Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Educazione antifumo ed educazione antiarrosto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 6:56 pm

http://www.orizzontescuola.it/lotta-al-fumo-nelle-scuole-lesperto-non-serve-meglio-lesempio-tra-pari-e-laumento-del-prezzo-delle-sigarette/

"Da evitare, sottolinea l’esperta, l’esperto nelle campagne. “L”esperto a scuola’ che spiega i danni del fumo non solo non serve, è controproducente – afferma -. Quello che gli studi dimostrano è che funziona la cosiddetta ‘educazione tra pari’, bisogna formare degli esperti tra i giovani che riescano a trasmettere il modello positivo."

Dobbiamo innanzi tutto chiederci "perchè ?" Forse perchè per gli adolescenti gli adulti sono solo una mandria di rompiballe bigotti e falliti ?
Secondo me sì.

A questo punto visto che l'appetito vien mangiando, quale messaggio educativo può trasmettere un adulto "di riferimento" quale un docente o un esperto esterno ? Quale messaggio può attecchire ?

Alimentazione sana ? Antibullismo ? Cittadinanza ? Educazione sentimentale ? Altruismo ?

Esagero se dico che la scuola non ha alcuna possibilità di educare i maleducati e farebbe bene a concentrarsi sull'istruzione degli ignoranti ?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 7:17 pm

Più vengono gli espertoni in classe, più questi trasgrediscono, dopo avergli riso in faccia o passato il tempo del suo intervento con le cuffie. .
Bisogna capire che questi sono una generazione di alieni, impermeabili e sigillati ad ogni stimolo culturale.
Ma poi di che parliamo quando i tabaccai gli vendono le sigarette comunque?quando non sono i genitori a comprargliele. .
Io seguirei l idea di qualcuno: fuma quanto vuoi, ma quando ti viene il carcinoma al polmone ti attacchi a sta cippa e ti paghi le cure,che non esistono tra l altro
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 8:21 pm

Il divieto di fumo andrebbe semplicemente abolito. Per motivi educativi, proprio.
Mi spiego meglio: un divieto che c'è ma che per prassi non si rispetta invia il messaggio che "le regole non valgono". Un messaggio che a scuola è terribilmente diseducativo... imparare fin dalla più tenera età che le regole non valgono, o valgono solo per qualcuno e per qualcun altro no, o che sono "elastiche" o che alcune si possono infrangere a piacimento, è quanto di peggio possa fare una scuola.
Meglio avere poche regole, ma chiare e valide per tutti. Così, giusto per dare l'esempio di cosa sia la legalità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 8:58 pm

Ma chi l'ha detto che non lo si rispetta? Nella mia scuola le trasgressioni ci sono state solo nei primi mesi dell'introduzione della novità, ma adesso saranno almeno due anni che non vedo fumare più nessuno nemmeno all'aperto, e che io sappia nessuno è mai stato beccato in flagrante.

A mio avviso, è molto m molto più facile far rispettare il divieto nelle scuole che in altri contesti, perché l'utenza della scuola ha un turnover talmente veloce che fra quattro o cinque anni non ci sarà più nessuno che si ricorderà che "una volta a scuola si poteva fumare", lo prenderanno tutti come un dato di fatto ovvio, esattamente come tutti danno per scontato che non si fumi al cinema...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:13 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Il divieto di fumo andrebbe semplicemente abolito. Per motivi educativi, proprio.
Mi spiego meglio: un divieto che c'è ma che per prassi non si rispetta invia il messaggio che "le regole non valgono". Un messaggio che a scuola è terribilmente diseducativo... imparare fin dalla più tenera età che le regole non valgono, o valgono solo per qualcuno e per qualcun altro no, o che sono "elastiche" o che alcune si possono infrangere a piacimento, è quanto di peggio possa fare una scuola.
Meglio avere poche regole, ma chiare e valide per tutti. Così, giusto per dare l'esempio di cosa sia la legalità.

In linea di principio concordo con te perché penso che voler provare a trasgredire sia uno stimolo formidabile alla sistematica violazione delle regole, e vietare e basta,senza tentare una mediazione, sia oltremodo improduttivo di risultati tangibili.
Il fatto è che si cresce attraverso la ricerca del modo per superare i divieti, naturalmente facendone le spese.
E' chiaro che nessuno di noi abbia la ricetta magica e si proceda per tentativi, ma, per un docente, il miglior modo per cominciare, secondo me, potrebbe partire dall'essere credibili, mettendosi in gioco, anche a costo di superare il percorso ad ostacoli costituito dalle loro obiezioni.
Si tratta solo di un tentativo che potrebbe valere la pena di sperimentare.
Ma non possiamo rinunciare ad insegnare che la vita non possa essere vissuta a ruota libera e che esistono dei paletti invalicabili da rispettare.
Nel caso del fumo questi sono costituiti dal fumo passivo, non meno dannoso di quello attivo. Allora se proprio si debba assecondare l'irrefrenabile vizio, che lo si faccia almeno lontano dagli altri che sono liberi di scegliere di non fumare.
Poi ognuno cominci a pensare di assumersi la responsabilità delle proprie scelte di salute.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:20 pm

avidodinformazioni ha scritto:


Esagero se dico che la scuola non ha alcuna possibilità di educare i maleducati e farebbe bene a concentrarsi sull'istruzione degli ignoranti ?

No non esageri, a patto che tu possa fare una netta e chiara distinzione tra educazione e istruzione.
Per quanto mi riguarda soffro il limite di non averla mai saputa fare!
Tornare in alto Andare in basso
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:32 pm

Forse, più che portare a scuola giovani esperti sui rischi per i fumatori, sarebbe meglio portare qualche anziano fumatore incartapecorito e incatramato con dita marroni e capelli e barba giallognoli. Molto meglio delle foto splatter di polmoni cancerosi, per le generazioni sensibili al look.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:35 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


Esagero se dico che la scuola non ha alcuna possibilità di educare i maleducati e farebbe bene a concentrarsi sull'istruzione degli ignoranti ?

No non esageri, a patto che tu possa fare una netta e chiara  distinzione tra educazione e istruzione.
Per quanto mi riguarda soffro  il limite di  non averla mai saputa fare!
Tu insegni diritto, legalità; io matematica; io so perfettamente che differenza c'è tra un bullo ed un polinomio.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:36 pm

retrocomputer ha scritto:
Forse, più che portare a scuola giovani esperti sui rischi per i fumatori, sarebbe meglio portare qualche anziano fumatore incartapecorito e incatramato con dita marroni e capelli e barba giallognoli. Molto meglio delle foto splatter di polmoni cancerosi, per le generazioni sensibili al look.
Lo vedrebbero come un vecchio, qualcosa di lontano da loro.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mar Set 20, 2016 9:40 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


Esagero se dico che la scuola non ha alcuna possibilità di educare i maleducati e farebbe bene a concentrarsi sull'istruzione degli ignoranti ?

No non esageri, a patto che tu possa fare una netta e chiara  distinzione tra educazione e istruzione.
Per quanto mi riguarda soffro  il limite di  non averla mai saputa fare!
Tu insegni diritto, legalità; io matematica; io so perfettamente che differenza c'è tra un bullo ed un polinomio.

Il fatto è che una netta differenza, almeno dal mio punto di vista,non esiste.
Se poi vuoi insinuare che non conosca le mie materie o non sia in grado d'insegnarle, accomodati pure, non pretendo di essere la migliore sul mercato!
Me ne farò una ragione.
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Mer Set 21, 2016 5:34 pm

Francesca, insegnare diritto non è come insegnare matematica: a volte il confine tra legalità ed educazione non è così ben definito come quello tra polinomi ed educazione.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Ven Set 23, 2016 7:20 pm

@melia ha scritto:
Francesca, insegnare diritto non è come insegnare matematica: a volte il confine tra legalità ed educazione non è così ben definito come quello tra polinomi ed educazione.

Come non darti ragione...;-)
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Dom Set 25, 2016 1:37 am

Boh, secondo me è meglio presentare la cosa senza farne alcun dramma. Il fumo fa male, lo sanno tutti, inutile ripeterlo. Piuttosto dire perché comunque molti fumino e che se lo fanno o lo faranno non c'è nulla di tragico, ma sarebbe meglio per loro non prendere il vizio...

Su istruzione ed educazione siamo perfettamente d'accordo. Tentando di educare a scuola non si educa, soprattutto se si ha questo come fine primario, e men che meno si istruisce. L'istruzione non garantisce l'educazione, ma certo aiuta.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Dom Set 25, 2016 11:14 am

Dulcamara ha scritto:
Piuttosto dire perché comunque molti fumino

Non ne ho la minima idea, non è che solo perchè sono un docente io debba sapere tutto; azzardo un'ipotesi: perchè sono coglioni ? Posso dirlo a lezione o è meglio che me lo tenga per me e che quindi rinunci a fare lezione su quello ?

Dulcamara ha scritto:
e che se lo fanno o lo faranno non c'è nulla di tragico,

Si in effetti non è tragico che loro aumentino sensibilmente le probabilità di morire in largo anticipo; molto più tragico sarebbe se aumentassero le probabilità che possa morire io.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Dom Set 25, 2016 8:57 pm

Ah..quindi decine di studi che CONFERMANO LO STRETTO LEGAME TRA FUMO E CANCRO a polmoni, bocca,trachea e vescica, oltre che malattie cardiache non vogliono dire nulla...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Dom Set 25, 2016 9:39 pm

Fumo e cancro alla vescica ? Questa mi mancava !
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 2:06 am

Perché è piacevole, mi sembra tanto semplice... Va beh siete talebani, inutile continuare il discorso, creerete tanti e tanti fumatori con questo atteggiamento, in ogni caso, sappiatelo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 7:38 am

Io però ci farei anche un po' la tara al fatto che si fumi semplicemente "perché è piacevole". Lo sanno anche i muri che il fumo (e in particolare la nicotina) dà dipendenza, e quindi per il fumatore abituale, stare troppo tempo senza fumare diventa fisicamente fastidioso. Quindi a un certo punto si riaccende un'altra sigaretta, e trova gradevole farlo, ma appunto lo trova gradevole perché gli soddisfa il bisogno fisico di assecondare la dipendenza, e gli dà il sollievo di interrompere l'astinenza... ma non è detto che la cosa fondamentale sia la piacevolezza della singola fumata in sé. Altrimenti non si spiegherebbe come mai ci sia anche un sacco di gente che "vorrebbe smettere ma non ci riesce", oppure ci riesce per periodi brevi ma poi riprende subito...
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 9:06 am

Dulcamara ha scritto:
Perché è piacevole, mi sembra tanto semplice... Va beh siete talebani, inutile continuare il discorso, creerete tanti e tanti fumatori con questo atteggiamento, in ogni caso, sappiatelo.
Li creiamo noi ? Quando andare a scuola non era un obbligo, tra coloro che non ci andavano c'erano più fumatori che tra gli altri; non serve la scuola per imparare a fumare.

Forse intendevi dire che col nostro comportamento non li raddrizziamo ? Prima dimostra la loro raddrizzabilità (che non puoi limitarti a presumere) e poi ne riparliamo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 9:09 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Io però ci farei anche un po' la tara al fatto che si fumi semplicemente "perché è piacevole". Lo sanno anche i muri che il fumo (e in particolare la nicotina) dà dipendenza, e quindi per il fumatore abituale, stare troppo tempo senza fumare diventa fisicamente fastidioso. Quindi a un certo punto si riaccende un'altra sigaretta, e trova gradevole farlo, ma appunto lo trova gradevole perché gli soddisfa il bisogno fisico di assecondare la dipendenza, e gli dà il sollievo di interrompere l'astinenza... ma non è detto che la cosa fondamentale sia la piacevolezza della singola fumata in sé. Altrimenti non si spiegherebbe come mai ci sia anche un sacco di gente che "vorrebbe smettere ma non ci riesce", oppure ci riesce per periodi brevi ma poi riprende subito...
Poche balle ! fumare è trasgressivo, fumando ci si ribella alle regole; gli adolescenti sono per propria natura alla ricerca di indipendenza, si affermano indipendenti trasgredendo e fumando.

Se gli vietassimo di studiare diventerebbero tutti secchioni ed invito tutti a pensarci su.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 9:20 am

avidodinformazioni ha scritto:


Se gli vietassimo di studiare diventerebbero tutti secchioni ed invito tutti a pensarci su.

Quello che sostieni è paradossalmente vero!
Ricordo ancora quando i miei figli erano piccoli e facevano qualche marachella, li punivo dicendo loro che l'indomani non sarebbero andati a scuola insieme ai loro compagni e avrebbero dovuto recuperare le spiegazioni da soli perché non li avrei aiutati, come mi sono sempre rifiutata di fare, perchè ognuno deve svolgere da solo i suoi compiti,organizzandosi al meglio.
Ebbene non credo sia stato per questo, ma tutti e due hanno sempre fatto la gara a totalizzare il minor numero di assenze possibile.
Certo è altamente probabile che sia stata una madre particolarmente fortunata, non mi sento di escluderlo!

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 12:21 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Poche balle ! fumare è trasgressivo, fumando ci si ribella alle regole;

Non credo che si possa parlare di ribellione e di trasgressione, in quei casi (che sono TANTI) in cui i genitori hanno sempre fumato davanti ai figli per tutta la loro infanzia, come un gesto assolutamente normale e quotidiano. Al massimo può essere considerato più o meno avventuroso a seconda di quale sia l'età in cui il ragazzino comincia a fumare, certo che se ha 10 anni la percezione è diversa... ma se ne ha 15 o 16, e appunto ha sempre avuto i genitori che fumavano in casa, credo che non ce ne sia più nemmeno uno che lo faccia di nascosto dai genitori perché pensa di stare facendo una cosa vietata, e credo anche che non ce ne sia nemmeno uno che, al contrario, lo faccia con ostentazione, proprio per mettersi in mostra come ribelle.

Semplicemente, l'iniziare a fumare o no, per un adolescente di oggi, è solo questione di massa critica, se per puro caso capita di frequentare un gruppo in cui la cosa è diffusa oppure no. Io posso fare un piccolo esempio, in questo specifico anno scolastico, con due classi quinte in parallelo, che conosco abbastanza bene da diversi anni. Stessa età, stesso tipo di provenienza sociale, stesso livello economico, stesso livello culturale dei genitori, stesse abitudini, stessi sport e stessi passatempi, eppure in una delle due classi fumano quasi tutti (e già fumavano quasi tutti quando erano in seconda), mentre nell'altra non ho mai visto nessuno con la sigaretta in bocca, nemmeno in contetsi decisamente fuori di scuola.

Va bene che adesso (che è vietato fumare anche in cortile e anche durante le pause ufficiali), da scuola si nota di meno chi sia un fumatore e chi no... ma nella prima delle due classi di cui ho parlato la cosa è veramente plateale, la mattina presto in attesa per strada davanti al cancello, fanno crocchio tutti insieme e fumano in maniera quasi compulsiva, e allo stesso modo, mentre escono da scuola, già nel corridoio appena usciti dall'aula hanno la sigaretta in mano prontissima per essere accesa appena messo piede fuori, mentre nell'altra classe no.

E ripeto, non mi sembra che ci sia una grossa differenza comportamentale media tra le due classi, in tutto il resto. Non è che in una delle due ci sia più o meno abitudine agli atteggiamenti "trasgressivi" rispetto all'altra. Semmai è il contrario, ormai si fuma per conformismo, non per trasgressione...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 11:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Dulcamara ha scritto:
Perché è piacevole, mi sembra tanto semplice... Va beh siete talebani, inutile continuare il discorso, creerete tanti e tanti fumatori con questo atteggiamento, in ogni caso, sappiatelo.
Li creiamo noi ? Quando andare a scuola non era un obbligo, tra coloro che non ci andavano c'erano più fumatori che tra gli altri; non serve la scuola per imparare a fumare.
Forse intendevi dire che col nostro comportamento non li raddrizziamo ? Prima dimostra la loro raddrizzabilità (che non puoi limitarti a presumere) e poi ne riparliamo.

Uff quanto moralismo... Intendevo che drammatizzate un'abitudine insalubre come un'altra che hanno milioni, anzi, miliardi di persone. La fate diventare più attraente con maree di pubblicità negativa immotivate. Non c'è nulla da raddrizzare: chi vuol fumare lo faccia, affaracci suoi. E' una delle tante cose lecite che non fa bene e viva dio che esistano! Se volete uno stato etico andate pure ad insegnare nel Daesch...


Ultima modifica di Dulcamara il Lun Set 26, 2016 11:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 11:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Io però ci farei anche un po' la tara al fatto che si fumi semplicemente "perché è piacevole". Lo sanno anche i muri che il fumo (e in particolare la nicotina) dà dipendenza, e quindi per il fumatore abituale, stare troppo tempo senza fumare diventa fisicamente fastidioso. Quindi a un certo punto si riaccende un'altra sigaretta, e trova gradevole farlo, ma appunto lo trova gradevole perché gli soddisfa il bisogno fisico di assecondare la dipendenza, e gli dà il sollievo di interrompere l'astinenza... ma non è detto che la cosa fondamentale sia la piacevolezza della singola fumata in sé. Altrimenti non si spiegherebbe come mai ci sia anche un sacco di gente che "vorrebbe smettere ma non ci riesce", oppure ci riesce per periodi brevi ma poi riprende subito...

Si vede che non siete fumatori. Per i primi anni non c'è forte dipendenza, poi chiaramente varia da individuo ad individuo. Prima di "agognare" la cicca ci vogliono anni... All'inizio è semplicemente un piacere. E comunque anche il piacere dà dipendenza. Quanto puritanesimo...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Educazione antifumo ed educazione antiarrosto   Lun Set 26, 2016 11:36 pm

Dulcamara ha scritto:
Uff quanto moralismo... Non c'è nulla da raddrizzare chi vuol fumare lo faccia, affaracci suoi. E' una delle tante cose lecite che non fa bene e viva dio che esistano! Se volete uno stato etico andate pure ad insegnare nel Daesch...

Guarda che una cosa è il tentativo fuffologico di trasmettere i valori dell'educazione antifumo, un'altra è far rispettare il divieto di fumare a scuola, anche negli spazi APERTI, che è una legge dello stato.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Educazione antifumo ed educazione antiarrosto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Relatività dell'educazione...
» Educazione e cortesia queste sconosciute
» sull'educazione dei figli...
» Giannini: Eliminata educazione fisica dal 2015
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: