Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 pdp per alunni bes

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: pdp per alunni bes   Ven Ott 14, 2016 7:11 pm

Promemoria primo messaggio :

escludiamo i dsa per cui il pdp è obbligatorio, per i bes lo è o è a discrezione del consiglio? dipende dal fatto che abbiano una relazione dell'asl o della scuola dell'ordine precedente?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:32 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Assolutamente d'accordo su tutto, salvo il fatto che anche il MIUR dovrebbe rappresentare una emanazione della società, attualizzare debitamente le sue indicazioni, rendere praticabili gli obiettivi della Costituzione e rendere operativi gli indirizzi generale in merito all'istruzione pubblica, non ci lavora mica soltanto il ministro del momento...
Al MIUR lavorano il ministro del momento, i sottosegretari del momento, i funzionari nominati dal ministro del momento e dai ministri passati.

Tu pensi che al MIUR ci sia molta gente non politicizzata, a parte gli uscieri ?
quando il Governo Monti, nella persona del Ministro Profumo, emano' tutte le circolari Bes contemporaneamente chiese al parlamento l'abolizione del valore legale del titolo di studio. erano ben consapevoli della strada intrapresa. ma la riforma rimase monca. tanto che oggi si dice che al ministero si mangino le mani per le riforme sui bes e dsa. (lo stesso Israel raccontava che in parlamento non proprio tutti erano d'accordo, nemmeno gli stessi promotori). Oggi si denota una confusione plateale e si rimanda ai docenti la patata bollente. se da una parte ci si chiede di includere e di abbassare il livello al minimo, evitando di bocciare, dall'altra si pensa ad una riforma devastante dell'esame di Stato. le prove invalsi in quinta e la prova di inglese con relativa certificazione Cambridge. e i dsa? e' evidente che la classe politica non ha nessuna idea di cosa succeda dentro le classi...


Ultima modifica di carla75 il Dom Ott 16, 2016 9:34 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:33 pm

retrocomputer ha scritto:
carla75 ha scritto:
anche a me appassiona lavorare con i ragazzi, consapevole pero' del mio ruolo

Il proprio ruolo lo sanno anche le scarpe. Preferisco la parte in cui dici della tua passione ;-)
scusa ma mi pare di no...
Tornare in alto Andare in basso
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:40 pm

carla75 ha scritto:

scusa ma mi pare di no...

Rispetto la tua opinione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:42 pm

avidodinformazioni ha scritto:

I genitori vogliono buoni voti, ma vogliono anche che i ragazzi studino,

Sei sicuro?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:44 pm

retrocomputer ha scritto:
carla75 ha scritto:

scusa ma mi pare di no...

Rispetto la tua opinione.
non per offenderti ma io lavoro sul sos e ti farei vedere le facce dei genitori quando spiego che i loro figli non sono nelle condizioni di poter prendere un diploma. se noi lavorassimo solo per i ragazzi allora perchè fare queste differenziazioni? perchè noi rispondiamo del nostro operato allo Stato e siamo garanti della collettività.
Tornare in alto Andare in basso
retrocomputer



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 12.07.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:52 pm

Offendermi? E per cosa? Se mi hai dato del cretino non me ne sono accorto :-)

Piuttosto scusami se fatico a comprendere questo tuo ultimo discorso... Di quali differenziazioni parli? E' per far notare che non si lavora per i genitori ma per lo Stato?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 9:56 pm

carla75 ha scritto:
si pensa ad una riforma devastante dell'esame di Stato. le prove invalsi in quinta e la prova di inglese con relativa certificazione Cambridge.

Cioè, una certificazione a pagamento emessa da un'organizzazione privata, che sarà pure autorevole e rispettatissima ma è sempre un'organizzazione privata che si fa pagare i propri esami?

Obiezione uno: chi dovrebbe pagare per la prova di inglese con certificazione Cambridge? Lo studente direttamente (che quindi per prendere la maturità dovrebbe cacciare 200 o 300 euro, più eventuali altre centinaia di euro se vuole seguire il corso apposito), oppure il MIUR (che già adesso piange miseria su quanto gli costino i commissari esterni)?

Obiezione due: cosa faranno quando si accorgeranno che alla certificazione Cambridge non c'è l'aiutino, non c'è il voto di consiglio, non c'è la valutazione amorevole del percorso personalizzato (e non dico per i dsa, ma nemmeno per tutti gli altri), e non c'è nemmeno la possibilità di fare ricorso al TAR con le motivazioni più improbabili?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 10:04 pm

retrocomputer ha scritto:
Offendermi? E per cosa? Se mi hai dato del cretino non me ne sono accorto :-)

Piuttosto scusami se fatico a comprendere questo tuo ultimo discorso... Di quali differenziazioni parli? E' per far notare che non si lavora per i genitori ma per lo Stato?
no no, non offenderei mai nessuno in questo modo, almeno nel forum;-)
parlo dei ragazzi per cui si decide di proporre la programmazione differenziata. quando lo si comunica alla famiglia non e' facile, come non e' facile per loro accettarlo. ma la legge parla chiaro. quando l'allievo non raggiunge gli obiettivi minimi o passa alla programmazione differenziata o lo si boccia. Il titolo del diploma presuppone competenze minime in uscita che dobbiamo garantire e certificare, secondo le indicazioni normative del nostro Stato.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 10:09 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
carla75 ha scritto:
 si pensa ad una riforma devastante dell'esame di Stato. le prove invalsi in quinta e la prova di inglese con relativa certificazione Cambridge.

Cioè, una certificazione a pagamento emessa da un'organizzazione privata, che sarà pure autorevole e rispettatissima ma è sempre un'organizzazione privata che si fa pagare i propri esami?

Obiezione uno: chi dovrebbe pagare per la prova di inglese con certificazione Cambridge? Lo studente direttamente (che quindi per prendere la maturità dovrebbe cacciare 200 o 300 euro, più eventuali altre centinaia di euro se vuole seguire il corso apposito), oppure il MIUR (che già adesso piange miseria su quanto gli costino i commissari esterni)?

Obiezione due: cosa faranno quando si accorgeranno che alla certificazione Cambridge non c'è l'aiutino, non c'è il voto di consiglio, non c'è la valutazione amorevole del percorso personalizzato (e non dico per i dsa, ma nemmeno per tutti gli altri), e non c'è nemmeno la possibilità di fare ricorso al TAR con le motivazioni più improbabili?

ma perche' non lo sapevate?
sono giorni che a scuola se ne parla. Anche su os. non solo. ma la prova invalsi non sarà corretta dal docenti ma, pare, dal cineca, con sistema informatizzato.
prima ci rompono con la personalizzazione, poi oltre la prima e la seconda prova ecco l'invalsi, con tanto di certificazione linguistica!

infatti io e la collega di inglese ci chiedevamo che senso ha tutto questo!
sull'obiezione uno non so che dirti. sulla due io prevedo che il almeno il 30% degli studenti non passerà piu' l'esame di Stato. come dire: la selezione definitiva si fa in uscita.

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwj6_7Xoj-DPAhXJvxQKHX5kAEoQFggfMAA&url=http%3A%2F%2Fwww.orizzontescuola.it%2Fesami-stato-due-anni-novit-quizzone-inglese-alle-superiori-e-addio-prova-invalsi-alle-medie%2F&usg=AFQjCNFUjwUw8WIg7VCZn6Z3VYBYz0izEg
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 10:12 pm

bah... se ne dicono tante... e mentre si parla le stagioni passano e i governi cadono. Ogni giorno ha la sua pena!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 10:16 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Assolutamente d'accordo su tutto, salvo il fatto che anche il MIUR dovrebbe rappresentare una emanazione della società, attualizzare debitamente le sue indicazioni, rendere praticabili gli obiettivi della Costituzione e rendere operativi gli indirizzi generale in merito all'istruzione pubblica, non ci lavora mica soltanto il ministro del momento...
Al MIUR lavorano il ministro del momento, i sottosegretari del momento, i funzionari nominati dal ministro del momento e dai ministri passati.

Tu pensi che al MIUR ci sia molta gente non politicizzata, a parte gli uscieri ?

Se è per questo sono convinta che molti uscieri abbiano la tessera.
Per quanto riguarda i dirigenti, i ministeri sono pieni di persone per tutte le stagioni, al riparo da purghe, che rimangono e contano mentre i ministri passano dopo qualche anno, e gli ultimi ministri non si può dire fossero persone di peso, nei loro governi come nei loro partiti
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Dom Ott 16, 2016 10:23 pm

carla75 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
carla75 ha scritto:
 si pensa ad una riforma devastante dell'esame di Stato. le prove invalsi in quinta e la prova di inglese con relativa certificazione Cambridge.

Cioè, una certificazione a pagamento emessa da un'organizzazione privata, che sarà pure autorevole e rispettatissima ma è sempre un'organizzazione privata che si fa pagare i propri esami?

Obiezione uno: chi dovrebbe pagare per la prova di inglese con certificazione Cambridge? Lo studente direttamente (che quindi per prendere la maturità dovrebbe cacciare 200 o 300 euro, più eventuali altre centinaia di euro se vuole seguire il corso apposito), oppure il MIUR (che già adesso piange miseria su quanto gli costino i commissari esterni)?

Obiezione due: cosa faranno quando si accorgeranno che alla certificazione Cambridge non c'è l'aiutino, non c'è il voto di consiglio, non c'è la valutazione amorevole del percorso personalizzato (e non dico per i dsa, ma nemmeno per tutti gli altri), e non c'è nemmeno la possibilità di fare ricorso al TAR con le motivazioni più improbabili?

ma perche' non lo sapevate?
sono giorni che a scuola se ne parla. Anche su os. non solo. ma la prova invalsi non sarà corretta dal docenti ma, pare, dal cineca, con sistema informatizzato.
prima ci rompono con la personalizzazione, poi oltre la prima e la seconda prova ecco l'invalsi, con tanto di certificazione linguistica!

infatti io e la collega di inglese ci chiedevamo che senso ha tutto questo!
sull'obiezione uno non so che dirti. sulla due io prevedo che il almeno il 30% degli studenti non passerà piu' l'esame di Stato. come dire: la selezione definitiva si fa in uscita.

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwj6_7Xoj-DPAhXJvxQKHX5kAEoQFggfMAA&url=http%3A%2F%2Fwww.orizzontescuola.it%2Fesami-stato-due-anni-novit-quizzone-inglese-alle-superiori-e-addio-prova-invalsi-alle-medie%2F&usg=AFQjCNFUjwUw8WIg7VCZn6Z3VYBYz0izEg

La prova Invalsi non andrebbe però a incidere sull'esame di stato nè sul voto di diploma, ma servirebbe per "certificare competenze". Della affidabilità di quelle prove e del loro sistema per scovare il cheating, abbiamo già detto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 8:09 pm

carla75 ha scritto:

quando il Governo Monti, nella persona del Ministro Profumo, emano' tutte le circolari Bes contemporaneamente chiese al parlamento l'abolizione del valore legale del titolo di studio. erano ben consapevoli della strada intrapresa. ma la riforma rimase monca. tanto che oggi si dice che al ministero si mangino le mani per le riforme sui bes e dsa. (lo stesso Israel raccontava che in parlamento non proprio tutti erano d'accordo, nemmeno gli stessi promotori).

Scusa, potresti spiegare meglio, perché questa correlazione veramente non l'ho capita?

Tu dici che la moltiplicazione incontrollata dei dsa, bes e alunni vari che hanno diritto alla personalizzazione capillare di ogni cosa senza nessuna conseguenza sulla validità del diploma, dovesse essere coerente con un'eventuale abolizione totale del valore legale del titolo, e che la cosa è diventata contraddittoria solo perché la riforma è rimasta a metà?

Scusa, ma non mi torna proprio, semmai sarebbe stato il contrario: è proprio la logica dei bes a tutto spiano che va CONTRO la logica dell'abolizione del valore legale, molto più di come stia adesso.

Perché la mitica "abolizione del valore legale" prevederebbe che i cosiddetto "diploma" che ha valore standard uguale per tutti (cambia solo la graduazione numerica del voto, ma il diploma ha la stesse funzione per tutti) venisse sostituito da una vera e propria "certificazione di competenze effettive" specifica, in cui si dovrebbe descrivere dettagliatamente cosa il diplomato ha imparato a fare fare e cosa no, in quali ambiti e e con quale livello.

E quindi come si farebbe a giustificare una "certificazione di competenze effettive" che abbia lo stesso significato per chi riesce effettivamente a raggiungere quei risultati autonomamente, e chi invece ci riesce solo se ha disposizione una serie indefinita di compensazioni, dispensazioni, personalizzazioni, esoneri, facilitazioni, riduzioni di richieste e criteri di valutazione più generosi?

Perché diciamoci la verità, anche se qualcuno storce il naso e si mette a strillare: la logica dei pdp per tutti e della personalizzazione infinita, fino a ora, è stata un metodo molto comodo, molto diplomatico e relativamente indolore, per consentire a un sacco di gente di prendere un titolo di studio grazie a un percorso scolastico che DI FATTO era differenziato, senza però dover scrivere sul diploma che fosse differenziato.

Tanto se Pippo e Peppe prendono lo stesso diploma con lo stesso voto, come si fa a sapere se uno dei due c'è arrivato con le sue capacità effettive, e l'altro invece c'è arrivato solo perché gli sono state sistematicamente ridotte le richieste, facilitate le verifiche, alleggeriti i programmi, regalate le sufficienze anche dove non c'erano, altrimenti non ci sarebbe mai arrivato, o ci sarebbe arrivato con un voto molto più basso?

Se con il consueto sistema del voto collegiale e dellla valutazione omnicomprensiva totale gloBBale si riesce agevolmente a dichiarare sufficiente qualcuno che non ha affatto ottenuto risultati sufficienti, oppure si riesce agevolmente a dare 8 a uno che dovrebbe avere 7, con le certificazioni delle competenze non funziona affatto così: si devono valutare le competenze EFFETTIVE, appunto, non la problematicità del percorso precedente o la buona volontà del ragazzo che ha fatto tanto sforzo per provare a migliorare. Nell'esempio fatto sopra, se Pippo va a sostenere l'esame del Cambridge e si trova che è a livello dell' A1, non è che a parità di risultati possono decidere arbitrariamente di dargli invece l'A2 o il B1 "per premiare l'impegno" o per "tenere conto che veniva da una situazione personale difficile".

Se veramente passasse l'idea dell'abolizione del valore del titolo, e della sua sostituzione con una "certificazione di competenze", qualsiasi velleità di personalizzazione sarebbe immediatamente spazzata via.

Quindi, mi meraviglio di un'interpretazione che vedrebbe queste idee (abolizione del titolo, certificazione "oggettiva" e personalizzazione a tutto spiano senza doverlo specificare sull'attestato finale) come coerenti tra loro e parte di un unico disegno, che però si sarebbe realizzato solo a metà perché non c'è stato tempo.

Mi pare proprio il contrario, ossia è stata privilegiata la logica della personalizzazione PROPRIO perché non si è voluto perseguire l'altra, essendo perfettamente consapevoli che sarebbero state contraddittorie!
Tornare in alto Andare in basso
La Tortuga



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 13.10.16

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 9:33 pm

La mia idea di valore legale del titolo di studio è :"ti assumo perché il posto richiede un diploma di geometra, tempo determinato. Do'per scontato che tu conosca le basi tecniche e culturali sottintese al tuo diploma."
Come vedo una realtà dove il diploma non ha validità legale:" so che hai FREQUENTATO la scuola per geometri,ma so che a scuola ormai promuovono cani e porci.per cui dimmi: cosa è un PEC? Come compensi gli angoli in una triangolazione? I ferri nei balconi a sbalzo stanno sopra o sotto?
Se non rispondi calci in culo,lo stesso che ti pulisci con il diplona-pezzo di carta straccia
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 9:43 pm

Paniscus, premetto che, leggendoti, ad un certo punto mi sono persa, ma e' colpa mia. volevo dire che il Governo secondo me era ben consapevole del fatto che della personalizzazione degli apprendimenti avrebbe comportato un abbassamento delle competenze in uscita tali da far diventare il titolo di studio in molti casi un falso.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 9:48 pm

La Tortuga ha scritto:
La mia idea di valore legale del titolo di studio è :"ti assumo perché il posto richiede un diploma di geometra, tempo determinato. Do'per scontato che tu conosca le basi tecniche e culturali sottintese al tuo diploma."
Come vedo una realtà dove il diploma non ha validità legale:" so che hai FREQUENTATO la scuola per geometri,ma so che a scuola ormai promuovono cani e porci.per cui dimmi: cosa è un PEC?  Come compensi gli angoli in una triangolazione? I ferri nei balconi a sbalzo stanno sopra o sotto?
Se non rispondi calci in culo,lo stesso che ti pulisci con il diplona-pezzo di carta straccia
la mia e' un po' piu' rigida, ossia: Come vedo una realtà dove il diploma non ha validità legale:" so che hai FREQUENTATO la scuola per geometri,ma so che a scuola ormai promuovono cani e porci.
quindi impongo uno sbarramento in tutte le facoltà universitarie e concorsi anche per fare i bidelli.
così che l'istruzione non si negherebbe a nessuno, ma se vuoi fare il bidello mi dimostri che sai leggere e sai diluire la candeggina nell'acqua per lavare il pavimento. se vuoi fare l'ingegnere le basi matematiche ce l'hai, e me le dimostri, anche con l'uso della calcolatrice, ma i calcoli li fai come gli altri con i tempi degli altri e con la complessità degli altri. senno' vai a fare un altro mestiere
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:03 pm

carla75 ha scritto:
Paniscus, premetto che, leggendoti, ad un certo punto mi sono persa, ma e' colpa mia. volevo dire che il Governo secondo me era ben consapevole del fatto che della personalizzazione degli apprendimenti avrebbe comportato un abbassamento delle competenze in uscita tali da far diventare il titolo di studio in molti casi un falso.

E questo l'ho capito, ma tu intendevi dire che quel governo avesse in mente di abolire il valore legale del titolo di studio SENZA NEMMENO SOSTITUIRLO CON UNA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZE di qualsivoglia genere? Ossia, di farlo sparire del tutto e basta?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:16 pm

Quello che mi sconcerta, semmai, non è tanto la (vera o presunta) strategia del governo, ma il'atteggiamento di tanti, ma TANTI nostri colleghi, che:

- da una parte sono i primissimi a caldeggiare la scuola dell'inclusività, della personalizzazione e trovano GIUSTO che la promozione e la qualifica finale siano assolutamente garantite a tutti, senza nessun filtro di selezione in uscita che tenga conto degli apprendimenti effettivamente raggiunti...

- ... e che però, contemporanemente, sono anche i primi a strillare dall'indignazione quando si trovano a dover sostenere un concorso o una selezione per l'abilitazione che preveda anche un accertamento di conoscenze sui contenuti, rivendicando che "noi non abbiamo nessun bisogno di essere esaminati sulle conoscenze, perché i nostri sudatissimi e faticosissimi titoli di studio le hanno GIA' certificate!"

Allora, delle due l'una:

o i diplomi e le lauree sono DAVVERO delle attestazioni serie di conoscenze e competenze (e allora non è vero che bisogna dare indiscriminatamente a tutti la possibilità di ottenerli facilmente senza fatica, ma al contrario bisogna essere selettivi e darli solo a chi li merita seriamente);

oppure, i diplomi e le lauree NON SONO delle attestazioni credibili di conoscenze e competenze, perché si sa che vengono dati indiscriminatamente a tutti, sia che tali requisiti li abbiano davvero oppure no (e allora, che facciano un mazzo così ai concorsi, con prove selettivissime, proprio perché non si fidano della veridicità dei titoli di studio, mi sembra il minimo dovuto!)


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Ott 17, 2016 10:54 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:18 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Paniscus, premetto che, leggendoti, ad un certo punto mi sono persa, ma e' colpa mia. volevo dire che il Governo secondo me era ben consapevole del fatto che della personalizzazione degli apprendimenti avrebbe comportato un abbassamento delle competenze in uscita tali da far diventare il titolo di studio in molti casi un falso.

E questo l'ho capito, ma tu intendevi dire che quel governo avesse in mente di abolire il valore legale del titolo di studio SENZA NEMMENO SOSTITUIRLO CON UNA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZE di qualsivoglia genere? Ossia, di farlo sparire del tutto e basta?
quello che io ricordo è che volevano eliminare il valore legale. immagino che poi i ragazzi avrebbero avuto una certificazione delle competenze come avviene per i ragazzi con il differenziato.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:20 pm

[quote="paniscus_2.0"]Que ch mi sconcerta, semmai, non è tanto la (vera o presunta) strategia del governo, ma il'atteggiamento di tanti, ma TANTI nostri colleghi, che:

- da una parte sono i primissimi a caldeggiare la scuola dell'inclusività, della personalizzazione e trovano GIUSTO che la promozione e la qualifica finale siano assolutamente garantite a tutti, senza nessun filtro di selezione in uscita che tenga conto degli apprendimenti effettivamente raggiunti...

- ... e che però, contemporanemente, sono anche i primi a strillare dall'indignazione quando si trovano a dover sostenere un concorso o una selezione per l'abilitazione che preveda anche un accertamento di conoscenze sui contenuti, rivendicando che "noi non abbiamo nessun bisogno di essere esaminati sulle conoscenze, perché i nostri sudatissimi e faticosissimi titoli di studio le hanno GIA' certificate!"

Allora, delle due l'una:

o i diplomi e le lauree sono DAVVERO delle attestazioni serie di conoscenze e competenze (e allora non è vero che bisogna dare indiscriminatamente a tutti la possibilità di ottenerli facilmente senza fatica, ma al contrario bisogna essere selettivi e darli solo a chi li merita seriamente);

oppure, i diplomi e le lauree NON SONO delle attestazioni credibili di conoscenze e competenze, perché si sa che vengono dati indiscriminatamente a tutti, sia che tali requisiti li abbiano davvero oppure no (e allora, che facciano un mazzo così ai concorsi, con prove selettivissime, proprio perché non si fidano della veridicità dei titoli di studio, mi sembra il minimo dovuto!)[/
quote]
siccome possiamo certificare noi stessi che la prima non e' vera
non ci resta che perseguire la seconda.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:52 pm

carla75 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Paniscus, premetto che, leggendoti, ad un certo punto mi sono persa, ma e' colpa mia. volevo dire che il Governo secondo me era ben consapevole del fatto che della personalizzazione degli apprendimenti avrebbe comportato un abbassamento delle competenze in uscita tali da far diventare il titolo di studio in molti casi un falso.

E questo l'ho capito, ma tu intendevi dire che quel governo avesse in mente di abolire il valore legale del titolo di studio SENZA NEMMENO SOSTITUIRLO CON UNA CERTIFICAZIONE DI COMPETENZE di qualsivoglia genere? Ossia, di farlo sparire del tutto e basta?
quello che io ricordo è che volevano eliminare il valore legale. immagino che poi i ragazzi avrebbero avuto una certificazione delle competenze come avviene per i ragazzi con il differenziato.  

Appunto, e allora la mia domanda era proprio questa: come si farebbe a produrre una "certificazione delle competenze" NASCONDENDO il fatto che le competenze di chi si è sempre tenuto a galla con aiutini, dispensazioni e personalizzazione siano inevitabilmente molto inferiori a quelle di chi invece è andato avanti affrontando integralmente tutte le richieste complete, senza sconti e senza strumenti supplementari di aiuto?

Per tornare all'esempio del geometra: se sulla certificazione delle competenze ci deve essere scritto se "sa compensare gli angoli in una triangolazione, sì o no",

immaginiamo che Pierino lo sappia fare, perché ha effettivamente padroneggiato l'argomento, sa impostare i calcoli, e sa accorgersi da solo se c'è qualche risultato assurdo o no...

mentre Paolino ha soltanto "capito cosa significa" quel concetto, e magari l'ha capito davvero, lo sa descrivere, lo sa riassumere, però di fatto quel calcolo non lo sa fare, perchè è sempre stato abituato all'idea che per prendere la sufficienza bastava dimostrare di aver capito la definizione , oppure, peggio ancora, all'idea di avere il diritto che "gli errori di calcolo non gli venissero contati" nella valutazione.

E tengo a precisare che non c'entrano NIENTE la calcolatrice o gli ausili informatici, eh, visto che li usano liberamente tutti e due!

Bene, è possibile sostenere che entrambi hanno raggiunto la stessa COMPETENZA?

No, scusate la crudezza, ma non è possibile.

E' possibile che entrambi prendano lo stesso voto con il sistema attuale, ma NON che entrambi si vedano certificare lo stesso livello in una valutazione di competenze.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: pdp per alunni bes   Lun Ott 17, 2016 10:55 pm

Mai vista una certificazione delle competenze che vada così nello specifico. Le competenze che si certificano sono generali e dentro può starci (e ci sta) benissimo il personalizzato. Se poi vogliamo immaginare che si mettano crocette su tutte le formule di matematica del quinto anno...

RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per l'apprendimento permanente:

RACCOMANDANO:
che gli Stati membri sviluppino l'offerta di competenze chiave per tutti nell'ambito delle loro strategie di apprendimento permanente, tra cui le strategie per l'alfabetizzazione universale, e utilizzino le «Competenze chiave per l'apprendimento permanente — Un quadro di riferimento europeo», in seguito denominato «il quadro di riferimento», riportate in allegato quale strumento di riferimento per assicurare che
[...]
si tenga debitamente conto di quei giovani che, a causa di svantaggi educativi determinati da circostanze personali, sociali, culturali o economiche, hanno bisogno di un sostegno particolare per realizzare le loro potenzialità educative
Tornare in alto Andare in basso
 
pdp per alunni bes
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» alunni in difficoltà economiche
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» alunni con BES

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: