Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 CLIL al quinto anno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:25 pm

Secondo voi si ottempera all'obbligo di impartire una disciplina in lingua straniera al quinto anno dei licei (art. 10, c. 5 del DPR 89/2010) se l'attività didattica proposta in lingua straniera è un'attività di potenziamento obbligatoria di carattere interdisciplinare e, dunque, non una "disciplina" curricolare in senso stretto?


Ultima modifica di MWM il Gio Set 22, 2016 9:32 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4700
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:28 pm

La norma dice, se non ricordo male, "una disciplina non linguistica". Ci lamentiamo quando le leggi sono scritte in modo ambiguo, le vogliamo forzare e interpretare quando sono chiare. Italiani, un popolo fantasioso oltre ogni limite.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:33 pm

Il testo di legge parla, piuttosto genericamente, di "una disciplina non linguistica compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato". Sembra che si presupponga una distinzione tra discipline, attività e insegnamenti, che non è proprio chiarissima.


Ultima modifica di MWM il Gio Set 22, 2016 9:35 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:33 pm

MWM ha scritto:
Secondo voi si ottempera all'obbligo di impartire una disciplina in lingua straniera al quinto anno dei licei (art. 10, c. 5 del DPR 2010) se l'attività didattica proposta in lingua straniera è un'attività di potenziamento obbligatoria di carattere interdisciplinare e, dunque, non una "disciplina" in senso stretto?

Secondo me sì, anche perché,  argomentando a contrario, quale potrebbe essere un legittimo motivo ostativo?
La seconda parte della tua citazione sembra avvalorare questa tesi:... nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato".
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:38 pm

Francesca4 ha scritto:
MWM ha scritto:
Secondo voi si ottempera all'obbligo di impartire una disciplina in lingua straniera al quinto anno dei licei (art. 10, c. 5 del DPR 2010) se l'attività didattica proposta in lingua straniera è un'attività di potenziamento obbligatoria di carattere interdisciplinare e, dunque, non una "disciplina" in senso stretto?

Secondo me sì, anche perché,  argomentando a contrario, quale potrebbe essere un legittimo motivo ostativo?
La seconda parte della tua citazione sembra avvalorare questa tesi:... nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato".

Anche a me pare di poterla leggere in questo senso. Ma, a voler essere puntiglioso, mi chiedo: quand'è che una attività o un insegnamento assurgono al rango di "disciplina"? Preoccupazione eccessiva?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Gio Set 22, 2016 9:47 pm

MWM ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
MWM ha scritto:
Secondo voi si ottempera all'obbligo di impartire una disciplina in lingua straniera al quinto anno dei licei (art. 10, c. 5 del DPR 2010) se l'attività didattica proposta in lingua straniera è un'attività di potenziamento obbligatoria di carattere interdisciplinare e, dunque, non una "disciplina" in senso stretto?

Secondo me sì, anche perché,  argomentando a contrario, quale potrebbe essere un legittimo motivo ostativo?
La seconda parte della tua citazione sembra avvalorare questa tesi:... nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato".

Anche a me pare di poterla leggere in questo senso. Ma, a voler essere puntiglioso, mi chiedo: quand'è che una attività o un insegnamento assurgono al rango di "disciplina"? Preoccupazione eccessiva?

Secondo me il problema che ti poni è un falso problema, non particolarmente rilevante, perché è superato dall'interpretazione sistematica della norma che equipara una disciplina non linguistica... a quella nell'area degli insegnamenti attivabili.
Infatti essa recita testualmente "una disciplina non linguistica compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato".
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Ven Set 23, 2016 6:57 am

Grazie Francesca4. La tua osservazione sarebbe risolutiva se gli "insegnamenti attivabili" non fossero limitati, nel caso siano obbligatori per gli studenti, a quelli indicati dall'allegato H al DPR 89/2010 (vedi art. 10, c. 3). Ognuno di essi corrisponde ad una "disciplina" nel senso di una materia scolastica che risulta curricolare in qualche indirizzo (dunque formalmente riconosciuta, con relative cdc che possono insegnarla, ecc.). Nel mio caso, invece, si tratterebbe di un'attività interdisciplinare che, di conseguenza, non corrisponde a nessun insegnamento o disciplina canonica. Quindi, se rientra in una delle fattispecie contemplate, questa si troverebbe piuttosto nella prima parte, laddove si parla di "attività" come qualcosa di diverso dagli insegnamenti. L'allegato H in effetti precisa che tra le attività obbligatorie possono essere attivati "approfondimenti nelle discipline obbligatorie".
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Ven Set 23, 2016 10:44 am

Scusami, non avevo presente tutta la normativa di riferimento che mi hai gentilmente esplicitato, ed ho limitato la mia analisi solo alla norma che avevi citato: la non completezza e la decontestualizzazione è un errore che che è sempre in agguato nell'interpretazione normativa.
Effettivamente le cose stanno in termini più complessi,è difficile sostenere una tesi dirimente, però un consiglio mi sento di dartelo: perché non coinvolgi nella risoluzione della problematica il/la DS e chiedi a lui/lei come si possa procedere? Se fossi in lui/lei non mi sognerei mai di tarpare le ali ad una persona seria, preparata e motivata come te, il cui valore lavorativo, tra l'altro, ben potrei spendere sia in termini di ottimo utilizzo del potenziamento per il bene della scuola sia in termini di progressione di carriera.
Tienici aggiornati e facci sapere!
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: CLIL al quinto anno   Ven Set 23, 2016 5:06 pm

Grazie per i consigli e per la fiducia!
Tornare in alto Andare in basso
 
CLIL al quinto anno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» tanti auguri di buon anno a tutte
» Il primo dell anno in ps....
» considerazioni di fine anno
» Quinto tentativo
» nausee al quinto mese

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: