Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 I ragazzi di oggi...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: I ragazzi di oggi...   Lun Ott 17, 2016 1:24 pm

Promemoria primo messaggio :

I ragazzi di oggi sono insolenti, maleducati e arroganti!!! Negli anni, l'esperienza mi è servita per tenerli a bada, ma diventa sempre più impegnativo, devo far ricorso a tutte le mie energie e a fine giornata mi sento sfinita.
Faccio il mio dovere ...sì, ma a che prezzo?
Chi dice che abbiamo tante ferie estive, sa di che lavoro sta parlando??? Me lo sono chiesta spesso e sono certa proprio che non lo sappia.
Tante volte rifletto sulla società che avremo domani, costituita da questi giovani che discutono sempre, rigettano le regole, ma sono loro il futuro!
Forse i genitori dovrebbero collaborare di più con la scuola, non preoccuparsi solo dei voti, ma della personalità, del carattere, dei comportamenti che i figli assumono, non giustificarli ed appoggiarli, ma punirli quando la situazione lo esige.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 7:08 am

Dopo questa serie di citazioni più o meno dotte, vorrei tornare in tema.

Anche se Angie ha espresso il concetto in un modo che si prestava all'ironia, il problema esiste ed è riconosciuto da tutti nel mondo della scuola. C'è addirittura chi sopra ci costruisce grandi teorie, centrate su una sorta di mutazione antropologica della popolazione e quindi delle giovani generazioni, che giustificherebbe la necessità di adottare NUOVE metodologie e strategie didattiche.

Le nuove metodologie didattiche, pur nelle loro diversità, compongono tutte un grande disegno ideologico che prevede lo spostamento di accento dall'istruzione all'apprendimento, dalla trasmissione di conoscenze alla costruzione di competenze, in sostanza dalla cultura all'individuo discente/utente, che diventa il centro intorno al quale orbita tutta la NUOVA scuola.

In questo senso è abbastanza inutile domandarsi se sia nato prima l'uovo (ribaltamento del paradigma didattico) o la gallina (mutazione della società), ma servirebbe invece una riflessione sui risultati di ormai 25 anni di scuola "ribaltata". A mio avviso la focalizzazione sui discenti anziché sul sapere e l'invenzione di una scuola a servizio dell'utenza e del territorio ha portato allo strapotere di studenti e famiglie che, tra gli altri effetti, ha causato un conseguente aumento della maleducazione e dell'arroganza in classe.

E' esperienza comune che alcuni comportamenti in classe non solo non venissero permessi decenni addietro, ma erano anche impensabili dagli stessi alunni; le "marachelle" c'erano anche allora, ma senza quel surplus di sfida o provocazione che c'è adesso. Il professore non era tenuto a guadagnarsi la stima e il rispetto degli studenti, che c'era a prescindere, almeno formalmente; erano gli studenti, semmai, a doversi guadagnare stima e rispetto del professore.

Tutt ciò, ripeto, non è frutto di una presunta mutazione sociale e antropologica alla base del castello di carte della innovazione pedagogica (perché la società nei millenni è cambiata molto più volte e più velocemente dei metodi di insegnamento), ma è frutto degli stessi errori portati dall'ideologia psicopedagogica nella scuola.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 12:02 pm

ludmilla72 ha scritto:
Io da ragazzina, per non essere troppo emarginata, cercavo di convincere me stessa e gli altri che mi piacessero le canzonette... ma la verità era che mi piacevano Verdi e Donizetti (e mi piacciono ancora!)

Le canzoni le ascolto al supermercato perché sono obbligata a farlo.
A me piacciono entrambe le tipologie di musica; ieri mi sono ascoltato la nona di Beethoven, oggi in macchina avevo Jovanotti.

Non sono in contrapposizione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 12:04 pm

ushikawa ha scritto:
Dopo questa serie di citazioni più o meno dotte, vorrei tornare in tema.

Anche se Angie ha espresso il concetto in un modo che si prestava all'ironia, il problema esiste ed è riconosciuto da tutti nel mondo della scuola. C'è addirittura chi sopra ci costruisce grandi teorie, centrate su una sorta di mutazione antropologica della popolazione e quindi delle giovani generazioni, che giustificherebbe la necessità di adottare NUOVE metodologie e strategie didattiche.

Le nuove metodologie didattiche, pur nelle loro diversità, compongono tutte un grande disegno ideologico che prevede lo spostamento di accento dall'istruzione all'apprendimento, dalla trasmissione di conoscenze alla costruzione di competenze, in sostanza dalla cultura all'individuo discente/utente, che diventa il centro intorno al quale orbita tutta la NUOVA scuola.

In questo senso è abbastanza inutile domandarsi se sia nato prima l'uovo (ribaltamento del paradigma didattico) o la gallina (mutazione della società), ma servirebbe invece una riflessione sui risultati di ormai 25 anni di scuola "ribaltata". A mio avviso la focalizzazione sui discenti anziché sul sapere e l'invenzione di una scuola a servizio dell'utenza e del territorio ha portato allo strapotere di studenti e famiglie che, tra gli altri effetti, ha causato un conseguente aumento della maleducazione e dell'arroganza in classe.

E' esperienza comune che alcuni comportamenti in classe non solo non venissero permessi decenni addietro, ma erano anche impensabili dagli stessi alunni; le "marachelle" c'erano anche allora, ma senza quel surplus di sfida o provocazione che c'è adesso. Il professore non era tenuto a guadagnarsi la stima e il rispetto degli studenti, che c'era a prescindere, almeno formalmente; erano gli studenti, semmai, a doversi guadagnare stima e rispetto del professore.

Tutt ciò, ripeto, non è frutto di una presunta mutazione sociale e antropologica alla base del castello di carte della innovazione pedagogica (perché la società nei millenni è cambiata molto più volte e più velocemente dei metodi di insegnamento), ma è frutto degli stessi errori portati dall'ideologia psicopedagogica nella scuola.
Analisi corretta, ma purtroppo l'abbiamo ripetuta 100 volte e rimaniamo inascoltati; ogni tanto una canzonetta aiuta a recuperare l'equilibrio.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:01 pm

precario_acciaio. ha scritto:

Divertirsi è un conto, prendere la merenda è un altro.

per me quello è divertimento.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:02 pm

La Tortuga ha scritto:
Mustang, nel bombolone della tua vittima ci mettevi l olio di ricino? ;)))))

no, la pensava come me; scherzi tra camerata.
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:03 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Quel che non ti ammazza ti fortifica, una volta la scuola ammazzava alcuni e fortificava gli altri.

Non eri tu che contestavi la mia teoria che solo il più forte va avanti e il debole va la sciato al proprio destino?
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:05 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Che dire delle tette delle ragazze che premevano sul petto quando si ballavano i lenti ?
o come passeggere in motorino e si usava solo il freno davanti.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:13 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Io da ragazzina, per non essere troppo emarginata, cercavo di convincere me stessa e gli altri che mi piacessero le canzonette... ma la verità era che mi piacevano Verdi e Donizetti (e mi piacciono ancora!)

Le canzoni le ascolto al supermercato perché sono obbligata a farlo.
A me piacciono entrambe le tipologie di musica; ieri mi sono ascoltato la nona di Beethoven, oggi in macchina avevo Jovanotti.

Non sono in contrapposizione.


Toto Cutugno?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:15 pm

ushikawa ha scritto:
Dopo questa serie di citazioni più o meno dotte, vorrei tornare in tema.

Anche se Angie ha espresso il concetto in un modo che si prestava all'ironia, il problema esiste ed è riconosciuto da tutti nel mondo della scuola. C'è addirittura chi sopra ci costruisce grandi teorie, centrate su una sorta di mutazione antropologica della popolazione e quindi delle giovani generazioni, che giustificherebbe la necessità di adottare NUOVE metodologie e strategie didattiche.

Le nuove metodologie didattiche, pur nelle loro diversità, compongono tutte un grande disegno ideologico che prevede lo spostamento di accento dall'istruzione all'apprendimento, dalla trasmissione di conoscenze alla costruzione di competenze, in sostanza dalla cultura all'individuo discente/utente, che diventa il centro intorno al quale orbita tutta la NUOVA scuola.

In questo senso è abbastanza inutile domandarsi se sia nato prima l'uovo (ribaltamento del paradigma didattico) o la gallina (mutazione della società), ma servirebbe invece una riflessione sui risultati di ormai 25 anni di scuola "ribaltata". A mio avviso la focalizzazione sui discenti anziché sul sapere e l'invenzione di una scuola a servizio dell'utenza e del territorio ha portato allo strapotere di studenti e famiglie che, tra gli altri effetti, ha causato un conseguente aumento della maleducazione e dell'arroganza in classe.

E' esperienza comune che alcuni comportamenti in classe non solo non venissero permessi decenni addietro, ma erano anche impensabili dagli stessi alunni; le "marachelle" c'erano anche allora, ma senza quel surplus di sfida o provocazione che c'è adesso. Il professore non era tenuto a guadagnarsi la stima e il rispetto degli studenti, che c'era a prescindere, almeno formalmente; erano gli studenti, semmai, a doversi guadagnare stima e rispetto del professore.

Tutt ciò, ripeto, non è frutto di una presunta mutazione sociale e antropologica alla base del castello di carte della innovazione pedagogica (perché la società nei millenni è cambiata molto più volte e più velocemente dei metodi di insegnamento), ma è frutto degli stessi errori portati dall'ideologia psicopedagogica nella scuola.


Visto che lo abbiamo detto 1000 volte propongo un brivido e vi lancio una provocazione (ma nemmeno tanto)...
gli insegnanti invece sono rimasti gli stessi, fermi? Perché non analizziamo mai quello che conosciamo meglio? Com'è la qualità attuale dell'insegnamento?
Se siamo così ininfluenti nella "mutazione" della scuola, forse non è così azzardato proporre la didattica digitale
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:27 pm

La qualità degli insegnanti si abbassa se fai sì che l'insegnamento, per molti laureati, sia il passo prima della canna del gas.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:28 pm

ushikawa ha scritto:
La qualità degli insegnanti si abbassa se fai sì che l'insegnamento, per molti laureati, sia il passo prima della canna del gas.


Quindi irrilevanti...
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:37 pm

ushikawa ha scritto:
La qualità degli insegnanti si abbassa se fai sì che l'insegnamento, per molti laureati, sia il passo prima della canna del gas.
a me sembra che sia il contrario; per molti neolaureati è l'avvio nel mondo del lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 2:40 pm

ushikawa ha scritto:
La qualità degli insegnanti si abbassa se fai sì che l'insegnamento, per molti laureati, sia il passo prima della canna del gas.

anche questi sono insegnanti, di esperienza e molto ascoltati, e magari hanno anche ragione loro.
Ammettiamo almeno che nella categoria c'è un (bel) po' di tutto
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/10/18/compiti-casa-altro-che-studenti-vanno-dati-genitori-e-maestri/3104760/
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 8:37 pm

Mustang ha scritto:
La Tortuga ha scritto:
Mustang, nel bombolone della tua vittima ci mettevi l olio di ricino? ;)))))

no, la pensava come me; scherzi tra camerata.

La parola "camerata" è indeclinabile?

Come "gli astronauta", "i tema" e "le donne incinta"? : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 9:12 pm

Con un plurale si confondono
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 9:18 pm

paniscus_2.0 ha scritto:


La parola "camerata" è indeclinabile?

Come "gli astronauta", "i tema" e "le donne incinta"?  : - )
brava...hai trovato un errore...solo a quello ti puoi attaccare...
Tornare in alto Andare in basso
Mustang



Messaggi : 3695
Data d'iscrizione : 12.04.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 9:19 pm

lucetta10 ha scritto:
Con un plurale si confondono
parlate voi che siete quelli dei titoli al femminile...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 10:57 pm

Mustang ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Quel che non ti ammazza ti fortifica, una volta la scuola ammazzava alcuni e fortificava gli altri.

Non eri tu che contestavi la mia teoria che solo il più forte va avanti e il debole va la sciato al proprio destino?
Non ero io a contestarla in passato, ma la posso contestare ora; al debole vanno offerte opportunità dignitose ma alla sua portata.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 662
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mar Ott 18, 2016 11:08 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Quella secondo cui il festival di Sanremo sarebbe "diventato" una puttanata solo in anni recenti, mentre prima non lo era, GIURO che mi mancava  : - )


C' era Sanremo e c' erano "i Fratelli karamazov "e altri grandi della letteratura;

Oggi ci sono Sanremo e tante belle trasmissioni di voyerismo giudiziario, per tacer dei reality.

C'e' una bella differenza.

Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mer Ott 19, 2016 7:25 am

ci sono stati sanremo più o meno buoni da sessant'anni in qua: tutto è dipeso dal gioco astrale delle convenienze.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mer Ott 19, 2016 8:42 am

angie ha scritto:
I ragazzi di oggi sono insolenti, maleducati e arroganti!!! Negli anni, l'esperienza mi è servita per tenerli a bada, ma diventa sempre più impegnativo, devo far ricorso a tutte le mie energie e a fine giornata mi sento sfinita.
Faccio il mio dovere ...sì, ma a che prezzo?
Chi dice che abbiamo tante ferie estive, sa di che lavoro sta parlando??? Me lo sono chiesta spesso e sono certa proprio che non lo sappia.
Tante volte rifletto sulla società che avremo domani, costituita da questi giovani che discutono sempre, rigettano le regole, ma sono loro il futuro!
Forse i genitori dovrebbero collaborare di più con la scuola, non preoccuparsi solo dei voti, ma della personalità, del carattere, dei comportamenti  che i figli assumono, non giustificarli ed appoggiarli, ma punirli quando la situazione lo esige.


I ragazzi di oggi sono figli, alunni, nipoti e amici di chi sta scrivendo nel topic "l'ennesima classe di buzzurri"

Cosa ci aspettiamo?

Sono nostri i ragazzi di oggi, da noi stanno imparando, cara Angie.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
La Tortuga



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 13.10.16

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mer Ott 19, 2016 9:21 am

Rilevo con estrema disapprovazione come nessuno abbia citato,riferendosi al titolo del post ,la famosa canzone di Luis Miguel del 1985..urge formazione ed aggiornamento per i docenti
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Mer Ott 19, 2016 10:25 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Io da ragazzina, per non essere troppo emarginata, cercavo di convincere me stessa e gli altri che mi piacessero le canzonette... ma la verità era che mi piacevano Verdi e Donizetti (e mi piacciono ancora!)

Le canzoni le ascolto al supermercato perché sono obbligata a farlo.
A me piacciono entrambe le tipologie di musica; ieri mi sono ascoltato la nona di Beethoven, oggi in macchina avevo Jovanotti.

Non sono in contrapposizione.

No. non lo sono affatto.
Anch'io sono onnivora...musicalmente parlando!;-)
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Gio Ott 20, 2016 1:39 am

Ire ha scritto:
angie ha scritto:
I ragazzi di oggi sono insolenti, maleducati e arroganti!!! Negli anni, l'esperienza mi è servita per tenerli a bada, ma diventa sempre più impegnativo, devo far ricorso a tutte le mie energie e a fine giornata mi sento sfinita.
Faccio il mio dovere ...sì, ma a che prezzo?
Chi dice che abbiamo tante ferie estive, sa di che lavoro sta parlando??? Me lo sono chiesta spesso e sono certa proprio che non lo sappia.
Tante volte rifletto sulla società che avremo domani, costituita da questi giovani che discutono sempre, rigettano le regole, ma sono loro il futuro!
Forse i genitori dovrebbero collaborare di più con la scuola, non preoccuparsi solo dei voti, ma della personalità, del carattere, dei comportamenti  che i figli assumono, non giustificarli ed appoggiarli, ma punirli quando la situazione lo esige.


I ragazzi di oggi sono figli, alunni, nipoti e amici di chi sta scrivendo nel topic "l'ennesima classe di buzzurri"

Cosa ci aspettiamo?

Sono nostri i ragazzi di oggi, da noi stanno imparando, cara Angie.

Io non mi identifico in loro e non trasmetto questo comportamento fortemente discutibile.
Per fortuna non sono tutti uguali!Ci dobbiamo impegnare ed insegnare il vero valore di ogni cosa e soprattutto l'educazione.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: I ragazzi di oggi...   Gio Ott 20, 2016 6:02 am

La Tortuga ha scritto:
Rilevo con estrema disapprovazione come nessuno abbia citato,riferendosi al titolo del post  ,la famosa canzone di Luis Miguel del 1985..urge formazione ed aggiornamento per i docenti

ti sbagli, sono stato io a farlo!
Tornare in alto Andare in basso
 
I ragazzi di oggi...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Oggi al posto al sole
» Oggi il mio piccolo compie 3 mesi
» oggi mi sento felice!!!!!
» Buona domenica:cosa cucinate oggi?
» oggi la mia collega....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: