Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Didattica sulle apparizioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 2:02 pm

Promemoria primo messaggio :

Potrebbe essere interessante un lavoro interdisciplinare, che coinvolga in particolare insegnanti di scienze, religione e storia, su quella categoria di fenomeni noti come apparizioni mariane. Purtroppo in rete ne girano di tutti i colori, e sarebbe bello se qualcuno fosse in grado di smascherare i ciarlatani. Ho pensato di aprire questo thread, che potrebbe raccogliere i contributi di vari utenti del forum, che hanno differenti competenze, in particolare dei docenti di scienze, religione e storia. Se qualcuno può fornire un contributo per smascherare chi diffonde menzogne, farà senza dubbio un'opera buona. Di seguito vorrei citare qualche esempio di apparizioni, nella speranza che qualcuno possa far emergere almeno una parte della verità.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:33 pm

precario_acciaio. ha scritto:
Lo so che ci sono e sono in gigantesca contraddizione con se stessi... a meno che non intendano per dio la semplice regolarità della natura (come Einstein nella famosa frase "Dio non gioca a dadi").

"Dio non gioca a dadi" significava Dio ha creato una natura che rifugge la casualità; la meccanica quantistica è fondata sulla casualità e quindi la meccanica quantistica è sbagliata.

Temo sia stato il più grande errore della sua vita; del resto nessuno è perfetto, il fatto che lui fosse profondamente credente lo dimostra (almeno ai miei occhi).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:35 pm

avidodapparizioni è scomparso, ha avuto una crisi d'identità ?
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 678
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:38 pm

precario_acciaio. ha scritto:
geo&geo ha scritto:
Ci sono più cose in cielo e in terra, precario.acciaio, di quante ne sogni la tua filosofia,
compresi gli scienziati credenti

Lo so che ci sono e sono in gigantesca contraddizione con se stessi... a meno che non intendano per dio la semplice regolarità della natura (come Einstein nella famosa frase "Dio non gioca a dadi").

Ne conosco alcuni che separano (alcuni effettivamente con un po' di "sofferenza intellettuale") il piano della fede da quello dell'indagine scientifica. La cosa sembra funzionare, d'altra parte la scienza ha un raggio di azione volutamente molto ristretto. Come diceva quel gran fisico di Feynman: "Gli scienziati si occupano di tutto ciò che si può esaminare con l'osservazione, e quindi scoprono quella cosa che si chiama "scienza". Ma molto rimane escluso, fenomeni per i quali il metodo non funziona, e non significa che non siano importanti. In un certo senso sono i più importanti. In ogni decisione che riguarda l'azione, quando bisogna decidere il da farsi, c'è sempre di mezzo un "dovrei?" che non si può risolvere solo rispondendo a "Se faccio questo cosa succede?". Mi direte: "Be', puoi cercare di capire che cosa succederà, e poi decidere se vuoi che succeda", ma questo è un passo che lo scienziato non può fare. La scienza può aiutarmi a fare previsioni, ma non a prendere decisioni."
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:40 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:
Lo so che ci sono e sono in gigantesca contraddizione con se stessi... a meno che non intendano per dio la semplice regolarità della natura (come Einstein nella famosa frase "Dio non gioca a dadi").

"Dio non gioca a dadi" significava Dio ha creato una natura che rifugge la casualità; la meccanica quantistica è fondata sulla casualità e quindi la meccanica quantistica è sbagliata.

Temo sia stato il più grande errore della sua vita; del resto nessuno è perfetto, il fatto che lui fosse profondamente credente lo dimostra (almeno ai miei occhi).

Appunto! Io non entro sulla questione scientifica; dico solo che quando nomina "Dio" in nessun modo fa riferimento a un'entità trascendente alla natura ma semplicemente alla regolarità del mondo... tuttavia questa frase è stata vergognosamente strumentalizzata da personaggi degni del truffatore Alessandro.
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:47 pm

Ulteriore considerazione; quando un laureato in materie scientifiche che si dichiara credente cattolico ha la sfortuna di incrociarmi io gli faccio notare la seguente cosa:
1) Se sei cattolico devi avere fede in ciò che afferma la chiesa cattolica, altrimenti non sei cattolico.
2) La chiesa cattolica afferma che satana esiste.
3) Satana non è una metafora (come tutti i papi hanno chiarito) ma è un'entità in grado di modificare la materia e il pensiero; può agire direttamente o usare altri corpi per farlo; è vulnerabile alla preghiera e può essere scacciato da un corpo.

A questo punto quasi tutti restano imbarazzati e dicono che secondo loro Satana è solo una metafora del male (e quindi NON sono cattolici).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:54 pm

precario_acciaio. ha scritto:
Ulteriore considerazione; quando un laureato in materie scientifiche che si dichiara credente cattolico ha la sfortuna di incrociarmi io gli faccio notare la seguente cosa:
1) Se sei cattolico devi avere fede in ciò che afferma la chiesa cattolica, altrimenti non sei cattolico.
2) La chiesa cattolica afferma che satana esiste.
3) Satana non è una metafora (come tutti i papi hanno chiarito)  ma è un'entità in grado di modificare la materia e il pensiero; può agire direttamente o usare altri corpi per farlo; è vulnerabile alla preghiera e può essere scacciato da un corpo.

A questo punto quasi tutti restano imbarazzati e dicono che secondo loro Satana è solo una metafora del male (e quindi NON sono cattolici).
Sono para cattolici.

Secondo me non è cattolico neanche il Papa: il cattolico è un cristiano, il cristiano crede in Cristo figlio di Dio e salvatore dell'umanità, Cristo salva tutti, compresi quelli che non hanno mai peccato (ad esempio i neonati), li salva dal peccato originale; il peccato originale lo hanno commesso Adamo ed Eva, Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 6:58 pm

Tutte le religioni sono FALSE a mio avviso per il seguente motivo: rendono Dio antropomorfo, lo dipingono come misericordioso ma anche prodigo di castighi, addirittura geloso (Antico Testamento), Dio avrebbe tutte le qualità umane soltanto potenziate e rafforzate. Oltretutto, se esiste, perché dev'essere per forza buono? Semplice, perché in questo modo l'uomo può servirsene per il proprio utile terreno! L'uomo usa Dio (o meglio l'IDEA del divino), come usa i suoi simili e la religione è sempre stata uno strumento di potere, di dominio, per imbrogliare il popolo, per renderlo ignorante e soprattutto asservito.
E poi, sinceramente, io credo che Dio non può essere buono per niente, come può essere misericordioso un Dio che fa nascere alcune persone con malattie genetiche invalidanti, che causa terremoti fregandosene delle persone che sulla Terra ci vivono? Evidentemente se esiste una forza divina essa è fredda, glaciale e priva di compassione, è solo una fredda ragione che governerebbe il mondo in base a criteri puramente matematici.
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:05 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:
Ulteriore considerazione; quando un laureato in materie scientifiche che si dichiara credente cattolico ha la sfortuna di incrociarmi io gli faccio notare la seguente cosa:
1) Se sei cattolico devi avere fede in ciò che afferma la chiesa cattolica, altrimenti non sei cattolico.
2) La chiesa cattolica afferma che satana esiste.
3) Satana non è una metafora (come tutti i papi hanno chiarito)  ma è un'entità in grado di modificare la materia e il pensiero; può agire direttamente o usare altri corpi per farlo; è vulnerabile alla preghiera e può essere scacciato da un corpo.

A questo punto quasi tutti restano imbarazzati e dicono che secondo loro Satana è solo una metafora del male (e quindi NON sono cattolici).
Sono para cattolici.

Secondo me non è cattolico neanche il Papa: il cattolico è un cristiano, il cristiano crede in Cristo figlio di Dio e salvatore dell'umanità, Cristo salva tutti, compresi quelli che non hanno mai peccato (ad esempio i neonati), li salva dal peccato originale; il peccato originale lo hanno commesso Adamo ed Eva, Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

So benissimo che è così, ed è per questo che il fenomeno religioso mi fa imbestialire, perchè un'impostura a cui praticamente nessuno crede.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:07 pm

Scuola70 ha scritto:
Tutte le religioni sono FALSE a mio avviso per il seguente motivo: rendono Dio antropomorfo,
Nel seguito parli di un Dio "antropocomportamentale", non antropomorfo; non entro nel merito, tuttavia proprio ieri meditavo sull'antropomorfismo di Dio.

Avevo appena visto un'immagine delle dita di Adamo e Dio, quelle della cappella sistina, che si incontrano ed ho pensato che in effetti nella bibbia si dice "a sua immagine e somiglianza".

Dio quindi ha gambe, braccia, testa, naso e forse pure pisello; a che gli servono ? Gli uomini hanno le gambe per camminare (lasciamo stare il resto), è importante che sia così visto che stanno sulla terra e devono muoversi; perchè Dio ha le gambe ? Dove doveva camminare quando il creato non esisteva ?

Tolkien, che secondo me era più intelligente di coloro che hanno scritto la bibbia, ha immaginato Iluvatar, gli Ainur ed i Maiar (Dio e gli angeli) come originariamente privi di forma ma che si manifestano agli uomini ed agli elfi in forma umana per non turbarli.

Se l'uomo ha la forma di Dio significa invece che questa forma non è uno stratagemma psicologico, è proprio la sua inutile natura.

Ero ateo prima ed ora lo sono di più.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:09 pm

Ecco, questo thread dimostra il perchè non si deve mai portare a scuola tutto ciò che ha a che fare con il sacro, i miracoli, le religioni, gli dèi (e come corollario non dovrebbe esistere l'ora di religione cattolica): si rischia di scoprire che sono tutte bufale... anche perchè qualsiasi approccio a questi eventi diverso dallo "smascherare la bufala" sarebbe altamente diseducativo...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:10 pm

precario_acciaio. ha scritto:
So benissimo che è così, ed è per questo che il fenomeno religioso mi fa imbestialire, perchè un'impostura a cui praticamente nessuno crede.
a cui praticamente nessuno crede..... più
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:13 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Ecco, questo thread dimostra il perchè non si deve mai portare a scuola tutto ciò che ha a che fare con il sacro, i miracoli, le religioni, gli dèi (e come corollario non dovrebbe esistere l'ora di religione cattolica): si rischia di scoprire che sono tutte bufale... anche perchè qualsiasi approccio a questi eventi diverso dallo "smascherare la bufala" sarebbe altamente diseducativo...
E' corretto scrivere "dei" senza accento ?
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 678
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:39 pm

avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:46 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Ecco, questo thread dimostra il perchè non si deve mai portare a scuola tutto ciò che ha a che fare con il sacro, i miracoli, le religioni, gli dèi (e come corollario non dovrebbe esistere l'ora di religione cattolica): si rischia di scoprire che sono tutte bufale... anche perchè qualsiasi approccio a questi eventi diverso dallo "smascherare la bufala" sarebbe altamente diseducativo...
E' corretto scrivere "dei" senza accento ?

E' corretto parlare in maniera così irriverente di Dio, non foss'altro che per il rispetto di quegli ingenui che credano nella sua esistenza?
Questo mi sembra un interrogativo più interessante cui rispondere!
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 7:49 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:
So benissimo che è così, ed è per questo che il fenomeno religioso mi fa imbestialire, perchè un'impostura a cui praticamente nessuno crede.
a cui praticamente nessuno crede..... più
Quasi quasi mi fate venire voglia di cambiare il nick name in nemo
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 8:36 pm

Ma quando il sole fa la luce pulsata ci si depila gratis?
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 8:40 pm

geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.

Esatto, dice così e mente. L'esistenza di Satana non è una metafora, eppure nessuno sosterrebbe che realmente esiste un'entità di questo tipo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 8:49 pm

geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.
La facile controrisposta è che se Adamo ed Eva sono metafore allora il peccato originale non esiste e Cristo non salva tutti ma solo coloro che si comportano male; capisci che uno che salva chi si comporta male sta meno simpatico di uno che salva tutti.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 8:53 pm

Comunque la domanda su dei e dèi non era un gioco, mi ha risposto internet, volendo si può scrivere dei (come ho sempre fatto).
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.
La facile controrisposta è che se Adamo ed Eva sono metafore allora il peccato originale non esiste e Cristo non salva tutti ma solo coloro che si comportano male; capisci che uno che salva chi si comporta male sta meno simpatico di uno che salva tutti.
Sai, quando leggo la parabola del figliol prodigo (detta anche del figlio perso o del padre misericordioso) non penso a Dio in termini di simpatia o antipatia, mi soffermo invece sulla forza salvifica del perdono che pone tutti i suoi figli sullo stesso piano, quelli che sbagliano e si pentono e quelli che hanno sempre creduto, non dovendo passare attraverso le umiliazioni che seguono l'aver abbandonato la retta via. Il tuo modo d'intendere la cosa in termini così puerili mi spiazza completamente e mi sembra di non riconoscere più l'interlocutore intelligente col quale spesso mi confronto, ma solo un superficiale disfattista.
Scusami ma dovevo dirtelo!
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:04 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.
La facile controrisposta è che se Adamo ed Eva sono metafore allora il peccato originale non esiste e Cristo non salva tutti ma solo coloro che si comportano male; capisci che uno che salva chi si comporta male sta meno simpatico di uno che salva tutti.
Sai, quando leggo la parabola del figliol prodigo (detta anche del figlio perso o del padre misericordioso) non penso a Dio in termini di simpatia o antipatia, mi soffermo invece sulla forza salvifica del perdono che pone tutti i suoi figli sullo stesso piano, quelli che sbagliano e si pentono e quelli che hanno sempre creduto, non dovendo passare attraverso le umiliazioni che seguono l'aver abbandonato la retta via. Il tuo modo d'intendere la cosa in termini così puerili mi spiazza completamente e mi sembra di non riconoscere più l'interlocutore intelligente col quale spesso mi confronto, ma solo un superficiale disfattista.
Scusami ma dovevo dirtelo!

Confrontati anche con me. Credi o no nell'esistenza di Satana e nel fatto che può influenzare le corpi e le menti umane?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:10 pm

precario_acciaio. ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
(...), Adamo ed Eva sarebbero persone reali da cui discende tutta l'umanità e che sono coerenti con quanto narrato nella genesi, non metafore.

Chiunque creda che Adamo ed Eva non siano stati personaggi storici, chiunque creda all'esistenza (ad esempio) dei dinosauri, non è cattolico fino in fondo.

Tu pensi che il Papa non creda ai dinosauri ?

No, dai... Un qualsiasi cattolico appena appena sveglio ti ribatte subito che la bibbia non è da leggersi alla lettera, ma deve essere interpretata (dalla Chiesa). La Chiesa cattolica è sufficientemente smaliziata da non contrapporsi più alle scoperte scientifiche. E questo - visto cosa passa il convento altrove - mi sembra positivo.
La facile controrisposta è che se Adamo ed Eva sono metafore allora il peccato originale non esiste e Cristo non salva tutti ma solo coloro che si comportano male; capisci che uno che salva chi si comporta male sta meno simpatico di uno che salva tutti.
Sai, quando leggo la parabola del figliol prodigo (detta anche del figlio perso o del padre misericordioso) non penso a Dio in termini di simpatia o antipatia, mi soffermo invece sulla forza salvifica del perdono che pone tutti i suoi figli sullo stesso piano, quelli che sbagliano e si pentono e quelli che hanno sempre creduto, non dovendo passare attraverso le umiliazioni che seguono l'aver abbandonato la retta via. Il tuo modo d'intendere la cosa in termini così puerili mi spiazza completamente e mi sembra di non riconoscere più l'interlocutore intelligente col quale spesso mi confronto, ma solo un superficiale disfattista.
Scusami ma dovevo dirtelo!

Confrontati anche con me. Credi o no nell'esistenza di Satana e nel fatto che può influenzare le corpi e le menti umane?

Certamente,ti rispondo con piacere con le parole del Santo Padre.
«A questa generazione hanno fatto credere che il diavolo fosse un mito, una figura, un'idea, l'idea del male. Ma il diavolo esiste e noi dobbiamo lottare contro di lui». Insomma una presenza reale che lavora dietro le quinte. Bergoglio lo descrive con termini ben precisi. «È il bugiardo, è il padre dei bugiardi, il padre della menzogna», è un seminatore di zizzania, fa litigare, induce nell’errore grave. “Il diavolo non ci butta addosso fiori ma frecce infuocate, per ucciderci». Da qui, l'esortazione a «prendere l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito che è la Parola di Dio». L’antidoto secondo Francesco resta la fede e la consapevolezza che «la vita sia una milizia. La vita cristiana è una lotta, una lotta bellissima, perché quando il Signore vince in ogni passo della nostra vita, ci dà una gioia, una felicità grande”. Insomma, “si deve combattere: non è un semplice scontro, è un combattimento continuo».
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:14 pm

Se ammetti questo non replico più nulla, sei coerente e la coerenza è sempre apprezzata; il punto è però il seguente: se Satana è in grado di intervenire nel mondo, non viene forse inficiata definitivamente la capacità predittiva della scienza?
Se tu lasci cascare un oggetto sei certa al 100 % che questo cadrà, tuttavia la stessa cosa non può più essere detta se ammetti l'esistenza di un essere in grado di agire sul mondo infrangendone le regole... in teoria a quel punto tutto potrebbe accadere e non potremmo usufruire di nulla che si basa sulle leggi di natura... spero di essermi spiegato.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:15 pm

E poi dicono che la fede dona serenità; io con le convinzioni di Francesca vivrei nel terrore.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Didattica sulle apparizioni   Lun Ott 03, 2016 9:19 pm

precario_acciaio. ha scritto:
Se ammetti questo non replico più nulla, sei coerente e la coerenza è sempre apprezzata; il punto è però il seguente: se Satana è in grado di intervenire nel mondo, non viene forse inficiata definitivamente la capacità predittiva della scienza?
Se tu lasci cascare un oggetto sei certa al 100 % che questo cadrà, tuttavia la stessa cosa non può più essere detta se ammetti l'esistenza di un essere in grado di agire sul mondo infrangendone le regole... in teoria a quel punto tutto potrebbe accadere e non potremmo usufruire di nulla che si basa sulle leggi di natura... spero di essermi spiegato.
spiegato perfettamente; Einstein diceva "sottile è il Signore ma non maligno", intendendo che avrà anche posto le regole ma poi fa sì che vengano seguite sempre, e questo agevola il lavoro degli scienziati; Satana invece è maligno; la sua esistenza collide col concetto stesso di scienza; non si può essere scienziati e credere all'esistenza di Satana (e quindi di Dio).
Tornare in alto Andare in basso
 
Didattica sulle apparizioni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Speranza,sto' sulle spine.......
» Difformità vangeli su resurrezione,apparizioni e ascensione
» Apparizioni Mariane: Potrebbero essere frutto di tecnologia aliena?
» Prete tenta di camminare sulle acque e muore
» Apparizioni, visioni, allucinazioni

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: