Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Privacy studenti DSA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Privacy studenti DSA   Mer Ott 12, 2016 3:36 pm

Promemoria primo messaggio :

Buon giorno. Nella scuola in cui lavoro molti studenti DSA non vogliono che si sappia della loro condizione. Questa cosa mi mette un po in difficoltà per gli aspetti di gestione della quotidianità: devo interrogarli sulla base di un calendario programmato ma non me ne devo fare accorgere; allo scritto devo dare tempo aggiuntivo o file diversificate senza farlo notare. Non è sempre facile riuscirci. La prima obiezione che mi viene in mente a questa richiesta degli studenti è che, nella scuola 2.0 super inclusiva, il dialogo e la trasparenza dovrebbero essere il primo obiettivo e quindi questi "segreti" andrebbero pian piano eliminati. Ieri ho fatto presente il problema in cdc e mi è stato detto di mantenere assolutamente il segreto sullo status degli studenti DSA per ragioni din leggi sulla privacy. Ciò detto, la mia domanda e: nelle vostre scuole come vi comportate? Qual è la normativa di riferimento?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:04 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
@melia ha scritto:
Ire ha scritto:
Si può fare,  è difficile ma meno di quanto sembri.
Per me sarebbe praticamente impossibile: il mio rapporto con la classe è basato sulla fiducia. Che fiducia possono avere di me se nascondo le cose?
In questi giorni per due volte ho chiamato da parte una ragazza di 14 anni, discreta gnocchetta, e gli ho parlato sottovoce; oggi gli ho lasciato terminare il compito dopo averlo ritirato a tutti gli altri; voi cosa pensereste se foste al posto di un alunno smaliziato ?

Grazie a Dio io sono pieno di me e di cosa pensano i miei alunni me ne fotto; se fossi un po' più insicuro andrei in burn out.

Grazie a Dio (io lo posso dire, tu no!) col post successivo hai chiarito una situazione diversamente incomprensibile.
Perciò mi perdonerai se continuo ad avere il seguente sospetto e perciò chiedo lumi: avresti fatto lo stesso con un'alunna discalculica, come dire"diversamente gnocca?" Naturalmente la definisco tale tanto per rimanere sui tuoi standard espressivi, perché altrimenti non capirei per quale motivo abbia tirato in ballo la bellezza. Con questo non voglio contestare il tuo intervento, semplicemente non mi è piaciuto il riferimento.
Nella mia scuola entrambe le colleghe collaboratrici della DS sono davvero belle, entrambe bionde  e statuarie,  ma i loro tratti distintivi sono la disponibilità e la professionalità oltre alla competenza. Quanto mi piacerebbe, un giorno che le donne fossero valutate esclusivamente sulla base di questi parametri!
Se parlotto con una gnocca e poi faccio favoritismi si può pensare che sia pedofilo, se parlotto con una cozza o se lo faccio con un maschio il dubbio fatica a venire.

Certo che avrei fatto lo stesso con la cozza o con il maschio, senza rischiare gossip.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:23 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Oltretutto, non è affatto vero che il docente debba prendersi personalmente il carico di organizzare, fornire e distribuire gli strumenti compensativi su misura e di impachettarli proprio nella forma più comoda e più gradita allo studente stesso.

Il docente (dopo aver partecipato alla discussione e alla delibera del consiglio di classe) deve chiarire con lo studente quali strumenti può utilizzare e quali no, deve dargli dei suggerimenti su come organizzarli, e deve verificare che li usi in modo coerente con gli obiettivi del suo pdp. Ma non deve certo sbracciarsi per produrli da solo con le proprie mani e fornirglieli già pronti e perfetti, e magari anche invisibili ai compagni. Lo studente deve essere sollecitato a produrseli da solo, e a consultarsi con l'insegnante PRIMA della verifica per chiarire se sono adeguati o no, eventualmente modificandoli se c'è qualche osservazione critica.

Se poi lo studente non vuole che gli altri li vedano, spetta a lui e alla sua famiglia trovare una strategia personale alternativa che glielo consenta, NON all'insegnante, visto che il problema è soltanto loro, e l'insegnante la sua parte l'ha già fatta correttamente.

E sia chiaro, le cose stanno così NON perché l'insegnante sia pigro e non abbia voglia di lavorare, ma appunto perché il suo lavoro l'ha già fatto. Se il ragazzo o la famiglia vogliono qualcosa IN PIU' che non è previsto né dai programmi, né dalla legge, né dal pdp, né dagli obblighi professionali dell'insegnante, che muovano le chiappe e si ingegnino loro, a pensarci.


"È necessario sottolineare la delicatezza delle prob
lematiche psicologiche che s’innestano
nell’alunno o nello studente con DSA per l’utilizzo
degli strumenti compensativi e delle misure
dispensative. Infatti, ai compagni di classe gli st
rumenti compensativi e le misure dispensative
possono risultare incomprensibili facilitazioni. A
questo riguardo, il coordinatore di classe, sentita
la famiglia interessata, può avviare adeguate inizi
ative per condividere con i compagni di classe le
ragioni dell’applicazione degli strumenti e delle m
isure citate, anche per evitare la stigmatizzazione
e le ricadute psicologiche negative. "

........

Gestione della classe con alunni con DSA.
I docenti devono porre attenzione alle ricadute psi
cologiche delle scelte educative e didattiche,
ricordando che nell’apprendimento un ruolo di grand
e rilievo è rappresentato dagli aspetti emotivi,
motivazionali e relazionali. La formazione, in tale
ambito, ha l’obiettivo di sviluppare competenze
per creare ambienti di apprendimento capaci di svil
uppare autostima,
stile di attribuzione positivo,
senso di autoefficacia negli alunni e negli student
i con DSA.



da: linee guida per il diritto allo studio degli studenti con dsa
12 luglio 2011
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:24 pm

c'è un qualcosina in più rispetto a quello che dice paniscus.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:32 pm

Ire:
-come fa un dsa a nascondersi quando gli altri consegnano dopo un'ora e lui dopo un'ora e 20?
- come fa a nascondere la calcolatrice?
- come fa a nascondere le formule e le mappe al compito?
- e le mappe alle interrogazioni?

nella mia classe ci sono 7 bes.
due non vogliono dirlo e vanno malissimo. rifiutano il materiale, non portano i quaderni, non producono consegne.
i colleghi stanno rispettando la legge e mettono 4. lunedì ci saranno i primi colloqui e si spiegherà la situazione alle famiglie. se vogliono capire capiscono , sennò amen.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:43 pm

Ire ha scritto:

"È  necessario  sottolineare  la  delicatezza  delle  prob
lematiche  psicologiche  che  s’innestano
nell’alunno  o  nello  studente  con  DSA  per  l’utilizzo
 degli  strumenti  compensativi  e  delle  misure
dispensative.  Infatti,  ai  compagni  di  classe  gli  st
rumenti  compensativi  e  le  misure  dispensative
possono  risultare  incomprensibili  facilitazioni.  A
questo  riguardo,  il  coordinatore  di  classe,  sentita
la famiglia interessata, può avviare adeguate inizi
ative per condividere con i compagni di classe le
ragioni dell’applicazione degli strumenti e delle m
isure citate,
anche per evitare la stigmatizzazione
e le ricadute psicologiche negative. "

....

da: linee guida per il diritto allo studio degli studenti con dsa
12 luglio 2011

Ma lo vedi che mi dai ragione? Per condividere le ragioni degli strumenti e delle
msiure, devo, appunto, spiegarne le ragioni, il che significa che la classe
deve sapere che l'alunno ha un DSA. Se invece lo si vuole tenere segreto,
allora non ci sono ragioni da condividere. Cartesiano al 100%.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 4:57 pm

Io sono "fortunata": ho classi intere di BES (chi per un verso, chi per l'altro: ci sono L2, ragazzi con gravi problemi familiari e socio-economici, DSA certificati, iperattivi non certificati con problemi di concentrazione). Prima o poi, per ciascuno di loro capita di dover chiudere un occhio: c'è il ragazzo che in un momento di rabbia sbatte la porta e ti manda a quel paese e tu abbozzi, riservandoti poi di parlare con lui in privato; quello che ha bisogno di riascoltare venti volte una spiegazione (cosa che non viene mai negata); quello che il tal giorno non ha potuto studiare perché doveva lavorare e tu gli dai la possibilità di recuperare... Così, il giorno in cui al ragazzo con DSA viene concesso più tempo per svolgere una verifica e Tizio trova qualcosa da dire, Tizio viene gelato da una frase del tipo: "Tu non dovresti proprio parlare... Quante volte ti sono venuta incontro?" Qui Tizio non può far altro che tacere e tu continui il tuo lavoro.
Poi spesso mi capita di fare discorsi sul fatto che ciascuno di loro è diverso dall'altro e che non con tutti funzionano le stesse strategie. Sono grandi: capiscono perfettamente, anche se a volte fanno orecchie da mercante.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:07 pm

Ire ha scritto:
c'è un qualcosina in più rispetto a quello che dice paniscus.

C'è che si auspica di non fare sotterfugi ma di parlarne apertamente seppure con tatto.

Quando l'auspicio è castrato dal DSA o dalla sua famiglia, allora nascono i problemi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:10 pm

ludmilla72 ha scritto:
Io sono "fortunata": ho classi intere di BES (chi per un verso, chi per l'altro: ci sono L2, ragazzi con gravi problemi familiari e socio-economici, DSA certificati, iperattivi non certificati con problemi di concentrazione). Prima o poi, per ciascuno di loro capita di dover chiudere un occhio: c'è il ragazzo che in un momento di rabbia sbatte la porta e ti manda a quel paese e tu abbozzi, riservandoti poi di parlare con lui in privato; quello che ha bisogno di riascoltare venti volte una spiegazione (cosa che non viene mai negata); quello che il tal giorno non ha potuto studiare perché doveva lavorare e tu gli dai la possibilità di recuperare... Così, il giorno in cui al ragazzo con DSA viene concesso più tempo per svolgere una verifica e Tizio trova qualcosa da dire, Tizio viene gelato da una frase del tipo: "Tu non dovresti proprio parlare... Quante volte ti sono venuta incontro?" Qui Tizio non può far altro che tacere e tu continui il tuo lavoro.
Poi spesso mi capita di fare discorsi sul fatto che ciascuno di loro è diverso dall'altro e che non con tutti funzionano le stesse strategie. Sono grandi: capiscono perfettamente, anche se a volte fanno orecchie da mercante.
con grande beneficio dei pochi che hanno capito fin dalla terza volta.

Ma questo è un altro discorso.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:13 pm

Infatti, caro Avido, quando l'orario me lo consente, impiego le ore di buco per fare lezione privata a chi ne ha bisogno. Sai, i miei alunni le lezioni a pagamento non se le possono permettere...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:17 pm

Cara Ludmilla. Schiava e succube di pretese e vizi degli studenti.abboccatrice di scuse banali per perdere tempo "scusi può rispiegare" ..
Lo sai che gli altri,quelli che hanno la disgrazia di essere studiosi ed educati e rispettosi, hanno un DIRITTO ALLO STUDIO? Che tu neghi loro per star dietro ai teppisti che ti pigliano per il culo?
Sei ingenua o cosa...
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:18 pm

ludmilla72 ha scritto:
Infatti, caro Avido, quando l'orario me lo consente, impiego le ore di buco per fare lezione privata a chi ne ha bisogno. Sai, i miei alunni le lezioni a pagamento non se le possono permettere...
Non glielo dire a chi ti fa l'orario, altrimenti ti trovi con giornate di 2 ore, una alle 8 ed una alle 13, con 4 ore buche consecutive in mezzo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:19 pm

Felipeto ha scritto:
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Più semplicemente, quando mandi tuo figlio dal dentista te lo fa l'apparecchio gratis ? Perche lo meriteresti, su questo non c'è dubbio.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:25 pm

la collega di matematica ha preparato il compito per tutta la classe, secondo le indicazioni di un libro dsa di una facilità vergognosa(mai dati nemmeno ai miei alunni borderline e io non ero d'accordo. se non lo vogliono idre e' un loro problema). in classe c'e' un cinese che ha fatto gli esercizi mettendo solo il risultato, avendo fatto lo svolgimento a mente. alla collega ridendo ha detto: noi questi scuola elementale...ma voi non ci vedete qualcosa di preoccupante in cio'?
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:42 pm

Felipeto ha scritto:
Cara Ludmilla. Schiava e succube di pretese e vizi degli studenti.abboccatrice di scuse banali per perdere tempo "scusi può rispiegare" ..
Lo sai che gli altri,quelli che hanno la disgrazia di essere studiosi ed educati e rispettosi, hanno un DIRITTO ALLO STUDIO? Che tu neghi loro per star dietro ai teppisti che ti pigliano per il culo?

A scuola mia gli allievi "studiosi educati e rispettosi" non ci sono. Quelli sono destinati al Liceo. Considera che quasi tutti i miei studenti sono stati bocciati in altre scuole.
Ci sono alcuni volenterosi, che hanno però i loro limiti. A loro affido il ruolo di "tutor" per alcuni compagni (io non posso arrivare a tutto). Così ripetono più volte un argomento, migliorano la propria autostima ed apprendono il valore della solidarietà. A proposito: la scuola dovrebbe servire anche a questo, altro che modalità telematica!

Felipeto ha scritto:
Sei ingenua o cosa...
Forse... Tutti gli innamorati sono ingenui ed io amo dal profondo del cuore tutti i miei "teppisti"

Felipeto ha scritto:
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Sei un altro di quelli che sostengono che "la povertà non esiste"? Mi dispiace, Felipeto, caschi male. Quelli che hanno gravi problemi economici non hanno il cellulare. Molti hanno telefonini di seconda mano, con schermi scheggiati e frantumati. Il pc a casa non ce l'ha quasi nessuno e per l'iscrizione online i genitori vengono direttamente a scuola e la scrivono, con la nostra assistenza, dal pc della succursale in cui lavoro. Lo stesso avviene per richiedere il bonus per i libri da parte di coloro che ne hanno diritto. Pochissimi sono i ragazzi che sfoggiano l'ultimo modello di cellulare (e di solito questi hanno problemi di altro tipo, che li rendono bisognosi di attenzioni non meno degli altri). Tu adesso penserai che insegno in Burundi... No, siamo in periferia di Roma!
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:50 pm

ludmilla il tuo operato e' lodevole, ma e' una tua scelta. non siamo obbligati a fare lezioni private gratis, e non facciamolo passare come un obbligo morale per cortesia...
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:54 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Felipeto ha scritto:
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Più semplicemente, quando mandi tuo figlio dal dentista te lo fa l'apparecchio gratis ? Perche lo meriteresti, su questo non c'è dubbio.

Ah ah! Beh, i ragazzi nelle ore di Laboratorio, non avendo macchine su cui esercitarsi, fanno manutenzione su quelle dei docenti. A me hanno cambiato i dischi dei freni e provvedono al tagliando ogni anno (sotto la supervisione del docente, ovviamente). Io compro i ricambi; al resto pensano loro - e lo fanno con grande entusiasmo!
Tornare in alto Andare in basso
Online
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 5:57 pm

carla75 ha scritto:
ludmilla il tuo operato e' lodevole, ma e' una tua scelta. non siamo obbligati a fare lezioni private gratis, e non facciamolo passare come un obbligo morale per cortesia...

Sono d'accordo. Non può essere un obbligo. In alcune scuole però è l'unica modalità che funziona. Che il Ministero non se ne renda conto e continui a proporre "riforme" che si riducono ad un surplus di obblighi burocratici, togliendo alle scuole le risorse che servono davvero (da noi mancano gli insegnanti di sostegno!) è una cosa che mi fa davvero rabbia.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:04 pm

ludmilla72 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Felipeto ha scritto:
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Più semplicemente, quando mandi tuo figlio dal dentista te lo fa l'apparecchio gratis ? Perche lo meriteresti, su questo non c'è dubbio.

Ah ah! Beh, i ragazzi nelle ore di Laboratorio, non avendo macchine su cui esercitarsi, fanno manutenzione su quelle dei docenti. A me hanno cambiato i dischi dei freni e provvedono al tagliando ogni anno (sotto la supervisione del docente, ovviamente). Io compro i ricambi; al resto pensano loro - e lo fanno con grande entusiasmo!
E questo è bello.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:08 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

"È  necessario  sottolineare  la  delicatezza  delle  prob
lematiche  psicologiche  che  s’innestano
nell’alunno  o  nello  studente  con  DSA  per  l’utilizzo
 degli  strumenti  compensativi  e  delle  misure
dispensative.  Infatti,  ai  compagni  di  classe  gli  st
rumenti  compensativi  e  le  misure  dispensative
possono  risultare  incomprensibili  facilitazioni.  A
questo  riguardo,  il  coordinatore  di  classe,  sentita
la famiglia interessata, può avviare adeguate inizi
ative per condividere con i compagni di classe le
ragioni dell’applicazione degli strumenti e delle m
isure citate,
anche per evitare la stigmatizzazione
e le ricadute psicologiche negative. "

....

da: linee guida per il diritto allo studio degli studenti con dsa
12 luglio 2011

Ma lo vedi che mi dai ragione? Per condividere le ragioni degli strumenti e delle
msiure, devo, appunto, spiegarne le ragioni, il che significa che la classe
deve sapere che l'alunno ha un DSA. Se invece lo si vuole tenere segreto,
allora non ci sono ragioni da condividere. Cartesiano al 100%.


io ti do ragione sei tu che non vuoi capirlo continui a ripetere le stesse cose che dico io come se io non le avessi dette.

Ho detto che è una questione da risolvere
ho detto che si devono fare attività atte a far conoscere il disturbo alla classe (in modo che si comprenda che non siamo davanti ad un poverino o cocco di prof ma ad una normale diversità - questo lo specifico ora)

ho detto che serve tempo
ho spiegato la ragione per cui per fare in modo che il ragazzo accetti se stesso e quello che è non bisogna arrivarci a gamba tesa e con una decisione autonoma ma bisogna parlarne con lui e aspettarlo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ludmilla72



Messaggi : 402
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:17 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Felipeto ha scritto:
Per curiosità, quelli con "gravi problemi economici" che cellulare hanno?
Più semplicemente, quando mandi tuo figlio dal dentista te lo fa l'apparecchio gratis ? Perche lo meriteresti, su questo non c'è dubbio.

Ah ah! Beh, i ragazzi nelle ore di Laboratorio, non avendo macchine su cui esercitarsi, fanno manutenzione su quelle dei docenti. A me hanno cambiato i dischi dei freni e provvedono al tagliando ogni anno (sotto la supervisione del docente, ovviamente). Io compro i ricambi; al resto pensano loro - e lo fanno con grande entusiasmo!
E questo è bello.

Temevo dicessi che è sfruttamento minorile! Per rassicurare i benpensanti, dirò che di solito chi mette le mani sulle auto sono i ragazzi delle classi "alte", tutti maggiorenni. Io dico sempre che la nostra scuola è la vera "repubblica fondata sul lavoro", in cui ognuno mette a disposizione degli altri quello che sa o sa fare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:26 pm

Io mi ripeto.
Innanzitutto non ho mai ceduto né cederò mai a questi 'ricatti psicologici' che a volte le famiglie avanzano. Sono deleteri in primo luogo per i loro figli. Con i genitori dei miei alunni parlo di DSA con la stessa naturalezza con cui parlo di altri argomenti. Questo li fa sentire accolti e dà loro la certezza che il DSA non è un disonore, ma un ostacolo come un altro che può essere superato con le apposite strategie.
In secondo luogo i DSA sono stati 'sdoganati' da tempo, non c'è più nulla da nascondere o di cui vergognarsi.
Terzo, se proprio ci fosse un problema di accettazione, prima si lavora su quello e poi si interviene sul disturbo specifico a livello didattico. Insomma, prima mi assicuro che il mio alunno sia tranquillo e viva il DSA con serenità. Poi gli insegno il francese utilizzando gli strumenti necessari. Per raggiungere il primo obiettivo, non ho problemi a dedicare le mie lezioni alla presentazione dei DSA o di qualsiasi altro aspetto educativo tramite un film, una discussione, una ricerca. Sono alla scuola media e ritengo di poter proporre una lezione di vita in più e una di francese in meno, se serve.
Finora mai avuto problemi. Se li avrò vi farò sapere.
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:51 pm

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

"È  necessario  sottolineare  la  delicatezza  delle  prob
lematiche  psicologiche  che  s’innestano
nell’alunno  o  nello  studente  con  DSA  per  l’utilizzo
 degli  strumenti  compensativi  e  delle  misure
dispensative.  Infatti,  ai  compagni  di  classe  gli  st
rumenti  compensativi  e  le  misure  dispensative
possono  risultare  incomprensibili  facilitazioni.  A
questo  riguardo,  il  coordinatore  di  classe,  sentita
la famiglia interessata, può avviare adeguate inizi
ative per condividere con i compagni di classe le
ragioni dell’applicazione degli strumenti e delle m
isure citate,
anche per evitare la stigmatizzazione
e le ricadute psicologiche negative. "

....

da: linee guida per il diritto allo studio degli studenti con dsa
12 luglio 2011

Ma lo vedi che mi dai ragione? Per condividere le ragioni degli strumenti e delle
msiure, devo, appunto, spiegarne le ragioni, il che significa che la classe
deve sapere che l'alunno ha un DSA. Se invece lo si vuole tenere segreto,
allora non ci sono ragioni da condividere. Cartesiano al 100%.


io ti do ragione sei tu che non vuoi capirlo continui a ripetere le stesse cose che dico io come se io non le avessi dette.

Ho detto che è una questione da risolvere
ho detto che si devono fare attività atte a far conoscere il disturbo alla classe (in modo che si comprenda che non siamo davanti ad un poverino  o cocco di prof ma ad una normale diversità  -  questo lo specifico ora)

ho detto che serve tempo
ho spiegato la ragione per cui per fare in modo che il ragazzo accetti se stesso e quello che è non bisogna arrivarci a gamba tesa e con una decisione autonoma ma bisogna parlarne con lui e aspettarlo.
in realtà hai detto anche che tu figlio non ha mai voluto rivelare il problema. quindi nel tuo caso i docenti come lo hanno detto alla classe?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 6:52 pm

Valerie ha scritto:
Io mi ripeto.
Innanzitutto non ho mai ceduto né cederò mai a questi 'ricatti psicologici' che a volte le famiglie avanzano. Sono deleteri in primo luogo per i loro figli. Con i genitori dei miei alunni parlo di DSA con la stessa naturalezza con cui parlo di altri argomenti. Questo li fa sentire accolti e dà loro la certezza che il DSA non è un disonore, ma un ostacolo come un altro che può essere superato con le apposite strategie.
In secondo luogo i DSA sono stati 'sdoganati' da tempo, non c'è più nulla da nascondere o di cui vergognarsi.
Terzo, se proprio ci fosse un problema di accettazione, prima si lavora su quello e poi si interviene sul disturbo specifico a livello didattico. Insomma, prima mi assicuro che il mio alunno sia tranquillo e viva il DSA con serenità. Poi gli insegno il francese utilizzando gli strumenti necessari. Per raggiungere il primo obiettivo, non ho problemi a dedicare le mie lezioni alla presentazione dei DSA o di qualsiasi altro aspetto educativo tramite un film, una discussione, una ricerca. Sono alla scuola media e ritengo di poter proporre una lezione di vita in più e una di francese in meno, se serve.
Finora mai avuto problemi. Se li avrò vi farò sapere.
sei fortunata. a noi i genitori (gente informata e con gli avvocati dietro) ci hanno imposto di rispettare le scelte dei figli.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 7:30 pm

Ire ha scritto:

io ti do ragione sei tu che non vuoi capirlo continui a ripetere le stesse cose che dico io come se io non le avessi dette.

Ho detto che è una questione da risolvere
ho detto che si devono fare attività atte a far conoscere il disturbo alla classe (in modo che si comprenda che non siamo davanti ad un poverino  o cocco di prof ma ad una normale diversità  -  questo lo specifico ora)

ho detto che serve tempo
ho spiegato la ragione per cui per fare in modo che il ragazzo accetti se stesso e quello che è non bisogna arrivarci a gamba tesa e con una decisione autonoma ma bisogna parlarne con lui e aspettarlo.

Non mi pareva proprio che mi dessi ragione, visto che sostieni che se un alunno con DSA non vuole farlo sapere è difficile da gestire, ma si può fare (e io invece, dico che è impossibile fargli usare gli strumenti compensativi se non vuole fare sapere nulla).

E' una questione da risolvere? I docenti che possono farci, dopo avere parlato con la famiglia, che si mostra irremovibile?

Mettermi a parlare di DSA in una classe con alunno con DSA che non vuole che si sappia? E ti sembra praticabile, anzi, deontologicamente corretto?
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6177
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Privacy studenti DSA   Gio Ott 13, 2016 7:59 pm

ludmilla72 ha scritto:
Infatti, caro Avido, quando l'orario me lo consente, impiego le ore di buco per fare lezione privata a chi ne ha bisogno.

Spero che tu stia provocando intenzionalmente.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Privacy studenti DSA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ma i figli PMA hanno diritto alla privacy ?
» per privacy non si può parlare a genitori di maggioreni?
» giustificazione assenza giorno di sciopero
» Orientamento degli studenti: futuri avvocati, architetti, etc disoccupati oppure artigiani, falegnami, imprenditori agricoli etc. occupati?
» PRIVACY ASSENZE DOCENTI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: