Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 didattica_FISICA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: didattica_FISICA    Mer Set 28, 2016 10:18 pm

Dubbi didattici:
-perché sul libro del biennio adottato il secondo capitolo è l Ottica?ma che senso ha impastroccare dei 14 enni con lenti,specchi &c appena dopo l introduzione alla fisica?ma che roba è? Infatti ho saltato alla cinematica e vettori..
- perché alcuni libri paiono presentare l equilibrio dei corpi con un semplice equilibrio di forze,quasi trascurando o mettendo in secondo piano l EQUILIBRIO ALLA ROTAZIONE? Cazzarola ma in giro di punti materiali ne vedo pochi, ma li calcoliamo sti momenti?
-idem per la dinamica. Forza ed accelerazione lineare. .E LA RELAZIONE TRA MOMENTI ED ACCELERAZIONI ANGOLARI? E I MOMENTI DI INERZIA?
- E qui cade il pero. Capisco che i corpi a massa variabile non siano programma di fisica, e nessuno, tranne forse all aeronautico, v a a derivare l equazione di Tsiolkovsky dal secondo principio della dinamica. Ma mi parrebbe almeno opportuno ricordare nel libro che in alcuni casi nemmeno troppo di fantasia,come aerei e razzi vari, la massa NON è costante e nel secondo principio della dinamica C È IL TERMINE dm/dt. ...!!!
A forza di semplificare alcuni libri presentano una fisica troppo stilizzata e poco applicabile.
Ovvio che poi in alcune scuole mi si chiede "a cosa serve la fisica? "
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Mer Set 28, 2016 10:36 pm

Primo dubbio. Io l'ottica GEOMETRICA (ovviamente solo quella) la faccio in prima da anni subito dopo l'introduzione alla Fisica (le grandezze, le unità di misura, le incertezze..) per il semplice motivo che è una branca della Fisica che richiede poca matematica, ma permette di fare tante misure in laboratorio e quindi di introdurre il metodo sperimentale e la possibilità di insegnargli a fare i grafici, inoltre è una cosa concreta, per i ragazzi molto più tangibile della cinematica.

Per i momenti sono perfettamente d'accordo con te! Non si può prescindere dal farli (io li faccio in seconda) Ma che libro usi???
In seconda in generale faccio l'equilibro sia del punto materiale che del corpo rigido, la dinamica di entrambi in terza.

Per il discorso della massa variabile, nel libro che ho io in adozione se ne trova un cenno quando si fa la conservazione della quantità di moto. Mi trovo bene a rimandare la questione a quel punto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6135
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Mer Set 28, 2016 11:15 pm

Ho appena provato il brivido di avere a che fare di nuovo con una classe prima dopo tre o quattro anni che non mi capitava. Oltretutto, rispetto all'ultima volta che mi era capitato, il libro di testo è cambiato e anche le attrezzature di laboratorio a disposizione sono cambiate, quindi sarà tutto un percorso da ricostruire e da ristudiare insieme a loro. Comunque, nel libro che usiamo noi, l'ottica geometrica non c'è, e se anche ci fosse stata non è affatto detto che l'avrei fatta (magari l'avrei lasciata per ultima come argomento jolly in più, solo nel caso eccezionalmente fortunato di riuscire a concludere bene tutto il resto).

Per quanto riguarda le esperienze di laboratorio, al primo anno, con due ore alla settimana... se si riesce a fare le misure coi calibri e con le bilance, e l'allungamento della molla, va già di lusso!

Le equazioni di moto con l'oggetto che perde massa durante il tragitto, mai pervenute fino al quinto anno, in cui fanno qualche rudimento di equazioni differenziali....
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15785
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Mer Set 28, 2016 11:30 pm

Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
-perché sul libro del biennio adottato il secondo capitolo è l Ottica?ma che senso ha impastroccare dei 14 enni con lenti,specchi &c appena dopo l introduzione alla fisica?ma che roba è? Infatti ho saltato alla cinematica e vettori..
- perché alcuni libri paiono presentare l equilibrio dei corpi con un semplice equilibrio di forze,quasi trascurando o mettendo in secondo piano l EQUILIBRIO ALLA ROTAZIONE? Cazzarola ma in giro di punti materiali ne vedo pochi, ma li calcoliamo sti momenti?
-idem per la dinamica. Forza ed accelerazione lineare. .E LA RELAZIONE TRA MOMENTI ED ACCELERAZIONI ANGOLARI? E I MOMENTI DI INERZIA?
- E qui cade il pero. Capisco che i corpi a massa variabile non siano programma di fisica, e  nessuno, tranne forse all aeronautico, v a a derivare l equazione di Tsiolkovsky dal secondo principio della dinamica. Ma mi parrebbe almeno opportuno ricordare nel libro che in alcuni casi  nemmeno troppo di fantasia,come aerei e razzi vari, la massa NON è costante e nel secondo principio della dinamica C È IL TERMINE dm/dt. ...!!!
A forza di semplificare alcuni libri presentano una fisica troppo stilizzata e poco applicabile.
Ovvio che poi in alcune scuole mi si chiede "a cosa serve la fisica? "
Dopo un mese di scuola i ragazzi non hanno fatto quasi nulla di matematica, teoricamente non sanno neanche risolvere un'eq di primo grado; questo porta i fisici a fare le parti di fisica che richiedono meno matematica in assoluto, quindi "unità di misura", "errori", "ottica" a livello qualitativo e grafico.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6135
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Mer Set 28, 2016 11:40 pm

Ma tu pensi davvero che l'ottica sia meno complicata della legge di hooke per l'allungamento di una molla?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15785
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 12:19 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma tu pensi davvero che l'ottica sia meno complicata della legge di hooke per l'allungamento di una molla?
molta ottica si fa solo a livello grafico, la legge di capitan uncino è un'equazione di primo grado.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6135
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 7:22 am

Scusa se insisto, ma l'ottica geometrica, se la si vuole fare in laboratorio, comporta ALMENO il saper gestire la formula delle lenti, che è molto più complicata da invertire rispetto all'equazionicina di primo grado della legge di hooke...
Tornare in alto Andare in basso
Online
francesco3



Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 12.08.12
Località : Piemonte

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 9:05 am

Non sono un insegnante di matematica e fisica.Ricordo che al liceo classico il mio insegnante ha iniziato dall'ottica geometrica che si collegava benissimo al programma di geometria dei 2-3 anni precedenti.
A livello grafico ricordo di aver fatto solo qualche costruzione di immagine,per il resto diverse dimostrazioni di tipo geometrico-razionale.
Quando,negli anni '90,mi hanno assegnato l'insegnamento di scienza della materia ,ho praticamente saltato la parte di ottica geometrica.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4693
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 9:52 am

Commento di carattere generale: un docente non è obbligato a seguire il libro da pag.1 a pag. N, può (meglio: dovrebbe) costruirsi un percorso ritagliato sulla classe, che non segue necessariamente l'ordine del libro. Io in genere salto di qua e di là, programmando con la dovuta attenzione per evitare incongruenze.

Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
-perché sul libro del biennio adottato il secondo capitolo è l Ottica?ma che senso ha impastroccare dei 14 enni con lenti,specchi &c appena dopo l introduzione alla fisica?ma che roba è? Infatti ho saltato alla cinematica e vettori..

Perché l'ottica "si vede"? Perché c'è molta geometria? In ogni caso, nulla ti impedisce di posporre la sua trattazione, o parte di essa. Per esempio, fare solo la riflessione (e qui sì che è solo geometria) rimandando la rifrazione di qualche settimana o mese.


Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
- perché alcuni libri paiono presentare l equilibrio dei corpi con un semplice equilibrio di forze,quasi trascurando o mettendo in secondo piano l EQUILIBRIO ALLA ROTAZIONE? Cazzarola ma in giro di punti materiali ne vedo pochi, ma li calcoliamo sti momenti?

Si comincia con il punto materiale perché è più semplice. Di che libro parli? Io ne ho 5 sullo scaffale, i più diffusi, e tutti trattano l'equilibrio dei momenti.

Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
-idem per la dinamica. Forza ed accelerazione lineare. .E LA RELAZIONE TRA MOMENTI ED ACCELERAZIONI ANGOLARI? E I MOMENTI DI INERZIA?

Le rotazioni al liceo non si fanno, se non in modo molto limitato. E' una questione di tempi, innanzitutto. Inoltre la rotazione è complicata, come sai. Lascia l'argomento agli universitari. Da studente universitario mi ci sono rotto la testa e seguivo solo 4 corsi. Al liceo con 10 materie e 3 ore settimanali, pretendi pure che ti risolvano problemi di dinamica rotazionale? Ma chi hai in classe, Newton, Einstein e Dirac?


Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
- E qui cade il pero. Capisco che i corpi a massa variabile non siano programma di fisica, e nessuno, tranne forse all aeronautico, v a a derivare l equazione di Tsiolkovsky dal secondo principio della dinamica. Ma mi parrebbe almeno opportuno ricordare nel libro che in alcuni casi nemmeno troppo di fantasia,come aerei e razzi vari, la massa NON è costante e nel secondo principio della dinamica C È IL TERMINE dm/dt. ...!!!
A forza di semplificare alcuni libri presentano una fisica troppo stilizzata e poco applicabile.
Ovvio che poi in alcune scuole mi si chiede "a cosa serve la fisica? "

Vedi sopra. Masse variabili. Come no.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 1:54 pm

Felipeto ha scritto:
Dubbi didattici:
-perché sul libro del biennio adottato il secondo capitolo è l Ottica?ma che senso ha impastroccare dei 14 enni con lenti,specchi &c appena dopo l introduzione alla fisica?ma che roba è? Infatti ho saltato alla cinematica e vettori..
- perché alcuni libri paiono presentare l equilibrio dei corpi con un semplice equilibrio di forze,quasi trascurando o mettendo in secondo piano l EQUILIBRIO ALLA ROTAZIONE? Cazzarola ma in giro di punti materiali ne vedo pochi, ma li calcoliamo sti momenti?
-idem per la dinamica. Forza ed accelerazione lineare. .E LA RELAZIONE TRA MOMENTI ED ACCELERAZIONI ANGOLARI? E I MOMENTI DI INERZIA?
- E qui cade il pero. Capisco che i corpi a massa variabile non siano programma di fisica, e  nessuno, tranne forse all aeronautico, v a a derivare l equazione di Tsiolkovsky dal secondo principio della dinamica. Ma mi parrebbe almeno opportuno ricordare nel libro che in alcuni casi  nemmeno troppo di fantasia,come aerei e razzi vari, la massa NON è costante e nel secondo principio della dinamica C È IL TERMINE dm/dt. ...!!!
A forza di semplificare alcuni libri presentano una fisica troppo stilizzata e poco applicabile.
Ovvio che poi in alcune scuole mi si chiede "a cosa serve la fisica? "

Visto che insegni in un liceo scientifico opzione scienze applicate, ti consiglio di leggerti le relative Indicazioni Nazionali: http://www.indire.it/lucabas/lkmw_file/licei2010///indicazioni_nuovo_impaginato/_Liceo%20scientifico%20opzione%20Scienze%20Applicate.pdf

Per il resto, concordo con quanto scritto da mac67 e ho l'impressione che tu non abbia ben chiare le differenze fra un percorso di studi liceale e dei corsi di fisica di livello universitario.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6135
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 2:25 pm

In ogni caso, gli argomenti di fisica del biennio hanno un gran pregio, che è quello di essere quasi tutti trattabili anche in maniera NON sequenziale, fatte salve le primissime nozioni sulle misure, gli errori di misura, le equivalenze, e un po' di vettori. Quindi si può benissimo decidere di saltare un capitolo e di farlo dopo, senza alcun problema.
Tornare in alto Andare in basso
Online
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 3:42 pm

comp_xt ha scritto:
ho l'impressione che tu non abbia ben chiare le differenze fra un percorso di studi liceale e dei corsi di fisica di livello universitario.

Ma non è un problema grave, tra poche lezioni le vedrà benissimo, le differenze ;-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4693
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 3:57 pm

retrocomputer ha scritto:
comp_xt ha scritto:
ho l'impressione che tu non abbia ben chiare le differenze fra un percorso di studi liceale e dei corsi di fisica di livello universitario.

Ma non è un problema grave, tra poche lezioni le vedrà benissimo, le differenze ;-)

Solo che dirà che la colpa è di quei lavativi dei suoi studenti.
Tornare in alto Andare in basso
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 4:05 pm

Di solito i miei studenti preferiscono la matematica alla fisica e sono sicuro che la colpa è mia...
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: didattica_FISICA    Gio Set 29, 2016 4:15 pm

Parlate di biennio, quindi di liceo scientifico.

Nella mia limitata esperienza di docente (sto iniziando il quarto anno) non mi è mai venuto in mente di trattare l'ottica    in primis perché mi fa ca..re e poi perché resta un argomento relativamente a sé stante, un po' come lo studio -peraltro molto semplificato-  dei fluidi (che però ad occhio e croce è leggermente più interessante e meno impegnativo).
Quindi, per questioni di tempo, eviterei.

Per quanto riguarda le rotazioni.:l'anno scorso ho lavorato in una terza di ragazzi abbastanza validi, ma non c'è stato il tempo per analizzare le rotazioni in maniera adeguata. Li ho presi ad inizio anno che non sapevano studiare il moto parabolico o calcolare una reazione vincolare per un punto materiale in equilibrio su un piano, per cui abbiamo perso un paio di mesi su esercizi di scomposizione di vettori, somme in componenti etc. Due mesi per trattare moti parabolici e statica in maniera "adeguata".
Poi sono passato alla dinamica, l'energia ed infine un po' di termologia, fino alla trasmissione del calore con qualche (poche) formulette.
E le rotazioni? Abbiamo fatto un esperimento di puro rotolamento ed abbiamo visto che l'oggetto scende con accelerazione minore rispetto a quanto previsto dal punto materiale. Mi sono limitato ad introdurre il concetto di energia cinetica rotazionale, che intuitivamente è risultato accettabilissimo.
Niente momenti, niente equazioni cardinali: sebbene in maniera molto limitata, l'avere il termine di energia rotazionale permette di capire un certo numero di cose e fare esercizi dimil-realistici di oggetti che rotolano.

A quel punto è finito l'anno.

Se si vuole arrivare in quinta a fare il magnetismo, l'elettrodinamica, onde, crisi della fisica classica (raccontando qualche esperimento) e relatività beh... da qualche parte si deve tagliare.

Tra le cose più sacrificabili vedo proprio l'ottica e le rotazioni.
A seguire vedo i fluidi (e comunque trattare i fluidi al primo biennio e poi non nominarli più equivale a non farli proprio, quindi o li si studia per davvero in terza/quarta oppure è meglio risparmiare tempo per lavorare, nel primo biennio, sui vettori, sulla cinematica, sulla statica).
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
didattica_FISICA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: