Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
gsamele



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Sab Ott 15, 2016 8:57 am

Promemoria primo messaggio :

È legittimo che un docente sia in servizio dalla 1' ora 5 giorni su 5 ??
Esiste una norma che tuteli l'insegnante che deve comunque raggiungere la sede di servizio in un comune diverso da quello di residenza?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Dom Ott 16, 2016 10:41 pm

chicca70 ha scritto:
I vantaggi della prima ora non sono mai apprezzati nel loro giusto valore: meno traffico, parcheggio più semplice, studenti meno stanchi. E, per gli amanti dello scarso lavoro, la possibilità di perdere 20 minuti nel fare l'appello.

Solitamente è il contrario: un sacco di gente che arriva in ritardo alla spicciolata nell'arco di tutto il primo quarto d'ora, o che entra alla seconda ora direttamente, magari proprio per evitare la tua verifica...
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Dom Ott 16, 2016 11:00 pm

kirserk ha scritto:
(anche perché da me la maggior parte dei docenti chiede di segnare indesiderate le ultime ore, visto che quasi tutti abitano vicino alla scuola).

Ma perché, PERCHE', PERCHEEEEEEEE', la gente potendo scegliere preferisce avere le prime ore piuttosto che le ultime?????

Se si hanno impegni familiari fissi, come figli piccoli da portare a scuola, entrare alla prima ora è un incubo dal punto di vista pratico; se invece NON si hanno impegni specifici e non si è legati alle esigenze di qualcun altro, non è COMUNQUE infinitamente più comodo prendersela con calma la mattina? Ossia, dormire un po' di più, avere tempo per un minimo di sistemazione in casa o di revisione del materiale da portare al lavoro (chissà quante volte ho trascritto solo la mattina stessa, con mente molto più lucida, i voti dei compiti scritti che avevo corretto la sera prima!)

E soprattutto, cosa c'entra con l'abitare vicino alla scuola? Non dovrebbe essere il contrario? A me seccherebbe molto avere sempre le ultime ore se abitassi LONTANO e dovessi viaggiare per un'ora o più, dopo essere uscita da scuola alle due passate, arrivando a casa a metà pomeriggio stracotti e senza avere le forze di fare nient'altro; ma proprio perché si abita vicino, che problema c'è a uscire alle due e un quarto ed essere a casa alle due e mezza? E, sempre nell'ipotesi di abitare vicino, perchè dovrebbe essere PEGGIO che farsi tutte le prime ore?
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Dom Ott 16, 2016 11:06 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
kirserk ha scritto:
(anche perché da me la maggior parte dei docenti chiede di segnare indesiderate le ultime ore, visto che quasi tutti abitano vicino alla scuola).

Ma perché, PERCHE', PERCHEEEEEEEE', la gente potendo scegliere preferisce avere le prime ore piuttosto che le ultime?????

Se si hanno impegni familiari fissi, come figli piccoli da portare a scuola, entrare alla prima ora è un incubo dal punto di vista pratico; se invece NON si hanno impegni specifici e non si è legati alle esigenze di qualcun altro, non è COMUNQUE infinitamente più comodo prendersela con calma la mattina? Ossia, dormire un po' di più, avere tempo per un minimo di sistemazione in casa o di revisione del materiale da portare al lavoro (chissà quante volte ho trascritto solo la mattina stessa, con mente molto più lucida,  i voti dei compiti scritti che avevo corretto la sera prima!)

E soprattutto, cosa c'entra con l'abitare vicino alla scuola? Non dovrebbe essere il contrario? A me seccherebbe molto avere sempre le ultime ore se abitassi LONTANO e dovessi viaggiare per un'ora o più, dopo essere uscita da scuola alle due passate, arrivando a casa a metà pomeriggio stracotti e senza avere le forze di fare nient'altro; ma proprio perché si abita vicino, che problema c'è a uscire alle due e un quarto ed essere a casa alle due e mezza? E, sempre nell'ipotesi di abitare vicino, perchè dovrebbe essere PEGGIO che farsi tutte le prime ore?

Sarà una questione psicologica, ma se devo avere 2 ore di lezione, preferisco uscire da scuola alle 10 piuttosto che entrare alle 11, pur abitando a meno di un quarto d'ora da scuola. Se dovessi acompagnare figli a scuola probabilmente la penserei diversamente. Se devo andare a scuola più tardi, non riesco, prima di andare, a correggere compiti o fare cose che richiedono tempo, la testa è sempre all'orario.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Dom Ott 16, 2016 11:54 pm

Boh, per me è proprio il contrario: se non ci sono impegni specifici di responsabilità familiare, se devo fare 3 ore di lezione senza buchi preferisco di gran lunga entrare alle 10 e uscire alle 13 piuttosto che entrare alle 8 e finire alle 11. E se devo fare 5 ore di lezione, oppure 4 ore col buco, preferisco sempre entrare alle 9 e uscire alle 14 piuttosto che dalle 8 alle 13.

Se mi sono presa l'impegno di riportare un compito corretto in un certo giorno, anche se ho già finito la correzione la sera prima, preferisco di gran lunga avere una mezz'ora in più per revisionarlo la mattina stessa, prima di trascrivere i voti definitivi e consegnarlo in classe, piuttosto che mettere i voti definitivi a notte tarda con gli occhi che mi si chiudono!

Il tutto, ripeto, a prescindere dalle responsabilità familiari, che sono un'altra cosa... e che comunque non farebbero nessuna differenza nel caso che si abitasse lontano. Chi deve viaggiare per più di un'ora (come effettivamente ho fatto per diversi anni quando ancora non avevo figli) non potrebbe comunque accompagnare i figli a scuola, né entrando alle 8, né entrando alle 9 e probabilmente nemmeno alle 10, quindi dovrebbe comunque organizzarsi diversamente in base ad altri criteri.

Fra l'altro, almeno nel mio contesto locale specifico, alle elementari fanno quasi tutti il tempo pieno. Per cui, se i figli sono così piccoli da dover essere accompagnati, vuol dire che sono alle elementari e che quindi non vanno recuperati all'ora di pranzo, e quindi per il genitore è molto più comodo entrare al lavoro tardi in modo da poterli accompagnare, e poi fare le ultime ore, tanto tornare a casa alle due e mezzo piuttosto che all'una non fa nessuna differenza. Se invece i ragazzini sono più grandi, la mattina a scuola ci vanno da soli e non hanno bisogno di essere accompagnati, e quindi il genitore può benissimo uscire di casa dopo di loro (anche se comunque si sveglia presto lo stesso, ma non deve necessariamente avere fretta di uscire)!
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Lun Ott 17, 2016 5:30 am

siamo davvero sul soggettivo... c'è chi preferisce le prime ore (io le preferirei, se non avessi i bimbi) e chi le ultime; chi preferisce svegliarsi presto la mattina e chi invece preferisce prendersela comoda. Da orarista dico fortunatamente, perché così le richieste in un senso compensano quelle nell'altro.

In ogni caso queste preferenze non si possono tradurre in diritti, tanto più se le preferenze espresse sono tante e contraddittorie: ricordo una collega che mi chiedeva di entrare sempre in terza ora e contemporaneamente si lamentava del fatto di avere la propria materia sempre alle ultime ore.
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Lun Ott 17, 2016 6:18 am

ushikawa ha scritto:
siamo davvero sul soggettivo... c'è chi preferisce le prime ore (io le preferirei, se non avessi i bimbi) e chi le ultime; chi preferisce svegliarsi presto la mattina e chi invece preferisce prendersela comoda. Da orarista dico fortunatamente, perché così le richieste in un senso compensano quelle nell'altro.

In ogni caso queste preferenze non si possono tradurre in diritti, tanto più se le preferenze espresse sono tante e contraddittorie: ricordo una collega che mi chiedeva di entrare sempre in terza ora e contemporaneamente si lamentava del fatto di avere la propria materia sempre alle ultime ore.

questa collega che pretendeva di entrare alla terza ora e poi si lamentava probabilmente non si rendeva conto di quello che faceva. io mi chiedo come possa esistere gente così...
Tornare in alto Andare in basso
Online
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Lun Ott 17, 2016 9:19 pm

è tutto soggettivo.... io preferisco entrare presto ed uscire presto, così poi la giornata mi sembra più lunga.... se so di entrare tardi non mi viene di alzarmi comunque presto e poltrisco nonostante abbia la sveglia biologica....e poi i ragazzi alla prima ora sono ancora addormentati, l'ultima sono ingestibili....
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Lun Ott 17, 2016 9:38 pm

forza ha scritto:
è tutto soggettivo.... io preferisco entrare presto ed uscire presto, così poi la giornata mi sembra più lunga.... se so di entrare tardi non mi viene di alzarmi comunque presto e poltrisco nonostante abbia la sveglia biologica....

Appunto, e non è molto più piacevole poltrire davvero, in quei giorni in cui ce lo si può permettere? : - )

Ve bene che avendo famiglia si finisce con lo svegliarsi tutti abbastanza presto lo stesso, ma la differenza tra i giorni in cui si deve per forza scappare via di corsa per entrare in classe alle 8, e quelli in cui ce la si può prendere più comoda per una mezz'ora in più, la si apprezza eccome : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
kirserk



Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 12.06.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 1:06 am

nella mia scuola, come detto, la stragrande maggioranza dei docenti chiede come desiderate le prime ore e solo una esigua minoranza chiede che siano segnate come indesiderate; come detto, credo in ciò conti il fatto che, come spesso accade nei licei in città, l'età media dei titolari è decisamente alta e sono pochissimi i/le docenti con figli in età da elementari (le poche richieste di prime ore indesiderate vengono da questi/e); inoltre il fatto che quasi tutti abitino molto vicino alla scuola a mio avviso gioca un ruolo non trascurabile (se per cominciare le lezioni alle 8.15 posso cmq alzarmi alle 7.00 perché abito a 5 minuti a piedi da scuola è un conto; se al contrario dovessi alzarmi alle 6.00 perché occorre perdere mezz'ora in tangenziale+ ricerca del parcheggio ecc. penso che sarebbe un altro, ma, come ha detto qualcuno, qui entrano in gioco anche preferenze personali).
Tornare in alto Andare in basso
kirserk



Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 12.06.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 1:19 am

Aggiungo infine che molti docenti non amano le ore terminali della giornata (cioè quarta e quinta, ossia la fascia dalle 11.15 alle 13.15) per motivi prettamente didattici: dicono che i ragazzi avvertono la stanchezza e che quindi le lezioni rendono meno; in un liceo in cui le lezioni sono prevalentemente frontali questo in effetti è, almeno parzialmente, vero.
Per non parlare delle (rare, in un plesso) seste ore fino alle 14.15: quelle sono quasi ''invendibili'' e rischio il saluto nel momento in cui le affibbio a qualcuno di qualche materia pesante (''ma come? mi ha messo una delle mie tre ore di filosofia alla sesta?'' io ribatto che magari l'alternativa era matematica o latino perché il docente di religione di quella classe ha già altre seste ore altrove e sc. motorie o disegno hanno il vincolo dei laboratori/palestre, ma di solito la cosa non convince molto; tutti CT della nazionale e perfetti facitori di orario).
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 5:44 am

io non ho problemi a fare le prime e le ultime ore; l' unica cosa che non vorrei è la seconda ora libera cioè farne una, poi avere un buco e poi fare altre due o tre ore. l' anno scorso avevo un orario pessimo: un giorno avevo la prima ora, poi un buco e poi altre quattro ore (l' orario era di sei ore) di cui le ultime due (dalle 12 alle 14) in una terza; insomma... un orario pessimo anche dal punto di vista didattico perché fare le ultime due ore in una terza da portare agli esami non è il massimo visto che i ragazzi a quell' ora sono stanchi. in ogni caso i buchi alla terza o alla quarta ora, cioè dopo due o tre ore di lezione, non mi danno fastidio purché non siano tanti, ovviamente...
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 6:19 am

tenete presente però che non esiste un orario in grado di accontentare ogni esigenza didattica e personale di ogni professore.
Un orarista avveduto dovrebbe fare in modo, nei limiti del possibile, che le materie con molte ore cadano sia alle prime ore che a quelle intermedie che alle ultime; dovrebbe variare il più possibile la disposizione oraria delle discipline
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 6:42 am

giusto! ma chissà come mai si fa l' orario ha una sola ora di buco (e ci mette il ricevimento) mentre in molti casi gli ultimi arrivati ne hanno quattro o addirittura cinque... insomma, quella che è difficile fare l' orario e che non è facile accontentare tutti spesso è solo una scusa per fare gli interessi propri e di pochi altri a danno di una buona parte dei colleghi
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 6:53 am

Chi fa l'orario conosce perfettamente le proprie esigenze, meno quelle degli altri, quindi è normale che il suo orario sia più ottimizzato.

Il problema non è che ci siano colleghi con orario perfetto, ma che ci siano colleghi con orario oggettivamente pessimo: l'orarista che preveda per qualche collega orari con quattro, cinque o sei ore di buco, a meno di situazioni davvero complesse da risolvere diversamente, o non è capace o è un disonesto.

Infatti basta distribuire le scomodità orarie su più persone e non fermarsi alla prima soluzione che capita per ottenere un orario più equo e più vicino alle esigenze di tutti.

Poi personalmente mi faccio un orario poco piacevole per me pur di togliere qualche casino altrimenti irrisolvibile nell'orario degli altri.
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 7:10 am

tu sei una persona corretta ma nella stragrande maggioranza dei casi chi fa l' orario non lo è. secondo me chi mette quatro (come è successo a me lo scorso anno) o cinque buchi (come è successo ad una mia amica quest' anno) in una buona parte dei casi è disonesto ma può anche capitare di avere a che fare con persone incompetenti che, magari convinte di operare bene perché mettono tanti buchi a chi abita lontano, non si rende conto di provocare dei danni a chi abita più vicino.
inoltre non è da escludere che chi fa l' orario può e deve seguire dei criteri forniti dal ds o da altri che non è detto siano giusti.
Insomma: spesso succede che non si tiene conto delle esigenze didattiche e questo avviene a discapito degli alunni prima di tutto
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 7:20 am

guarda: per fare un orario con professori che hanno 4 o 5 ore di buco bastano 20 minuti.
Per fare un orario come si deve, con al massimo due ore di buco per docente e il rispetto dei vincoli e dei desiderata, invece, occorrono diverse decine di ore di lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 7:28 am

ushikawa ha scritto:
guarda: per fare un orario con professori che hanno 4 o 5 ore di buco bastano 20 minuti.
Per fare un orario come si deve, con al massimo due ore di buco per docente e il rispetto dei vincoli e dei desiderata, invece, occorrono diverse decine di ore di lavoro.

immaginavo... però i soldi se li prendono lo stesso... è come tante persone che fanno il concorso per DS per una questione di retribuzione. No comment!
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 9:56 am

kirserk ha scritto:
Aggiungo infine che molti docenti non amano le ore terminali della giornata (cioè quarta e quinta, ossia la fascia dalle 11.15 alle 13.15) per motivi prettamente didattici: dicono che i ragazzi avvertono la stanchezza e che quindi le lezioni rendono meno; in un liceo in cui le lezioni sono prevalentemente frontali questo in effetti è, almeno parzialmente, vero.
Per non parlare delle (rare, in un plesso) seste ore fino alle 14.15: quelle sono quasi ''invendibili''

Boh, ripeto che anche questa non la condivido: io insegno in un liceo e trovo molto più scomode le prime ore ANCHE per motivi didattici, visto il tempo che si perde per prendere le presenze e le giustificazioni, lo stillicidio continuo di gente che arriva in ritardo nel corso di tutto il primo quarto d'ora (per cui c'è anche da riaprire il registro, cartaceo o elettronico che sia, e modificare l'annotazione), e tutti quelli che entrano direttamente alla seconda ora, o perché lo fanno apposta per saltare qualche verifica, oppure perché sono accidentalmente arrivati troppo tardi per chiedere di entrare lo stesso alla spicciolata. Se poi si tratta di una scuola che serve un bacino di utenza sparpagliato, con alta percentuale di pendolarismo, in ogni classe ci sono almeno cinque o sei studenti che hanno il permesso fisso per entrare dieci minuti dopo, e già questo condiziona un po' l'avvio della lezione, più tutti quelli che vengono casualmente bloccati dal traffico o dal temporale...
Tornare in alto Andare in basso
Online
boston



Messaggi : 691
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 12:55 pm

ushikawa ha scritto:
guarda: per fare un orario con professori che hanno 4 o 5 ore di buco bastano 20 minuti.
Per fare un orario come si deve, con al massimo due ore di buco per docente e il rispetto dei vincoli e dei desiderata, invece, occorrono diverse decine di ore di lavoro.

La "desiderata"!! Ma quando mai un precario ha avuto il privilegio di esprimere qualcosa, ma va va. Da che mondo è mondo il precario si becca le classi peggiori, orari prevalentemente di merda tipo un giorno con 5 ore di seguito e il giorno successivo un'ora sola e ovviamente mai e dico mai e ribadisco mai un lunedì o un sabato libero. Con quanta gioia gli incartapecoriti in servizio da 30 anni nella stessa scuola mollano al precario di turno le ingestibili prime classi feccia ipsia di 30 alunni e si fanno fare l'orario cucito addosso dall'orariologo!!! Io che detesto le prime ore ho sempre avuto le prime ore, e buchi in cui andare al bar a bere e mangiare pur di passare il tempo vuoto, ho mantenuto bar vicino a certe scuole che se non fosse per me sarebbero falliti. La desiderata..... ahhhahhhha, ma per favore. Benedetto il posto in cui sono adesso.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 2:19 pm

ushikawa ha scritto:
guarda: per fare un orario con professori che hanno 4 o 5 ore di buco bastano 20 minuti.
Per fare un orario come si deve, con al massimo due ore di buco per docente e il rispetto dei vincoli e dei desiderata, invece, occorrono diverse decine di ore di lavoro.


e gli insegnanti su più scuole/plessi/ordini di scuola?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 4:12 pm

boston ha scritto:
ushikawa ha scritto:
guarda: per fare un orario con professori che hanno 4 o 5 ore di buco bastano 20 minuti.
Per fare un orario come si deve, con al massimo due ore di buco per docente e il rispetto dei vincoli e dei desiderata, invece, occorrono diverse decine di ore di lavoro.

La "desiderata"!! Ma quando mai un precario ha avuto il privilegio di esprimere qualcosa, ma va va. Da che mondo è mondo il precario  si becca le classi peggiori, orari prevalentemente di merda tipo un giorno con 5 ore di seguito e il giorno successivo un'ora sola e ovviamente mai e dico mai e ribadisco mai un lunedì o un sabato libero. Con quanta gioia gli incartapecoriti in servizio da 30 anni nella stessa scuola mollano al precario di turno le ingestibili prime classi feccia ipsia di 30 alunni e si fanno fare l'orario cucito addosso dall'orariologo!!! Io che detesto le prime ore ho sempre avuto le prime ore, e buchi in cui andare al bar a bere e mangiare pur di passare il tempo vuoto, ho mantenuto bar vicino a certe scuole che se non fosse per me sarebbero falliti. La desiderata..... ahhhahhhha, ma per favore. Benedetto il posto in cui sono adesso.

"I" desiderata.

Mi chiedo: quale DS "normale" stravolge un quadro cattedre, interrompe la continuità didattica, per dare una classe, magari d'esame, a un docente precario mai visto?
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16416
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 6:48 pm

ushikawa ha scritto:

Infatti basta distribuire le scomodità orarie su più persone e non fermarsi alla prima soluzione che capita per ottenere un orario più equo e più vicino alle esigenze di tutti.

Poi personalmente mi faccio un orario poco piacevole per me pur di togliere qualche casino altrimenti irrisolvibile nell'orario degli altri.

Ho fatto l'orario per anni, seguendo il criterio di cui parli, ma c'era sempre qualcuno che anche dopo mesi di scuola sbuffava nei corridoi.

Un anno, esasperata dalle lamentele di una che (bontà sua!) si adattava ad avere un buco, ma lo voleva il tale giorno alla tale ora, sistemai le mie due ore di lezione alla prima e alla quinta. :-))
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 6:52 pm

fradacla ha scritto:
ushikawa ha scritto:

Infatti basta distribuire le scomodità orarie su più persone e non fermarsi alla prima soluzione che capita per ottenere un orario più equo e più vicino alle esigenze di tutti.

Poi personalmente mi faccio un orario poco piacevole per me pur di togliere qualche casino altrimenti irrisolvibile nell'orario degli altri.

Ho fatto l'orario per anni, seguendo il criterio di cui parli, ma c'era sempre qualcuno che anche dopo mesi di scuola sbuffava nei corridoi.

Un anno, esasperata dalle lamentele di una che (bontà sua!) si adattava ad avere un buco, ma lo voleva il tale giorno alla tale ora, sistemai le mie due ore di lezione alla prima e alla quinta. :-))

è impossibile accontentare tutti; c' è sempre qualcuno che, pur avendo un orario accettabile, si lamenta ugualmente
Tornare in alto Andare in basso
Online
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16416
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 7:08 pm

Poco fa hai attribuito incompetenza e disonestà a chi fa l'orario

rita 76 ha scritto:
tu sei una persona corretta ma nella stragrande maggioranza dei casi chi fa l' orario non lo è. secondo me chi mette quatro (come è successo a me lo scorso anno) o cinque buchi (come è successo ad una mia amica quest' anno) in una buona parte dei casi è disonesto ma può anche capitare di avere a che fare con persone incompetenti che, magari convinte di operare bene perché mettono tanti buchi a chi abita lontano, non si rende conto di provocare dei danni a chi abita più vicino.

adesso riconosci che..

rita 76 ha scritto:

è impossibile accontentare tutti; c' è sempre qualcuno che, pur avendo un orario accettabile, si lamenta ugualmente
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1930
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo    Mar Ott 18, 2016 7:40 pm

Il fatto che una buona parte di quelli che fanno l' orario pensi ai propri interessi non esclude che c' è, cmq, chi ha sempre da lamentarsi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Legittimità e discrezionalità Orario settimanale definitivo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dubbi su completamento di orario tra scuola statale e scuola paritaria
» controllo endometrio
» non ho rispettato l'orario-sono stupida
» io e il mio bambino: sta per finire l'allattamento
» Strage di Capaci

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: