Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Sud favorito

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Sud favorito   Lun Set 26, 2016 6:58 am

Promemoria primo messaggio :

http://m.tecnicadellascuola.it/item/24048-docenti-trasferiti-da-sud-a-nord-e-andata-bene-dovevano-essere-9mila-in-piu.html

Ci aspettiamo un significativo calo della dispersione scolastica nonché una preparazione media superiore degli studenti meridionali rispetto ai colleghi settentrionali.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Sab Ott 08, 2016 9:15 pm

precario_acciaio. ha scritto:


Che l'odio e l'invidia verso i neoassunti a punti zero della gae sia stato fuori misura ti dò ragione, ma non per questo tu devi puntualmente riferirti a chi è passato da sos a materia come se fosse un furbetto o peggio.

http://www3.varesenews.it/blog/gulliver/wp-content/uploads/2011/10/renzo_e_i_polli.jpg

precario_acciaio, non ho alcun motivo di risentimento nei confronti di chi voglia passare da materia sul sostegno, cerca di comprendermi almeno tu, e posso anche capire che una volta provato quel percorso ci si possa allontanare da esso per mille motivi che non sto a giudicare. Il mio biasimo va a chi preordinariamente, e senza alcuna motivazione, sfrutti il sostegno esclusivamente per passare sulla materia.
Allora vorrei mi dicessi semplicemente che a me, e solo a me, questa cosa sembri ingiusta e stai pur sicuro che ti darò ragione!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6141
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Sab Ott 08, 2016 10:25 pm

E potresti per favore spiegare per quale motivo chi accetta la nomina sul sostegno solo come passo intermedio per poi tornare prima possibile sull'nsegnamento di materia sarebbe deprecabile, mentre chi accetta la nomina a Pordenone solo come passo intermedio per tornare prima possibile a Benevento o Lecce, quello invece sarebbe giustificato?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 6:25 am

Paniscus, è molto semplice: Perché potrebbe servire a lei.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 6:29 am

paniscus_2.0 ha scritto:
E potresti per favore spiegare per quale motivo chi accetta la nomina sul sostegno solo come passo intermedio per poi tornare prima possibile sull'nsegnamento di materia sarebbe deprecabile, mentre chi accetta la nomina a Pordenone solo come passo intermedio per tornare prima possibile a Benevento o Lecce, quello invece sarebbe giustificato?  

E infatti...non ho mai detto questo!
Ti prego di rileggere i miei post prima di rispondere solo per il gusto di polemizzare.
Invece ho sostenuto esattamente il contrario ossia che avrei probabilmente fatto la stessa cosa però mi sarei attivata per conseguire preparazione e competenza attraverso corsi ad hoc nell'interesse dei ragazzi che mi sarebbero stati affidati; semplicemente e senza ipocrisia non avrei sostenuto di avere una motivazione che non c'era. Avrei solo cercato di svolgere nel migliore dei modo il mio lavoro.
Non capisco proprio cosa di questo discorso possa turbare.

Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 1:35 pm

Francesca4 ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:


Che l'odio e l'invidia verso i neoassunti a punti zero della gae sia stato fuori misura ti dò ragione, ma non per questo tu devi puntualmente riferirti a chi è passato da sos a materia come se fosse un furbetto o peggio.

http://www3.varesenews.it/blog/gulliver/wp-content/uploads/2011/10/renzo_e_i_polli.jpg

precario_acciaio, non ho alcun motivo di risentimento nei confronti di chi voglia passare da materia sul sostegno, cerca di comprendermi almeno tu, e posso anche capire che una volta provato quel percorso ci si possa allontanare da esso per mille motivi che non sto a giudicare. Il mio biasimo va a chi preordinariamente, e senza alcuna motivazione, sfrutti il sostegno esclusivamente per passare sulla materia.
Allora vorrei mi dicessi semplicemente che a me, e  solo a me, questa cosa sembri ingiusta e stai pur sicuro che ti darò ragione!

comunque si vede che dei meccanismi della scuola ne sai poco o nulla perchè spesso chi ha la specializzazione sostegno rimane incastrato in questa, altro che scorciatoia per passaggio a materia! piuttosto il sostegno sarà scorciatoia per chi lavora sul sos senza specializzazione accumulando punti per poi entrare su materia.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 4:55 pm

Francesca4 ha scritto:
carla75 ha scritto:
io faccio un ragionamento contrario: sono molto arrabbiata per tutte queste inutili assunzioni su diritto a beneficio di gente che non ha messo piede nella scuola (tanto che nella mia provincia ci sono 6 esuberi) che non mi consentiranno mai il passaggio alla materia. e quindi gente con punteggio 6 mi sta praticamente avanti. a me che di punti di mobilità ne ha 63, e con 12 anni di servizio sul sos. avanti con le prossime rivendicazioni, prego....

Sono spiacente, ma ho messo piede nelle scuola da circa un anno, e ritengo di aver compreso esattamente le indicazioni della legge che ha previsto per ogni categoria di docenti un prezzo da pagare che era via via più alto proprio in relazione al minor punteggio. Ma ci sta tutta, non mi sono mai lamentata, e sto continuando a lavorare con tutto l'impegno e la dedizione possibili, anche se sono titolare al nord e sarò costretta per i prossimi anni a sperare in un assegnazione provvisoria, non avendo alcuna certezza di poterla ottenere.
Ma mi rendo conto che per alcune persone il prezzo che avrei dovuto pagare non sarebbe mai troppo alto, tanto è l'astio nei confronti di chi si affaccia per la prima volta alla professione. E  non posso che domandarmi a quali canoni dovrebbe ispirarsi  il concetto d'inclusione che sarebbero tenuti a spiegare  ai loro alunni. Ma qui entriamo nel mondo dell'impossibile!
qui entri in un campo di cui non sai nulla e ti permetti di fare la morale a noi. cosa c'entra il concetto di inclusione con l'assunzione di insegnanti che alla scuola non servono?
e mi pare che la normativa proprio non la conosci, visto che le assunzioni dovevano essere funzionali alle richieste delle scuole, e alle scuole sono arrivati docenti mai richiesti. caso emblematico e' proprio diritto, in esubero nazionale in tutta Italia! e ciò rende palese che la 107 non e' stata assolutamente rispettata. come fanno ad esserci degli esuberi a livello nazionale se le assunzioni dovevano essere rispondenti alle richieste delle scuole? ma che bella riforma!
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 8:48 pm

carla75 ha scritto:

qui entri in un campo di cui non sai nulla e ti permetti di fare la morale a noi. cosa c'entra il concetto di inclusione con l'assunzione di insegnanti che alla scuola non servono?
e mi pare che la normativa proprio non la conosci, visto che le assunzioni dovevano essere funzionali alle richieste delle scuole, e alle scuole sono arrivati docenti mai richiesti. caso emblematico e' proprio diritto, in esubero nazionale in  tutta Italia! e ciò rende palese che la 107 non e' stata assolutamente rispettata. come fanno ad esserci degli esuberi a livello nazionale se le assunzioni dovevano essere rispondenti alle richieste delle scuole? ma che bella riforma!

Non mi appartiene il modo di fare di chi dispensa a destra e manca patenti d'ignoranza, anche perché troppe volte ne sei uscita scornata!
Ma bando a questo approccio sicuramente poco rispettoso del prossimo, a me basta che tu faccia almeno attenzione a ciò che scrivi.
Infatti a me sembra impossibile che al ragionamento di una docente di diritto manchi il supporto della logica oltre a quello della ragionevolezza.
E mi spiego: come fai a rapportarti in maniera inclusiva con colleghi che ritieni che non servano alla scuola? Quale esempio di inclusione potresti essere per i tuoi alunni? Erano queste le semplici ed elementari domande che mi ponevo.Purtroppo col disegno non me la cavo molto bene, a dispetto di chi ritiene i giuristi creativi e fantasiosi,altrimenti avrei provveduto a rappresentarti la situazione, magari anche a colori!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Dom Ott 09, 2016 9:08 pm

Francesca4 ha scritto:
carla75 ha scritto:

qui entri in un campo di cui non sai nulla e ti permetti di fare la morale a noi. cosa c'entra il concetto di inclusione con l'assunzione di insegnanti che alla scuola non servono?
e mi pare che la normativa proprio non la conosci, visto che le assunzioni dovevano essere funzionali alle richieste delle scuole, e alle scuole sono arrivati docenti mai richiesti. caso emblematico e' proprio diritto, in esubero nazionale in  tutta Italia! e ciò rende palese che la 107 non e' stata assolutamente rispettata. come fanno ad esserci degli esuberi a livello nazionale se le assunzioni dovevano essere rispondenti alle richieste delle scuole? ma che bella riforma!

Non mi appartiene il modo di fare di chi dispensa a destra e manca patenti d'ignoranza, anche perché troppe volte ne sei uscita scornata!
Ma bando a questo approccio sicuramente poco rispettoso del prossimo, a me basta che tu faccia almeno attenzione a ciò che scrivi.
Infatti a me sembra impossibile che al ragionamento di una docente di diritto manchi il supporto della logica oltre a quello della ragionevolezza.
E mi spiego: come fai a rapportarti in maniera inclusiva con colleghi che ritieni che non servano alla scuola? Quale esempio di inclusione potresti essere per i tuoi alunni? Erano queste le semplici ed elementari domande che mi ponevo.Purtroppo col disegno non me la cavo molto bene, a dispetto di chi ritiene i giuristi creativi e fantasiosi,altrimenti avrei provveduto a rappresentarti la situazione, magari anche a colori!

vieni puntualmente apostrofata a destra e a manca. non c'e' un solo collega che la pensa come te e il disegnino serve a me? e quella che ne esce scornata sono io? quando? dove? guarda che io sono carla75, Francesca4 sei tu...

a proposito, la frase ....Infatti a me sembra impossibile che al ragionamento di una docente di diritto manchi il supporto della logica oltre a quello della ragionevolezza....e' riferita a te, giusto? basta leggere le 5 pagine di risposte che tutti, non solo io, danno ai tuoi interventi.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 7:35 am

http://www.orizzontescuola.it/caccia-ai-supplenti-assegnazioni-provvisorie-mandano-in-tilt-uffici-scolastici-richiamati-dipendenti-in-pensione/


Nella mia provincia, ancora più a nord, le cose vanno anche peggio.

Nel mio istituto mancano circa il 30% di insegnanti, titolari sulla carta ma di fatto assenti per a.p. aspettative e malattie varie. Non abbiamo ancora un orario definitivo e nelle ore senza docente i ragazzi restano abbandonati.

In altri istituti della mia provincia, ad un mese dall'inizio delle lezioni , è addirittura in vigore un orario ridotto per assenza di numerosi titolari (meridionali).

Maledetto renzi e tutti quelli che hanno sostenuto questo scempio.

Forse gli alunni del nord non sono degni di essere chiamati tali.
Tornare in alto Andare in basso
sparviero.



Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 7:53 am

Nella sede che mi hanno assegnato in prov. di Milano i disagi maggiori li creano i docenti del luogo. Si assentano in continuazione accampando ridicole motivazioni e costringendo la ds a dividere quasi giornalmente i bambini nelle altre classi. Ci siamo due docenti meridionali e a oggi non abbiamo fatto un giorno di assenza. Per non parlare delle lezioni. Qua la precedenza è data a tutti i tipi di progetti e vari corsi ma in classe non fanno niente. Ora capisco perché al nord le famiglie benestanti mandano i figli nelle private! Si rispettano regole e regolette ma ai bambini non insegnano a leggere e scrivere.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 8:38 am

Sparviero, non lo metto in dubbio. Ma la questione da me posta non è stabilire chi è più ligio al suo dovere tra il docente del sud e quello del nord una volta che sono in aula.

Il problema è il caos generato dalla buona scuola, con le sue assurde novità che sta generando caos ad una situazione già difficile. Una quantità incredibile di docenti titolari sulla carta ma assenti fisicamente. Tutto questo lo stanno pagando gli alunni, principalmente quelli del nord.

Che la scuola sia purtroppo un progettificio sfondi una porta aperta, ma anche qui la 107 ha ampliato il fenomeno con il potenziamento. Esso prevede proprio un rafforzamento di progetti fuffodidattici e stupidaggini varie.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 4:35 pm

carla75 ha scritto:

vieni puntualmente apostrofata a destra e a manca. non c'e' un solo collega che la pensa come te e il disegnino serve a me? e quella che ne esce scornata sono io? quando? dove? guarda che io sono carla75, Francesca4 sei tu...

a proposito, la frase ....Infatti a me sembra impossibile che al ragionamento di una docente di diritto manchi il supporto della logica oltre a quello della ragionevolezza....e' riferita a te, giusto? basta leggere le 5 pagine di risposte che tutti, non solo io, danno ai tuoi interventi.

Infatti parlavo di alcuni ragionamenti in particolare, mai mi sono riferita alla persona nella sua globalità, offendendola ripetutamente.
E non mi sembra una questione di lana caprina, ma del necessario presupposto per intavolare un confronto civile, provvedendo a smontare nel merito le obiezioni altrui e supportando questo lavoro con metodo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 4:45 pm

sparviero. ha scritto:
Nella sede che mi hanno assegnato in prov. di Milano i disagi maggiori li creano i docenti del luogo. Si assentano in continuazione accampando ridicole motivazioni e costringendo la ds a dividere quasi giornalmente i bambini nelle altre classi. Ci siamo due docenti meridionali e a oggi non abbiamo fatto un giorno di assenza. Per non parlare delle lezioni. Qua la precedenza è data a tutti i tipi di progetti e vari corsi ma in classe non fanno niente. Ora capisco perché al nord le famiglie benestanti mandano i figli nelle private! Si rispettano regole e regolette ma ai bambini non insegnano a leggere e scrivere.

sparviero lascia stare questi confronti, non pagano e non sono supportati da dati oggettivamente riscontrabili.
Per quello che mi consta personalmente, devo dire che, indipendentemente dalla didattica, il modus operandi dell'U.S.P. di Milano è stato identico a quello di Napoli: in entrambe i casi, sia con la mobilità straordinaria che con l'utilizzazione, ero in esubero su cattedra nella scuola di riferimento.
Con la differenza che almeno Napoli ha dovuto rimediare e ad oggi, grazie ad una collega che ha preferito cambiare scuola, in extremis ed in rettifica, ho preso servizio presso la nuova sede rettificata. Speriamo si tratti di una utilizzazione ....definitiva!
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 10:03 pm

sparviero. ha scritto:
Nella sede che mi hanno assegnato in prov. di Milano i disagi maggiori li creano i docenti del luogo. Si assentano in continuazione accampando ridicole motivazioni e costringendo la ds a dividere quasi giornalmente i bambini nelle altre classi. Ci siamo due docenti meridionali e a oggi non abbiamo fatto un giorno di assenza. Per non parlare delle lezioni. Qua la precedenza è data a tutti i tipi di progetti e vari corsi ma in classe non fanno niente. Ora capisco perché al nord le famiglie benestanti mandano i figli nelle private! Si rispettano regole e regolette ma ai bambini non insegnano a leggere e scrivere.

I migliori studenti d'Italia (almeno in base ai test ocse-pisa) si trovano nelle licei PUBBLICI del nord-est (in particolare i licei del Trentino Alto Adige hanno in media gli studenti più preparati )..certo a forza di riforme sul modello della Buona Scuola il rischio è di far precipitare l'intera istruzione ben sotto la media ocse, al livello del Messico e della Turchia (o se preferisci al livello del sud italia, in particolare delle isole, dove si registrano i risultati peggiori).
La tua mi sembra una descrizione abbastanza singolare di quello che è avvenuto nel mese di settembre, a parte la tua osservazione (che condivido) sulla scuola progettificio all'insegna del fesr / pon per raggranellare qualche fondo europeo, cosa ben presente anche (se non più ) nelle scuole del sud ...il progettificio cmq oramai è una piaga inarrestabile, anche perchè fa comodo a tutti (aziende, "territorio" e in parte anche personale docente, visto che consente loro di arrotondare il magro stipendio mensile)
Nelle prime settimane di scuola la programmazione è saltata in moltissime scuole milanesi per l'assenza simultanea dei docenti a tempo indeterminato che in attesa di vedere se avessero ottenuto assegnazione provvisoria hanno preferito presentare certificati medici di malattia/congedi parentali/aspettativa/congedi biennali, in pratica tutto quello che potevano presentare per non venire in servizio (tranne ovviamente il classico primo giorno, cioè il primo settembre, per la presa di servizio).
Ne ha parlato persino l'oramai filogovernativo Corriere della Sera http://www.corriere.it/scuola/medie/16_settembre_11/caos-professori-certificati-medici-congedi-parentali-rinviare-trasferimenti-forzati-600de650-784b-11e6-83b8-0f3d7d1c35c5.shtml
Da noi è capitato nelle due primarie, in modo simultaneo su oltre una decina di posti comuni che sono stati oggetto di assegnazione di ufficio da parte del provveditorato. (i non scelti  da nessuno li hanno piazzati più o meno a caso dove c'erano posti vacanti e disponibili).
E' successo lo stesso (pioggia di assenze fino all'AP) sull'unico posto di sostegno che ha avuto  incarico triennale (che ovviamente a fine settembre ha ottenuto AP) che per fortuna è stato l'unico nuovo "titolare" che è venuto da noi: questo ci ha consentito di far n14 (e non n01, cioè supplenza breve/saltuaria) per le precarie specializzate di sostegno delle GI.
Ci è voluto un paio di settimane per tamponare l'emergenza, in attesa di vedere che combinerà l'AT di Milano con le nomine TD dalle GAE.
Personalmente non ho mai visto un simile sfacelo, l'anno scorso settembre è stato parecchio incasinato, ma grazie ai differimenti dei ruoli hanno anche differito lo tsunami delle deportazioni, tsunami che inevitabilmente si è presentato in tutta la sua violenza quest'anno.


Nell'unico plesso di scuola media problemi invece non ce ne sono stati (a parte le solite AP), vuoi per i numeri più limitati vuoi perchè le cattedre vacanti erano sicuramente meno rispetto alle due primarie, vuoi anche perchè nelle gae mate e sostegni  media in pratica non ve ne sono. (e quindi è bastato far nomine n14 sui posti vacanti, a favore del personale precario presente nelle graduatorie di istituto).
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Lun Ott 10, 2016 10:40 pm

Francesca4 ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Nella sede che mi hanno assegnato in prov. di Milano i disagi maggiori li creano i docenti del luogo. Si assentano in continuazione accampando ridicole motivazioni e costringendo la ds a dividere quasi giornalmente i bambini nelle altre classi. Ci siamo due docenti meridionali e a oggi non abbiamo fatto un giorno di assenza. Per non parlare delle lezioni. Qua la precedenza è data a tutti i tipi di progetti e vari corsi ma in classe non fanno niente. Ora capisco perché al nord le famiglie benestanti mandano i figli nelle private! Si rispettano regole e regolette ma ai bambini non insegnano a leggere e scrivere.

sparviero lascia stare questi confronti, non pagano e non sono supportati da dati oggettivamente riscontrabili.
Per quello che mi consta personalmente, devo dire che, indipendentemente dalla didattica, il modus operandi dell'U.S.P. di Milano è stato identico a quello di Napoli: in entrambe i casi, sia con la mobilità straordinaria che con l'utilizzazione, ero in esubero su cattedra nella scuola di riferimento.
Con la differenza che almeno Napoli ha dovuto rimediare e ad oggi, grazie ad una collega che ha preferito cambiare scuola, in extremis ed in rettifica, ho preso  servizio presso la  nuova sede rettificata. Speriamo si tratti di una utilizzazione ....definitiva!

L'at Milano tutto agosto l'ha avuto impegnato a causa della fiumana  di conciliazioni (presentati dai docenti che ritenevano di essere stati danneggiati nei loro diritti) che han dovuto poi trasmettere al miur.
Poi hanno avuto l'assedio degli inseriti in gae (con riserva) per ordine dei magistrati, poi ancora han dovuto immettere in ruolo (individuando gli aventi diritto ENTRO il 15 settembre) su turn over da gae..il risultato è che alla data dell'11 ottobre 2016 non c'è stata ancora mezza nomina a tempo determinato con le scuole che per salvare il salvabile hanno dovuto ricorrere in maniera autonoma, senza alcuna indicazione ministeriale e senza nessun via libera da parte di nessuno all'avente diritto. (ad esclusione dei docenti di religione precari e degli ata, per lo più i cosidetti bidelli..il resto tutte nomine avventizie)
In un altro paese (quindi non l'Italia) il ministro dell'istruzione anche solo per metà di quello che è successo a settembre (algoritmo fallato, mobilità senza senso, 2 chiamate dirette, l'ultima delle quali si è risolta in 48 ore, quindi fittizia) avrebbe dovuto aver il buon gusto di presentare le dimissioni, almeno per chiedere scusa ai genitori che han trovato le classi senza personale in servizio o senza sostegno (non avevano parlato di stabilità e di organici che per tre anni sarebbero stati occupati da personale individuato sulla base delle esigenze didattiche dei singoli istituti?)
Ovviamente siamo in Italia e quindi si fa finta di niente..basta NON parlarne in tv e il problema è risolto...almeno per un pò...per un pò perchè l'hanno fatta così grossa che la vedo dura che la passino liscia al prossimo appuntamento con l'elettorato.
Tornare in alto Andare in basso
sparviero.



Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Mar Ott 11, 2016 7:57 am

per mordekayn. E' veramente lodevole e commovente la tua arringa a favore dei docenti settendrionali. Tutti gli organi di informazione non fanno altro che mettere in evidenza il caos creato dai docenti meridionali che prendono servizio al nord e poi trovano la "soluzione" per rientrare a casa lasciando nel caos le scuole. Peccato che nessuno si occupi delle tantissime assenze brevi (sopratutto alla primaria) dei docenti del nord. Certo tu lavori in segreteria e il fatto che tutte queste assenze ( ti assicuro che sono numerosissime, solo ieri mancavano 6 maestre nella scuola dove insegno) non incasinano il vostro lavoro perchè i bambini vengono divisi nelle altre classi, non significa che non creino un disservizio nei confronti degli alunni e di quei docenti che a causa di ciò sono costretti a fare da baby-sitter .Di tutto questo nessuno parla perchè è più comodo bollare i meridionali come lavativi ed assenteisti. Io mi lamento di tutto ciò ,lotto con tutti i mezzi legali possibili per rientrare , ma ad oggi in quasi 20 anni di precariato e poco più di un anno di ruolo non mi sono mai assentato. Per favore finiamola di dire che gli assenteisti a scuola sono solo i docenti del sud!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Mar Ott 11, 2016 12:40 pm

mah...io ho lavorato al nord e i miei colleghi non si assentavano.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Sud favorito   Gio Ott 13, 2016 9:12 pm

sparviero. ha scritto:
per mordekayn. E' veramente lodevole e commovente la tua arringa a favore dei docenti settendrionali. Tutti gli organi di informazione non fanno altro che mettere in evidenza il caos creato dai docenti meridionali che prendono servizio al nord e poi trovano la "soluzione" per rientrare a casa lasciando nel caos le scuole. Peccato che nessuno si occupi delle tantissime assenze brevi (sopratutto alla primaria) dei docenti del nord. Certo tu lavori in segreteria e il fatto che tutte queste assenze ( ti assicuro che sono numerosissime, solo ieri mancavano 6 maestre nella scuola dove insegno) non incasinano il vostro lavoro perchè i bambini vengono divisi nelle altre classi, non significa che non creino un disservizio nei confronti degli alunni e di quei docenti che a causa di ciò sono costretti a fare da baby-sitter .Di tutto questo nessuno parla perchè è più comodo bollare i meridionali come lavativi ed assenteisti. Io mi lamento di tutto ciò ,lotto con tutti i mezzi legali possibili per rientrare , ma ad oggi in quasi 20 anni di precariato e poco più di un anno di ruolo non mi sono mai assentato. Per favore finiamola di dire che gli assenteisti a scuola sono solo i docenti del sud!

Non ho mai detto che i meridionali ontologicamente sono assenteisti.
questione segreterie:
Guarda che il delirio di quest'anno oltre a colpire voi docenti ci ha fatto (e ci farà) ammattire anche a noi (oltre che i provveditorati)..per coprire i sostegni della media ho dovuto fare convocazioni fino alle 20:00 di sera (alle 20:01 il sidi smette di funzionare), incrociando le GI di terza fascia fino quasi alla fine, c'è una massa di lavori e adempimenti (i decreti! che manco ho iniziato a fare) da fare che se non lavori in segreteria è difficile anche immaginare, specialmente nei comprensivi dimensionati. Cmq non voglio parlare di questo, che è trascurabile, tanto a me lavorare piace, anche se preferirei lavorare in modo razionale invece di dover fare e disfare nomine e contratti.

Le AP complessivamente sono state una BENEDIZIONE per le scuole, specialmente se chi poi ha preso servizio in altra sede (mantenendo ovviamente l'incarico triennale e titolarità su  ambito, altra follia della buona scuola) rientra nei casi di assenze di "difesa" dalla deportazione ritenuta ingiusta, dopo aver rinviato l'ineluttabile l'anno precedente differendo il ruolo.

Con le ap (fatte in modalità "emendamento Puglisi") siamo stati danneggiati nel plesso di secondaria di primo grado (dove non abbiamo avuto il fenomeno delle assenze di massa degli incaricati triennali) perdendo due docenti (uno dei quali sono riuscito a sostituire al volo), ma il guadagno nelle due primarie è stato incommensurabile, perchè chi ha ottenuto AP ha liberato una parte non trascurabile dei posti consentendoci di fare contratti n14 su posto comune a favore dei docenti precari presenti in prima fascia di istituto (e quindi anche in GAE) in attesa delle nomine del provveditorato. I docenti delle seconde fasce si son invece dovuti accontentare dei contratti su sostituzione titolare assente (i cosidetti brevi/saltuari) perchè con questa assurda mobilità hanno riempito fino all'orlo gli ambiti milanesi (o almeno l'ambito in cui si trova la mia scuola).
Renzi effettivamente i posti li ha riempiti..peccato che furbescamente ha dimenticato la seconda parte: VIRTUALMENTE. (questo è vero in particolare per primaria posto comune, i sos fortunatamente son rimasti vacanti e disponibili)

Per quanto riguarda Milano, solo il 5% dei docenti che lavora in questa città è "nativo" del luogo. E' chiaro quindi che se tutti i meridionali (gran parte dei docenti che lavora in primaria e in infanzia è di origine meridionale) fossero tutti assenteisti potremmo chiudere direttamente i plessi scolastici in città, non avremmo docenti con cui sostituirli (e il MEF non avrebbe i soldi per pagare i contratti dei supplenti brevi/saltuari), visto che la professione dell'insegnante non è una professione ambita per chi è nato a Milano.
Il caos di quest'anno - e la cosa non è materia di discussione, visto che è un dato di fatto - è dovuto al ritardo delle procedure sulle assegnazioni provvisorie (terminate a fine settembre), all'algoritmo sballato che ha dato luogo alle procedure di conciliazione e al caos legato alla Buona Scuola, su cui mantengo un giudizio totalmente negativo. Tu in parte hai variato giudizio rispetto a qualche mese fa..cosa in sè legittima, ci mancherebbe.
Purtroppo come avevo scritto i fase C li hanno spediti a caso in una delle cento e passa provincie italiane, in uno degli ambiti (a Milano ve ne sono 6). Cosa scontata, conosciuta a tutti.
Che gli assegnati triennali  si siano messi in varie forme assenti in attesa di ottenere AP è innegabile, infatti il caos di quest'anno è senza precedenti. l'USP di Milano è praticamente in palla..e non ha ancora iniziato una singola nomina dalle GAE...io sto lavorando in uno scenario che è praticamente post-apocalittico.
Ho dovuto fare insieme alla collega  più di 40 contratti provvisori (n14 o n01 con clausola avente diritto)..è accettabile dover lavorare (e far lavorare le persone) in questo modo, senza poi dover parlare dei danni che si ripercuotono sul servizio scuola?

Ah, peraltro anticipo che torniamo al disastro dell'anno scorso sui brevi e saltuari, visto che abbiamo DECINE di contratti accettati da NOIPA ma SOSPESI in attesa di verifica CAPIENZA FONDI.
Se non riusciamo a garantire i pagamenti per i docenti che ci coprono le assenze dei titolari, perchè il MIUR imbastisce riforme megagalattiche inevitabilmente fallimentari?
Io vorrei avere una risposta a questo inizio di anno scolastico..ma quest'inizio di anno scolastico un senso proprio non lo l'ha.
Il bello è che chi si dovrebbe nascondere visto quello che ha combinato va pure tronfio in tv a sparare minchiate megagalattiche, senza un minimo di vergogna.
Tornare in alto Andare in basso
 
Sud favorito
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: