad le nostre precarie storiche (che hanno punteggi molto elevati)...lascio alla vostra immaginazione di capire se l'unico regalo di Renzi (il predetto doc. di sostegno incaricato triennale) non si è rivelato un pacco (nel senso che pochi giorni dopo dalla presa di servizio ha fatto in modo di levare le tende..con tutte le certificazioni a posto ovviamente)
Intendiamoci: non è una novità che nella scuola c'è questo fenomeno da sempre ma il fenomeno ha assunto proporzioni mai viste per l'ampiezza della mobilità di quest'anno.

Alla fine lo tsunami dei differiti che poi hanno avuto incarico triennale è finalmente arrivato ad abbattersi contro l'edificio scuola, grazie alla pomposa riforma epocale dei nostri "eroi".


Ultima modifica di mordekayn il Sab Set 17, 2016 9:44 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 9:42 am

ferny7127 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
DowntonAbbey ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.


Descrivere la categoria dei docenti come composta da zelanti missionari che si prestano a sostituzioni gratuite per la causa è una mistificazione pura e semplice, e quindi lo è anche tutto ciò che ne discende.
Negare che in ogni collegio del regno esista una ultima fila di sonnacchiosi con l'orologio in mano in attesa che scatti l'ora X per catapultarsi in macchina, o che ci si batta per la gloriosa causa di eliminare il ricevimento settimanale dei genitori, o che si evitino come la peste qualunque responsabilità, incarico, simulacro di lavoro extra, formazione, mi pare una dabbenaggine.
Sbuffare sarà anche umano, ma farlo durante una riunione in cui si sta discutendo non è quantomeno professionale, e tradisce una certa "distrazione".
Qui non si tratta di lavorare gratis, che non compete a nessuna categoria di lavoratori, ma di capire se il nostro è un lavoro a orario fisso, e allora veramente un orario di 18 ore è platealmente troppo breve, oppure apparteniamo a quella categoria di professioni importanti per le quali la presenza in un ufficio o davanti a una cattedra non esaurisce la funzione.

La buona scuola è un abominio, ma una gran parte dei docenti non ha ancora capito cosa comporti realmente, un'altra parte pensa che non intacchi i suoi diritti acquisiti e quindi se ne frega allegramente, salvo poi stupirsi se il DS di turno ha assegnato a lui, anziano di 20 anni di cattedra, 3 ore di potenziamento. E' questo il vero motivo per cui ci si è potuti spingere fino al punto della chiamata diretta.
Le riforme cadono sulla nostra testa con una frequenza maggiore che per altre categorie, perché la categoria non è per niente zelante e attenta, ma sonnacchiosa e passiva, aspira a fantozzizarsi, a fare il suo orario fisso, possibilmente con poca fatica e sempre allo stesso modo. E se si attacca alla mezz'ora di dipartimento, di contro si presta a vestirsi da elfo, promuovere a richiesta delle famiglie, organizzare settimane bianche "didattiche".

Ci sono, tra gli insegnanti, straordinarie professionalità, ma ci sono anche tanti, tantissimi inadeguati e cialtroni, che non parlano di altro che del giorno libero, del ponte che si potrebbe prendere, del suo inalienabile diritto a ferie e vacanze. Questo atteggiamento ci penalizza realmente perché è sempre più diffuso, hainoi!  

Che gli insegnanti ormai non abbiano dignità  lo dimostrano alcuni commenti in questa discussione !  Peccato che questa gente, colleghi, con i loro comportamenti da “servitori dello Stato” finiscono per danneggiare l'immagine di tutta la categoria. Se siamo caduti in basso c'è un perché !
La fila sonnacchiosa con l'orologio in mano, a dire il vero, non è l'ultima. Direi che si sonnecchia già dalla seconda fila. E perché si sonnecchia ? Forse perché ormai i collegi docenti sono stati depotenziati e hanno perso la loro funzione ? Ormai tutto è deciso dall'alto, a cosa serve star lì tutte quelle ore per decidere una mazza ?
In altri tempi certamente non starei lì a sindacare l'ora in più o in meno, l'ho sempre fatto. Ma, in questi ultimi anni le cose hanno preso una brutta piega, e così avanti non si può più andare. Sono anni che giro scuole, che osservo i colleghi, e ormai un'idea ce l'ho di cosa non va. Essere professionisti seri vuol dire far rispettare il proprio ruolo, il proprio contratto, i propri orari, così come perfettamente accade in altri ambiti lavorativi. Tutto deve essere contrattato e rispettato. Altrimenti, dai oggi ...dai domani…
le ore di supplenza che tu vai a coprire per il tuo spirito francescano fanno sì che non ci sia bisogno che venga chiamato un altro collega. E si va così per giorni…
Quanto al compenso: si, vero, se parliamo di orario fisso sono 18 ore. Ma lo stipendio è ormai diventato anche quello di un facchino, di una donna delle pulizie..conosci altre professioni con una formazione simile alla tua che percepiscono lo stesso stipendio ? E in Europa ? Forse Grecia, Albania…
La flessibilità di cui tu parli deve avere un costo. E' vero che ci sono paesi in Europa in cui si sta anche al pomeriggio a scuola, ma le retribuzioni sono le stesse ? Riflettete gente….



Mamma mia quante banalità! Sono talmente generiche che non si capisce come si faccia a riflettere.
Citi tutte cose ultraregolate: per non fare basta dire "no grazie", ti fai le tue ore da bravo Fantozzi e vai a casa da Pina a mangiare il frittate di cipolle.
E poi ti lamenti che non ci prendano sul serio!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 9:47 am

Io capisco perfettamente la questione del "altrimenti non ci prendono sul serio"..ma se ragionassi anch'io in questi termini duei docenti di ruolo appena assunti a settembre (e che hanno preso servizio il 16 sett.) NON prenderebbero lo stipendio (perchè non avrei fatto  ieri da casa delle operazioni sui loro contratti, operazioni da chiudere entro martedì mattina ore 8,59)

Come la mettiamo?

Magari sono fesso io lol..
Anzi sicuramente..visto che la situazione di quest'anno grida "ma perchè non mi metto anch'io in malattia che tanto ho 9 mesi in tre anni pagati al 100%? )

Resto dell'idea che a scuola si lavora duro, poi fuori nell'ambito delle proprie possibilità si spala guano (meritato) contro questa riforma..tanto basta esporre i fatti per far rendere le persone consapevoli delle conseguenze di questa ridicola riforma inutile e dannosa..la legge 107 non è solo piano straordinario di immissioni in ruolo, ma anche tutto il resto non meno pernicioso per la nostra scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Sab Set 17, 2016 11:21 am

mordekayn ha scritto:
Io capisco perfettamente la questione del "altrimenti non ci prendono sul serio"..ma se ragionassi anch'io in questi termini duei docenti di ruolo appena assunti a settembre (e che hanno preso servizio il 16 sett.) NON prenderebbero lo stipendio (perchè non avrei fatto  ieri da casa delle operazioni sui loro contratti, operazioni da chiudere entro martedì mattina ore 8,59)

Come la mettiamo?

Magari sono fesso io lol..
Anzi sicuramente..visto che la situazione di quest'anno grida "ma perchè non mi metto anch'io in malattia che tanto ho 9 mesi in tre anni pagati al 100%? )

Resto dell'idea che a scuola si lavora duro, poi fuori nell'ambito delle proprie possibilità si spala guano (meritato) contro questa riforma..tanto basta esporre i fatti per far rendere le persone consapevoli delle conseguenze di questa ridicola riforma inutile e dannosa..la legge 107 non è solo piano straordinario di immissioni in ruolo, ma anche tutto il resto non meno pernicioso per la nostra scuola.

Gente come ferny non ti considera nei fatti, magari a parole. Non hai mica bisogno tu, di essere "degno" come noi docenti in merito al nostro "alto" compito...
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 5:12 pm

Dulcamara ha scritto:
ferny7127 ha scritto:

Che gli insegnanti ormai non abbiano dignità  lo dimostrano alcuni commenti in questa discussione !  Peccato che questa gente, colleghi, con i loro comportamenti da “servitori dello Stato” finiscono per danneggiare l'immagine di tutta la categoria. Se siamo caduti in basso c'è un perché !
La fila sonnacchiosa con l'orologio in mano, a dire il vero, non è l'ultima. Direi che si sonnecchia già dalla seconda fila. E perché si sonnecchia ? Forse perché ormai i collegi docenti sono stati depotenziati e hanno perso la loro funzione ? Ormai tutto è deciso dall'alto, a cosa serve star lì tutte quelle ore per decidere una mazza ?
In altri tempi certamente non starei lì a sindacare l'ora in più o in meno, l'ho sempre fatto. Ma, in questi ultimi anni le cose hanno preso una brutta piega, e così avanti non si può più andare. Sono anni che giro scuole, che osservo i colleghi, e ormai un'idea ce l'ho di cosa non va. Essere professionisti seri vuol dire far rispettare il proprio ruolo, il proprio contratto, i propri orari, così come perfettamente accade in altri ambiti lavorativi. Tutto deve essere contrattato e rispettato. Altrimenti, dai oggi ...dai domani…
le ore di supplenza che tu vai a coprire per il tuo spirito francescano fanno sì che non ci sia bisogno che venga chiamato un altro collega. E si va così per giorni…
Quanto al compenso: si, vero, se parliamo di orario fisso sono 18 ore. Ma lo stipendio è ormai diventato anche quello di un facchino, di una donna delle pulizie..conosci altre professioni con una formazione simile alla tua che percepiscono lo stesso stipendio ? E in Europa ? Forse Grecia, Albania…
La flessibilità di cui tu parli deve avere un costo. E' vero che ci sono paesi in Europa in cui si sta anche al pomeriggio a scuola, ma le retribuzioni sono le stesse ? Riflettete gente….

Se tu ti permetti di darmi della serva priva di dignità, allo stesso modo io dico che sei un fannullone incapace. Dici delle amenità inenarrabili, il nostro è uno degli ambiti più protetti dove forse darai dopodomani se mai ti verrà richiesto, altro che dai oggi e dai domani e spesso se osi darti da fare proponendo qualcosa di un minimo più articolato, apriti cielo o fanno gli gnorri...

Non so in quale scuola immaginaria di docenti ridotti in schiavitù tu abbia sognato di lavorare, la nostra scuola è piena di inetti premiati per la loro inettitudine, oserei dire al 30%. Facchini e donne delle pulizie prendono meno lavorando di più e facendo un lavoro forse meno impegnativo, ma faticoso e che probabilmente saremo incapaci di fare, abbi rispetto per i compagni lavoratori.

Da ognuno secondo le sue possibilità a ognuno secondo i propri bisogni: se tu hai poche possibilità non pretendere che sia la legge, o che sia più giusto, o più dignitoso. Io non ho famiglia, se voglio dare di più e occuparmene per più tempo è affar mio, non ti permetto di sindacare se opero bene, come io non sindaco sul come tu voglia operare secondo le tue possibilità, purché tu lo faccia bene.

Il mio discorso era rivolto a tutta la categoria, ma se ti sei sentita toccata evidentemente lo sei ! Io non ho insultato nessuno, ho solo fatto una constatazione dettata dall'esperienza di precario continuo girovago.. Probabilmente hai avuto la fortuna di lavorare sempre nella stessa scuola, pertanto non riesci a guardare oltre il tuo naso.
Il fatto che tu dedichi il tuo tempo come benefattrice della scuola non vuol dire che tu sei capace. O vogliamo misurare la qualità in base al tempo ?!
Ti consiglio di moderare i termini e di studiarti un pò di diritto scolastico e amministrativo. E' una prerogativa per chi svolge il nostro lavoro. Ma tu, è evidente, ne sei completamente digiuna, e ti arroghi il diritto di esprimere dei giudizi che sono di una superficialità miserevole...
Il fatto che tu abbia più tempo da dedicare non vuol dire che altri lo abbiano...ma è sbagliato pensare e accusare quelli che non lo fanno di essere dei fannulloni ! Se è volontariato deve essere tale, non può essere chiesto anche agli altri. Nelle scuole esistono delle "consuetudini", tante cose si sono date per scontate, tanto che vengono "di fatti" imposte.
Chi nega queste cose mente, e sa di mentire...
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 5:19 pm

lucetta10 ha scritto:
ferny7127 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
DowntonAbbey ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E infatti la mia critica era su questa linea.
Ci dovremmo svegliare per non rimanere in collegio oltre l'ora X (una plateale cazzata, se c'è da discutere si discute e un professionista serio non sbuffa sulla sedia perché gli si scuoce il risotto... mai viste proteste se si arriva a 38 ore per pretenderne 40!) e non vediamo cosa succede di nuovo, mi pare veramente assurdo.
Il primo giorno di scuola da me è stato un delirio: c'è chi si è adoperato per tamponare la situazione e si è messo a disposizione della scuola (che non è certo il nemico, e quanto ci piace alla bisogna definirci "pubblici ufficiali"!); chi ha sostato alle macchinette chiacchierando amabilmente mentre intorno era il caos.
Secondo il ragionamento che ci viene proposto, questi ultimi, che hanno certo fatto "il loro" sarebbero i virtuosi, gli altri i missionari.
Allora diciamolo chiaramente che la scuola non è dei docenti ma è dei DS, poi però non ci lamentiamo se, visto che le rogne se le deve sbrigare solo lui, è solo lui a decidere sulle nostre teste.
Altra cosa è evidenziare questa situazione di disagio (anche se il codice del dipendente pubblico impone di non parlar male dell'amministrazione)... della quale però bisognerebbe almeno accorgersi!


Guarda lucetta, non ridicolizzare l’elenco di richieste di chi ha fatto il post, la maggior parte dei docenti lavora gratis ben oltre la mezz'ora in più al Collegio e non si tratta di non ricevere i genitori (tutti lo fanno e sarebbe impossibile fare altrimenti) e fare la 41esima ora. Intanto, sbuffare è una cosa normale, umana direi, se ti chiedono di fare ciò che non era previsto. Gli impiegati non sbuffano se devono rimanere in ufficio un’ora in più? Puoi entrare nello studio di un medico alle 19.10 se chiude alle 19.00?
Proprio questo atteggiamento fa sì che non ci rispettino e ci chiedano sempre più lavoro gratuito, senza rinnovo del CCNL, per il quale nessuno ci ringrazia, anzi siamo invisi all’opinione pubblica. Essere professionisti significa far rispettare i propri diritti e quindi anche il proprio orario di lavoro. Mettersi a disposizione della scuola per tappare buchi facendo ore in più gratis forse ti farà sentire un eroe, ma non è corretto perché crea un precedente e questa richiesta potrebbe diventare la norma e poi il fannullone diventa chi non accetta di lavorare gratis. E poi, finché ci affanniamo a tappare i buchi gratis, i genitori e l’opinione pubblica non avranno mai idea del caos in cui ci hanno gettato, anno dopo anno, e, infine, con la “buona scuola”. Perché dovremmo rinunciare al nostro tempo libero per rattoppare buchi creati da chi ha arrecato danni enormi alla scuola, fottendosene altamente delle conseguenze, e più volte ci ha anche insultato? (Io ricordo bene le esternazioni della Giannini e di Renzi sui docenti “sfigati” e simili).
Non possiamo cambiare la legge che prevede le chiamate dirette, se non fare un ricorso quando sarà il momento, ma nel frattempo possiamo non fare ciò che ci viene ingiustamente richiesto. Con la scusa che sono tutte bazzecole quelle elencate, rischieremmo di lavorare gratis e in più dover mandar giù anche la chiamata diretta. Poco razionale, oltre che poco efficace.


Descrivere la categoria dei docenti come composta da zelanti missionari che si prestano a sostituzioni gratuite per la causa è una mistificazione pura e semplice, e quindi lo è anche tutto ciò che ne discende.
Negare che in ogni collegio del regno esista una ultima fila di sonnacchiosi con l'orologio in mano in attesa che scatti l'ora X per catapultarsi in macchina, o che ci si batta per la gloriosa causa di eliminare il ricevimento settimanale dei genitori, o che si evitino come la peste qualunque responsabilità, incarico, simulacro di lavoro extra, formazione, mi pare una dabbenaggine.
Sbuffare sarà anche umano, ma farlo durante una riunione in cui si sta discutendo non è quantomeno professionale, e tradisce una certa "distrazione".
Qui non si tratta di lavorare gratis, che non compete a nessuna categoria di lavoratori, ma di capire se il nostro è un lavoro a orario fisso, e allora veramente un orario di 18 ore è platealmente troppo breve, oppure apparteniamo a quella categoria di professioni importanti per le quali la presenza in un ufficio o davanti a una cattedra non esaurisce la funzione.

La buona scuola è un abominio, ma una gran parte dei docenti non ha ancora capito cosa comporti realmente, un'altra parte pensa che non intacchi i suoi diritti acquisiti e quindi se ne frega allegramente, salvo poi stupirsi se il DS di turno ha assegnato a lui, anziano di 20 anni di cattedra, 3 ore di potenziamento. E' questo il vero motivo per cui ci si è potuti spingere fino al punto della chiamata diretta.
Le riforme cadono sulla nostra testa con una frequenza maggiore che per altre categorie, perché la categoria non è per niente zelante e attenta, ma sonnacchiosa e passiva, aspira a fantozzizarsi, a fare il suo orario fisso, possibilmente con poca fatica e sempre allo stesso modo. E se si attacca alla mezz'ora di dipartimento, di contro si presta a vestirsi da elfo, promuovere a richiesta delle famiglie, organizzare settimane bianche "didattiche".

Ci sono, tra gli insegnanti, straordinarie professionalità, ma ci sono anche tanti, tantissimi inadeguati e cialtroni, che non parlano di altro che del giorno libero, del ponte che si potrebbe prendere, del suo inalienabile diritto a ferie e vacanze. Questo atteggiamento ci penalizza realmente perché è sempre più diffuso, hainoi!  

Che gli insegnanti ormai non abbiano dignità  lo dimostrano alcuni commenti in questa discussione !  Peccato che questa gente, colleghi, con i loro comportamenti da “servitori dello Stato” finiscono per danneggiare l'immagine di tutta la categoria. Se siamo caduti in basso c'è un perché !
La fila sonnacchiosa con l'orologio in mano, a dire il vero, non è l'ultima. Direi che si sonnecchia già dalla seconda fila. E perché si sonnecchia ? Forse perché ormai i collegi docenti sono stati depotenziati e hanno perso la loro funzione ? Ormai tutto è deciso dall'alto, a cosa serve star lì tutte quelle ore per decidere una mazza ?
In altri tempi certamente non starei lì a sindacare l'ora in più o in meno, l'ho sempre fatto. Ma, in questi ultimi anni le cose hanno preso una brutta piega, e così avanti non si può più andare. Sono anni che giro scuole, che osservo i colleghi, e ormai un'idea ce l'ho di cosa non va. Essere professionisti seri vuol dire far rispettare il proprio ruolo, il proprio contratto, i propri orari, così come perfettamente accade in altri ambiti lavorativi. Tutto deve essere contrattato e rispettato. Altrimenti, dai oggi ...dai domani…
le ore di supplenza che tu vai a coprire per il tuo spirito francescano fanno sì che non ci sia bisogno che venga chiamato un altro collega. E si va così per giorni…
Quanto al compenso: si, vero, se parliamo di orario fisso sono 18 ore. Ma lo stipendio è ormai diventato anche quello di un facchino, di una donna delle pulizie..conosci altre professioni con una formazione simile alla tua che percepiscono lo stesso stipendio ? E in Europa ? Forse Grecia, Albania…
La flessibilità di cui tu parli deve avere un costo. E' vero che ci sono paesi in Europa in cui si sta anche al pomeriggio a scuola, ma le retribuzioni sono le stesse ? Riflettete gente….



Mamma mia quante banalità! Sono talmente generiche che non si capisce come si faccia a riflettere.
Citi tutte cose ultraregolate: per non fare basta dire "no grazie", ti fai le tue ore da bravo Fantozzi e vai a casa da Pina a mangiare il frittate di cipolle.
E poi ti lamenti che non ci prendano sul serio!


Generica sarai tu !
Quando vuoi discutere di legislazione scolastica, che dovrebbe essere l'abc di un docente, ti dimostro chi è banale tra noi due. Detto questo non ho intenzione di discutere con gente così mediocre...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1786
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 5:30 pm

La dignità di un corpo docente, che è la classe intellettuale della società, secondo me invece sta proprio nel fatto che ognuno di noi ha idee proprie e personali , anche sul lavoro.
Che ci sia una discussione accesa come questa, dove ognuno accusa l'altro, o chi non la pensa come lui, di essere la rovina della dignità professionale, dovrebbe invece farci capire che proprio essere in grado di discutere criticamente, di avere ed accettare opinioni differenti, fa di una categoria intellettuale la propria forza.
Ora, è giusto riconsiderare tutte le "attività extra elargite gratuitamente" e smetterla di regalare il nostro lavoro. Io ci sto attento da sempre, e lo farei a prescindere dalla bontà o cattiveria della riforma! Lo si fa perchè si crede nei propri diritti, non per ripicca.
La riforma comunque, a parte questo, fa schifo proprio e anche perchè, oltre a distruggere ulteriormente la suddetta dignità (e questo lo fa, ripeto, a prescindere da qualsiasi presa di posizione da parte dei docenti: per il governo conta solo risparmiare e far contento il popolino, le osservazioni critiche sono trasparenti) crea una situazione di caos che minaccia CONCRETAMENTE di rendere impossibile l'avvio dell'anno scolastico.
E anche quest'ultima cosa, indovina un po' è a prescindere da nostro eventuale ostruzionismo sul coordinamento o sulle riunioni etc. Avverrebbe comunque perchè è un casino proprio sui posti.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 5:56 pm

Come ho già detto altrove:
questo forum mostra come il corpo docente sia infetto da persone che considerano tale lavoro come una sorta di missione francescana, pronti ad immolarsi per la patria o a rinunciare alla propria dignità, obbedienti alla parola del capo di turno per un non meglio precisato obbligo morale verso i ragazzi.

Fintanto persiste tale mentalità sarà facile trattare il corpo docente a pesci in faccia.
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 6:00 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
La dignità di un corpo docente, che è la classe intellettuale della società, secondo me invece sta proprio nel fatto che ognuno di noi ha idee proprie e personali , anche sul lavoro.
Che ci sia una discussione accesa come questa, dove ognuno accusa l'altro, o chi non la pensa come lui, di essere la rovina della dignità professionale, dovrebbe invece farci capire che proprio essere in grado di discutere criticamente, di avere ed accettare opinioni differenti, fa di una categoria intellettuale la propria forza.
Ora, è giusto riconsiderare tutte le "attività extra elargite gratuitamente" e smetterla di regalare il nostro lavoro. Io ci sto attento da sempre, e lo farei a prescindere dalla bontà o cattiveria della riforma! Lo si fa perchè si crede nei propri diritti, non per ripicca.
La riforma comunque, a parte questo, fa schifo proprio e anche perchè, oltre a distruggere ulteriormente la suddetta dignità (e questo lo fa, ripeto, a prescindere da qualsiasi presa di posizione da parte dei docenti: per il governo conta solo risparmiare e far contento il popolino, le osservazioni critiche sono trasparenti) crea una situazione di caos che minaccia CONCRETAMENTE di rendere impossibile l'avvio dell'anno scolastico.
E anche quest'ultima cosa, indovina un po' è a prescindere da nostro eventuale ostruzionismo sul coordinamento o sulle riunioni etc. Avverrebbe comunque perchè è un casino proprio sui posti.

Caro Paolo, l'ostruzionismo verso "attività extra elargite gratuitamente" credo sia fondamentale per diversi motivi.
Uno: quello in cui credi anche tu, cioè lede la propria dignità di professionisti.
Due: crea disagio alla scuola, e non vedo perchè se un'attività non si può fare si deve garantire ugualmente. Le famiglie, il popolino, sarebbero contenti ?
Tre: le attività extra, quello che io chiamo "lavoro nero", finiscono per togliere lavoro ad altri nostri colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 6:08 pm

Che molti docenti, purtroppo, non sono in grado (per vari motivi) di farsi sentire lo dimostrano, ad esempio, gli alrticoli pubblicati in questi giorni proprio da "orizzontescuola":

"Supplenze per 80.000 docenti, 20% meno dello scorso anno, grazie a utilizzo spesso scorretto del potenziamento".

Questa è una delle conseguenze dello "spirito francescano" di molti colleghi...
Lo sanno i docenti potenziatori che questo non è possibile ? Lo fanno presente ai loro DS ?

Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 6:11 pm

ferny7127 ha scritto:


Caro Paolo, l'ostruzionismo verso "attività extra elargite gratuitamente" credo sia fondamentale per diversi motivi.
Uno: quello in cui credi anche tu, cioè lede la propria dignità di professionisti.
Due: crea disagio alla scuola, e non vedo perchè se un'attività non si può fare si deve garantire ugualmente. Le famiglie, il popolino, sarebbero contenti ?
Tre: le attività extra, quello che io chiamo "lavoro nero", finiscono per togliere lavoro ad altri nostri colleghi.

in questo forum ci sono decine di utenti che dichiarano di aver preparato, questa estate, studenti rimandati.
E' lavoro nero.
Li vuoi denunciare?
quello che non vuoi comprendere è che non sei tu a dare la patente di dignità.
Hai espresso il tuo pensiero? OK
Non hai il diritto di offendere chi non la pensa come te.
Non vuoi fare attività extra. Libero di farlo, non sei nè migliore, nè più degno di altri di essere chiamato docente.
Tornare in alto Andare in basso
ferny7127



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 12.01.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 6:17 pm

sconcertato_1 ha scritto:
Come ho già detto altrove:
questo forum mostra come il corpo docente sia infetto da persone che considerano tale lavoro come una sorta di missione francescana, pronti ad immolarsi per la patria o a rinunciare alla propria dignità, obbedienti alla parola del capo di turno per un non meglio precisato obbligo morale verso i ragazzi.

Fintanto persiste tale mentalità sarà facile trattare il corpo docente a pesci in faccia.

Vedrai che a queste persone sarà data l'immortalità, in quanto il loro ricordo sarà trasmesso ai posteri attraverso un busto commemorativo posto all'ingresso della loro scuola...
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Lun Set 19, 2016 6:38 pm

ferny7127 ha scritto:


Vedrai che a queste persone sarà data l'immortalità, in quanto il loro ricordo sarà trasmesso ai posteri attraverso un busto commemorativo posto all'ingresso della loro scuola...

ora ho capito perchè laboratori ed aula magna sono stati intitolati ad ex docenti...quasi quasi ci faccio un pensierino!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mar Set 20, 2016 2:42 am

Paolo Santaniello ha scritto:
La dignità di un corpo docente, che è la classe intellettuale della società, secondo me invece sta proprio nel fatto che ognuno di noi ha idee proprie e personali , anche sul lavoro.
Che ci sia una discussione accesa come questa, dove ognuno accusa l'altro, o chi non la pensa come lui, di essere la rovina della dignità professionale, dovrebbe invece farci capire che proprio essere in grado di discutere criticamente, di avere ed accettare opinioni differenti, fa di una categoria intellettuale la propria forza.
Ora, è giusto riconsiderare tutte le "attività extra elargite gratuitamente" e smetterla di regalare il nostro lavoro. Io ci sto attento da sempre, e lo farei a prescindere dalla bontà o cattiveria della riforma! Lo si fa perchè si crede nei propri diritti, non per ripicca.
La riforma comunque, a parte questo, fa schifo proprio e anche perchè, oltre a distruggere ulteriormente la suddetta dignità (e questo lo fa, ripeto, a prescindere da qualsiasi presa di posizione da parte dei docenti: per il governo conta solo risparmiare e far contento il popolino, le osservazioni critiche sono trasparenti) crea una situazione di caos che minaccia CONCRETAMENTE di rendere impossibile l'avvio dell'anno scolastico.
E anche quest'ultima cosa, indovina un po' è a prescindere da nostro eventuale ostruzionismo sul coordinamento o sulle riunioni etc. Avverrebbe comunque perchè è un casino proprio sui posti.

Non hanno affatto risparmiato con questa riforma.
O meglio: se è sicuramente vero che la tendenza di lungo periodo è di una riduzione complessiva della spesa per istruzione in rapporto al pil (intorno al 4,5%), con la Buona Scuola c'è stato un recupero di circa 3 mld di euro rispetto ai tagli selvaggi operati dal duo Gelmini/Tremonti. Recupero largamente insufficiente e mitigato dal mancato rinnovo dei contratti, ma qualche soldino l'hanno messo (specialmente per la sanatoria dei docenti presenti nelle GAE..sanatoria, perchè di questo si tratta).

Il disastro oggettivo di questa riforma (oltre a tutte le cose regressive e contro una certa idea di scuola pubblica oramai irrimediabilmente archiviata) sta nell'aver voluto a tutti i costi fare un piano di assunzioni megalomaniaco esclusivamente dalle GAE, deportando persone da una parte all'altra dell'Italia che creano solo danno agli istituti che li ricevono.
Come se avere a che fare con i deportati TI (che stanno facendo e faranno di tutto per non lavorare al nord) fosse meglio che avere posti vacanti da dare ai persone che hanno accettato di lavorare dove vengono chiamati (i precari delle GI)
Per fortuna che nel comprensivo in cui lavoro mi hanno mandato un solo sostegno "deportato" (ovviamente già assente)..perchè se ci avessero donato anche altri incaricati triennali da usp deportati avrei dovuto far fare alle supplenti precarie (che hanno quasi tutte passato gli scritti del concorso per inciso) il saltibanco dei contratti spezzettati sulle loro malattie, come avverrà sul posto comune primaria..almeno finchè i predetti non otterranno AP.
La situazione di quest'anno, in specialmodo nelle scuole milanesi (quelle messe peggio perchè travolte da questa mobilità scriteriata e non programmata) è frutto dell'azione "riformatrice" di gente totalmente incapace e incopemtente.

Lavorare quindi il minimo possibile non interessa niente a loro semplicemente perchè della scuola pubblica a questi soggetti non gliene frega proprio nulla: conta solo la propaganda.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mar Set 20, 2016 2:47 pm

ferny7127 ha scritto:

Tre: le attività extra, quello che io chiamo "lavoro nero", finiscono per togliere lavoro ad altri nostri colleghi.


Cioè? Se rimaniamo un'ora in più in Collegio non chiamano il supplente?
Tornare in alto Andare in basso
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: docenti...non è ora di svegliarsi ???   Mar Set 20, 2016 6:48 pm

ferny7127 ha scritto:

Tre: le attività extra, quello che io chiamo "lavoro nero", finiscono per togliere lavoro ad altri nostri colleghi.

lucetta10 ha scritto:

Cioè? Se rimaniamo un'ora in più in Collegio non chiamano il supplente?

Inaudito! Non bastavano gli extracomunitari a toglierci il lavoro! :^)
Tornare in alto Andare in basso
 
docenti...non è ora di svegliarsi ???
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Che bello svegliarsi il sabato mattina.....in tre...
» Ferie e collegio docenti
» Formazione obbligatoria docenti????
» paura.....tumore o qualcosa di meno grave?
» chi manda la visita fiscale?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: